Alert - Nibiru is coming

Il Pensiero di Angeli in Astronave

Angeli in Astronave è distaccato da tutti coloro che professano amore…e in realtà guadagnano con la sapienza che non gli appartiene… ribadisco …nomi altisonanti … artefatti di strani effetti speciali …visivi o non… strumentalizzare… gruppi di appartenenza…donazioni … plagio… bugie da effetto… mancanza di umiltà… falsi nel pubblico…violenti nelle mura domestiche… guru e maestri …diffidate da ogni cosa artefatta… l’Amore unisce in semplicità…non ha bisogno di una carta scritta…la Verità non si vende ne si compra…fatene tesoro… Dolbyjack!

"Con riferimento al Decreto legislativo 9 aprile 2003, n.70 che si occupa di Attuazione della direttiva 2000/31/CE. Facendo anche riferimento al libro verde sulla tutela dei minori e della dignità umana nei servizi audiovisivi e di informazione COM (96) 483, il presente sito web: (Angeli in Astronave) è fruibile a soli Maggiorenni e pertanto proibito a tutti coloro che siano sofferenti psichici o vulnerabili ad informazioni di questo tipo e quindi influenzabili dal punto di vista psicologico.”

Buona Navigazione Cari Angeli, Namasté..

Video Discosure-Nibiru e Mauro Biglino

Riflessioni

La dottrina e pratica più blasfema della Chiesa Cattolica è quella della transustanziazione e del sacrificio della messa. La transustanziazione (fatta dogma dal concilio Lateranense IV nel 1215, elaborata in seguito da Tommaso d'Aquino e sancita definitivamente dal Concilio di Trento) insegna che: il pane e il vino, al momento della consacrazione vengono dal sacerdote cambiati nel corpo e nel sangue di Gesù Cristo (ogni giorno quindi vengono all'esistenza migliaia e migliaia di nuovi Gesù). La Scrittura insegna che nella cena c'è solo la presenza spirituale di Gesù (Luca 22:19-20; Giovanni 6:63; 1 Corinzi 11:26). Inoltre, nell'adorazione dell'ostia, la Chiesa di Roma adora un dio fatto dalle mani di uomini. Questo è il colmo dell'idolatria, ed è completamente contrario allo spirito del Vangelo che richiede di adorare Dio in spirito e verità (Giovanni 4:23-24). Carlo Fumagalli ex prete ed antropologo

Rasoio di Ockam suggerisce che: "tra varie spiegazioni possibili di una data osservazione, quella più semplice ha maggiori possibilità di essere vera".

DA QUANDO E' DIVENTATO REATO AVER CARA LA VITA?

"Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa".

Disclose.tv - ANONYMOUS MESSAGE TO NASA ABOUT ETS
http://www.disclose.tv/action/viewvideo/104638/ANONYMOUS_MESSAGE_TO_NASA_ABOUT_ETS/ Agenzia spaziale più importante del mondo, ti abbiamo osservato e ascoltato per molto tempo, siamo contrariati dalle tue costanti smentite e insabbiamenti, sappiamo tutti i tuoi piccoli e sporchi segreti e i trucchetti che usi. Sappiamo come hai falsato tutte le immagini della superfce dei pianeti e dei satelliti che li circondano, sappiamo come hai falsato e nascosto la verità al mondo. Ora abbiamo abbastanza filmati immagini e informazioni che tu non hai. Saremo capaci di mostrare la verità e lo faremo presto, pensi che stiamo bleffando? allora ascolta, la complessità della loro abilità è incomprensibile[...]l'ormeggio dei loro veicoli sembra molto NASA(non diciamo di più) è per i tuoi trucchi?Sappiamo anche come hai rilasciato strani fotogrammi che mostrano dischi che visitano e poi lasciano la terra e hai consigliato agli astronauti di menzionare volta per volta gli ufo, questo è per far credere che sai molto poco di quello che stà accadendo (mentre altri pensano di aver trovato la verità) ma in realtà la verità è così incomprensibilmente vasta e così semplice che sfugge anche ai migliori dispositivi e menti. Ora, sai che facciamo sul serio. Ora ci rivolgiamo a tutti i cittadini del mondo, le entità extradimensionali non sono malvagie come vogliono farvi credere, al contrario, hanno creato il nostro universo quindi sono presenti da prima di noi, non c'è nienti di cui temere, questo è l'inizio della rivoluzione spirituale ed evoluzione della specie umana Traduzione per Angeli in Astronave Raffaele V.

video prova

La morte non esiste è una invenzione della Chiesa Cattolica - Guarda il video e capirai| Nuove tecnologie ci renderanno liberi

mercoledì 3 giugno 2009

SALTO NEL VUOTO - ( Uscirne Quando CONSAPEVOLI ) - PARTE 1 DI 7

SALTO NEL VUOTO - ( Uscirne Quando CONSAPEVOLI ) - PARTE 2 DI 7

SALTO NEL VUOTO - ( Uscirne Quando CONSAPEVOLI ) - PARTE 3 DI 7

SALTO NEL VUOTO - ( Uscirne Quando CONSAPEVOLI ) - PARTE 4 DI 7

SALTO NEL VUOTO - ( Uscirne Quando CONSAPEVOLI ) - PARTE 5 DI 7

SALTO NEL VUOTO - ( Uscirne Quando CONSAPEVOLI ) - PARTE 6 DI 7

SALTO NEL VUOTO - ( Uscirne Quando CONSAPEVOLI ) - PARTE 7 DI 7

Il Messaggio del Mistero di Daniela Lauber

 

Il Messaggio del Mistero di Daniela Lauber

L'Associazione Gocce di Luna ha tenuto un convegno lo scorso fine settimana dal titolo "Ponte di luce tra visibile e invisibile" al quale, come redazione AG, gentilmente siamo stati invitati.
Il congresso ha avuto molti redattori che hanno spaziato in tutti i campi, dalla natura alla alimentazione, dallo yoga alla fisica quantistica, dai misteri della storia e del sacro ai messaggi della fratellanza bianca universale.
Tra non molto riporteremo i pezzi più salienti del congresso, adesso ci è cura riportare il messaggio di apertura del convegno da parte del fondatore della Associazione, Daniela Lauber.

IL MESSAGGIO DEL MISTERO DI DANIELA LAUBER
Necessità e comprensione del piano divino

Finalmente ci siamo.
E' da tanto tempo che aspettavo questo giorno, l'ultimo ed il primo, il nuovo giorno.
E' arrivato il momento di rispondere alla chiamata, una chiamata precisa, una chiamata di risveglio.
E' un risveglio sotto certi aspetti violento, perchè a carico della realtà che ci circonda.
Ed è proprio questa nostra realtà che ci stà risvegliando, e lo fa adesso perchè è il tempo giusto.
Questa chiamata arriva da dentro di noi.
Spiriti senzienti che all'inizio dei tempi si sono promessi con un patto di alleanza, di profonda fede e di amore di esserci nel momento in cui il mondo avrebbe chiamato, luce creatrice continua
Questa chiamata è arrivata, qualunque idea, qualunque pensiero si crea.
La creazione, noi siamo la creazione stessa, siamo l'uomo e la donna, siamo il padre e la madre, siamo la luce creatrice continua.
E non dobbiamo assolutamente stupirci di ciò che ci circonda, il caos, il non senso, l'incoerenza?
Ricordiamoci allora che ognuno di noi deve gioire nel momento in cui ci riconosciamo scintilla di luce, portatori di luce divina.
E subito dopo ci dobbiamo totalmente la responsabilità di questa creazione perchè ogni cosa che nasce, deriva e giunge da noi è creazione, tutto è creazione.
Tutto questo creare ha creato oggi la necessità di rispondere alla chiamata e di risvegliarci.
Noi del mondo spirituale siamo avvantaggiati, ci siamo accorti prima che c'è qualche cosa che non va e che possiamo fare qualcosa.
Ma più di altri abbiamo la responsabilità ora di agire, di fare, perchè oggi essere senza fare non serve più a nulla.
Questa chiamata è una chiamata forte, difficile, di responsabilità che ci porta ad individuare un senso a tutto quello che facciamo.
Perchè vediamo che realtà da una parte e verità dall'altra si stanno separando sempre di più, noi vediamo perchè non siamo ciechi ciò che c'è nella realtà e sappiamo quella che è la verità, sappiamo quello che doveva essere il divenire, sappiamo come doveva essere questo mondo.
E non ci possiamo più distogliere, non ci possiamo più dimenticare quello che è il nostro compito.
Dobbiamo essere i primi a essere coerenti.
Che senso ha vivere una vita del mondo spirituale?
Non ha senso vivere una vita di seminari, convegni, tecniche, terapie, leggere libri di qualunque genere, se poi rimane una nicchia, un'isola felice.
Non ha senso se non siamo noi stessi i primi a traslare tutto questo divino spirituale nel nostro vivere.
Rispondere alla chiamata vuol dire risvegliarsi alla vita.
Ci viene chiesto semplicemente di vivere e di far ricordare agli altri la fuori cosa significa vivere, cosa significa amare, cosa significa credere.
Perchè aspettare un intervento o chissà cosa, questa creazione è nostra responsabilità, è frutto del nostro libero arbitrio.
Possiamo imparare tutto, tecniche yoga, recitiamo mantra.... la contemplazione, ci mettiamo in devozione davanti ad altari, ma a cosa serve se poi ci dimentichiamo cosa significa amare?
Le nostre librerie sono colme, continuiamo a comperare libri sulla salute e poi quando ci ammaliamo prendiamo medicine chimiche e molto altro.
Questa è l'incoerenza del nostro vissuto, non serve a niente un cammino spirituale di questo genere.
Dobbiamo essere coerenti, e questa coerenza ci porta a trovare un senso, il senso del nostro vivere, il senso del nostro agire.
Unione, uniamoci e creiamo assieme.
Quando eravamo giovani abbiamo letto un trattato incredibile, Essere o Avere.
Ecco, oggi è Essere e Avere.
Perchè dobbiamo pensare di dover scegliere tra la materia e lo spirito, noi siamo figli della terra, figli del cielo e la differenza tra tutti i fratelli di luce che ci aiutano come possono dai mondi spirituali portandoci i messaggi e noi è che noi siamo i CREATORI, noi siamo nella materia.
Perchè mai dobbiamo sfuggire dalla materia?
Perchè dobbiamo ignorarla, tradirla?
Qui il senso non è scegliere tra materia e spirito, il senso è scegliere come vivere e come unire queste due vibrazioni insieme.
Non dobbiamo aver paura di vivere le esperienze, la vita è per questo, per attraversarla, perchè nel momento in cui noi la attraversiamo con luce, fede ed amore noi portiamo tutto questo nella terra.
Se ci allontaniamo dal mondo della materia per quello spirituale cosa facciamo?
Togliamo la nostra vibrazione spirituale dalla terra.
Non ci dobbiamo stupire poi se tutto intorno a noi sta morendo, se la natura si ribella, se addirittura l'uomo e la donna non possono più procreare insieme.
Dobbiamo stare attenti, perchè questi sono campanelli di allarme che c'è qualcosa che non va intorno a noi.
Rischiamo di entrare in un caos tale da non riuscire a riconoscere più niente.
Spesso interpretiamo la volontà di Dio in maniera errata.
Spesso abbiamo la presunzione di capire cosa Dio vuole per noi.
Dobbiamo rimettere bene i punti cardine del nostro presente e del nostro passaggio.
La vibrazione oggi è una vibrazione che ne unisce due incredibili.
La vibrazione mistice e quella rivoluzionaria.
Perchè se non abbiamo queste due vibrazioni non riusciamo a cambiare tutto quello che c'è da cambiare la fuori.
Per rimanere sereno, equilibrato e centrato uno camminando in una città dovrebbe essere isolato da tutto.
Se solo guardiamo ed osserviamo ciò che ci circonda, non c'è niente che ha un senso con quello che noi professiamo dentro di noi, con quello che noi desideriamo.
Ed allora come possiamo cambiare, quale è il messaggio spirituale?
Il messaggio dice che dice si, tu puoi fare la differenza e puoi iniziare con te, con la tua vita.
Puoi iniziare a sistemare la tua vita nella coerenza, non avere paura di portare il messaggio, esserci, essere presenza viva e iniziare a riunirti con i tuoi fratelli, quelli che la pensano come te.
Quando si parlava di un popolo eletto non si parlava di un popolo specifico di un territorio, si parlava di un popolo che si riconosce, che si forma e si riconosce in qualunque altro fratello che porta questo messaggio.
Perchè riconoscersi, portare l'indicazione, il messaggio, significa riportare il senso.
In questo congresso ci saranno molti interventi precisi, ogni intervento desidera riportare quelli strumenti precisi, necessari per comprendere che cosa sia fondamentale. Ritrovare in noi i nostri talenti, il nostro ascolto.
Questo congresso metterà dei semi che saggiamente annaffiati daranno grandi risultati.
Perchè vibrazione mistica e rivoluzionaria?
Perchè qui bisogna avere la visione, bisogna riconoscere questa visione, bisogna sapere dove stiamo andando, bisogna sapere che cosa desideriamo vedere davanti a noi.
E questa visione che abbiamo dentro di noi deve essere talmente forte, ma pacifica ovviamente, che riesca veramente a risvegliare la vita.
Diciamo spesso che sembriamo circondati da morti viventi.
E' così, perchè la vibrazione della morte sta prendendo piede, ma non la morte che risana, la morte della trasformazione, questa è la morte dello spegnimento.
Spesso sentiamo frasi del tipo "non ci credo più", "tanto non ci posso far niente", "la vita è finita" e potrei continuare.
Assolutamente non è questo il passo.
Il Nuovo Cambiamento oggi ci dice che il ministero è del mistero e quel mistero siamo noi.
Perchè noi siamo in quel libero arbitrio così profondo e vero dal quale da noi può uscire qualsiasi cosa.
Quindi dobbiamo riascoltarci profondamente, risentirci profondamente e decidere da che cosa vogliamo essere attraversati.
Nel momento in cui io dico, do la vita per il prossimo inizio a vivere così profondamente in modo che ogni persona, ogni spirito che incontro lo risveglio.
Ma non posso risvegliarlo se non sono l'esempio, in prima persona di questo cambiamento.
Molto spesso si inizia un percorso spirituale e la prima cosa che facciamo è quello di guardare in alto, guardare lontano e continuiamo a non guardarci in faccia così che ci perdiamo.
Non dobbiamo guardare troppo in alto, non dobbiamo guardare troppo in basso, non indietro, non avanti, dobbiamo ri-iniziare a guardarci.
Perchè in questo momento questo messaggio spirituale ci dice con forza che dobbiamo usare il senso della vista, perchè ogni nostro senso crea.
Quando noi guardiamo, quando noi osserviamo, creiamo.
Ridiamo la vita a una idea, ad un pensiero, ad un passaggio.
Quando io ti guardo significa che io sono sintonizzato su di te.
Dio ci dice "Io sono qui che ti aspetto, io sono qui per te".
Dio non è lontano da noi, Dio è molto più vicino di quello che pensiamo.
Dobbiamo solamente ricordarci di Lui, non avere aspettative, illusioni, immaginarcelo in chissà quale modo.
Non dobbiamo continuare a vivere la nostra vita seguendo modelli, modello dopo modello, guardate quanti modelli ci stanno proponendo da qualsiasi parte.
Noi abbiamo bisogno di ispiratori, il mondo ha bisogno di ispiratori.
E quelli ispiratori siamo noi.
Ispirare la vita, nel respiro, inspirare.
Portiamo dentro di noi questa vitalità, portiamo dentro di noi questo amore.
Tutti noi abbiamo bisogno di vedere, perchè ciò che vediamo significa che c'è.
Il vedere qui è riferito sia a ciò che è visibile sia a ciò che è invisibile-
Perchè dobbiamo nascondere la nostra fede.
Perchè quando sentiamo qualcuno bestemmiare stiamo zitti?
Diciamoli chiaramente che secondo noi ha esagerato.
Portiamo con forza la nostra identità.
Il messaggio spirituale ci dice che adesso è arrivato lo Spirito Santo.
Questo è Colui che si presenta come presenza viva e determinante.
Egli è in ognuno di noi, è quella lingua di fuoco che si è posata sulla nostra testa, non c'è qualcuno che nasce privilegiato per quel che riguarda il mondo spirituale, facciamo tutto da soli, possiamo decidere di accogliere o di rifiutare quello che giunge da Dio.
E lo vediamo.
Riusciamo bene a riconoscere quello che giunge da Dio e quello che giunge dall'uomo.
L'uomo potrebbe fare veramente tantissime cose, ma quello che fa di bello è poco, rispetto a tutto il resto che crea non non senso.
Oggi abbiamo bisogno di ritrovare il dono della profezia.
La profezia non è quello che si annuncia in un futuro, in un anno piuttosto che in un'altro.
La profezia è oggi, nel presente, in questo momento.
Noi stiamo parlando del dono della profezia che portano i profeti.
Ma il profeta chi è? Non è un eletto.
Il profeta è colui che annuncia e al solito tempo lo realizza.
Il profeta ci crede a quello che dice, e mette tutto in discussione, è disposto a dare qualsiasi cosa per questa scintilla Divina, non si sposta di un passo dal punto in cui è stato portato.
Allora oggi il messaggio del mistero ci dice "incidi la tua traccia", "scolpisci il tuo mandato nel tuo cuore".
Dio questo vuole, Dio è qui.
Perchè parlo così di Dio?
Perchè lo dobbiamo vedere, dove vedete Dio?
Riusciamo a vedere Dio nelle piccole cose?
Negli occhi dell'altro? Nella nostra vita?
Troppe volte abbiamo identificato Dio nei cieli, un qualcosa di distaccato da noi.
Dio è qui, nella nostra casa, nella nostra vita, in noi.
Ci lascia la libertà, ma ci accompagna da sempre.
Se noi ci siamo, se noi siamo presenti e veri, tutto è possibile.
Allora tutto il senso della creazione significa arrivare ad ascoltarsi dentro, riuscire a vivere questo salto qualitativo, non bisogna avere paure, non bisogna temere, dobbiamo ritrovarci.
Se noi non riusciamo a fare questo niente e nessuno potrà farlo per noi.
Noi non facciamo e viviamo tutto solo per noi, il nostro percorso spirituale non è solo per noi.
La chiamata precisa è quella di riconoscere in noi tutti i precetti divini e riportarli alla vita.
Il precetto della determinazione, quello della manifestazione, del credere, del sostenere, della lealtà, della libera azione, della perfezione, trasferire, elevare, la costanza, la ponderatezza, la fedeltà, non possono rimanere solo parole, devono divenire scintille vive.
Ed io sono qua per ricordarvi tutto questo.
Trascritto da xxo per altrogiornale.org
http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.4838.8

Argonauti in viaggio...

Coda alla cassa al Centro Commerciale

Ciao carissimi! Vi voglio raccontare un piccolo fatto,

Tre giorni fa… mi trovavo al centro commerciale… come al solito le code alla cassa sono sempre eccessive…scelgo la cassa…sono in fila…davanti a me ci sono due persone…marito e moglie… mi guardano… e mi dicono di passare avanti… con mia sorpresa… del gesto inusuale … chiedo se navigano su Internet…la risposta è un si… anche se avevano specificato poco… gli do il mio Link … Angeli in Astronave… e la Signora mi dice… Ho letto il libro Angeli in Astronave… in quel momento la commozione era tanta… e per un attimo eravamo solo noi in mezzo a tanta gente… Anche Loro avevano una vibrazione alta…abbiamo parlato per pochi attimi… Sapevano gli eventi che stanno per aprirsi al genere Umano… Quando parlavo con loro…ho sentito la mia appartenenza… pochi attimi…ma sono durati abbastanza per dire il necessario!

Come loro, anche voi siete la mia parte migliore… Vi prego… non smettete di cercare la verità…non fermatevi davanti agli ostacoli… Vi consiglio di leggere il libro Profezie di Celestino…

Detto questo… buona giornata…sempre voraci della verità,la verità vi renderà liberi, con affetto Dolbyjack!sfwallp27

UFO'S IN ITALY NAPLES May 10-2009-8.35am

Transition - May into June 2009

26 maggio 2009 Sheldan Nidle Federazione Galattica

martedì 2 giugno 2009

La verità sul fenomeno UFO ed extraterresti sta per essere gradualmente svelata?

La verità sul fenomeno UFO ed extraterresti sta per essere gradualmente svelata?

 

Un certo congresso

Qualche giorno fa mi è stato trasmesso un testo: si tratta di un articolo che mi è parso talmente interessante che, piuttosto di condividere con voi le mie personali riflessioni su questo o quell’altro argomento, ho preferito mettervelo a disposizione su questa pagina... Ahimé, non so chi l’abbia scritto, e sono quindi dispiaciuto di non poterne citare il nome. Tuttavia non ho motivo di dubitare della sua autenticità, in quanto il suo contenuto si accorda benissimo con le informazioni che io stesso ho l’occasione di captare nei miei incontri e nelle mie esperienze. Quindi ve lo propongo tale e quale, senza commentarlo, perché non ce n’è davvero alcun bisogno...

Daniel Meurois-Givaudan

La verità sul fenomeno UFO ed extraterresti sta per essere gradualmente svelata?

«Il 17-18-19 aprile si è tenuta a Washington un’importantissima conferenza sull’esopolitica, cioè la controversa questione degli UFO (oggetti volanti non identificati) e degli extraterresti e il suo rapporto con la politica. Organizzata dal Paradigm Research Group, la “X-Conference 2009” aveva lo scopo di informare il pubblico sull’esopolitica e di incoraggiare il governo statunitense a togliere l’embargo che vige sull’argomento da almeno 62 anni, successivamente al noto schianto di un UFO avvenuto nel 1947 a Roswell, nel Nuovo Messico. Il governo degli Stati Uniti sta forse per svelare documenti segreti sugli extraterrestri? Dopo che numerosi Paesi – Francia, Gran Bretagna, Canada, Messico, Brasile, e Danimarca – hanno recentemente deciso di rendere pubblici i loro dossier sull’argomento, la pressione sull’amministrazione Obama è enorme. Media statunitensi come CNN, Fox News, Washington Post, e quelli di altri Paesi come il Giappone, erano presenti alla conferenza stampa tenuta il 21 aprile al National Press Club di Washington dopo la “X-Conference 2009”. Perché questi grandi media si sono scomodati a intervenire quando la stampa statunitense spesso esita a parlare di simili avvenimenti? Perché in questa conferenza sono stati annunciati fatti nuovi che potrebbero incoraggiare il governo Obama a richiedere che i documenti sugli extraterrestri vengano resi pubblici. E siccome gli Stati Uniti sono di gran lunga il Paese più coinvolto in questo campo, la decisione sarebbe di importanza capitale per la nostra comprensione del fenomeno extraterrestri e di tutto ciò che vi è connesso.
Ma che cos’è successo nei tre giorni della conferenza? Prima di tutto, una serie di fatti irrefutabili e misurabili sono stati presentati da testimoni assolutamente blindati. Il più noto è il Dr. Edgard Mitchell, il sesto astronauta ad aver camminato sulla Luna in occasione della missione Apollo 14. Mitchell ha riportato le testimonianza di persone presenti al disastro dell’UFO a Roswell nel 1947. Siccome Roswell è la sua città natale, Mitchell ebbe l’occasione di incontrare diverse persone coinvolte nell’incidente: l’astronauta si dice persuaso non solo della veridicità del fenomeno UFO, ma dell’importanza di togliere il segreto su queste informazioni.
Un altro partecipante alla conferenza, Joseph Montaldo, è il fondatore dell’ICAR, la Comunità Internazionale per la Ricerca Extraterrestre, che ora ha sede in 11 Paesi e si concentra sul fenomeno dei rapimenti da parte di extraterrestri. L’ICAR ha studiato 12.800 casi di rapimento. Secondo queste ricerche, il 2% della popolazione degli Stati Uniti sarebbe stata rapita e studiata dagli extraterrestri. Una giornalista giapponese si è stupita di come si possa mantenere segreto un simile numero di rapimenti. Sembra che la tecnologia utilizzata dagli extraterrestri permetta di riportare indietro la persona rapita facendola tornare indietro nel tempo alla fine dell’esperienza. In questo modo, l’assenza della persona passa quasi sempre inosservata. In più, modificando la memoria dei soggetti, questi ultimi dimenticano la maggioranza dei fatti. Ciò che rimane dell’esperienza può passare per un brutto sogno, benché il 67% dei rapimenti avvenga di giorno. M. Montaldo ha sottolineato il fatto che una buona parte di questi rapimenti non sono di origine extraterrestre ma sono effettuati da umani, che lavorerebbero per una potenza militare privata che sembra cerchi di capire perché gli extraterrestri facciano questi rapimenti. Questi militari rapiscono dunque la gente che ha già sperimentato rapimenti da parte di extraterrestri per interrogarla, studiarla e seguirla. Siccome le loro procedure sono molto diverse e più invasive di quelle degli extraterrestri, causano più sofferenze fisiche e psicologiche. M. Montaldo e la sua famiglia hanno vissuto in prima persona i due tipi di rapimento. Le ricerche dell’ICAR proverebbero che le persone rapite dagli extraterrestri vengono poi seguite per tutta la vita, grazie a impianti e a rapimenti ripetuti, e che questo genere di sorveglianza prosegue sui loro figli e nipoti.
Se non ci fosse una prova irrefutabile della presenza di impianti a livello fisico, il fenomeno dei rapimenti extraterrestri sarebbe difficile da provare. Per questo motivo le ricerche del dott. Roger Leir, chirurgo e leader mondiale in questo campo, sono così importanti. Leir è riuscito a estrarre e a conservare 12 impianti di questo genere, che in seguito sono stati studiati da numerosi specialisti grazie a mezzi tecnici molto avanzati: è stato provato che sono composti da diversi elementi presenti unicamente nei meteoriti e mai rinvenuti prima di allora in un corpo umano. Vi si sono rilevati elementi la cui percentuale di isotopi non era mai stata misurata né sulla Terra né altrove nel nostro sistema solare. Sono stati scoperti dei nanotubuli di carbonio simili a quelli che gli umani iniziano a fabbricare solo ora, ciò che implica la presenza di prodotti creati artificialmente. In più, questi impianti emettono frequenze vibrazionali tipiche dello spazio più profondo (deep space frequencies) fatte per viaggiare verso luoghi molto lontani. Questi molteplici risultati hanno provato fuori da ogni dubbio che certi umani hanno avuto rapporti diretti con entità che non provengono dal nostro sistema solare.
Tra gli altri relatori, menzioniamo Colin Andrews, che studia gli agroglifi (crop circles, i cerchi nel grano) da decenni. La maggioranza degli agroglifi sono ora fatti da umani, ma quelli veri causano anomalie nel campo magnetico terrestre tali da disturbare gli apparecchi elettronici. Alcuni di questi sono disegnati a partire da piante la cui clorofilla è misteriosamente scomparsa. Altri hanno influenzato la crescita delle piante in maniera completamente anormale. La conclusione? Un buon numero di agroglifi sono probabilmente fabbricati dai nostri visitatori extraterrestri.
Richard Doylan ha stabilito un’evidente relazione tra le mutilazioni del bestiame e i visitatori extraterrestri. Ha anche spiegato il fenomeno di rielaborazione di veicoli extraterrestri, cosa che permette di credere che molti degli UFO che vediamo ora siano di origine terrestre perché gli umani sono riusciti a imitare questa tecnologia a partire da UFO schiantatisi per un incidente o abbattuti dai militari. Inoltre, tra umani ed extraterrestri hanno probabilmente avuto luogo degli scambi commerciali, il che ha permesso ai primi di ottenere informazioni precise sui sistemi di propulsione, i tipi di energia, i materiali e i sistemi di controllo utilizzati dai nostri visitatori.
Scambi di questo genere sono probabilmente iniziati a partire dal 1954, dopo il primo di una serie di molti incontri tra Eisenhower e alcuni visitatori extraterrestri. Uno di questi incontri è stato confermato da un ex militare in pensione, Bill Kirkland, che ha raccontato ciò di cui è stato testimone alla base militare Holloman, il 10 febbraio 1955, quando una persona è scesa dall’aereo presidenziale per introdursi in un disco volante parcheggiato proprio lì a fianco, mentre un altro disco sorvolava il sito. La persona è rimasta 45 minuti a bordo dell’UFO prima di risalire sull’aereo. Il relatore Art Campbell ha poi dichiarato che la tecnologia ottenuta grazie alla probabile intesa tra l’esercito USA e gli extraterrestri aveva permesso all’esercito di fare un improvviso balzo tecnologico di 150 anni nel campo dell’informatica. Rispondendo a domande del pubblico, molti ricercatori hanno confessato di credere che in cambio di questa informazione il governo degli Stati Uniti avrebbe verosimilmente accettato un trattato di non intervento sui rapimenti, il che spiegherebbe il perché la maggioranza di questi avvenga negli USA. Il ricercatore Michael Salla ci ha confermato che, da decenni, i presidenti degli Stati Uniti e altre persone che occupano importanti cariche di potere non hanno accesso ai documenti sugli extraterrestri. Dal 1969, il controllo di queste informazioni è nelle mani di compagnie private come la Boeing e la Lockheed Martin. La ricerca in questo campo è finanziata da un budget segreto paragovernativo e privato (black budget), finanziato con metodi illeciti, tra cui il commercio internazionale di droga.
Nick Pope, specialista di esopolitica nel Regno Unito, ha spiegato le procedure di divulgazione utilizzate nel suo paese. Major Milton Torres, un ex pilota americano che nel 1957 era di stanza in Inghilterra, ci ha poi raccontato la sua avventura. In quel periodo gli era stato chiesto di abbattere un aereo nemico e si era poi trovato davanti a un UFO più grande di una portaerei, che viaggiava a una velocità dieci volte quella del suono facendo acrobazie tecnicamente impossibili. M. Torres ha poi confermato la successiva visita di un “uomo vestito di nero” che l’ha minacciato di fargli perdere il posto se avesse parlato della sua avventura. La divulgazione dei dossier extraterrestri nel Regno Unito gli ha poi permesso di parlare pubblicamente di quell’avvenimento alla X-Conference 2009, cosa che ha fatto con moltissima emozione spiegando come gli fosse stato difficile vivere nel segreto per tutti quegli anni. Victor Viggiani di Toronto ha condiviso con noi l’esperienza di divulgazione del governo canadese e ha confermato la disponibilità di 9500 dossier sull’argomento sul sito www.collectionscanada.gc.ca/databases/ufo. Ha tuttavia spiegato che in tutti i Paesi che ora aprono i loro dossier, questi vengono preventivamente “ripuliti” e “ridotti al minimo”.
Ma che cosa è saltato fuori da questa conferenza? Fatti irrefutabili come quelli collegati agli impianti extraterrestri sono stati presentati al pubblico. Personalità assai credibili hanno portato le loro testimonianze, ricercatori che studiano il fenomeno degli UFO e degli extraterrestri in tutti i loro aspetti ci hanno messo al corrente delle loro conclusioni più evidenti. Non c’è dubbio, riceviamo delle visite, almeno da qualche centinaio d’anni. Edgard Mitchell ha annunciato che «la Terra farà ben presto parte della Comunità dei pianeti ». Alfred Lambremont Webre, il ricercatore canadese che ha inventato la parola “esopolitca”, che lui stesso definisce come la relazione tra la specie umana e altri esseri intelligenti e non umani, ha parlato di momenti futuri molto difficili a cui la specie umana dovrà ben presto fare fronte. Tra gli esempi, ha menzionato delle pandemie e la probabilità di una tempesta solare che potrebbe colpire tutti i sistemi elettrici del pianeta. La relatrice italiana Paola Harris ha insistito sul ruolo cruciale dei media, soprattutto la televisione e i film di Hollywood, che preparano lentamente la popolazione ad accettare la presenza extraterrestre.
Alcuni partecipanti hanno confessato di essere rimasti comunque un po’ insoddisfatti. Come si può spiegare, si chiedono, il fatto che dopo una reticenza durata oltre 60 anni, i governi inizino improvvisamente a spalancare le porte dei loro archivi, mentre prima facevano di tutto per mettere in ridicolo i testimoni, per minacciarli, licenziarli, internarli in manicomio e, a volte, ucciderli? Cosa significa questa inversione di rotta? Alcuni partecipanti alla X-Conference hanno parlato in privato del Blue Beam Project. Ora l’élite mondiale è in possesso di una tecnologia segreta molto avanzata, copiata dalle tecnologie extraterrestri. Si potrebbero usare UFO costruiti da umani per simulare un attacco extraterrestre e obbligare i diversi Stati ad allearsi nell’organizzazione delle Nazioni Unite per respingere l’avversario. La situazione potrebbe portare all’instaurazione del Nuovo Ordine Mondiale che da qualche anno viene annunciato da diversi leader come Bush padre e figlio, Kissinger, Sarkozy, Benedetto XVI e così via.
Da questa memorabile conferenza emerge un dato. Il tema degli extraterrestri è un mondo nascosto e pieno di disinformazione sapientemente orchestrata. La X-Conference 2009 non ha fatto altro che presentare la minuscola punta di un iceberg enorme. La pubblicazione di documenti epurati non potrà mai darci un quadro esatto del fenomeno, non può far altro che confermare che siamo davvero “visitati”, e ormai da molto tempo. Probabilmente non potrà dimostrare che i rapimenti sono una realtà, che sono assai numerosi e non sempre effettuati da extraterrestri; che gli UFO sono stati riprodotti qui sulla Terra e che ora sono più spesso di fabbricazione umana che extraterrestre; che gli “uomini vestiti di nero” esistono per davvero e che si preoccupano di rendere pubbliche solo certe informazioni e non altre. In conclusione, finché su questo argomento non sarà detto tutto, sarà saggio valutare ogni informazione cum grano salis, cioè con un minimo di prudenza. Non è tutto oro ciò che luccica, e non tutti gli UFO sono extraterrestri. Diciamolo!
Lo scopo dell’evoluzione umana è la sottomissione a un governo tecnologico mondiale, che sia di origine extraterrestre o umana? Non ne sono certa. Prima di comprendere le diverse specie e razze extraterrestri che visitano la Terra, forse è giunto tempo di occuparci della vera domanda: chi è l’essere umano?»

(traduzione di Renata Germanet)

http://www.meurois-givaudan.com/it/cronache.php

Il Nostro Corpo, la Nostra Storia

Il Nostro Corpo, la Nostra Storia
Il nostro corpo è lo specchio dell'Anima.
Noi siamo il risultato di innumerevoli incarnazioni, siamo ciò che l'Anima ha "realizzato".
Dai nostri tratti possiamo dedurre molto....
Dai tratti delle persone a noi vicine possiamo dedurre molto....
Ed è così che "leggendo" il corpo nostro ed altrui scopriamo i perchè, troviamo i nostri parenti stretti di vite precedenti, capiamo le similitudini, i punti in comune, ricostruiamo dove siamo vissuti e che cosa abbiamo fatto.
Risulta molto chiaro il perchè accanto a noi ci sono queste determinate persone, capiamo che legame avevamo con loro.
Quello che ci lega con i nostri vicini di vita attuale è il risultato delle vite precedenti, degli amori, dei sentimenti, dei rapporti.
Ma possiamo dedurre di più.
L'attuale forma fisica è specchio dell'Anima.
Una persona particolarmente grassa, l'altra particolarmente magra.
Una persona alta, una bassa, una molto attraente, l'altra no.
Tutto è risultato, tutto ha un perchè, tutto risponde a determinate leggi.
Il pensiero crea e l'Anima porta con se esperienze.
Le esperienze portano emozioni e con esse la volontà di farne di nuove, di diverse, di simili, di opposte.
Perchè vogliamo provare tutto, essere tutto.
Adesso, con questo in mente, possiamo ben interpretare l'Inno a Iside.
Rinvenuto a Nag Hammâdi, Egitto; risalente al III-IV secolo a.C.:
Perché io sono la prima e l'ultima
Io sono la venerata e la disprezzata,
Io sono la prostituta e la santa,
Io sono la sposa e la vergine,
Io sono la madre e la figlia,
Io sono le braccia di mia madre,
Io sono la sterile, eppure sono numerosi i miei figli,
Io sono la donna sposata e la nubile,
Io sono Colei che dà alla luce e Colei che non ha mai partorito,
Io sono la consolazione dei dolori del parto.
Io sono la sposa e lo sposo,
E fu il mio uomo che nutrì la mia fertilità,
Io sono la Madre di mio padre,
Io sono la sorella di mio marito,
Ed egli è il mio figliolo respinto.
Rispettatemi sempre,
Poiché io sono la Scandalosa e la Magnifica.

http://enoteque.blogspot.com/2009/05/il-nostro-corpo-la-nostra-storia.html

Uno scienziato russo: “un UFO si schiantò sulla meteora di Tunguska per salvare la Terra”

0_21_tunguska_kulik

 
Uno scienziato russo: “un UFO si schiantò sulla meteora di Tunguska per salvare la Terra”

La notizia che vi proponiamo sembra fantascienza, ma è stata riportata da innumerevoli organi di stampa internazionali, inclusi la “FoxNews”. Secondo quanto riportato nei dispacci stampa, un UFO si sarebbe “sacrificato” il giorno 30 giugno 1908, collidendo con la meteora di Tunguska per salvare il pianeta. Lo afferma un certo dottor Yuri Labvin, presidente della Tunguska Spatial Phenomenon Foundation. Egli ha riferito che lo scontro ha portato a ciò che conosciamo come “evento di Tunguska”, una esplosione stimata in potenza a circa 15 megatoni, che ha raso al suolo circa 80 milioni di alberi, in un area di circa 100 miglia quadrate. Tuttavia nessun essere umano morì. Labvin sostiene che sul luogo dell’esplosioni si sono rivenute delle lastre di quarzo, con strani segni incisi. Labvin sostiene che sono i frammente di un “pannello di controllo extraterrestre”, che cadde a terra dopo che l’UFO si schiantò con la gigantesca meteora. Labvin sostiene che non esiste nessuna tecnologia in grado di incidere quei segni sui cristalli e si è trovato anche silicato di ferro, che può essere prodotto in grande quantità solo nello spazio. Nick Pope, ufologo britannico ed ex impiegato del Ministero delle Difesa inglese ha dichiarato che l’evento di Tunguska è uno dei più grandi misteri del mondo ed afferma che teorie precedenti per spiegare l’evento parlavano di impatti cometari, un mini buco nero o un pezzo di antimateria. La teoria extraterrestre è ancora più strana. Pope conclude dicendo che abbiamo bisogno di fare delle analisi sulla lastre al quarzo per avere delle prove positive o negative sulla questione.

Fonte di informazione (in inglese) su http://www.thaindian.com/newsportal/world-news/ufo-crashed-into-a-meteor-to-save-earth-says-russian-expert_100197820.html

domenica 31 maggio 2009

Strani avvistamenti nel cielo E c'è chi parla di ufo

Cronaca /

Strani avvistamenti nel cielo
E c'è chi parla di ufo

PARMA, 30 MAGGIO - Strani avvistamenti nel cielo di Fidenza. Qualche giorno fa, alcuni automobilisti con il naso all'insù, avrebbero avvistato nel cielo un oggetto non identificato, luminoso e roteante, e visibile per almeno mezz'ora.
L'ufo pare sia stato avvistato anche a Salsomaggiore. Il fenomeno è molto simile a quello segnalato a Torino (VIDEO) pochi giorni fa, quando nel cielo "Sono apparse delle strane luci di colore arancione che avevano un'intermittenza particolare e seguivano strane orbite - come ha raccontato un testimone torinese - a volte gli oggetti sparivano per poi riapparire, e il tutto è durato per almeno 30 minuti".

http://www.parmaok.it/parmaok/cronaca/avvistamenti_ufo_fidenza_salsomaggiore_parma_maggio_2009_33005097.html