Alert - Nibiru is coming

Il Pensiero di Angeli in Astronave

Angeli in Astronave è distaccato da tutti coloro che professano amore…e in realtà guadagnano con la sapienza che non gli appartiene… ribadisco …nomi altisonanti … artefatti di strani effetti speciali …visivi o non… strumentalizzare… gruppi di appartenenza…donazioni … plagio… bugie da effetto… mancanza di umiltà… falsi nel pubblico…violenti nelle mura domestiche… guru e maestri …diffidate da ogni cosa artefatta… l’Amore unisce in semplicità…non ha bisogno di una carta scritta…la Verità non si vende ne si compra…fatene tesoro… Dolbyjack!

"Con riferimento al Decreto legislativo 9 aprile 2003, n.70 che si occupa di Attuazione della direttiva 2000/31/CE. Facendo anche riferimento al libro verde sulla tutela dei minori e della dignità umana nei servizi audiovisivi e di informazione COM (96) 483, il presente sito web: (Angeli in Astronave) è fruibile a soli Maggiorenni e pertanto proibito a tutti coloro che siano sofferenti psichici o vulnerabili ad informazioni di questo tipo e quindi influenzabili dal punto di vista psicologico.”

Buona Navigazione Cari Angeli, Namasté..

Video Discosure-Nibiru e Mauro Biglino

Riflessioni

La dottrina e pratica più blasfema della Chiesa Cattolica è quella della transustanziazione e del sacrificio della messa. La transustanziazione (fatta dogma dal concilio Lateranense IV nel 1215, elaborata in seguito da Tommaso d'Aquino e sancita definitivamente dal Concilio di Trento) insegna che: il pane e il vino, al momento della consacrazione vengono dal sacerdote cambiati nel corpo e nel sangue di Gesù Cristo (ogni giorno quindi vengono all'esistenza migliaia e migliaia di nuovi Gesù). La Scrittura insegna che nella cena c'è solo la presenza spirituale di Gesù (Luca 22:19-20; Giovanni 6:63; 1 Corinzi 11:26). Inoltre, nell'adorazione dell'ostia, la Chiesa di Roma adora un dio fatto dalle mani di uomini. Questo è il colmo dell'idolatria, ed è completamente contrario allo spirito del Vangelo che richiede di adorare Dio in spirito e verità (Giovanni 4:23-24). Carlo Fumagalli ex prete ed antropologo

Rasoio di Ockam suggerisce che: "tra varie spiegazioni possibili di una data osservazione, quella più semplice ha maggiori possibilità di essere vera".

DA QUANDO E' DIVENTATO REATO AVER CARA LA VITA?

"Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa".

Disclose.tv - ANONYMOUS MESSAGE TO NASA ABOUT ETS
http://www.disclose.tv/action/viewvideo/104638/ANONYMOUS_MESSAGE_TO_NASA_ABOUT_ETS/ Agenzia spaziale più importante del mondo, ti abbiamo osservato e ascoltato per molto tempo, siamo contrariati dalle tue costanti smentite e insabbiamenti, sappiamo tutti i tuoi piccoli e sporchi segreti e i trucchetti che usi. Sappiamo come hai falsato tutte le immagini della superfce dei pianeti e dei satelliti che li circondano, sappiamo come hai falsato e nascosto la verità al mondo. Ora abbiamo abbastanza filmati immagini e informazioni che tu non hai. Saremo capaci di mostrare la verità e lo faremo presto, pensi che stiamo bleffando? allora ascolta, la complessità della loro abilità è incomprensibile[...]l'ormeggio dei loro veicoli sembra molto NASA(non diciamo di più) è per i tuoi trucchi?Sappiamo anche come hai rilasciato strani fotogrammi che mostrano dischi che visitano e poi lasciano la terra e hai consigliato agli astronauti di menzionare volta per volta gli ufo, questo è per far credere che sai molto poco di quello che stà accadendo (mentre altri pensano di aver trovato la verità) ma in realtà la verità è così incomprensibilmente vasta e così semplice che sfugge anche ai migliori dispositivi e menti. Ora, sai che facciamo sul serio. Ora ci rivolgiamo a tutti i cittadini del mondo, le entità extradimensionali non sono malvagie come vogliono farvi credere, al contrario, hanno creato il nostro universo quindi sono presenti da prima di noi, non c'è nienti di cui temere, questo è l'inizio della rivoluzione spirituale ed evoluzione della specie umana Traduzione per Angeli in Astronave Raffaele V.

video prova

La morte non esiste è una invenzione della Chiesa Cattolica - Guarda il video e capirai| Nuove tecnologie ci renderanno liberi

sabato 29 gennaio 2011

UFO seen over Jerusalem

News Stefano!


Pakistan, a sei mesi dal monsone 90 mila bambini soffrono ancora la fame… hai sentito ?

Pakistan, a sei mesi dal monsone 90 mila bambini soffrono ancora la fame

 

Ciao Angeli… questa notizia… Scuote?

Questa Notizia … Vi suscita qualcosa ?

90 mila Bambini…i Nostri Bambini… non riescono a scuotere l’Umanità…

Altri Bambini nel mondo … non riescono a scuotere l’Umanità  …

Androidi … scene … nutrirsi, comprare, dormire,assimilare aggiornamento memoria …guardare la TV… TV TV TV …Compra… TV … telefilm con tanti omicidi… Telefilm con una falsa riga dell’amore… 90 mila Bambini non riescono a scuotere … Questa sera al ristorante … denaro… produrre denaro… cocacola…comprare … omicidi ,brutalità che scorrono in TV… assuefatti … assuefatti…

 

Assuefatti …90 mila bambini che hanno fame… Ristorante… immagine vip…  Produrre denaro… scena …entrare in scena … assuefatti comprare… guardare oggetto … produce punti per la personalità ? Comprare… comprare… oggetti…scene ripetute … ripetizioni di un vortice senza uscita… Scuotere … non si riesce a scuotere …l’Umano 

Dove stiamo andando?  Angeli … è normale secondo Voi questo strano modo di fare?

Compassione ? Vediamo? Sentiamo cosa accade ? la sofferenza altrui non scuote?

( sul Pianeta Terra non sarebbe mai accaduto …  li  … si Amano a vicenda … la guerra tra le razze è finita milioni di anni fa… i Bambini della Terra sono Amati nella più grande pienezza Dell’Amore …Adulti  nel vero senso della conoscenza dell’Amore … Non esiste più la divisione ……fratello…mamma …papà … amico ..forestiero … Uguali nelle Grandi Gesta dell’Amore… Un giorno Vedremo anche Noi la Terra… un Nome Meraviglioso… Terra … un Nome che sa di Casa e di Appartenenza …nella più grande pienezza e consapevolezza del pensiero dell’Amore.

 

Solo domande …

Tornare a Casa… Tui!

 

 

Lo ha riferito l'Unicef che, in collaborazione con il governo federale del Sindh, è impegnata a fronteggiare il problema.

Dopo sei mesi dalle inondazioni che hanno devastato il Pakistan, quasi un quarto dei bambini della provincia del Sindh è vittima della malnutrizione. Lo riferisce l'Unicef, secondo cui le stime del governo del Sindh parlano di circa90 mila bambini, tra i 6 mesi e i tre anni, che versano in difficili condizioni di alimentazione.

In un comunicato, l'agenzia Onu ha espresso il suo sconcerto e ha riferito della sua collaborazione con il governo provinciale e federale al fine di arginare il problema. Il monsone che ha colpito nel luglio e agosto scorsi il Pakistan ha coinvolto 20 milioni di persone, distrutto 1.7 milioni di abitazioni e danneggiato 5.4 milioni di acri di terra coltivabile.

http://it.peacereporter.net/articolo/26584/Pakistan%2C+a+sei+mesi+dal+monsone+90+mila+bambini+soffrono+ancora+la+fame

http://eliotroporosa.blogspot.com/2011/01/pakistan-sei-mesi-dal-monsone-90-mila.html

venerdì 28 gennaio 2011

"Conoscete davvero il sistema solare? " Secondo Diagramma .

 

Qui sotto un particolare del diagramma più accurato

http://www.lanuovaumanita.net/aggiornamenti.html

Il Più Grande Attacco alla Rete nella Storia di Internet

 
Mattone… da inserire…

Non vogliono proprio andare … testardi … le Persone non hanno più paura… e cacciano l’invasore che uccide e rende schiavi … vi togliamo internet… niente messaggini … niente… non potete comunicare… ecco … dai loro frutti li riconoscerete… Dolbyjack!

Il Più Grande Attacco alla Rete nella Storia di Internet

Internet è il più grande spazio di libertà che l'uomo abbia mai sognato di avere. Grazie alla rete, i cittadini si stanno rendendo conto che quello che sanno non corrisponde alla realtà delle cose. Grazie alla rete, i popoli possono confrontarsi e capire. Un popolo consapevole è in grado di riprendere in mano il proprio destino e mutare le sorti di un intero paese. Per questo la rete va tutelata da ogni iniziativa, manifesta o indiretta, che possa metterne a rischio l'autonomia e la neutralità.
In queste ore, il popolo egiziano ha invaso le strade e sta fronteggiando l'esercito. Grazie alla rete hanno acquisito consapevolezza, grazie alla rete hanno potuto organizzarsi. I lacrimogeni, i cannoni ad acqua, i proiettili di gomma e gli autoblindati sono solo il colpo di coda di un drago morente che cerca di sopravvivere ma è già cadavere. In alcune zone di Alessandria, la polizia si sta rifiutando di eseguire gli ordini e di usare violenza contro i manifestanti, contro i loro stessi fratelli.
E' il primo segnale, qualcosa che molte volte avremmo voluto vedere anche qui in Italia, ma nel paese la situazione è drammatica. Il numero di morti tra i civili continua a salire, e molti giornalisti della BBC, di Al-Jazeera, di Al-Arabeya e altre testate locali che cercano di fare il proprio lavoro sono stati aggrediti dalle forze dell'ordine. Alcuni giornalisti francesi sarebbero stati arrestati. La battaglia, come sempre accade nel mondo odierno, si gioca in primo luogo sul campo dei media.
Il governo del dittatore Hosni Mubarak, appoggiato fino ad oggi da molte potenze occidentali tra cui il governo Berlusconi, cerca di impedire al popolo di guadagnarsi la strada verso la libertà. La prima cosa che ha fatto è stata spegnere la rete. Gli internet service providers hanno ricevuto l'ordine di disconnettere il popolo egiziano, privandolo della libertà di comunicare. La gente è stata resa sorda e muta. Un'aggressione al principio di autodeterminazione di un popolo che è intollerabile e che nessuno stato di diritto dovrebbe accettare.
Renesys, the Internet Intelligence Authority, conferma che il mondo sta assistendo al più grande shut-down generale della rete nella storia di internet. LinksEgypt,Vodafone/Raya, Telecom Egypt e Etisalat Misr hanno obbedito alla direttiva scollegando forzatamente milioni di cittadini egiziani, di fatto impedendo loro di informarsi e di comunicare. La complicità delle grandi multinazionali nell'assecondare il bavaglio e la tirannide inflitta ad un'intera popolazione che chiede una democrazia effettiva è intollerabile.
L'unico internet service provider che continua a fornire connettività, in deroga all'ordine governativo, è Noor Group. Il motivo è semplice: attraverso le sue linee transitano le operazioni di borsa. Dunque quando si tratta di salvaguardare gli interessi economici dei grandi gruppi e degli scommettitori di borsa, la rivoluzione di un popolo nel suo cammino verso la democrazia diviene una trascurabile inezia. Si tacciano milioni di persone ma non si perda un solo centesimo sui mercati.
Per tutti coloro che credono in internet come fondamentale strumento di libertà e di autodeterminazione, protestare vibratamente contro la complicità delle multinazionali è un dovere. Tra gli internet service providers compiacenti al regime egiziano, l'unico gruppo che abbia forti interessi in italia, perlomeno immediatamente riscontrabili, è Vodafone.
Quello che possiamo fare è avviare una raccolta firme per far sapere a Vodafone che supportiamo la causa del popolo egiziano e che chiediamo immediatamente il loro riallacciamento alla rete. Laddove questo non avvenga, i cittadini italiani procederanno, come atto simbolico, a recedere dalle loro utenze Vodafone e a richiedere immediatamente li cambo di operatore.
Fonte

http://freeondarevolution.blogspot.com/2011/01/il-piu-grande-attacco-alla-rete-nella.html?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed:+FREEONDA+(F+r+e+e+o+n+d+a)

Anche le stelle tremano

Anche le stelle tremano

Le vibrazioni sismiche delle stelle possono rivelare preziose informazioni sulla loro età, dimensione e dinamica interna. Il telescopio Kepler della NASA, dedicato specificatamente alla ricerca di pianeti extrasolari, sta schedando così 100.000 soli.

di Daniela Cipolloni

27/01/2011 18:16

In inglese li chiamano “starquake”, terremoti stellari (o forse sarebbe più corretto chiamarli “stellemoti”?). Sono vibrazioni che scuotono la superficie delle stelle, dalla cui analisi è possibile scoprire molto sulla stella stessa: quanti anni ha e quanti gliene restano, com’è fatta la sua struttura, dove si formano le tempeste e le macchie stellari. Proprio come i terremoti sulla Terra rivelano com’è fatta la struttura interna del nostro pianeta, così il modo in cui le stelle oscillano è una spia delle loro caratteristiche nascoste.

Questo concetto, che in sé non ha nulla di particolarmente originale,  ora ha la possibilità di essere messo all’opera su grande scala  grazie alla missione Kepler della NASA. Il programma Kepler Asteroseismic Investigation mira a monitorare le vibrazioni superficiali di migliaia di stelle per scoprire di più sul loro conto.

Sebbene la sua principale missione resti dare la caccia ai pianeti extrasolari simili alla Terra, le capacità tecniche del telescopio spaziale permettono di ottenere, come si suol dire, due piccioni con una fava. Infatti il meccanismo con cui Kepler individua esopianeti è lo stesso che permette di rilevare le vibrazioni stellari. Grazie all’avanzatissima tecnologia, riesce a cogliere le impercettibili variazioni di luminosità di una stella quando un pianeta (un microbo al confronto) gli orbita davanti. Anche le oscillazioni sismiche alterano l’area del disco, producendo sensibili cambiamenti nella luminosità della stella. Così Kepler sta collezionando informazioni segrete su 100.000 stelle.

Le onde sismiche nelle stelle sono il risultato di turbolenti moti convettivi all’interno. Quando le onde colpiscono la superficie, questa si mette a vibrare come una campana. Poiché la velocità di propagazione delle onde dipende dalla sua struttura interna, ecco che gli scienziati riescono a dedurre quanto idrogeno c’è ancora nella stella (è il combustibile delle reazioni di fusione termonucleare), stimando da quanto tempo brilla e quanto tempo potrà andare avanti, prima di spegnersi. Una datazione celeste utile per raffinare i modelli di evoluzione stellare. E soprattutto per conoscere da vicino le vicine galattiche.

http://www.media.inaf.it/2011/01/27/anche-le-stelle-tremano/

giovedì 27 gennaio 2011

Balena spiaggiata in Toscana, la carcassa sarà affondata

 

News Francesco !

La carcassa della balena rinvenuta ieri in Toscana, tra la foce del fiume Morto e il Serchio, sull’arenile del Parco di S. Rossore, verrà affondata in mare. La decisione è stata presa in seguito ad una riunione svoltasi dinnanzi al corpo morto dell’animale da parte di esperti dell’Osservatorio toscano cetacei, ministero dell’Ambiente, Università di Siena, Firenze e Padova.

 

Hanno preso parte all’incontro anche il Parco di San Rossore,  la Guardia costiera,  i Vigili del fuoco, il Nucleo subacqueo di Livorno e il Corpo forestale. E’ un sistema davvero economico questo dell’affondamento rispetto all’abbattimento tradizionale, il cui costo si aggira intorno ai 30 mila di euro.

In più, la carcassa della balena darà anche nutrimento a vertebrati ed invertebrati, dando così la possibilità ai ricercatori di monitorare l’abbondante materia organica presente.

Si tratta del primo esperimento che sarà effettuato in Italia. Tempo di questo monitoraggio 18 mesi, dopo i quali verrà poi recuperato lo scheletro della balena e affidato al Parco di San Rossore.

«Nella storia di San Rossore – ha commentato Giancarlo Lunardi, presidente del parco – è un fatto quasi unico se si esclude un incidente analogo avvenuto negli anni Cinquanta ma dove l’animale era di dimensioni molto minori. Aldilà del dispiacere, abbiamo un interesse scientifico agli esiti del progetto di ricerca».

Ancora ignote le cause della morte della balena e di come possa essere avvenuto lospiaggiamento.

Vanna Ferrara

http://www.ilquotidianoitaliano.it/gallerie/2011/01/news/balena-spiaggiata-a-s-rossore-sara-affondata-per-la-ricerca-54451.html

Abbandona le paure consenti l'Amore incondizionato

Natan... Grazie!


14 terremoti di magnitude 3.8,4.8 a 5.9 Iran

 

vi riporto l’ultimo…

Magnitude
ML 4.6

Region
SOUTHEASTERN IRAN

Date time
2011-01-27 15:01:47.0 UTC

Location
28.42 N ; 58.91 E

Depth
3 km

Distances
119 km E Jiroft (pop 111,551 ; local time 18:31:47.6 2011-01-27)
91 km SE Bam (pop 99,268 ; local time 18:31:47.6 2011-01-27)

Global view

 

http://www.new-dimension-software.com/seismology/index.php

PARANORMALE E MISTICA - ALLA RICERCA DELLA VERITA' - GUSTAVO ROL

Terremoti …

Recent earthquakes in the Euro-Med region (during the last 2 weeks)

http://www.new-dimension-software.com/seismology/index.php

Avvistate gigantesche astronavi nell’orbita di Plutone?

 
Però che notizia… ci sarà qualcuno che può confermare  se questa notizia è vera?

Aspettiamo! Dolbyjack!

Avvistate gigantesche astronavi nell’orbita di Plutone?

La “Nezavisimaya Gazeta” riporta una notizia “ai confini della realtà” le cui fonti devono essere verificate: secondo il S.E.T.I., alcuni enormi oggetti attualmente oltre l’orbita di Plutone sarebbero delle astronavi extraterrestri che, nei prossimi anni, potrebbero attaccare la Terra. Di primo acchito, il tutto parrebbe il risultato di sensazionalismo giornalistico, eppure questi tempi di ferro sono percorsi da inquietanti segnali, premonizioni: sono solcati da eventiche, fino a poco tempo fa, appartenevano solo alle sceneggiature televisive e cinematografiche più sbrigliate. Così la possibilità di un’intrusione aliena, forse sotto forma olografica come attuazione del "Progetto Bluebeam", non si può escludere. Inoltre il riferimento a H.A.A.R.P. nell’articolo che abbiamo tradotto, si incastra in quella che abbiamo definito “la guerra segreta”. Davvero lunare nel testo, il cenno a presunti rapimenti su Selene, ma che la 'dark side of the Moon' nasconda oscuri segreti è noto.
E’ assai arduo immaginare gli orizzonti futuri, poiché le variabili in gioco sono numerose ed in quanto gli avvenimenti gettano ombre imponderabili. Lo scacchiere cosmico è labirintico. Tuttavia, con o senza invasioni, si ha l’impressione che il guado decisivo non sia tanto lontano. Pochi lo attraverseranno indenni e molti annegheranno? Plausibile.
Scrive Angelo Ciccarella nello studio “La radice della realtà”, 2010 (X Times, n. 27): “Il punto di svolta previsto per il 2012 non può essere concepito se non come il punto di incontro tra l’Universo pervenuto al limite di centrazione ed un altro Centro ancora più profondo”. Così si prospetta una svolta che trascende le “semplici” dinamiche storiche per investire il cuore della realtà, la cui essenza vera ci sfugge, ma che pulsa sotto la campitura uniforme dei fenomeni.
Coloro che si affannano a nascondere i cambiamenti in atto (molti sono terribili prove), abbarbicati disperatamente ad un mondo che si sta sgretolando, sghignazzano di fronte a scenari che bollano come assurdi, pazzeschi. Ci insegna, però, Eraclito l’oscuro che “la verità è inverosimile”: è inverosimile sino a quando non ci sbattiamo il naso contro.

[...] Il S.E.T.I. (Search for extraterrestrial intelligence), un'organizzazione indipendente e non commerciale, ha rilasciato una dichiarazione sensazionale. Tre astronavi giganti si starebbero dirigendo verso la Terra. La più grande di loro è di 240 kilometri di larghezza. Attualmente gli oggetti sono oltre l'orbita di Plutone.
Le astronavi sono state rilevate dal sistema di ricerca H.A.A.R.P. Il sistema, con base in Alaska, è stato progettato per studiare il fenomeno delle aurore boreali. Secondo i ricercatori del S.E.T.I., gli oggetti sono astronavi extraterrestri. Esse saranno visibili con i telescopi ottici, non appena avranno raggiunto l'orbita di Marte. Il governo statunitense è stato informato dell'evento. Le navi saranno in prossimità della Terra nel dicembre 2012.
La data del presunto contatto con la civiltà dello spazio porta in primo piano i pensieri sul calendario Maya che termina il 21 dicembre 2012. E' solo una coincidenza? Molto probabilmente i ricercatori S.E.T.I. hanno scambiato il loro desiderio per realtà: cinquanta anni di costante monitoraggio dello spazio non hanno prodotto alcun risultato. (Questo non è vero, n.d.t. Si legga l'articolo Dalla Terra al cosmo) [...]
Si dice che gli Statunitensi abbiano classificato moltissime informazioni sulle scoperte concernenti la Luna. Nel 1988, un importante funzionario cinese, esponente del programma spaziale della sua nazione, presentò le immagini di impronte umane sulla superficie selenica. Il funzionario dichiarò di aver ricevuto le informazioni da una fonte affidabile ed accusò gli Statunitensi di occultare questi rapporti. Le foto portano la data dal 3 agosto 1969 - due settimane dopo che Armstrong ed Aldrin scesero sulla superficie del satellite, il 20 luglio 1969. Pertanto i materiali della missione lunare sono stati studiati e classificati dalla N.A.S.A.
Il 15 marzo 2009, il “New York Times” pubblicò un'altra sensazionale indiscrezione. Lo stesso funzionario cinese, Mao Kan, ha rivelato di aver ottenuto 1.000 fotografie segrete della N.A.S.A.: gli scatti ritraggono non solo le impronte umane, ma anche una carcassa umana sulla superficie della Luna. Alcune delle ossa della carcassa sono sparse, ha affermato il funzionario. Il cadavere dell'uomo deve essere stato lasciato cadere sulla Luna da una navicella aliena, mentre gli extraterrestri hanno preso alcuni campioni di tessuto per la loro ricerca.

Le foto sono state scattate da una sonda lunare. L’atmosfera molto rarefatta permette di catturare i minimi particolari dall'orbita lunare. Le foto della carcassa sono molto chiare.
Il Dr Ken Johnston, ex direttore del Controllo foto e dati del N.A.S.A. Lunar receiving laboratory, ha asserito che gli astronauti statunitensi hanno trovato e fotografato rovine antiche di una città che sorgeva sulla Luna. Presumibilmente i cosmonauti avevano visto grandi macchinari sconosciuti sulla Luna. I dati sono stati classificati dal governo di Washington.
È tutto questo solo disinformazione o è una fantastica verità? Riusciremo mai a saperlo?
Fonte: Nezavisimaya Gazeta
Letto su
Pravda.ru
http://zret.blogspot.com/2011/01/avvistate-gigantesche-astronavi.html

Pyroclastische stromen van vulkaan Kirishima



News Stefano!

Eruzione del vulcano in Kyushu scintille evacuazioni, spezza i servizi di trasporto

 

News Stefano!

http://translate.google.com/translate?hl=it&sl=en&tl=it&u=http://mdn.mainichi.jp/mdnnews/news/20110127p2a00m0na017000c.html&rurl=translate.google.it

UFOs in Moscow on 25 01 2011 at 19 00 Pt1

News Stefano!

mercoledì 26 gennaio 2011

Il DNA tra memoria genetica e memoria biochimica

Tratto da ECplanet
By Edoardo Capuano 
CervelloIntroduzione ai fondamenti del Bio-Vitalismo
La memoria biologica è funzione di una dinamica di riproduzione di flussi di bio-informazione prodotti da le trasformazioni molecolari del metabolismo neuronale regolato da la codificazione della informazione genetica. (1)
Tale definizione acquisisce significato in seguito ad una profonda revisione della concettualità meccanica sulla quale e stata fondata la biologia che abbiamo denominata “Bio-Vitalismo”, infatti perseguendo in una obsoleta concezione biologica che essendo basata su concezioni meccaniche della scienza, non si e mai proposta di rispondere alla domanda: cosa è il pensiero?, quale fenomeno la cui esistenza e auto-evidente, certamente risulta assai difficile concepire come funzionino i processi cerebrali di riproduzione della informazione mnemonica nelle sue forme a breve ed a lungo termine. (2)
Il DNA-nucleare (DNA), oltre ad essere responsabile della costruzione proteica e più in generale del controllo metabolico del corpo, comportandosi come una “Antenna Biologica” funziona simultaneamente anche come elemento di comunicazione interattiva. (3)
Infatti ricordando che acidi nucleici DNA e RNA ( ed anche le proteine) hanno proprietà piezoelettriche, in quanto si comportano come semi-cristalli, di conseguenza il movimento che segue alla apertura ed allo svolgimento della doppia elica del DNA, nell'atto di formazione del RNA, modifica ad ogni ciclo di svolgimento le proprietà di torsione, cosi che compressione e stiramento del DNA, divengono azioni che generano polarizzazioni discontinue della tensione bio-elettrica del DNA, ed inducono la produzione di segnali bio-elettrici. Pertanto Il DNA può comunicare a distanza segnali, che sono rispondenti alla sezione di codificazione del DNA, quando essa viene copiata dal RNA, i quali vengono ricevuti per risonanza coerente ad es dal DNA-Mitocondriale (mt-DNA) o da altri operatori biologici capaci di recepire la codificazione dei segnali emessi dal DNA. (4)
La iniziale emissione di segnali piezoelettrici subisce una trasformazione di trasferimento simultaneo di informazione (del tipo di ciò che si verifica nel “Teletrasporto”) in seguito al fenomeno derivante dall'entanglement quantistico di fononi. Pertanto il DNA agisce non solo come memoria protetta della informazione genetica, ma anche come un sistema di comunicazione parallela a distanza che e complementare alla trasduzione per contatto di segnali della codificazione genetica attuata dal RNA. Questa informazione parallela viene utilizzata interattivamente dai ricettori del mt-DNA ovvero enzimi ecc..) per regolare il metabolismo cellulare fino al programmare la “apoptosi” della cellula. (5)
Recentemente alcuni ricercatori hanno individuato nei processi di metilazione la possibilità di bloccare alcune sequenze del DNA; tale reazione biochimica, pertanto permette di evitate la polarizzazione di alcune sezioni della doppia elica e quindi impedisce l'attuarsi della attività parallela di comunicazione interattiva del DNA-Antenna. Probabilmente, come conseguenza dei processi di metilazione della sezioni attive nella espressione del DNA, la dinamica delle trasformazioni del flusso di informazione cerebrale viene stabilizzata in una ri-organizzazione esattamente riproduttiva e quindi più stabile che favorisce il passaggio tra la memoria a breve a quella a lungo termine. (6)
Il fisico quantistico russo Peter Gariaev nei suoi stidi di Wave Genetics, (7) chiama l'azione di comunicazione a distanza del DNA con il nome di “Phantom Effect”, ed egli ritiene che il pensiero possa interagire nella espressione del DNA, fino a poter controllare la sua corretta ricostruzione, non solo agendo nel rafforzamento delle memorie ma anche come azione terapeutica, cosi che un atteggiamento mentale positivo si pensa possa avere una azione benefica nella guarigione dal cancro. Dobbiamo ritenere che tale azione abbia un valore probabilistico non nullo, ma certamente è ancora di difficile comprensione allo stato attuale di sviluppo del del Bio-vitalismo (8), ciò in quanto ogni passaggio di trasformazione della bio-informazione, viene precisamente codificato, così che i processi inversi di decodificazione e ricodificazione che vanno a ritroso dal pensiero al DNA divengono alquanto improbabili.
[ ] References
Sintesi della Relazione al Convegno: MEMORIE, Informatica, genetica, biochimica, dell’acqua, cerebrale e storica. 12 Febbraio a Roma, ore 9,00-18.30, Viale de Lollis 20, sala conferenze Residenza Universitaria.
Per ulteriori informazioni:
Paolo Manzelli
Director of LRE/EGO-CreaNet-“VIA” – University of Florence Via Della Lastruccia 3 (room: 334) – 50019 SESTO F.no FIRENZE – Italy
Phone: +39/055-4573135 - Fax: +39/055-4573077 - Mobil +39 335-6760004

Bari, sul marciapiede stremato e al gelo Nessuno aiuta clochard, neanche il prete - Corriere del Mezzogiorno

Bari, sul marciapiede stremato e al gelo


Nessuno aiuta clochard, neanche il prete

La scena, in pieno centro, all'esterno della Camera

di Commercio con il termometro a 6 gradi



NEANCHE IL PRETE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!





FONTE:Bari, sul marciapiede stremato e al gelo Nessuno aiuta clochard, neanche il prete - Corriere del Mezzogiorno

Ungheria, terremoto spacca in due un paese - Video - Repubblica Tv - la Repubblica.it

Ungheria, terremoto spacca in due un paese - Video - Repubblica Tv - la Repubblica.it

martedì 25 gennaio 2011

strange detail in mars photo Video

strange detail in mars photo Video

Possible UFO Fleet. S.O.H.O. Lasco C3. Video

Possible UFO Fleet. S.O.H.O. Lasco C3. Video

TOP 10 videos on Disclose.tv last week 25 Marzo 2011

TOP 10 videos on Disclose.tv last week
This top list is provided to you by Disclose.tv exclusively by email once a week!
NEW: Please connect with us on FACEBOOK: http://www.facebook.com/disclosetv


1. You Tube Channel Deleted For Posting This Video!!!


2. Bright Cross Seen In Space.


3. Strange Detail In Mars Photo


4. Possible UFO Fleet. S.O.H.O. Lasco C3.


5. Proof - UFOS Airbrushed Out Of Apollo 16 Picture.


6. Alien Abduction In Nome Alaska Real Footage


7. David Rockefeller Confronted At Chilean Airport


8. !!POLICE BRUTALITY CAUGHT ON TAPE!! INSANE!!


9. UFOFleet Appears In The Sky Over Taiwan14/1/2011


10. Huge Triagle UFO "They're Back"... Jan 10, 2011

Magnetismo impazzito, tempeste solari e l'avvicinamento di Nibiru: il clima sta cambiando

Magnetismo impazzito, tempeste solari e l'avvicinamento di Nibiru: il clima sta cambiando

 

image

Il Sole sta inviando sulla Terra un flusso di particelle elettriche che ionizzano l'atmosfera terrestre ed alterano i poli magnetici: l'avvicinamento del pianeta Nibiru amplifica questo effetto Nei prossimi anni il Sole raggiungerà il massimo solare (ovvero aumenteranno le tempeste solari a causa del suo proprio ciclo) e questi fenomeni magnetici aumenteranno ancora. Piano piano Nibiru è sempre più vicina e non potranno più nasconderlo: esso invertirà i Poli magnetici del tutto e vedremo immense aurore boreali in tutto il mondo, anche all'equatore.

I nostri apparecchi elettrici e magnetici andranno in tilt e sarà impossibile comunicare via etere; chi è stato attento a questi segnali in questi ultimi mesi avrà sicuramente notato le interruzioni dell'elettricità sempre più frequenti e la sovente mancanza di linea telefonica. A buon intenditor....chi vuole creda, chi non vuol credere potrà vedere. ....... "Qantas, un altro atterraggio di emergenza La nuova avaria sempre a Singapore Il Boeing 747, con a bordo 400 passeggeri, era decollato la mattina presto verso Sydney ma il comandante aveva registrato un problema a uno dei motori ed era tornato indietro. Nessuno è rimasto ferito. "INDONESIA, Il Merapi fa ancora strage Nuova eruzione, 58 morti Sono oltre cento le vittime da quando il vulcano è tornato in attività, il 26 ottobre. Molte persone sorprese nel sonno nel villaggio di Argomulyo. Sepolti da cenere e lapilli anche sette neonati. "Pakistan, precipita charter dell'Eni Un italiano tra i 21 passeggeri L'aereo si è schiantato poco dopo il decollo da Karachi, non ci sono sopravvissuti.

Appena decollato il pilota ha segnalato problemi al motore ma prima di poter atterrare è caduto su un campo vicino allo scalo" "Cuba, precipita aereo passeggeri Un italiano tra le 68 vittime Il volo Aerocaribbean era partito da Santiago diretto all'Avana. I piloti avevano comunicato un'emergenza, poi lo schianto in un terreno accidentato di montagna non lontano dal bacino idrico di Presa Zaza. A bordo c'erano 28 stranieri. Il maltempo una delle cause possibili" esplode in volo motore AirbusPaura su un volo Qantas "Esplode in volo motore Airbus Paura su un volo Qantas Il grave incidente su un superjumbo con a bordo 459 passeggeri partito da Singapore e diretto a Sydney. Atterraggio d'emergenza, nessun ferito. La compagnia australiana lascia a terra tutti gli aerei dello stesso modello. Le altre compagnie scelgono di continuare a volare" "Indonesia, sono oltre 400 le vittimei dispersi forse portati via dal mare Sale il bilancio dello tsunami che si è abbattuto sull'isola asiatica dopo il terremoto 7.7 Richter che ha colpito lunedì scorso le isole Mantawai al largo di Sumatra.

Le vittime sono 408, i dispersi 303." "Tsunami ed euzione vulcanopiù di 272 morti e 412 dispersi Si aggrava il bilancio delle vittime dello tsunami, causato dal sisma di magnitudo 7.7 registrato lunedì al largo delle isole Mentawai. Il presidente americano Obama sarà in Indonesia a novembre. Allarme ancora alto per l'attività del vulcano Merapi" "Sisma di 7,5 gradi Richter a Sumatra Paura tsunami, allarme rientrato La scossa registrata presso l'arcipelago delle Mentawai, al largo delle coste occidentali dell'isola indonesiana. Il Pacific Tsunami Warning Center lancia l'allarme onda anomala, rientrato dopo il cessato pericolo diramato dalle autorità di Sumatra.

Non si segnalano danni a persone o cose." "Haiti, 250 le vittime del colera ma l'epidemia rallenta Ancora allarme a Port-au-Prince dopo l'ondata di contagi. Oltre tremila ricoverati. I sanitari temono una nuova crisi nelle tendopoli dove gli sfollati del terremoto sono centinaia di migliaia." "KENYA, Cade aereo da turismomorto il pilota italiano".

Argomento: Alieni
http://www.limen23.org/articoli/2.php

http://www.limen23.org/articoli/2.php

Washington affronta l’ira del popolo tunisino di Thierry Meyssan*

 

un presidente di una Bella Nazione…scappando dal Popolo …ruba molti quintali d’oro…ma questo popolo aveva ragione di pensare che c’era marciume…presidente…ma scappare  non le bastava…? Rubare al proprio popolo ?

ma si fideranno adesso di altre promesse? Mi sa che nessuno è fesso…Dolbyjack,,,

Washington affronta l’ira del popolo tunisino
di Thierry Meyssan*

Mentre i media occidentali celebrano la "Jasmine Revolution", Thierry Meyssan svela il piano statunitense per cercare di fermare l’ira del popolo tunisino e mantenere questa discreta retroguardia della CIA e della NATO. Secondo lui il fenomeno insurrezionale non è finito e la vera rivoluzione, tanto temuta dagli occidentali, potrebbe presto cominciare.

JPEG -<br />            40 Kb
Il generale William Ward, ex-capo della repressione nei territori palestinesi divenuto comandante di Africom- durante una cerimonia nel maggio 2010. L’esercito tunisino è stato ridotto al minimo, ma il paese serve da retroguardia per le operazioni "anti-terrorismo" e dispone dei porti regionali necessari per il controllo del Mediterraneo da parte della NATO.

Le grandi potenze non amano i rivolgimenti politici fuori dal loro controllo e che contrastano i loro piani. Gli eventi che hanno scosso la Tunisia il mese scorso, non fanno eccezione a questa regola, anzi.

È quindi tanto più sorprendente che i principali media internazionali, scagnozzi indefettibili del sistema di dominio mondiale, siano improvvisamente entusiasti per la "rivoluzione dei gelsomini" e che moltiplichi le inchieste e gli articoli sulle fortune di Ben Ali, che ignoravano nonostante il loro lusso ostentato. È che gli occidentali corrono dietro a qualcosa che gli è sfuggito dalle mani e che vorrebbero recuperare descrivendolo secondo i loro desideri.

Innanzitutto, si deve rilevare che il regime di Ben Ali è stato sostenuto da Stati Uniti e Israele, Francia e Italia.

Considerata da Washington come uno stato di secondaria importanza, la Tunisia è stato utilizzata sul piano della sicurezza, più che economico. Nel 1987, un colpo di stato morbido fu organizzato, rimuovendo il presidente Habib Bourguiba a favore del suo ministro degli interni, Zine el-Abidine Ben Ali. Questi è un agente della CIA addestrato alla Senior Intelligence School di Fort Holabird. Secondo alcune voci recenti, l’Italia e l’Algeria erano associate alla conquista del potere [1].

All’arrivo al Palazzo della Repubblica, ha istituito una Commissione Militare congiunta con il Pentagono. Si riuniva ogni anno, a maggio. Ben Ali, che era diffidente nei confronti dei militari, la mantenne in un ruolo marginale e subalterno, con l’eccezione del Gruppo delle Forze Speciali che si addestrava con i militari statunitensi e si occupava di "anti-terrorismo” regionale. I porti di Biserta, Sfax, Susa e Tunisi sono aperti alle navi della NATO e nel 2004, la Tunisia fece parte del "Dialogo Mediterraneo" dell’Alleanza.

Washington non si aspettava nulla di speciale da questo paese economicamente, lasciando quindi che Ben Ali tosasse la Tunisia. Qualsiasi azienda che si sviluppa riceveva la richiesta di cedere il 50% del suo capitale e dei dividendi che ne ne derivavano. Tuttavia, le cose si guastarono nel 2009, quando la famiglia al potere, passò dal mangiare all’avidità, intendendo sottomettere anche le imprese statunitensi al suo racket.

Da parte sua, il Dipartimento di Stato anticipò l’inevitabile fine del presidente. Il dittatore ha accuratamente eliminato i suoi rivali e non ha successori. Bisognava immaginare una successione solo se morisse. Una sessantina di persone che potessero svolgere un ruolo politico ulteriore furono assunte. Ciascuno ricevette un addestramento di tre mesi a Fort Bragg e, quindi, uno stipendio mensile [2]. Il tempo passa ...

Anche se il presidente Ben Ali continua la retorica anti-sionista, in vigore nel mondo musulmano, la Tunisia offre varie strutture all’insediamento ebraico di Palestina. Gli israeliani di origine tunisina sono autorizzati a viaggiare e a commerciare nel paese. Ariel Sharon stesso viene invitato a Tunisi.

La rivolta

L’auto-immolazione di un venditore ambulante, Mohamed el-Bouazizi, il 17 dicembre 2010, dopo che la sua bancarella e i suoi prodotti sono sequestrati dalla polizia, ha dato il segnale delle prime rivolte. Gli abitanti di Sidi Bouzid si riconoscono in questo dramma personale e si sollevano. Gli scontri si diffondono in diverse regioni, quindi nella capitale. Il sindacato UGTT e un gruppo di avvocati manifestano, suggellando senza rendersene conto, l’alleanza tra borghesia e classi popolari in una organizzazione strutturata.

Il 28 dicembre, il Presidente Ben Ali cerca di prendere le cose in mano. Si reca al capezzale del giovane Mohamed el-Bouazizi e la sera s’indirizza alla nazione. Ma il suo discorso televisivo esprime la sua cecità. Ha denunciato i manifestanti come estremisti e mercenari agitatori, e annuncia una feroce repressione. Lungi dal calmare gli eventi, il suo intervento trasforma la rivolta popolare in insurrezione. Il popolo tunisino semplicemente non contesta più l’ingiustizia sociale, ma il potere politico.

JPEG -<br />            15.5 Kb
Il produttore Tarak Ben Ammar, proprietario di Nesma TV e socio di Silvio Berlusconi. È lo zio di Yasmina Torjman, moglie del ministro dell’industria francese, Eric Besson

A Washington, vedono che "il nostro agente Ben Ali" non controlla più nulla. I consiglieri della Sicurezza Nazionale Jeffrey Feltman [3] e Colin Kahl [4], concordano sul fatto che sia giunto il momento di mollare questo dittatore usurato e di organizzare la sua successione prima che la rivolta si trasformarsi in una vera e propria rivoluzione, vale a dire in una sfida al sistema.

Si è deciso di mobilitare i media in Tunisia e all’estero, per contenere l’insurrezione. Si concentra l’attenzione dei tunisini sulle questioni sociali, la corruzione di Ben Ali e la censura della stampa. Tutto, purché non si discuta delle ragioni che hanno portato Washington a installare il dittatore, 23 anni prima, e a proteggerlo mentre monopolizzava l’economia nazionale.

Il 30 dicembre, il canale televisivo privato Nessma sfidava il regime diffondendo le notizie sulla rivolta e organizzava un dibattito sulla necessaria transizione verso la democrazia. Nessma TV appartiene al gruppo italo-tunisino di Tarak Ben Ammar e Silvio Berlusconi. Il messaggio è perfettamente comprensibile per gli indecisi: il sistema è incrinato.

Contemporaneamente, gli esperti degli Stati Uniti (così come serbi e tedeschi) sono inviati in Tunisia per incanalare l’insurrezione. Sono loro che, cavalcando le emozioni collettive, cercano di imporre slogan nelle manifestazioni. Secondo la tecnica delle cosiddette "rivoluzioni" colorate, sviluppata dall’Albert Einstein Institution di Gene Sharp [5], concentrano l’attenzione sul dittatore, per evitare qualsiasi discussione sul futuro politico del paese. Questo è lo slogan "Ben Ali sloggia!” [6].

JPEG -<br />            17.5 Kb
(Schermata) Il 2 gennaio 2010, il gruppo Anonimo (una facciata della CIA) ha hackerato il sito ufficiale del Primo Ministro e ha postato un minaccioso messaggio in inglese sulla sua homepage. Il logo è quello del Partito Pirata Internazionale, il cui membro tunisino Slim Amanou sarà proposto dall’ambasciata USA a Segretario di Stato per la gioventù e lo sport del "{governo di unità nazionale}".
(Schermata) Il 2 gennaio 2010, il gruppo Anonimo (una facciata della CIA) ha hackerato il sito ufficiale del Primo Ministro e ha postato un minaccioso messaggio in inglese sulla sua homepage. Il logo è quello del Partito Pirata Internazionale, il cui membro tunisino Slim Amanou sarà proposto dall’ambasciata USA a segretario di stato alla Gioventù e allo Sport del "governo di unità nazionale".

Nascosto sotto lo pseudonimo di Anonimo, la cyber-squadra della CIA, già utilizzata nei confronti dello Zimbabwe e l’Iran, hackerizza i siti ufficiali tunisini e installa un minaccioso messaggio in inglese.

L’insurrezione

I tunisini continuano spontaneamente a sfidare il regime, a scendere in massa nelle strade, bruciando stazioni di polizia e negozi appartenenti a Ben Ali. Con coraggio, alcuni di loro pagano col sangue. Patetico, il dittatore esautorato s’agita senza capire.

Il 13 gennaio ha ordinato all’esercito di sparare sulla folla, ma il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito si rifiuta. Il generale Rashid Ammar, che è stato contattato dal comandante di Africom, generale William Ward, annuncia al presidente che Washington gli ha ordinato di andarsene.

In Francia, il governo di Sarkozy non è stato informato della decisione degli Stati Uniti e non ha analizzato i vari cambi di casacca. Il ministro degli Esteri, Michele Alliot-Marie, si propone di salvare il dittatore inviandogli consiglieri e attrezzature per l’applicazione della legge, per mantenerlo al potere attraverso processi più puliti [7]. Un aereo cargo è stato noleggiata Venerdì 14. Quando le procedure di sdoganamento sono finite a Parigi, è troppo tardi: Ben Ali non ha bisogno di aiuto, è già fuggito.

I suoi ex amici di Washington e Tel Aviv, Parigi e Roma, gli rifiutano l’asilo. Finisce a Riad. Dove avrebbe portato con sé 1,5 tonnellate di oro rubato dal Ministero del Tesoro, cosa smentita dalle autorità ancora al potere.

JPEG -<br />            38.6 Kb
{Marketing}: il logo della "{Rivoluzione dei Gelsomini}" appare al momento esatto della caduta di Ben Ali. Al centro, riconosciamo il pugno alzato, un simbolo ex comunista usato da {Otpor} in tutte le rivoluzioni colorate in Serbia. Visto da Washington, è importante affermare che gli eventi sono finiti e che sono parte di una dinamica internazionale liberale. Inoltre, il titolo è scritto in inglese e la bandiera della Tunisia è ridotto ad un mero ornamento sulla lettera R.
Marketing: il logo della "Rivoluzione dei Gelsomini" appare al momento esatto della caduta di Ben Ali. Al centro, riconosciamo il pugno alzato, un simbolo ex comunista usato da Otpor in tutte le rivoluzioni colorate in Serbia. Visto da Washington, è importante affermare che gli eventi sono finiti e che sono parte di una dinamica internazionale liberale. Inoltre, il titolo è scritto in inglese e la bandiera della Tunisia è ridotto ad un mero ornamento sulla lettera R.
Dei gelsomini per calmare i tunisini

I consulenti della comunicazione strategica degli Stati Uniti, quindi, tentano di fischiare la fine della partita, mentre il primo ministro uscente forma un governo di continuità. E’ qui che le agenzie stampa lanciano la "Jasmine Revolution" (in inglese per favore). I tunisini, garantiscono, hanno conseguimento la loro "rivoluzione colorata". Un governo di unità nazionale è formato. Tutto è bene quel che finisce bene.

Il termine "Jasmine Revolution" lascia un gusto amaro ai tunisini più anziani: è quello che la CIA aveva usato per comunicare durante il golpe del 1987 che pose Ben Ali al potere.

La stampa occidentale, ora più controllata dall’Impero che non la stampa tunisina- ha scoperto la ricchezza illecita di Ben Ali che ignorava finora. Si dimentica la soddisfazione accordata dal direttore del FMI, Strauss-Kahn Domique, ai dirigenti del paese, pochi mesi prima dei disordini [8]. E si dimentica l’ultimo rapporto di Transparency International, che aveva dichiarato che la Tunisia era meno corrotta rispetto a degli stati dell’Unione Europea come l’Italia, Romania e Grecia [9].

I miliziani del regime, che avevano diffuso il terrore tra i civili durante i disordini, costringendoli a organizzarsi in comitati di autodifesa, scompaiono nella notte.

JPEG -<br />            16 Kb
Ahmed Najib Chebbi, un oppositore del "Made in USA".

I tunisini ritenuti spoliticizzati e manipolati, dopo anni di dittatura, si mostrano assai maturi. Scoprono che il governo di Mohammed Ghannouchi è "Benalismo senza Ben Ali". Nonostante alcune operazioni di facciata, i capi del partito (RCD) conservano i ministeri sovrani. I sindacalisti della UGTT rifiutano di aderire alle manifestazioni degli Stati Uniti e si dimettono dalle cariche che gli sono state assegnate.

Per grazia del produttore Tarak Ben Ammar (padrone di Nessma TV), la regista Moufida Tlati diventa ministro della Cultura. Meno spettacolare, e più significativo, Ahmed Najib Chebbi, una pedina del National Endowment for Democracy, diventa ministro per lo Sviluppo regionale. O ancora, l’oscuro Amanou Slim, un blogger rotto ai metodi dell’Albert Einstein Institute, diventa segretario di stato alla Gioventù e allo Sport, a nome del fantomatico Partito Pirata collegato all’auto-proclamato gruppo Anonymous.

JPEG -<br />            17.8 Kb

Naturalmente, l’Ambasciata degli Stati Uniti non ha chiesto al Partito comunista di far parte di questo cosiddetto "governo di unità nazionale". Al contrario, si prepara il ritorno da Londra, dove aveva ottenuto asilo politico, del leader storico del Partito Rinascita (Ennahda), Rached Ghannouchi. Islamista ex-salafita, ha predicato la compatibilità tra Islam e democrazia e preparato un lungo riavvicinamento con il Partito democratico progressista del suo amico Ahmed Najib Chebbi, un socialdemocratico ex-marxista. In caso di fallimento del "governo di unità nazionale", questo tandem filo-Usa può fornire l’illusione di un’alternativa.

Ancora una volta, i tunisini si sollevano, diffondendo il loro slogan che gli è stato soffiato, "RCD sloggia!”. Nei comuni e nelle imprese, i lavoratori stessi cacciano i collaboratori del regime decaduto.

Verso la rivoluzione?

Contrariamente a quanto è stato detto dalla stampa occidentale, l’insurrezione non è ancora finita e la Rivoluzione non è ancora iniziata. E’ chiaro che Washington non l’ha incanalata del tutto, tranne che per i giornalisti occidentali. Ancora di più oggi che a fine dicembre, la situazione è fuori controllo.

Condividi questo


Thierry Meyssan

Analista politico francese, fondatore e presidente del Rete Voltaire e l’asse della conferenza Axis for Peace. Pubblica rubriche settimanali si occupano di politica estera nella stampa araba e russa. Ultimo libro pubblicato: L’Effroyable imposture 2, ed. Bertrand JP (2007

http://www.voltairenet.org/article168226.html

2010 scene finali (italiano)

Coincidenza ?

È il più grande del mondo di Super-vulcano eruttare impostato per la prima volta in 600 mila anni, spazzando via i due terzi degli Stati Uniti?

 

 

News Stefano

 

http://translate.google.com/translate?hl=it&sl=nl&u=http://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-1350123/Worlds-largest-volcano-Yellowstone-National-Park-wipe-thirds-US.html%3Fito%3Dfeeds-newsxml&prev=/search%3Fq%3Dnibiru%2Bnl%2Bnew%26hl%3Dit%26biw%3D1280%26bih%3D834&rurl=translate.google.it

Gli scienziati prevedono uno Supervolcano potrebbe scoppiare Sotto il Parco Nazionale di Yellowstone

 

Gli scienziati prevedono uno Supervolcano potrebbe scoppiare Sotto il Parco Nazionale di Yellowstone

News Stefano.

http://translate.google.com/translate?hl=it&ie=UTF-8&sl=en&tl=it&u=http://blog.cheapoair.com/news/scientists-predict-a-supervolcano-could-erupt-underneath-yellowstone-national-park.aspx&prev=_t&rurl=translate.google.it

Segue link attinente …

 

http://translate.google.com/translate?hl=it&ie=UTF-8&sl=en&tl=it&u=http://www.sfgate.com/cgi-bin/article.cgi%3Ff%3D%252Fg%252Fa%252F2011%252F01%252F25%252Fbenzinga804560.DTL&prev=_t&rurl=translate.google.it

Si teme eruzione vulcano Yellowstone, potenziale devastazione Usa

 

News Stefano!

Roma, 25 gen. (TMNews) - Sotto il Parco Nazionale statunitense di Yellowstone esiste un vulcano attivo, potenzialmente più grande del mondo: dal 2004 il livello del magma è salito a un ritmo record di sei centimetri l'anno e gli esperti temono la possibilità di un'eruzione, la terza negli ultimi 2,1 milioni di anni. La mancanza di dati affidabili impedisce di stabilire se e quale sia un periodo di rischio certo: sta di fatto che nel caso di un'eruzione esplosiva questa sarebbe mille volte più potente di quella del monte St Helens e potenzialmente in grado di rendere inabitabili due terzi degli Stati Uniti. Attualmente il serbatoio principale del vulcano si trova a circa dieci chilometri di profondità, ma la forte attività idrotermale nel parco (ad esempio il geyser ribattezzato "Il vecchio fedele" per la sua regolarità) fa supporre che vi sia del magma anche a profondità minori - e quindi più preoccupanti.

http://www.laprovinciadicomo.it/stories/apcom/181719_si_teme_eruzione_vulcano_yellowstone_potenziale_devastazione_usa/

Roma verrà distrutta, lo dicono le profezie

Mattone…da inserire..

 

Roma verrà distrutta, lo dicono le profezie

LE TERRIBILI PROFEZIE SU ROMA
Il destino di Roma è segnato. Almeno questo è ciò che sostengono alcuni tra i più conosciuti profeti del passato, secondo i quali proprio nella "città eterna" avrà inizio il conflitto finale tra le forze del bene e le armate sanguinarie di Satana. Un conflitto che si protrarrà a lungo e che si risolverà soltanto quando di Roma non resteranno che macerie.
Diverse profezie affermano che Roma sarà distrutta. Una famosa predizione attribuita al venerabile Beda assicura: "Finché rimarrà in piedi il Colosseo anche Roma durerà. Quando il Colosseo cadrà anche Roma cadrà e quando Roma cadrà il mondo finirà".
Identico vaticinio sulla fine di Roma era stato divulgato da Tertulliano. I messaggi della Vergine a La Salette e a Fatima avvertono che delle grandi disgrazie travolgeranno Roma. Nell’anno 1846 nel messaggio di La Salette, località delle alpi francesi vicino a Grenoble, la "bella Signora" ai bambini Massimino e Melania intenti a pascolare le pecore, tra l’altro, dirà: "…Roma sparirà e il fuoco cadrà dal cielo e distruggerà tre città. Tutto si crederà perduto e non si vedranno che omicidi; non si sentirà che rumori di armi e bestemmie. I giusti soffriranno molto. (…) Roma perderà la fede e diventerà il seggio dell’Anticristo. I demoni dell’aria, con l’Anticristo, faranno dei grandi prodigi sulla terra e nell’aria e gli uomini si pervertiranno sempre di più…".
LA PROFEZIA DI FATIMA
La Madonna si rivelerà 71 anni dopo ai piccoli pastorelli Lucia dos Santos, Franco e Giacinta Marto e affiderà loro dei messaggi profetici.
I primi due, tra l’altro, riguardano l’annuncio che la prima guerra mondiale sta per finire, ma che ne scoppierà un’altra, "durante il regno del prossimo pontefice (Pio XI, 1922-1939 nda)". Il 31 agosto 1941, ventiquattro anni dopo i fatti di Fatima, la stessa Lucia parlò, per la prima volta, del messaggio ricevuto dalla Madonna e disse che esso era diviso in tre parti; nel cosiddetto "terzo Memoriale" di Suor Lucia è, appunto, scritto: "Il Segreto comprende tre cose distinte ed io ne svelerò due".
La parte non divulgata del messaggio, detta anche terzo segreto di Fatima, o quello che si ritiene tale, fu pubblicato a firma di L. Heinrich da un giornale di Stoccarda, il Neues Europa, il 15 ottobre 1963, e parla anch’esso di gravi castighi contro la città eterna.
"(…) Anche per la Chiesa, verrà il tempo per le sue più grandi prove. Cardinali, si opporranno a Cardinali; Vescovi a Vescovi. Satana marcerà in mezzo alle loro file, e a Roma vi saranno cambiamenti.
Ciò che è putrido cadrà e ciò che cadrà, più non si alzerà. La Chiesa sarà offuscata, e il mondo sconvolto dal terrore…".
Molti sensitivi hanno predetto la fine di Roma. Il sensitivo F. Blanchard, nel 1886, raccontò che aveva avuto una spaventosa visione, molto realistica che lo aveva lasciato per lungo tempo sconvolto. Ecco cosa disse di aver visto: "Al posto della fontana, nella piazza di Roma, dove si scorge la Basilica di San Pietro, c’era un’enorme tinozza di sangue e qui andava la gente per tingere i drappi, che poi esponeva lungo le strade… I drappi rossi gocciolavano sangue…".
A suor Imelda, nel 1872, apparve Roma distrutta e "coperta di macerie". Nostradamus predisse inauditi flagelli che si dovrebbero abbattere su Roma.
T. Mann ci informa che: "Secondo un commentatore, P. Innocent Rissault, intorno al 1980 sarebbe iniziata l’egemonia dell’Anticristo. Con lo scisma finale della Chiesa Cattolica Romana e la distruzione di Roma nell’anno 2000…".
Renzo Baschera, attento studioso di profezie, fa notare che un gran numero di veggenti "vedono sorgere in Roma un vulcano, dal quale verrà vomitata lava e fuoco, mentre la terra si contorce…".
IL REGNO DEL TERRORE
Il Monaco di Padova, vissuto nel XVIII secolo, ripete nelle sue profezie quelle dell’eremita Teolosforo (1300). Egli, tra l’altro, predisse la distruzione di Roma nel 2013.
Nella seconda metà del secolo scorso, Giovanna Le Royer, che visse nel monastero di Fougères, annunciò il segno che avrebbe indicato che la catastrofe era vicina: "…quando si abbandonerà nella Chiesa la lingua della catacombe (si riferisce al latino, nda) Satana sarà prossimo a ingaggiare una tremenda lotta, perché sarà questo il tempo in cui il suo diletto figliolo starà per giungere sulla terra". Frate Bartolomeo di Salluzzo predisse: "…Firenze bella e Napoli gentile, ch’ognun di voi divenuta è un porcile, con l’empia, sporca Roma, tutte e tre sarete dome e porterete una gran soma".
San Giovanni Bosco (1815-1888), fondatore dei salesiani e insigne taumaturgo, era dotato di grandi poteri paranormali, e fu frequentemente illuminato da sogni profetici puntualmente avveratisi come, tanto per fare due esempi, quella relativa alla conciliazione tra l’Italia e la Santa Sede e quella che descrisse le varie fasi in cui poi si svolse effettivamente il Concilio Vaticano I.
In una delle sue tante visioni profetiche vide le afflizioni che avrebbero sconvolto Roma e ne informò papa Pio IX: "E di te, O Roma, che sarà? Roma ingrata, Roma effeminata; Roma superba. (…) Roma! Io verrò a te quattro volte. Nella prima percuoterò le tue terre e i suoi abitanti (potrebbe essere la Prima guerra mondiale, 1915-1918, nda). Nella seconda porterò la strage e lo sterminio fino alle tue mura (si riferisce alla Seconda guerra mondiale?). Non apri ancora l’occhio? Verrò la terza volta, abbatterò le difese e i difensori ed al comando del Santo Padre subentrerà il regno del terrore, dello spavento, della desolazione. Ma i miei savi fuggono. La mia legge è tuttora calpestata. Perciò farò la quarta visita. Guai a te se la mia legge sarà ancora un nome vano per te. Succederanno prevaricazioni nei dotti e negli ignoranti. Il tuo sangue ed il sangue dei tuoi figli laveranno le macchie che tu fai alla legge di Dio.
Scrive ancora Baschera: "Roma, come Parigi, sarà distrutta. Su questo punto concordano decine di profezie. La distruzione non sarà però subitanea, immediata. Ci saranno ‘dei segni’. In questo messaggio si dice difatti: ‘Io verrò quattro volte a te’. Il primo ‘segno’ sarà dato probabilmente dal terremoto (ma si tratterà di una serie di mini-sismi, che ‘gireranno per i colli romani, come caproni imbizzarriti’)…".
Santa Brigida vide: "Maometto ritornare a Roma, portando una lunga spada e seminando ovunque la discordia…".
La monaca di Dresda scrisse di uno spaventoso e sibillino sogno profetico che aveva fatto su Roma: "Da poco mi ero addormentata quando una mano mi prese e mi sollevò. Mi trovai come su un poggio e ai miei piedi c’era la città benedetta, ma di questa riuscivo a distinguere solo il Colosseo… ho visto uscire una processione di vescovi e di cardinali che, al posto di pregare, litigavano fra di loro. ‘Riportano la Chiesa a Gerusalemme’, diceva qualcuno. E qualcun altro: ‘Hanno stipulato un patto con Satana’. Quando riaprii gli occhi, al posto del Colosseo c’era un piccolo lago e sopra un angelo con una scritta in fronte: ‘Questa è la seconda prova. Ma prima che il larice rinverdisca per la terza volta una grandinata ben peggiore si abbatterà sulla città santa, ridotta ormai ad una spelonca di ladri, dove la pestilenza e il vizio saranno pane quotidiano e dove i vescovi mangeranno nella stessa scodella dei malfattori, mentre i giusti periranno in carcere. Ed ora, mi disse ancora la voce, voglio farti vedere la prima prova che verrà mandata alla città santa. Ho visto allora una fiamma di fuoco cadere sibilando sulla terra e andare a incunearsi tra le case, poco lontano dalla Basilica… E un’enorme voragine si aprì inghiottendo case, strade e persone…".
L’ULTIMO PAPA
Il Papa San Pio X, nel 1909, ebbe una visione terrificante; nel corso di un’udienza cadde improvvisamente in uno stato molto simile alla trance. Ridestandosi da questo stato disse profondamente turbato: "Ciò che ho veduto è terribile! Sarò io o un mio successore? Ho visto il Papa fuggire dal Vaticano camminando tra i cadaveri dei suoi preti. Si rifugerà da qualche parte, in incognito, e dopo una breve pausa morrà di morte violenta". Tutto ciò dovrebbe accadere in una Roma in preda ad una grande tribolazione.
Concludo questa inquietante rassegna di profezie su Roma citando il vescovo irlandese Malachia (1094-1149), canonizzato nel 1190 da Clemente III; a lui sono attribuiti 112 motti coi quali profetizza altrettanti papi, da Celestino II fino al Papa della fine del mondo. Profezie originali e molto inquietanti. Ad esempio Papa Giovanni Paolo I è designato col motto De Medietate Lunae (della metà della luna). Il suo papato durò appena 33 giorni; egli morì o, come scrive David Yellow nel suo libro "In nome di Dio", fu assassinato alla metà del mese lunare. Giovanni Paolo II, il Papa attuale fu designato col motto De Labore Solis (Del lavoro del sole). È noto il suo viaggiare continuamente per il mondo come l’astro fulgente che ogni giorno sorge e sembra percorrere infaticabilmente tutto il cielo per scomparire al tramonto e poi ricominciare.
Il suo successore, penultimo Papa, è designato come Gloriae Olivae. L’ultimo Papa, secondo Malachia, si chiamerà Petrus Romanus. Ecco quanto dice la celebre profezia: "Durante l’ultima persecuzione della Santa Romana Chiesa siederà Pietro Romano che pascerà il suo gregge tra mille tribolazioni; quando queste saranno terminate, la città dei sette colli sarà distrutta e il giudice temibile giudicherà il suo popolo".
http://www.catastrofe.it/religione-misteri-e-profezie/37-religione-misteri-e-profezie/95-roma-verra-distrutta-lo-dicono-le-profezie.html
fonte http://www.amolenuvolette.it/root/kulture/profezie%20su%20roma.txt

Avremo un secondo sole: gli effetti devastanti della stella rossa Betelgeuse


Avremo un secondo sole: gli effetti devastanti della stella rossa Betelgeuse


IN ARRIVO NEL 2012 - Come scrive il quotidiano online australiano News.com.au, si prevede che Betelgeuse, stella rossa super-gigante nella nebulosa di Orione, stia per provocare una serie di effetti devastanti. Al punto che la supernova potrebbe raggiungere la Terra prima del 2012. La seconda stella più grande della costellazione di Orione starebbe infatti perdendo massa, una tipica indicazione del fatto che si sta per verificare un collasso gravitazionale.
PRONTA A COLLASSARE - Quando questo accadrà, sulla Terra comparirà un secondo sole. A sostenerlo è Brad Carter, ricercatore di Fisica all'University of Southern Queensland, in Australia. "Questa vecchia stella sta esaurendo il combustibile nel suo nucleo", ha dichiarato Carter. Provocherà un'esplosione gigante, decine di milioni di volte più luminosa del sole.
FRAGORE E LUCE - Ma anche a costo di deludere i catastrofisti di casa nostra, anziché nel 2012 tutto questo potrebbe avvenire nell'arco di un milione di anni. Fatto sta che, quando accadrà, sulla Terra per diverse settimane la notte sarà illuminata a giorno. A poche ore dall'annuncio del dottor Carter, la Rete è stata inondata da teorie apocalittiche secondo cui l'imminente supernova confermerebbe la fine del mondo predetta dal calendario Maya per il 2012.
LA MANO DI AL-JAUZA - E ad aumentare la forza di queste ipotesi, il fatto che secondo alcuni siti la parola Betelgeuse avrebbe dei forti legami con Satana. Anche se in realtà sembra che la sua etimologia derivi dalla frase in arabo "yad Al-Jauza", che significa "mano di Al-Jauza", con riferimento a una donna misteriosa che controllerebbe l'ordine dell'universo. Fatto sta che, come scrive sempre News.com.au, diverse persone in tutto il mondo, e soprattutto in Australia, avrebbero già iniziato a rimettere in sesto i loro rifugi anti-atomici e a riempirli di cibo in scatola. Ma per il dottor Carter in realtà la supernova non sarà affatto un segno dell'Apocalisse, in quanto fornirà alla Terra gli elementi necessari per la sua sopravvivenza e continuità.
PIOGGIA DI NEUTRINI - "Quando una stella esplode, la prima cosa che osserviamo è una pioggia di minuscole particelle chiamate neutrini - afferma il ricercatore -. Questi ultimi attraverseranno l'atmosfera terrestre, illuminando il cielo notturno in modo evidente. Ma l'effetto più strano è che il 99% dell'energia della supernova attraverserà i nostri corpi e la Terra senza provocare nessun danno di alcun tipo".
POLVERE DI STELLE - "Le stelle sono all'origine di metalli come oro, argento e di tutti gli elementi pesanti fino all'uranio… E gli atomi della Terra e dei nostri stessi corpi provengono da supernove come Betelgeuse che si sono disintegrate molti secoli fa", ha detto il dottor Carter. Alcuni esperti hanno ipotizzato che l'esplosione di Betelgeuse potrebbe dare vita a una stella di neutroni o a un buco nera distante circa 1.300 anni luce dalla Terra: il dottor Carter afferma che le cose potrebbero andare in entrambi i modi.