Alert - Nibiru is coming

Il Pensiero di Angeli in Astronave

Angeli in Astronave è distaccato da tutti coloro che professano amore…e in realtà guadagnano con la sapienza che non gli appartiene… ribadisco …nomi altisonanti … artefatti di strani effetti speciali …visivi o non… strumentalizzare… gruppi di appartenenza…donazioni … plagio… bugie da effetto… mancanza di umiltà… falsi nel pubblico…violenti nelle mura domestiche… guru e maestri …diffidate da ogni cosa artefatta… l’Amore unisce in semplicità…non ha bisogno di una carta scritta…la Verità non si vende ne si compra…fatene tesoro… Dolbyjack!

"Con riferimento al Decreto legislativo 9 aprile 2003, n.70 che si occupa di Attuazione della direttiva 2000/31/CE. Facendo anche riferimento al libro verde sulla tutela dei minori e della dignità umana nei servizi audiovisivi e di informazione COM (96) 483, il presente sito web: (Angeli in Astronave) è fruibile a soli Maggiorenni e pertanto proibito a tutti coloro che siano sofferenti psichici o vulnerabili ad informazioni di questo tipo e quindi influenzabili dal punto di vista psicologico.”

Buona Navigazione Cari Angeli, Namasté..

Video Discosure-Nibiru e Mauro Biglino

Riflessioni

La dottrina e pratica più blasfema della Chiesa Cattolica è quella della transustanziazione e del sacrificio della messa. La transustanziazione (fatta dogma dal concilio Lateranense IV nel 1215, elaborata in seguito da Tommaso d'Aquino e sancita definitivamente dal Concilio di Trento) insegna che: il pane e il vino, al momento della consacrazione vengono dal sacerdote cambiati nel corpo e nel sangue di Gesù Cristo (ogni giorno quindi vengono all'esistenza migliaia e migliaia di nuovi Gesù). La Scrittura insegna che nella cena c'è solo la presenza spirituale di Gesù (Luca 22:19-20; Giovanni 6:63; 1 Corinzi 11:26). Inoltre, nell'adorazione dell'ostia, la Chiesa di Roma adora un dio fatto dalle mani di uomini. Questo è il colmo dell'idolatria, ed è completamente contrario allo spirito del Vangelo che richiede di adorare Dio in spirito e verità (Giovanni 4:23-24). Carlo Fumagalli ex prete ed antropologo

Rasoio di Ockam suggerisce che: "tra varie spiegazioni possibili di una data osservazione, quella più semplice ha maggiori possibilità di essere vera".

DA QUANDO E' DIVENTATO REATO AVER CARA LA VITA?

"Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa".

Disclose.tv - ANONYMOUS MESSAGE TO NASA ABOUT ETS
http://www.disclose.tv/action/viewvideo/104638/ANONYMOUS_MESSAGE_TO_NASA_ABOUT_ETS/ Agenzia spaziale più importante del mondo, ti abbiamo osservato e ascoltato per molto tempo, siamo contrariati dalle tue costanti smentite e insabbiamenti, sappiamo tutti i tuoi piccoli e sporchi segreti e i trucchetti che usi. Sappiamo come hai falsato tutte le immagini della superfce dei pianeti e dei satelliti che li circondano, sappiamo come hai falsato e nascosto la verità al mondo. Ora abbiamo abbastanza filmati immagini e informazioni che tu non hai. Saremo capaci di mostrare la verità e lo faremo presto, pensi che stiamo bleffando? allora ascolta, la complessità della loro abilità è incomprensibile[...]l'ormeggio dei loro veicoli sembra molto NASA(non diciamo di più) è per i tuoi trucchi?Sappiamo anche come hai rilasciato strani fotogrammi che mostrano dischi che visitano e poi lasciano la terra e hai consigliato agli astronauti di menzionare volta per volta gli ufo, questo è per far credere che sai molto poco di quello che stà accadendo (mentre altri pensano di aver trovato la verità) ma in realtà la verità è così incomprensibilmente vasta e così semplice che sfugge anche ai migliori dispositivi e menti. Ora, sai che facciamo sul serio. Ora ci rivolgiamo a tutti i cittadini del mondo, le entità extradimensionali non sono malvagie come vogliono farvi credere, al contrario, hanno creato il nostro universo quindi sono presenti da prima di noi, non c'è nienti di cui temere, questo è l'inizio della rivoluzione spirituale ed evoluzione della specie umana Traduzione per Angeli in Astronave Raffaele V.

video prova

La morte non esiste è una invenzione della Chiesa Cattolica - Guarda il video e capirai| Nuove tecnologie ci renderanno liberi

sabato 16 maggio 2009

Avvistamenti,Alieni, Spiritualità,un mio punto di vista…

Avvistamenti ,Alieni, Spiritualità… Salve carissimi divoratori della verità… Grazie per le molte visite…  Mi domando? Vedere dei Dischi volanti… o vedere dei filmati dove molte persone sono testimoni del fatto… è per voi l’unica cosa che vi spinge alla ricerca? Vi meravigliate tanto nel guardare aerei, auto, treni, navi? La stessa cosa sono i tanti veicoli alieni che sorvolano il nostro spazio aereo… Nulla di che allora… solo veicoli… Capisco che è sempre un fatto straordinario…

Spiritualità… Perché inserire la spiritualità nel contesto U.f.o. Alieni? Forse perché hanno in comune l’amore per il Creatore… Un giorno li vedremo in massa… e poco dopo tutti noi saremo una sola cosa con Loro… siamo il Tuttuno, Ma prima che ciò Accade,,, dobbiamo conoscere meglio la Spiritualità… Conoscersi bene… Ogni cosa che scoprite…esempio… Leggete in un articolo ….come si può vivere in pace con il prossimo… usando l’umiltà… Cosa fate? dopo aver letto l’articolo Uscite chiudendo la pagina… e continuate ancora con la vostra vita? L’articolo vi ha dato  un messaggio meraviglioso… e mettete in pratica il consiglio '? Insomma… divenite voi la Parola… coloro che arriveranno sono spirituali nella Gloria del Creato… siate in armonia con entrambe le cose… uno sposalizio degno di un risvegliato…La ricerca della verità … deve andare a pari passo con la  spiritualità … la fede senza opera è morta!!!

Ora se sarete fortunati …nei giorni che arriveranno… vedrete veicoli alieni che voleranno sulle vostre Teste… e fatevi la domanda… Io sono pronto a parlare d’amore con coloro che guidano quei veicoli ? Questa Gente che arriva dallo spazio profondo… è un dono … Siamo anche noi un dono meraviglioso con costoro che sono Nostri Fratelli… si è vero mondi e culture diverse… Ma se capite che siamo Figli del Creatore…  allora siete quasi alla meta…

Molti non riusciranno a fare il balzo… li rivedremo presto in mezzo a noi più avanti…lasciateli liberi di decidere… nessuno muore in realtà…

P.S. Non uso spesso il nome di Gesù…non do un Nome al Creatore…solo per rispetto delle varie religioni e credi… Il Re è il Re, Il Creatore è il Creatore… non credo che sia importante dire il nome…

Buona lettura cari , usate il discernimento… tocca a voi capire cosa è per voi la verità… ma sicuramente concordate con me… che Il nostro Creatore è l’unica cosa certa…  Buona navigazione… con affetto dolbyjack

Avvistamenti di UFO in provincia di Massa Carrara

Avvistamenti di UFO in provincia di Massa Carrara

| 15 Maggio 2009

Avvistamenti di UFO Sono numerosi gli abitanti di Massa che hanno detto di aver avvistato uno o più Ufo sul litorale, nella zona dei Ronchi. Gli avvistamenti sarebbero una decina e sarebbero iniziati da mercoledì sera. Un primo risalirebbe alle 19 di mercoledì; altri sarebbero seguiti alcune ore più tardi a Montignoso e, nella tarda notte, nei paesini di montagna. L'oggetto volante è stato descritto, in maniera quasi uguale da tutti quelli che dicono di averlo visto. Si parla di una specie di disco. Molti hanno fornito alle autorità fotografie scattate dai cellulari e un filmato, in cui si vede chiaramente una specie di 'grande freesby' volare alto in cielo e muoversi molto velocemente per poi cambiare direzione e dileguarsi. Altre testimonianze dicono di aver visto l'Ufo comparire dal nulla e rimanere fermo per alcuni minuti per poi sparire improvvisamente; altre dichiarano di averlo visto procedere a raso sul livello del mare in zona Poveromo.

http://www.radionostalgia.fm/massa-carrara/1299-avvistamenti-di-ufo-in-provincia-di-massa-carrara.html

Avvistamenti Ufo a massa: tante le foto dei cittadini ma c'e' anche un filmato trasmesso dal Tg Rai della Toscana

 

Avvistamenti Ufo a massa: tante le foto dei cittadini ma c'e' anche un filmato trasmesso dal Tg Rai della Toscana


Venerdì 15 maggio 2009, 19:45 | Cronaca
MASSA- TUTTI PARLANO DI UNA SPECIE DI DISCO E LO DESCRIVONO NELLO STESSO IDENTICO MODO.
CONTINUANO DA IERI NELLA ZONA DI MASSA LE CHIAMATE ALLE AUTORITA' DA PARTE DI CITTADINI CHE DICONO DI AVER AVVISTATO UNO O PIU' UFO NEL CIELO SOPRA IL LITORALE NELLA ZONA DEI RONCHI.
OLTRE DIECI LE PERSONE CHE DICONO DI AVER SEGUITO ANCHE IN TARDA NOTTE UN OGGETTO VOLANTE IN LOCALITA' MONTIGNOSO E SOPRA I PAESINI DI MONTAGNA.
IN MOLTI SONO RIUSCITI ANCHE A FOTOGRAFARLO CON SCATTI DAL CELLULARE MA CI SAREBBE ANCHE UN FILMATO TRASMESSO DALLA RAI NELL'EDIZIONE DEL TG DELLA TOSCANA DELLE 19.35 IN CUI SI VEDE CHIARAMENTE UNA SPECIE DI GRANDE FREESBY VOLARE ALTO NEL CIELO E MUOVERSI MOLTO VELOCEMENTE PER POI CAMBIARE DIREZIONE E SPARIRE.
ALTRE TESTIMONIANZE DICONO DI AVER VISTO L'UFO COMPARIRE DAL NULLA E RIMANERE FERMO PER ALCUNI MINUTI E POI SPARIRE NEL NULLA, ALTRI L'HANNO VISTO VOLARE A RASO SUL MARE.

a9.05.15.19.45
http://www.nove.firenze.it/vediarticolo.asp?id=a9.05.15.19.45

venerdì 15 maggio 2009

EVOLUZIONE E SOPRAVVIVENZA

La mente collettiva modella la nostra evoluzione.

Ed un grande esempio di questo fu l'esperimento fatto da John Karat nel 1988. La sua squadra mise delle cellule intolleranti al lattosio in un ambiente contenente solo lattosio come cibo.

Secondo la 'Legge' di natura ognuna di queste cellule inolleranti avrebbe dovuto morire. Ma sorprendentemente, sopravvissero tutte.

Ognuna di esse aveva capito il problema che doveva affrontare, e sostituì l'enzima difettoso con uno funzionanente per usare il lattosio come cibo.

Se una cellula ha la capacità di decidere come e quando evolversi perchè si trova di fronte all'estinzione, allora anche tu puoi farlo.

- KYMATICA -

http://vids.myspace.com/index.cfm?fuseaction=vids.individual&VideoID=57051124

Medjugorje, "è apparsa la Madonna"

Medjugorje, "è apparsa la Madonna"
VIDEO:
http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/videodallarete/video800.shtml

Durante una visita alla citta' bosniaca di Mostar, proprio mentre i pellegrini al seguito di Paolo Brosio stavano attraversando il ponte distrutto dalle bombe nel 1993, nel cielo, secondo quanto hanno osservato i fedeli, si sono cominciati a verificare degli strani effetti del sole. Una signora ha scattato delle foto con il cellulare e, guardandole rientrata in albergo insieme ai compagni di viaggio, afferma di vedervi la sagoma della Madonna.

p.s. per alcuni di voi che ha connessione bassa... il video c mette un po a caricare, un po di pazienza... buona visione... Dolbyjack

DEMOCRAZIA: L'ATTACCO FINALE!

Comunicazione ……

p.s. Salve! Non volevo postare questo post,si sa che il nuovo ordine mondiale vuole tappare la bocca a chi divulga la verità in merito alle cavolate che  vogliono fare… e nascondere… in parte sono contento che questo accade…perché fa capire che sono alla fine del mandato … carogne senza pudore per la sconfitta… sono stati così avari…che gli è scoppiato tutto in mano… chi troppo vuole niente stringe…una grande figura di m…a nel mondo… corrotti…ladri… avari… e se continuo a scrivere so c…i Una domanda… L’affannarsi in questa società … dove lavori lavori lavori… e sei sempre povero… e non hai tempo per pensare a Te… ne vale veramente la pena servire il tuo Padrone c….ne di questo mondo ?

Voglio rendervi partecipi di questo articolo… buona lettura… Dolbyjack

DEMOCRAZIA: L'ATTACCO FINALE!
PDF
Stampa
E-mail

13/05/2009

L’attacco finale alla democrazia è iniziato! Berlusconi e i suoi sferrano il colpo definitivo alla libertà della rete internet per metterla sotto controllo. Ieri nel voto finale al Senato che ha approvato il cosiddetto pacchetto sicurezza (disegno di legge 733), tra gli altri provvedimenti  c'è l’obbligo di denuncia per i medici dei pazienti che sono immigrati clandestini e la schedatura dei senta tetto. Con un emendamento del senatore Gianpiero D’Alia (UDC), c'è  la Repressione di attività di apologia o istigazione a delinquere compiuta a mezzo internet”. Il testo la prossima settimana approderà lla Camera. E nel testo approdato alla Camera l’articolo è diventato il nr. 60. Anche se il senatore Gianpiero D’Alia (UDC) non fa parte della maggioranza al Governo, questo la dice lunga sulla trasversalità del disegno liberticida della “Casta” che non vuole scollarsi dal potere. In pratica se un qualunque cittadino che magari scrive un blog dovesse invitare a disobbedire a una legge che ritiene ingiusta, i provider dovranno bloccarlo. Questo provvedimento può obbligare i provider a oscurare un sito ovunque si trovi, anche se all’estero. Il Ministro dell’interno, in seguito a comunicazione dell’autorità giudiziaria, può disporre con proprio decreto l’interruzione della attività del blogger, ordinando ai fornitori di connettività alla rete internet di utilizzare gli appositi strumenti di filtraggio necessari a tal fine. L’attività di filtraggio imposta dovrebbe avvenire entro il termine di 24 ore. La violazione di tale obbligo comporta una sanzione amministrativa pecuniaria da euro 50.000 a euro 250.000 per i provider e il carcere per i blogger da 1 a 5 anni per l’istigazione a delinquere e per l’apologia di reato, da 6 mesi a 5 anni per l’istigazione alla disobbedienza delle leggi di ordine pubblico o all’odio fra le classi sociali. Immaginate come potrebbero essere ripuliti i motori di ricerca da tutti i link scomodi per la Casta con questa legge? Si stanno dotando delle armi per bloccare in Italia Facebook, Youtube, il blog di Beppe Grillo e tutta l’informazione libera che viaggia in rete e che nel nostro Paese è ormai l’unica fonte informativa non censurata. Vi ricordo che il nostro è l’unico Paese al mondo, dove una media company, Mediaset, ha chiesto 500 milioni di risarcimento a YouTube. Vi rendete conto? Quindi il Governo interviene per l’ennesima volta, in una materia che vede un’impresa del presidente del Consiglio in conflitto giudiziario e d’interessi. Dopo la proposta di legge Cassinelli e l’istituzione di una commissione contro la pirateria digitale e multimediale che tra poco meno di 60 giorni dovrà presentare al Parlamento un testo di legge su questa materia, questo emendamento al”pacchetto sicurezza” di fatto rende esplicito il progetto del Governo di “normalizzare” il fenomeno che intorno ad internet sta facendo crescere un sistema di relazioni e informazioni sempre più capillari che non si riesce a dominare. Obama ha vinto le elezioni grazie ad internet? Chi non può farlo pensa bene di censurarlo e di far diventare l’Italia come la Birmania. Oggi gli unici media che hanno fatto rimbalzare questa notizia sono stati Beppe Grillo dalle colonne del suo blog e la rivista specializzata PuntoInformatico. Fate girare questa notizia il più possibile. È ora di svegliare le coscienze degli italiani. È in gioco davvero la democrazia!!!

http://www.nexusedizioni.it/apri/Notizie-dal-mondo/Ultimi-articoli/DEMOCRAZIA-L-ATTACCO-FINALE/

DAL CORAGGIO DI VON BRAUN – INTERVISTATO DA ORIANA FALLACI - AL SILENZIO DI OGGI SULLA REALTÀ EXTRATERRESTRE

 

DAL CORAGGIO DI VON BRAUN – INTERVISTATO DA ORIANA FALLACI - AL SILENZIO DI OGGI SULLA REALTÀ EXTRATERRESTRE

Il Giornale OnlineGIÀ AI TEMPI DI WERNHER VON BRAUN - PER SUA STESSA AMMISSIONE - ERA NOTA
LA VEGETAZIONE MARZIANA. LA STESSA ORIANA FALLACI PENSAVA AD UN'ORIGINE
EXTRATERRESTRE DEI DISCHI VOLANTI. CHI O COSA SPINGE
AL SILENZIO I NOSTRI SCIENZIATI?
"Gli uomini devono andare sempre più lontano,
devono allargare i loro spazi e i loro interessi: questa è la volontà di Dio"
Wernher von Braun in risposta ad Oriana Fallaci
Se il Sole muore,
di O. Fallaci, Rizzoli, 1965
di Luca Scantamburlo
Oriana Fallaci (1929-2006) è stata una grande giornalista italiana. Una scrittrice prestata al giornalismo, più precisamente, vista la sua produzione letteraria dall'affascinante prosa, continuamente in bilico fra autobiografia e reportage. I suoi ultimi scritti – e saggi – sono stati molto dibattuti negli ultimi anni. Violentemente attaccata da alcuni polemisti, ella è stata strenuamente difesa da altri. Purtroppo le giovani generazioni (soprattutto quelle schierate politicamente, a destra ed a sinistra) sembrano ricordarla soltanto per la sua pubblica difesa dei valori della civiltà occidentale, anche se inserita nel contesto di un feroce attacco all'Islam radicale ed alla sua struttura sociale e religiosa.
Una critica – quella della Fallaci - a volte effettivamente eccessiva e fuori dalle righe, dettata da emozioni viscerali, dall'indignazione e da una rabbia travolgente, incapaci di vedere anche quanto di buono e fecondo nacque in passato dal contatto fra Medio Oriente ed Europa. Nessuno può, tuttavia, negarle il merito di aver avuto il fegato di parlare chiaro e dire alcune cose che diversi italiani pensano ma non osano dire a voce alta, per paura.
Nondimeno i suoi toni battaglieri evocanti scontri di civiltà, non devono mettere in ombra quanto ella fece in passato in qualità di reporter e corrispondente di guerra.
Fra tutti i suoi libri e romanzi, quello che amo di più è – dopo Niente e così sia (Rizzoli, 1969) scritto come testimonianza della Guerra nel Vietnam– il suo Se il Sole muore, uscito per la Rizzoli nel 1965, tradotto in più di dieci Paesi, riproposto nel 1981 nella versione tascabile – sempre dai tipi della Rizzoli Editore di Milano – ed ancora nell'anno 2000 nella Oro della BUR. Non è proprio un romanzo, anche se vi sono diverse pagine d'introspezione, dedicate ad un'ideale e doloroso colloquio – a volte struggente - con il padre, un immaginario dialogo a distanza in cui la Fallaci si confronta con la vecchia mentalità di chi è saldamente ancorato alla terra, e non comprende i nuovi orizzonti e l'anelito dell'uomo verso l'infinito, verso nuovi pianeti da esplorare, “perché il Sole potrebbe morire”.
SE IL SOLE MUORE: LA FALLACI INTERVISTA WERNHER VON BRAUN ALLA NASA
Se il Sole muore è un resoconto della permanenza di Oriana Fallaci negli Stati Uniti nella prima metà degli anni'60, ospite alla NASA fra gli astronauti, i tecnici e gli scienziati di Cape Kennedy, in Florida. Tutti i protagonisti del libro sono chiamati con i loro veri nomi: per esempio vi sono le storie di otto astronauti, incontrati dalla Fallaci uno ad uno appositamente per essere intervistati: Teodoro Freeman, Roger Chaffee, Neil Armstrong, Alan Bean, Edward White, ed altri ancora.
Ma il libro contiene anche il resoconto di un incontro con l' anima del progetto spaziale Apollo: lo scienziato tedesco Wernher von Braun (1912-1977), emigrato negli States alla fine del secondo conflitto mondiale, grazie all'Operazione Paperclip (la rinominata Operazione Overcast, iniziata nell'ottobre 1945 dal Dipartimento della Guerra).
La Fallaci incontrò von Braun alla NASA per quasi quaranta minuti, alla presenza del suo “Coordinatore di Pubblicità”, Bart Slattery, e realizzò un' intervista storica in cui il noto scienziato spaziò dall'astronautica alla religione, dalla scienza al destino dell'umanità (vedi il Capitolo ventunesimo de Se il Sole muore, di Oriana Fallaci, Rizzoli Editore, Milano, 1965, ventunesima edizione, luglio 1981, pagg. 282-298).
VON BRAUN CONVINTO DELL'ESISTENZA DI BASSA VEGETAZIONE SU MARTE
Alcune affermazioni di von Braun – alla domanda della Fallaci sulle aspettative di trovare tracce di vita su Marte – sono dirompenti e prive di ambiguità. Dovrebbero far riflettere molti giornalisti ed opinionisti di oggi, e dare le coordinate per costruire documentari e servizi televisivi che aiutino veramente il pubblico a pensare, ad interrogarsi su cosa regge il sapere e la divulgazione scientifica, e su come bisognerebbe costruire le interviste con i protagonisti del cosiddetto progresso scientifico. Interrogato sul Pianeta Rosso, von Braun risponde così alla giovane Fallaci:
"È indubbio che su Marte esistono almeno forme inferiori di vita. Astronomi molto responsabili notano senza possibilità di equivoco che col cambiare delle stagioni la vegetazione su Marte sboccia o appassisce. C'è vegetazione su Marte. Quale vegetazione non so, non sappiamo: ma a primavera essa si gonfia, si allarga, d'autunno si restringe, si secca. [...] Naturalmente quando parlo di vita su Marte alludo a una forma di vita diversa dalla nostra [...] Può darsi che Marte abbia avuto, in un passato per noi remotissimo, alte forme di civiltà. Può darsi perfino che se ne possa trovare le tracce, atterrandovi: se i milioni e i milioni di anni non hanno spazzato anche quelle."
L'APERTURA DELLA FALLACI, POSSIBILISTA SU UN'ORIGINE INTERPLANETARIA DEI DISCHI VOLANTI
Ma le sorprese – per chi non conoscesse l' intervista della Fallaci – non finiscono qui, in quanto la giornalista fiorentina nel prosieguo della sua intervista interpella von Braun sul fenomeno dei dischi volanti:
"E i dischi volanti? Quei dischi volanti di cui si è parlato per anni? E se non fossero fantasia? Se esistessero?...", chiede la Fallaci.
Abbiamo dunque, a metà degli anni'60, una giornalista italiana che nel cuore della NASA ha il coraggio di affrontare un controverso fenomeno, senza preoccuparsi di mettere in imbarazzo un'autorità scientifica e tecnica del calibro di von Braun. La risposta di von Braun è che egli ha visionato un rapporto ufficiale sugli UFO, gli Unidentified Flying Objects, un rapporto che parlava di “seimila casi”, e solo una percentuale del 2% non era spiegabile in termini convenzionali. Ma la Fallaci, da tenace giornalista innamorata della sua professione, lo incalza:
"Il che significa centoventi dischi volanti che forse non erano frutto di fantasia, forse non erano illusione ottica, forse erano davvero oggetti giunti da altri pianeti."
Apro in proposito una piccola parentesi: siccome il cosiddetto Rapporto Condon ("Studio Scientifico degli Oggetti Volanti Non-identificati") indagò migliaia di casi e fu pubblicato solo nel 1969 – e l' intervista della Fallaci è di qualche anno precedente – è evidente che von Braun si riferisce allo studio del Progetto Blue Book dell'Aeronautica Militare americana (su cui il Comitato Condon pose la parola fine) ancora in corso, oppure ad un altro rapporto riservato. Quando la Fallaci esprime l'opinione che “forse non erano illusione ottica, forse erano davvero giunti da altri pianeti”, ecco che von Braun dà un colpo al cerchio ed uno alla botte.
Senza scoprirsi e senza avvalorare la tesi dell'ipotesi extraterrestre – infatti si dice “estremamente cauto” sulle testimonianze visive – fa comprendere fra le righe ch'egli è a conoscenza del fenomeno aerospaziale non identificato. Dice infatti: "Gli occhi ingannano e su questi oggetti extraterrestri che ogni tanto entrano e volano dentro la nostra atmosfera posso dire soltanto che non li ho mai visti e che non credo alla loro esistenza fino al momento in cui li vedrò".
Se von Braun non credeva alla loro esistenza, come mai parlò di “oggetti extraterrestri” che entrano e volano nella nostra atmosfera?
L'origine interplanetaria o interstellare del fenomeno è data per implicita, in questo caso. Anche il fatto che abbia usato il termine “volano” implica un mezzo, un veicolo automatico o pilotato da un'intelligenza. Inoltre, mi chiedo: quale interesse aveva il compianto scienziato e tecnico tedesco nel prendere visione di uno studio sugli “oggetti volanti non identificati”? Con la sua domanda la Fallaci non aveva colto impreparato von Braun, che rispose prontamente e recitando addirittura definite percentuali di casistica.
Inoltre, egli afferma nell' intervista che non li ha mai visti, e questo in un certo senso sembra in contraddizione con la testimonianza di Clark McClelland (ex ingegnere aerospaziale in servizio alla NASA dal 1958 al 1992, si veda anche l'articolo "German scientist Von Braun was at Roswell during UFO crash", di Clark C. McClelland, The Canadian, agosto 2007), che ebbe modo di confrontarsi personalmente con von Braun. Secondo la testimonianza di questo ex tecnico della NASA dalle comprovate credenziali, lo scienziato tedesco von Braun fu presente a Roswell con altri scienziati per ispezionare il misterioso oggetto volante precipitato nei pressi della cittadina del Nuovo Messico, durante l'estate del 1947.
E che non si trattasse di qualcosa costruito dai Sovietici o dei resti di un semplice pallone sonda, lo si evince da quanto Von Braun avrebbe riferito all'ingegnere aerospaziale.
Ora, tornando alla risposta fornita da von Braun alla Fallaci, si comprende come egli si riferisca al fatto che non è mai stato testimone di un ingresso e di un volo in atmosfera di tali ordigni volanti, il che non è necessariamente in contrasto con la possibilità che egli ne abbia visto uno immobile, schiantato a terra, con i relativi occupanti deceduti a causa dell'incidente.
LA VEGETAZIONE SU MARTE: UNA REALTÀ DOCUMENTATA SCIENTIFICAMENTE?
Ma W. von Braun già in passato si era lasciato andare a dichiarazioni pubbliche a proposito di forme di vita vegetale presenti oggi sul Pianeta Rosso: ho personalmente consultato – grazie all'archivio di una biblioteca italiana - un vecchio volume scritto da Wenher von Braun e Willy Ley. Pubblicato in Italia nell'ottobre 1959 dalla Giangiacomo Feltrinelli Editore di Milano con il titolo L'Esplorazione di Marte - nella traduzione dall'americano di Elio De Sabata - si tratta dell'edizione italiana dell'opera originale The Exploration of Mars, uscita per i tipi della The Viking Press di New York, nell'anno 1956.
Le belle illustrazioni sono di Chesley Bonestell.
Ebbene, da pagina 86 a pagina 97 i due autori conducono il lettore all'interpretazione delle zone scure di Marte, sulla base di osservazioni astronomiche condotte da addetti ai lavori del settore scientifico.
La loro conclusione è perentoria:
"Questo è il quadro di Marte a metà del secolo: un piccolo pianeta, tre quarti del quale sono freddi deserti, e la cui rimanente parte è coperta da un genere di vita vegetale che le nostre cognizioni di biologia non riescono a comprendere del tutto." (pag. 97, ibidem, capitolo Opinioni, ipotesi e teorie).
Ovviamente i due autori intendono una vegetazione assimilabile a quella dei licheni, che estraggono l'umidità dall'aria, non avendo radici. Inoltre, riferiscono sempre von Braun e Ley, sulla Terra vi sono forme vegetali delle gelide tundre che assumono tonalità verdi-azzurre, e non verdi (studio dell'astronomo russo Tichov). Lo stesso colore che alcuni astronomi hanno notato osservando al telescopio alcune regioni di Marte.
Per giungere a queste considerazioni, i due autori commentano le evidenze che testimoniano le zone scure di Marte, interpretate inizialmente da Arrhenius come minerali igroscopici. L'astronomo estone E. J. Opik – scrivono von Braun e Ley – ha proposto invece la seguente spiegazione: è evidente che per apparire dopo ogni tempesta di sabbia marziana, tali zone scure sono generate da un qualcosa capace di aprirsi “un varco”, dunque un qualcosa si vivente (si veda le regioni Lacus Moeris e Sirtis Major).
Un'altra testimonianza fu osservata e fotografata dall'astronomo Earl C. Slipher dell'Osservatorio di Lowell, all'opera presso un sito astronomico del Sud Africa (l'Osservatorio Lamont-Hussey di Bloemfontein). Slipher si accorse che una gigantesca macchia (dall'area paragonabile a quella dello Stato del Texas) si era formata su Marte, a 20° di latitudine nord, ed a 235° di longitudine. Quale colore presentava tale macchia? Trascrivo direttamente le parole del testo:
"Il dottor Slipher affermò che presentava la stessa colorazione verde-azzurra delle zone scure e che quindi doveva essere identica alle altre. E il dottor Slipher è certo che si tratti di vegetazione." (pagina 86, ibidem).
BASSA VEGETAZIONE SU MARTE, FOTOGRAFATA DALLA SONDA MARINER 9?
A questo punto invito il lettore onesto ed interessato ad approfondire le mie ricerche ed inchieste, ed a controllare cosa pubblicò Le Scienze nel 1976, nel suo volume intitolato Il Sistema Solare nelle esplorazioni spaziali, Letture da Le Scienze, con la presentazione di Marcello Fulchignoni. Si tratta di una raccolta dei migliori articoli sul Sistema Solare pubblicati da Le Scienze, edizione italiana della prestigiosa rivista Scientific American. Una foto della superficie marziana campeggia a tutta pagina nell'apertura dell'articolo " Marte visto da Mariner 9", di Bruce C. Murray, pubblicato da Le Scienze nel numero 56 dell'aprile 1973.
La pagina che invito ad osservare con attenzione (in particolare i colori della relativa foto), è la 176, immediatamente precedente l'articolo citato. La didascalia di pagina 177 ne spiega l'origine con dovizia di particolari, compresa la colorazione, anche se la spiegazione tecnica è a mio giudizio ambigua. Le ultime parole della didascalia – alla luce di quanto dichiarato da W. von Braun e W. Ley – assumono un valore enorme e possono costituire la chiave per aprire un dibattito su cosa blocca l'ammissione pubblica della presenza di vita su Marte:
"[...] Gli astronomi hanno osservato mutamenti stagionali nelle strutture della Depressio Hellespontica: sono la somma di quelli più particolareggiati visibili in queste immagini."
Quanto scritto allora, decenni fa, può essere contestualizzato nel mio articolo intitolato "Segni di fotosintesi clorofilliana marziaza?", diffuso sul mio portale Web il 23 febbraio 2006, e pubblicato – nell'adattamento del biologo Giorgio Pattera – sul periodico Parma Anno2000, nr.2, aprile 2006.
Credo che oggi molti scienziati (anche italiani, non solo alla NASA) abbiano le mani legate, a causa soprattutto di giornalisti poco attenti e di politici troppo legati alla loro poltrona ed alla loro carriera.
E come mi scrisse un giorno in via confidenziale una mia fonte, andata perduta a causa di terzi, credo proprio che “non ci sovrasta un cielo fatto di stelle, ma di menzogne.”
© Luca Scantamburlo
14 maggio 2009

BIBLIOGRAFIA
Se il Sole muore, di Oriana Fallaci, Rizzoli Editore, Milano, ventunesima edizione, luglio 1981. Prima edizione Rizzoli, 1965.
"Arrivano gli Americani", articolo contenuto nello speciale Von Braun: il prussiano che conquistò lo spazio, I grandi della scienza, anno III, nr.15, giugno 2000, Le scienze, pag. 37.

UFO: INCREDIBILE AVVISTAMENTO FILMATO A BRISTOL

UFO: INCREDIBILE AVVISTAMENTO FILMATO A BRISTOL

14 Maggio 2009 12.23 - di Ufologia.net - Fonte: Terni in rete - cod.179864

    Visualizza articolo sulla mappa Visualizza questo articolo sulla mappa

    L'oggetto ha sorvolato la cittadina inglese per ben due volte e la seconda è stato filmato da un programmatore.

    "Questo UFO (o qualunque cosa sia) ci ha "infastidito" per ben due volte - sono riuscito a filmarlo la seconda volta. La cosa più impressionante che io abbia visto in tutta la mia vita".
    Questo il commento su Youtube, dove ha pubblicato il video, di Andy Hadlington, 36 anni, programmatore di videogiochi nella città di Bristol (UK) dove, nella giornata di domenica 10 maggio, è stato testimone (ndr. probabilmente non l'unico a quanto si evince dalla sua dichiarazione) di uno sconcertante avvistamento.
    La notizia è stata ripresa anche dal "The Sun", notoriamente attento al fenomeno UFO che ha scosso più che mai l'Inghilterra, già patria storica dei cerchi nel grano, negli ultimi anni.
    Il video mostra chiaramente un oggetto di forma allungata "scivolare" silenziosamente e roteando, nei cieli del villaggio di Knowle.
    "E' stata la cosa più impressionante che abbia visto in tutta la mia vita - ribadisce Andy al quotidiano inglese - Ero seduto nel mio ufficio e l'ho visto con la coda dell'occhio."
    Alcuni ufologi stanno ora cercando di verificare l'attendibilità dell'evento, nella speranza che altri testimoni si facciano avanti.
    La mia fidanzata non c'era in quel momento - conferma lo stesso Andy ancora emozionato per l'accaduto - ma sono sicuro che altre persone lo abbiano visto. Era talmente nitido."
    "E' stato eccitante - è "scivolato" dietro le case. Non c'era un rumore. Sono corso giù dalle scale e nel giardino per vedere dove fosse diretto ma non l'ho più visto."
    Una nostra personale "sensazione" è che il video sia un po' "di maniera" e ricordi fin troppo alcuni falsi ormai conclamati nelle modalità di ripresa (le messe a fuoco) e nel movimento dell'oggetto (quali ad esempio il famoso video dell'UFO di Pordenone).
    In attesa di analisi video sul filmato e soprattutto di nuove testimonianze a supporto, nel frattempo vi segnaliamo comunque un caso che potrebbe rivelarsi interessante se confermato.

    http://www.terninrete.it/headlines/articolo_view.asp?ARTICOLO_ID=179864

    IL FALSO TEMPO DELLA STORIA - Giuliana Conforto intervista a RadioGamma5 / prima parte

    IL FALSO TEMPO DELLA STORIA - Giuliana Conforto intervista a RadioGamma5 / seconda parte

    IL FALSO TEMPO DELLA STORIA - Giuliana Conforto intervista a RadioGamma5 / ultima parte

    giovedì 14 maggio 2009

    2012 - Nibiru Esiste

    Beauty and the Beast subliminal messages

    1 -Movimenti militari a Pian di Spagna Como avvistamento ufo

    VICTOR 3 - NASCITA DI UN NUOVO PORTALE

    Concordo!

    Febbre suina: virus creato in laboratorio. L'O.M.S. indaga

     
    Febbre suina: virus creato in laboratorio. L'O.M.S. indaga

     

    Pubblichiamo un articolo che pare confermare i sospetti della prima ora sulla cosiddetta influenza suina: avevamo ventilato la possibilità che il virus H1N1 fosse stato creato in un laboratorio degli Stati Uniti (non è la prima volta: si legga l'articolo di Donald W. Scott, Micoplasma: l'agente patogeno di collegamento nelle affezioni neurosistemiche) e poi sparso in Messico, ma anche altrove soprattutto con gli aerei. Si ricordi, infatti, che vari casi dell'influenza A sono stati segnalati contemporaneamente in diversi stati anche molto distanti tra loro, come, ad esempio, il Messico e la Nuova Zelanda, sebbene i media di regime abbiano riportato la poco credibile notizia dei viaggiatori che, di ritorno dal Messico nei loro paesi di origine, hanno poi manifestato i sintomi della malattia. Nauralmente il virus è stato coltivato in laboratorio non per errore, ma affinché fosse diffuso e mietesse vittime. Si tratta di un ennesimo tentativo di causare una pandemia.
    Il virologo australiano, Adrian Gibbs, che ha scoperto le singolari caratteristiche dell'agente patogeno, rischia come i numerosi microbiologi che, negli ultimi decenni, sono stati eliminati? Questi scienziati avevano provato che nei vari laboratori di Stati Uniti e Canada venivano creati o manipolati virus e batteri da usare come armi contro l'ignara popolazione.
    - Notizia riportata dai principali siti della stampa internazionale -
    L'ipotesi di un virologo australiano: ''I geni dell'influenza A/H1N1 mostrano di essersi evoluti troppo rapidamente di quanto ci si aspetterebbe trattandosi di un virus che viene dai maiali''. Tra le possibili cause quello dell'errore umano. Al lavoro gli esperti dell'Organizzazione mondiale della sanità. Confermato un secondo caso in Cina.
    Ultimo aggiornamento: 13 maggio, ore 11:25
    http://www.adnkronos.com/IGN/Cronaca/?id=3.0.3308472777
    Roma, 13 maggio 2009 - (Adnkronos Salute/Ign) - Potrebbe essere stato creato in laboratorio, magari per errore (Sic!), il virus responsabile dell'influenza A/H1N1. Lo sostiene uno scienziato australiano, il virologo in pensione Adrian Gibbs. Sulla sua teoria, non ancora pubblicata sulle riviste scientifiche, ma riportata dai principali siti della stampa internazionale, stanno indagando l'Organizzazione mondiale della sanità e alcuni esperti internazionali in materia di influenza.
    Secondo Gibbs, che studia l'evoluzione dei virus, il microrganismo non sarebbe un prodotto della natura. I geni del nuovo H1N1, sostiene, mostrano di essersi evoluti troppo rapidamente di quanto ci si aspetterebbe trattandosi di un virus 'cresciuto' nei maiali. Potrebbe aver trascorso del tempo in un ospite intermedio, prima di passare all'uomo, come volatili o mammiferi marini, ma potrebbe anche essere stato coltivato in uova di laboratorio - è la tesi dello scienziato australiano - e questo spiegherebbe l'insolita rapidità della sua evoluzione. Per sopravvivere in questo ambiente nuovo, spiega, il virus deve adattarsi rapidamente, cosa che invece non farebbe a tale velocità crescendo in un 'ospite' che già ben conosce. Il risultato sono le mutazioni genetiche identificate dagli scienziati nel nuovo H1N1. Le uova sono usate nei laboratori e nei siti di produzione di vaccini, per far crescere i virus influenzali.
    VIDEO AL LINK:
    http://www.tankerenemy.com/2009/05/febbre-suina-virus-creato-in.html
    Gibbs, che ha presentato le sue conclusioni a una rivista scientifica per la pubblicazione, ha informato della sua teoria l'Oms nel week end appena trascorso. "Non c'era alcun segnale - ha affermato il virologo, secondo quanto si legge sul 'Canadian Press' - che le autorità stessero seriamente prendendo in considerazione la possibilità che il virus fosse un prodotto di laboratorio. Mi è sembrata una buona idea venire allo scoperto e dire 'i dati mi fanno pensare questo. Sarebbe ora di indagare'". L'Oms ha chiamato a raccolta i ricercatori dei principali laboratori di virologia per verificare se quest'ipotesi ha fondamento. Gli esperti stanno ancora lavorando, ma le prime analisi non supporterebbero la teoria di un'origine del virus in laboratorio.
    Intanto le autorità cinesi hanno confermato oggi un secondo caso di influenza da virus H1N1. A denunciarne i sintomi è stato un ragazzo di 19 anni rientrato dal Canada. Il test effettuato sul paziente ricoverato in isolamento in un reparto dell'ospedale di Jinan, nella provincia di Shandong, ha confermato il contagio. Migliorano intanto le condizioni di salute del primo paziente che si è ammalato dopo il suo rientro dagli Stati Uniti.
    Articolo correlato: A. Feltri, Virus, 2006

    scie chimiche...allerta !

    Cari Amici miei...perdonatemi se posto ancora materiale inerente le scie chimiche,la mia porzione di cielo è pieno di scie...questo fatto mi desta allarme...vi prego di sostenere i fratellini umani che si danno da fare nel divulgare la pericolosità di tale scempio... grazie! Buona navigazione ...amanti della Verità! Dolbyjack

    Toxic Sky? (sottotitolato in italiano)

    Spied on at End the Fed San Antonio 2009

    San Antonio Tea Party Glenn Beck WeAreChangeSA

    Il comitato elettorale Mediaset

    Ocean - SandFantasy

    mercoledì 13 maggio 2009

    Riesi, il mistero del pavimento

    Crisi, Alieni, 2012: chi ha paura del Cambiamento?

    Crescere senza carne

    Crescere senza carne
    16/11/2005 - Cristina Michieli

    Indietro Invia l'articolo ad un amico ... Stampa ...
    (6335 letture)
    Stop alla carne. Cereali, legumi, frutta e verdura. Per crescere sani, vivere in armonia con se stessi e smettere di fare del male agli animali

    a cura di Luciano Proietti, medico pediatra

    Nonostante gli stili alimentari che non prevedono l'introduzione a tavola di carne e pesce incontrino sempre più il riconoscimento della ricerca scientifica, ci sono larghi settori dell'ambiente medico che continuano, in modo immotivato, a storcere il naso. L'atteggiamento è frutto di pregiudizi duri a morire. Il pediatra, in particolare, è tenuto nella sua professione a superare pregiudizi e a dare ai genitori una informazione "scientifica" libera da luoghi comuni e opinioni personali. Con questo obiettivo vorrei riprendere alcune affermazioni, che ritengo non rispondenti alla realtà e con cui sono costretto a confrontarmi quotidianamente, nei riguardi dei bambini vegetariani, come pediatra, e dei miei tre figli, come genitore.
    * Il vegetarismo è senza ombra di dubbio una scelta di tipo filosofico, morale o religioso: in alcuni casi, soprattutto negli Stati Uniti, è una scelta igienista, di salute.
    * Il vegetarismo non è una filosofia di ispirazione "orientale", ma le sue radici affondano proprio nei nostri antenati greci e latini e nel cristianesimo dei primi secoli.
    * La dieta macrobiotica non va confusa con il vegetarismo in quanto contempla l'uso del pesce seppure in misura limitata, ma sicuramente sufficiente per quanto riguarda la vitamina B12; inoltre i macrobiotici assumono quotidianamente cibi inusuali per la nostra cultura, quali le alghe e il tempeh (prodotto fermentato della soia di origine indonesiana) unici cibi vegetali nei quali è presente la vitamina B12, seppure meno utilizzabile delle cellule rispetto a quella di origine animale.
    * La vitamina D è assente nei vegetali, però l'esposizione quotidiana al sole e i latticini sopperiscono ampiamente al fabbisogno.
    Un po' di chiarezza
    E c'è dell'altro. Le accuse di carenze proteiche, vitaminiche (B12, D9) e di sali minerali (calcio, ferro e zinco), mossi a tali regimi alimentari da parte di alcuni medici, sono dovute a casi sporadici segnalati nella letteratura medica e riferibili a bambini malnutriti per ignoranza o per fanatismo ideologico dei genitori. Se, per esempio, a un bambino nutrito con latte vaccino, cereali raffinati, verdure e frutta si toglie la carne e il pesce sicuramente comparirà un'anemia da carenza di ferro. Nei piccini una dieta del tutto priva di cibi di origine animale (carne, pesce, uova, latte e formaggi) non è compatibile con un adeguato accrescimento ed uno stato di salute buono, a meno che almeno metà della quota calorica non provenga dal latte materno.
    E' invece sicuramente ben compensata una dieta vegetariana caratterizzata dall'allattamento al seno prolungato, fino ai 6-12 mesi, dall'introduzione moderata di cibi animali indiretti (latticini e/o uova), cereali integrali in chicchi e in farine, verdure, legumi, mandorle.
    Questo tipo di alimentazione, anche se si allontana molto da quello che è l'attuale regime alimentare, non appare per nulla lontano dalle raccomandazioni dietetiche espresse da organismi nazionali, quali l'Istituto Nazionale della Nutrizione attraverso i Larn (Livelli di Assunzione Raccomandati dei nutrienti); quali l'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), attraverso il Codice Europeo contro il cancro. Ci riferiamo, soprattutto, all'opportunità di una riduzione dell'introduzione di grassi di origine animale, al contenimento nell'assunzione delle proteine animali, alla corretta assunzione di oligoelementi, fibre vegetali, polisaccaridi complessi.
    L'autorevole "American Dietetic Association" (1986) ha affermato che una dieta latto-ovo-vegetariana, fornisce tutti i nutrienti richiesti dalle gestanti e dalle donne che allattano, ed è in grado di soddisfare validamente i fabbisogni nutrizionali per la crescita (I Am Diet Ass, 1986, 77 (7): 61-69).
    Anche il "Committee on Nutrition" dell'American Academy of Pediatrics", asserisce che diete centrate sui vegetali e supplement
    ARTICOLI CORRELATI:

    * Lo yogurt

    * Di nuovo in acqua

    * Un ambiente a misura di bambino

    * Cavolo: jolly invernale

    * Le alghe: molto più che un alimento

    * Epidurale: conquista o sconfitta?

    * Vino senza solfiti

    * Troppa carne e latticini mettono a rischio la prostata

    * Arrivano le nuove centrali nucleari italiane

    5 maggio 2009 Sheldan Nidle Federazione Galattica

    martedì 12 maggio 2009

    UFO AVVISTAMENTI DI MASSA A TORINO VIDEO Rubriche Ufo e misteri

    AVVISTAMENTI DI MASSA A TORINO (VIDEO)

    11 Maggio 2009

    Numerose le segnalazioni in questi giorni di avvistamenti di oggetti volanti non identificati nei cieli di Torino


    Il portale che dal 1997 raccoglie segnalazioni di avvistamenti ufo da tutto il mondo e in particolare dall'Italia, ha ricevuto negli ultimi giorni numerose segnalazioni, simili tra loro, di oggetti non identificati osservati mentre volteggiavano in formazione nei cieli torinesi.

    Ufologia.net ha provveduto a contattare uno dei testimoni che è stato in grado di girare anche un video con il suo cellulare, mentre assisteva all'evento con altre persone.

    Questo particolare avvistamento è avvenuto nella notte del 2 maggio 2009, intorno alle 24 quando, sopra alla collina di Superga, cinque persone sono state testimoni di questo singolare spettacolo di luci.

    "La notte del 2 maggio, - si legge nella segnalazione che accompagna il video - sopra c.so Casale (vicino a Superga), dei miei amici hanno registrato questo video (per quanto io sia diffidente, non credo proprio il mio amico dica balle).

    Si vedono delle luci nel cielo notturno che cambiano posizione (senza fare rumore, quindi no elicotteri) ... la qualità del video di un cellulare ovviamente non è ottima ma i movimenti sono palesi.

    Da non considerare le scie dovute al tremolio della mano e degli zoom.
    Buona visione .... e chissà ..."
    Le sfere di luce sono state stimate essere ad una distanza di qualche centinaio di metri dagli osservatori.

    Segnalazioni analoghe sembrano confermare che qualcosa durante la notte del 2 maggio, nei cieli di Torino è avvenuto davvero qualcosa di inspiegabile.

    "2 maggio 2009 ore 22.50 circa, - si legge in un'altra segnalazione - arrivando da Pino Torinese verso Torino, Corso Casale, si vedono nettamente 5 corpi luminosi piu’ grandi delle stelle, di colore giallognolo, in direzione sud, dapprima sparsi, poi 4 si dispongono a losanga mentre uno resta un po' appartato a destra.

    Essendo in auto, costretta a svoltare, non ho potuto seguirli nel loro spostamento, ma ho visto molta gente che guardava in aria - mi stupisce che non vi siano state segnalazioni."

    Secondo il testimone, gli oggetti erano "Corpi un po’ allungati, luce calda, giallognola, altezza notevole ma sotto la rotta di un aereo che stava transitando."

    Erano circa 20 persone quelle che hanno assistito al fenomeno da un'altra zona del capoluogo piemontese, quella di Sassi, quando alle 23.15 strane luci di colore arancione hanno lasciato tutti a bocca aperta: "Salve, intorno alle 23.15 del 02 maggio ho assistito ad un evento strano nel cielo di Torino (zona Sassi). Sono apparse delle strani luci di colore arancione che avevano un'intermittenza particolare e seguivano orbite particolari fino ad un tratto sparire del tutto questo per circa 30 minuti per un totale di 6 volte."

    E ancora altre testimonianze a conferma dell'evento, da altre zone della città: "Sabato 2 maggio a Torino, mentre eravamo in macchina per andare verso Pino Torinese, abbiamo visto nel cielo, alle 22.50 circa, cinque luci gialle simili a stelle ma più grosse e dalla luce più artificiale e intensa; si spostavano lentamente verso Corso Casale. L'osservazione è durata pochi secondi perché ci spostavamo nella direzione opposta."

    L'ultima segnalazione è di questa mattina: "Verso le undici una sola sfera transitava in direzione sud proveniente da nord, sembrava un normale aereo - poi si sono aggiunge altre 4 sfere giallo/arancioni che seguivano la stessa direzione. Erano sparse e si sono messe quasi in fila... minuti dopo altre sfere da sole sparse sono state viste andare verso sud..in formazione spesso si incrociavano e si scambiavano tra loro..non sappiamo cosa possano essere"

    http://www.terninrete.it/headlines/articolo_view.asp?ARTICOLO_ID=179455

    UN ATTENTATO AL PAPA?

    UN ATTENTATO AL PAPA?

    Di certo nessuno se lo augura! Ma secondo alcune interpretazioni delle quartine di

    Michel de Nostredame meglio conosciuto come Nostradamus vi sarebbero gli estremi

    di un simile vaticinio. Nel particolare il contenuto della quartina n° 97 della II Centuria

    potrebbe essere riferito ad un sanguinoso attentato che il Pontefice potrebbe subire

    in questi giorni di visita nella regione mediorientale unitamente al suo seguito.

    La quartina, di sotto trascritta anche nella sua originale versione in "ancièn francaise",

    si riferirebbe all'avvicinarsi del Papa presso una città "arrossata" da due fiumi, nella quale

    o nelle cui prossimità accadrebbe un evento "di sangue" che avrebbe come protagonista

    lo stesso Papa. Va precisato comunque che non tutti gli interpreti e traduttori assegnano

    al vocabolo originario "arrouse" il significato di arrossare bensì quello che si ritiene più certo

    ovvero di "unione" e trattandosi di due fiumi lo si trova quasi sempre spiegato come punto

    di "confluenza". Ma la singolare interpretazione di alcuni ritiene che il Veggente abbia voluto

    significare proprio "una città arrossata", bagnata,  dal sangue vero di due fiumi simbolici che sarebbero

    popoli od etnie in continuo e sanguinario conflitto. Quale migliore adattamento allora per l'attuale

    viaggio del Papa in Terrasanta, terra di cruenta ferocia tra Palestinesi ed Israeliani?

    Anche il probabile riferimento temporale della quartina sembrerebbe deporre a favore di questa

    ipotesi esegetica: "quando fiorirà la rosa". Ovvero un riferimento al mese delle rose?

    Terribile profezia oppure fortuito, e forzato, tentativo di interpretazione?

    Ci auguriamo, ovviamente, il secondo dei casi. s.p.

    < < LAST

    UP NEXT > >

    Eschatus illustration

    2-97
    CRoman pontiff beware of approaCCc

    CCd thins when the rose blooms.

    Centuria II, quartina 97

    Roman pontiff beware of approaching                  Romano Pontefice guardati dall'avvicinarti Romain Pontife gardè t'approcher,

    The city which two rivers water,                             alla città che i due fiumi arrossa: De la cité que deux fleuvers arrouse,

    The blood will come close to splitting there,         il tuo sangue verrà poi di la a sputare,   Ton sangviendra aupres de là cracher,

    Thou and thins when the rose blooms.                  tu e i tuoi quando fiorirà la rosa. Toy & les tiens quand fleurira la rose.

    Illustrazione tratta dal libro "Eschatus" di Bruce Pennington

    lunedì 11 maggio 2009

    ESCI DA MATRIX: FUORI DAL SIX-TEMA

    UN ARTICOLO MERAVIGLIOSO,DA PREMIO OSCAR!

    BUONA LETTURA A TUTTI VOI---DOLBYJACK

     
    ESCI DA MATRIX: FUORI DAL SIX-TEMA (Articolo n. 4)

    5 maggio 2009 by BOJS ·

    Etichette: anticristo, attualità, Babilonia la Grande, Bestia, controllo sociale, coscienza, epidemie, Fine dei Tempi, Futuro, Ordine Globale, Pace e Sicurezza, profezie, segni dei tempi, Svegliatevi, verità

    Guardiano della notte che ore sono..??
    E' l'ora di dormire...
    ..
    VA TUTTO BENE..!!

    PREMESSA

    Mi scuso con tutti per la mia forzata assenza dovuta a cause maggiori alla mia volontà.. comunque nessuno pensi che sia lontano da ognuno di voi o che mi sia ritirato a vita ascetica.. come dall'altra parte nessuno pensi che non sappia più cosa dire o che abbia finito gli argomenti.

    C'è un tempo per ogni cosa sotto il sole che il Buon Dio ci concede, e per me questo è il tempo di stringere bene le vele perchè il tempo stà cambiando.. così è e così sia..!!

    Mentre la tempesta sovrasta il mondo … l'ordine imperativo che viene propagandato è.. VA TUTTO BENE..!!

    Il tempo per comprendere gli eventi diventa sempre più arduo e le notizie si accavallano le une sulle altre fino a formare una piramide globale che tutto sommerge e schiaccia.

    Questo è vero.. no anzi è falso.. quest'altro è falso.. no aspetta è vero..!!

    Che tristezza e che confusione ci circondano mentre faticosamente milioni di persone lottano per vivere la normalità quotidiana … ma cosa è la NORMALITA'..?? E' la CONFORMITA' al Six-Tema..!!

    Altri milioni vivono “positivamente” chiudendosi nella loro piccola bolla di “Matrix-sapone” guardando il mondo con occhiali muniti di un filtro che impedisce loro di capire e VEDERE la REALTA' mentre continuano a vivere nella Matrix personale che essi stessi desiderano. Nel contempo il mondo fuori cambia e tende verso la RIVELAZIONE FINALE..!!

    Toglietevi gli occhiali e guardate oltre la VOSTRA PERSONALE Matrix..!!

    Esiste un motivetto che riprendendo dal motivo musicale del cha-cha-cha recita in romanesco così: cè chi cià-cè chi cià … così lo stesso si può applicare ad ognuno.. cè chi cià e chi non cià.. chi ha, e chi non ha, però cosa..?? Ma andiamo con ordine.. qui faccio una piccola digressione dal tema e mi si conceda solo un attimo.

    Di tutto mi si potrà accusare anche senza cognizione di causa, ma di una cosa NESSUNO potrà mai dire il contrario.. non sono mai andato a girare su altri Blog, oppure ho mai scritto post, per criticare distruttivamente chiunque esprima le cose in cui crede sul proprio Blog.. mentre al contrario svariati simpaticoni continuano a identificarmi come “quello che crede di vivere nel film Matrix”.. “il falso cristiano”.. “l'apostata”.. “il malato mentale”.. “il paranoico”.. “gnostico, agnostico e paragnostico”.. ecc. ecc..!!

    GRAZIE a tutti voi per la gioia che mi date … davvero.. ;) così mi fate sentire davvero unico e speciale.

    A parte il fatto che leggendo attentamente e con discernimento tutto il contenuto del presente Blog si evince chiaramente che questi simpaticoni non hanno affatto letto con discernimento (posto che ne abbiano le capacità).. e se lo hanno fatto allora poveri noi se sono giunti a questa triste conclusione con etichettatura finale. Comunque sia voglio chiarire che io NON credo che viviamo nel film Matrix - nel senso in cui pensano gli altri -, ma che la [struttura del Six-Tema] in cui viviamo agisce come una Matrice sulla nostra psiche e di conseguenza su ciò che crediamo di essere in relazione col mondo esterno, oltre al fatto di giudicare gli eventi esterni a noi in un'ottica personale senza nessun parametro di riscontro oggettivo che sia al di fuori dello stesso sistema di cose globale.

    Ma poiché esiste sempre e DAVVERO [un tempo per tutte le cose], lascio nelle mani degli eventi, del Padre Onnipotente e del futuro prossimo venturo la risposta che arriverà puntuale a ognuno che vive sulla terra. Anche se in fondo spero sempre che si ravvedano e si risveglino dalle loro illusioni prima che sia davvero troppo tardi.

    Inoltre, ai continui attacchi informatici subiti rispondo con pazienza e con fermezza: NON FERMERETE IL MESSAGGIO.. fino a quando Dio non vi permetterà di vincere su quelli che gli appartengono e solo per un breve periodo di tempo.. esso comunque continuerà ad essere trasmesso, agli uomini e donne di buona volontà che lo riceveranno, anche se spengete un “server-messaggero” altri continueranno a trasmettere i pacchetti di informazioni per la salvezza. Sicuro e certo come il sole che sorge ogni giorno..!!

    Torniamo adesso a cose più importanti.. a chi ha e a chi non ha.. dicevamo: COSA..??

    La conoscenza dall'ALTO … quella che NON viene dal basso, cioè esclusiva dell'uomo..!!

    Questa visione dall'alto non è frutto di elucubrazioni personali, né è frutto di letture intellettuali o di lunghi studi notturni, non è frutto di meditazioni ascetiche, né è frutto di percorsi esoterici di conoscenza occulta, non è frutto di rituali santificati dall'uomo e ancora non è nemmeno frutto della trasmissione di oracoli segreti. Essa è disponibile a tutti coloro di ogni nazione, cultura, colore e lingua, che con cuore umile e sincero vogliono conoscere la Verità, che rinunciano al proprio egoismo e si mettono volontariamente al servizio di ciò che è giusto e buono secondo il Padre Onnipotente Creatore degli universi.. e NON secondo ciò che l'uomo CREDE..!!

    VEDERE le cose da un'altro (quello del Vero Dio Padre di ogni cosa universale) e ALTO punto di vista permette di essere equilibrati, sereni, consapevoli, e di non farsi prendere dall'ansia e dalla paura. Ma queste rimangono solo semplici e vuote parole se non sperimentate personalmente.

    E' per questo motivo che c'è bisogno di uomini fedeli che rinunciando a sé stessi dedichino il maggior tempo possibile ad AIUTARE altri a crescere in questo tipo di VERA CONOSCENZA.

    Ma la maggioranza NON VUOLE ascoltare, imparare, rimboccarsi le maniche, rinunciare a sé stesso, rinunciare a ciò che il mondo offre con il suo luccichio di oggetti e situazioni che non migliorano affatto la vita, l'intelligenza e la coscienza dell'umanità.

    Tutto è ammantato di fumo agli occhi per nascondere la nuda e cruda realtà.. fino a quando non tocca proprio a TE che stai leggendo.. allora in quel momento ti rendi conto che sei in un mondo completamente DIVERSO - anche se è lo stesso di poco prima - perchè lo stai guardando senza occhiali filtrati e con occhi diversi. E allora perchè provare dolore se puoi CONOSCERE prima il PERCHE' del male e del dolore nel mondo..?? Perchè devi provarlo personalmente per capire che ESISTE.. magari rispondendo con la legge del taglione che porta solo vendetta, odio, sangue, dolore e morte.

    Perchè invece non ti fermi proprio ADESSO … respira.. affronta te stesso.. rinuncia a credere che tutto ciò che sai è giusto e vero.. rinuncia all'immagine che hai di te e a quella che gli altri credendo di conoscerti ti danno.. GUARDATI allo specchio, sei davvero sicuro che ciò che vedi sei proprio tu.. il tuo VERO essere..?? Non sai nulla del mondo e degli universi infiniti.. se non ciò che ti è stato inculcato fin da quando hai visto la luce della vita.. ci credi davvero a ciò che sei e al mondo intorno a te..?? Allora sei PREDA della religione del “dio di questo Six-Tema”.. sei un adepto convinto.. un buon religioso.. sì anche tu hai la tua religione, il tuo credo e il tuo dio.. sei schiavo della Matrix Luciferina. Se vuoi davvero essere libero: ESCI DA MATRIX..!!


    Terremoti.. pestilenze.. guerre.. terrorismo.. violenza.. insicurezza sociale.. povertà.. malattie.. solitudine.. depressione.. disoccupazione.. litigi.. incomprensioni.. divorzi.. infanticidi.. genocidi.. ecc. ecc. … eventi e comportamenti che guarda caso sono già stati predetti molti secoli orsono, ma la maggioranza NON è ATTENTA ai SEGNI DEI TEMPI.. NON ascolta gli AVVERTIMENTI e continua a illudersi con false speranze, sogni effimeri, positivismo illusorio, vane meditazioni trascendentali, culti religiosi menzogneri, vie gnostiche esoteriche e alchemiche ingannevoli, processi della ragione e della razionalità in cui ci si crogiola proprio come in una culla, ecc. ecc.

    Ma siete davvero certi che i fatti a cui date la [vostra] spiegazione secondo il [vostro] punto di vista sia proprio così..?? Non vi sovviene mai il dubbio che forse state giudicando senza conoscere tutte le possibili variabili e le concause che hanno portato a quel tipo di evento o di situazione..??

    L'immagine dello struzzo che nasconde la testa nella sabbia è la metafora dell'uomo che immerge la testa nella Matrix.. QUESTA E' LA VERA MATRIX.. reale e concreta.. NON SI VEDE se non si tira fuori la testa dalla sabbia e si aprono gli occhi per vederla.. per questo motivo la maggioranza rimane cieca e sorda al messaggio di salvezza.. perchè il principale nemico è DENTRO SE STESSI.. siamo noi stessi.. egoismo, essere, apparenza, menzogna, intelletto, ragione, vincere, toccare per credere.. miseri uomini che siamo.

    Gli eventi divengono sempre più incomprensibili e la maggioranza non riesce a capire più dov'è la VERITA' … mille voci si rincorrono e milioni e milioni di informazioni trapassano il cervello lasciando solo il desiderio di affondare ancora di più la testa nella sabbia per trovare illusoria pace e ristoro, mentre il posteriore rimane scoperto e vulnerabile.. e così l'inganno continua e ramifica le proprie radici nelle coscienze di ogni individuo che si illude così di continuare a vivere la propria NORMALE CONFORMITA' al Six-Tema.

    Donne e uomini che state leggendo: SVEGLIATEVI..!!

    Il terremoto in Abruzzo, la paventata pandemia di influenza suina e gli altri eventi attuali non sono altro che “l'aperitivo” in attesa di ciò che deve sembrare la soluzione a tutti i problemi che affliggono il mondo moderno… che siano fasulli o meno poco importa se non si guarda alla SOSTANZA, cioè a COSA SERVONO e PERCHE' ACCADONO.

    Molti si sono sentiti toccati dal terremoto in Abruzzo ed hanno espresso la loro solidarietà ai terremotati donando denari alla protezione civile che come la provvidenza divina si spende per aiutare le popolazioni colpite. Ma come sempre accade le VERE MOTIVAZIONI di ogni uomo o struttura umana vengono sempre a galla prima o poi … così da una parte abbiamo avuto la prova provata che [l'effetto mediatico] riesce a COINVOLGERE interiormente le coscienze assopite facendole sentire “buone” con il solo gesto di una telefonata e dall'altra parte abbiamo avuto come riscontro che per aiutare il prossimo dobbiamo demandare la protezione civile al nostro posto.. perchè tra di noi siamo INCAPACI di aiutarci a vicenda.. questo è quello che rimane come dato di FATTO compiuto.

    Però non mi sembra che il Cristo narrando la parabola del buon Samaritano abbia detto che esso aveva demandato l'aiuto, al povero ferito, alla protezione civile, togliendosi così le PROPRIE responsabilità umane e civili con una semplice telefonata.. e nessuno metta la scusa che la protezione civile allora non esisteva.. perchè il vero senso del Suo discorso è chiaro e lampante.. mentre oggi vige un falso buonismo apparente, ma senza vera sostanza..!!

    Così l'uomo moderno mette a posto la propria coscienza, senza rimboccarsi le maniche personalmente, senza fatica, senza responsabilità e VIRTUALMENTE.. sì perchè ad oggi oltre tante chiacchiere e TANTI SOLDI elettronici scritti su carta e su terminali le cose stanno ancora così.. tra tende da campeggio e pensioni.. che volete di più, siete in vacanza popolo.. godetevi le ferie.. come qualcuno ha detto..!! Oltre al fatto che di tutti i soldi virtuali propagandati non si sà esattamente quale cifra sarà spesa VERAMENTE poichè la magggioranza delle case dichiarate agibili NON usufruiranno di NESSUN tipo di aiuto economico.. perciò alla fine della storia la maggioranza rientrerà nella propria casa dichiarata abitabile e NON RICEVERA' alcun sussidio economico. Per questo motivo GUARDATE oltre la propaganda virtuale e osservate la SOSTANZA dei fatti in cui si metteranno la maggioranza delle risorse economiche solo per chiese, teatri, musei, scuole.. e le case delle persone - almeno per la maggior parte - saranno alla fine ricostruite dagli sforzi propri delle persone cha hanno subito il danno.

    Nel frattempo la protezione civile come divina provvidenza dopo aver fatto fuori 2 miliardi di eurini in tre anni per l'emergenza immondizia a Napoli è rimasta nuovamente senza fondi e allora l'Abruzzo è stata una vera manna dal cielo per rimpinguare le casse ormai svuotate - da chi e come non è dato sapere - ma questo non ci interessa più di tanto, mentre quello che ci viene fatto percepire - è però – che.. siamo in buone mani. Lo Stato organizza, presiede, controlla, elargisce come la provvidenza a chi è nel bisogno.

    E se l'uomo buono vuole fare qualcosa di sua libera volontà deve prima essere AUTORIZZATO, controllato, gestito e identificato. L'identificazione e il controllo sono alla base dell'Ordine civile del mondo.

    Così alla fine della fiera.. TUTTI BUONI, TUTTI A CASA, TUTTI COMMOSSI, TUTTO A POSTO.

    La pandemia di influenza suina è un'altro scenario che come gli attacchi terroristici di New York, Londra e Madrid prepara le coscienze e l'umanità a RICHIEDERE un maggior CONTROLLO, a lasciarsi identificare, isolare, vaccinare, scannerizzare nel midollo, a lasciarsi andare nelle mani degli organismi costituiti, a mettere la propria vita e la propria coscienza sotto il controllo della “provvidenza umana”.

    La PAURA è un'arma silenziosa e invisibile che usata con scienza determina il controllo non solo delle libertà individuali ma soprattutto della mente, in modo repentino e volontario di chi la vive, verso lo scopo che chi la gestisce vuole ottenere.

    Quindi... che il terremoto sia naturale o meno, che la pandemia sia vera o fittizia, che il terrorismo sia manipolato o no, che le scie chimiche siano usate per scopi malvagi o meno, che la politica sia corrotta o no, che la democrazia sia solo una facciata per i popoli o meno, che lo sport serva a controllare il tempo libero delle masse o no, che la musica serva a controllare gli scopi dei desideri interiori dell'uomo o meno, che le vaccinazioni uccidano o no, che la scienza sia marcia o meno, che le onde elettromagnetiche servano al controllo mentale o no, che la crisi economica sia fittizia o meno, ecc. ecc. comunque la pensiate su questi argomenti.. che ci crediate o meno… RIMANE UN SOLO DATO FINALE CERTO E INCONTROVETIBILE:

    TUTTO VOLGE ALLO STESSO UNICO SCOPO GLOBALE FINALE

    LA RINASCITA DI UN NUOVO IMPERO ROMANO GLOBALE

    La sua [immagine esteriore] sarà comunque molto diversa e per molti aspetti quasi FANTASCIENTIFICA.. però quello che dobbiamo guardare è alla SOSTANZA, perchè essa sarà la stessa.. ordine, pace e sicurezza portati dall'essere umano guidato dal falso buonismo e imperfetto nella coscienza istruita dal secolare inganno della Matrix Luciferina.

    Come questa sarà raggiunta, e il modo con cui verrà espletata questa funzione, lascerà a bocca aperta il mondo intero.

    Un aspetto sarà questo: “Allora tutta la terra fu presa da meraviglia e ubbidì alla bestia... e si inginocchiarono davanti ad essa, dicendo: Chi è simile alla bestia e chi può combattere contro di lui? … e gli fu concesso di dire parole arroganti e di insultare Dio, ed ebbe il potere di far questo per quarantadue mesi... DAVANTI A LUI SI INGINOCCHIERANNO GLI ABITANTI DELLA TERRA, quelli che non hanno il loro nome scritto nel libro della vita..” (Ap. 13:4-8)

    E un'altro aspetto è questo: “..Costui si metterà contro tutto ciò che gli uomini adorano e chiamano Dio. Egli andrà fin dentro il tempio di Dio, si metterà in trono con la pretesa di essere Dio” (2 Tess. 2:4)

    Questo IMPERO GLOBALE FINALE è la causa e il fine di tutto ciò che accade nel nostro mondo, ma esso stesso NON è affatto parto della sola mente umana.. perchè come ho spiegato dettagliatamente in molti altri articoli c'è dietro una “intellighenzia” extra-terrestre che la parola di Dio chiama OPPOSITORE e BUGIARDO e nella lingua ebraica è chiamato Satana e Diavolo. Questi NON SONO i nomi propri di qualcuno ma solo le caratteristiche intrinseche al suo essere. Questa entità non è la sola ed ha al suo seguito molti altri esseri con le stesse caratteristiche di personalità malvagia che insieme ad una classe di persone sulla terra loro servi e schiavi fedeli hanno stipulato uno scellerato patto di sangue per DOMINARE il mondo.

    Questi sono anche chiamati “ILLUMINATI”.. discendono da una secolare classe di persone che di generazione in generazione porta avanti il PROGETTO DEI SECOLI da realizzare ai nostri giorni, perchè come ho detto nel precedente articolo essi sanno benissimo che viene il tempo in cui il Vero Dio Onnipotente toglie dal mondo lo Spirito Santo che TRATTIENE questa forza affinchè essa sia SVELATA agli occhi del mondo intero.

    Perchè non c'è nulla di occulto che non sia mai svelato e nulla di nascosto che non sia mai palesato”, per riprendere le stesse parole del buon Gesù Cristo.

    Perciò se non si ha la vera conoscenza dall'alto tutto ciò che accade dietro le quinte del mondo in questi ultimi tempi rimane oscuro o viene spiegato in modo falsato e parziale, con la conseguenza di SVIARE ulteriormente i cuori e le menti degli uomini dall'unica Verità che può portare alla salvezza. Molti falsi Cristi e falsi profeti si sono succeduti nei secoli sino ai nostri giorni ed oggi più che mai sono sorti in mezzo a noi anche grazie alle nuove tecnologie informatiche e mediatiche che permettono di rendere reale l'irreale, di convincere, manipolare, ammansire, convincere, ricreare tutto come si vuole, in un mondo VIRTUALE ... che lentamente e inesorabilmente sta fagocitando la capacità dell'uomo moderno di distinguere il vero bene dal male.

    La Verità Unica è SEMPLICE come colui che l'ha svelata al mondo.. è SINCERA come colui che è Verità e Vita.. è VERA come colui che veramente è disceso in carne per compiere la sua missione di salvezza sulla terra 2009 anni fa.. Gesù Cristo.

    Ognuno può dire e pensare qualsiasi cosa su questi argomenti, ma esiste una certezza... NESSUNO può capire e intepretare le profezie e i tempi in cui avvengono se NON HA LA CONOSCENZA che viene dall'ALTO.. così è scritto:

    Soprattutto sappiate una cosa: gli antichi profeti non parlarono mai di loro iniziativa, ma furono guidati dallo Spirito Santo, e parlarono in nome di Dio. Perciò nessuno può spiegare con le sue sole forze le profezie che ci sono nella Bibbia(2 Pt. 1:20-21)

    Tutto procede verso il fine, gli eventi che si succederanno da quest'anno in poi creeranno sempre più confusione interiore, le forze messe in campo operano ognuna secondo il loro ordine... molti soffriranno e molti morranno ancora prima che sia giunto il tempo della Liberazione Finale.

    Però sappiate che … VA TUTTO BENE..!!

    Caro lettore giunto sino a qui, se vuoi.. puoi essere liberato dall'inganno accettando semplicemente la Verità Unica di quel Dio Creatore che ancora non conosci davvero.. (non quello di Babilonia la Grande che tra breve sarà cancellata per sempre), come non conosci e non comprendi molte cose del mondo e dell'universo nonostante ciò che ti viene propagandato con gran dispendio di mezzi e di sopraffini ragionamenti scientifici e filosofici..

    FIDATI almeno una volta non tanto di me, ma di LUI … perciò SVEGLIATI.. ed ESCI DA MATRIX..!!

    B O J S


    http://intermatrix.blogspot.com/2009/05/esci-da-matrix-fuori-dal-six-tema-art-4.html

    Leader mediatico

    Sapete bene che di solito posto articoli inerenti- ufologia...e spiritualità...ma le scie chimiche sono una realtà...un grazie a coloro che si battono con tenacia ---al pericolo nascosto che si insinua nei notri corpi...ricordate ??? una persona di spicco nel mondo della scienza...voleva diminuire la popolazione mondiale...non so se riusciranno a fare questo...ma un dubbio arriva...è già troppo tardi? Siamo in pericolo? L'influenza ...la nuova arma contro l'umanità? Tra 10 giorni ne sapremo...
    Buona visione ...Dolbyjack

    Orwell rolls in his grave - Pt. 1 - sottitol. italiani

    Può un sistema di media, controllato da alcune società per azioni globali con l'abilità di sommergere tutte le voci in competizione, essere in grado di trasformare bugie nella verità?..."

    Questo film documentario che rivela molti fatti non del tutto conosciuti, esamina la relazione tra i media, America sociale, e governo. In un paese dove l'1% controlla il 90% della ricchezza",

    Documentario eccellente, mai tradotto in italiano è considerato un cult dei documentari di denuncia sociale, politica, apre grandi spiragli verso una consapevolezza maggiore sul funzionamento politico sociale del pianeta.

    MAURIZIO CAVALLO RAPITO DAGLI ALIENI - SPECIALE UFO 1/ 3

    Maurizio Cavallo, nato nel 1952 e abitante a Vercelli, è giornalista, relatore ufficiale in congressi internazionali, docente all'Università Popolare di Vercelli, membro di vari gruppi di ricerca, ed è fondatore e presidente del centro di Ricerche Filosofiche Clarion. E' anche artista conosciuto (con il nome di Jhlos) apprezzato in Italia e all'estero per le sue poesie, psico-pitture e opere musicali di suggestiva intensità. Ha partecipato come ospite a diverse trasmissioni televisive, italiane e straniere, sulle reti nazionali e private.

    www.centroclarion.it

    MAURIZIO CAVALLO RAPITO DAGLI ALIENI - SPECIALE UFO 2/ 3

    MAURIZIO CAVALLO RAPITO DAGLI ALIENI - SPECIALE UFO 3/ 3

    Il Piccolo Popolo

    Il Piccolo Popolo

    night_sky_by_edubz02

    Non vi è un solo atomo nell’universo che non sia vivo.

    Non vi è un solo piccolo infinitesimale spazio nel ”vuoto”che non possieda vita.

    -“Noi che viviamo in un mondo grossolanamente materiale siamo totalmente all’oscuro circa quelle forme eteree di vita che popolano l’immensità degli spazi;noi pretendiamo spesso aver conoscenza di tutte le cose esistenti;ma la ragione ci insegna che il regno immenso dell’ignoto,in rapporto con il mondo conosciuto,è paragonabile all’oceano intero nei confronti di un granello di sabbia. La Natura è un tutto vivente e il potere spirituale che opera dentro di lei è onnipotente ed eterno. Colui che vuole conoscere la Natura universale e lo Spirito eterno deve superare e trascendere le considerazioni personali e temporali e studiare la Natura dal punto di vista dell’eterno e dell’infinito”(F.Hartmann)-

    Purtroppo in quest’epoca l’uomo utilizza prevalentemente la parte razionale del cervello negando tassativamente tutto ciò che non è possibile riprodurre o controllare fisicamente,ma sicuramente le potenzialità della massa cerebrale che in gran parte restano inutilizzate è la chiave arcana,in quanto non conosciuta e non più utilizzata, che può aprire la porta a percezioni al di fuori della “norma”,percezioni che in tempi antichi si erano sviluppate e che sono ora atrofizzate a favore della” sindrome di San Tommaso”.

    Come faceva anticamente l’uomo a scegliere e percepire spazi carichi di energia per farne luoghi di culto ?certamente non chiamando geologi o scienziati con strumentazioni sofisticate,ma utilizzando se stesso,la propria coscienza e quindi la propria consapevolezza e mettendosi in una posizione di apertura verso la Terra,ed in questo modo sentiva quale era il punto più carico oppure quale punto era da evitare.

    A chi non è mai capitato,passeggiando in un sentiero tra i boschi o lungo una stradina nei campi oppure camminando serenamente in riva al mare di percepire in un momento particolare di non essere soli ed istintivamente rivolgere lo sguardo intorno con un senso di disagio verificando questa impressione che razionalmente è priva di qualsiasi fondamento logico.

    Ma quello che gli occhi non sono in grado di vedere e ciò che le orecchie non riescono a percepire è davvero equivalente a “non esistente”?

    Sin dalla notte dei tempi nella storia dell’umanità si trovano tracce di esseri che non appartengono a questa dimensione e non mi riferisco certo a contatti con razze extraterrestri ma bensì all’esistenza di esseri fatati che compongono la vasta famiglia del” Piccolo Popolo”.

    Citazioni tra le più antiche provengono dalla cultura celtica.

    Una nota leggenda racconta che mille e mille anni fa una lunga schiera di donne e uomini bellissimi arrivarono dalle fitte nebbie che circondavano il Grande Nord,essi furono chiamati “gli uomini della Dea”,i Tuatha de Danaan.

    Essi erano creature sagge con una incredibile forza fisica,profondi conoscitori delle arti magiche e che in poco tempo conquistarono tutta l’Irlanda regnando indisturbati e felici per secoli sino a quando un giorno arrivò dal sud un popolo bellicoso dai capelli rossi:I Gaeli.

    I Tuatha per difendersi nascosero con la magia le spiagge dell’isola dietro una grande nuvola nera e scatenarono una tremenda tempesta che riuscì ad allontanare gli invasori per qualche tempo impedendo loro di approdare sull’isola.

    Purtroppo tra le fila dei Gaeli vi era un Druido dotato di poteri magici eccezionali attraverso i quali riuscì a placare le tempeste e permettere in questo modo ai Gaeli di approdare per iniziare una guerra che vide i Tuatha perdere una battaglia dopo l’altra passando da padroni a miseri servi.

    Ma quel popolo venuto dalle nebbie del Nord apparteneva ad una razza fiera che da sempre aveva vissuto nutrendo in sé lo spirito della libertà ;quella natura orgogliosa e nobile rendeva impossibile il poter vivere come schiavi e impedì loro di assoggettarsi agli invasori a tal punto chiesero che furono costretti a chiedere aiuto al potente mago Manannan,conoscitore di tutti gli incantesimi di questo mondo e dell’altro,il quale esplorò tutta l’Irlanda per cercare le colline più belle e le vallate più verdi affinché potessero divenire la dimora del suo popolo ed una volta che le individuò chiamò a se le sue genti e con un potentissimo incantesimo circondò quelle vallate di mura invisibili che nessuno poteva attraversare se non i Tuatha stessi,che impararono a rendersi invisibili per poter entrare ed uscire a loro piacimento da quel regno incantato.

    Da allora i Tuatha si trasformarono in creature fatate potentissime chiamate dagli uomini” Sidhe” o “Piccolo Popolo”.

    Ma dove si trova il regno del Piccolo Popolo?

    Semplice, esso è tutto intorno a noi,invisibile agli occhi degli uomini “moderni”,un regno circondato dalle sue barriere di crepuscolo foschia ed illusione ,quelle frontiere che recingono gli uomini ed i loro sensi separando i due mondi.

    La fede nella loro esistenza cominciò a scomparire in Europa solo dopo l’avvento della scienza moderna.

    L’esistenza di queste creature dei quattro elementi sopravvivono nel folclore e sono citate nelle leggende e fiabe di ogni popolo da secoli e secoli.

    Ma come un gioco le cui regole sono imperscrutabili,ciò che rimane celato da un velo di oblio per qualche tempo è prima o poi riportato alla luce,ed ecco che la natura di queste energie si ripropone uscendo dalla dimensione occulta per i pochi e tornando alla vita nei pensieri dei molti.

    Intorno all’anno mille Hildegard von Bingen nel suo “Liber divinorum operum” elabora una teoria degli elementi tramite i quali l’anima è in grado di agire sul corpo.

    Più tardi Marsilio Ficino(1433-1499) attribuisce a ciascuno dei quattro elementi un’anima e dunque ne afferma la loro esistenza.

    Cornelius Agrippa(1486-1536) nella sua “Philosophia Occulta” sostiene che spiriti e demoni sono immortali e li chiama Silvani,Montani,Ninfe e Lemuri.

    Ma fu Paracelso(1493-1541) nel suo “Trattato delle ninfe,silfi,salamandre ed altri esseri” il primo che si accinse a definirli e catalogarli,descrivendone le caratteristiche,le qualità ed i loro rapporti con gli esseri umani,portando ordine e chiarezza in una tradizione popolare che spesso confondeva gli uni con gli altri.

    All’inizio del trattato egli suddivide gli spiriti di natura in base all’elemento che li caratterizza e da loro dei nomi ben distinti;gli spiriti delle acque sono le Ninfe,quelli dell’aria sono le Silfi,quelli della terra li chiama Pigmei e quelli del fuoco sono definiti Salamandre.

    Abbiamo dunque visto che i Celti li facevano coincidere con una razza di semidei provenienti dal Nord,che degli studiosi dell’occulto li chiama spiriti dei quattro elementi ed abbiamo altresì stabilito che il Piccolo Popolo vive in un’altra dimensione contemporanea ma parallela alla nostra .Eppure vi sono stati alcuni scrittori che hanno identificato in alcune popolazioni primitive gli abitanti del regno Feerico,trasportando di peso ciò che appartiene ad una dimensione sottile in una dimensione grossolana .

    Il primo fu Arthur Machen(1863-1947),un giornalista del Galles che dedicò gran parte della sua vita a studiare le leggende europee e della sua terra in particolare,grande esperto di tradizioni popolari,che dopo una vita di studi arrivò ad una conclusione:”La Piccola Gente non è del tutto immaginaria,e probabilmente è discendente da individui preistorici che hanno abitato l’Europa prima dell’avvento dei Celti”.

    Ma in accordo a quali studi Machen concretizzò tale ipotesi?

    Le sue teorie presero sostanza attingendo alle prove raccolte dagli antropologi secondo i quali una razza mongolica,di statura assai bassa,aveva abitato il continente in età neolitica(all’incirca nel 7000 a.C.) lasciando tracce di lavorazione della selce,tracce che si ritrovano posteriormente sino all’età del bronzo e che permise di identificare quelle popolazioni come genti progredite e civili.

    Fu proprio nell’età del bronzo (circa 2000-1500 a.C.) che i primi Celti giunsero in Europa soppiantando le culture preesistenti,e con l’avvento dei Celti iniziarono a nascere le leggende.

    Quasi la stessa tesi viene sostenuta in seguito da Margaret Murray ,la quale ipotizzava l’esistenza di un popolo di statura assai ridotta rispetto alle popolazioni che arrivarono in seguito,ossia i Celti,e che per evitare di essere assoggettati e resi schiavi dagli invasori più forti ed agguerriti di loro,si videro costretti a ritirarsi nelle zone più impervie e meno fertili,vivendo di pastorizia e coltivando scarsamente la terra.

    Essi compresero ben presto che il solo modo di sopravvivere,vista l’inferiorità sia numerica che fisica, era di incutere terrore nei nemici in qualunque maniera e di conseguenza furono costretti a fare delle razzie sporadiche nei villaggi al fine di impossessarsi di cibo e forse anche di schiavi utilizzati nei lavori più faticosi,e per poter fare ciò divennero abilissimi nell’occultarsi abilmente tra alberi e cespugli secondo una sconcertante abitudine di apparire e scomparire quando meno c’era da aspettarselo, velocissimi al punto da sembrare esseri fatati dotati di poteri non umani.

    Le loro dimore erano assai singolari,costruite con pietre nella parte inferiore,affondate nel terreno per 70/90 cm,mentre il resto della costruzione era di pali di legno oppure di cannicciato coperto di fango con il tetto rivestito di zolle erbose,il che era ottimale per contenere il calore del fuoco situato nel centro delle capanne sostenute da un palo centrale.

    Tali case venivano costruite a gruppi e quando erano coperte di felci o erba o piccoli cespugli davano l’impressione di collinette o monticelli naturali,il che era l’ottimale per nascondesi agli occhi dei nemici.

    Avete presente il villaggio degli Hobbit nel film”il Signore degli anelli”?

    Ecco,l’aspetto doveva essere più o meno simile a quello del film.

    Nell’alimentazione essi differivano completamente dalle popolazioni dedite all’agricoltura che invece abitavano le zone più fertili del paese e sembra che si nutrissero soprattutto con il latte delle loro greggi e che la carne fosse consumata raramente ed in occasione di qualche banchetto.

    Probabilmente proprio in conseguenza di questa alimentazione assai diversa si mantennero delle differenze sostanziali nelle caratteristiche somatiche delle due popolazioni,tanto da donare alle piccole genti quell’aspetto particolare caratterizzato da statura minima,occhi allungati,muscolatura sviluppata mantenendo l’esilità tipica di popolazioni che non fanno grande uso di carboidrati.

    Vi sono testimonianze tramite documenti e pitture che parlano della sopravvivenza di gruppi nel periodo del neolitico e dell’età del bronzo sino al 16° secolo,nei quali vengono descritti aspetto,abbigliamento ed usanze di queste popolazioni.

    Addirittura pare che furono trovate delle mummiette di esseri dalla statura sconcertante.

    Una di queste fu scoperta nel 1932 nello stato del Wyoming da due cercatori d’oro che,dopo aver fatto saltare con la dinamite una parete rocciosa,si accorsero di avere messo allo scoperto una caverna alta e larga 1,2 metri e profonda 4,5 metri nella quale una minuscola figura mummificata di un uomo seduto con le braccia e le gambe incrociate non più alta di 35 cm.

    Gli scienziati che la esaminarono rimasero increduli dal ritrovamento stabilendo che apparteneva ad un essere maschile di età matura,all’incirca 65 anni,fronte bassissima,naso schiacciato con narici ampie e dilatate,bocca larghissima con labbra sottili e vissuto in un’epoca estremamente remota la cui tipologia ed origine era del tutto sconosciute.

    Un altro ritrovamento avvenne nella stato del Kentuky nel 1925,ed apparteneva ad un omino che da vivo doveva essere alto all’incirca 99 cm,con i capelli rossicci morto più di sei o sette secoli prima.

    Concluderò citando gli indiani Arapaho e Shoshoni i quali nelle loro leggende asseriscono che quando il loro popolo giunse in quelle tere,vi trovarono dei piccoli esseri che vivevano in canyon nascosti e che guerreggiarono con loro.

    Grandissima è ancora oggi in Bretagna ed anche in Irlanda la presenza del Piccolo Popolo nelle fiabe e nelle leggende popolari strettamente legati a luoghi particolari oppure a pietre od alberi o radure e che sono considerati dagli abitanti come fossero quasi “fatti storici” realmente accaduti piuttosto che invenzioni di pura fantasia.

    Sorge spontanea una domanda:ma dove vive questo Piccolo Popolo?

    Prima di rispondere è opportuno fare una premessa ;queste creature sono indissolubilmente legate alla Natura ed ai suoi elementi,per cui tutto ciò che nuoce alla Natura nuoce anche a loro,e questo già ci dice molto sul nostro scetticismo riguardo alla loro esistenza.

    Questo regno a noi oggi inaccessibile, se non a poche persone,è situato in una dimensione parallela a quella umana in un piano vibrazionale meno denso del nostro.

    Si potrebbe posizionare il regno Feerico nel piano astrale,quel piano nel quale,secondo la tradizione esoterica,si manifestano le nostre emozioni ed i nostri sentimenti un piano più sottile di quello materiale e tangibile e pertanto più prossimo,dal punto di vista umano, al regno dello Spirito.

    Essendo il piano astrale preposto alle emozioni ed ai sentimenti ad esse collegate,anche il regno del Piccolo Popolo è legato alla sensibilità ed all’intenzionalità conscia ed inconscia dell’individuo e proprio per questa ragione esso può apparire di una luminosità e bellezza indescrivibile ad una persona ,ma contemporaneamente cupo e terrificante alla vista di chi “nutre” in sé sentimenti violenti e distruttivi,e tale caratteristica consente ai suoi abitanti di cambiare forma,sembianze e dimensioni a proprio piacimento,e non avendo una forma originale ben definita,assumono molto spesso l’aspetto con cui vengono immaginati dagli esseri umani,oppure assumono le stesse caratteristiche della creatura vegetale che hanno in custodia adattandosi alla sua aura e divenendone parte integrante..

    E quindi se queste forme energivore sono indissolubilmente legate alla Natura per logica conseguenza le si possono suddividere nei quattro elementi ,ossia terra,acqua,aria e fuoco.

    Che funzioni hanno dunque gli Elementali?

    Sono canali attraverso i quali le energie vitali si manifestano ed operano in seno alla materia fisica.

    Il loro lavoro consiste nel cooperare alla costruzione ed alla crescita della controparte eterica degli organismi viventi dei quattro regni ,ultimi anelli della catena di operatori occulti che fa capo ai Deva.

    Gli Elementali appartengono anch’essi ad una catena evolutiva,diversa da quella umana, che li porterà in un futuro ad acquisire una loro individualità dopo avere superato delle “prove di abilità” che permetterà loro di divenire dei grandi Deva degli Elementi.

    Ogni cosa che appartenga al regno minerale,vegetale od animale ha un suo piccolo deva che si prende cura di lui ,così ogni singolo fiore viene seguito nella sua crescita molecola per molecola fintanto che avrà vita.

    Ed ecco che il corpo fisico del deva della rosa è la rosa stessa ed attraverso i sui petali e foglie e stelo esso si nutre di aria,di sole di minerali e di energia.

    La consapevolezza che deriva dal sapere che il fiore non è “solamente”un vegetale e che un albero non è “solamente” foglie,legno e radici,fa comprendere che l’essere umano ha una grande responsabilità insita nelle sue azioni,che ogni evento volto a razziare e depredare la Natura a scopo di lucro e dissennatamente, non causa solamente la devastazione di aree territoriali,ma conduce alla morte anche innumerevoli forme di vita che sono indissolubilmente legate ad ogni filo d’erba,ad ogni arbusto,ad ogni albero ad ogni pietra.

    Ciò che si è perso nei secoli è la sacralità che gli esseri umani percepivano nel contatto con la Natura e in ogni azione che portava ad interagire con Essa.

    In ogni essere vivente,dal più basso al più alto,da un microbo ad un arcangelo,la Vita e la coscienza di Dio solo al lavoro,aiutate dai Suoi agenti che seguono il Progetto del Grande Piano Divino.

    Nessuna cosa nasce per caso,nulla muore per caso.

    Ogni organismo contiene un capitolo della Sapienza Divina ,un libro aperto per colui che ne voglia studiare i processi.

    In realtà è l’uomo che non ha i mezzi fisici per accorgersi dell’esistenza di altre creature come gli spiriti elementari,che vibrano attorno ad ogni essere del quale si prendono cura,emettendo un tipo di vibrazione talmente sottile rispetto alle nostre che le nostre orecchie ed i nostri occhi non possono avvertire essendo noi sprovvisti di organi adatti a percepirle.

    A parte i chiaroveggenti dotati di potenzialità che ancora non appartengono all’uomo contemporaneo,essendo essi strutturalmente proiettati in avanti nella catena evolutiva, l’uomo comune purtroppo non è in grado di “ascoltare”(quale altra parola potrei usare?) la musicalità di un fiore mentre si apre,o di una foglia che sboccia,o di ogni singolo pianeta che “risuona armonicamente”nel cosmo.

    La domanda che ora sorge spontanea è : ma come si possono incontrare queste creature?

    Vi sono dei Luoghi Magici dotati di un’energia e magnetismo particolari ,che rappresentano un punto di incontro facilitato tra i due mondi,dei “passaggi” accessibili solamente a quelle persone che hanno i requisiti necessari per avvicinarsi a loro.

    Se questi luoghi fungano in se e per se da”portale dimensionale” o se invece agiscano in modo diretto sull’uomo facilitando l’accesso ad un particolare stato interiore che permette di contattare l’”altra dimensione”non mi è dato sapere,fatto è che essendo abitatori di un’altra dimensione il “luogo d’incontro”con la dimensione Feerica (dall’inglese “fairy”o”faerly”che a sua volta viene da”fae-erie”ossia incantato) è innanzi tutto uno “spazio interiore”,un qualche cosa che si schiude nell’essere umano permettendo l’accesso ad una dimensione di coscienza che sta al di fuori dello spazio e del tempo e sicuramente anche oltre la vita e la morte.

    Cio che caratterizza questo stato interiore è la profonda connessione con il “cuore”,una disponibilità e un’apertura nel relazionarsi con il prossimo,un ridimensionamento del senso critico e ed il costante esercizio nel non-giudizio,insomma coltivare sentimenti ed emozioni positive (che si sedimentano nel corpo astrale-mondo feerico)un modo di pensare che porta ad una profonda mutazione caratteriale-interiore

    Lavorando in questa direzione si può dunque affermare che lo”stato del cuore” nutre letteralmente le relazioni con i mondi leggeri ,causando anche un effetto collaterale da non sottovalutare,poiché il coltivare e mantenere tale stato fa miracoli nell’ambito delle relazioni interpersonali umane e sorridendo un poco si può dire che se non si riesce ad entrare in contatto con le Fate per lo meno si entra in contatto con nuove amicizie.

    Non a caso le Vie Spirituali appartenenti a varie tradizioni concordano nel definire il cuore una “Porta di accesso al Divino”.

    Il modo di “oltre-passare” questa Porta di accesso è attraverso una maggiore consapevolezza e centratura ,un cuore leggero e libero da pesantezze emozionali,coltivando la disponibilità,l’empatia ed un” non giudizio”verso l’agire del prossimo, che consente il disinnesco di reazioni automatiche negative e distruttive sostituendole con azioni costruttive e consapevoli e poiché gli abitanti del Piccolo Popolo sembrano essere così sensibili ai campi elettromagnetici quanto alle umane intenzioni,emozioni e sentimenti,il “nutrire” e mantenere uno “stato del cuore” dovrebbe proprio contribuire a facilitarne il contatto con essi.

    Ho menzionato i campi elettromagnetici come fonte di molestia poiché la natura di queste creature,come detto poc’anzi,è di natura eterea e quindi occupano lo stesso “spazio” di tali onde,che disturbano parecchio la loro esistenza sino ad allontanarle definitivamente.

    Altre fonti di fastidio sono naturalmente l’inquinamento ambientale ed atmosferico,per ovvie ragioni,quello acustico come suoni troppo forti o sgradevoli oppure quelli derivanti dal traffico cittadino o di industrie,le suonerie di telefoni cellulari,le onde delle antenne radiotelevisive e così via,ma ciò che più di ogni altra cosa disturba ed allontana le creature degli elementi è l”inquinamento emozionale”identificabile con le caratteristiche della maggior parte dell’attuale società ossia: il materialismo imperante, l’egoismo socialmente diffuso,i pensieri di bassa entità,l’aggressività causata dallo stress quotidiano,la violenza,la prevaricazione, la rabbia,la paura,l’avidità,l’invidia,il rancore,la cupidigia ecc…insomma tutti i prodotti-spazzatura generati dall’umana inconsapevolezza ed ottusità ,un dilagare di emozioni e sentimenti”pesanti”.

    Ma ora cerchiamo di conoscere meglio queste piccole entità.

    Iniziamo dall’elemento fuoco,l’unico che l’uomo non sia ancora riuscito a contaminare come purtroppo ha “abilmente” saputo fare con l’acqua,la terra e l’aria,e l’elemento fuoco vede come suoi “abitanti”le salamandre.

    Le Salamandre

    Questi sono gli elementari meno conosciuti,essendo costituiti dalla parte più sottile dell’etere e nemmeno i chiaroveggenti possono vederli se non con difficoltà.

    Si dice che le salamandre siano di aspetto gradevole seppur poco definito perché spesso si confondono con le fiamme e che la loro vita sia assai lunga ,migliaia di anni forse.

    Il compito di alcune è di raccogliere il calore ambientale trasportandolo da un luogo all’altro in relazione con la vita del regno vegetale,mentre quello di altre è essenziale essendo esse le custodi del fuoco interno all’origine di ogni cosa.

    Il secondo elemento è l’aria ed i suoi abitanti sono le Silfi.

    Le Silfi

    Le Silfi hanno anch’esse un aspetto nebuloso essendo costituito esclusivamente da particelle sottili dell’etere-luce.

    Si possono dividere in due categorie principali:la prima contempla le Silfi che vivono nelle nuvole dando loro forma spesso captandola dai pensieri umani soprattutto da quelli dei bambini a seconda delle immagini mentali che ricevono ,e che presiedono ai venti ed alle tempeste .Si muovono nella luce e nel calore dell’atmosfera con giri e movimenti continui i quali alimentano le correnti di energia che percorrono l’atmosfera del pianeta.Estremamente sensibili ai suoni ed a ogni spostamento d’aria,come il volo di un insetto che è percepito come un suono ed utilizzato come energia ,lo canalizzano eseguendo così il loro compito energetico.

    La seconda classe di Silfi è costituita dagli esseri più evoluti di tutta la Gerarchia degli Elementali ,di aspetto assai bello sono circondati da una bruma opalescente di una luminosità straordinaria.Queste Silfi sono portatrici di luce e sono mezzi di diffusione dell’amore cosmico attraverso lo spazio aereo.

    L’elemento acqua accoglie le Ondine.

    Le Ondine

    L’acqua è elemento di purificazione e rigenerazione e origine della vita sulla terra ed è popolata da migliaia di differenti varietà di Ondine la cui consistenza è meno sottile di quella delle salamandre e delle silfi ma sempre di aspetto instabile,proprio come l’elemento acqua.

    Siccome è nella natura umana catalogare e classificare ciò che vuole comprendere,anche in questo caso diversi nomi sono stati attribuiti a questi elementali a seconda che si trovino nel mare ,le Sirene ed i Tritoni, o nei fiumi ,le Ninfe,o nelle sorgenti le Naiadi.

    Vivono molto a lungo rispetto alla vita media di un uomo ed hanno la funzione di indirizzare l’energia eterica nei corsi d’acqua senza mai cessare di alimentare le correnti di energetiche che percorrono come un sistema nervoso il nostro pianeta.

    Esercitano una funzione molto importante sulla vita acquatica e sulla formazione del plancton alla base della catena alimentare.

    Quante leggende narrano di Sirene che con il loro canto hanno stregato i marinai facendo loro perdere il senno,oppure di fontane o sorgenti nei pressi delle quali si incontrano bellissime fanciulle che con le loro grazie fanno innamorare perdutamente i viandanti che si soffermano a parlare con loro?

    Ed è appunto per la bellezza dei tratti somatici e l’ abilità nel modulare i suoni che le contraddistingue, che è pericoloso avere dei contatti con le Ondine dal momento che possiedono la caratteristica di giocare molto bene con la natura impressionabile dell’uomo ed utilizzarla a loro profitto.Bisogna tenere ben presente che tutti gli spiriti di natura hanno il potere di gettare quello che noi chiamiamo un”incantesimo”su coloro che rimangono affascinati dal loro aspetto e si abbandonano alla loro influenza.

    Proprio per la caratteristica di essere estremamente sensibili ai pensieri umani queste energie possono assumere a loro piacimento un aspetto estremamente attraente ed un atteggiamento seduttivo.

    L’elemento terra ospita gli gnomi

    Gli Gnomi

    Nel corso dei secoli le creature degli elementi si sono introdotte capillarmente nelle tradizioni popolari al punto che ogni regione ha dato vita ad una suddivisione ed a una trasformazione di alcune caratteristiche sia caratteriale che morfologica di questi esseri che ha accompagnato il cambiare dell’uomo,così vedremo che gli gnomi originari si trasformano in nani ,in korrigans e in folletti ,cambiamento introdotto forse anche grazie ai racconti di poeti e scrittori che hanno dotato di caratteristiche semi-umane queste energie.

    Si potrebbe azzardare una differenziazione dicendo che gli gnomi sono preposti al lavoro in superficie a contatto con le forme vegetali,mentre i nani sono dislocati nelle profondità della terra quando i folletti ed i korrigans spesso girano sopra la superficie terrestre causando brutte situazioni agli umani verso i quali non nutrono grandi simpatie.

    L’origine della parola Gnomo non è certa ma pare che derivi dal termine Genornus che significa”residente della terra”,oppure “gnomizio”che significa “conosco”,poiché a quanto si dice essi sono creature sapienti riguardo ai misteri della natura,compresi molti segreti che l’uomo,nonostante la sua scienza, ancora non conosce.

    Una imponente schiera di scrittori e disegnatori ha preteso di poter suddividere gli gnomi in razze e sottorazze arrivando anche alla descrizione particolareggiata della forma e del colore di abiti ,cappelli e scarponcini,ma direi che questo fa parte della voglia di sognare come fanciulli che alcuni individui hanno il dono di trattenere oltre la fanciullezza e di trasmettere attraverso disegni e racconti.

    In linea generale si può dire che la principale funzione degli gnomi o nani è centrata nel lavoro di distribuzione sul piano eterico di elementi minerali che vengono distribuiti al regno vegetale in modo da facilitare l’assorbimento di certe sostanze da parte delle radici delle piante.Infatti sono gli gnomi che attivano i minerali,li mettono in circolazione e li dirigono alle radici in modo che sia facilitato il processo di crescita.

    Un’altra funzione degli elementi della terra è centrata nelle miniere e nelle caverne sotterranee ove essi operano in particolar modo in relazione con i metalli,i minerali e le pietre preziose grazie anche alla loro costituzione sottile che gli permette di intrufolarsi senza sforzo

    Nelle viscere della terra percorrendo il sottosuolo distribuendo e reggendo con grande vigilanza le energie terrestri di vene,filoni e sedimenti.

    Pare che i nani apprezzino in particolar modo l’interno delle rocce allo stato metallico e dei minerali più o meno translucidi come i cristalli ed in conseguenza di ciò tutte le forze telluriche e psichiche di cui i cristalli ed i metalli sono portatori sono poste sotto il controllo di questi esseri e possono essere canalizzate solamente dietro loro consenso.

    Per questo motivo gli occultisti nelle loro cerimonie attraverso formule e gesti magici ,cercano di ottenere la loro collaborazione.Naturalmente il modo in cui tali energie vengono impiegate sono di totale responsabilità dell’operatore in quanto queste forze sono completamente avulse dal concetto di bene o male,una caratteristica ed anche una responsabilità legate principalmente all’evoluzione umana.

    Il loro“sentire” è solamente attraverso i sensi sottili,a loro è sufficiente “ascoltare ed osservare” il mondo minerale per riflettere allo stesso tempo nel più profondo del loro essere i diversi componenti fisici e chimici che costituiscono la nostra terra.Per loro vedere,sentire e riflettere è un”sapere “che sfocia in una comprensione immediata di ogni elemento con il quale entrano in contatto.

    Questa facoltà unita ad una certa curiosità li spinge ad imitare il comportamento degli uomini ed a volte ad interagire con loro in particolar modo nella scoperta di ricchi filoni di metalli preziosi.Quante leggende esistono su nani che aiutano dei minatori avendoli presi in simpatia?

    A puro titolo di curiosità vorrei aggiungere che queste “creature” sarebbero particolarmente sensibili(come anche le altre appartenenti ai tre regni già citati)al fascino che la luna ha su di loro ed al quale non riescono a sottrarsi e che pare influisca anche sul loro aspetto trasformandoli a seconda della fase in cui si trovi la luna.

    Proprio a causa di questa caratteristica gli gnomi corrono il rischio di passare su piani meno sottili e rimanere prigionieri per un certo tempo in forme terrestri come quelle dei rospi o delle rane.Le maghe di una volta lo sapevano bene e ricercavano questi anfibi che incarnavano uno gnomo prendendosene cura e vestendoli di velluto nero (!)

    Per quanto riguarda i folletti ,fortemente presenti nel folclore delle fiabe popolari ed in particolar modo in Irlanda ove assumono il nome di Leprechaun,vorrei brevemente accennare a qualche loro peculiarità più o meno insolita.

    Nell’immaginario collettivo essi assumono un’immagine di piccola creatura dall’aspetto pacioccone e simpatico ma con un carattere ribelle e molto dispettoso che spesso si manifesta nelle relazioni con gli esseri umani.

    Queste creature sono connesse con la fertilità della terra e capaci di esercitare grande potere sulla forza vitale della natura.

    Due dei mestieri a loro più comunemente attribuiti sono quello di mugnaio,che simbolicamente è il tramite tra il prodotto grezzo(il grano) ed il prodotto lavorato(la farina) trasformandolo in pane(la Natura manipolata dall’abilità umana) e cioè tra la fecondità della Terra e la capacità dell’uomo di sfruttarne i doni e quello di calzolaio,mestiere con forti valenze simboliche poiché la scarpa è un simbolo sessuale .

    I Leprechaun sono anche chiamati i”calzolai delle Fate”.

    Questo esserino ama fare scherzi molto spesso”pesanti” ma prevalentemente indirizzati alle persone avare,agli avidi ed ai ladri e questo ci conduce ad un’altra sua caratteristica,ossia l’amore per le monete d’oro ed infatti numerose e ben conosciute leggende li vuole custodi della famosa pentola di monete d’oro alla fine dell’arcobaleno.

    I folletti sono spesso raffigurati con barba e capelli rossicci,velocissimi,forti abbastanza da poter stendere un bue con uno schiaffo,adorano le prese di tabacco ed sono in grado di ingurgitare impensabili quantità di whisky e birra.

    Possiedono anche l’abilità di trasformarsi in animali ed oggetti,la capacità di rendersi invisibili a piacimento,l’incredibile abilità nel saper compiere enormi balzi ed in alcuni casi anche di volare ed infine il potere di esaudire i desideri.

    La tradizione dice che se un uomo riesce a catturare un folletto ,egli in cambio della libertà dovrà accordagli tre desideri che dovrà esaudire immediatamente,oppure il folletto è obbligato a rivelare il luogo ove è sepolta la sua amata pentola stracolma di luccicanti monete d’oro.

    Ma questo non è certo un’impresa facile,vista la scaltrezza, l’arguzia della loro mente acuta e l’inseparabile caratteristica che possiedono di mentire e prendersi gioco degli umani.

    Concludo dicendo che la presenza del Leprechaun o folletto nell’immaginario collettivo irlandese è così radicata e presente che è proprio la sua maschera che ancora oggi apre le sfilate per i festeggiamenti nel giorno di S.Patrizio.

    E così dopo questo viaggio che non è stato certo breve tra le creature dei quattro elementi,prima di porvi termine ,vorrei appena sfiorare ,come leggere ali di farfalle variopinte ,altri due nomi che appartengono intimamente a questo regno e che sono assai cari ai bambini di tutte le età,e mi riferisco agli eleganti Elfi ed alle eteriche Fate,ma ahimè il tempo a voi sottratto per questa lettura è stato assai più del previsto,ed allora che posso proferire su di loro?

    Saro breve,anzi brevissima..

    E come alla fine di ogni racconto che si rispetti scriverò….

    “Ma questa è tutta un’altra storia….”

    Rosella Bozzola

    kaon135@libero.it

    Bibliografia

    F.Hartmann- I simboli dei rosacroce

    Anima Edizioni

    L’alchimia dei quattro elementi

    Charles Rafael Payeur

    Edizioni l’Età dell’Acquario

    Storia o leggenda del Piccolo Popolo

    Raffaello Fiorini

    Il Dio delle streghe

    Margaret A.Murray

    Edizioni Ubaldini

    http://lucideimaestri.altervista.org/piccolo.htm