Alert - Nibiru is coming

Il Pensiero di Angeli in Astronave

Angeli in Astronave è distaccato da tutti coloro che professano amore…e in realtà guadagnano con la sapienza che non gli appartiene… ribadisco …nomi altisonanti … artefatti di strani effetti speciali …visivi o non… strumentalizzare… gruppi di appartenenza…donazioni … plagio… bugie da effetto… mancanza di umiltà… falsi nel pubblico…violenti nelle mura domestiche… guru e maestri …diffidate da ogni cosa artefatta… l’Amore unisce in semplicità…non ha bisogno di una carta scritta…la Verità non si vende ne si compra…fatene tesoro… Dolbyjack!

"Con riferimento al Decreto legislativo 9 aprile 2003, n.70 che si occupa di Attuazione della direttiva 2000/31/CE. Facendo anche riferimento al libro verde sulla tutela dei minori e della dignità umana nei servizi audiovisivi e di informazione COM (96) 483, il presente sito web: (Angeli in Astronave) è fruibile a soli Maggiorenni e pertanto proibito a tutti coloro che siano sofferenti psichici o vulnerabili ad informazioni di questo tipo e quindi influenzabili dal punto di vista psicologico.”

Buona Navigazione Cari Angeli, Namasté..

Video Discosure-Nibiru e Mauro Biglino

Riflessioni

La dottrina e pratica più blasfema della Chiesa Cattolica è quella della transustanziazione e del sacrificio della messa. La transustanziazione (fatta dogma dal concilio Lateranense IV nel 1215, elaborata in seguito da Tommaso d'Aquino e sancita definitivamente dal Concilio di Trento) insegna che: il pane e il vino, al momento della consacrazione vengono dal sacerdote cambiati nel corpo e nel sangue di Gesù Cristo (ogni giorno quindi vengono all'esistenza migliaia e migliaia di nuovi Gesù). La Scrittura insegna che nella cena c'è solo la presenza spirituale di Gesù (Luca 22:19-20; Giovanni 6:63; 1 Corinzi 11:26). Inoltre, nell'adorazione dell'ostia, la Chiesa di Roma adora un dio fatto dalle mani di uomini. Questo è il colmo dell'idolatria, ed è completamente contrario allo spirito del Vangelo che richiede di adorare Dio in spirito e verità (Giovanni 4:23-24). Carlo Fumagalli ex prete ed antropologo

Rasoio di Ockam suggerisce che: "tra varie spiegazioni possibili di una data osservazione, quella più semplice ha maggiori possibilità di essere vera".

DA QUANDO E' DIVENTATO REATO AVER CARA LA VITA?

"Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa".

Disclose.tv - ANONYMOUS MESSAGE TO NASA ABOUT ETS
http://www.disclose.tv/action/viewvideo/104638/ANONYMOUS_MESSAGE_TO_NASA_ABOUT_ETS/ Agenzia spaziale più importante del mondo, ti abbiamo osservato e ascoltato per molto tempo, siamo contrariati dalle tue costanti smentite e insabbiamenti, sappiamo tutti i tuoi piccoli e sporchi segreti e i trucchetti che usi. Sappiamo come hai falsato tutte le immagini della superfce dei pianeti e dei satelliti che li circondano, sappiamo come hai falsato e nascosto la verità al mondo. Ora abbiamo abbastanza filmati immagini e informazioni che tu non hai. Saremo capaci di mostrare la verità e lo faremo presto, pensi che stiamo bleffando? allora ascolta, la complessità della loro abilità è incomprensibile[...]l'ormeggio dei loro veicoli sembra molto NASA(non diciamo di più) è per i tuoi trucchi?Sappiamo anche come hai rilasciato strani fotogrammi che mostrano dischi che visitano e poi lasciano la terra e hai consigliato agli astronauti di menzionare volta per volta gli ufo, questo è per far credere che sai molto poco di quello che stà accadendo (mentre altri pensano di aver trovato la verità) ma in realtà la verità è così incomprensibilmente vasta e così semplice che sfugge anche ai migliori dispositivi e menti. Ora, sai che facciamo sul serio. Ora ci rivolgiamo a tutti i cittadini del mondo, le entità extradimensionali non sono malvagie come vogliono farvi credere, al contrario, hanno creato il nostro universo quindi sono presenti da prima di noi, non c'è nienti di cui temere, questo è l'inizio della rivoluzione spirituale ed evoluzione della specie umana Traduzione per Angeli in Astronave Raffaele V.

video prova

La morte non esiste è una invenzione della Chiesa Cattolica - Guarda il video e capirai| Nuove tecnologie ci renderanno liberi

sabato 1 dicembre 2012

Structures on Mars

Anonymous - Nibiru Planet Exposed *INPORTANT MESSAGE*(Please Mirror)

Nel percorso di consapevolezza non usate la parola c**o....

3MIN News December 1, 2012

Dark Star, la Stella Oscura che illuminerà il Cielo

Dark Star, la Stella Oscura che illuminerà il Cielo

Negli ultimi tempi, attraverso il mondo di internet, si sta sempre più divulgando l’idea che un secondo Sole possa presto fare la sua comparsa nella nostra incantevole volta stellata.

Certamente non è una novità…questa idea altro non sarebbe che una sorta di versione rivisitata ed evoluta della teoria riguardante l’imminente ritorno del Pianeta X, Nibiru, con la variante che…da “semplice” pianeta teorizzato si è passati ora all’idea che si possa trattare in realtà di una Stella Nana Bruna, addirittura la compagna binaria del nostro Sole.

Le nane brune sono difficili da trovare. Loro “ardono solo fievolmente”, emettendo la maggior parte della loro radiazione negli infrarossi. Questo perché sono sotto il limite stellare di 0.08 masse-solari e non riescono ad innestare il processo di fusione stellare. In generale, ci si aspetta che la luminosità di una nana bruna possa essere all’incirca un centomillesimo di volte di quella del Sole, tuttavia emettono comunque una potentissima radiazione.

Attorno ad essa si possono formare pianeti orbitanti di notevoli dimensioni, come Saturno ad esempio. Inoltre, da recenti studi, la temperatura di una mini nana bruna è stata stimata circa di 2000°C, il che significa che ogni pianeta da 1.5 a 7 milioni di chilometri di distanza potrebbe mantenere acqua liquida. Questo dato attesta di fatto che può formarsi la vita anche in un sistema stellare con queste caratteristiche.

Contrariamente alla descrizione implicata dal suo nome, la nana bruna appare rossa, molto rossa. Una nana bruna fu scoperta nelle vicinanze del sistema solare da Maria Theresa Ruiz, dell’ESO (Osservatorio dell’Europa Meridionale) nel 1997, una scoperta che offre un potenziale maggiore per approfondire e migliorare gli studi di questi oggetti sfuggevoli. Lei li denominò KELU-1, il termine che sta per “rosso” nel linguaggio delle popolazioni indigene del centro Cile.

La teoria sul “secondo Sole” diventa sempre più intrigante e incredibilmente interessante, abbiamo voluto quindi sommare un po’ di argomenti a riguardo, confrontandoli anche con antiche ed importanti profezie del passato e messaggi del presente. Il tutto porta seriamente a credere che questo corpo spaziale sia molto più vicino di quanto si possa pensare e che…potrebbe addirittura trattarsi di un “piccolo” sistema stellare.

Ma facciamo ora un piccolo passo indietro nel tempo e vediamo ciò che si diceva 30 anni fa…

Era il 17 giugno 1982, la NASA in un comunicato stampa dell’Ames Research Center riconobbe ufficialmente la possibilità dell’esistenza di ”qualche genere di oggetto misterioso” oltre i pianeti estremi del nostro Sistema Solare. Diversi articoli rilasciati dalla stampa dell’epoca confermarono che gli scienziati stavano cercando davvero il Pianeta X.

Sempre nel 1982, precisamente il 28 giugno, la rivista americana Newsweek si occupò del Pianeta X in un articolo intitolato “Does the Sun Have a Dark Companion?” (Il Sole ha un Compagno Oscuro?), questo articolo riportava: “Un compagno oscuro potrebbe produrre la forza non visibile che sembra trascinare Urano e Nettuno, accelerandoli fino ad un certo punto nelle loro orbite e trattenendoli mentre passano…la migliore scommessa è una Stella Oscura che orbiti ad almeno 50 miliardi di miglia oltre Plutone…Si tratta probabilmente di una Nana Bruna, o una stella di neutroni”.

Nel 1983 ci fu una svolta riguardante il Pianeta X. Gerry Neugebauer a capo dell’IRAS dichiarò: “Un corpo celeste, probabilmente grosso come il gigantesco pianeta Giove, e forse così vicino alla Terra da poter far parte di questo Sistema Solare, è stato trovato in direzione della costellazione di Orione da un telescopio orbitante denominato IRAS…Posso solo dire che non sappiamo di che cosa si tratti”.

In quel periodo gli scienziati dell’IRAS ipotizzarono addirittura che questo corpo misterioso poteva essere in fase di avvicinamento rispetto alla Terra. James Houck, a quei tempi membro del team scientifico dell’IRAS, dichiarò che non si trattava di una cometa, perché una cometa non poteva essere così grossa come risultava dalle loro osservazioni e si sarebbe probabilmente spostata maggiormente di quanto osservato. “E’ possibile, come fu sottolineato dal quotidiano americano, che si tratti del Pianeta X che gli astronomi hanno invano cercato”.

Purtroppo per noi, ci troviamo come sempre in una situazione nella quale “si dice tutto e si dice niente”…abbiamo un chiaro esempio da parte della NASA sulla dichiarazione “storica” riguardante la recente scoperta fatta su Marte (tracce di vita organica o rocce levigate dall’acqua..poco cambia)…sappiamo bene che sul pianeta rosso esistono delle autentiche prove come strutture artificiali appartenute di certo ad antichissime civiltà di un lontanissimo passato (questo anche sulla Luna). Eppure dobbiamo come sempre aspettare ed accettare futili dichiarazioni da parte della scienza ufficiale, utili a scrivere pagine di una “finta storia” che continua da secoli…nei secoli dei secoli.

Siamo quindi costretti ad accontentarci di verità che hanno più il sapore di un’autentica presa in giro che non finirà mai e che lascia solo l’amaro in bocca, specie in periodi come questi ultimi anni, durante i quali abbiamo raccolto centinaia di migliaia di NOSTRE VERE PROVE riguardanti una dilagante ed effettiva presenza extraterrestre attivissima sul nostro pianeta.

Il secondo Sole e le Profezie

A sostegno sulla possibile esistenza di una stella binaria in avvicinamento ci sono anche numerose profezie, le quali sembrano indicare proprio il passaggio di un secondo Sole all’interno del nostro Sistema Solare.
Nel crop circle apparso ad Avebury Manor, nel Luglio 2008, c’è un chiaro messaggio che fa pieno riferimento ad una presunta stella che si appresta ad entrare nel nostro Sistema Solare e che causerebbe un’espansione del Sole. Questo crop circle è di certo il più importante tra tutti quelli di tipo astronomico e contiene delle autentiche rivelazioni sugli eventi futuri della Nuova Era.

Gli extraterrestri hanno “parlato” chiaro in questo pittogramma e non vi è spazio per altri tipi di interpretazioni a riguardo se non quella riguardante un totale stravolgimento che accadrà al nostro Sistema Solare, dovuto ad un mutamento scatenato, forse, da una misteriosa stella che fa “irruzione” nel nostro sistema planetario. Dunque…un secondo Sole.
Gli Hopi descrivono un evento analogo…quello dell’arrivo della Stella Rossa Kachina, che si avvicinerà tanto da “sedersi” nei nostri cieli a guardarci.

Essi la descrivono come portatrice di grandi cambiamenti che si sarebbero abbattuti sulla Terra durante i tempi finali…nel periodo della purificazione.

Anche Nostradamus, considerato da molti come uno tra i più importanti scrittori di profezie della storia, scrisse di un evento riguardante l’apparizione di un secondo Sole nei nostri cieli. Dalle misteriose pagine delle sue profezie egli riporta la seguente quartina:

La Grande Stella nel Cielo Brillerà per Sette notti
   Nel cielo si vedranno apparire due Soli
   Il Gran Mastino Urlerà tutta la notte
   quando il Gran Pontefice lascerà la sua terra”

Le letture di Edgar Cayce parlano dei tempi finali, ma non menzionano mai il 2012. Tuttavia la “zona” del 2012, identificata da diversi ricercatori, sembra compatibile con una data in almeno una lettura. La lettura 1602-3 identifica il 1998 come “…il tempo di attività prodotte dai cambiamenti graduali che si stanno verificando”, segnando quell’anno come un segnavia per seguire le tendenze future.

Perfino Giordano Bruno, finito sul rogo il 17 Febbraio 1600, ci ha lasciato delle annotazioni che fanno riferimento al futuro dell’umanità.
L’uomo viaggerà nel cosmo e dal cosmo apprenderà il giorno della sua fine [...] proprio quando l’uomo si crederà padrone del cosmo molte ricche città faranno la fine di Sodoma e Gomorra [...] un Sole Nero inghiottirà nello spazio il Sole, la Luna, e tutti pianeti che ruotano intorno al Sole.

Le ultime due righe, descritte da Bruno, sono decisamente significative, fanno pieno riferimento all’apparizione di un secondo Sole, nero perché non luminoso, così come non è luminosa una “nana bruna” se confrontata ad una stella. Il “Sole Nero” perturberà tutti i pianeti a causa del suo forte calore e del suo campo gravitazionale potentissimo, dovuto alla propria massa ciclopica, la quale altererà drasticamente le reazioni termonucleari di fusione del nostro Sole.
L’umanità apprenderà dall’osservazione del cielo “il giorno della sua fine”, nel momento in cui “viaggerà nel cosmo”. Solo nel Novecento l’uomo ha iniziato a compiere viaggi nello spazio: è quindi certo che Bruno prevede che gli avvenimenti di cui parla si verificheranno in una data non precisata a partire dal XX secolo e non prima.

Dunque sono molti i punti in comune che portano a credere che ci sarà un grande cambiamento nell’imminente futuro.

Se davvero una nana bruna entrerà nel nostro Sistema Solare potrebbe gradualmente aumentare di luminosità a seconda della distanza dal Sole, intensificando il proprio calore e rivelando così la sua vera potenza nascosta che risorgerebbe proprio avvicinandosi alla nostra stella. La nana bruna si trasformerebbe a tutti gli effetti in un corpo spaziale ben più luminoso…non abbastanza grande da diventare la stella protagonista del nostro sistema planetario…ma sufficientemente splendente da apparire come un secondo Sole.

Scritto da Dan Keying

per Segnidalcielo.it

http://www.segnidalcielo.it/2012/12/01/dark-star-la-stella-oscura-che-illuminera-il-cielo/

Breaking News BEST UFO Sighting Witnessed on Video November 30,2012


http://www.segnidalcielo.it/2012/12/01/inghilterra-invasione-ufo-a-middlesbrough/

venerdì 30 novembre 2012

LLUVIA DE FUEGO EN MÉXICO 2012 ( CHEMTRAILS ovni ufo )



http://www.segnidalcielo.it/2012/11/30/messico-misteriosa-pioggia-di-fuoco-nei-cieli-di-monterrey-il-video/

TOP 10 Stories This Week You Should Not Miss–30/11/2012

Disclose.tv Logo

UFOs Disclosed! Watch This!
Want to advertise in this newsletter or on Disclose.tv? Click here!
TOP 10 Stories This Week You Should Not Miss

Mounting evidence of space aliens living amoung us
Mounting Evidence Of Space Aliens Living Amoung Us
A few days ago, a Memphis, TN woman called into TN MUFON to report that she was sure she had just had an encounter with an alien/human hybrid baby at Cosco’s in Cordova, Tennessee. She and her granddaughter had gone there to pick-up a birthday cake ... more

The Alien Interview: Top secret U.S. Army interview transcripts leaked
The Alien Interview: Top Secret U.S. Army Interview Transcripts Leaked
The content of the book "Alien Interview" is the letter, official Top Secret U.S. Army Air Force interview transcripts and personal notes the author received from the late Matilda O'Donnell MacElroy ... more

2012 Mayan Apocalypse Rumors Have Dark Side, NASA Warns
2012 Mayan Apocalypse Rumors Have Dark Side, NASA Warns
NASA scientists took time on Wednesday (Nov. 28) to soothe 2012 doomsday fears, warning against the dark side of Mayan apocalypse rumors — frightened children and suicidal teens who truly fear the world may come to an end Dec. 21 ...more

List Of All Fema Concentration Camps In America Revealed
List Of All Fema Concentration Camps In America Revealed
There over 800 prison camps in the United States, all fully operational and ready to receive prisoners. They are all staffed and even surrounded by full-time guards, but they are all empty ... more

Offline: Syria Has Disappeared From the Internet
Offline: Syria Has Disappeared From The Internet
The research firm Renesys, which keeps track of the status and health of the technical underpinnings of the Internet around the world, just reportedthat at 10:26 UTC this morning — which, by my watch, would have been 5:26 am ET — effectively all of Sy ... more

NASA Scientists Working On Missile To Destroy Doomsday Asteroid
NASA Scientists Working On Missile To Destroy Doomsday Asteroid
A source deep inside the National Aeronautics and Space Administration has told Inothernewz.com that the agency has employed over one hundred scientists to work on a missile to destroy an asteroid that is on track to impact the Earth on December 21, 2012 ... more

Serbian council issues vampire alert
Serbian Council Issues Vampire Alert
Sales of garlic are booming in western Serbia after the local council issued a public health warning that a vampire was on the loose ... more

New radar video footage of the "Baltic Sea Anomaly" released
New Radar Video Footage Of The "Baltic Sea Anomaly" Released
Dennis Aasberg of the Ocean X Team just released new radar video footage (see below) of the "Baltic Sea Anomaly". His latest comment on his Facebook page was "we have been down with the ROV 30 hours ... all I can say it is not normal ...more

Fearing a 2012 Apocalypse, Man Tries to Build His Own Ark
Fearing A 2012 Apocalypse, Man Tries To Build His Own Ark
No, God didn’t reveal himself to Lu Zhenghai in a vision. The man from Urumqi, China was simply afraid the rumors about the apocalypse happening in December of 2012 might be true, so he decided to follow Noah’s example and build an ark ...more

US planned to blow up the moon
US Planned To Blow Up The Moon
The United States planned to blow up the moon with a nuclear bomb during the cold war, according to reports ... more

Uno Stargate in Messico? Il governo messicano tenta di calmare le voci sugli UFO del Vulcano Popocatepetl

Uno Stargate in Messico? Il governo messicano tenta di calmare le voci sugli UFO del Vulcano Popocatepetl

Cosa  diavolo sta succedendo sul Popocatepetl? Alcune persone sono convinte che nella bocca del vulcano messicano ci sia un vero e proprio stargate, attraverso il quale veicoli di origine non terrestre transitano indisturbati. Gli avvistamenti hanno creato abbastanza clamore tanto da spingere il governo messicano a tentare di fornire una spiegazione ufficiale e plausibile del misterioso fenomeno.

vulcano-messico-ufo-00.jpg

La Segreteria del Governo (SEGOB) e la Protezione Civile Nazionale (CENAPRED) hanno diramato una nota informativa sulle immagini del 25 ottobre 2012 riprese sul vulcano Popocatepetl, nelle quali è possibile osservare un gigantesco oggetto luminoso tuffarsi all’interno del cratere.

Secretaria de Gobernación (SEGOB) Sistema Nacional de Protección Civil CENAPRED

Alle 22:44 del 25 ottobre 2012, la telecamera del CENAPRED, che si trova presso la stazione di monitoraggio continuo Altzomoni del vulcano  Popocatepetl, ha registrato la manifestazione e il transito di un segnale luminoso, intensamente luminoso, nel quadrante in alto a sinistra dell’immagine, che si muove a grande velocità, aumentando la sua luminosità e, a quanto pare, introdursi nel cratere del vulcano. La presenza di questo segnale luminoso nell’immagine ha una durata di circa 3 secondi.

Popocatepetl-cenapre-01.png

La telecamenre del CENAPRED presso Altzomoni si trova a 11 chilometri dal cratere del vulcano  Popocatepetl e a pochi metri di distanza dal punto in cui la società Televisa ha installato una sua telecamera sulla quale sono state registrate immagini simili che sono state poi ritrasmesse sul “Noticiero con Joaquin Lopez Doriga”, programma andato in onda nella notte di venerdì 25 ottobre 2012.

Va sottolineato che le differenze di forma, lunghezza, ombra e luminosità tra le immagini del CENAPRED e quelle di Televisa sono dovute ai particolari aspetti tecnici di ciascuna attrezzatura, soprattutto alla loro differente risoluzione. Inoltre, l’angolo visuale delle immagini del CENAPRED è molto più ampio, mentre la attrezzatura di Televisa sono molto più sensibili alla luce.

Durante la discesa del segnale luminoso, nessuna delle stazioni di monitoraggio del vulcano ha registrato significativi eventi sismici. Le registrazioni non mostrano alcuna variazione che potrebbe essere associata al possibile impatto di un oggetto all’interno del cratere o nelle sue vicinanze.

Il comportamento eruttivo del vulcano  Popocatepetl, nei giorni successivi all’evento, è rimasto entro i parametri normali. Il sistema di monitoraggio sismico registra, normalmente, tra i 35 e i 70 eventi al giorno. Questi eventi sono di bassa-media intensità, con emissioni di vapore acqueo, gas e piccole quantità di cenere. Il 25 ottobre sono stati registrati 45 eventi di intensità moderata. L’evento più rilevante è stato registrato immediatamente prima dell’avvistamento dell’oggetto luminoso, alle ore 20:42.

Popocatepetl-cenapre-02.png

Il vulcano ha emesso uno sbuffo di vapore acqueo e gas in direzione sud-ovest, con un aumento dell’incandescenza poco al di sopra del cratere, fenomeno che è stato possibile osservare in modo costante per tutta la notte.

Le differenze tra le due telecamere è significativo, poichè il campo visivo più ampio delle immagini del CENAPRED consente all’osservatore di vedere l’apparizione del segnale luminoso e l’aumento progressivo della sua luminosità, mentre nelle immagini di Televisa, l’oggetto ha già raggiunto il suo massimo splendore quando entra nel cratere.

Si deve anche considerare che entrambe le telecamere sono impostate in modalità “visione notturna”, caratteristica che rende gli strumento particolarmente sensibili in condizione di scarsità di luce, saturando i pixel di luce intensa, esagerando le sue dimensioni. Questo potrebbe spiegare la strana forma rettangolare del segnale luminosità al massimo del suo splendore.

Un’osservazione dettagliata delle immagini, ci permette di affermare che l’oggetto non sembra entrare nel cratere. Piuttosto, il segnale sembra muoversi molto più indietro al cratere. La sua comparsa nella parte superiore dell’atmosfera, al sua traiettoria e l’aumento della sua luminosità permettono di ipotizzare che si tratti di un meteorite particolarmente brillante, noto anche come bolide (a quanto pare doveva essere bello grosso stò meteorite! n.d.N.).

Nel periodo dell’anno nel quale è avvenuto l’avvistamento, avvengono due “piogge meteoritiche”. In primo luogo, le Orionidi, attive dal 2 ottobre al 7 novembre, raggiungendo nella notte del 20 ottobre il picco di circa 25 meteoriti all’ora. In secondo luogo, le Tauridi, attive dal 1° ottobre al 25 novembre, con un picco di 5 meteoriti all’ora nella notte del 5 novembre. I nomi dati a questi fenomeni sono dovuti alle traiettorie seguite dai meteoriti che sembrano originarsi dalle regioni di cielo delle costellazioni di Orione e del Toro.

Le Orionidi tendono ad essere meteoriti che entrano nell’atmosfera terrestre ad alta velocità e sono di piccole dimensioni (quanto i granelli di sabbia), producendo una serie di scie luminose che durano meno di un secondo. Le Tauridi, invece, sono costituite da frammenti un pò più grandi (come la ghiaia) e si muovono più lentamente, generando spesso bolidi, vale a dire meteoriti molto luminosi (possono superare la luminosità di Venere) che viaggiano per alcuni secondi prima di consumare se stessi. La traiettoria dell’oggetto visibile nella fotocamera di Altzomoni coinciderebbe con quella che potrebbe essere originata da un Tauride.

Di seguito è possibile osservare la sequenza di immagini scattate dalla telecamera del CENAPRED, una ogni 25 secondi, dove si può osservare il bolide dalla sua comparsa, fino a quando scompare dietro (o dentro?) il vulcano. Considerando che il cratere ha un’ampiezza di 800 metri, la scia del bolide luminoso non supera i 200 metri apparenti di lunghezza. La sua traiettoria, leggermente inclinata da sinistra a destra, dovrebbe avere la sua origine dalla costellazione del Toro, che in quel momento è visibile all’orizzonte.

L’immagine generata dal programma Stellarium 0.7.1. (foto sotto) mostra la mappa del cielo sopra Altzomoni il 25 ottobre alle ore 20:44. In giallo è segnata la traiettoria seguita dal bolide e in rosso l’estensione della sua traiettoria, verso il Toro vicino alle Pleiadi. La traiettoria curva è dovuta alla curvatura della volta celeste.

Conclusioni:

Secondo l’analisi effettuata dagli specialisti, questo evento non ha nessun rapporto con l’attività eruttiva del vulcano  Popocatepetl. Al momento del contatto apparente tra l’oggetto e il cratere, nono sono stati registrati eventi sismici. Questo ci porta ad affermare che, mentre visivamente il fenomeno luminoso sembra entrare nel cratere, molto probabilmente sta viaggiando lungo una traiettoria molto più lontana alle spalle del vulcano. Questa affermazione è sostenuta dal fatto che nessuna delle quattro telecamere della rete di monitoraggio visivo che circonda il  Popocatepetl ha registrato l’oggetto in questione dai loro rispettivi angoli di visuale.

Il segnale luminoso registrato dalle telecamere del CENAPRED e di Televisa, può essere associato ad un qualche evento astronomico, specificatamente un bolide della pioggia meteoritica delle Tauridi, date le sue caratteristiche e la sua traiettoria. Potrebbe, quindi, trattarsi di un meteorite entrato nell’atmosfera terrestre, lasciando una scia luminosa prodotta per attrito.

Non si può escludere la possibilità che l’oggetto sia un frammento di un satellite artificiale che ha lasciato una scia luminosa simile a quella di un meteorite quando entra in atmosfera. Tuttavia, entrambe le ipotesi richiedono una validazione esaustiva e un’analisi profonda da parte delle istituzione e degli esperti di astronomia e scienze dello spazio. [Scarica documento originale Cenapred].

L’esaustiva spiegazione del governo messicano, speriamo abbia placato le ansie di chi vuole trovare una spiegazione scientifica a tutti i costi. Eppure, almeno due cose non tornano, o comunque sono state trascurate nel rapporto.
La prima riguarda le immagini registrate dalle telecamere del CENAPRED il successivo 14 novembre 2012, nelle quali il “segnale luminoso” sembra fuoriuscire dal cratere. Forse il meteorite ha cambiato idea e ha deciso di tornare in orbita?

La seconda è una segnalazione di Stephen Hannard (ADGUK), il quale è convinto che gli scienziati messicani non sono ancora in grado di fornire una spiegazione accettabile di quanto successo sul cratere del  Popocatepetl.

La cosa più interessante è la comparsa di un enorme vortice energetico al di sopra del Messico, pochi giorni dopo la manifestazione del fenomeno luminoso sulla sommità del  Popocatepetl. Il vortice è stato catturato dal radar meteorologico “Intellicast” il 27 ottobre 2012 e vi è rimato fino al 28 ottobre 2012.

Si tratta di una semplice coincidenza? Oppure le manifestazioni del  Popocatepetl sono l’indizio di un’attività UFO molto più complessa sul nostro pianeta? Insomma, che diavolo sta succedendo sulla Terra?

A cura di Aldo L.

link

http://www.segnidalcielo.it/2012/11/30/uno-stargate-in-messico-il-governo-messicano-tenta-di-calmare-le-voci-sugli-ufo-del-vulcano-popocatepetl/

Tante scosse di terremoto registrate nella notte in Italia: mappe e dettagli

Nella notte molte scosse di terremoto sono state registrate in Italia. InRomagna, sull’Appennino forlivese, cinque scosse di terremoto, dimagnitudo comprese tra i 2.4 e 3.1 gradidella scala Richter,sono state registrate tra le 2:10 e le 4:30. La zona è interessata dalla mezzanotte scorsa da uno sciame sismico che al momento conta nove scosse, le più forti delle quali di magnitudo 3.1, con epicentro vicino i comuni di Portico e San Benedetto, Premilcuore, Rocca San Casciano e Tredozio (Forl-Cesena). Non si registrano al momento danni a persone o cose.
Più al sud, invece, le scosse di terremoto hanno interessato la Sila, in Calabria, tra le province di Cosenza e Catanzaro. Due lievi scosse di terremoto di magnitudo 2 sono state registrate alle 3:26 e alle 3:29. Secondo i rilievi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), i terremoti hanno avuto epicentro tra i comuni cosentini di Bianchi, Colosimi, Panetteri e Parenti, e quelli catanzaresi di Carlopoli e Soveria Mannelli. Non si registrano danni a persone o cose.
Continua ancora lo sciame sismico sul Pollino, alle ore 04:03 registrata una scossa sismica dimagnitudo 3.2. I comuni vicino l’epicentro sono Rotonda, Laino Castello, Laino Borgo, Mormanno.
Segnaliamo anche 2 scosse di terremoto (di subduzione) avvenute nel basso Tirreno di magnitudo 2.9 e 3.3 a grande profondità.

Immagine
map_loc_t
map_loc_tg
map_loc_tr

http://www.meteoweb.eu/2012/11/tante-scosse-di-terremoto-registrate-nella-notte-in-italia-mappe-e-dettagli/167516/

2012 IS STRANGE Part 70 NOVEMBER

2MIN News November 30, 2012: STARWATER

Orb Triangle UFO in Princeton, Indiana November 26, 2012

Orb Triangle UFO in Princeton, Indiana November 26, 2012

UFOs Continue to Appear in Florida November 27, 2012


http://www.segnidalcielo.it/2012/11/30/ondata-di-avvistamenti-ufo-negli-stati-uniti-i-video/

giovedì 29 novembre 2012

Cataclisma globale in atto. Secondo i Maya il 2012 si chiuderà sotto la violenza di una serie di inondazioni

Cataclisma globale in atto. Secondo i Maya il 2012 si chiuderà sotto la violenza di una serie di inondazioni

2012? La fine del mondo? A quanto pare terremoti, alluvioni, vulcani che eruttano e sinkhole, si stanno manifestando sempre di più e con una intensità mai vista. Inutile negare la REALTA’. Tutti questi cataclismi stanno già accadendo e in tutto il pianeta. Cosa sta accedendo? Nel Codice di Dresda, uno dei quattro codici Maya sopravvissuti alla furia distruttiva spagnola, troviamo delle immagini emblematiche: dalle fauci di un drago fuoriescono zampilli d’acqua, una vecchia dea manda sulla Terra un’inondazione; la Terra è al buio, l’oscurità vince la luce. Ma secondo molti ricercatori sarà solo la fine di un Ciclo e l’inizio di una nuova Era.

(Di seguito alcuni scatti fotografici che dimostrano la realtà delle catastrofi in corso a livello globale.)

Qualche tempo fa ho avuto il piacere di ospitare uno dei più famosi ricercatori sul 2012, il Dr. John Major Jenkins autore di Maya Cosmogenesis 2012. Con John abbiamo parlato molto sul 2012, oltre al fatto di aver toccato anche il discorso più triste, ovvero quello dei cataclismi che avrebbero colpito il nostro pianeta entro la data a cui i Maya facevano riferimento nel calendario del lungo Computo.

In effetti i Maya non hanno mai profetizzato nulla e il perchè lo abbiamo capito dopo. I Maya esperti astronomi, avevano calcolato che la nostra Galassia effettua un giro completo ogni 26 mila anni e dopo questo giro (ciclo), di cui il prossimo terminerebbe il 21 Dicembre 2012, ne sarebbe iniziato uno nuovo. Dal centro della Galassia, prima della fine di questo ciclo, sarebbe fuoriuscita una potente energia dal centro galattico che i Maya chiamavano Hunab KU, la Farfalla Cosmica, da dove tutto ha origine: la Vita. Ma la scienza ha scoperto che al centro della Galassia esiste un Buco nero che viene chiamato Sagittarius A. Senbrerebbe che da questo Buco nero qualcosa sia fuoriuscito e la scienza ufficiale non ne sa dare una spiegazione plausibile. Rammento che Hunab Ku, come simbolo, viene generalmente associato al dio sole della cultura Maya, e simboleggia l´equilibrio e la vita (ricorda molto in questo il simbolo dello Ying e Yang, di cui richiama anche l´aspetto).

Due enormi globuli sono stati scoperti intorno al nucleo della nostra Galassia dall’osservatorio spaziale Fermi in orbita intorno alla Terra. Potrebbero essere i residui di un’esplosione di un grande buco nero.

foto sopra:  Sagittarius A che si trova al centro della nostra galassia.

Sagittarius A l’ho definito una sorta di StarGate o portale. Infatti proprio da Sagittarius A e fuoriuscita la misteriosa energia che la scienza ufficiale ha registrato sotto forma di Radiazioni o Raggi Gamma. I Maya sapevano già di questa Energia e a loro volta, ne avevano previsto la fuori uscita al termine di ogni ciclo galattico. Le rilevazioni che le sonde spaziali hanno registrato, era quello che vedevano i Maya migliaia di anni fa. Si tratta di due strutture che si dipartono dal centro della Galassia e che emettono raggi gamma, cioè radiazione ad altissima energia. La loro natura è ancora piuttosto misteriosa. Le due bolle coprono circa metà del campo visibile da Terra e potrebbero essersi originate milioni di anni fa. I ricercatori dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics di Cambridge in Massachusetts (USA) le hanno scoperte analizzando i dati delle osservazioni fatte con il telescopio spaziale Fermi e che sono disponibili pubblicamente a chiunque voglia farne uso per le sue ricerche.

Le due bolle erano rimaste finora invisibili, occultate in quella specie di nebbia di raggi gamma che pervade il cosmo. Che cosa abbia originato queste gigantesche strutture, per gli scienziati non è chiaro, ma le ipotesi non mancano. Forse si tratta del residuo di un’antica esplosione del buco nero che occupa il centro della nostra Galassia, oppure l’origine potrebbe essere una zona ad alta intensità di formazione di stelle che ha generato ammassi stellari molto massicci milioni di anni fa.Come abbiamo già detto sopra, il centro galattico è situato nella regione astronomica chiamata Sagittario A, a 26 gradi e 45 primi rispetto alla longitudine zodiacale del Sagittario. Il centro galattico è calcolato a circa 26.000 anni luce dalla Terra.

Un anno luce equivale a circa 9 miliardi di chilometri, ponendo così il centro galattico a circa 240 quadrilioni di chilometri dalla Terra. Ne consegue che la luce, i raggi X, i raggi Gamma e le onde radio impiegano 26.000 anni per arrivare dal centro della galassia alla Terra. Dato che anche un ciclo completo della precessione degli equinozi è di circa 26.000 anni, possiamo vedere un’importante sincronicità. Le due bolle di energia che oggi vediamo emanare dal centro della galassia, risalgono sicuramente all’ultimo allineamento del Sole con il centro galattico al solstizio d’inverno, esattamente un ciclo di 26.000 anni fa. Le bolle di energia hanno quasi invaso il nostro sistema planetario e gli effetti si sono già registrati e quindi fatti sentire attraverso misteriosi terremoti in tutto il mondo. Le irradiazioni di questa bolla gigantesca, non saranno visibili fisicamente ma si percepiranno a livello di coscienza e il tutto si concentrerà proprio il 21/12/2012, data in cui appunto questa energia si diffonderà su tutto il pianeta, resettando così le armoniche del DNA, dove è insita la coscienza dell’Uomo. Al termine di questo ciclo (fine Era) ci saranno cambiamenti tali da poter indicare che l’umanità è sul punto di compiere un “salto quantico” nell’evoluzione della coscienza.

PROFEZIE DEL CODICE DRESDA

A quanto pare ciò che era stato profetizzato dal Codice Dresda dei Maya, si sta manifestando. Infatti in molte parti del mondo si stanno verificando inondazioni spaventose, con distruzioni di Quello che sappiamo per certo è che i Maya conferivano una grande importanza alla fine di ogni età.
La loro cosmologia prevedeva 5 grandi ere cosmiche, ognuna della durata di 5125 anni. Ogni era ha visto l’ascesa, lo sviluppo e il declino di una diversa razza. Quattro ere sono già trascorse, concludendosi in grandi cataclismi: l’era dell’Acqua, l’era dell’Aria, l’era del Fuoco, l’era della Terra.

La quinta, l’era dell’Oro, quella in cui vivevano i Maya e quella nella quale viviamo e vivremo noi, ancora per pochissimo tempo, è l’ultima era di 5125 anni: è iniziata nel 3113 a.C. e terminerà nel 2012 d.C.
Per fine del mondo, i Maya quindi intendono la fine della quinta era.Il Lungo Computo ci dice che l’età dell’Oro terminerà al volgere del baktun 12, nel giorno del solstizio d’inverno, quando il Sole sarà allineato con il centro della Via Lattea, un evento molto raro che si verifica ogni 25.625 anni.
Contemporaneamente, in quello stesso giorno, si verificherà un altro evento rarissimo, che si ripete ogni 25.920 anni: la Terra terminerà un giro precessionale completo intorno al suo asse, nel giorno in cui l’età dell’Oro volgerà al suo termine.
Che cosa succederà allora? Grandi cataclismi segneranno la fine della quinta era come avevano già in passato segnato la fine delle ere precedenti?
La risposta sembra essere nel Codice di Dresda, uno dei quattro codici Maya sopravvissuti alla furia distruttiva spagnola.
In esso troviamo delle immagini emblematiche: dalle fauci di un drago fuoriescono zampilli d’acqua, una vecchia dea manda sulla Terra un’inondazione; la Terra è al buio, l’oscurità vince la luce.
In questi anni le acque dei nostri ghiacciai si stanno sciogliendo a ritmi preoccupanti e poi ancora il grande tsunami del 26 dicembre 2004 in Indonesia e la catastrofe di New Orleans del 2005, non ultimo il terremoto-maremoto che ha colpito il Giappone.

Il 21 dicembre del 2012, che segna l’età dell’Oro, si chiuderà sotto la violenza di una serie di inondazioni

Questo sta già avvenendo e siamo solo all’inizio dei mutamenti climatici che porteranno a degli sconvolgimenti su scala planetaria?

E’ forse questa la profezia dei Maya?
I Maya hanno definito gli ultimi 20 anni del Lungo Computo “il tempo del non tempo”, un periodo nel quale non è né giorno né notte, nel quale l’odio e la paura prevalgono. E fin qua si potrebbe in qualche modo essere d’accordo con loro.
Eppure la fine di questa era rappresentava per loro anche una possibilità, una possibilità di rinascita perché ogni ciclo che finisce lascia spazio al successivo.
E’ importante a questo punto stabilire un ulteriore parallelismo: il nostro calendario, il calendario gregoriano, ha come punto di riferimento la venuta al mondo di un grande uomo, Gesù, la cui nascita segna l’anno zero; il calendario maya regola il suo andamento prendendo come suo parametro l’universo, qualcosa che trascende l’uomo ma che lo contiene anche. Ciò che è catastrofico nella visione del singolo può non esserlo in una visione più ampia.
Narra il Popol Vuh che la linea nera della Via Lattea rappresenta l’entrata dell’aldilà. Ed è esattamente con quella zona della galassia che il Sole e la Terra, non  a caso, si allineeranno il 21 dicembre 2012.
Questo raro allineamento, che abbiamo visto essere tanto importante per i Maya al punto da fissarne la data e scolpirne la memoria perché attraversasse il lungo e faticoso cammino dei secoli, è fondamentale come è fondamentale tutto ciò che appartiene alle nostre più profonde radici.
I Maya attraverso i loro codici, cercano di spingere la mente dell’uomo verso un cambiamento giacché l’Universo sta generando tutti questi processi affinché l’umanità si espanda per la galassia e comprenda così l’integrità fondamentale con tutto ciò che esiste. Per preparare l’umanità a fare questo passo finale, un passo verso il Quinto Ciclo e l’Era del Sesto Sole”.

Massimo Fratini

riferimenti articolo:

Comogenesis Maya 2012 (John Major Jenkins)

Segnidalcielo.it

http://www.segnidalcielo.it/2012/11/29/cataclisma-globale-in-atto-secondo-i-maya-il-2012-si-chiudera-sotto-la-violenza-di-una-serie-di-inondazioni/

2MIN News November 29, 2012

Terremoto Magnitudine 4,9 mb Regione NORD ALGERIA , ci sono feriti…

Magnitudine
4,9 mb

Regione
NORD ALGERIA

Data ora
2012/11/28 23:15:29.0 UTC

Posizione
36,84 N; 5,19 E

Profondità
10 km

Distanze
192 km E Algeri (pop 1977663; ora locale 00:15:29.1 2012/11/29)
30 km a NO Taskaryut (pop 18.591; ora locale 00:15:29.1 2012/11/29)
14 km a NE Bijayah (pop 164.103; ora locale 00:15:29.1 2012/11/29)

Vista globale

http://www.emsc-csem.org/Earthquake/earthquake.php?id=295053

Terremoto Magnitudine 6,0 Mw Regione VICINO N COSTA NUOVA GUINEA, PNG.

Magnitudine
6,0 Mw

Regione
VICINO N COSTA NUOVA GUINEA, PNG.

Data ora
2012/11/29 11:10:28.0 UTC

Posizione
3,88 S, E 145,47

Profondità
10 km

Distanze
2518 km SE Davao (pop 1212504; ora locale 19:10:28.4 2012/11/29)
548 km E Jaya pura (pop 134.895; ora locale 20:10:28.4 2012/11/29)
154 km a NO Madang (pop 27419 , ora locale 21:10:28.4 2012/11/29)

Vista globale

http://www.emsc-csem.org/Earthquake/earthquake.php?id=295151

Gli Extraterrestri proteggono la Terra dalle tempeste solari a causa della presenza di un secondo Sole

Gli Extraterrestri proteggono la Terra dalle tempeste solari a causa della presenza di un secondo Sole

Secondo Alfred Lambremont Webre, gli extraterrestri stanno proteggendo il nostro pianeta dalle tempeste solari, le quali sarebbero in fase d’aumento a causa dell’avvicinarsi di un secondo Sole che, si suppone, diventerà presto visibile ad occhio nudo. “L’Elite di uno stato di polizia”, esteso a livello globale, sta rapidamente emergendo nelle società, guidata da una tecnocratica classe schiavista progettata per tenere gli occhi bendati alla gente.

Alfred Lambremont Webre

Alfred Lambremont Webre è un autore americano, da sempre nel campo dell’esopolitica, attivista ambientale e per la pace, un promotore sul divieto di armamenti spaziali, è stato co-architetto della Space Preservation Treaty e della Space Preservation Act. Webre lavora anche come coordinatore per il Disclosure Project ed è un giudice della Commissione Kuala Lumpur contro i crimini di guerra.

Pochi giorni fa ha realizzato un video dove divulga alcune notizie di presunte realtà scottanti, che sembrano essere emerse da servizi segreti governativi.
Di seguito abbiamo riassunto alcuni temi trattati in questo suo video.

Webre è sempre più convinto che negli anni a venire il nostro pianeta e la nostra società muteranno molto rapidamente, dando spazio ad una umanità del tutto nuova.

Sulle catastrofi a venire si pone degli interrogativi piuttosto logici:

Perchè investire tutti quei soldi (3 Trilioni di dollari) per la costruzione di ben 174 basi sotterranee se la Cabala non le utilizza? (per Cabala intende coloro che hanno preso in mano illegalmente il potere nel mondo occidentale, una dittatura globale conosciuta anche come NWO, Nuovo Ordine Mondiale). Egli ritiene che il genere umano sia schiavo di un potere che ormai ha le ore contate ed è destinato ad implodere.

Secondo Webre esiste un piano ben mirato:

La Cabala cerca di seminare paure e tensioni nelle persone e nella società stessa per tenerle in pugno e poterle facilmente gestire, creando una finta realtà utile a distogliere le attenzioni dagli eventi reali. Tutto questo però è destinato a finire, i poteri delle banche crolleranno e giungerà la fine della monarchia britannica.

Per Webre è del tutto nella norma che ci siano Entità Extratrrestri ed Extradimensionali che proteggono il nostro pianeta dalle tempeste solari. Essi sono contro questo Nuovo Ordine Mondiale e presto ne avremo le conferme tutti quanti.

Eventi come tsunami, terremoti, eruzioni vulcaniche e tutti i disastri ambientali che sono già in effettivo aumento, sono destinati a degenerare nel tempo. Questo è il motivo per cui le enormi somme di denaro verrebbero utilizzate da sempre nella costruzione di basi sotterranee segrete, al fine di portare avanti l’attuale modello di vita, anche dopo un’eventuale catastrofe planetaria.

Webre, spiega di come molti eventi siano scritti anche in reperti antichi di 25000 anni, dove sono state riscontrate incisioni su pietre che rappresentano dischi volanti e creature aliene, scoperta che fu divulgata dai ricercatori Klaus Dona e Nassim Haramein. Quelle pietre conterrebbero rivelazioni sorprendenti sulla storia della razza umana.

Egli è fiducioso e crede che l’aumento della consapevolezza nelle persone sia troppo grande e che la coscienza collettiva molto presto travolgerà il potere tecnocratico della Cabala.

Buone speranze o cattivi presagi?

Webre continua…stiamo entrando nella nuova Età dell’oro, la quale ci porterà in tempi brevi verso il disclosure, la verità sull’esistenza degli Extraterrestri.  Entro il 2024 ogni tipo di verità sarà sotto gli occhi di tutte le persone. Sono in molti a ritenere che un secondo Sole sia prossimo a comparire nei nostri cieli e che i governi ombra stiano cercando in tutte le maniere di tenerci lontani da questa verità. Fino ad oggi sappiamo che qualcosa di molto singolare potrebbe in effetti apparire.

Siamo a conoscenza ad esempio del possibile ed imminente collasso della supergigante rossa Betelgeuse, che sarebbe ad un passo dal diventare una supernova e che potrebbe presto illuminare la volta stellata apparendo come un secondo Sole nei nostri cieli. Un’altra candidata al ruolo di secondo Sole è la cometa Ison, la quale potrebbe sprigionare una lucentezza tale da apparire più luminosa della Luna non appena farà il suo arrivo nel 2013.

Ma la realtà potrebbe essere ben più “solida” di quanto si possa immaginare, una realtà in grado di mutare completamente la vita sulla Terra.  Infatti è proprio questo che Alfred Lambremont Webre sta cercando di comunicare alla gente…questo secondo Sole, probabilmente una nana bruna, si sta spingendo dentro il nostro Sistema Solare.

A cura di Dan Keying

Per Segnidalcielo.it

http://www.segnidalcielo.it/2012/11/29/gli-extraterrestri-proteggono-la-terra-dalle-tempeste-solari-a-causa-della-presenza-di-un-secondo-sole/

mercoledì 28 novembre 2012

Terremoto Magnitudine ML 3,2 Regione NORD ITALIA,Zermatt,Aosta

Magnitudine
ML 3,2

Regione
NORD ITALIA

Data ora
2012/11/28 13:32:49.0 UTC

Posizione
45,92 N; 7,71 E

Profondità
6 km

Distanze
125 km a NO di Milano (pop 1306661; ora locale 14:32:49.0 2012/11/28)
88 km a NO di Novara (pop 103.375; ora locale 14:32:49.0 2012/11/28)
36 km a NE di Aosta (pop 34.357; ora locale 14:32:49.0 2012/11/28)
12 km a S Zermatt (pop 5957, ora locale 14:32:49.0 2012/11/28)

Vista globale

http://www.emsc-csem.org/Earthquake/earthquake.php?id=294956