Alert - Nibiru is coming

Il Pensiero di Angeli in Astronave

Angeli in Astronave è distaccato da tutti coloro che professano amore…e in realtà guadagnano con la sapienza che non gli appartiene… ribadisco …nomi altisonanti … artefatti di strani effetti speciali …visivi o non… strumentalizzare… gruppi di appartenenza…donazioni … plagio… bugie da effetto… mancanza di umiltà… falsi nel pubblico…violenti nelle mura domestiche… guru e maestri …diffidate da ogni cosa artefatta… l’Amore unisce in semplicità…non ha bisogno di una carta scritta…la Verità non si vende ne si compra…fatene tesoro… Dolbyjack!

"Con riferimento al Decreto legislativo 9 aprile 2003, n.70 che si occupa di Attuazione della direttiva 2000/31/CE. Facendo anche riferimento al libro verde sulla tutela dei minori e della dignità umana nei servizi audiovisivi e di informazione COM (96) 483, il presente sito web: (Angeli in Astronave) è fruibile a soli Maggiorenni e pertanto proibito a tutti coloro che siano sofferenti psichici o vulnerabili ad informazioni di questo tipo e quindi influenzabili dal punto di vista psicologico.”

Buona Navigazione Cari Angeli, Namasté..

Video Discosure-Nibiru e Mauro Biglino

Riflessioni

La dottrina e pratica più blasfema della Chiesa Cattolica è quella della transustanziazione e del sacrificio della messa. La transustanziazione (fatta dogma dal concilio Lateranense IV nel 1215, elaborata in seguito da Tommaso d'Aquino e sancita definitivamente dal Concilio di Trento) insegna che: il pane e il vino, al momento della consacrazione vengono dal sacerdote cambiati nel corpo e nel sangue di Gesù Cristo (ogni giorno quindi vengono all'esistenza migliaia e migliaia di nuovi Gesù). La Scrittura insegna che nella cena c'è solo la presenza spirituale di Gesù (Luca 22:19-20; Giovanni 6:63; 1 Corinzi 11:26). Inoltre, nell'adorazione dell'ostia, la Chiesa di Roma adora un dio fatto dalle mani di uomini. Questo è il colmo dell'idolatria, ed è completamente contrario allo spirito del Vangelo che richiede di adorare Dio in spirito e verità (Giovanni 4:23-24). Carlo Fumagalli ex prete ed antropologo

Rasoio di Ockam suggerisce che: "tra varie spiegazioni possibili di una data osservazione, quella più semplice ha maggiori possibilità di essere vera".

DA QUANDO E' DIVENTATO REATO AVER CARA LA VITA?

"Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa".

Disclose.tv - ANONYMOUS MESSAGE TO NASA ABOUT ETS
http://www.disclose.tv/action/viewvideo/104638/ANONYMOUS_MESSAGE_TO_NASA_ABOUT_ETS/ Agenzia spaziale più importante del mondo, ti abbiamo osservato e ascoltato per molto tempo, siamo contrariati dalle tue costanti smentite e insabbiamenti, sappiamo tutti i tuoi piccoli e sporchi segreti e i trucchetti che usi. Sappiamo come hai falsato tutte le immagini della superfce dei pianeti e dei satelliti che li circondano, sappiamo come hai falsato e nascosto la verità al mondo. Ora abbiamo abbastanza filmati immagini e informazioni che tu non hai. Saremo capaci di mostrare la verità e lo faremo presto, pensi che stiamo bleffando? allora ascolta, la complessità della loro abilità è incomprensibile[...]l'ormeggio dei loro veicoli sembra molto NASA(non diciamo di più) è per i tuoi trucchi?Sappiamo anche come hai rilasciato strani fotogrammi che mostrano dischi che visitano e poi lasciano la terra e hai consigliato agli astronauti di menzionare volta per volta gli ufo, questo è per far credere che sai molto poco di quello che stà accadendo (mentre altri pensano di aver trovato la verità) ma in realtà la verità è così incomprensibilmente vasta e così semplice che sfugge anche ai migliori dispositivi e menti. Ora, sai che facciamo sul serio. Ora ci rivolgiamo a tutti i cittadini del mondo, le entità extradimensionali non sono malvagie come vogliono farvi credere, al contrario, hanno creato il nostro universo quindi sono presenti da prima di noi, non c'è nienti di cui temere, questo è l'inizio della rivoluzione spirituale ed evoluzione della specie umana Traduzione per Angeli in Astronave Raffaele V.

video prova

La morte non esiste è una invenzione della Chiesa Cattolica - Guarda il video e capirai| Nuove tecnologie ci renderanno liberi

giovedì 23 gennaio 2014

California: oggetto luminoso esplode nei cieli di San Diego rilasciando misterioso materiale

California: oggetto luminoso esplode nei cieli di San Diego rilasciando misterioso materiale

download as a pdf file Scarica questo articolo in PDF

Sta facendo parlare molto in questi giorni, la storia di un oggetto esploso sopra la città di San Diego (California). Non è chiaro di cosa si tratta, se nonchè un misterioso oggetto luminoso e sferico è esploso, rilasciando tutto ciò che conteneva. 

ufo san diego67 Jan. 23 14.03

ufo san diego68 Jan. 23 14.03

ufo san diego69 Jan. 23 14.26

ufo san diego70 Jan. 23 14.27

Forse si tratta del rilascio di un agente patogeno, o come dice qualcuno, si tratta  di un esperimento di rilascio nei cieli californiani di sistemi nanobot? Oppure si tratta di un UFO?  Ovvio che non può trattarsi di un pallone meteorologico o qualcosa del genere. Guardate il filmato e giudicate voi!

Redazione Segnidalcielo

http://www.segnidalcielo.it/2014/01/23/california-oggetto-luminoso-esplode-nei-cieli-di-san-diego-rilasciando-misterioso-materiale/

mercoledì 22 gennaio 2014

Abductions: “anomalia spazio-temporale colpirà la Terra, facendole cambiare piano dimensionale”

Abductions: “anomalia spazio-temporale  colpirà la Terra, facendole cambiare piano dimensionale”

download as a pdf file Scarica questo articolo in PDF

Nelle esperienze di abduction (prelevamento) gli addotti sentono parlare di un progetto, vengono allenati per ore a nuotare in strane piscine (la cui acqua è respirabile), portati a imparare lingue aliene, a prendersi cura di feriti, a organizzare gruppi e a rincuorare le persone, a addestrarsi su compiti tecnico-scientifico di alto livello e alcuni persino a pilotare delle astronavi o a svolgere azioni paramilitari per garantire la sicurezza delle persone! Il tutto in un contesto comunque positivo di buoni propositi, di gente che parla di una sorta di “Federazione”, in cui tutti lavorano spontaneamente per il bene comune, e dove si parla spesso del brillante futuro dell’umanità.

Insomma è indubbio che qualcuno ha in mente qualcosa di grosso. Fino alla fine degli anni ‘70 le abductions erano per di piu singole e non ripetute, si svolgevano di giorno (IR3) e non avevano altro scopo che quello di analizzare gli esseri umani o cosi sembrava. Ma dall’inizio degli anni ‘80, periodo che si accosterebbe al famoso patto scellerato di cui parla Johna Lear, qualcosa è successo. Milioni di persone in tutto il mondo (4 in USA 1 in GB e 800.000 in italia) affermano di essere oggetto di incursioni notturne, per la maggior parte sfocianti in veri e propri training di addestramento.
Ma addestramento a cosa?

La maggior parte degli addotti (o meglio “prelevati”) hanno affermato di aver visitato astronavi enormi grandi come città ma semivuote, pronte ad ospitare milioni di persone, e di essere state addestrate a portare li e curare degli esseri umani in caso di necessità. Inoltre, sono frequentissime le esperienze di IR4 in cui gli addotti vengono convocati in enormi sale simili a quelle per le conferenze e li gli viene mostrato un filmato su ciò che succederà (di cui ci si ricorda solo in parte in genere), oppure si parla a lungo di determinate cose che andranno fatte per il bene dell’umanità, e spesso a fare questi discorsi sono esseri umani apparentemente normalissimi.

In tali riunioni non di rado si fa accenno ai nativi americani come ispiratori di questa nuova generazione di persone in addestramento, di questa nascente federazione terrestre o come la vogliamo chiamare, dato che essi avevano capito l’importanza di elementi vitali come l’amore per la terra e il rispetto della natura, il vivere compenetrati col mondo spirituale e via dicendo. Il sogno dell’Onda (la maiuscola qui è d’obbligo per distinguerla da un onda normale) non sarebbe altro che la visualizzazione simbolica di un avvenimento altrimenti difficile da immaginare.

A quanto pare ad alcuni addoti e contattati si sarebbe fatto esplicito riferimento ad una anomalia spazio-tempo che presto colpirà la terra, facendole cambiare piano dimensionale. Cosa vuol dire questo con esattezza?
Per quanto alcuni storceranno il naso pensando a un riciclo di idee new age, il discorso oltre che spirituale è dannatamente reale e scientifico, e può essere spiegato perfettamente da un concetto noto come Funzione d’onda quantica o onda di probabilità, concetti legati alla fisica quantistica. In verità l’universo è molto piu complesso di quel che sembra, alterazioni della realtà avvengono ogni istante attorno a noi ma non le avvertiamo per una funzione che si chiama coerenza della realtà per cui avvertiamo attorno a noi solo un universo reale e coeso.

Noi viviamo tutti i giorni immersi in un mondo tridimensionale con i suoi limiti (apparenti) e le sue leggi fisiche.

Ma, in certe ere, a intervalli regolari, il nostro pianeta – che è piu di quel che sembra – viene attraversato da una alterazione spazio-temporale, una sorta di energia quantica che contiene informazioni di una nuova time-line che quindi viaggia nel cosmo (naturalmente non in maniera rilevabile dalle nostre apparecchiature, viaggia cioè tra le dimensioni) e colpisce appieno la Terra.

Potete immaginarlo come un gatto che cammina velocemente sotto un tappeto: non potete vederlo ma noterete la deformazione nel tappeto dove cammina. Così fa l’Onda quantica (il gatto)  con il tessuto spaziotempo (tappeto).

Il problema viene quando il nostro “gatto” colpisce qualsiasi altro oggetto sulla sua traiettoria: l’impatto causerebbe un’alterazione anche del piano fisico di questo oggetto, che nel nostro caso è la Terra, creando una serie di ripercussioni sia su di un piano materiale che sottile ed energetico.
Tutto dipende dalla qualità e la purezza delle vibrazioni del pianeta e di chi lo abita. Potete immaginare una reazione di questa sorta: due realtà differenti come l’Onda e il nostro settore spaziotempo conviveranno per un certo periodo di tempo (da pochi mesi a più tempo, secondo la Bibbia e i miti norreni, anche tre anni). In questo periodo, lo spazio e il tempo attorno alla Terra cambiaranno frequenza: immaginate di essere seduti o sdraiati su una gigantesca cassa acustica usata per i concerti rock accesa: vibrereste ad ogni nota. Naturalmente questa nuova “nota di fondo” universale darà un turbo, potenzierà le persone e cose che possiedono vibrazioni ad essa compatibili, mentre dall’altra parte chi avrà pensieri e abitudini disarmoniche col nuovo “rumore di fondo” del cosmo avrà forti difficoltà, che andrano dalle nevrosi e psicosi fino alla pazzia aggressiva.

Più difficile è spiegare che persino i Soli o i Pianeti possono vibrare in più di una densità dimensionale. A seconda dell’ammontare dell’energia del pianeta, e delle esperienze karmiche dei suoi abitanti, un corpo celeste può vibrare a più frequenze, in più realtà.
Ciò che sta per succedere è che il nostro pianeta sta per crescere in termini di densità dimensionale, fluendo dalla terza alla quarta densità, e questo avverrà quando l’Onda colpirà il nostro sistema solare.
Gli esseri umani sono connessi col pianeta in cui vivono in molte maniere: tramite il campo quantico (o corpo elettrico), la massa gravitazionale del proprio corpo o le polarità magnetiche del corpo astrale. Tramite queste connessioni, la Terra influenza gli esseri umani con il proprio campo elettromagnetico/gravitazionale, e grazie ad un meccanismo bioorganico-vibratorio di ritorno (biorganic/vibratory feedback) persino la stessa Terra è influenzata dal pensiero e dalla condotta umana.

(NDR: rammentiamo le ultime scoperte sulla “ragnatela cosmica” (o rete quantistica composta da gas o gas ionizzati, plasma, energia),  che collega fra loro le galassie, sistemi stellari, pianeti, viene comunemente denominata “Rete Quantistica
Naturalmente, nella stessa maniera la Terra è connessa con gli altri corpi celesti nel cosmo, specialmente col Sole. Si ipotizza anche che, attraverso questa matrice o ragnatela cosmica si possano attivare cunicoli spazio-temporali magnetici a livello cellulare, ovvero a livello di DNA e che questo si connetta ai Campi Morfogenetici e all’Iperspazio, rendendo così possibile la percezione di cognizioni anomale, ma anche connettendo tutta l’umanità in rete.)

Tutto ciò serve a farvi capire che, qualdo l’Onda colpirà la Terra, forzerà il pianeta ad un salto evolutivo che normalmente prende centinaia o migliaia di anni per avvenire. La forza vibrazionale dell’Onda influenzerà in maniera diretta i campi gravitazionali dei pianeti del nostro sistema solare, e di conseguenza anche le persone che li abitano. Da un punto di vista umano, il primo stage dell’arrivo dell’Onda verrà notato solo dal comportamento anomalo delle persone e da aberrazioni nei cicli naturali, con frequenti uragani, pioggie, terremoti, eruzioni e via dicendo.

Negli stati mediani dell’arrivo dell’Onda, assisteremo ad autentiche scene di follia di massa e di isteria collettiva, mentre d’altro canto alcune persone percepiranno in sè una maggiore pace e forza, una profonda “armonia” col creato, e un’allargamento del proprio spettro percettivo, con l’allargarsi di fenomeni PSI ed ESP.
L’Onda porta le situazioni all’estremo, fa emergere il meglio o il peggio che giace in voi.
Negli stati avanzati dell’arrivo dell’Onda, le cose peggioreranno: il feedback di ritorno generato dalla stessa mente e corpo delle persone ma amplificato degli effetti dell’Onda, colpirà la Terra con grande intensità, amplificata alle loro emozioni, ormai senza vincoli.

Questo peggiorerà gli scompensi climatici, ma d’altro canto il feedback di ritorno delle persone positive calmerà parzialmente la Terra impedendo il peggio. Se i pensieri positivi saranno più forti di quelli negativi generati dalla rabbia e dalla paura, allora il pianeta reggerà, e si passerà all’ultimo stadio dell’Onda.
La Terra quadrimensionale inizierà ad emergere dall’interno di quella tridimensionale.
Tutte le persone che avranno cambiato le proprie frequenze vibratorie in accordo con la frequenza armonica dell’Onda vedranno, percepiranno ed interagiranno con un nuovo mondo.

Tutti gli altri rimarranno nel “vecchio” mondo tridimensionale, semidistrutto dai cataclismi, e a loro sembrerà che milioni di persone siano scomparse di colpo. Ma sono solo andate nella 4° dimensione.  Sarà come quando i Tuatha De Danann dei miti celtici “svanirono” nel mondo del Sidhe, o come quando Re Artù scomparve nell’isola di Avalon. Questi miti in realtà solo mementi dell’azione dell’Onda sul tessuto spaziotemporale in epoche passate.

Redazione Segnidalcielo

http://www.segnidalcielo.it/2014/01/21/abductions-anomalia-spazio-temporale-colpira-la-terra-facendole-cambiare-piano-dimensionale/

“Eisenhower incontrò i Grigi e esseri alti e Bianchi”. Spunta altra testimonianza

“Eisenhower incontrò i Grigi e esseri alti e Bianchi”. Spunta altra testimonianza

download as a pdf file Scarica questo articolo in PDF

L’ex presidente americano Dwight D. Eisenhower ebbe tre incontri segreti con gli alieni, ha affermato un ex consulente del governo degli Stati Uniti e un ex Agente della CIA. L’ex presidente degli Stati Uniti ha incontrato gli extraterrestri nella base aerea di Muroc, attuale base di Edwars nel 1954, questo  secondo testimoni come lo scrittore Timothy Good e un ex agente in pensione della CIA.

Molti sarebbero stati i testimoni che hanno preso parte agli incontri. Ma le affermazioni di Timoty Good, un ex consulente del Pentagono, sono le prime testimonianze ad essere rese pubbliche da un eminente accademico. Infatti Good ha affermato che tutti i governi hanno avuto contatti con gli alieni per molto tempo. Gli alieni hanno avuto moltissimi contatti formali e informali con la gente di tutto il pianeta, specialmente esseri Grigi e altre razze ET come gli Alieni alti e Bianchi e alcuni esseri molto simili a noi .

Alla domanda sul perché  non si presentano da qualcuno di ‘importante’  come Barack Obama, Good ha risposto: ‘Beh, di certo posso dirvi che nel 1954, il presidente Eisenhower ha avuto tre incontri con gli alieni, che hanno avuto luogo in basi militari tra cui la Holloman Air Force Base in New Mexico e Muroc, l’attuale Base USAF di Edwars’.

Eisenhower fu presidente dal 1953 al 1961, ed ha sempre ammesso di aver creduto nella vita extraterrestre.  L’ex generale a cinque stelle dell’Esercito degli Stati Uniti, che comandava le forze alleate in Europa durante la Seconda Guerra Mondiale, spingeva sul programma spaziale degli Stati Uniti. Il suo incontro con le forme di vita cosmiche, secondo i funzionari, avrebbe avuto luogo mentre  era in vacanza a Palm Springs, California, nel febbraio del 1954. L’incontro iniziale sarebbe avvenuto con la razza aliena ‘Nordica’, ma la razza aliena con cui sono stati stretti gli accordi sono i famosi ‘grigi’. Mr Good ha aggiunto: ‘il 90% degli UFO possono essere spiegati in maniera razionale, ma milioni di persone in tutto il mondo hanno realmente visto qualcosa di reale’. Secondo i documenti classificati dal Ministero della Difesa nel 2010, Winston Churchill avrebbe ordinato di tenere segreto un avvistamento UFO, avvistato sulla costa orientale dell’Inghilterra da parte di un aereo da ricognizione della RAF di ritorno da una missione in Francia o in Germania verso la fine della guerra. Al che Churcill avrebbe discusso con Eisenhower come trattare la faccenda UFO e alieni.

Il ricercatore Richard Dolan, ha parlato e intervistato un ex membro della CIA di 77 anni che soffre di una malattia terminale che sta uccidendo uno dei suoi reni, così decide di concedere questa intervista e liberarsi di un grande peso che porta dentro di se da troppi anni. L’ex membro della CIA racconta una sua esperienza che riguarda il Presidente Eisenhower e l’Area 51.

Nonostante si sia fatto intervistare ed inquadrare, preferisce rimanere come “anonimo”. Queste informazioni sono importanti e l’uomo le ha rivelate probabilmente quando gli rimanevano pochi mesi di vita.

Questo è stato il video che presentò Richard Doland nella sua presentazione che riguardava i membri del Congresso della famosa Audizione Citizen per la divulgazione extraterrestre.

Intervista fatta il 5 Marzo 2013 – Luogo non rivelato, Stati Uniti (A = Ex CIA – R = Richard Doland)

A – Diventiamo sempre più vecchi, ho 77 anni. Non si può vivere per sempre no? ….procedimento di pulizia del sangue non è abbastanza….quindi mi rimarranno probabilmente pochi mesi prima che il mio rene smetterà di funzionare. Questo è uno dei motivi per i quali ho accettato questa intervista ….

R – Quello che hai visto, e che hai passato, è molto importante che la gente lo sappia.

Potremmo cominciare dall’inizio della tua carriera militare… per poi raccontare quella che fu esattamente la tua esperienza?

A – Tutto cominciò quando fui inserito nella milizia, nell’esercito degli Stati Uniti, da quel momento fui inviato in un centro di addestramento ad est degli Stati Uniti.

R – In che hanno accadde?

A – Nel 1958. Andai al corso del centro di addestramento, in quegli anni esisteva il corso di telescrivente (nota: telescrivente, chiamata anche teletype o TTY, è un dispositivo elettromeccanico molto usato in passato per trasmettere messaggi di testo attraverso la rete telegrafica o telex.) e anche il corso di criptografia.

C’erano cinque istruttori che lavoravano nel servizio militare. Questi scelsero i 5 migliori studenti del corso, io ero il terzo della classe, così diventai un istruttore.

R – Quindi in quegli anni lavoravi anche per la CIA?

A – No.

R – Non ancora?

A – No. Un giorno il mio capo mi si avvicinò chiedendomi se ero interessato a guadagnare dei soldi extra. La mia risposta fu:”I soldi fanno comodo.”

Così mi spiegò come fare ad entrare nell’ultrasegreto della Casa Bianca con l’autorizzazione necessaria per poterci lavorare.

Pensai:”Caspita! Questa cosa deve essere esclusiva!” Quindi gli dissi: “Ok, di che si tratta?” lui mi disse che era il direttore della CIA degli Stati Uniti dell’est. Gli dissi che non lo sapevo, e lui mi rispose che era una cosa normale. Dopo circa sei settimane la mia autorizzazione di sicurezza arrivò, ottenni il mio documento di riconoscimento della CIA. Si trattava di una scheda di identità simile ad una carta di credito (badge) che mi permetteva l’ingresso delle porte che necessitavano di un’autorizzazione.  Il nome che utilizzavo in quegli anni era inventato. Non ho mai usato il mio vero nome.  Così cominciai a lavorare con lui nel progetto in cui egli partecipava.  Si trattava del Progetto Blue Book, il quale era parzialmente una frode.

R – Stai dicendo che alcuni dei casi del Progetto Blue Book erano completamente fittizi?

A – Si. ..i casi che trattavamo provenivano credo da Fort Palville, Maryland.

R – Fort Belvior?

A – Esatto… ..non provenivano dal Pentagono ne dai quartieri della CIA. Ottenemmo dei rapporti di alcuni avvistamenti in Messico, Italia, e altri paesi. Il nostro compito era quello di recarci sul posto degli avvistamenti e intervistare i testimoni per vedere se si trattava di casi falsi o reali.

R – Quindi ti trovavi all’estero di frequente?

A – Io non viaggiavo. Mi sono sempre tenuto a distanza, però altre persone della CIA che lavoravano in questo progetto, si lo facevano. Ricevevamo un rapporto nuovo, probabilmente due volte a settimana.  Io ero praticamente appena entrato quindi non conoscevo molto, praticamente non sapevo nulla, ma il mio capo mi iscrisse a questo Progetto Blue Book e così conobbi le informazioni che avevano accumulato fino a quel momento, che parlavano di Grigi e alieni dell’incidente di Roswell.

R – Come ti sei sentito quando per la prima volta ti raccontarono queste faccende?

Quale fu la tua prima sensazione?

A – Ero spaventato, per via di tutta questa faccenda… Io gli dissi che non sapevo se la gente era in grado di giudicare se tutto questo era reale o no, considerando la poca conoscenza.

R – E lui che rispose?

A – Mi disse che avremmo dovuto costruire l’informazione a riguardo per capire come l’avrebbero presa.

R – Naturalmente era vietato parlarne con la propria famiglia o amici vicini.

A – No.. non potevo parlarne con nessuno.

Di fatto mi promisi di non parlarne mai con nessuno almeno fino ai 40 anni o forse più, anche 50, che avrei raggiunto nel 2010. (parla di servizio militare)

R – Hai fatto tutto questo lavoro di criptografia, cercasti immagini, fotografie, video, e se non vado errato si svolse nel 1958 più o meno. Cosa accadde dopo?

A – Il Progetto Blue Book, fu messo da parte. I membri di questo progetto dichiararono che non c’era niente.

R – Raccontarono al mondo intero che tutti gli UFO erano un falso, non esistevano erano una truffa. Forse per paura dei problemi psicologici che potevano nascere..

A – Esatto. Quindi il mio capo mi si avvicinò dicendomi che avremmo dovuto fare una nuova firma. Gli chiesi dove saremmo andati e lui mi rispose nella capitale. Avremmo fatto parte della promozione di Eisenhower, lo avremmo incontrato.. Qualcosa sugli alieni che l’MJ12 trovarono, e che non lasciarono andar via.

R – MJ12 (Majestic Twelve12)  era il gruppo di controllo sugli UFO? Si facevano chiamare così?

A – Esatto.. ci chiamarono per entrare nel Despacho Oval (In inglese potrebbe essere Office Oval, sto traducendo lo spagnolo, e per i nomi non è sempre semplice la traduzione, credo sia “Office Oval” – despacho = ufficio), c’era il Presidente Eisenhower insieme a Nixon.

Pensavamo che le persone del MJ 12 erano dell’Area 51, ma ci dissero che il governo non aveva nessuna giurisdizione su quello che stavano facendo. Così il generale ci disse che saremmo andati al diavolo se non avremmo avuto nessuna buona ragione.

Eisenhower disse:”Voglio che tu e il tuo capo vi recate in quel posto, e voglio che gli date un messaggio personale”.

Disse ancora:”Voglio che gli dite a chiunque sia il responsabile, che gli do tempo una settimana per venire a Washington e parlare con me. Se non lo dovesse fare, richiamerò l’esercito principale in Colorado e ci impadroniremo della base. Non mi importa di che classe di materiale classificato abbiano. Prenderemo possesso di tutto questo.”

R – Eisenhower era intenzionato a invadere l’Area 51?

A – Area 51, esatto, con il suo esercito principale.

R – Quindi sei andato con il tuo superiore, prendeste l’aereo fino a li?

E dimmi, dopo essere atterrati cosa accadde? Puoi descriverci tutto il processo, quello che hai visto?

A – Ci portarono circa 20-24 chilometri, dentro la base. Avevano diverse porte simili a quelle dei garage, dove tenevano diversi tipi di dischi volanti. C’era anche l’UFO di Roswell li dentro, la nave era incidentata, morirono tutti i passeggeri alieni ad eccezione di una coppia.

Il giornale locale di Roswell dell’epoca (1947) parlò di dischi volanti recuperati dall’esercito.

R – Vedesti la nave di Roswell e cos’altro?

A – Beh, quella di Roswell era veramente strana, perché sembrava fatta di un materiale simile all’alluminio. aveva due razzi nei lati che potevano sollevarla, probabilmente pesava dalle 150 alle 300 libbre (circa 70 – 140 kg, che mi sembra poco, ma sto traducendo le sue parole. Comunque l’alluminio è famoso per la sua leggerezza e resistenza).

R – Ti spiegarono che tipo di fonte energetica utilizzava questa nave?

A – Si, era una specie di forza gravitazionale invertita in qualche modo. Di fatto di una, più tardi ottenni il codice matematico della gravità invertita in una scheda di 30 x 5. Vidi tutte le tipologie dei Grigi e oltre.

R – Come?

A – Prima ci mostrarono il video dell’autopsia, poi ci dissero che avremmo potuto intervistare un alieno della specie dei Grigi.  Giusto per rendere l’idea, ricordavo di aver visto anni fa un vecchio video che poi condivise mezzo mondo su YouTube, che sia reale o meno non lo so, non conosco la fonte “primaria” come penso nessuno del resto. Il video è abbastanza famoso ormai, ne prendo uno di un utente a caso, che lo ha scaricato a sua volta da qualcun altro, come hanno fatto tutti gli altri. Dovrebbe trattarsi proprio dell’incidente di Roswell. Non mi interessano i commenti degli scettici, ne è già pieno YouTube.

R – Molto bene, come ti sentisti in questo momento?

A – Pensai di non riuscire a vedere qualcosa di veramente reale, visto che fino a quel momento vedemmo solo registrazioni.

R – Non hai avuto un po’ di tachicardia in quel momento?

A – Certo. Al mio capo è stato permesso di entrare per una specie d’intervista parziale.

R – Quindi potresti descriverci come sono questi alieni grigi?

A – Questo aveva qualcosa di orientale.

R – Mi domando se questo era simile agli umani, come potevano essere gli altri?

A – No. Lui era simile agli umani per il colore della sua pelle, e per la forma dei suoi occhi.

R – Com’era la grandezza della sua testa, confrontandola a quella nostra, per esempio?

A – Il cervello era un po’ più grande. Alcuni avevano il naso molto, molto piccolo, e al posto delle orecchie dei fori. La bocca era molto piccola.

R – Per quale motivo ti portarono li, per vedere un alieno, o cosa?

A – Andammo li per vedere con i nostri occhi quello che c’era, gli alieni, per poi fare rapporto al presidente.

R – Questo significa che non ne era a conoscenza….

A – No.

R – Non sapeva che c’erano degli alieni reali?

A – No. No.

R – Cosa facesti in questa area? Il tuo giro terminò in quella zona o ti portarono in altre?

A – Si. Terminammo principalmente in una di queste sezioni dell’Area 51.

Ci portarono all’edificio principale dove vedemmo un U-2 (aereo) del quale non ne conoscevamo l’esistenza. E un modello SR-71. Come dissi prima, non si trattava di un modello attuale ma di una versione precedente.

R – Ti recasti direttamente a Washington dopo, o andasti da qualche altra parte? Viaggiasti su un normale aereo di linea?

A – Volammo con un aereo passeggeri della base aerea, poi prendemmo il Lockheed Electra del Presidente Eisenhower per tornare a Washington.

R – Quindi tu e il tuo superiore vi siete riuniti con il Presidente?

A – Si.

R – Potresti descrivercelo?

A – D’accordo, ci riunimmo con lui nel secondo appartamento dell’edificio OSS Warehouse. C’erano Eisenhower, Nixon e Hoover. Ci chiesero cosa succedeva in quel posto, e così gli raccontammo la faccenda che riguardava gli alieni, e altri progetti segreti.

Eisenhower rimase scioccato, fu la prima volta che mi sembrò preoccupato, lui era sempre molto tranquillo.

R – Io pensavo che Eisenhower era consapevole del fatto che i dischi volanti erano una realtà, e della presenza di alieni. Mi domando perché questa reazione.

A – Rimase sorpreso dei programmi segreti. Personalmente non gli raccontai mai nulla, ma lo dice la parola stessa, erano segreti e il mio compito era non rivelare niente a nessuno. E comunque non posso parlarti di questo…

R – Il tuo nome vero, mi riferisco al tuo nome di battesimo, era differente..

A – Si, non ho mai usato il mio vero nome nella CIA, assolutamente.

R – Oggi ti stai facendo registrare pubblicamente, e quello che stai raccontando sono comunque informazioni riservate in più parlasti della scadenza della tua data di sicurezza….

A – Quella dei 50 anni. Si.

R – Tuttavia, sei ancora preoccupato?

A – Linda fece una chiamata telefonica, il suo telefono fu rintracciato e quindi hanno il mio numero, e attraverso la linea telefonica possono trovarmi, etc..

R – Quando ti trovarono che accadde?

A – Andavo al negozio di alimentari quando due tipi con un vestito nero e una Lincon nera, scesero dall’auto e mi vennero incontro dicendomi:”Sarebbe meglio che eviteresti di pubblicare qualsiasi cosa, e la smettessi di parlare con Linda. Grazie.”

E così feci..

R – Questo fu sufficiente per intimidirti?

A – Si. Rimasi anonimo, non mostrai mai la mia faccia ne nient’altro.

R – Ti ringrazio molto per questa intervista..

A – Penso di aver fatto la cosa giusta, mi sento molto meglio ad averne parlato. Mi sento come se mi fossi tolto un grosso peso dalle spalle.

R – Veramente?

A – Si, perché in questi anni ho accumulato molti segreti.

E’ assurdo come gente talmente chiusa e di poche vedute, poveri loro, continui a trattare l’argomento alieni con riluttanza e cercando in tutti i modi di screditare il fenomeno, non riuscendo proprio a vedere, o a far finta di non voler vedere, che i governi manipolano le masse come più fa comodo loro, per tenere tutti buoni, tutti tranquilli.

Redazione Segnidalcielo

riferimenti: link

http://www.segnidalcielo.it/2014/01/22/eisenhower-incontro-i-grigi-e-esseri-alti-e-bianchi-spunta-altra-testimonianza/