Alert - Nibiru is coming

Il Pensiero di Angeli in Astronave

Angeli in Astronave è distaccato da tutti coloro che professano amore…e in realtà guadagnano con la sapienza che non gli appartiene… ribadisco …nomi altisonanti … artefatti di strani effetti speciali …visivi o non… strumentalizzare… gruppi di appartenenza…donazioni … plagio… bugie da effetto… mancanza di umiltà… falsi nel pubblico…violenti nelle mura domestiche… guru e maestri …diffidate da ogni cosa artefatta… l’Amore unisce in semplicità…non ha bisogno di una carta scritta…la Verità non si vende ne si compra…fatene tesoro… Dolbyjack!

"Con riferimento al Decreto legislativo 9 aprile 2003, n.70 che si occupa di Attuazione della direttiva 2000/31/CE. Facendo anche riferimento al libro verde sulla tutela dei minori e della dignità umana nei servizi audiovisivi e di informazione COM (96) 483, il presente sito web: (Angeli in Astronave) è fruibile a soli Maggiorenni e pertanto proibito a tutti coloro che siano sofferenti psichici o vulnerabili ad informazioni di questo tipo e quindi influenzabili dal punto di vista psicologico.”

Buona Navigazione Cari Angeli, Namasté..

Video Discosure-Nibiru e Mauro Biglino

Riflessioni

La dottrina e pratica più blasfema della Chiesa Cattolica è quella della transustanziazione e del sacrificio della messa. La transustanziazione (fatta dogma dal concilio Lateranense IV nel 1215, elaborata in seguito da Tommaso d'Aquino e sancita definitivamente dal Concilio di Trento) insegna che: il pane e il vino, al momento della consacrazione vengono dal sacerdote cambiati nel corpo e nel sangue di Gesù Cristo (ogni giorno quindi vengono all'esistenza migliaia e migliaia di nuovi Gesù). La Scrittura insegna che nella cena c'è solo la presenza spirituale di Gesù (Luca 22:19-20; Giovanni 6:63; 1 Corinzi 11:26). Inoltre, nell'adorazione dell'ostia, la Chiesa di Roma adora un dio fatto dalle mani di uomini. Questo è il colmo dell'idolatria, ed è completamente contrario allo spirito del Vangelo che richiede di adorare Dio in spirito e verità (Giovanni 4:23-24). Carlo Fumagalli ex prete ed antropologo

Rasoio di Ockam suggerisce che: "tra varie spiegazioni possibili di una data osservazione, quella più semplice ha maggiori possibilità di essere vera".

DA QUANDO E' DIVENTATO REATO AVER CARA LA VITA?

"Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa".

Disclose.tv - ANONYMOUS MESSAGE TO NASA ABOUT ETS
http://www.disclose.tv/action/viewvideo/104638/ANONYMOUS_MESSAGE_TO_NASA_ABOUT_ETS/ Agenzia spaziale più importante del mondo, ti abbiamo osservato e ascoltato per molto tempo, siamo contrariati dalle tue costanti smentite e insabbiamenti, sappiamo tutti i tuoi piccoli e sporchi segreti e i trucchetti che usi. Sappiamo come hai falsato tutte le immagini della superfce dei pianeti e dei satelliti che li circondano, sappiamo come hai falsato e nascosto la verità al mondo. Ora abbiamo abbastanza filmati immagini e informazioni che tu non hai. Saremo capaci di mostrare la verità e lo faremo presto, pensi che stiamo bleffando? allora ascolta, la complessità della loro abilità è incomprensibile[...]l'ormeggio dei loro veicoli sembra molto NASA(non diciamo di più) è per i tuoi trucchi?Sappiamo anche come hai rilasciato strani fotogrammi che mostrano dischi che visitano e poi lasciano la terra e hai consigliato agli astronauti di menzionare volta per volta gli ufo, questo è per far credere che sai molto poco di quello che stà accadendo (mentre altri pensano di aver trovato la verità) ma in realtà la verità è così incomprensibilmente vasta e così semplice che sfugge anche ai migliori dispositivi e menti. Ora, sai che facciamo sul serio. Ora ci rivolgiamo a tutti i cittadini del mondo, le entità extradimensionali non sono malvagie come vogliono farvi credere, al contrario, hanno creato il nostro universo quindi sono presenti da prima di noi, non c'è nienti di cui temere, questo è l'inizio della rivoluzione spirituale ed evoluzione della specie umana Traduzione per Angeli in Astronave Raffaele V.

video prova

La morte non esiste è una invenzione della Chiesa Cattolica - Guarda il video e capirai| Nuove tecnologie ci renderanno liberi

sabato 29 agosto 2009

Bright red UFO and small white UFO, Greer SC, July 3 2009

My son and I were camping out in the backyard the night of July 3 2009. At approximately 10:30 pm we went to bed and I noticed a huge bright red light through the mesh door of the tent. So I fumbled around in my backpack for the video camera, unzipped the tent door and about 20 seconds after I first saw it I started filming.

The bright red light moved slowly southward, then a white light emerged and went up from it. I tried to follow the white light with the camera, but it was really hard to see in my small viewfinder, hence the jerky camera. Shortly after the white light emerged, the red light blinked off while the white light went south at a pace that was about 3x faster than the red light had been traveling, then it faded and disappeared completely.

I'm not sure what this is, but I don't think it could be one of those flare/balloon hoaxes due to the increased speed of the white light. You can get a feel of the speed based on the silhouette of the plant in the ... altro

Ufo e La Terra Cava by menphis75

"Superquark": le dieci strategie per ingannare il pubblico

Il 20 agosto 2009 scorso è andata in onda una puntata dell'inqualificabile trasmissione condotta da Piero Angela, "Superquark". All'interno del programma è stato inserito un siparietto sulle scelleratezze del sistema e si è pure accennato alle scie chimiche, cercando di spacciarle per leggenda metropolitana.

Questi agenti dell'inganno insistono nella disinformazione più bieca, nella propaganda più subdola e volgare pur di convincere i dubbiosi e testimoni preoccupati che le chemtrails non esistono. A quali strumenti ricorrono i falsari della parola e delle immagini con il fine di manipolare i telespettatori?

- Usano in primo luogo la strategia della confusione, ossia mescolano ad arte argomenti futili ed insignificanti a temi scabrosi e seri, ad esempio il mago truffatore e l'assassinio di John Fitzge... altro

Intro-prog- Crop Circle 2009 (1/12) I-270

ISRAELE: I CARRI CELESTI DEGLI ELOHIM di Alfredo Lissoni

FOSTORIE...


ISRAELE: I CARRI CELESTI DEGLI ELOHIM
di Alfredo Lissoni

[UFO in una miniatura turca deI '600 - 47K .jpg] [Un fenomeno celeste visto dai beduini nel Mar Rosso - 45K .jpg] [Disco luminoso nei cieli della Turchia - 26K .jpg] [Avvistamento sullo Yemen, nel '57 - 44K .jpg] [Un titolo del giornale egiziano "Akhbar al Hawadeth" - 42K .jpg] [L'edizione araba di un libro dell'ufologo spagnolo Antonio Ribera - 34K .jpg] [Incisione rupestre a Tramit, Algeria - 35K .jpg] [Raffigurazione "aerodinamica" di due cherubini ai lati della Vergine - 46K .jpg] [Raffigurazione di Cristo che ascende al cielo nella "mandorla sacra" - 47K .jpg] [Gesù circondato dai Cherubini, dalla Luna e dal Sole - 40K .jpg] [Il papiro di Ester del III secolo d.C. - 38K .jpg]


[La colomba dello Spirito Santo con una sagoma a disco volante - 44K .jpg] [Il sogno di Giacobbe, con gli angeli che salgono al cielo su una scala - 45K .jpg] [Un globo di fuoco sorvola un gruppo di cavalieri - 39K .jpg] [L'ascensione di Gesù nella "macchina di Ezechiele" - 50K .jpg] [Alcuni ebrei osservano in cielo una strana cometa - 43K .jpg]


parti precedenti:

GLI UFO E LE TRE RELIGIONI: UN'ANALISI COMPLETA »
TAPAK TAHIR, I DISCHI VOLANTI SUI PAESI ARABI »
E I DISCHI VOLANTI SCESERO SU ISRAELE »

da "UFO Notiziario" Nuova Serie - N. 22 del Luglio/Agosto 2001

Molti testi apocrifi riferiscono di avvistamenti UFO; questi tardi racconti vennero probabilmente distorti, interpretati in chiave mistica e legittimati attribuendoli a figure dell'Antico e Nuovo Testamento. Ma la verità potrebbe essere diversa...

In un precedente articolo abbiamo sottolineato come nei "jewish UFO files", nei racconti ebraici delle origini, abbondassero i riferimenti ad apparizioni UFO nel Medioriente antico. Molte altre apparizioni, decontestualizzate, rilette in chiave mistica ed inserite in un contesto biblico a posteriori, potrebbero celare nuovi sconcertanti episodi.
Pur non appartenendo tutti alla tradizione ebraica, i cosiddetti "vangeli apocrifi" (cioè quelli non riconosciuti come canonici dalla versione dei Settanta) mostrano spunti assai interessanti per gli studiosi di ufologia; va altresì sottolineato che negli ultimi decenni è parere di una élite di studiosi internazionali che almeno il 90% degli scritti neotestamentari rinnegati dalla Chiesa possa godere di una credibilità pari a quella degli scritti ufficializzati. Una simile presa di posizione ha acceso in passato aspre diatribe, e non è un segreto che i vari testi apocrifi, come i Rotoli del Mar Morto esposti negli anni Novanta sia nei musei americani che vaticani, siano stati volutamente celati per molti anni, affinché non ne venisse divulgato il contenuto, esplosivo per gli uni, eretico e deviante per gli altri.
Occorre anche sottolineare che molti di questi testi, che rivelano presunte predicazioni di Gesù o riscrivono molti episodi cronachistici neotestamentari, sono stati effettivamente inventati di sana pianta o inquinati, anche a più riprese nel corso dei secoli con cancellazioni ed aggiunte, da gruppi gnostici e filosofici che nulla avevano a che spartire con l'ebraismo delle origini (esistono addirittura vangeli neoplatonici e musulmani). Le dottrine in essi contenute venivano solitamente attribuite a Gesù per conferire loro maggior credibilità. Aldilà di queste mistificazioni evidenti, non si può peraltro escludere che alcuni episodi cronachistici, come certe apparizioni di nubi volanti o certe "apparizioni", venissero propagandate proprio in questi scritti, ma inserite in un contesto religioso, in quanto interpretate come-manifestazioni soprannaturali.

I "VIMANA" DEGLI EBREI
É dunque assai probabile, se non addirittura certo, che l'avvistamento di un UFO, nei secoli passati, sia stato interpretato come il transito di una "nube divina"; la funzione di queste nubi volanti, probabilmente introdotte a posteriori in molti testi parabiblici, è descritta assai minuziosamente in un vangelo apocrifo vecchio di duemila anni, che attesta dunque l'antichità di tale fenomeno. Noto come "Transito della Beata Vergine Maria", esso è uno scritto attribuito, a torto o a ragione, ad un testimone oculare dell'epoca di Cristo, Giuseppe d'Arimatea, il pio ebreo che fu una delle persone maggiormente vicine alla famiglia di Gesù nelle ore della crocifissione; fu lui che donò il telo detto Sindone per avvolgere le spoglie di Cristo e fu sempre lui che ebbe in custodia il calice dell'ultima cena, il futuro Santo Graal. Nel vangelo a lui attribuito è descritta puntigliosamente la morte della Madre di Gesù. Vi si racconta che tre giorni prima del suo trapasso, la Madonna ricevette la visita di un angelo con una palma, che le preannunziava la sua prossima assunzione al cielo, senza precisare se in vita o da morta. E quando quel giorno arrivò, alla terza ora, tutti gli apostoli eccetto S. Tommaso si trovarono improvvisamente trasportati a Gerusalemme, dinanzi alla casa di Maria, a bordo di una nube. Un po' come nel caso dei "vimana" indu.
Giuseppe narra che erano tutti sbalorditi per il loro repentino trasporto; non sapevano capacitarsi di cosa stesse succedendo; uno di essi, Simon Pietro, commentò addirittura: "Nessuno sa perché siamo qui. Ero ad Antiochia e a gran velocità mi sono ritrovato qui." Stupiti, senza alcun ricordo, tutti gli apostoli erano stati come "teletrasportati" a bordo delle "nubi" (qui gli ufologi avrebbero di che sbizzarrirsi).
L'antico vangelo prosegue poi narrando l'arrivo, la domenica sempre alla terza ora, di Gesù. É quello il momento culminante di tutta la vicenda: la Madonna muore e la sua anima viene portata in cielo; sui presenti si verificò un effetto identico a quello toccato agli apostoli durante la trasfigurazione biblica di Gesù sul monte Tabor: tutti gli astanti caddero con il viso a terra, restando paralizzati ed incoscienti per un'ora e mezza, mentre l'anima di Maria veniva "portata via in una grande luce"; la nube che trasportava l'anima della Madre di Dio, viene detto, "si sollevò in cielo", mentre un grande boato, un terremoto, scosse la terra.
Anche in questa antichissima narrazione troviamo degli effetti fisici tipici delle apparizioni UFO: rumori, luci, nubi e addirittura la paralisi totale di tutti i presenti e la cancellazione del loro ricordo, eccetto in uno dei presenti (ovvero, in colui il quale descrisse in questo modo "Il transito di Maria").
Ripresisi, i discepoli, confusi e istigati da Satana, pensarono di seppellire o cremare il corpo di Maria, dice il cronista. Decisisi per l'inumazione, i discepoli si stavano apprestando a deporre il corpo della Vergine in un sepolcro, quando all'improvviso si verificava un secondo evento straordinario: di colpo appariva una misteriosa luce dal cielo che li abbatteva tutti a terra; in quel momento il corpo di Maria veniva sollevato in cielo da una forza invisibile e, secondo questo vangelo, portato in Paradiso; immediatamente dopo tutti i discepoli venivano poi riportati, a bordo della solita "spessa nube", ognuno e singolarmente al proprio luogo di provenienza.

IL TRANSITO
La storia dell'assunzione in cielo del corpo di Maria non sembra essere il frutto solo di una fantasia accesa; di essa esistono almeno altri due scritti meno dettagliati, che probabilmente sono stati ispirati ad eventi "ufologici" che nulla avevano a che fare con la Madonna, ma che sono stati riletti nell'ottica di una visione mistica. L'episodio è stato tramandato per secoli nell'arte slava. Esiste una tavola pittorica che riproduce lo stesso evento: in essa si vede la Madonna portata in alto, mentre gli apostoli, a due a due, volano in cielo a bordo di strane nubi a goccia. Ma mentre il vangelo di Giuseppe d'Arimatea è presumibilmente di origine ebraica e vecchio di duemila anni, questo dipinto è di origine jugoslava; è un'opera del 1638 del pittore Kozma, è stato trovato a Piva ed ha soltanto trecento anni. Impossibile pensare che i due autori, l'estensore del vangelo o il pittore della tavola, possano essersi copiati; il dipinto di Kozma è noto da tre secoli, mentre il vangelo apocrifo, di cui in epoca medievale esistevano solo alcuni frammenti in latino, è stato ricostruito dal filologo tedesco Tischendorf e riportato alla luce dai biblisti solo in questo secolo.
É dunque lecito pensare che sia lo pseudo-Giuseppe d'Arimatea che il pittore Kozma assistettero indipendentemente ad apparizioni UFO, e rilessero gli episodi in chiave sovrannaturale, come reminiscenze o visioni di passati eventi divini?
In tal caso Kozma avrebbe riprodotto i sorvoli di UFO servendosi dell'iconografia mistica ortodossa; il suo dipinto, difatti, è strettamente collegato ad un più antico affresco jugoslavo, presente sulla navata della Chiesa di S. Sofia a Ocrida dell'XI secolo; esistono altri dipinti analoghi, sempre con la Vergine morente attorniata da "angeli in astronave", ma la sagoma delle nubi è totalmente differente da quelle di Kozma; nella Galleria d'arte Tretjakov di Mosca ne troviamo almeno tre; uno è del XV secolo, della Scuola di Tver; un altro, intitolato "La dormizione", è degli inizi del XIII secolo (detto "icona del monastero delle Decime di Novgorod"); è una tempera su legno che chiaramente riproduce uno schema classico per l'arte russo-ortodossa: la Madonna morente al centro di un letto, Gesù e gli apostoli al capezzale, gli angeli che scendono dal cielo. In questo caso però gli apostoli che arrivano volando sono dentro nubi rozzamente accennate, che non hanno alcuna relazione con i dipinti jugoslavi e che contornano banalmente le figure umane; esse scompaiono addirittura nella "Dormizione" realizzata da Teofane il Greco nel 1392, anch'esso custodito nella Galleria Tretjakov.
Gli "angeli in astronave" della Dormizione, dunque, non sempre sono una costante nell'arte slava. Ed occasionalmente sono dipinti "a goccia" come nella visione di Kozma.
Siccome non è stato possibile stabilire alcun legame diretto tra l'opera del pittore di Piva ed i vangeli apocrifi sopracitati, sino a prova contraria, dobbiamo dedurne che questi episodi siano indipendenti, e di natura ufologica. Inoltre la paralisi dei testimoni (evento oggigiorno associato a diversi casi UFO, come pure la cancellazione della memoria) la si trova anche nel papiro Bodmer, noto come "Natività di Maria" o "Protovangelo di Giacomo" che narra come durante la nascita di Gesù la gente di Betlemme, e persino gli animali, rimasero come pietrificati.

COME PIETRIFICATI
Racconta Giuseppe: "Guardai nell'aria e vidi immobili gli uccelli; guardai sulla terra e vidi degli operai con le mani coricate in un vaso; quelli che stavano portando il cibo alla bocca, immobili; i visi di tutti erano rivolti a guardare in alto. Ecco che le pecore spinte innanzi che invece stavano ferme; il pastore aveva alzato la mano per percuoterle, ma la sua mano era rimasta per aria. Poi, in un istante, tutte le cose ripresero il loro corso... Al luogo della grotta della Natività, ecco che una nube splendente copriva la grotta. Subito la nube si ritrasse dalla grotta, e nella grotta apparve una gran luce che gli occhi non potevano sopportare. Poco dopo quella luce andò dileguandosi fino a che apparve il Bambino."
Nel "Vangelo dello pseudo-Matteo": "Dalla sera alla mattina splendeva sopra la grotta un'enorme stella, la cui grandezza non si è mai vista dall'origine del mondo".
La nube avrebbe portato in cielo Gesù durante un discorso in Galilea. Così nelle Memorie di Nicodemo: "Testimonianza di Adda, Finee e Ogia. Mentre era assiso sul monte di Mabrech ammaestrando i suoi discepoli, abbiamo visto una nube luminosa che lo copriva con i suoi discepoli. Quando Gesù si alzò, la nube lo trasportò nel cielo. I suoi discepoli erano invece stesi a terra e pregavano."
La luce, secondo l'apocrifo "Vangelo di Pietro", torna a portare via il corpo di Cristo crocefisso, custodito nel sepolcro: "Mentre i soldati facevano al guardia, una gran voce venne dal cielo. Ed essi videro i cieli spalancarsi e due uomini scendere di là, avvolti da una gran luce, ed avvicinarsi al sepolcro."
In molte icone bizantine l'ascensione di Gesù viene raffigurata in maniera alquanto anomala: il Salvatore vola in ciclo all'interno di una forma ovoidale rossa (definita "mandorla sacra" che rappresenterebbe la stilizzazione di un pesce, nome che in greco ricorda il termine "Cristo"), in molti casi munita però di tre alettoni incandescenti; i discepoli presenti vengono spinti a terra come da un getto propulsivo ed assordante: difatti si coprono occhi ed orecchi, ed i loro abiti si gonfiano per l'aria smossa.
Negli "Atti degli apostoli" canonici (versione americana), l'ascesa al ciclo si conclude con queste parole: "La nuvola accolse Gesù, nascondendolo alla loro vista".
Anche la nascita del Messia è rappresentata, in queste stesse icone, bizzarramente: il Bambino sembra quasi essere calato dall'alto, da una nube in un fascio di luce simile ad una corda (ad esempio, nelle Natività raffigurate su mosaico nella volta della Chiesa di Dafni, in Grecia, e nella Cappella Palatina di Palermo.
Entrambi le raffigurazioni sono del XII secolo; come pure in una miniatura armena del XIII secolo e nella "Natività" del russo A. Rublev, XV secolo).
É facile che tali modelli siano stati influenzati posteriormente da scritti analoghi al ritrovato "Vangelo dello pseudo-Tommaso", che afferma: "Quando Zaccheo udì (Gesù bambino parlare) sbalordito, rivoltosi a Giuseppe, disse: O Fratello, in verità questo bambino non è nato su questa Terra; portalo quindi via da me."

NASCITE MIRACOLOSE
Pure la nascita della Madonna, figlia di Gioacchino e di Anna, è stata associata ad un cosiddetto "concepimento sovrannaturale".
Così scrive lo studioso Giulio La Greca, incrociando i vangeli con l'apocrifo "Protovangelo di Giacomo": "Erano trascorsi quasi quarantun giorni da quando Gioacchino s'era appartato nel deserto, per implorare un miracolo. Ma al quarantunesimo giorno ricevette una visione dal cielo: due angeli lo invitavano a tornare a casa, perché la sua implorazione, di avere un figlio, era stata esaudita. La gravidanza di Anna sarà oggetto di discussioni tra i primi maestri della Chiesa: fu un concepimento 'sovrannaturale' oppure la naturale conseguenza di un seme deposto dal marito prima che si ritirasse nel deserto? Poiché trascorsero nove mesi oltre ai quaranta dall'astinenza di Gioacchino, la maggioranza degli studiosi dedusse che ebbe a trattarsi di una gravidanza angelica."
I rapimenti "celesti" sono spesso associati alle "ali di Dio". Boaz accolse Ruth nella comunità ebraica come colei che era "venuta sotto le ali" di Yahweh.
Il salmista biblico (Salmi 18,10-13) così descriveva la discesa del Signore dai cieli: "Egli salì su un cherubino e se ne andò in volo; si librava in volo su ali di vento". I cherubini erano dunque, più che angeli, veri e propri "carri celesti".
Nella Bibbia si menziona anche una possibile astronave-madre come un "rotolo volante" (Zaccaria, 5,1-2). L'unico oggetto ordinario che in quell'epoca potesse essere paragonato all'astronave dalla caratteristica forma a sigaro era proprio un rotolo di pergamena.
Sempre Zaccaria (6,1) menziona anche quattro carri che sbucano fra due monti, che salgono come nubi e sono come turbini.
UFO e nubi, poi, sono una costante anche negli episodi veterotestamentari, sia canonici che eterodossi.
In un'appendice alla versione etiopica del "Libro di Enoch", si legge: "lo vidi là, nel cielo, come una nuvola che si vedeva bene, ma a causa della sua grande profondità non potevo vedere tutta la parte di sopra; vidi la fiamma del suo fuoco bruciare fragorosa e delle forme simili a montagne brillanti, che turbinavano e si muovevano qua e là."
Ed Enoch interroga l'angelo che lo ha rapito in cielo e che gli è vicino, dicendo: "Che cos'è quest'oggetto brillante? Perché non è il cielo stesso, ma una fiamma di fuoco soltanto, che brilla ed ha un rumore di grida, di pianti, di lamenti e di grande sofferenza?"

A BORDO DI UNA NUVOLA
Nella "Torah" è scritto: "Mosè e Giosuè si presentarono nel tabernacolo della testimonianza (l'arca dell'alleanza). li Signore vi apparve nella colonna della nuvola, la quale si posò all'ingresso del tabernacolo. Ora avvenne che, quando i sacerdoti furono usciti dal Santuario, la nuvola riempì la casa di Dio."
E nel "Libro dei Re": "Allora Salomone disse: Il Signore ha detto che Egli abiterebbe nella nuvola"; nel "Secondo Libro dei Paralipomeni": "La casa di Dio fu riempita da una nuvola, ed i sacerdoti non potevano più starvi né fare le loro funzioni a causa della caligine, perché la Gloria del Signore aveva riempito la casa di Dio".
La caligine ritorna anche nel "Libro della Sapienza", quando le tenebre avvolsero gli egizi che opprimevano gli ebrei: "Gli oppressori non erano sicuri neppure nei recessi in cui si rifugiarono, poiché li atterrivano i rumori risonanti dall'alto e apparivano loro lugubri spettri con mesti volti. Non c'era forza di fuoco che potesse far luce; neppure le brillanti fiamme degli astri riuscivano ad illuminare quella notte orrenda. Tutto il mondo era rischiarato da una vivissima luce e attendeva senza impedimento ai suoi lavori. Solamente su di quelli si stendeva una gravosa notte...".
E nell'"Apocalisse" di Giovanni: "E udirono una gran voce dal cielo, che disse loro: Salite quassù. E salirono in una nuvola al cielo e i loro nemici li videro."
Nell'"Apocalisse di Pietro" (apocrifa): "Sopravvenne una grande nube, che si distese sulle nostre teste. Era bianchissima. E portò via Nostro Signore, Mosè ed Elia. E io, Pietro, ne tremai e ne fui turbato. Anche il cielo era aperto."
E nella apocrifa "Apocalisse di Baruc": "E vidi una nube che saliva dal mare, piena di acque bianche, nere e di ogni colore, con qualcosa di simile al lampo sui bordi superiori. E, prima che la nube si dissipasse, caddero acque nere e vi si mescolò del fuoco, che portava rovina e corruzione... Poi vidi il lampo del bordo superiore della nube radunar la nube stessa e lanciarla sulla Terra. Questo lampo divenne luminoso al punto di illuminare tutta la Terra."
Nella visione profetica di Esdra: "Vidi un vento levarsi dal mare e sconvolgerne i flutti. Poi vidi questo vento far uscire dal mare una figura come d'uomo; e quest'uomo volava con le nubi del cielo e ovunque egli volgesse la faccia, per guardare, tutto alla sua vista tremava... Poi vidi tutti coloro che si erano radunati per combatterlo, colti da un grande timore; vidi che egli fece uscire dalla sua bocca come delle ondate di fuoco e dalle sue labbra un soffio infuocato e dalla sua lingua un turbine di scintille, per riversarsi sulla moltitudine degli assalitori, che venivano ad attaccarlo. Tosto io non vidi più che cenere e odor di fumo."
Così la biblica apparizione di Yahweh sul Sinai: "Ecco, lo scendo a te nel denso di una nube. Il Monte Sinai era tutto fumante, perché il Signore era disceso su di esso, nel fuoco; il fumo si elevava come quello di una fornace e il monte si scuoteva violentemente" (secondo i commentatori della "Bereshit Rabba", l'Ente che si manifestò sul Sinai disse di chiamarsi "Anoki, il Signore Dio tuo").
Ancora nel "Protovangeio di Giacomo", concordemente a quanto dicono Matteo (17,5) e Marco (9,7), l'apostolo, descrivendo la nascita di Gesù, precisa: "E si fermarono, Giuseppe e la levatrice, al luogo della grotta, ed ecco una nuvola luminosa che adombrava la grotta. E subito la nuvola si ritraeva dalla grotta, ove apparve una gran luce, sicché i nostri occhi non la potevano sopportare. E poco dopo quella luce si dileguò, sino che apparve il Bambino."
Anche Eva, secondo un libro armeno sull'infanzia di Gesù, sarebbe stata testimone di quei prodigi: "Eva, nostra prima madre, vide una nuvola levarsi al cielo, staccandosi dalla grotta, e alla parte opposta, una luce splendente, che si era fermata davanti alla mangiatoia delle bestie."
Anche Isaia aveva profetizzato che il Signore sarebbe venuto "su lieve nube".
Nel "Vangelo di Efrem il Siro", che preconizza la fine del mondo, si legge: "Allora gli angeli accorreranno da tutte le parti ed eleveranno tutti i santi ed i fedeli, nella Gloria sulle nubi".
Le nubi sarebbero rimaste una costante della cultura ebraica; in una "Illustrazione di favola" del 1483, opera del rabbino Jitzhaq Ben Shelomoh, si vedono cinque persone (rabbino compreso) osservare il passaggio di una sorta di cometa composta da una testa a forma di sole, da un corpo sigariforme a sagoma di nube, ma coperto di stelle e di greche. Si tratta di un disco volante ante litteram?

E NELL'ANTICO TESTAMENTO...
Molti sono i riferimenti ufologici che studiosi come Erich Von Däniken e Ulrich Dopatka ritengono di avere rinvenuto nella versione tedesca dell'Antico Testamento.
Dopatka, nel suo "Lexikon der Prae-Astronautik", cita la visione di Giovanni Apostolo che, nel capitolo 20 dell'Apocalisse, "sempre che non abbia tratto lo spunto da testi più antichi, descrive un suo viaggio spaziale: 'La Terra e il Cielo fuggirono', dice; e poco dopo: 'Vidi un nuovo Cielo ed una nuova Terra, perché il primo Cielo e la prima Terra erano spariti ed anche il mare non c'era più'. Quindi descrive così una città a lui sconosciuta: 'E la città era di oro puro, simile a puro cristallo. E la città non ha bisogno di sole perché la illumina la Gloria di Dio'" conclude Dopatka.
Lo studioso identifica nel misterioso "trono di Dio" descritto altrove dall'apostolo una nave spaziale, che rassomiglia straordinariamente alla "Gloria del Signore" descritta da Enoch (nei testi apocrifi) ed i cui piloti sono identici a quelli della biblica "visione di Ezechiele".
Racconta Giovanni: "Attorno al trono v'era un arcobaleno che a vederlo somigliava ad uno smeraldo; e davanti al trono c'era come un mare di vetro simile al cristallo e in mezzo al trono e attorno al trono quattro creature viventi, piene d'occhi davanti e dietro... Il loro torace somigliava a corazza di ferro e il rumore delle loro ali era simile allo strepito di carri a molti cavalli; dalla loro bocca usciva fuoco, fumo e zolfo..."
Dopatka e Von Däniken sottolineano altresì che il dio di Abramo era solito allontanarsi "levandosi in alto" (Gen. 17,22) e scrivono: "Un dio personificato avrebbe potuto scomparire, svanire, ma non dirigersi verso l'alto, seguendo una rotta ben definita che lo portava nel cosmo".
Per la descrizione dei misteriosi visitatori si appoggiano al racconto che ne fa il profeta Daniele, che avvista "un vegliardo la cui veste era bianca come la neve e i capelli come lana pura; fiamme di fuoco erano il suo trono e le ruote d'esso erano fuoco ardente"; poi fanno notare che Isaia (13,5) così spiega la provenienza degli angeli: "Vengono da lontani paesi, dagli ultimi confini del mondo, a distruggere tutta la Terra".
Infine riportano, traendolo da un testo apocrifo (L'Apocalisse di Baruc) dell'incontro di Baruc con un angelo, sulle rive del Kidron; il misterioso visitatore conduce con sé in cielo il profeta, "dove c'era una corrente che nessuno poteva varcare, neppure il più remoto alito di vento... e mi portò nel primo cielo e mi fece vedere una porta immensa. E noi vi entrammo, come portati dalle ali, percorrendo una distanza pari a trenta giornate di viaggio. E all'interno del cielo mi mostrò una pianura. E vi abitavano uomini che avevano il volto bovino, le corna simili a quelle del cervo, e le zampe come quelle delle capre e i fianchi come quelli degli agnelli."
"Più tardi - commentano i due - l'angelo gli dice che anche questi esseri sono degli angeli (forniti forse di pesanti tute spaziali e di apparecchi respiratori?). Baruc vede inoltre carri a quattro ruote sotto i quali divampa un fuoco; partendo provocavano un rumore di tuono...".
Anche gli Ebrei avevano dunque i loro "vimana"...

UFO LA PROVA DEFINITIVA P.3

venerdì 28 agosto 2009

Voci dall'Universo

 

Voci dall'Universo

Messaggio del 21 agosto 2009

Traduzione di Magda Cermelli

Fine della dualità; passi per liberare la Terra dall’influenza oscura; irradiate la vostra luce; vaccini obbligatori per l’influenza suina; aiuto specifico da altre civiltà.

1. Una bellissima giornata a tutti! Questo è Matthew, che vi saluta con amore da parte di tutte le anime in questa stazione. Molti di voi accolgono questi giorni a portata di mano per quello che sono: l’innegabile prova che la Terra ha raggiunto dei piani energetici dove tutte le azioni e reazioni “stanno accelerando”, mentre la dualità nell’umanità salta e rimbalza per esaurirsi. Ma la maggioranza della popolazione guarda agli eventi con confusione, scoraggiamento o paura totale. In precedenza ho fatto riferimento  ai “sobbalzi” lungo la strada mentre la Terra prosegue il  suo viaggio, ma sobbalzi e buche sono più descrittive degli alti e bassi che influenzano tutte le anime in questo periodo di ritmo accelerato della Terra verso la quarta densità, dove prospera soltanto il meglio della natura umana.

2. Le vibrazioni più elevate intorno e dentro di voi producono anomalie fisiche ed emotive, e in precedenti messaggi vi abbiamo offerto dei suggerimenti per gestirle. E’ ciò che produce la paura che merita una maggiore attenzione. Le persone che hanno paura di quello che pensano stia succedendo e di quello che può essere imminente sperimenteranno gravi colpi in numerosi aspetti della loro vita durante questa fase finale della terza densità sul pianeta. Se sapessero che l'oscuro secolare controllo della vita sulla Terra sta finendo, si rallegrerebbero con gli operatori ed i guerrieri di luce in tutto l’universo, ma essi non ricordano la loro esultanza nell'essere scelti per incarnarsi e partecipare a questa trasformazione nella gloriosa Età dell’Oro.

3. Tuttavia, l'agitazione provocata negli individui da questo oblio di massa nel passaggio dal “vecchio” al “nuovo”, in parole povere, è stata anticipata dai più alti membri del concilio universale che molto tempo fa hanno concepito e sviluppato il piano maestro dell’Età dell’Oro. Il piano comprendeva milioni e milioni di anime da civiltà evolute la cui assistenza indispensabile su, dentro e sopra la Terra assicurava che ella non soltanto sarebbe sopravissuta agli spasimi della morte, ma avrebbe recuperato il suo originale sé paradisiaco, dove tutte le persone vivono in armonia gli uni con gli altri e con tutta la Natura.

4.  I membri della vostra famiglia universale stanno  anche aiutando le anime risvegliate a percorrere più facilmente la carreggiata piena di buche durante questi ultimi stadi della transizione. Voi che vi siete aperti all’illuminazione e all’elevazione offerta dall’immissione di Luce non avete bisogno di sperimentare l’agitazione che le persone spaventate manifestano per se stesse. Come promemoria, la legge d’attrazione è costantemente in moto, e porta le circostanze a seconda dell’energia che proiettate nei vostri pensieri e sentimenti. Quando questi sono allineati con l'Essere i vostri potenti sé divini, non avete NULLA da temere!

5. Per gli individui che sono molto in ansia per la sicurezza fisica e finanziaria, l’universo – che è impersonale, o neutrale, in quanto è energia – si adeguerà fornendo loro delle formidabili circostanze corrispondenti ai flussi di energia che essi emettono. Questo comprenderà le persone che vi sono molto care – famiglia, amici, vicini, colleghi. Provate compassione, aiutateli ogni qualvolta vi sia possibile, amateli e circondateli di luce, ma non fatevi trascinare nei loro drammi e traumi. Questo non li aiuterà affatto ma affievolirà la vostra luce ed indebolirà la vostra forza spirituale.

6. Non vi stiamo suggerendo di nascondere la testa sotto la sabbia per evitare di osservare quello che succede intorno a voi o di conoscere gli eventi in località lontane. Vi stiamo suggerendo – raccomandando! – di osservare pazientemente e senza giudizio, sapendo per tutto il tempo che la luce è vittoriosa. Nel fare così, la pace interiore irradierà come una luce straordinaria tutt’intorno a voi e questo è di gran lunga il beneficio più potente che possiate offrire alle anime che vi sono care. Ed è così facile – semplicemente voi SIETE la luce!

7. Quello che vedete svilupparsi nel tempo lineare è stato completato nel continuum senza tempo, dove la vita nell’Età dell’Oro è già una realtà. Comprendiamo che non è possibile per voi immaginare il continuum o l’opportunità della trasformazione mondiale in corso, e sappiamo che alcune persone considerano preoccupanti le azioni che in realtà sono “passi di danza” per eliminare in modo permanente l’oscurità in tutto ciò che influenza la vita sul pianeta. La musica e i danzatori differiscono da nazione a nazione, ma l’inchino trionfante alla fine sarà lo stesso per tutti.

8. Voi siete testimoni del manifestarsi di un processo la cui estensione, velocità ed impatto senza precedenti stanno scuotendo il vostro mondo per rimodellarlo in un posto dove regnano l’amore, la pace, la lealtà, l’abbondanza per tutti e la collaborazione rispettosa. Coloro che hanno la responsabilità di indicare la via si ergono contro nemici ostinati che usano tutto il loro potere per contrastare gli sforzi per le riforme. I leader illuminati possono inciampare, ma si rialzeranno immediatamente e riacquisteranno la spinta perché la loro saggezza non s’indebolirà mai né vacillerà la loro determinazione. E coloro che si oppongono falliranno.

9. Vediamo adesso di parlare di un argomento di interesse globale. In questo momento nel campo del potenziale della Terra, l’energia della protesta per le vaccinazioni obbligatorie per l’influenza suina, o H1N1, com’è stata rinominata, sta superando l’energia di coloro che sono dietro questo piano. E’ stata la paura nella coscienza di massa ad alimentare l’intenzione degli oscuri a rimettere questa al centro della scena, e poiché quella paura si è leggermente ridotta – nonostante la rinascita delle allarmanti fandonie dei mezzi d’informazione – allo stesso modo si è ridotta la probabilità che qualcuno venga obbligato alle vaccinazioni. Tuttavia questa svolta positiva può essere invertita se la paura aumenta, e quella possibilità sta tenendo vive le speranze degli Illuminati di poter portare a termine questo.

10. NON soccombere alla paura in questa situazione – o qualunque altra che sia di intento oscuro! – fa parte della vostra protezione personale. L’altra parte che è pertinente alle vaccinazioni obbligatorie è quello di cui abbiamo parlato prima – la tecnologia della nostra famiglia universale viene usata per neutralizzare tutti gli ingredienti pericolosi nei vaccini. Ma il loro aiuto non è in nessun modo limitato a questo! Invece di indicarvi gli altri mezzi con i quali la vostra fratellanza spaziale sta aiutando la Terra e voi, ho chiesto a mia madre di copiare alcuni estratti da precedenti presentazioni date dai loro rappresentanti affinché veniate a conoscenza, in questo modo, della loro assistenza attraverso le loro stesse parole.

******************************

11. Icarus: Icarus, come molti altri nomi nella vostra mitologia, discese dal fatto. L’Icaro mitologico è così chiamato per via delle sue ali dorate di cera, un’ispirazione simbolica proveniente dalla nostra flotta spaziale. Noi possediamo una bella flotta grazie ad una intelligenza molto evoluta e tecnologia superiore che deriva dall’uso più completo di tutto il nostro cervello rispetto alla vostra attuale civiltà. Questo non viene detto per egotismo, Signora Suzy, ma soltanto perché è un dato di fatto. La nostra energia per il combustibile, per l’illuminazione - per tutte le necessità – viene direttamente dalle fonti fornite da Dio.

******************************

Vi stiamo inviando la nostra immagine. Come vedete, non siamo umanoidi in apparenza, ma soltanto nel nostro habitat naturale noi appariamo alti, longilinei, argentei e molto molto esili, con grandi occhi e lunghe dita agili. Non c’importa molto del “ragno” del vostro pensiero, ma è il nostro paragone e così lo accettiamo.

Possiamo incarnarci per apparire esattamente in qualunque forma immaginiamo o desideriamo imitare, compresa la vostra. E' così che molti di noi  sono già in mezzo a voi e voi non ne siete minimamente consapevoli! Stiamo collaborando alla purificazione occupando posizioni influenti così possiamo fare la differenza nelle decisioni che influenzano l’ambiente, l’inquinamento e le industrie, ed in altri modi che possano ridurre la negatività sulla Terra e ridurre di conseguenza la distruzione della terraferma e dei mari.

Facciamo parte di una forza con una copertura umana terrestre, che non può dichiarare apertamente la sua presenza o il suo scopo, che è la salvezza stessa del vostro pianeta! Vorremmo essere conosciuti come siamo naturalmente e senza più nasconderci tra voi. Tuttavia, non è ancora tempo secondo i nostri messaggi direttamente da Dio, che controlla tutte le principali decisioni in questo universo ed ha la Sua personale tabella oraria per i massimi benefici di tutte le persone coinvolte.

Siamo desiderosi di aiutarvi in tutti i modi e non prevaricare alcun aspetto del vostro auto-governo che sia conforme alle leggi di Dio e dell’universo. Onoreremo tutte le regole auto-imposte e le decisioni a meno che esse non siano rivolte – e così tante lo sono – all’auto distruzione o alla distruzione planetaria. In tal caso abbiamo il potere di opporci tecnologicamente a quelle forze, per prevenire quello che sarebbe così traumaticamente distruttivo per il pianeta e per le vite.

******************************

12. Lazarus: Grazie alla nostra capacità e disponibilità ad aiutare la Terra a liberarsi dalla negatività, il Concilio ci ha chiesto di fornirvi al riguardo informazioni per il libro. Siamo fratelli in spirito, noi e voi, e perciò collaboratori naturali al servizio di Dio. Siamo tra i milioni della vostra famiglia universale le cui astronavi da oltre 50 anni circondano il vostro pianeta in “servizio attivo”, liberando la Terra dalla negatività che ha quasi ucciso il suo corpo planetario.

S: Come eliminate la negatività?

Lazarus: Combiniamo la nostra energia con quella di altre entità che vogliono a loro volta preservare la vita della Terra. Siamo venuti in massa per soffiare la nostra energia nei suoi polmoni, che sono l’aria, l’atmosfera e per ritirare molti degli inquinanti che la stavano uccidendo.

Non siamo guerrieri, siamo più menti d’ingegno. La nostra energia ha contribuito a stabilizzare il pianeta e a mantenerlo saldamente nella sua orbita attraverso quelle aree dove altri corpi celesti potevano seriamente influenzarne la stabilità orbitante. Noi imbrigliamo, o livelliamo, gli effetti di quelli che chiamate “disastri naturali” per prevenire l’estesa distruzione che altrimenti si verificherebbe. Ritiriamo la forza dall’energia che ribolle sotto la superficie, che produrrebbe eruzioni vulcaniche di tale potenza che farebbero esplodere intere montagne e distruggerebbero le città circostanti. Stabilizziamo le linee difettose così che i terremoti siano meno gravi – essi rilasciano comunque energia ma non distruggono le vaste aree che potrebbero distruggere senza la nostra interferenza di moderazione.

Calmiamo i mari e moderiamo le forze del vento in modo che non abbiate l’estensione di uragani, cicloni e tornado e zone costiere allagate che avreste se non facessimo questo. Alteriamo il corso dei frammenti celesti sulla traiettoria della Terra. Manteniamo un ritmo richiesto per tutte le vostre forze vitali. Sono chiari questi esempi riguardanti la nostra partecipazione alla purificazione?

******************************

Voglio assicurarvi che con tutta la luce che viene inviata, l’amata Terra ha riacquistato molta della sua forza originaria. Ma la stiamo ancora irradiando con la nostra energia unitamente alla nostra tecnologia per mantenere la sua stabilità poiché non tutto il lavoro per liberarla dalla negatività è finito, e noi non ridurremo la nostra attenzione al riguardo finché essa non sarà completamente nelle vibrazioni della quarta densità e continuerà il suo viaggio verso la quinta. Allora noi tutti grideremo Hallelujah! – il nostro lavoro sulla Terra sarà concluso e ritorneremo alla nostra patria e alle nostre famiglie.

******************************

13: Prometeus: Noi siamo tra questi esseri di luce e siamo gli antenati di alcuni dei vostri sé umani. Proveniamo da un sistema planetario in una costellazione chiamata Orione. Non vi è alcun aspetto individuale della nostra civiltà, ma vi è una perfetta armonia nel movimento ritmico nella nostra continua ricerca verso la luce. Ci siamo evoluti nell’inutilità dei corpi fisici, ed i nostri progressi in intelligenza e conoscenza della verità spirituale ci hanno permesso di materializzarci in formazioni sottilmente stratificate che rappresentano l’essenza dell'anima cumulativa e le menti di miliardi di anime.

******************************

Per favore, ricordate che soltanto alcuni come voi, che vi aspettate aiutanti da altri mondi, vedranno qualcosa di diverso nelle frequenti formazioni di nubi con configurazioni insolite. Le nubi saranno del tipo cirrostrati, con “puff” dove è richiesto un vortice energetico per ridurre l’intensità dell’inquinamento da sostanze chimiche ed altre tossine nel vostro suolo, acqua ed atmosfera.

******************************

14. Agnes: Aiuteremo in modi individuali piuttosto che collettivi. Cioè, il nostro obiettivo riguarda le anime come individui, non la popolazione della Terra nella sua totalità. Altre entità già presenti collaboreranno alla stabilità dell’orbita e all’ infusione di ulteriore energia nell’atmosfera per livellare verso l’alto le memorie cellulari. Noi non siamo necessari per questo. Sebbene, se necessario, noi siamo in testa a quelle linee di assistenza con la nostra infusione d’amore come deterrente ai massicci cambiamenti della Terra nella natura di distruzione dei nostri fratelli.

Il nostro scopo è di riunire quelle anime che provengono dai nostri inizi. Tutte le anime qui sono preziose agli occhi di Dio, così non denigriamo un’anima per innalzarne un’altra arbitrariamente. E’ come se una famiglia sulla Terra invitasse cugini e zii e zie in modo da riunirsi tutti sotto il tetto dei nonni. E’ una selezione naturale, e voi non pensate che sia necessario invitare tutti coloro che si trovano a transitare nella strada adiacente, vero? Così è con la nostra missione e il nostro proposito. Di Dio, sì, sempre ed in ogni modo.

Ci avvicineremo non nella nostra forma, in quanto le parti raramente sono felici di vedere un estraneo in cucina. Primo, siamo già con voi. Secondo, alcuni di voi ci hanno visto in radianza, riconosciuti in un’energia che è calda ed avvolgente. Il riconoscimento non è come quello di un fratello o una sorella, ma come un senso di meraviglia e di dolcezza dell’esperienza. Profondamente, sì, questo è davvero da fratello a fratello, ma a livello superficiale, dove voi pensate per gran parte del tempo, c’è soltanto stupore per le sensazioni che giungono con sempre maggior riconoscimento e frequenza.

E che cosa otteniamo in questo modo? Il sentiero di riunione. Mano nella mano a livello profondo noi camminiamo con voi verso la luce. Questo è verso le congiunzioni che riconoscerete a livello d’anima, un senso di familiarità inspiegabile e, più tardi con la memoria conscia questo sarà ben accolto, per quanto sorprendente. Sarà un “Ahh!” dalla vostra anima.

******************************

15. Menta: Noi siamo più potenti di molti altri che già stanno collaborando al massimo della loro intensità, ma la loro lunghezza d’onda è inferiore alla nostra, così ci siamo offerti volontariamente per una duplice missione. Infondiamo la nostra energia e sosteniamo anche la luce da quelle altre fonti una volta che essa si trova nell’atmosfera della Terra. Questo è essenziale così che i vostri corpi possano assorbire i raggi a livello cellulare e adattarsi alle frequenze più elevate in cui la Terra entrerà. Questo vi darà la possibilità di sopravvivere fisicamente durante il processo di ascensione che alcuni chiamano “cambiamento” ed altri "pulizia".

******************************

16. Grazie, Mamma. Molti altri interlocutori altamente evoluti hanno parlato del coinvolgimento delle loro civiltà nel viaggio di ascensione della Terra ed hanno dato saggi consigli per navigare con successo attraverso i tempi pericolosi – lo stesso hanno offerto le nostre informazioni in numerosi messaggi [Le presentazioni complete sono tratte dall’edizione revisionata di “Rivelazioni per una Nuova Era”. Altre presentazioni ugualmente affascinanti sono tratte da “Illuminazioni per una Nuova Era” e “Voci dall’Universo” - ndt non pubblicati in Italia].

17. Fino a quando le responsabilità familiari di mia madre non diminuiranno ed ella avrà tempo di leggere le email e preparare un elenco di domande, i miei messaggi saranno sporadici e brevi. Ma come abbiamo spesso insistito: per favore non dipendete dalle fonti esterne per le risposte . Sempre la vostra fonte più affidabile è rappresentata dai messaggi della vostra anima!

18. Con l’infinito ed eterno potere dell’amore incondizionato e la luce Cristica, noi siamo con voi, ognuno di voi, lungo tutto il vostro percorso spirituale.

Amore e Pace

Matthew e Suzy Ward

Nota da Suzy: Io e Bob siamo molto grati per le vostre preghiere per la sua guarigione – grazie! Dopo un mese in ospedale, egli è stato trasferito in un centro di riabilitazione e prestò verrà a casa per continuare la convalescenza.

Ho avuto pochissimo tempo per il computer da quando Bob si è ammalato in maggio e l’arretrato nella mia casella di posta era enorme allora. Vorrei avere tempo per mettermi alla pari, ma la realtà è che non sarò in grado di leggere e rispondere alle molte email che ho ricevuto l'anno scorso.

www.matthewbooks.com

Per scrivere a Suzanne Ward:  suzy@matthewbooks.com

Grazie per il vostro aiuto nel diffondere la Luce!

http://www.lightworker.it/matthew_voices_from_the_Universe.html

Terremoti: Indonesia scossa 6. 8

2009-08-28 09:04

Terremoti: Indonesia scossa 6. 8

Scossa magnitudo 6. 2 nel Nord Ovest della Cina

(ANSA) - GIACARTA, 28 AGO - Un forte sisma di magnitudo 6.8 Richter ha scosso questa mattina l'isola indonesiana di Sulawesi (l'ex colonia portoghese Celebes). Lo rende noto L'Agenzia indonesiana di geofisica. Al momento non risultano danni o feriti. E intanto un altro terremoto di magnitudo 6.2 Richter e' stata registrata dallo United States Geological Survey (Usgs) nella provincia del Qinghai, nel nordovest della Cina. Al momento non risultano danni o feriti.

http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/topnews/news/2009-08-28_128385060.html

Terremoti: Indonesia scossa 6. 8

 

2009-08-28 09:04

Terremoti: Indonesia scossa 6. 8

Scossa magnitudo 6. 2 nel Nord Ovest della Cina

(ANSA) - GIACARTA, 28 AGO - Un forte sisma di magnitudo 6.8 Richter ha scosso questa mattina l'isola indonesiana di Sulawesi (l'ex colonia portoghese Celebes). Lo rende noto L'Agenzia indonesiana di geofisica. Al momento non risultano danni o feriti. E intanto un altro terremoto di magnitudo 6.2 Richter e' stata registrata dallo United States Geological Survey (Usgs) nella provincia del Qinghai, nel nordovest della Cina. Al momento non risultano danni o feriti.

http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/topnews/news/2009-08-28_128385060.html

Come realizzarsi (1/9)

giovedì 27 agosto 2009

UFO, nuovo avvistamento sul Lago di Garda

 

UFO, nuovo avvistamento sul Lago di Garda

Prima l’allarme Ufo a Camacici, poi nel basso lago: la sfera giallo-arancione è stata avvistata il 13 e il 15 agosto. L’hanno vista quaranta persone che l’hanno anche ripresa con la telecamera: «All’improvviso è sparita»

Pubblicato il 27 agosto 2009 | Invia ad un amico

Sul quotidiano l’Arena, è apparso oggi un articolo che parla dell’ennesimo avvistamento UFO avvenuto sulle acque del Lago di Garda in località Lazise.

L’articolo, a firma di Giuditta Bolognesi, conferma così l’alto numero di avvistamenti che si registrano ormai numerosi nell’area del basso lago.

Questo il testo dell’articolo, tratto dall’edizione online del giornale:

Lazise. Gli «Ufo» concedono il bis. Dopo l’avvistamento di Camacici è toccato ai cieli di Lazise ospitare il transito di una sfera luminosa giallo-arancione, silenziosa, che dopo aver compiuto una sorta di semicerchio sull’area del basso Garda si è allontanata verso Sirmione per scomparire all’improvviso.
Una scena che, quasi seguisse un copione, si è ripetuta due volte a distanza di pochi giorni, il 13 e il 15 agosto, con le stesse modalità e alla stessa ora. E a Ferragosto ad assistere all’incredibile spettacolo sono state una quarantina di persone: i proprietari degli appartamenti del residence «Olivi 3», in località Barum a Lazise. Tra loro anche Artuto Lovato, che con la telecamera ha filmato l’inconsueto spettacolo. Sulla pellicola sono così finite le immagini di quella che sembra una sfera luminosa, una sorta di luna, che però, a differenza di un qualunque pianeta, si è mossa rapidamente nel cielo stellato prima di scomparire in un baleno. «La prima volta che la sfera è comparsa stavo cenando fuori con mia moglie», racconta Antonio Masciantonio, un altro testimone. «Ho chiamato i vicini e per un po’ abbiamo osservato questo oggetto e il suo movimento. La sera del 15, invece, eravamo tutti qui fuori per la cena di ferragosto.
È fin troppo facile ironizzare sulla coincidenza tra un momento di festa culinaria, e relative bevute, e l’avvistamento di questo oggetto. Ma le immagini registrate sono sotto gli occhi di tutti». «In effetti è così», gli fa eco Claudio Vesentini. «Lungi da noi l’idea di parlare di Ufo o non Ufo, ma in tutta la mia vita non ho mai visto niente di simile. Così quando abbiamo letto quanto è accaduto a Camacici ci è sembrato giusto rendere pubblico quello che ci è successo. Anche perché il filmato potrebbe interessare qualche autorità o scienziato». Lovato spiega il tragitto dell’oggetto luminoso. «È comparso nel cielo sopra Gardaland, che da qui si vede bene anche se è distante qualche chilometro. Poi si è mosso verso di noi fino ad essere quasi sulle nostre teste. Rimaneva fermo per qualche attimo e poi si spostava a destra e a sinistra sino a dirigersi verso Sirmione per poi sparire all’improvviso, come se qualcuno avesse spento l’interruttore di quella luce». «Era giallo-arancione», riprende Masciantonio, «e la luminosità andava e veniva. Tutte e due le volte il fenomeno si è ripetuto in modo identico e a ferragosto siamo stati in tanti ad assistervi. Persone di tutte le età, di diversa nazionalità. Tutti abbiamo provato le stesse emozioni: non dico spavento, ma stupore e grande sorpresa e tra di noi ne parliamo continuamente perché siamo sicuri che si è trattato di qualcosa di particolare. Sarebbe bello capire di cosa si tratta».

Fonte: http://www.larena.it

http://www.ivanceci.it/2009/08/27/ufo-nuovo-avvistamento-sul-lago-di-garda/

LA COSTOLA DI ADAMO un errore di traduzione che ha fatto passare la Bibbia per una favola.

La verità sul fenomeno UFO ed extraterrestri sta per essere gradualmente svelata?

La verità sul fenomeno UFO ed extraterrestri sta per essere gradualmente svelata?

Maggio 2009 Un certo congresso

Qualche giorno fa mi è stato trasmesso un testo: si tratta di un articolo che mi è parso talmente interessante che, piuttosto di condividere con voi le mie personali riflessioni su questo o quell’altro argomento, ho preferito mettervelo a disposizione su questa pagina... Ahimé, non so chi l’abbia scritto, e sono quindi dispiaciuto di non poterne citare il nome. Tuttavia non ho motivo di dubitare della sua autenticità, in quanto il suo contenuto si accorda benissimo con le informazioni che io stesso ho l’occasione di captare nei miei incontri e nelle mie esperienze. Quindi ve lo propongo tale e quale, senza commentarlo, perché non ce n’è davvero alcun bisogno...

Daniel Meurois-Givaudan

«Il 17-18-19 aprile si è tenuta a Washington un’importantissima conferenza sull’esopolitica, cioè la controversa questione degli UFO (oggetti volanti non identificati) e degli extraterresti e il suo rapporto con la politica. Organizzata dal Paradigm Research Group, la “X-Conference 2009” aveva lo scopo di informare il pubblico sull’esopolitica e di incoraggiare il governo statunitense a togliere l’embargo che vige sull’argomento da almeno 62 anni, successivamente al noto schianto di un UFO avvenuto nel 1947 a Roswell, nel Nuovo Messico. Il governo degli Stati Uniti sta forse per svelare documenti segreti sugli extraterrestri? Dopo che numerosi Paesi – Francia, Gran Bretagna, Canada, Messico, Brasile, e Danimarca – hanno recentemente deciso di rendere pubblici i loro dossier sull’argomento, la pressione sull’amministrazione Obama è enorme. Media statunitensi come CNN, Fox News, Washington Post, e quelli di altri Paesi come il Giappone, erano presenti alla conferenza stampa tenuta il 21 aprile al National Press Club di Washington dopo la “X-Conference 2009”. Perché questi grandi media si sono scomodati a intervenire quando la stampa statunitense spesso esita a parlare di simili avvenimenti? Perché in questa conferenza sono stati annunciati fatti nuovi che potrebbero incoraggiare il governo Obama a richiedere che i documenti sugli extraterrestri vengano resi pubblici. E siccome gli Stati Uniti sono di gran lunga il Paese più coinvolto in questo campo, la decisione sarebbe di importanza capitale per la nostra comprensione del fenomeno extraterrestri e di tutto ciò che vi è connesso.
Ma che cos’è successo nei tre giorni della conferenza? Prima di tutto, una serie di fatti irrefutabili e misurabili sono stati presentati da testimoni assolutamente blindati. Il più noto è il Dr. Edgard Mitchell, il sesto astronauta ad aver camminato sulla Luna in occasione della missione Apollo 14. Mitchell ha riportato le testimonianza di persone presenti al disastro dell’UFO a Roswell nel 1947. Siccome Roswell è la sua città natale, Mitchell ebbe l’occasione di incontrare diverse persone coinvolte nell’incidente: l’astronauta si dice persuaso non solo della veridicità del fenomeno UFO, ma dell’importanza di togliere il segreto su queste informazioni.
Un altro partecipante alla conferenza, Joseph Montaldo, è il fondatore dell’ICAR, la Comunità Internazionale per la Ricerca Extraterrestre, che ora ha sede in 11 Paesi e si concentra sul fenomeno dei rapimenti da parte di extraterrestri. L’ICAR ha studiato 12.800 casi di rapimento. Secondo queste ricerche, il 2% della popolazione degli Stati Uniti sarebbe stata rapita e studiata dagli extraterrestri. Una giornalista giapponese si è stupita di come si possa mantenere segreto un simile numero di rapimenti. Sembra che la tecnologia utilizzata dagli extraterrestri permetta di riportare indietro la persona rapita facendola tornare indietro nel tempo alla fine dell’esperienza. In questo modo, l’assenza della persona passa quasi sempre inosservata. In più, modificando la memoria dei soggetti, questi ultimi dimenticano la maggioranza dei fatti. Ciò che rimane dell’esperienza può passare per un brutto sogno, benché il 67% dei rapimenti avvenga di giorno. M. Montaldo ha sottolineato il fatto che una buona parte di questi rapimenti non sono di origine extraterrestre ma sono effettuati da umani, che lavorerebbero per una potenza militare privata che sembra cerchi di capire perché gli extraterrestri facciano questi rapimenti. Questi militari rapiscono dunque la gente che ha già sperimentato rapimenti da parte di extraterrestri per interrogarla, studiarla e seguirla. Siccome le loro procedure sono molto diverse e più invasive di quelle degli extraterrestri, causano più sofferenze fisiche e psicologiche. M. Montaldo e la sua famiglia hanno vissuto in prima persona i due tipi di rapimento. Le ricerche dell’ICAR proverebbero che le persone rapite dagli extraterrestri vengono poi seguite per tutta la vita, grazie a impianti e a rapimenti ripetuti, e che questo genere di sorveglianza prosegue sui loro figli e nipoti.
Se non ci fosse una prova irrefutabile della presenza di impianti a livello fisico, il fenomeno dei rapimenti extraterrestri sarebbe difficile da provare. Per questo motivo le ricerche del dott. Roger Leir, chirurgo e leader mondiale in questo campo, sono così importanti. Leir è riuscito a estrarre e a conservare 12 impianti di questo genere, che in seguito sono stati studiati da numerosi specialisti grazie a mezzi tecnici molto avanzati: è stato provato che sono composti da diversi elementi presenti unicamente nei meteoriti e mai rinvenuti prima di allora in un corpo umano. Vi si sono rilevati elementi la cui percentuale di isotopi non era mai stata misurata né sulla Terra né altrove nel nostro sistema solare. Sono stati scoperti dei nanotubuli di carbonio simili a quelli che gli umani iniziano a fabbricare solo ora, ciò che implica la presenza di prodotti creati artificialmente. In più, questi impianti emettono frequenze vibrazionali tipiche dello spazio più profondo (deep space frequencies) fatte per viaggiare verso luoghi molto lontani. Questi molteplici risultati hanno provato fuori da ogni dubbio che certi umani hanno avuto rapporti diretti con entità che non provengono dal nostro sistema solare.
Tra gli altri relatori, menzioniamo Colin Andrews, che studia gli agroglifi (crop circles, i cerchi nel grano) da decenni. La maggioranza degli agroglifi sono ora fatti da umani, ma quelli veri causano anomalie nel campo magnetico terrestre tali da disturbare gli apparecchi elettronici. Alcuni di questi sono disegnati a partire da piante la cui clorofilla è misteriosamente scomparsa. Altri hanno influenzato la crescita delle piante in maniera completamente anormale. La conclusione? Un buon numero di agroglifi sono probabilmente fabbricati dai nostri visitatori extraterrestri.
Richard Doylan ha stabilito un’evidente relazione tra le mutilazioni del bestiame e i visitatori extraterrestri. Ha anche spiegato il fenomeno di rielaborazione di veicoli extraterrestri, cosa che permette di credere che molti degli UFO che vediamo ora siano di origine terrestre perché gli umani sono riusciti a imitare questa tecnologia a partire da UFO schiantatisi per un incidente o abbattuti dai militari. Inoltre, tra umani ed extraterrestri hanno probabilmente avuto luogo degli scambi commerciali, il che ha permesso ai primi di ottenere informazioni precise sui sistemi di propulsione, i tipi di energia, i materiali e i sistemi di controllo utilizzati dai nostri visitatori.
Scambi di questo genere sono probabilmente iniziati a partire dal 1954, dopo il primo di una serie di molti incontri tra Eisenhower e alcuni visitatori extraterrestri. Uno di questi incontri è stato confermato da un ex militare in pensione, Bill Kirkland, che ha raccontato ciò di cui è stato testimone alla base militare Holloman, il 10 febbraio 1955, quando una persona è scesa dall’aereo presidenziale per introdursi in un disco volante parcheggiato proprio lì a fianco, mentre un altro disco sorvolava il sito. La persona è rimasta 45 minuti a bordo dell’UFO prima di risalire sull’aereo. Il relatore Art Campbell ha poi dichiarato che la tecnologia ottenuta grazie alla probabile intesa tra l’esercito USA e gli extraterrestri aveva permesso all’esercito di fare un improvviso balzo tecnologico di 150 anni nel campo dell’informatica. Rispondendo a domande del pubblico, molti ricercatori hanno confessato di credere che in cambio di questa informazione il governo degli Stati Uniti avrebbe verosimilmente accettato un trattato di non intervento sui rapimenti, il che spiegherebbe il perché la maggioranza di questi avvenga negli USA. Il ricercatore Michael Salla ci ha confermato che, da decenni, i presidenti degli Stati Uniti e altre persone che occupano importanti cariche di potere non hanno accesso ai documenti sugli extraterrestri. Dal 1969, il controllo di queste informazioni è nelle mani di compagnie private come la Boeing e la Lockheed Martin. La ricerca in questo campo è finanziata da un budget segreto paragovernativo e privato (black budget), finanziato con metodi illeciti, tra cui il commercio internazionale di droga.
Nick Pope, specialista di esopolitica nel Regno Unito, ha spiegato le procedure di divulgazione utilizzate nel suo paese. Major Milton Torres, un ex pilota americano che nel 1957 era di stanza in Inghilterra, ci ha poi raccontato la sua avventura. In quel periodo gli era stato chiesto di abbattere un aereo nemico e si era poi trovato davanti a un UFO più grande di una portaerei, che viaggiava a una velocità dieci volte quella del suono facendo acrobazie tecnicamente impossibili. M. Torres ha poi confermato la successiva visita di un “uomo vestito di nero” che l’ha minacciato di fargli perdere il posto se avesse parlato della sua avventura. La divulgazione dei dossier extraterrestri nel Regno Unito gli ha poi permesso di parlare pubblicamente di quell’avvenimento alla X-Conference 2009, cosa che ha fatto con moltissima emozione spiegando come gli fosse stato difficile vivere nel segreto per tutti quegli anni. Victor Viggiani di Toronto ha condiviso con noi l’esperienza di divulgazione del governo canadese e ha confermato la disponibilità di 9500 dossier sull’argomento sul sito www.collectionscanada.gc.ca/databases/ufo. Ha tuttavia spiegato che in tutti i Paesi che ora aprono i loro dossier, questi vengono preventivamente “ripuliti” e “ridotti al minimo”.
Ma che cosa è saltato fuori da questa conferenza? Fatti irrefutabili come quelli collegati agli impianti extraterrestri sono stati presentati al pubblico. Personalità assai credibili hanno portato le loro testimonianze, ricercatori che studiano il fenomeno degli UFO e degli extraterrestri in tutti i loro aspetti ci hanno messo al corrente delle loro conclusioni più evidenti. Non c’è dubbio, riceviamo delle visite, almeno da qualche centinaio d’anni. Edgard Mitchell ha annunciato che «la Terra farà ben presto parte della Comunità dei pianeti ». Alfred Lambremont Webre, il ricercatore canadese che ha inventato la parola “esopolitca”, che lui stesso definisce come la relazione tra la specie umana e altri esseri intelligenti e non umani, ha parlato di momenti futuri molto difficili a cui la specie umana dovrà ben presto fare fronte. Tra gli esempi, ha menzionato delle pandemie e la probabilità di una tempesta solare che potrebbe colpire tutti i sistemi elettrici del pianeta. La relatrice italiana Paola Harris ha insistito sul ruolo cruciale dei media, soprattutto la televisione e i film di Hollywood, che preparano lentamente la popolazione ad accettare la presenza extraterrestre.
Alcuni partecipanti hanno confessato di essere rimasti comunque un po’ insoddisfatti. Come si può spiegare, si chiedono, il fatto che dopo una reticenza durata oltre 60 anni, i governi inizino improvvisamente a spalancare le porte dei loro archivi, mentre prima facevano di tutto per mettere in ridicolo i testimoni, per minacciarli, licenziarli, internarli in manicomio e, a volte, ucciderli? Cosa significa questa inversione di rotta? Alcuni partecipanti alla X-Conference hanno parlato in privato del Blue Beam Project. Ora l’élite mondiale è in possesso di una tecnologia segreta molto avanzata, copiata dalle tecnologie extraterrestri. Si potrebbero usare UFO costruiti da umani per simulare un attacco extraterrestre e obbligare i diversi Stati ad allearsi nell’organizzazione delle Nazioni Unite per respingere l’avversario. La situazione potrebbe portare all’instaurazione del Nuovo Ordine Mondiale che da qualche anno viene annunciato da diversi leader come Bush padre e figlio, Kissinger, Sarkozy, Benedetto XVI e così via.
Da questa memorabile conferenza emerge un dato. Il tema degli extraterrestri è un mondo nascosto e pieno di disinformazione sapientemente orchestrata. La X-Conference 2009 non ha fatto altro che presentare la minuscola punta di un iceberg enorme. La pubblicazione di documenti epurati non potrà mai darci un quadro esatto del fenomeno, non può far altro che confermare che siamo davvero “visitati”, e ormai da molto tempo. Probabilmente non potrà dimostrare che i rapimenti sono una realtà, che sono assai numerosi e non sempre effettuati da extraterrestri; che gli UFO sono stati riprodotti qui sulla Terra e che ora sono più spesso di fabbricazione umana che extraterrestre; che gli “uomini vestiti di nero” esistono per davvero e che si preoccupano di rendere pubbliche solo certe informazioni e non altre. In conclusione, finché su questo argomento non sarà detto tutto, sarà saggio valutare ogni informazione cum grano salis, cioè con un minimo di prudenza. Non è tutto oro ciò che luccica, e non tutti gli UFO sono extraterrestri. Diciamolo!
Lo scopo dell’evoluzione umana è la sottomissione a un governo tecnologico mondiale, che sia di origine extraterrestre o umana? Non ne sono certa. Prima di comprendere le diverse specie e razze extraterrestri che visitano la Terra, forse è giunto tempo di occuparci della vera domanda: chi è l’essere umano?»
(traduzione di Renata Germanet)

fonte - http://www.meurois-givaudan.com/it/cronache.php

UFO NEL PASSATO E ALTRI MISTERI!!!

mercoledì 26 agosto 2009

UFO - Le Luci di Phoenix

CONTATTARE GLI EXTRATERRESTRI

CONTATTARE GLI EXTRATERRESTRI
«Camminate servendovi di ciò che vi è stato insegnato ed avrete la nostra assistenza e il nostro universale amore. La nostra metodologia vi sottopone a prove alle quali dover ubbidire, e il nostro programma è abituarvi a recepire il volere delle nostre intenzioni per guidarvi. Dai loro frutti li riconoscerete.

Tipi di sintonia:
- Istintiva - per captare il volere delle nostre intenzioni e guidarvi positivamente
- PES Solex (percezione extrasensoriale)
- Contatti personali
- Inconscia

Possiamo aiutarvi se lo volete, ma dovete seriamente e con fede predisporvi a ricevere la nostra assistenza, aiutarvi a risolvere le vostre difficoltà psicofisiche. Non possiamo intervenire se rimanete passivi, apatici, indifferenti, se non vi sintonizzate sul nostro piano e vi rifiutate di edificare i presupposti per attirare su di voi le nostre facoltà, per mutare le distonie che vi rendono difficile l’esistenza. Non potrete mai aspirare al bene se non rinunciate alla forza che gli si oppone. Ciò che chiedete deve essere corroborato dalla volontà di volerlo. I nostri precisi disegni sono in perfetta sintonia con le profezie dell’essere Padronimico del vostro sistema solare: "Cristo". Non siamo in mezzo a voi per giocare ad entrare ed uscire dai labirinti che costruite con i vostri concetti blasfemi».
Quest’uomo terrestre, che calca un suolo che neanche rispetta, un paradiso che non si merita, è al limite del baratro della propria sopravvivenza, ed ancora presume l’arrogante imposizione di interessi egoistici che con manovre politiche crede di poter portare a suo buon fine. Quali? Eppure ogni giorno si guarda allo specchio senza provare vergogna e disgusto, ogni giorno cammina sotto la luce di un Sole da cui riceve la vita, senza ringraziarlo e beve il latte e l’acqua e si nutre di una terra senza donarle la carezza riconoscente che si merita, anzi la sta devastando in ogni equilibrio naturale ed è il seno della Vita! Tutto per essersi arroccati su filosofie di politica qualunquista, e questa è la mente insana che noi dovremmo radere a zero, per sperare di essere ancora pronti a ricominciare, per varcare le soglie del nostro buio ed entrare nella conoscenza pura, per amore del prossimo universale, luce di armonia, ma con la pace salda nel cuore dell’anima, per proiettare come dardi di speranza una nuova nostra generazione rivolta al futuro del Vero uomo che giace sopito in ognuno di noi.
«La nostra metodologia operativa, per farci comprendere da voi, fratelli terrestri, è semplice e facilmente recepibile, se tenete in seria considerazione che non nutriamo i vostri difetti né alimentiamo le vostre debolezze. Abbiamo dei compiti ben precisi da espletare e questi compiti mirano principalmente a farvi comprendere che la vostra miseria spirituale, morale, sociale ed economica porterà questa generazione verso un processo catastrofico, con conseguenze autodistruttive inimmaginabili. La vostra scienza e le vostre religioni, nulla o poco fanno per arginare questo processo e la situazione è divenuta critica. Molti credono che siamo sulla Terra per curiosare o per dispensare favoritismi e quant’altro possa rendere passivamente comoda la vita di pochi a detrimento dei più. Credono anche che abbiamo tempo da perdere inutilmente, sensibilizzando questa o quella persona per fini prettamente speculativi, o peggio ancora, per ereditare dei diritti di privilegio. Costoro si sbagliano! Abbiamo programmati che sanno benissimo il perché siamo sul vostro pianeta, e se molti non lo sapessero ancora, la loro opera non è facile né è adulterata da sentimenti egoistici e tanto meno speculativi. Sanno quello che devono fare e lo fanno con acceso amore altruistico. Sanno soprattutto, che l’opera del Genio Solare Cristo non si è ancora compiuta e sono coscienti di essere quelli che realmente sono. Dai loro frutti conoscerete chi sono. Sono pochi, ma sono stati conservati bene da chi ha il potere di farlo. A costoro diamo la nostra fraterna, universale assistenza spirituale perché sono nel mondo, ma non del mondo. Per chi ancora non lo sapesse, siamo in mezzo a voi ed osserviamo: notiamo le incapacità delle vostre scienze politiche, economiche e scientifiche. Osserviamo, senza alcuna meraviglia (perché conosciamo benissimo l’inquinamento mentale che vi attanaglia sempre piú), le note e le segrete attività che spingono i popoli del vostro pianeta a scagliarsi gli uni contro gli altri per difendere l’uno o l’altro padrone, interesse o potere economico. Osserviamo anche, tutte quelle altre attività conosciute e sconosciute che impegnano risorse immense per fini bellici o per illeciti commerci distruttivi e mortali. Potremmo fare un lunghissimo elenco, ma lo crediamo inutile, perché siamo anche a conoscenza che la passività di gran parte dei popoli, rimarrebbe quella che è: complicità, "consenso". Certamente, non ci limitiamo alla sola osservazione e non crediamo giunto il momento di un nostro più solido intervento. Stiamo lavorando con una metodologia che non conoscete, ma che darà, sicuramente, i suoi frutti. La vostra situazione è grave, ve lo abbiamo detto. Il nostro aiuto si rivelerà nel tempo piú opportuno, quando tutti sarete con le mani nel sacco.
Le nostre manifestazioni mirano, come piú volte vi abbiamo detto, a sensibilizzarvi affinché possiate comprendere che siamo una realtà e non una fantasia. È vero che la nostra evoluzione non è come la vostra, né la vostra scienza può competere con la nostra scienza, ma ciò non esclude che stiamo operando sul vostro pianeta con il preciso compito di arginare la vostra folle corsa verso l’autodistruzione del genere umano e delle conseguenze che esso potrebbe comportare nella stabilità del sistema solare. Vi ripetiamo ancora, che non nutriamo mire di conquista né ci proponiamo di imporvi il nostro credo e i nostri valori morali, spirituali, sociali e scientifici. Sappiamo benissimo quanto difficile sia per voi accettare valori di alti concetti di natura cosmica. Sappiamo ancora che sulla Terra, alcuni hanno recepito la nostra verità e il movente che ci ha spinti a questa dura missione. Sono pochi, ma abbastanza preparati per potersi avvicinare alla nostra somiglianza. È logico e giusto che su questi indirizziamo le nostre particolari attenzioni, perché hanno capito chi siamo, perché siamo sulla Terra, e il messaggio che portiamo.
Nell’immediato futuro, molti dovranno necessariamente ricredersi, giustificando, apprezzando e lodando tutti coloro che, per particolari virtù hanno avuto il coraggio di rivelare, di annunciare e di testimoniare quanto hanno visto e udito, sopportando lo scherno e la derisione di quanti sono stati ciechi e sordi, e come Giona, increduli e duri di collo.
Vi rammemoriamo: le nostre attività manifestative e sensibilizzative non hanno lo scopo di rendervi cerebralmente emotivi di entusiasmi e di razionale convinzione sulla nostra reale presenza nella vostra dimensione, ma principalmente per sviluppare ed ampliare i concetti che, nelle varie dimensioni materiali, astrali e spirituali, collaborano armonicamente nell’infinito edificio macrocosmico. Vi ricordiamo: la nostra missione sul vostro pianeta mira, principalmente, a stimolare superiori capacità psico-fisiche-spirituali e a predisporre tutti coloro che dimostrano buona volontà ad assimilare e praticare alcuni validi coordinamenti, atti ad istruire e sviluppare un legame sintonico con le superiori dimensioni e con le superiori leggi che governano la forza creante in tutte le sue manifestazioni. Non siamo sulla Terra per edificare spettacoli teatrali né per esibire le capacità della nostra alta scienza fisica, astrale e spirituale. Crediate o no, ciò non impedirà di portare a termine la nostra missione e di provocare il necessario mutamento degli attuali valori cosmodinamici che travagliano, negativamente, il vostro pianeta e, per conseguenza, il vostro sistema solare. Il potenziale negativo che si è accumulato attraverso le vostre nefaste e delittuose opere, ha provocato distonie seriamente pericolose nella stabilità del processo evolutivo dei dinamismi equilibranti degli Zigos (i quattro elementi fondamentali nello spirito della Terra, del Fuoco, dell’Aria e dell’Acqua). È inutile ripetere che questa vostra insensibilità vi procurerà gli inevitabili guai che sono in via di sviluppo su un piano estremamente ipercaotico. È altresì vero che è nostro preciso dovere preservare e tutelare tutti coloro che, risvegliati e coscienti dei valori superiori della universale fratellanza e delle leggi che la governano, non desiderano essere contagiati dal pernicioso morbo dell’involuzione che le negative vibrazioni propongono.
"Il contatto" con coloro che vengono sondati perché predisposti a comprendere la nostra logica e i nostri valori evolutivi, avviene principalmente su piani dimensionali ancora sconosciuti alla scienza terrestre. Il colloquio desiderato può avvenire anche a notevole distanza, essendo la luce la forza trainante di immagini pensiero. Vi è poi "l’onda cosmica" ancora cento volte più veloce della luce, forza motrice dei nostri mezzi e di quanto si volesse trasportare da un universo all’altro, da un sistema solare ad un altro sistema solare. La nostra scienza non si limita al governo delle dimensioni fisiche, ma si estende a quelle astrali da dove si attingono le cause primarie della creazione delle leggi inviolabili che istruiscono la reale natura del cosmo e del suo eterno divenire, la deità scaturisce dall’astrale e il fisico altro non è che un veicolo transitorio, un mezzo ideato e costruito dall’Intelligenza Astrale per fini ben precisi che con il tempo vi sarà dato conoscere.
Non imponiamo a nessuno di collaborare per arginare l’irreparabile sul vostro pianeta. Facciamo delle scelte usando criteri e conoscenze che non possiamo rendere noti, ma lasciamo indenne la libertà di realizzare o meno la nostra realtà. L’accettazione deve essere sincera e leale. Nelle scelte, teniamo in seria considerazione i valori spirituali e morali indispensabili per poter entrare in sintonia con noi, con le nostre frequenze. Abbiamo praticamente, la possibilità di relazionare con i vostri corpi pensiero e di decifrare le vostre emozioni fisiche e psichiche. Tali possibilità ci consentono di selezionare e di aiutare coloro che più si predispongono a realizzare gli alti valori spirituali, morali e sociali che fanno parte della nostra evoluzione. Noi, da tempo immemorabile, abbiamo accettato la redenzione e conosciamo la legge cosmica e gli "Elohim", Potenze Creanti, che serviamo e ubbidiamo. Per Loro volere operiamo sul vostro pianeta adombrato da funesti presagi. Molti di noi vivono in mezzo a voi anche se è difficile rendersi conto che non sono del mondo. Noi Li conosciamo benissimo e Li seguiamo con scrupolosa attenzione. A coloro che pensano di sbarrare il loro compito o di metterLi in difficoltà, consigliamo di non tentarci. Ad altri, che mirano a fare il doppio gioco mimetizzandosi da agnelli sapendo di essere lupi, diciamo state attenti! Possiamo facilmente individuarvi e mettervi in seria difficoltà al fine di dissuadervi dai malsani disegni. Le debolezze che tentano di agevolare le forze negative, le neutralizziamo con processi imprevedibili, ma con effetti determinanti. Pensiamo di essere stati chiari! Siete psichicamente infettivi. La rapidità con cui trasmettete le vostre vibrazioni, spesso negative, è praticamente incontrollabile. È veramente raccapricciante!
I sistemi che mettete in pratica non sono dissimili da quelli che, naturalmente, governano un branco di animali costretti a muoversi e ad agire in conformità alle direttive dei capi-branco, anche se questi sbagliano. Il contagio tra di voi è sistematicamente pilotato da chi ha tutto l’interesse di farvi mangiare quanto non dovreste, di farvi vestire in un modo invece che in un altro, di agire come più fa comodo ai poteri, di agitarvi quando dovreste rimanere calmi, di gridare, di dire sì quando si deve dire no e viceversa, di fare la guerra, di imparare ad essere violenti. Non siete liberi di pensare ed agire secondo coscienza. Il condizionamento psicologico che mettete in pratica è schiavizzante, deleterio, offensivo per l’Ego-Sum. Molti sono costretti ad imitare l’errore perché psichicamente infettato. Noi abbiamo preso le dovute precauzioni onde evitare contaminazioni del genere, ecco i validi motivi dei nostri accurati e scrupolosi sondaggi che pratichiamo prima di contattare un terrestre. Nell’ordine esecutivo abbiamo dei solerti, servizievoli robot, capaci di sostituirci in particolari servizi esplorativi. Essi sono programmati a reagire in caso di violenza. Il loro potere memorizzato è venti volte superiore al quoziente umano ed è nelle loro facoltà discernere e vagliare, istantaneamente, i corpi pensiero emanati da un qualsiasi essere intelligente. Possono, agevolmente e con assoluta sicurezza, pilotare mezzi di ricognizione, registrare immagini e discorsi nella dimensione in cui operano. Nulla possono fare senza un preciso ordine della nostra volontà. Agiscono, assecondando nel modo più assoluto il programma ricevuto. Il solo libero istinto è quello di reagire alla violenza. Quindi vi raccomandiamo, qualora veniste in contatto con questi robot, di non esercitare violenza limitandovi all’osservazione e ad emanare pensieri d’amore e di pace.
"Siamo astrali". Proveniamo da una dimensione completamente diversa da quella in cui voi, terrestri, svolgete le esperienze esistenziali ed evolutive della vostra reale identità eterna. Le nostre facoltà intellettive sono per voi inconcepibili ed i nostri abitacoli non sono strutturati da valori materiali, anche se è nelle nostre facoltà materializzare quanto è nell’Idea. Possiamo renderci visibili alle vostre facoltà visive solo quando lo riteniamo necessario e possiamo altresì essere disponibili al contatto extrasensoriale o fisico quando lo riteniamo opportuno e con persone che sono in possesso di determinate facoltà psico-fisiche-spirituali che possiamo facilmente sondare in ogni circostanza. La materializzazione della idea, della forma ed infine della sostanza visibile, palpabile, animata ed intelligente è l’arte più avanzata della nostra scienza astrale. La Luce, come vi abbiamo già detto, la manipoliamo così come voi manipolate l’argilla ed essendo questa l’artefice primaria dell’atomo creante ci consente di coordinare ogni tipo di struttura fisica e dinamica. Il vostro grave errore è quello di continuare a credere che l’intelligenza debba necessariamente servirsi di un abitacolo unico. Il vostro! È un vuoto di conoscenza che dovete colmare e noi siamo propensi ad aiutarvi affinché questo vuoto venga colmato. Nella vostra galassia esistono miliardi e miliardi di globi abitati e non necessariamente con strutture fisiche come quelle che voi possedete.
È anche vero che prima che la galassia si espandesse ed occupasse spazio, esseri intelligenti esistevano già miliardi di anni prima della nascita del vostro sistema solare: "Prima che voi foste, noi eravamo già"».

LE DIVERSE PROGRAMMAZIONI DEGLI OPERATORI
«Ricevono le direttive da canali diversi per diverse operosità.

Queste personalità che agiscono sul piano della psiche collettiva, sono pienamente coscienti di essere nel mondo, ma di non essere del mondo; sanno a che difficoltà vanno incontro e sanno pure di possedere i mezzi per superarle, essendo consapevoli di essere quelli che realmente sono e non quelli che molti credono che siano. Sono spesso in sintonia con i valori universali e rifiutano l’erudizione scolastica avendo coscienza di poter attingere il sapere dalle loro vite parallele e di convogliarlo, secondo le loro necessità, sul piano mentale della loro esistenza tridimensionale umana. Spesso sono in grado di dimostrare le loro reali capacità sul piano della loro specifica funzione, grazie agli automedonti che costantemente guidano il dinamismo che occorre loro per operare e dimostrare. Sul vostro pianeta abbiamo funzionari programmati coscienti e non coscienti e le loro attività, per quanto diverse siano, mirano a dimostrare le nostre possibilità di intervento sulla materia, sulla psiche e sull’astrale. Sanno di dover tollerare le blasfeme leggi della vostra società e le incapacità di tutti coloro che non sono in grado di comprendere la loro missione di giustizia di pace e di amore universale. Non temono la morte e tanto meno le persecuzioni morali e materiali. Sono semplici e liberi perché conoscono la verità».

[Foto 21k .jpg]
Eugenio Siragusa, contatato fin dal 1952, ha offerto tutta la propria vita per svolgere la missione affidatagli, sul piano della rivelazione extraterrestre di tipo messianico, divulga messaggi e studi, chiamato a conferenze in tutto il mondo

Le esperienze dei contattati possono essere accettate, messe in un angolo, o essere considerate con riservatezza di illusione, o trattate con scetticismo perché non dimostrabili, ma i contattati non pretendono di essere creduti, dimostrando piú saggezza che istruzione, il che li rende liberi dagli ostacoli della mentalità accademica. Non conoscendosi tra loro, dicono le stesse cose sulle astronavi e sugli insegnamenti universali e sanno quanto sia importante la missione affidatagli e di divulgare quanto gli viene fatto conoscere. Non profetizzano da "sé", ben vedendo che quanto scaturisce oggi dalle opere umane rende ognuno chiaroveggente sul nostro futuro. Una assimilazione graduale porta ad una accettazione inevitabile di concetti e verità rivoluzionari. Tutto il pianeta Umano è fermo dinanzi ad una sola scelta: Pace-Fratellanza-Amore.
«È la nostra saggezza a guidarli, non la vostra sapienza tipicamente umana, adombrata da vizi psicologici. Essi sono strumenti di natura umana in sintonia con la natura divina. Chi è in grado di replicare alla Intelligenza Cosmica? I vostri poteri esecutivi sul piano materiale in cui opera la vostra intelligenza, sono in opposizione al valore direttivo; vi rifiutate di sottomettervi alle supreme leggi di chi è in grado di governare le cose create con la virtù e la saggezza dell’Intelligenza Cosmica. Per questo è necessario il contattato, colui che accetta, con annessi e connessi, di eseguire coscientemente e incorruttibilmente il volere dell’Alto per fare quello che deve fare, dire quello che deve dire. I contattisti, mediatori tra l’umano e il divino, sono esistiti, esistono ed esisteranno sino a quando gli uomini non saranno divenuti Dèi e non faranno cose giuste, grandi e sagge come loro fanno. Il primo che proclama al mondo una verità nuova, viene sepolto dal ridicolo fino a quando i frutti della sua opera o rivelazione diventano realtà quotidiana. Gli occhi sono i mezzi fisici che trasmettono ai centri nervosi le immagini. Le orecchie sono i mezzi fisici che trasmettono suoni e vibrazioni ad altrettanti centri nervosi. Queste immagini e questi suoni vengono, a loro volta, memorizzati. Questo sistema (normale per la natura fisica dell’uomo) è da noi definito "visualizzazione, audizione e memorizzazione diretta". La visualizzazione, l’audizione e la memorizzazione indirette avvengono tramite l’immissione, nei centri di percezione del cervello, di immagini, suoni e colori quando il soggetto è in fase di sdoppiamento controllato. In questo caso, non vede e non sente attraverso i mezzi fisici ma per sintonia diretta. I valori della realtà che vengono captati dal sensoriale emotivo, non sono affatto dissimili da quelli che si ricevono attraverso gli occhi e le orecchie. Nello sdoppiamento, le capacità dei centri nervosi vengono accelerate portando il quoziente intellettivo e memorizzativo al massimo, e tale da non essere facilmente cancellabile dalla memoria. L’estasi del veggente è una pratica di sdoppiamento controllato che concede di vedere e di udire quanto altri, non sottoposti a tale procedimento, non vedono e non odono. Quasi sempre i contatti con le superiori frequenze avvengono per via indiretta. Solo in casi eccezionali avvengono per via diretta. Pochi sono coloro che meditano, deducono e realizzano il reale significato dei prodigi che trascendono ogni umana concezione. I segni dei tempi si appalesano con tutta la loro tragicità significando, ogni giorno di più, la decadenza perniciosa di tutte le virtù spirituali, morali e sociali. Le continue apparizioni della Vergine Maria ed altri clamorosi avvenimenti che si verificano in tutte le latitudini e in tutte le longitudini di questo pianeta, vogliono significare che l’umanità di questa generazione è in procinto di scontrarsi con chi possiede la giustizia e l’ordine cosmico. Non è difficile presagire la portata delle conseguenze che possono da un momento all’altro, investire tutto il genere umano. L’impassibilità, la freddezza, la blasfema curiosità e l’incredulità sui prodigi divini non giovano certamente a realizzare una seria, responsabile presa di coscienza».

"SILOE", UN INVIATO MOLTO SPECIALE di Giorgio Pattera

UFOSTORIE...


"SILOE", UN INVIATO MOLTO SPECIALE
di Giorgio Pattera




parti precedenti:

SILOE, SECRETUM OMEGA E NIBIRU IL X PIANETA: UN'ANALISI APPROFONDITA »

da "UFO Notiziario" Nuova Serie - N. 17 del Dicembre 2000

Prendiamo una sonda dal nome enigmatico, diretta oltre i limiti (convenzionalmente fissati) del nostro sistema solare, nell'ambito di un progetto ultrasegreto, a scopi né militari né civili, ma con tecnologia NASA e fondi di provenienza non dichiarata, ma facilmente intuibile. Aggiungiamo un sibillino programma del Vaticano, la cui esistenza, trapelata lo scorso anno e mai ufficialmente smentita, fu ripresa "in sordina" dall'ANSA e subito "fatta sparire" dai circuiti internazionali. Mescoliamo il tutto con la dichiarazione contemporanea di due autorevoli astronomi, i quali, indipendentemente l'uno dall'altro, individuano oltre l'orbita di Plutone la presenza di un (nuovo, per noi) corpo celeste, di massa superiore a quella di Giove.
Voilà, ecco approntati gli ingredienti per l'ultimo film del filone fantapolitico; ma siccome è provato che molto spesso, sia in campo scientifico che sociale, la cosiddetta "fantasia" non è altro che la previsione della realtà, vediamo di addentrarci nell'argomento.
I fatti che andremo ad esporre, presi ognuno separatamente, costituirebbero solo degli indizi.
Per l'uomo di scienza, tuttavia, non è lecito rifiutarli "a priori"; è doveroso invece infilarli pazientemente uno dopo l'altro, fino ad ottenerne una preziosa collana.
Le grandi scoperte scientifiche sono state effettuate quasi tutte per caso, ma la presunta casualità riesce ad assumere un significato diverso solo per la "mente aperta e preparata".
Il 10 marzo 1999 l'amico e collega Adriano Forgione riceve da Robert Dean, ex sergente-maggiore della NATO, una "confidenza", secondo la quale "...una sonda automatica lanciata dalla NASA, nell'ambito di un fantomatico progetto denominato "SILOE", aveva inviato al Centro Elaborazione Dati del J.P.L. di Pasadena, in California, due fotografie, ottenute con un sistema di rilevazione all'infrarosso, raffiguranti un 'nuovo' corpo celeste, dall'atmosfera molto densa e inserito in un'orbita molto ellittica, oltre quella di Plutone...".
La notizia, che qualora fosse confermata, scardinerebbe le attuali cognizioni e convinzioni sulla composizione del nostro sistema solare, fu corredata proprio dalle due foto, le quali, dopo essere rimaste su Internet per un paio di giorni, furono precipitosamente ritirate dalla NASA e secretate "in attesa di una dichiarazione 'ufficiale', in base ad ulteriori conferme", come fu fatto in precedenza per tutti i documenti "scomodi".

Ma cos'è il "Progetto Siloe"?
Perché chiamarlo con quel nome pressoché sconosciuto e dal significato non certo evidente?
Le indagini in tal senso furono aiutate dal fatto che il progetto in questione, pur essendo stato realizzato con tecnologia NASA, non si era avvalso di finanziamenti né militari né civili: quale altra istituzione, allora, poteva celarsi dietro quell'idea?
Alla somma dei poteri che da sempre dominano le umane vicissitudini mancava dunque il terzo, quello religioso; ed in quest'ottica le ricerche furono orientate nell'ambito etimologico, per verificare se quel termine misterioso esistesse e, in caso affermativo, quale fosse il suo significato.
Orbene, l'etimo "SILOE" esiste, anche se compare due sole volte nel Nuovo Testamento: in Luca 13,4 ed in Giovanni 9,7: in quest'ultimo passo del Vangelo si parla del miracolo della "guarigione del cieco dalla nascita" da parte del Cristo.
Siloe era il proprietario della piscina 1 presso cui Gesù invitò il cieco a lavarsi gli occhi, dopo averglieli spalmati di fango; cosa che egli fece, acquistando la facoltà di vedere. Siloe significa "L'INVIATO" e, a parte l'evidente simbologia che accosta il Cristo ("l'inviato" per eccellenza) alla radice del termine Siloe, nonché l'acqua della piscina a quella del rito battesimale "che dona l'illuminazione", indubbiamente il Vaticano (perché è qui che condurrebbero le ricerche) non poteva chiamare in modo più rappresentativo la sonda ad infrarossi che, si dice, ha voluto spedire oltre il sistema solare.
A chi "deve lavare gli occhi", la sonda Siloe, per ridare la vista?
Forse alla "cecità" degli astronomi contemporanei, che si ostinano (per comodità o interesse) a delimitare il nostro sistema solare entro l'orbita di Plutone?

Perché proprio il Vaticano?
Per più di un motivo. Non è il caso di ricordare che, dal punto di vista finanziario, il Vaticano rappresenta indubbiamente una ragguardevole potenza; ma forse non tutti sanno che il connubio tra il Vaticano e l'astronomia, nonostante l'"incidente" occorso a Galileo Galilei, è sempre stato assai fecondo.
Si deve al gesuita Angelo Secchi (1868) l'inizio della spettroscopia stellare, cioè la classificazione degli astri secondo l'aspetto del loro spettro luminoso, mentre a Leone XIII va il merito dell'istituzione, con il "Motu Proprio" del 1891, del primo osservatorio papale, la Specola Vaticana. Situata proprio alle spalle della basilica di S.Pietro, negli anni Trenta fu trasferita da Pio XI, per sfuggire all'inquinamento luminoso della capitale, a Castel Gandolfo, ove per decenni furono portati avanti studi di rilevanza internazionale. Ma all'inizio degli anni Ottanta anche sui Colli Albani il cielo cominciava a risentire della luminosità della vicina Roma e fu deciso allora di realizzare un osservatorio "distaccato". Così, dalla fine del 1993, padre George Coyne, un Gesuita statunitense di Baltimora, si trova a condurre l'osservatorio astronomico vaticano di Mount Graham, presso Tucson (Arizona).
Non va dimenticato, inoltre, che all'Università Laurentina di Toronto, in Canada, ha sede l'unica Cattedra di Esobiologia esistente al mondo, gestita, manco a farlo apposta, dal Vaticano, ove si insegna che "L'esistenza di esseri extraterrestri non richiederebbe la revisione dell'essenza della dottrina cristiana, ma solo del suo contesto. Non costituirebbe nulla più che una manifestazione 'diversa' della stessa Verità; negarne la possibilità significherebbe, al contrario, limitare l'onnipotenza della Divina 'vis vitalis'".
A tutto questo va aggiunta la notizia, datata primavera '99, ripresa dall'ANSA e confermata dal Prof. Rudolph Koller, docente di teologia all'Università di Salisburgo, secondo cui il Vaticano "...avrebbe varato un programma, in base al quale ventiquattro sacerdoti cattolici sono stati preparati a partire per il Cosmo, nel momento in cui si stabilisse un contatto 'ufficiale' con intelligenze non terrestri...".
Insomma, un po' quello che accadde nella prima metà del 1500, allorché i famigerati "conquistadores" Francisco Pizarro e Hernàn Cortés, partendo alla volta delle Americhe "per civilizzare quei nuovi territori, in nome di Carlo V di Spagna", furono accompagnati da un manipolo di sacerdoti, nell'intento di "portare la luce divina ai fratelli che ancora non la conoscevano"; ma poi la storia andò diversamente...
Torniamo al progetto Siloe: accertato ormai che all'interno del "nostro" sistema solare non c'è traccia di vita intelligente e che, almeno per parecchi decenni ancora, non saranno possibili viaggi interstellari con equipaggio, a quale popolo, a quale civiltà sarebbe destinato tale contatto, se non a "qualcuno" che sta entrando (o ritornando) nelle vicinanze del Sole?
La risposta potrebbe essere: "A qualcuno che è già stato qui..."; ed alle immancabili accuse di "pure fantasie di menti esaltate, che vedono alieni dappertutto" da parte di alcune organizzazioni filo-governative, dalla sigla impronunziabile, risponde ancora una volta il Vaticano, per bocca di Mons. Corrado Balducci, noto e stimato teologo, demonologo ed esorcista. "NATURA NON FACIT SALTUS", ricorda l'illustre prelato, a proposito dell'evoluzione umana; la qual cosa, se mai ce ne fosse bisogno, dovrebbe una volta per tutte mettere fine alla secolare diatriba tra Scienza e Fede in fatto di evoluzione, ridimensionando ed integrando le due opposte (e solo in apparenza inconciliabili) tesi dell'evoluzionismo e del creazionismo.
In altre parole, è verosimile che "il fango di cui si servì il divino Artefice per plasmare la creatura Uomo stia a simboleggiare un substrato preesistente", ma è altrettanto innegabile il fatto che, nel corso dell'evoluzione della civiltà, si riscontrano dei "passaggi", dei salti di qualità troppo repentini (e su questo archeologi, etnologi, antropologi e teologi concordano tutti) per essere giustificati alla luce del mero processo evolutivo, che conosciamo procedere molto più a rilento di quanto si possa immaginare.
"La Natura non ha fretta", recitano i biologi; ma anche l'Uomo fa parte di essa: come spiegare allora quegli "input" che periodicamente, ogni 3.600 anni circa, hanno consentito all'Uomo di incrementare sensibilmente ma bruscamente le proprie conoscenze e quindi di migliorare la qualità della propria esistenza?
Se si vogliono etichettare "tout court" questi concetti come fantasticherie, allora qualcuno dovrebbe spiegare a che scopo la NASA installò, a bordo del PIONEER 10 lanciato il 2 marzo 1972, una placca d'alluminio dorato con inciso un messaggio ideografico, costituito da pittogrammi (il sistema solare con la posizione della Terra, il simbolo chimico-fisico dell'idrogeno, le silhouettes dell'uomo e della donna), non dissimili più di tanto da quelli usati nella scrittura cuneiforme dell'antichissima lingua dei Suméri. Da notare che, fra l'altro, il Pioneer 10 smise "ufficialmente" di trasmettere nel 1997, quando, dopo aver percorso 8,4 miliardi di km. in oltre 25 anni di permanenza nello spazio, si trovava ben oltre l'orbita di Plutone e quindi al di fuori del sistema solare.
Come spiegare, allora, il comunicato della BBC del 28 settembre 1999: "Gli scienziati scoprono un nuovo corpo celeste, che orbita attorno al Sole oltre Plutone: ha deviato la traiettoria del Pioneer 10 per una durata di 25 giorni!". Poi, candidamente, riferisce che la NASA si era accorta della deviazione della sonda dal tragitto originale già nel 1992, vale a dire sette anni prima; ma, non essendo allora in grado di spiegare quella "impossibile" anomalia, aveva deciso cautelativamente di non rendere pubblica la notizia.
Come sempre accade in questi casi, per la scienza ufficiale "ciò che non può essere spiegato non può esistere"...
Il resto è cronaca recente.
In data 8 ottobre 1999 alcuni quotidiani italiani (pochi, in verità) riportano la notizia, pubblicata nel "Monthly Notices of the Royal Astronomical Society" e diffusa via Internet, che il Dr. John Murray, della Open University (U.K.), e il Dr. John Matese, della Louisiana University (U.S.A.), avevano individuato congiuntamente, al di là di Plutone e ad una distanza di 25.000 U.A. 2, "...un 'oggetto' gigante, forse un 'compagno oscuro' del Sole, almeno tre volte più grande di Giove, che percorre un'orbita retrograda 3 ed estremamente ellittica intorno alla nostra stella...".
A conferma di ciò, nei primi giorni di marzo di quest'anno il quotidiano di informazione scientifica di RAI 3 "Leonardo" divulgava la notizia che "...le orbite dei pianeti più esterni del sistema solare, così come quelle delle comete e delle sonde automatiche terrestri che oltrepassano Plutone, stanno subendo modificazioni spiegabili solo ammettendo l'ipotesi che un corpo celeste di notevoli dimensioni sia in rotta di avvicinamento al Sole...".
Dopo un così lungo silenzio, sinceramente, non ci aspettavamo tanto... Eppure, di fronte ad una realtà che, se provata, ribalterebbe molti "dogmi" (non solo religiosi) della nostra società, le umane disquisizioni continuano ad imperniarsi "...sugli errori di Zoff agli Europei..." e "...sulla percentuale di adesione allo sciopero dei ferrovieri...".
E da lassù, Siloe, sta a guardare...
Al momento di chiudere il presente lavoro siamo venuti in possesso di un dispaccio (l'ennesimo sull'argomento) pubblicato nel sito della N.A.S.A. "Science News@NASA" in data 12 luglio, che titola letteralmente: "Il segnale luminoso di una nana bruna, compagna oscura del Sole - Gli astronomi sono sconcertati dal fatto che CHANDRA 4 ha scoperto l'emissione luminosa di una stella mancata, con densità solo 60 volte maggiore di quella di Giove"; titolo che si può condensare nella reazione "a caldo" del Dr.Robert Rutledge del California Institute of Technology di Pasadena: "We were shocked!".
Ed ora Siloe, da lassù, può anche sorridere.

Note:
1. Secondo altri Siloe è invece il nome proprio della piscina che riceve le acque dalla fonte di Gihon attraverso un canale scavato nella roccia, dalle radici del Monte Siòn (o Siònne) di Gerusalemme: è dunque una sorgente di acque considerata sacra dai cristiani (fonti: "La Biblioteca del Sapere", Enciclopedia Rizzoli Larousse, vol. 19, pagg. 667 e 740, "La Sacra Bibbia", Pia Società San Paolo - Roma, 1976, pag. 1418).
2. Unità Astronomica = 1.500.000 km. (distanza Terra-Sole).
3. Orbita con moto diretto in senso contrario a quello degli altri pianeti del sistema.
4. Osservatorio orbitante N.A.S.A. con sistema di rilevamento a raggi-X.