Alert - Nibiru is coming

Il Pensiero di Angeli in Astronave

Angeli in Astronave è distaccato da tutti coloro che professano amore…e in realtà guadagnano con la sapienza che non gli appartiene… ribadisco …nomi altisonanti … artefatti di strani effetti speciali …visivi o non… strumentalizzare… gruppi di appartenenza…donazioni … plagio… bugie da effetto… mancanza di umiltà… falsi nel pubblico…violenti nelle mura domestiche… guru e maestri …diffidate da ogni cosa artefatta… l’Amore unisce in semplicità…non ha bisogno di una carta scritta…la Verità non si vende ne si compra…fatene tesoro… Dolbyjack!

"Con riferimento al Decreto legislativo 9 aprile 2003, n.70 che si occupa di Attuazione della direttiva 2000/31/CE. Facendo anche riferimento al libro verde sulla tutela dei minori e della dignità umana nei servizi audiovisivi e di informazione COM (96) 483, il presente sito web: (Angeli in Astronave) è fruibile a soli Maggiorenni e pertanto proibito a tutti coloro che siano sofferenti psichici o vulnerabili ad informazioni di questo tipo e quindi influenzabili dal punto di vista psicologico.”

Buona Navigazione Cari Angeli, Namasté..

Video Discosure-Nibiru e Mauro Biglino

Riflessioni

La dottrina e pratica più blasfema della Chiesa Cattolica è quella della transustanziazione e del sacrificio della messa. La transustanziazione (fatta dogma dal concilio Lateranense IV nel 1215, elaborata in seguito da Tommaso d'Aquino e sancita definitivamente dal Concilio di Trento) insegna che: il pane e il vino, al momento della consacrazione vengono dal sacerdote cambiati nel corpo e nel sangue di Gesù Cristo (ogni giorno quindi vengono all'esistenza migliaia e migliaia di nuovi Gesù). La Scrittura insegna che nella cena c'è solo la presenza spirituale di Gesù (Luca 22:19-20; Giovanni 6:63; 1 Corinzi 11:26). Inoltre, nell'adorazione dell'ostia, la Chiesa di Roma adora un dio fatto dalle mani di uomini. Questo è il colmo dell'idolatria, ed è completamente contrario allo spirito del Vangelo che richiede di adorare Dio in spirito e verità (Giovanni 4:23-24). Carlo Fumagalli ex prete ed antropologo

Rasoio di Ockam suggerisce che: "tra varie spiegazioni possibili di una data osservazione, quella più semplice ha maggiori possibilità di essere vera".

DA QUANDO E' DIVENTATO REATO AVER CARA LA VITA?

"Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa".

Disclose.tv - ANONYMOUS MESSAGE TO NASA ABOUT ETS
http://www.disclose.tv/action/viewvideo/104638/ANONYMOUS_MESSAGE_TO_NASA_ABOUT_ETS/ Agenzia spaziale più importante del mondo, ti abbiamo osservato e ascoltato per molto tempo, siamo contrariati dalle tue costanti smentite e insabbiamenti, sappiamo tutti i tuoi piccoli e sporchi segreti e i trucchetti che usi. Sappiamo come hai falsato tutte le immagini della superfce dei pianeti e dei satelliti che li circondano, sappiamo come hai falsato e nascosto la verità al mondo. Ora abbiamo abbastanza filmati immagini e informazioni che tu non hai. Saremo capaci di mostrare la verità e lo faremo presto, pensi che stiamo bleffando? allora ascolta, la complessità della loro abilità è incomprensibile[...]l'ormeggio dei loro veicoli sembra molto NASA(non diciamo di più) è per i tuoi trucchi?Sappiamo anche come hai rilasciato strani fotogrammi che mostrano dischi che visitano e poi lasciano la terra e hai consigliato agli astronauti di menzionare volta per volta gli ufo, questo è per far credere che sai molto poco di quello che stà accadendo (mentre altri pensano di aver trovato la verità) ma in realtà la verità è così incomprensibilmente vasta e così semplice che sfugge anche ai migliori dispositivi e menti. Ora, sai che facciamo sul serio. Ora ci rivolgiamo a tutti i cittadini del mondo, le entità extradimensionali non sono malvagie come vogliono farvi credere, al contrario, hanno creato il nostro universo quindi sono presenti da prima di noi, non c'è nienti di cui temere, questo è l'inizio della rivoluzione spirituale ed evoluzione della specie umana Traduzione per Angeli in Astronave Raffaele V.

video prova

La morte non esiste è una invenzione della Chiesa Cattolica - Guarda il video e capirai| Nuove tecnologie ci renderanno liberi

sabato 5 ottobre 2013

Evacuate Earth (death by a neutron star) full movie in HD

Allarme degli scienziati per il super vulcano Yellowstone che sta mostrando segni di vita

Allarme degli scienziati per il super vulcano Yellowstone che sta mostrando segni di vita

download as a pdf file Scarica questo articolo in PDF

Secondo il sito endoftheamericandream.com , questa volta la superficie del il terreno del parco nazionale di Yellowstone negli Stati Uniti è aumentata a un tasso record di circa 8 cm all’anno. La ragione di tutto questo è perché sotto il parco vi è un super vulcano, il più grande del Nord America.

Gli scienziati dicono che sarà inevitabilmente che possa scoppiare di nuovo, e quando lo farà, la devastazione sarà quasi inimmaginabile. Una totale eruzione di Yellowstone, il super-vulcano, potrebbe depositare un letto di cenere vulcanica alta 3 metri fino a 1600 km di distanza e lasciare una buona parte degli Stati Uniti inabitabile.

Il super-vulcano di Yellowstone è così grande che è difficile da descrivere a parole. Secondo un articolo pubblicato sul Daily Mail , la zona di magma sotto Yellowstone è larga circa 480 km.

Quando la maggior parte della gente pensa di eruzioni vulcaniche nel paese, ricorda la catastrofica eruzione del Monte St. Helens nel 1980. Ma quella eruzione sarà nulla paragonata a quella che potrebbe portare l’eruzione del super vulcano Yellowstone.

Il Professore di Geofisica, presso l’Università di Utah, Bob Smith , ha detto che non aveva mai visto niente di simile durante i 53 anni che hanno visto la Yellowstone in uno stato di quiete. Lo scorso settembre, 130 terremoti hanno colpito il parco durante la settimana. Questo fatto ha lasciato molti osservatori di Yellowstone estremamente preoccupati. La recente ondata di terremoti è iniziata il 10 settembre 2013 e prosegue fino al 16 settembre.

Cosa potrebbe accadere se Yellowstone se si risveglia:

1) La prossima eruzione di Yellowstone sembra essere più vicino ad ogni anno che passa. Dal 2004, alcune aree del parco rosa si sono sollevate fino a 25 cm.

2) Ci sono circa 3000 terremoti ogni anno nel parco.

3) Se c’è un rash su larga scala, praticamente tutto il nordovest degli Stati Uniti sarà completamente distrutto.

4) Una massiccia eruzione di Yellowstone potrebbe uccidere ogni cosa entro un raggio di 160 km da subito.

5) Questa eruzione coprirebbe l’intero Midwest degli Stati Uniti con la cenere vulcanica e la produzione di cibo in questo paese sarebbe completamente eliminata.

6) Ad un ‘inverno vulcanico’ che ne deriverebbe dalla eruzione, porterebbe un raffreddamento del pianeta in modo radicale. Alcuni scienziati ritengono che le temperature globali potrebbero scendere fino al 20 °.

7) Gli Stati Uniti non sarebbe mai più lo stesso dopo l’eruzione. Alcuni scienziati prevedono che dopo l’esplosione del cratere, i due terzi del paese sarebbe completamente inabitabile.

Ciò che rende tutto questo ancora più allarmante è il fatto che una serie di vulcani di tutto il mondo stanno iniziando a diventare attivi, quindi negli ambienti scientifici vi è molta preoccupazione. Qualcosa di grosso sta per accadere e non è un caso che la FEMA si stia preparando come se stia per accadere un cataclisma continentale o globale. La NASA e la US Navy chiudono i battenti e non si sa il motivo. Tutto questo ci deve far riflettere.

Come  asserisce l’ex esperta NASA Pattie Brassard: “la gente si dovrà preparare ad una catastrofe globale tra  il 2013 / 2014. L’Elite conosce bene le date esatte. Sanno che tutta la griglia protettiva del pianeta verrà danneggiata dal passaggio della Cometa Ison e dall’influenza di Planet X e la gente sarà lasciata senza elettricità durante la notte. Così hanno creato la banca dei semi in Norvegia, la biblioteca digitale e più di 5 mila tunnel segreti.

Redazione Segnidalcielo

http://www.segnidalcielo.it/2013/10/05/allarme-degli-scienziati-per-il-super-vulcano-yellowstone-che-sta-mostrando-segni-di-vita/

venerdì 4 ottobre 2013

Sergey Berezhnoy: “il centro spaziale russo non può risolvere i problemi di una invasione aliena”

Sergey Berezhnoy: “il centro spaziale russo non può risolvere i problemi di una invasione aliena”

download as a pdf file Scarica questo articolo in PDF

La Russia, non è pronta ad affrontare una eventuale invasione di esseri provenienti dallo spazio” questo secondo una dichiarazione da parte di un funzionario della difesa russa. 

In una mossa a sorpresa, un giornalista ha apparentemente sollevato la questione della sicurezza extraterrestre nel corso di una conferenza stampa con il responsabile del Centro di Controllo dei sistemi spaziali Dott. Titov, centro che si trova nei pressi di Mosca, il centro principale del controllo satellitare. ”Finora non siamo capaci di gestire questa situazione. Non siamo purtroppo pronti a combattere civiltà extraterrestri “, ha spiegato il vice capo del Centro Spaziale Sergey Berezhnoy. ”Il nostro centro non è stato incaricato di gestire un eventuale attacco da parte di forze aliene ostili. Ci sono troppi problemi sulla Terra e nei pressi di esso, “ha aggiunto.

Titov, che gestisce il controllo e le truppe di difesa Spaziale della Russia, dice che i controlli dello spazio aereo russo avvengono tramite l’80 per cento della flotta satellitare del paese, sia militare che civile. La Russia è anche impegnata alla costruzione e lancio di veicoli spaziali e missili balistici strategici che potrebbero essere utili per un eventuale difesa spaziale o continentale.  La struttura si trova a circa 40 km a sud ovest di Mosca è presidiata da circa 1.000 ufficiali e soldati. Le truppe spaziali della Russia, nella loro forma attuale, sono stati creati nel 2011 attraverso l’integrazione di diversi rami militari responsabili della difesa anti-missile, la guerra anti-aereo strategica e controllo dello spazio. Anche se non possono ancora essere in grado di affrontare un attacco alieno, le truppe spaziali della Russia almeno possono avere i mezzi tecnologici estremamente efficaci e di alta qualità per affrontare le questioni che riguardano eventuali minacce terrestri.

La base di lancio di missili balistici è collegata con la centrale di allarme con è corrispondente con una rete di stazioni radar, ma tutto è collegato e gestito da un centro per la sorveglianza dello spazio che si trova presso il cosmodromo militare di Plesetsk, usato anche per test e lancio di missili strategici.

Redazione Segnidalcielo

riferimenti: ADG UK

http://www.segnidalcielo.it/2013/10/04/sergey-berezhnoy-il-centro-spaziale-russo-non-puo-risolvere-i-problemi-di-una-invasione-aliena/

L’Economista Paul Krugman: “gli Stati Uniti potrebbero uscire dalla crisi ipotizzando una Invasione Aliena”

L’Economista Paul Krugman: “gli Stati Uniti potrebbero uscire dalla crisi ipotizzando una Invasione Aliena”

download as a pdf file Scarica questo articolo in PDF

Dopo la Russia, anche gli economisti americani parlano di “invasione extraterrestre”. Ormai i capi dei governi si stanno arrampicando sugli specchi e non sanno come risolvere i problemi che affliggono il pianeta Terra, oramai in agonia. I signori governanti pur sapendo che l’unico modo per correre ai ripari, dopo aver nascosto la verità sugli UFO per oltre 60 anni, è quello di escogitare un piano ben architettato: “l’ipotesi Invasione Aliena”.

Dopo le dichiarazioni del primo Ministro Medvedev che ci raccontò la storiella alla Man in Black sulla presenza degli Extraterrestri sulla Terra, anche i responsabili militari della difesa russa, ci raccontano che non sono in grado di affrontare una eventuale Invasione aliena. Ma allora questi terrestri cosa sanno e cosa possono fare? Proprio nulla. Se arrivassero gli extraterrestri, la prima cosa che potrebbero fare per mettere a KO tutto e tutti, sarebbe quello di togliere la corrente elettrica su tutto il pianeta e cosi…. andrebbero a farsi fottere tutti i sistemi vitali e strategici delle super potenze mondiali.

Non a caso, nel frattempo gli economisti le stanno studiando tutte per far uscire dalla crisi economica gli Stati Uniti d’America, la grande super potenza appunto “economica”. Come riportato  dal quotidiano “Il Sole 24 ore”, secondo il premio Nobel dell’Economia Paul Krugman (nella foto sotto) bisognerebbe ricorrere a misure espansionistiche in stile keynesiano per uscire dalla crisi. Perché no, arrivando paradossalmente a ipotizzare un’invasione aliena.

L’altro grande evento che ha portato gli Stati Uniti fuori dalla Grande Depressione è stato la loro partecipazione alla Seconda Guerra Mondiale in Europa - ha spiegato Krugman in un’intervista rilasciata alla Nbcnews -. Sarebbe utile, quindi, se ci trovassimo di fronte a un problema tale da indurre il governo a iniziare un piano di investimenti pubblici che faccia riprendere l’economia americana”. Se non vogliamo fare una Terza Guerra Mondiale, “la minaccia di una falsa invasione aliena potrebbe essere l’alternativa“.

Redazione Segnidalcielo

riferimenti: ilsole24ore.com

http://www.segnidalcielo.it/2013/10/04/leconomista-paul-krugman-gli-stati-uniti-potrebbero-uscire-dalla-crisi-ipotizzando-una-invasione-aliena/

giovedì 3 ottobre 2013

LA NASA chiude i battenti: Houston alle prese con il suo più grande problema

 

Secondo Voi… tutto questo non puzza troppo? Dolbyjack!

NasaLa NASA chiude i battenti. “A causa del ritardo nei finanziamenti del governo federale, il sito internet non è disponibile. Ci scusiamo per l’inconveniente. Per informazioni sui servizi pubblici disponibili, visitare il sito USA.gov“. E’ il messaggio che si legge sul portale dell’agenzia spaziale. Una situazione senza precedenti che rispecchia la situazione dell’America federale, colpita pesantemente dallo shutdown. Quello del sito, tuttavia, è il problema minore, visto che dei circa 18 mila dipendenti, ne sono rimasti in servizio soltanto 600, ossia gli adetti alle missioni spaziali attualmente in corso (Stazione Spaziale internazionale e rover su Marte, ma anche i telescopi spaziali Hubble e Spitzer, la sonda Voyager 1 ormai nello spazio interstellare e i satelliti da cui dipendono le comunicazioni e le trasmissioni mondiali). “Per proteggere la vita dell’equipaggio dell’Iss, così come le strutture, continueremo a supportare le operazioni già pianificate sulla Iss anche se mancheranno le risorse” hanno detto dalla Nasa. La situazione si fa difficile anche per l’approvvigionamento della Iss: viveri, materiali, attrezzature che servono per gestire una struttura complessa come la stazione orbitante potrebbero avere problemi nel trovare un passaggio. Insomma, non ci sono soldi. Houston questa volta deve risolvere il suo più grande problema.

http://www.meteoweb.eu/2013/10/la-nasa-chiude-i-battenti-houston-alle-prese-con-il-suo-piu-grande-problema/229476/

3MIN News Oct 3, 2013: We have IRIS Images

NASA e US Navy chiudono i battenti. Il Comando della US Air Force interrompe il sistema di sorveglianza dello spazio

NASA e US Navy chiudono i battenti. Il Comando della US Air Force interrompe il sistema di sorveglianza dello spazio

download as a pdf file Scarica questo articolo in PDF

Avevamo detto che il governo degli Stati Uniti stava preparando qualche tipo di emergenza, forse per l’arrivo di un evento di enormi proporzioni, per una scadenza che va agli inizi di Ottobre 2013 e si presume per l’arrivo della cometa ISON. Infatti puntualmente il 1 Ottobre 2013, il Presidente Barak Obama tramite il Congresso USA, non ha trovato guarda caso un’intesa sul finanziamento della macchina statale, e subito è scattato il blackout che  rappresenta la chiusura del governo federale! 

Pattie Brassard, esperta della NASA parla di Nibiru e di un evento catastrofico globale

Molto strano il fatto che la NASA e la US Navy hanno chiuso i loro siti web ufficiali e l’ente spaziale ha chiuso il suo miglior telescopio per osservare Elenin.  Il fatto è che Elenin è di gran lunga la cometa più osservata dalla NASA, e molte voci dicono che questo è solo una cortina fumogena per oscurare qualcosa di più grande … molto più grande. E ‘stato ampiamente ipotizzato che Elenin era davvero la famigerata nana bruna / cugina stella oscura del nostro Sole che ospita appunto Planet X Nibiru. Negli anni ’80, la NASA era apertamente alla ricerca di un “decimo pianeta” o ” Dark Star “compagna del nostro Sole. Ultimo aggiornamento non è casuale. Il Comando della US Air Force ha interrotto il suo sistema di sorveglianza dello spazio. Perchè? Cosa sta succedendo? Cosa vogliono nascondere? Il Pianeta X sta continuando il suo percorso in entrata nel nostro sistema solare, quindi sempre più vicino alla Terra, dove sta cominciando ad avere i suoi effetti a livello meteorologico e geologico.

Qualcosa di grosso si sta avvicinando – commenta Marshall Masters-  e non è solo un pianeta, ma credo che quello che si tratti di un mini-sistema solare con un Sole, una nana bruna al centro, che è  circa due volte più grande di Giove e si trova appena fuori dal nostro sistema solare e ma in fase di avvicinamento. Uno degli oggetti più esterni orbitanti, Dark Star e Nibiru è stato osservato e questo blakc out del Governo degli Stati Uniti che oscura tutto e tutti, potrebbe essere l’effetto che tutti ci aspettavamo.

Perché migliaia di miliardi sono scomparsi dalle casse di stato – ed è stato riferito che la maggior parte del”oro di Fort Knox è sparito. Come mai?

Perché il governo avrebbe costruito circa 1000 strutture sotterranee, così come aiutare i Russi e altri paesi in tutto il mondo nella costruzione di circa 5000 strutture sotterranee?

Il governo USA sta pienamente anticipando “un impatto catastrofico dal cielo”? Una descrizione della terminologia è stata utilizzata nel contratto con la Russia al fine di chiedere aiuto quando necessario alla FEMA (Federal Emergency Management Agency, USA).

Se si guarda al comportamento del governo associato a un aumento della spesa militare e non ha congelato gli stipendi dei militari, oltre all’addestramento e alla preparazione alle catastrofi, così come la costruzione di strutture sotterranee, sembrano essere coordinate con il ritorno previsto di Nibiru, o il “10 ° pianeta”. I segni di questo avvicinamento li vediamo con le Comete ISON e Elenin, oltre agli asteroidi che stanno facendo capolino vicino alla Terra.

Alcuni altri indizi sono: informazioni sulle eruzioni solari, che saranno in aumento, come anche i pianeti del nostro sistema solare stanno subendo delle anomalie, come, il riscaldamento (ma non a causa della maggiore attività del sole), e le loro orbite sono “spostate” come risultato di ciò che siano influenzati da un organismo situato oltre l’orbita di Plutone.

Come dichiarato dalla ex consulente NASA Pattie Brassard “Le cose non faranno che peggiorare da ora in poi, perchè sta arrivando un secondo Sole con i suoi sette pianeti orbitanti. Chiamatelo con il nome che vogliamo (Planet X, Nibiru, Hercólobus, Assenzio), è certo che è stato previsto il suo arrivo. Il secondo sole è un decimo della dimensione del nostro Sole, ma uno dei pianeti che porta con se in orbita è quattro volte più grande di Giove (Blu Kachina previsto dagli indiani Hopi). Secondo la signora Brassard, vediamo che le cose peggiorano sensibilmente da ora in poi. I pianeti hanno orbite che vanno a disturbare la rotazione terrestre tale da far diminuire il campo magnetico e a Novembre 2013 sarà il momento peggiore. Oggi stiamo assitendo a centinaia di terremoti, inondazioni e caduta di meteoriti! Le scie chimiche (chemtrails) spruzzati da aerei commerciali e militari, per lo più nell’emisfero settentrionale, è un disperato tentativo di coprire questo “secondo sistema solare,” che causerà ( e gia lo sta facendo) grossi problemi al nostro pianeta.

Redazione Segnidalcielo

http://www.segnidalcielo.it/2013/10/02/nasa-e-us-navy-chiudono-i-battenti-il-comando-della-us-air-force-interrompe-il-sistema-di-sorveglianza-dello-spazio/

martedì 1 ottobre 2013

Gigantesca onda di plasma solare si dirige verso la Terra. Previste tempeste geomagnetiche

Gigantesca onda di plasma solare si dirige verso la Terra. Previste tempeste geomagnetiche

download as a pdf file Scarica questo articolo in PDF

Secondo gli scienziati russi, un enorme filamento di plasma espulso dal sole Domenica sera  ha raggiunto la metà delle dimensioni del disco solare e raggiungerà l’atmosfera del nostro pianeta Mercoledì 2 Ottobre 2013, causando variazioni del campo magnetico terrestre. Questo rapporto è stato pubblicato dall’agenzia di stampa russa RIA Novosti. Secondo il direttore del Centro Space Weather Forecasting dell’Istituto di magnetismo terrestre, ionosfera e Radio Wave Propagation, Sergei Gaidash, l’accumulo di plasma è come un enorme verme o un laccio emostatico e contiene diverse centinaia di milioni di tonnellate di materia solare.

solar filament473 Oct. 01 16.21

solar filament471 Oct. 01 16.19

solar filament472 Oct. 01 16.19

Gaidash notato che alcuni minuti dopo che il grosso verme si è staccato dal Sole, si è propagato nello spazio in direzione della Terra, e nello stesso tempo è aumentata la concentrazione di protoni. La tempesta magnetica è prevista dagli scienziati verso la seconda sera del 2 ottobre, ma sarà di moderata intensità. Come previsto, il tasso di disturbi geomagnetici Kp non supera i 6 su una scala da 0 a 9, infatti al di sopra di 5 è considerato per produrre una tempesta geomagnetica. I servizi di sistemi di comunicazione via satellite sono stati informati della imminente “tempesta solare”.

Redazione Segnidalcielo

http://www.segnidalcielo.it/2013/10/01/gigantesca-onda-di-plasma-solare-si-dirige-verso-la-terra-previste-tempeste-geomagnetiche/

Alert Please STAND BY

 

 

 

 

Gli USA sono in allerta … Per Favore Siate vigili….

lunedì 30 settembre 2013

Filamento gigantesco staccatosi dalla superficie solare il 29 Settembre 2013


Considerando lo stato attuale della magnetosfera terrestre in costante degrado, e la presunta velocità di rilascio stimato in 1838 km/s (che comunqe all’impatto “dovrebbe” essersi ridotti) non dovrebbe causare danni alle infrastrutture e/o satelliti in orbita.
Per quanto riguarda però terremoti e/o attività vulcanica nulla è da escludere visto l’enorme quantità di plasma in arrivo che inevitabilmente verrà assorbita dal ns. pianeta.

 

MAGNIFICENT ERUPTION: Breaking the quiet in spectacular fashion, a magnetic filament erupted from the sun's northern hemisphere during the late hours of Sept. 29th: movie. The explosion hurled a magnificent CME into space, and it might have an Earth-directed component. Stay tuned for updates as more data from this event are analyzed

Terremoto Magnitudo Mw 5.5 Regione NORD dorsale medio-atlantica

Magnitudo
Mw 5.5

Regione
NORD dorsale medio-atlantica

Data
2013-09-30 08:16:09.0 UTC

Posizione
49.50 N; 28,58 W

Profondità
10 km

Distanze
1603 km W di Dublino, Irlanda / pop: 1.024.027 / ora locale: 2013-09-30 09:16:09.0
1677 km a S di Reykjavík, Islanda / pop: 113.906 / ora locale: 2013-09-30 08:16:09.0
1730 km W di Douglas, Isola di Man / pop: 26.218 ora / locale: 2013-09-30 09:16:09.0

Vista globale

http://www.emsc-csem.org/Earthquake/earthquake.php?id=336761

Nuova Zelanda: forte scossa di terremoto (magnitudo 6.7) vicino le isole Kermadec

terremoto sismografoUn terremoto dimagnitudo 6.7 ha colpito questa mattina la zona a nord della Nuova Zelanda alle 17.55 ora locale (le 7.55 in Italia). Lo riferisce l’Usgs (Istituto geologico statunitense), secondo cui l’epicentro è stato registrato a 81 chilometri dall’Esperance Rock, l’isola più a sud dell’arcipelago Kermadec, a una profondità di 34,8 chilometri.

http://www.meteoweb.eu/2013/09/nuova-zelanda-forte-scossa-di-terremoto-magnitudo-6-7-vicino-le-isole-kermadec/228904/