Alert - Nibiru is coming

Il Pensiero di Angeli in Astronave

Angeli in Astronave è distaccato da tutti coloro che professano amore…e in realtà guadagnano con la sapienza che non gli appartiene… ribadisco …nomi altisonanti … artefatti di strani effetti speciali …visivi o non… strumentalizzare… gruppi di appartenenza…donazioni … plagio… bugie da effetto… mancanza di umiltà… falsi nel pubblico…violenti nelle mura domestiche… guru e maestri …diffidate da ogni cosa artefatta… l’Amore unisce in semplicità…non ha bisogno di una carta scritta…la Verità non si vende ne si compra…fatene tesoro… Dolbyjack!

"Con riferimento al Decreto legislativo 9 aprile 2003, n.70 che si occupa di Attuazione della direttiva 2000/31/CE. Facendo anche riferimento al libro verde sulla tutela dei minori e della dignità umana nei servizi audiovisivi e di informazione COM (96) 483, il presente sito web: (Angeli in Astronave) è fruibile a soli Maggiorenni e pertanto proibito a tutti coloro che siano sofferenti psichici o vulnerabili ad informazioni di questo tipo e quindi influenzabili dal punto di vista psicologico.”

Buona Navigazione Cari Angeli, Namasté..

Video Discosure-Nibiru e Mauro Biglino

Riflessioni

La dottrina e pratica più blasfema della Chiesa Cattolica è quella della transustanziazione e del sacrificio della messa. La transustanziazione (fatta dogma dal concilio Lateranense IV nel 1215, elaborata in seguito da Tommaso d'Aquino e sancita definitivamente dal Concilio di Trento) insegna che: il pane e il vino, al momento della consacrazione vengono dal sacerdote cambiati nel corpo e nel sangue di Gesù Cristo (ogni giorno quindi vengono all'esistenza migliaia e migliaia di nuovi Gesù). La Scrittura insegna che nella cena c'è solo la presenza spirituale di Gesù (Luca 22:19-20; Giovanni 6:63; 1 Corinzi 11:26). Inoltre, nell'adorazione dell'ostia, la Chiesa di Roma adora un dio fatto dalle mani di uomini. Questo è il colmo dell'idolatria, ed è completamente contrario allo spirito del Vangelo che richiede di adorare Dio in spirito e verità (Giovanni 4:23-24). Carlo Fumagalli ex prete ed antropologo

Rasoio di Ockam suggerisce che: "tra varie spiegazioni possibili di una data osservazione, quella più semplice ha maggiori possibilità di essere vera".

DA QUANDO E' DIVENTATO REATO AVER CARA LA VITA?

"Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa".

Disclose.tv - ANONYMOUS MESSAGE TO NASA ABOUT ETS
http://www.disclose.tv/action/viewvideo/104638/ANONYMOUS_MESSAGE_TO_NASA_ABOUT_ETS/ Agenzia spaziale più importante del mondo, ti abbiamo osservato e ascoltato per molto tempo, siamo contrariati dalle tue costanti smentite e insabbiamenti, sappiamo tutti i tuoi piccoli e sporchi segreti e i trucchetti che usi. Sappiamo come hai falsato tutte le immagini della superfce dei pianeti e dei satelliti che li circondano, sappiamo come hai falsato e nascosto la verità al mondo. Ora abbiamo abbastanza filmati immagini e informazioni che tu non hai. Saremo capaci di mostrare la verità e lo faremo presto, pensi che stiamo bleffando? allora ascolta, la complessità della loro abilità è incomprensibile[...]l'ormeggio dei loro veicoli sembra molto NASA(non diciamo di più) è per i tuoi trucchi?Sappiamo anche come hai rilasciato strani fotogrammi che mostrano dischi che visitano e poi lasciano la terra e hai consigliato agli astronauti di menzionare volta per volta gli ufo, questo è per far credere che sai molto poco di quello che stà accadendo (mentre altri pensano di aver trovato la verità) ma in realtà la verità è così incomprensibilmente vasta e così semplice che sfugge anche ai migliori dispositivi e menti. Ora, sai che facciamo sul serio. Ora ci rivolgiamo a tutti i cittadini del mondo, le entità extradimensionali non sono malvagie come vogliono farvi credere, al contrario, hanno creato il nostro universo quindi sono presenti da prima di noi, non c'è nienti di cui temere, questo è l'inizio della rivoluzione spirituale ed evoluzione della specie umana Traduzione per Angeli in Astronave Raffaele V.

video prova

La morte non esiste è una invenzione della Chiesa Cattolica - Guarda il video e capirai| Nuove tecnologie ci renderanno liberi

sabato 6 aprile 2013

Astronauta Edgar Mitchell: ” il genere Umano non vuole guardare avanti, verso quel baratro che lo sta per inghiottire”

Astronauta Edgar Mitchell: ” il genere Umano non vuole guardare avanti, verso quel baratro che lo sta per inghiottire”

Edgar Mitchell, pilota della missione spaziale Apollo 14 ci parla del progressivo degrado dei sistemi ecologici e degli imminenti cambiamenti già in atto da diversi anni.

Poiché sono uno dei pochi che hanno avuto il privilegio di osservare questo piccolo, magnifico pianeta dal buio dello spazio, sento profondamente l’esigenza di unirmi a coloro che auspicano una nuova visione per il futuro e un rinnovato impegno per la gestione oculata del nostro pianeta. Stando al di sopra della fascia protettiva dell’atmosfera, si può osservare meglio il progressivo degrado dei sistemi ecologici dai quali tutte le specie dipendono per la loro sopravvivenza.

Da quella prospettiva, e con l’ausilio di dati ricavati da quattro decenni di attività spaziale, appare chiaro che la popolazione della Terra segue una rotta ormai insostenibile. Il genere umano, impegnato in una miriade di conflitti legati a questioni di scarsa importanza, si ostina a non voler guardare avanti, verso il baratro che sta per inghiottirci tutti. Continuiamo a ragionare dal punto di vista dei nostri valori culturali tradizionali, rifiutandoci di considerare la nostra situazione da una prospettiva globale più ampia e di prendere le misure necessarie per creare una civiltà più tranquilla e armoniosa a nostro reciproco vantaggio, misure che prevedono alcuni cambiamenti difficili da accettare nel nostro stile di vita.

INIZIARE A COMPRENDERE IL NOSTRO RUOLO SULLA TERRA E NELL’UNIVERSO

Negli ultimi venti anni gli scienziati hanno formulato un numero significativo di concetti che, se collegati fra loro e applicati al metaproblema prospettato dalla teoria dell’evoluzione generale e dei sistemi, ci presentano una concezione radicalmente nuova della condizione umana e del posto che occupiamo nel cosmo.

Mi riferisco agli esperimenti della fisica quantistica che dimostrano la non-località (nel senso di interconnessione) a livello di particelle subatomiche; all’olografia quantistica, che estende questa concezione agli oggetti in macroscala; e agli studi sulla teoria del caos, che suggerisce la ripetizione di alcune strutture fondamentali in scala, dal microscopico al cosmico. Inoltre, la teoria del caos e la teoria dei sistemi complessi suggeriscono la presenza di semplici anelli di retroazione che organizzano le strutture di base e i processi della natura nelle forme strordinarie che osserviamo nella materia vivente. Mi riferisco al lavoro degli astronomi e dei cosmolologi, che continuano a scoprire le meraviglie di mondi lontani, e a quello di Ilya Prigogine, il quale ha dimostrato che i processi più elementari che esistano in natura sono quelli non lineari, e non i semplici processi lineari e reversibili che gli scienziati studiano dai tempi di Newton.

Edgar Mitchell – ex astronauta, pilota della missione Apollo 14, laureato in Ingegneria al MIT di Boston. Consulente della Stanford Univerity, nel 1962 fonda l’Istituto di Scienze Noetiche di Palo Alto in California

La conclusione che si può trarre da tutto questo è che viviamo in un universo capace di organizzarsi, creativo, intelligente, in grado di apprendere, che si è formato in base all’esperienza, si è evoluto fino a conoscere se stesso, e probabilmente ha dato origine a forme di vita intelligente in tutto il corso della sua espansione. Oggi, tutti gli eventi di carattere numinoso riferiti dal nucleo esoterico presente in ogni tradizione culturale – eventi che servono da fondamento alle credenze religiose tradizionali – si potrebbero virtualmente spiegare in termini capaci di soddisfare anche la scienza più critica.

Le lezioni che si possono ricavare da questa concezione per applicarle alla nostra era riguardano la nostra evoluzione di esseri creativi, interconnessi e responsabili, che hanno fra le mani il destino del mondo e di tutte le specie: esso dipende dalla nostra visione e capacità di tracciare una rotta sostenibile verso il futuro.

Tutti noi abbiamo le conoscenze, le capacità intellettuali e le qualità immaginative che occorrono per consentirci di comprendere i problemi cruciali di oggi. Ora dovremo trovare la volontà politica collettiva di realizzare e accelerare le misure necessarie su base globale… oppure subirne le conseguenze.

Edgar Mitchell

Segnidalcielo.it

http://www.segnidalcielo.it/2013/04/06/astronauta-edgar-mitchell-il-genere-umano-non-vuole-guardare-avanti-verso-quel-baratro-che-lo-sta-per-inghiottire/

Norvegia: cade una meteorite vicino alla cittadina di Norheimsund

Norvegia: cade una meteorite vicino alla cittadina di Norheimsund

Sono moltissime le segnalazioni che giungono dalla Norvegia meridionale, dove mercoledi 3 Aprile 2013 verso le 5,20 del mattino è stata avvistata una palla di fuoco attraversare il cielo cadendo nella zona di Norheimsund, a circa 200 km da Oslo. Una testimone ha riferito di aver scattato alcune fotografie dopo la caduta del bolide di fuoco che appunto ha lasciato in cielo i segni dell’impatto con l’atmosfera. 

Spor etter meteor over Hardanger (Foto: Privat)

foto scattata da oto di Tove Karin Haveland, che mostra la scia di condensa lasciata dalla meteora caduta in Norvegia

Tracce palla di fuoco su Norvegia meridionale (Foto: Tove Haveland)

scia di condensa della meteora fotografata a Norheimsund. La foto è stata scattata circa un’ora dopo la caduta della palla di fuoco era visibile. Foto di Tove Karin Haveland

Questa foto è stata scattata alle 06:40, durante l’alba e da un angolo leggermente diverso. Foto scattata dal figlio di Tove Karin Haveland

La notizia e le fotografie scattate la mattina di mercoledi 3 Aprile, sono giunte all’astrofisico Knut Jorgen Roed Odegaard dell’Università di Oslo – Istituto di Astrofisica Teorica e responsabile del Solar Observatory Harestua. L’Astrofisico ha confermato la caduta del meteorite, che ritiene sia stato molto grande, dato che ha lasciato nel suo percorso, scie di condensazione molto grandi, prima di frammentarsi al suolo.

Redazione Segnidalcielo

riferimenti articolo: link

http://www.segnidalcielo.it/2013/04/06/norvegia-cade-una-meteorite-vicino-alla-cittadina-di-norheimsund/

Scossa di terremoto di magnitudo 2.9 in provincia di Salerno

Secondo i rilievi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv),una scossa di terremoto dimagnitudo 2.9 è stata registrata alle 6:14 in Campania, in provincia di Salerno. Il sisma ha avuto ipocentro a 5 km di profondità ed epicentro vicino i  comuni di Albanella, Capaccio, Castel San Lorenzo, Cicerale, Felitto, Giugnano, Magliano Vetere, Monteforte Cilento, Roccadaspide e Trentinara. Non si hanno al momento segnalazioni di danni a persone o cose.

http://www.meteoweb.eu/2013/04/scossa-di-terremoto-di-magnitudo-2-9-in-provincia-di-salerno/196329/

Terremoto Magnitudine 5,7 mb Regione Hindu Kush REGIONE, AFGHANISTAN

Magnitudine
5,7 mb

Regione
Hindu Kush REGIONE, AFGHANISTAN

Data ora
2013/04/05 22:55:02.0 UTC

Posizione
36,52 N; 71,52 E

Profondità
100 km

Distanze
306 km a NE di Kabul, Afghanistan / pop: 3043532 / ora locale: 2013/04/06 03:25:02.0
106 km a SE di Fayzabad, Afghanistan / pop: 44421 / ora locale: 2013/04/06 03:25:02.0
24 km a S di Ishqoshim, Tagikistan / pop: 26,000 ora / locale: 03:55:02.0 2013/04/06
18 km a S di Ashkāsham, Afghanistan / pop: 12120 / ora locale: 2013/04/06 03:25:02.0

Vista globale

http://www.emsc-csem.org/Earthquake/earthquake.php?id=311404

Terremoto Magnitudine 5,7 Mw Regione CINA-RUSSIA-COREA DEL NORD CONFINE

Magnitudine
5,7 Mw

Regione
CINA-RUSSIA-COREA DEL NORD CONFINE

Data ora
2013/04/06 00:29:55.0 UTC

Posizione
42,79 N; 130,94 E

Profondità
570 km

Distanze
603 km a NE di Pyongyang, Corea del Nord / pop: 3222000 / ora locale: 09:29:55.0 2013/04/06
79 km a NE di Najin, Corea del Nord / pop: 66224 / ora locale: 09:29:55.0 2013-04 -06
15 km a NE di Kraskino, Russia / pop: 3.369 ora / locale: 2013/04/06 11:29:55.0

Vista globale

http://www.emsc-csem.org/Earthquake/earthquake.php?id=311414

Forte terremoto in Indonesia (magnitudo 7.1): tanta paura ma nessun dann

Tanta paura, ma nessun danno. Il forte sisma dimagnitudo 7.1, registrato stamane in una zona montagnosa nella parte indonesiana della Nuova Guinea, ha provocato il panico fra gli abitanti, ma non viene riferita al momento nessuna grave conseguenza. L’epicentro della scossa e’ stato registrato 237 km a est di Enarotali, in una provincia poco abitata e dove la maggiore parte delle case e’ costituita da costruzioni in legno. L’arcipelago indonesiano fa parte dell”anello di fuoco” del Pacifico dove i terremoti sono frequenti. Nel 2004, una scossa di magnitudo 9.1 colpi’ la provincia nordorientale di Aceh provocando uno tsunami che uccise piu’ di 230mila persone in 13 Paesi nell’Oceano indiano.

http://www.meteoweb.eu/2013/04/forte-terremoto-in-indonesia-magnitudo-7-1-tanta-paura-ma-nessun-danno/196343/

venerdì 5 aprile 2013

Crisi: tragedia nelle Marche, si tolgono la vita in tre Prima una coppia di coniugi, poi il fratello della donna

Una coppia di coniugi e il fratello di lei si sono suicidati a Civitanova Marche. Prima l'uomo, di 62 anni, e la moglie di 68, si sono impiccati per gravi problemi economici: lui era un esodato, lei aveva una modestissima pensione e non ce la facevano piu' ad andare avanti. Poi si e' ucciso il fratello della donna, Giuseppe, di 72 anni, gettandosi in mare.

La coppia abitava in un appartamento in via Calatafimi. L'uomo era un esodato: aveva lavorato come impiegato in una ditta calzaturiera, e non aveva trattamento pensionistico. La donna, invece, era un'artigiana in pensione. La coppia non riusciva a tirare avanti, avendo come unica fonte di reddito la piccola pensione della moglie, di 400-500 euro.

Il doppio suicidio risalirebbe a questa mattina, o alla tarda serata di ieri, scoperto intorno alle 8 dai vicini che hanno trovato aperta la porta del garage. 

Romeo Dionisi e Anna Maria Sopranzi hanno lasciato un biglietto in cui chiedono perdono per il loro gesto e hanno indicato il luogo, uno stanzino sul retro del palazzo, in cui trovare i loro corpi. Il biglietto, sul quale i coniugi avrebbero anche lasciato il numero di cellulare della sorella di lei, era stato appoggiato accanto a un'auto, nel garage, in modo da essere visto.

La coppia abitava nello stesso palazzo del presidente del consiglio comunale di Civitanova Marche, Ivo Costamagna, che di recente aveva parlato con loro e li aveva invitati in Comune per parlare con i servizi sociali, ma i coniugi gli avevano riposto che non lo avrebbero fatto perché si vergognavano. 

"Purtroppo la loro situazione è molto simile a quella di tante altre famiglie. Per questo occorre ora più che mai un monitoraggio più attento e una maggiore attenzione alle nuove povertà che colpiscono tante famiglie della porta accanto e noi non ce ne accorgiamo", ha detto l'assessore alle politiche sociali del Comune di Civitanova Marche Antonella Sgavo.

"Il dramma di Civitanova Marche lascia sgomenti e ammutoliti. Dobbiamo tutti convincerci che, fuori dai riflettori, c'è una vera e drammatica emergenza sociale. E' su questa emergenza che deve assolutamente vedersi il primo segno di cambiamento", dichiara il leader del Pd Pier Luigi Bersani.

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2013/04/05/Crisi-marito-moglie-suicidi-nelle-Marche_8504103.html

Terremoto Magnitudo Mw 6.2 Regione E. RUSSIA-CINA NE BORDO REG.

Magnitudo
Mw 6.2

Regione
E. RUSSIA-CINA NE BORDO REG.

Data
2013/04/05 13:00:01.0 UTC

Posizione
42.80 N; 131.08 E

Profondità
551 km

Distanze
613 km a NE di Pyongyang, Corea del Nord / pop: 3.222.000 / ora locale: 22:00:01.0 2013/04/05
73 km a SO di Vladivostok, Russia / pop: 587.022 / ora locale: 00:00:01.0 2013-04 - 06
18 km a N di Zarubino, Russia / pop: 3.438 ora / locale: 2013/04/06 00:00:01.0

Vista globale

http://www.emsc-csem.org/Earthquake/earthquake.php?id=311346

La mancanza D’amore genera distruzione

Ciao Angeli, come state?

Un solo pensiero mi turba…fino a quando saremo separati? La Terra sta Seccando…la mancanza D’amore sta portando la Terra e i Suoi Abitanti alla morte…

Gli Amici di lunga data…si seccano come foglie …solo perchè hanno smesso di amare…senza affezione naturale… madri e padri hanno perso l’affezione naturale verso la prole…c’è più pace in un branco di scimmie …che tra gli umani che dicono di essere evoluti…

Dove andremo di questo passo? Saremo Alberi morti …che arriverà il padrone…e brucerà ciò che non serve…la Falsità non appartiene al regno dell’Amore… la mancanza D’amore distrugge il Creato…

Che dire…( Brindo alla Falsità…che muoia sul nascere insieme a chi la crea…) Citazione Dolbyjack

Il Distruttore (Parte 2 di 2) – La Stella della Morte che distrusse la Terra

Il Distruttore (Parte 2 di 2) – La Stella della Morte che distrusse la Terra

I cieli ruggiranno e il mondo tremerà. Un “urlo agonizzante” echeggerà tra i cieli trasportato da un forte vento e verrà udito da tutti gli uomini della Terra. E’ il grido del Signore Oscuro, Maestro del Terrore, che discende dalle buie profondità dello Spazio. I Guardiani delle stelle vegliano nascosti nel silenzio, ma non potranno fermare l’ira del Distruttore. Essi indicheranno la via della salvezza a coloro che sapranno “ascoltarli”.

Nel corso del tempo e dei credi religiosi, i misteriosi manoscritti della Bibbia Kolbrin furono considerati come eresia e vennero scrupolosamente trascritti su tavolette di bronzo dai druidi, religiosi dell’epoca. Tutti erano convinti della distruzione completa dei suddetti manoscritti, ma alcuni di questi furono salvati dalle fiamme. Rimasero quindi al sicuro e trascritti negli anni da chi ne aveva la custodia segreta. Ogni custode ebbe cura estrema nel preservare ciò che rimase di quegli importanti manoscritti, pertanto tentarono di riscrivere accuratamente la vera storia, facendo in modo di non alterarne il significato originale.

Il “Distruttore” – La Stella della Morte

Ciò che lascia senza fiato sono i dettagli dei contenuti presenti nella Bibbia Kolbrin. Secondo molti studiosi questi antichi manoscritti descrivono chiaramente la distruzione di Atlantide, il Diluvio Universale di Noè e l’Esodo. Questi imponenti cataclismi sarebbero stati provocati dai passaggi ciclici di una Stella Oscura che arriverebbe ad orbitare molto vicina al nostro Sistema Solare (se non addirittura al suo interno). L’orbita di questa stella incrocia periodicamente quella del Sole, proprio come se facesse parte dello stesso sistema stellare. La cosa più sconcertante è che questo Astro misterioso potrebbe essere la compagna binaria del Sole. Una teoria che negli ultimi anni sta sempre più diventando realtà. Nella Bibbia Kolbrin questo Astro Oscuro viene chiamato il Distruttore.

Gli uomini dimenticano i giorni del Distruttore, ma chi è saggio non dimentica quanto mostruosa fu la Sua maestosità nell’ergersi dominante tra i cieli, nella sua terribile forma infuocata avvolta da fumo e ceneri più scure del buio della notte, mentre una grandine mista fuoco cadeva copiosa sulla Terra, seminando morte e distruzione.

Implacabile e spietato il Distruttore semina Giustizia per “volere di Dio

Si dice che Dio manderà il Distruttore per purificare la Terra: “Egli non è un angelo di Satana ma di Dio, che compie la sua opera di distruzione per ordine di Dio”.

…e io ho creato anche il Distruttore per devastare” (Isaia 54 – Bibbia).

Isaia è uno dei profeti biblici ed è considerato uno dei profeti più importanti di tutta la Bibbia. Egli riportò dei passaggi importanti sul “Distruttore” che non furono occultati:

(Isaia 28 – Bibbia)

Perciò ascoltate la parola del Signore,

uomini arroganti,

signori di questo popolo

che sta in Gerusalemme”:

«Voi dite: Abbiamo concluso

un’alleanza con la morte,

e con gli inferi

abbiamo fatto lega;

il flagello del distruttore, quando passerà,

non ci raggiungerà;

perché ci siamo fatti della menzogna un rifugio

e nella falsità ci siamo nascosti».

Queste potrebbero rappresentare le convinzioni degli uomini che detengono il potere sulle masse e che nel mondo moderno credono di avere il controllo su ogni tipo di situazione. Curioso come coincida anche con quel patto con il male grazie al quale molti uomini si sentono forti e intoccabili.

Isaia descrive l’immediata risposta di Dio:

Dice il Signore Dio”:

«Ecco io pongo una pietra in Sion,

una pietra scelta,

angolare, preziosa, saldamente fondata:

chi crede non vacillerà».

Questa frase di Dio indicherebbe ai credenti la via della salvezza.

Poi continua:

«Io porrò il diritto come misura

e la giustizia come una livella.

La grandine spazzerà via il vostro rifugio fallace,

le acque travolgeranno il vostro riparo.

Sarà cancellata la vostra alleanza con la morte;

la vostra lega con gli inferi non reggerà.

Quando passerà il flagello del distruttore,

voi sarete la massa da lui calpestata».

Questo passaggio descrive chiaramente quanto il Distruttore non avrà pietà per gli uomini che non hanno saputo arricchire la propria coscienza seguendo un vero Credo, dissociato da dottrine strumentalizzate. Nemmeno il più resistente dei bunker potrà salvarli dalla Giustizia Divina.

Infine Dio sottolinea che:

«Ogni volta che passerà,

vi prenderà,

poiché passerà ogni mattino,

giorno e notte.

E solo il terrore farà capire il discorso».

Troppo corto sarà il letto per distendervisi,

troppo stretta la coperta per avvolgervisi».

Isaia fa espressamente capire che non vi è speranza per chi ha scelto le vie del male. L’unico rifugio verrà “trovato” solamente dai veri credenti. Esso si “aprirà” dinanzi a loro.

Infiniti Rinnovi Evolutivi

Sembrerebbe che l’umanità arrivi ciclicamente ad aver “bisogno” di un rinnovo e forse tutto questo fa parte di una scelta voluta dal Grande Spirito. Un giorno comprenderemo il motivo per cui il Creatore ha dato origine a sistemi stellari multipli in tutto l’Universo.

L’uomo è eternamente distratto, difficilmente “scavalca” i confini dell’ignoto e mentre attorno a lui tutto pare essere stabile e sicuro, l’incessante tragitto dell’intero Sistema Solare si addentra nelle zone più inesplorate della Galassia. Gli uomini continuano imperterriti nella loro “storica regressione” senza fine, inconsapevoli che il Sole verrà nuovamente attaccato dalla Stella della Morte, il Distruttore.

Il Sistema Solare probabilmente fa parte di un sistema binario che porta ciclicamente il Distruttore ed il Sole ad avvicinarsi reciprocamente, questo darebbe luogo ad un’interazione di proporzioni bibliche tra le due stelle, un vero scontro distruttivo tra titani di fuoco che arriverebbe a coinvolgere entrambi i sistemi planetari appartenenti alla propria stella.

Una verità difficile da accettare, visto che tutto questo costringerebbe la Terra, e di conseguenza l’intera umanità, a subire violentissimi mutamenti climatici. Rinnovi evolutivi senza fine, dunque sarebbe questo il compito del Distruttore; un cambiamento ciclico necessario, voluto proprio da Dio, per consentire una totale purificazione evolutiva.

La paura della morte porta a credere che questo spaventoso scenario sia un evento riconducibile al male. Ma è il meccanismo distorto dell’inconscio che spinge l’uomo a viverlo come una fase negativa che colpisce il mondo in cui vive. In realtà si tratta a tutti gli effetti di un “rinnovo” necessario che permette alla natura di rigenerarsi. Non dobbiamo dimenticare che siamo solo di passaggio in questa vita materiale e che siamo “ospiti” in un pianeta che non ci appartiene.

Un libero arbitrio, racchiuso tra confini prestabiliti, non consente all’uomo di percepire il suo vero luogo di appartenenza. Un dono importante quello della vita umana, che come una luce prodigiosa viene “accesa” da un volere dettato dall’anima. Questa luce discende dagli infiniti rami dei Piani di Esistenza fino a giungere qui, sul Piano Fisico, dando vita ai “meccanismi” che costituiscono l’intera “materia animata”.

La Anime scelte dai Guardiani

I più grandi Guerrieri dei cieli tenteranno di placare l’ira del Distruttore sferrando ogni tipo di attacco contro il terribile invasore, ma Esso risponderà scagliando enormi massi infuocati sugli uomini, provocando immani sconvolgimenti sull’intero pianeta Terra. Le fiamme, prima di spegnersi, divoreranno tutte le opere degli uomini; le acque cresceranno senza tregua, scatenando burrascose inondazioni che spazzeranno via ciò che rimane.

Il periodo del suo andare e venire è ben noto a chi è saggio. I segni che precedono il ritorno del Distruttore sveglieranno l’attenzione solamente di coloro che ne avvertiranno il suo respiro. Essi potranno udire il suo grido di battaglia echeggiare nel cielo, come un agghiacciante suono di tromba infernale che si propaga fino nelle viscere della Terra.

Quegli esseri umani che saranno testimoni del ritorno del Distruttore avranno “l’onore” di partecipare al grande atto di rinnovo. Nulla è per caso e il Grande Spirito invia i suoi Guardiani ad osservare l’evolversi del grande evento. Essi questa volta non si limiteranno semplicemente a guardare. Arriva il giorno in cui molti misteri diventano chiari; i Guardiani Multidimensionali che da sempre osservano nel silenzio il nostro mondo sanno riconoscere le anime pronte…queste anime non sono molte. Pochi esseri umani conosceranno grandi verità ancor prima di “abbandonare” il proprio corpo, ma non prima di aver subito l’ira del Distruttore.

I manoscritti della Bibbia Kolbrin definiscono dettagli che attestano la veridicità dei terribili eventi innescati da una vera e propria stella che 5.000 anni fa fece la sua comparsa nei nostri cieli accompagnata dai suoi pianeti orbitanti. In Egitto, il Distruttore, fu osservato da tutte le zone presenti nel territorio. Aveva un colore brillante e ardente, l’aspetto mutevole e instabile. Attorcigliato su sé stesso come una spirale di lava rovente ricoperta da una coltre di roccia fusa più nera dell’inferno, il Distruttore pareva come un “serpente” pieno di detriti rocciosi. Scompariva e riappariva a seconda della orbita che percorreva, scatenando la sua collera sugli uomini nei momenti in cui la furia attraversava il suo “instabile umore”. Anche quando sembrava divenire invisibile si poteva udirne l’agghiacciante suono, come una tromba infernale che ricordava quanto egli fosse ancora presente nei cieli, poi riappariva tra lampi di fuoco e bagliori rossastri.

La Stella della Morte che cambiò gli eventi

L’aspetto del Distruttore, citato nella Kolbrin Bible, coincide in modo considerevole con quello delle nane brune fino ad oggi conosciute; infatti esse sono circondate da infiniti frammenti rocciosi che trascinano con sé durante il loro periodo orbitale. Se la stella compagna del Sole fosse una nana bruna, o una nana rossa, lo spettacolo nei cieli diverrebbe qualcosa di unico ed indescrivibile.

Chi è saggio non dimentica quell’Astro Oscuro, il Distruttore, che si ergeva dominante sui cieli della Terra. Tutti coloro che lo videro lo ricordavano come la visione più orribile che si potesse immaginare. Pietrificati dal temibile spettacolo, gli uomini cercavano rifugio tra i propri pensieri, alla ricerca di una pace inarrivabile. Non era una grande cometa che si avvicinava alla Terra né una stella vagabonda, ma un enorme corpo di fuoco, come una stella offuscata che a tratti si accendeva in maniera più intensa, scatenando la sua ira sugli uomini. I suoi movimenti erano lenti e per molto tempo rimase accanto al Sole nascondendo il suo vero volto dietro ad esso.

La Kolbrin Bible ci ricorda del Distruttore. Un volto rosso sangue che ha cambiato il corso degli eventi per come li conosciamo. Ha causato morte e distruzione durante il suo sorgere e tramontare. Il secondo Sole che oggi non possiamo ancora vedere, un Sole Oscuro che tornerà a sorgere e che cambierà nuovamente la vita sulla Terra. Si narra che in Egitto il feroce Astro provocò continue piogge di cenere grigia, causò moltissime piaghe e tanti altri mali inarrestabili. La Terra era costantemente scossa, le colline e le montagne si muovevano fino a collassare su sé stesse. Il buio era invaso dal fumo, mentre un grande urlo si estendeva tra i cieli trasportato dal forte vento e veniva udito da tutti gli uomini. Era il grido del Signore Oscuro, Maestro del Terrore, che discendeva dalle buie profondità dello Spazio.

Un tormento senza fine

Il Distruttore tuonò nei cieli con gran fragore illuminandosi come un secondo Sole e una terribile grandine di pietre infuocate e carboni ardenti si abbatté sulle terre d’Egitto. Una voce potentissima pari a 10.000 trombe fu udita in tutti i deserti e le fiamme del suo alito ardente soffiarono potenti fino a fondere le montagne. Il cielo stesso ruggì come 10.000 leoni in agonia e miriadi di frecce luminose attraversarono tutti i territori devastandoli senza tregua. Come dimenticare il volto del Distruttore! Chi è saggio ricorda bene quando è apparso nei giorni ormai lontani. Così è descritto tra le pagine antiche, alcune delle quali non sono andate perdute.

Si dice che quando il Distruttore appare nei cieli sopra di noi, la Terra finisce per spaccarsi dal caldo come una noce che arrostisce davanti al fuoco, mentre le fiamme avvolgono la superficie terrestre come demoni che si liquefanno in un sangue nero. L’acqua all’interno del terreno si prosciuga, i pascoli e i luoghi coltivati vengono consumati dalle fiamme e tutti gli alberi si tramutano in cenere bianca. La figura del Distruttore è un’enorme sfera di fuoco che semina i propri piccoli “figli fiammeggianti” nell’atmosfera circostante durante il suo passaggio. Esso copre circa una quinta parte del cielo e si contorce su sé stesso come un “serpente dalle ali infuocate”. Durante il suo passaggio si generano una serie di eventi terribili, inarrestabili. Così è scritto sulla Kolbrin Bible. Questi sono fatti che chi è saggio non può dimenticare.

Il Distruttore ha un suo tempo prestabilito, può rimanere nascosto anche per migliaia di anni, ma tornerà inesorabile e con gli occhi pieni di ira dissennata.

I giorni bui

I giorni bui furono anticipati da numerose comete che solcavano i cieli, molte lance di fuoco trafiggevano l’ormai debole pianeta, misteriose trombe invisibili si abbandonavano in lamenti agonizzanti che echeggiavano su tutta la Terra e il caos avvelenava un’umanità sempre più cieca.

Il Distruttore fece così la sua comparsa, dando atto al periodo di purificazione.

I giorni bui cominciarono infatti con l’ultima visita del Distruttore e furono preannunciati da eventi astronomici singolari che apparivano senza tregua come cattivi presagi nei nostri cieli. Molti uomini erano distratti dai propri passi percorsi sui sentieri della “insensatezza” e non davano il giusto peso ai segni miracolosi che apparivano nei cieli, un errore imperdonabile il loro. I Guardiani delle stelle osservavano nel silenzio l’evolversi della situazione, ma non potevano fermare l’ira del Distruttore, così “indicarono” la via della salvezza a coloro che seppero “ascoltarli” e che possedevano la “luce” nel proprio cuore.

Solo gli uomini saggi riuscivano a vedere i Guardiani dei cieli, solo chi abbracciava la vera Fede poteva “sentirli”. Erano pochi gli uomini in sintonia con gli invisibili intenti dei Guardiani, un legame connesso al volere del Creatore.

Considerando i periodi antichi e le differenti terre di origine, possiamo notare come la Bibbia e anche la Bibbia Kolbrin descrivano molti degli stessi eventi accaduti in quell’epoca. La Bibbia Kolbrin inoltre offre descrizioni dettagliate di storie antiche che potrebbero essere state occultate dalla Bibbia durante le prime traduzioni avvenute secoli fa. Queste storie antiche rivelano importantissimi eventi estremi, narrati con una chiarezza tale da far mancare il respiro; come appunto i “mostri del cielo”, che hanno “combattuto” nei nostri cieli fino al giorno in cui Dio arrivò e decise di farli a pezzi gettandoli sulla Terra. I mostri del cielo, i meteoriti, gli asteroidi e le comete…le Avanguardie che precedono ed accompagnano la venuta del “Distruttore”, un Astro colossale in una orbita che ancora oggi è avvolta nel mistero.

Se gli scritti dell’antica Bibbia Kolbrin sono corretti, il ritorno del “Distruttore” potrebbe avvenire in un futuro non molto lontano. Ci sarà una tonalità color rame che avvolgerà l’intera faccia della Terra, seguita da una giornata di tenebre. Una nuova luna apparirà nei cieli mentre la gente si disperderà nella follia, essi verranno divorati dalle fiamme dell’ira e consumati dal soffio del Distruttore.

I cieli ruggiranno e la Terra tremerà, gli uomini sprofonderanno nella paura. Le “Avanguardie” del “Gran Giudice” appariranno. Arriveranno gradualmente, come ombre nella notte. A fatica gli uomini distingueranno il sogno dalla realtà. I “Guardiani” silenziosi annunciano il suo arrivo…il Distruttore è tornato.  (fine)

Scritto da Dan Keying

Per Segnidalcielo.it

Articolo riproducibile citando autore e fonte

Leggete la prima parte: Il Distruttore (Parte 1 di 2) – L’Astro Oscuro che attraversa lo Spazio e il Tempo:

http://www.segnidalcielo.it/2013/04/03/il-distruttore-parte-1-di-2-lastro-oscuro-che-attraversa-lo-spazio-e-il-tempo/

http://www.segnidalcielo.it/2013/04/05/il-distruttore-parte-2-di-2-la-stella-della-morte-che-distrusse-la-terra/

Corea Nord ad amb. straniere,evacuate Invito motivato da ''fase delicata del momento''

 

Speriamo che questo ragazzo che ha in mano la sua Corea del Nord…tenga a bada l’ego, perchè non si scannano tra presidenti? Quante vite dovranno perire per la scelleratezza del potere?

Posso solo pregare…che il maledetto fungo non sia il presupposto di una guerra planetaria…Possa Nostro Padre e Nostra Madre Scuotere l’Umanità…senza affezione naturale…Che stronzi che siamo diventati..ci facciamo la guerra contro noi stessi…Stronzi gli umani…Dolbyjack

(ANSA) - TOKYO, 5 APR - La Corea del Nord ha invitato tutte le ambasciate straniere a Pyonyang a prepararsi a evacuare.
Secondo quanto apprende l'ANSA da fonti legate a Pyongyang, l'invito sarebbe stato genericamente motivato come legato alla ''fase delicata del momento''.

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/topnews/2013/04/05/Corea-Nord-amb-straniere-evacuate_8505367.html

Florida: avvistamento UFO Flottillas nella città di Tampa – il video

Florida: avvistamento UFO Flottillas nella città di Tampa – il video

Il filmato risale al 17 marzo 2013, quando nella città di Tampa (Florida) sono state avvistate e registrate con videocamera,  decine e decine di sfere di luce (Flottillas) che volavano in orizzontale e a bassa quota.  Gli scettici diranno che si tratta di lanterne cinesi, mentre gli appassionati UFO diranno esattamente il contrario, ma noi vi mostriamo le immagini e poi sarete voi a giudicare!

Redazione Segnidalcielo

http://www.segnidalcielo.it/2013/04/05/florida-avvistamento-ufo-flottillas-nella-citta-di-tampa-il-video/

Avvistamento UFO in Perù – il video

Avvistamento UFO in Perù – il video

Il video che vi presentiamo è la testimonianza di un avvistamento UFO ripreso in una località montuosa del Perù. Il filmato è stato registrato il 23 marzo 2013 e pubblicato sul canale You Tube “UfoSkywatch2013″. Guardate il video!

Redazione Segnidalcielo

http://www.segnidalcielo.it/2013/04/05/avvistamento-ufo-in-peru-il-video/

SAGGIO FORENSE DI ECONOMIA MONDIALE PER GLI AMANTI DELLA STORIA SEGRETA DEL MONDO E MESSAGGIO PER GLI ILLUMINATI‏

News Gerda

http://media.fundinfo.com/pdf/2010/11/19/1884653.pdf/SAR_it_CH_GB0002771052_2010-09-07.pdf

fonte: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=277612709039942&set=a.107174226083792.9643.100003736451359&type=1&theater

Scossa di terremoto di magnitudo 5.4 in Messico

Una scossa di terremoto di magnitudo 5.4 è stata registrata alle 18:58 di ieri ora locale (le 3:58 di oggi in Italia) sulla costa sudovest delMessico. Secondo i rilievi del Servizio geologico degli Stati Uniti (Usgs), il sisma ha avuto ipocentro a 24,4 km di profondità  ed epicentro 12 km a ovest-nordovest di Atoyac de Alvarez e 14 ad estTecpan de Galeana, nello stato di Guerrero. La scossa è stata avvertita chiaramente fino adAcapulco e Città del Messico, rispettivamente a 81 km a est-sudest e 258 a nord-nordovest dall’epicentro. Diversi edifici governativi ed edifici pubblici sono stati fatti evacuare nella capitale messicana Non si hanno al momento segnalazioni di danni a persone o cose.

http://www.meteoweb.eu/2013/04/scossa-di-terremoto-di-magnitudo-5-4-in-messico/196114/

giovedì 4 aprile 2013

3MIN News April 4, 2013

Terremoto Magnitudo mb 5.7 Regione MYANMAR

Magnitudo
mb 5.7

Regione
MYANMAR

Data
2013/04/04 15:16:27.0 UTC

Posizione
19.30 N; 95.64 E

Profondità
10 km

Distanze
71 km a SO di Nay Pyi Taw, Myanmar / pop: 925.000 / ora locale: 21:46:27.0 2013/04/04
45 km E di Myaydo, Myanmar / pop: 57.897 / ora locale: 21:46:27.0 2013-04 -04

Vista globale

http://www.emsc-csem.org/Earthquake/earthquake.php?id=311219

Planet X: la profezie dei Crop Circle di Santena e Avebury Manor

Planet X: la profezie dei Crop Circle di Santena e Avebury Manor

All’interno della  comunità di astrofisici è noto già da tempo che un piccolo sistema planetario che orbita intorno ad una nana bruna, si sta muovendo verso di noi e causerà una serie di cataclismi planetari. Gli stessi scienziati facevano capire che le informazioni fornite erano e sono tuttora scarse, come ad esempio, non si è riusciti a determinare il suo periodo orbitale. Forse però qualche dato importante è scritto nel famoso Crop Circle comparso il 17 Giugno 2012 a Santena (TO) e in quello comparso il 22 Luglio 2008 a Avebury Manor.
Alcuni ricercatori di nane brune e esopianeti, sostengono che Planet X o Nemesis  non è  un pianeta, perché non ha la massa necessaria per essere chiamato pianeta nonostante le sue dimensioni, ma si tratta di una nana bruna che ospiterebbe alcuni pianeti, riscaldati appunto dalla radiazione emessa dalla stella oscura. Le paure tra la comunità degli astrofisici sono molte e riguardano gli effetti catastrofici che si verificheranno nel corso del 2013 -2014 come ad esempio la caduta del meteorite in Russia, nella città Chelyabinsk dove ci sono stati più di 1000 feriti. Ed è questo ciò che mette paura alla comunità di astrofisici, costretti anche a tacere dal sistema di potere che vuole a tutti i costi occultare determinate verià e realtà e soprattutto di ciò a cui il pianeta Terra andrà incontro.

Ripercorriamo quindi ciò che è stato scritto dall’amico e collega Dan Keying su questi due spettacolari Crop Circle. Si tratta di uno dei più importanti messaggi di sempre donatoci da Entità Extraterrestri (o guardiani) e vale la pena tornare a parlarne per cercare di capirne il vero significato. Essi sembrano mostrarci un messaggio diretto: Una probabile pioggia di asteroidi (comete/meteoriti). Forse un pericolo imminente per il nostro pianeta?
Il pittogramma appare intuibile fin da subito e non mostra dettagli riconducibili a simbologie in particolare, piuttosto pare rappresentare chiaramente due sistemi stellari indipendenti, forse distanti pochissimi anni luce tra loro o forse più vicini…chissà, ma la cosa curiosa è che sembrano avere un elemento in comune: un pianeta errante.

Ma procediamo con ordine e diamo uno sguardo alla raffigurazione posta sul lato sinistro del pittogramma, chi non lo riconoscerebbe? E’ una parte del nostro Sistema Solare.
Dare una spiegazione definitiva a questo preziosissimo messaggio non è semplice, ma il significato sembra proprio riguardare un allarme per l’intera umanità, per il nostro pianeta ed il nostro Sistema Solare.

Il pittogramma spinge immediatamente a focalizzare l’attenzione sulla figura a sinistra dove è raffigurato il nostro Sistema, infatti si possono notare le quattro orbite attorno al Sole e i relativi pianeti Mercurio, Venere, Terra e Marte.
Riesce tuttavia difficile rilevare un periodo preciso (una data), anche cercando un riscontro mediante mappe astronomiche, percapire se può trattarsi di un evento imminente o futuro, poichè nella raffigurazione mancano i restanti pianeti del Sistema Solare.  C’è da dire che lo schema dei primi 4 pianeti del pittogramma di Santena è molto simile a quello raffigurato nel crop circle comparso il 22 Luglio 2008 a Avebury Manor.

Chiudiamo la piccola parentesi sul crop circle di Avebury Manor (altro importante pittogramma al quale daremo ampio spazio più avanti) e torniamo a focalizzare l’attenzione sul messaggio di quello di Santena.

Pioggia di asteroidi e meteoriti

Come possiamo notare, subito dopo l’orbita marziana, viene “segnalata” una ellisse con attorno al proprio perimetro una serie di cerchi a formare piccole colonnette che convogliano verso l’interno del nostro sistema.

Secondo il nostro parere, i cerchietti simboleggiano dei meteoriti, asteroidi o comete che minacciano il nostro Sistema Solare; la cosa che spaventa è che sono qui posizionati a ridosso dell’orbita di Marte, come a sottolineare una futura ed imminente intensificazione di corpi pericolosi indirizzati anche verso la Terra, vedi infatti il meteorite caduto in Russia il 15 Febbraio 2013, a conferma del fatto che è la plausibile testimonianza di questa intensificazione.

Arrivati a questo punto, l’avviso sembra essere piuttosto chiaro. Quindi diventa a questo punto altrettanto vero che la pioggia di meteore che sta interessando il nostro pianeta e l’arrivo di numerose comete, fa presupporre che un pericolo è in arrivo dallo spazio e sta per minacciare il nostro pianeta.

Ad esempio, sappiamo bene che non si tratta di uno scherzo il fatto che Europa, Russia e Stati Uniti stiano studiando il modo di individuare e valutare le migliori strategie di difesa spaziale contro la minaccia di asteroidi. In pratica, tali strategie, si basano sulla scelta di come trattare un corpo in rotta di collisione: se accompagnarlo gentilmente verso un’altra strada o bombardarlo con un arsenale missilistico, oppure affidarsi al Progetto ATLAS della NASA.

Il Pianeta Errante e La Stella Binaria del Sole

La chiave di tutto è data dalla raffigurazione posta sulla destra del pittogramma, la quale potrebbe rappresentare la nostra Stella Binaria coi propri pianeti orbitanti, tra i quali il fantomatico Pianeta X – alias Nibiru (Tyche)…un pianeta che, penetrando ciclicamente all’interno del nostro Sistema Solare, indebolirebbe il campo magnetico terrestre permettendo così a meteoriti, asteroidi e comete di impattare facilmente sulla Terra.

Il crop circle di Santena

raffigurazione posta sulla destra del pittogramma, la quale potrebbe rappresentare la nostra Stella Binaria coi propri pianeti orbitanti, tra i quali il fantomatico Pianeta X

Inoltre l’immensa forza gravitazionale di questo pianeta errante, esercitata su quella della Terra, spiegherebbe l’accelerazione dei poli magnetici e dei drastici cambiamenti climatici che stiamo subendo. La presenza di questo corpo potrebbe anche essere colpevole delle turbolenze su Saturno, che come ben sappiamo si stanno intensificando senza sosta. Persino i cambiamenti che stiamo vedendo su Giove potrebbero essere una conseguenza di una nuova forza gravitazionale presente nel nostro Sistema Solare.

Tornando al crop circle, se lo osserviamo attentamente, noteremo che gli asteroidi (e/o comete) sono collegati al transito del presunto Pianeta X, rappresentato da quel corpo errante (all’apparenza), un pianeta che pare addirittura entrare nel nostro Sistema Solare, non si sa fino a che punto, e che sembra essere conteso da due forze gravitazionali opposte..quella del Sole e quella della sua Stella Binaria.
La cosa particolare è la grandezza di questa Stella Binaria, risulta essere grande quasi il doppio del Sole! Di conseguenza viene quasi più logico definire “Stella Binaria” il nostro Sole, qui raffigurato come una sorta di stella sorella minore.
Questo spettacolare crop circle è assolutamente da prendere in considerazione, siamo di fronte ad un messaggio profondo e strettamente legato alla vita su questo pianeta.

Non dimentichiamo che sta per concludersi l’anno galattico dei Maya e a tal proposito abbiamo scelto questo video per ricordare che…il Sole non è il centro della Galassia…

Come asserisce giustamente Dan Keying, i drastici cambiamenti climatici che vediamo aumentare sulla Terra potrebbero essere davvero riconducibili a possibili stravolgimenti astronomici in atto, cambiamenti che trovano un non trascurabile riscontro anche in antiche profezie, come nel caso di questo crop circle di Santena, un messaggio che si può collegare ad un antico testo dei Nativi Americani Hopi riguardante i tempi finali.
Teorie e profezie che sono sempre ricche di fascino e che spesso si sposano con messaggi provenienti dall’alto, come avviene appunto nel messaggio di questo bellissimo crop circle apparso a Santena, il quale tende a suggerire quanto il Pianeta X possa realmente rappresentare la stella Blue Kachina, la quale sarebbe apparsa fisicamente per prima nei nostri cieli durante i tempi finali…mentre la Stella Binaria del Sole ci porta diritti alla Red Kachina, la Stella Rossa, la quale non molto tempo dopo farebbe la sua comparsa nella grande scena cosmica.

a cura di Massimo Fratini

si ringrazia Dan Keying per la collaborazione

Segnidalcielo.it

http://www.segnidalcielo.it/2013/04/04/planet-x-la-profezie-dei-crop-circle-di-santena-e-avebury-manor/

AMAZING UFO'S OF 2013 ISS CAPTURES UFO'S LEAVING EARTH!!

Corea del Nord minaccia attacco nucleare agli Usa Casa Bianca: Pyongyang smetta di provocare. Missile puntato su Guam, al via sistemi difesa

La Casa Bianca chiede alla Corea del Nord di smetterla con le minacce ''provocatorie'' e di ''conformarsi agli obblighi internazionali''. Lo afferma la portavoce della Casa Bianca, Caitlin Hayden. ''La Corea del Nord deve smetterla con minacce provocatoria e cercare di conformarsi agli obblighi internazionali'' afferma la Casa Bianca, definendo le recenti affermazioni di Pyongyang ''non costruttive''. Si tratta di una ''nuova dichiarazione provocatoria che isola ancora di piu' la Corea del Nord dal resto della comunita' internazionale e che sottolinea il bisogno di sviluppo economico''.

Ma la Corea del Nord non si ferma: e oggi, per il secondo giorno di fila, ha bloccato l'ingresso di lavoratori, merci e mezzi sudcoreani al distretto industriale di Kaesong nonostante le pressanti richieste di Seul per il ritorno alla normalità. Il ministero dell'Unificazione di Seul ha reso noto che delle 828 persone rimaste questa notte al complesso, 222 persone e 137 veicoli dovrebbero far rientro al sud nel corso della giornata. Il complesso di Kaesong, una delle principali fonti di valuta estera per le casse della Corea del Nord, è la sintesi del tentativo di cooperazione tra i due Paesi, con i capitali forniti dalle 123 aziende di Seul e la manodopera nordcoreana. Un portavoce del Comitato per la riunificazione pacifica della Core, che fa capo a Pyongyang, ha ventilato che la fine del blocco potrebbe non essere a breve termine. La Corea del Sud "non ha ancora compreso la situazione e sostiene che le misure non dureranno a lungo. Ma questa è una posizione velleitaria", ha detto il portavoce, attraverso l'agenzia Kcna. In altri termini, il complesso è "sull'orlo del fallimento perché Seul e i suoi mezzi di comunicazione si rifiutano di abbandonare i loro modi conflittuali e continuano a dire che noi non abbiamo il coraggio di fare nulla su Kaesong, perché è una 'fonte di denaro'". In mancanza dello stop agli "insulti", Pyongyang potrebbe ritirare i suoi oltre 53.000 lavoratori. In risposta alla decisione del Nord, il ministero dell' Unificazione sudcoreano ha promesso di garantire la sicurezza alle persone rimaste a Kaesong.

di Antonio Fatiguso
Pericolosa escalation di provocazioni dalla Corea del Nord: in serata l'esercito di Pyongyang, citato dall'agenzia nordcoreana Kcna, ha dichiarato di aver ricevuto il ''via libera definitivo'' per un attacco nucleare contro le basi Usa. Dall'altro lato del Pacifico, Casa Bianca e Pentagono, che hanno nel frattempo inviato un sistema di difesa antimissile a Guam, nel Pacifico, al largo delle Filippine, secondo la stessa Kcna, sono stati informati direttamente da Pyongyang che un attacco nucleare nordcoreano ''e' possibile'' e che le minacce americane saranno ''distrutte'' anche con mezzi nucleari, che sono state ''esaminate e ratificate''. ''Nessuno puo' dire se una guerra esplodera' o no in Corea e se esplodera' oggi o domani'', dice ancora la Kcna. Questo l'epilogo di una giornata turbolenta all'altezza del 38/mo parallelo, in cui sono stati evocati venti di guerra sempre piu' forti. Una giornata cominciata con un'altra provocazione di Pyongyang: la chiusura ai lavoratori del Sud del distretto industriale ''a sviluppo congiunto'' di Kaesong. Un gesto riportato dai media di Seul con stupore, perche' mai finora il piu' riuscito esempio della cooperazione tra i due Paesi. Non a caso, con l'impennata della tensione, che arriva dopo giorni di minacce crescenti nordcoreani all'indirizzo di Seul e Washington che non hanno risparmiato il tabu' nucleare, il ministro della Difesa di Seul, Kim Kwan-jin, ha assicurato l'esame di tutte le opzioni possibili, anche di quella militare nel caso di scenario peggiore, qualora la sicurezza dei propri lavoratori nell' enclave nordcoreano dovesse risultare a rischio. E in serata, dopo che il segretario alla Difesa Usa Chuck Hagel aveva affermato che le minacce nucleari di Pyongyang costituiscono un ''pericolo grave e reale'' ma prima del sinistro ultimatum atomico di Pyongyang, il Pentagono ha comunicato che nelle ''prossime settimane'' sara' inviato e dispiegato a titolo ''precauzionale'' a Guam (una delle principali basi americane nel Pacifico) un avanzato sistema di difesa missilistico, denominato THAAD (Terminal High-Altitude Area Defense). Dure anche le critiche da Cina e Russia. Pechino ha espresso ''seria preoccupazione'' e condannato tutte le ''azioni e le parole provocatorie'' che minacciano ''la pace e la stabilita' nella penisola coreana e nella regione''. Mosca ha definito ''esplosiva'' la situazione. E la Francia ha chiesto una riunione del Consiglio di sicurezza dell'Onu. I margini d'azione della Cina, tra la necessita' di frenare l'imprevedibile alleato e di evitare il collasso del regime del 'giovane generale' Kim Jong-un, sembrano sempre piu' sotto pressione. Lo scontro intercoreano ha abbattuto ''la barriera psicologica che nessuno pensava potesse essere superata'', ha detto all'ANSA un'autorevole fonte vicina alle complicate vicende della penisola, parlando di ''oggettiva criticita'''. Finora, il distretto di Kaesong non era stato tirato in ballo nello scontro in modo tanto violento anche perche', hanno detto altre fonti, ''tutti gli avvertimenti possibili'' del Nord, incluse minacce di guerra nucleare e rafforzamento delle armi atomiche, si sono pressoche' esauriti: i prossimi eventuali passi potrebbero essere provocazioni ''di tipo piu' pratico''. Prima del blocco dei visti, a Kaesong risultavano esserci 861 sudcoreani: questa mattina, nei piani originari, 484 lavoratori e 371 veicoli di Seul avrebbero dovuto raggiungere il distretto. A fine giornata, ha riportato l'agenzia Yonhap, solo 33 hanno avuto il permesso di partire facendo scendere a quota 822 il numero complessivo di lavoratori nel complesso. Il calo drastico dei rientri, rispetto ai 466 ipotizzati, e' legato alle esigenze delle 123 aziende attive di garantire operativita'. Tuttavia, il problema della loro sicurezza e' il primo nella scala delle priorita' del governo di Seul, perche' il timore mal dissimulato e' che, con un altro colpo di mano o un'ipotesi di incidente, possano trasformarsi in possibili ostaggi.

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2013/04/02/Pyongyang-riavvia-reattore-nucleare-fermo-2007_8489217.html

Alluvione in Argentina, almeno 54 morti tra Buenos Aires e La Plata: 3 giorni di lutto nazionale, messaggio dal Papa

Almeno 54 persone morte, case ed auto danneggiate, tre giorni di lutto nazionale in Argentina: e’ il drammatico bilancio delle piogge torrenziali che hanno colpito in questi giorni Buenos Aires e la vicina citta’ di La Plata, un piccolo centro universitario a pochi chilometri dalla capitale. Ieri sono stati annunciati tre giorni di lutto nazionale in un comunicato diffuso dalla Casa Rosada, sede della presidente Kirchner. Le squadre di soccorso hanno cominciato oggi a rinvenire ed identificare i primi corpi senza vita, dopo che l’alluvione si e’ attenuata fortemente. I corpi delle vittime sono affiorati a mano a mano che le acque si sono ritirate dalle strade, ha spiegato il governatore provinciale Daniel Scioli, aggiungendo che migliaia di persone hanno dovuto abbandonare le loro case e a cercare rifugio in centri di accoglienza. Almeno la metà delle abitazioni questo agglomerato di circa 900.000 abitanti è stato inondato e le acque hanno paralizzato la circolazione. Scuole e servizi pubblici sono rimasti chiusi in questa importante città universitaria del Paese. Secondo i servizi meteorologici, in meno di due ore, martedì sera, sono caduti oltre 400mm di pioggia, un record storico per la cittadina.

IL MESSAGGIO DI PAPA FRANCESCO - Papa Francesco si è detto “profondamente addolorato” per le ittime causate dalle alluvioni che hanno colpito La Plata e Buenos Aires, invitando le istituzioni civili ed ecclesiastiche a garantire “gli aiuti necessari a quanti hanno perso la casa o beni personali”. Stando a quanto riportato dal quotidiano argentino El Clarin, il Pontefice ha fatto pervenire un messaggio all’arcivescovo designato di Buenos Aires, monsignor Mario Aurelio Poli, attraverso il nunzio apostolico Emil Paul Tscherrig, in cui ha espresso la sua “paterna vicinanza spirituale” alle vittime e alle loro famiglie. Papa Franceso ha quindi impartito la benedizione apostolica alle vittime e ai soccorritori, come “segno di vicinanza al caro popolo dell’Argentina”

http://www.meteoweb.eu/2013/04/alluvione-in-argentina-almeno-54-morti-tra-buenos-aires-e-la-plata-3-giorni-di-lutto-nazionale-messaggio-dal-papa/195878/

Scossa di terremoto a largo di Luzon, nelle Filippine: paura a Manila

Una scossa di terremoto dimagnitudo 5.3 è stata registrata alle 10:27 ora locale (le 4:27 in Italia) al largo delle coste est di Luzon, l’isola principale dell’arcipelago delle Filippine. Secondo i rilievi del Servizio geologico degli Stati Uniti (Usgs), il sisma ha avuto ipocentro a 38,1 km di profondità ed epicentro 20 km ad est-nordest di Baler, capoluogo della provincia di Aurora. Non si hanno al momento segnalazioni di danni a persone o cose. La scossa è stata chiaramente avvertita fin nella capitale Manila, 158 km sud-sudovest dell’epicentro. Non si segnalano tuttavia danni significativi. Le Filippine sono situate sulla Cintura di fuoco dell’oceano Pacifico, dove le placche tettoniche si urtano provocando un’intensa attività sismica e vulcanica. Nell’agosto scorso un terremoto di magnitudo 7.6 ha scosso la costa orientale del paese, portando all’evacuazione di 130.000 abitanti per allerta tsunami e provocando una frana in cui perse la vita una persona.

http://www.meteoweb.eu/2013/04/scossa-di-terremoto-a-largo-di-luzon-nelle-filippine-paura-a-manila/195858/

Scossa di terremoto di magnitudo 5 in Giappone, a 96km da Tokyo

Un terremoto di magnitudo 5 e’ stato registrato a 96 chilometri da Tokyo, in Giappone. Lo riferisce lo United States Geological Survey, che colloca l’epicentro del sisma, a poco piu’ di 34 chilometri di profondita’. La scossa e’ avvenuta intorno alle 05:40, ora italiana.

http://www.meteoweb.eu/2013/04/scossa-di-terremoto-di-magnitudo-5-in-giappone-a-96km-da-tokyo/195857/

Forte scossa di terremoto al confine tra Afghanistan e Pakistan: diversi feriti

Una scossa dimagnitudo 5,9 ha interessato oggi una vasta area della regione dell’Hindu Kush al confine fra Afghanistan e Pakistan, con riflessi fino nel Kashmir. Lo riferiscono i media ad Islamabad. Secondo la Rete geologica statunitense (Usgs) il sisma e’ stato registrato dagli strumenti alle 11,01 (07,31 italiane) in una zona dell’Afghanistan, a 43 chilometri a ovest-sud-ovest di Ishkasham, citta’ della provincia orientale di Badakhshan, e a una profondita’ di 233,7 chilometri. I media pachistani hanno segnalato che la scossa ha interessato aree delle province di Punjab e Khyber Pakhtunkhwa (dove si segnalano feriti), delle zone tribali a ridosso dell’Afghanistan, e del Kashmir sotto controllo del Pakistan. A New Delhi, le tv hanno proposto una breaking news riguardante ”una scossa di 10 secondi nel Kashmir”. Il bilancio provvisorio è di almeno tre feriti.

http://www.meteoweb.eu/2013/04/forte-scossa-di-terremoto-al-confine-tra-afghanistan-e-pakistan-diversi-feriti/195855/

mercoledì 3 aprile 2013

Svelato il piano segreto del Vaticano per l’arrivo di un Dio alieno

Svelato il piano segreto del Vaticano per l’arrivo di un Dio alieno

Il Vaticano avrebbe un piano segreto per rivelare la presenza di un Dio extraterrestre, ovvero, preparare le masse all’arrivo di civiltà aliene. Quale sarebbe il successivo comportamento dei fedeli cristiani, della chiesa cattolica al rigurado? “I cristiani non hanno bisogno di rinunciare alla loro fede in Dio, semplicemente sulla base della ricezione di [queste] nuove, informazioni inattese di carattere religioso ma che riguardano civiltà extraterrestri.  Tuttavia, una volta che il” religioso verifica che queste civiltà aliene  “provenengono al di fuori della Terra”, dovranno condurre “una rilettura [del Vangelo] comprensivo dei nuovi dati …”. A dire tutto ciò è l’Astronomo  del Vaticano, eminente teologo e Professore Ordinario di Teologia Fondamentale presso la Pontificia Università della Santa Croce di Roma [connesso con l'Opus Dei], don Giuseppe Tanzella-Nitti.

SVELATO IL PROGETTO LUCIFER 1 e la ricerca di “Dark Star”.

Monte Graham, Arizona, Stati Uniti. Da pochi anni sulla sommità della montagna, con l’autorizzazione del governo federale, sono terminati i lavori per la costruzione di un centro internazionale di astrofisica che comprende tre telescopi. Uno fra questi, il Large Binocular Telescope, terminato e inaugurato da poco tempo quindi ed è il più grande mai costruito. Ma a fare notizia è un altro telescopio, il LUCIFER 1 che come dichiarano i due autori di EXO VATICANA Thomas Horn e Cris Putnam , è già operativo dal 21 Aprile 2010 è di proprietà della organizzazione religiosa più grande del mondo, il Vaticano. Si tratta del  Vatican Advanced Technology Telescope (VATT) realizzato in collaborazione con l’Università dall’Arizona e finanziato dalla Vatican Observatory Foundation grazie alle donazioni dei fedeli statunitensi.

Dopo oltre un decennio di progettazione, produzione e collaudo,  LUCIFER 1  é andato online, come già detto, il 21 Aprile 2010, sarà seguito da un gemello che consegnato da poco e già operativo dal 2011.  Ogni strumento è raffreddato a -213 gradi Celsius per osservare nella gamma di lunghezze d’onda del vicino infrarosso, motivo questo, per osservare meglio le stelle Nane Brune.

Negli ultimi anni moltissimi strumenti a infrarossi sono stati messi online. il NASA’s Wide-field Infrared Survey Explorer (WISE) é uno di essi. Questi strumenti ad infrarossi possono essere usati non solo per osservare le galassie lontane ma anche per controllare oggetti in avvicinamento alla terra.

Dalle dichiarazioni pervenute ad alcuni ricercatori, il Vatican Observatory Foundation avrebbe costruito questo telescopio per lo stesso motivo per cui fu progettato lo Sky Hole e i telescopi Spaziali IRAS e SILOE, ovvero per dare la caccia ad un pianeta chiamato Nibiru che orbiterebbe intorno ad una piccola stella nana Bruna che orbiterebbe vicino al nostro sistema solare e forse compagna del nostro Sole. Questa stella viene denominata Dark Star o Stella oscura. Questa una delle tante dichiarazioni descritte nel libro EXO VATICANA.

Il telescopio è stato costruito nel 1990 con lo scopo di studiare i corpi celesti rinominati ‘anomali’ in avvicinamento alla terra, analogamente a quanto fatto per esempio dalla CIA, che tra i tanti suoi ‘occhi segreti’ annovera il telescopio gemello di Hubble, SkyHole 12. Inoltre il SIV fu avvisato durante gli incontri con Pio XII dell’avvicinamento di un corpo celeste al sistema solare ospitante una razza aliena evoluta e molto bellicosa.

Il progetto di Lucifer 1 quindi é gestito dal Vaticano, dall’Università di Arizona e da un gruppo misto di europei. Il  design  innovativo di Lucifer permetterebbe agli astronomi di esaminare in dettaglio e senza precedenti, regioni stellari che sono comunemente nascoste da nubi di polvere. Ma il più grande telescopio ottico del mondo, il Large Binocular Telescope sul Monte Graham,  permette agli astronomi di osservare  qualunque oggetto di luminosità molto debole, guarda caso, come le nane brune e gli Esopianeti.

Planet X fotografato dalla sonda Siloe

Come descirtto anche in passato dalle dichiarazioni fatte dal ricercatore e giornalista Cristoforo Barbato, il materiale che ricevette da un Gesuita era molto interessante e segretissimo. Si trattava di dati sensibili e Top Secret,  informazioni provenienti dai  radiotelescopi VATT e Lucifer 1 trasmessi a loro volta da una sonda inviata nello spazio remoto, inserita all’interno di un programma di esplorazione spaziale denominato SILOE, che aveva fotografato un pianeta di dimensioni enormi in avvicinamento al sistema solare. Questo avvicinamento avrebbe portato serie conseguenze per la Terra e la sua civiltà, (sciami di meteoriti e comete) nonchè un impatto socio-culturale traumatico per tutte le religioni del pianeta.

Redazione Segnidalcielo

http://www.segnidalcielo.it/2013/04/03/svelato-il-piano-segreto-del-vaticano-per-larrivo-di-un-dio-alieno/

Papa Francesco annuncerà l’esistenza di vita extraterrestre? Il Vaticano monitora Planet X

Papa Francesco annuncerà l’esistenza di vita extraterrestre? Il Vaticano monitora Planet X

Un nuovo libro controverso sta creando non poco scompiglio all’interno della comunità Ufologica e come potete immaginare, anche nella sfera religiosa. Il libro, scritto da Cris Putnam e Thomas Horn, prevede che il neo-eletto Papa Francesco, presto discuterà delle sfide che il mondo deve affrontare.

Sulla base delle profezie di San Malachia, gli autori hanno correttamente previsto nel suo ultimo libro dal titoloPetrus Romanus: The Final Papa, che Papa Benedetto XVI avrebbe dato le dimissioni , invece di morire in carica. Secondo Putnam e Horn, Francesco è l’ultimo Papa, ‘ Petrus Romanus ‘, che guiderà il suo gregge fino agli ultimi giorni della Chiesa cattolica, come profetizzato da San Malachia.

Ma gli autori vanno oltre nel suo nuovo libro intitolato Exo-Vaticano : essi prevedono che Papa Francesco annuncerà presto l’esistenza di vita extraterrestre, e che questi alieni verranno a salvare l’Umanità, con la grande possibilità  di rilanciare gli insegnamenti cristiani.

Gli autori sostengono di aver documentato la ricerca ed elementi di prova, e le loro dichiarazioni sono a dir poco sorprendenti: esse sono basate su interviste a studiosi e scienziati cattolici che erano disposti a discutere la Profezia dei Papi e la possibilità di vita extraterrestre.

Tra i ricercatori cattolici intervistati vi è il Dr. Guy Consolmagno, un astronomo gesuita del Vaticano, che ha generato molto interesse per la stampa nel 2010, a causa del suo punto di vista sulla vita extraterrestre.  Quando gli è stato chiesto se voleva e poteva battezzare un alieno, Consolmagno ha risposto: ” Solo se loro lo chiedono

Tra le varie altre cose, Putnam Horn sostiene inoltre che gli astronomi del Vaticano hanno trovato prove di vita extraterrestre molto vicino alla Terra, molto probabile altro sistema stellare (Planet X?). Gli autori dicono che il telescopio più importante della Specola Vaticana si trova sul monte Graham in Arizona, Stati Uniti d’America, e attraverso questo telescopio il Vaticano sta monitorando qualcosa che ancora essere annunciato al mondo.

Citano la dichiarazione di Padre Malachi Martin, un altro gesuita, che tanto criptico ha detto in un’intervista a US Coast programma radiofonico to Coast AM nel 1997: “  Perché la mentalità … tra coloro che [sono] …nei più alti livelli dell’amministrazione del Vaticano e geopolitica, sanno … cosa sta succedendo nello spazio e ciò che si sta avvicinando.. potrebbe essere di grande importanza nei prossimi cinque anni, dieci anni. “

Per quanto riguarda ciò che è effettivamente viene monitorato, Horn e Putnam sostengono che ” le persone che hanno familiarità con Malachia dovrebbero essere in grado di capire che tutto questo fa riferimento, all’arrivo dei visitatori (o guardiani) in un prossimo futuro…insomma un’intelligenza aliena . “

Ovviamente, con una dichiarazione così controversa come questa, il nuovo libro è già nella lista dei best seller di Amazon ancor prima del suo lancio che avverrà il 15 aprile 2013.

Redazione Segnidalcielo

http://www.segnidalcielo.it/2013/04/03/a-francesco-annuncera-lesistenza-di-vita-extraterrestre-il-vaticano-monitora-planet-x/