Alert - Nibiru is coming

Il Pensiero di Angeli in Astronave

Angeli in Astronave è distaccato da tutti coloro che professano amore…e in realtà guadagnano con la sapienza che non gli appartiene… ribadisco …nomi altisonanti … artefatti di strani effetti speciali …visivi o non… strumentalizzare… gruppi di appartenenza…donazioni … plagio… bugie da effetto… mancanza di umiltà… falsi nel pubblico…violenti nelle mura domestiche… guru e maestri …diffidate da ogni cosa artefatta… l’Amore unisce in semplicità…non ha bisogno di una carta scritta…la Verità non si vende ne si compra…fatene tesoro… Dolbyjack!

"Con riferimento al Decreto legislativo 9 aprile 2003, n.70 che si occupa di Attuazione della direttiva 2000/31/CE. Facendo anche riferimento al libro verde sulla tutela dei minori e della dignità umana nei servizi audiovisivi e di informazione COM (96) 483, il presente sito web: (Angeli in Astronave) è fruibile a soli Maggiorenni e pertanto proibito a tutti coloro che siano sofferenti psichici o vulnerabili ad informazioni di questo tipo e quindi influenzabili dal punto di vista psicologico.”

Buona Navigazione Cari Angeli, Namasté..

Video Discosure-Nibiru e Mauro Biglino

Riflessioni

La dottrina e pratica più blasfema della Chiesa Cattolica è quella della transustanziazione e del sacrificio della messa. La transustanziazione (fatta dogma dal concilio Lateranense IV nel 1215, elaborata in seguito da Tommaso d'Aquino e sancita definitivamente dal Concilio di Trento) insegna che: il pane e il vino, al momento della consacrazione vengono dal sacerdote cambiati nel corpo e nel sangue di Gesù Cristo (ogni giorno quindi vengono all'esistenza migliaia e migliaia di nuovi Gesù). La Scrittura insegna che nella cena c'è solo la presenza spirituale di Gesù (Luca 22:19-20; Giovanni 6:63; 1 Corinzi 11:26). Inoltre, nell'adorazione dell'ostia, la Chiesa di Roma adora un dio fatto dalle mani di uomini. Questo è il colmo dell'idolatria, ed è completamente contrario allo spirito del Vangelo che richiede di adorare Dio in spirito e verità (Giovanni 4:23-24). Carlo Fumagalli ex prete ed antropologo

Rasoio di Ockam suggerisce che: "tra varie spiegazioni possibili di una data osservazione, quella più semplice ha maggiori possibilità di essere vera".

DA QUANDO E' DIVENTATO REATO AVER CARA LA VITA?

"Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa".

Disclose.tv - ANONYMOUS MESSAGE TO NASA ABOUT ETS
http://www.disclose.tv/action/viewvideo/104638/ANONYMOUS_MESSAGE_TO_NASA_ABOUT_ETS/ Agenzia spaziale più importante del mondo, ti abbiamo osservato e ascoltato per molto tempo, siamo contrariati dalle tue costanti smentite e insabbiamenti, sappiamo tutti i tuoi piccoli e sporchi segreti e i trucchetti che usi. Sappiamo come hai falsato tutte le immagini della superfce dei pianeti e dei satelliti che li circondano, sappiamo come hai falsato e nascosto la verità al mondo. Ora abbiamo abbastanza filmati immagini e informazioni che tu non hai. Saremo capaci di mostrare la verità e lo faremo presto, pensi che stiamo bleffando? allora ascolta, la complessità della loro abilità è incomprensibile[...]l'ormeggio dei loro veicoli sembra molto NASA(non diciamo di più) è per i tuoi trucchi?Sappiamo anche come hai rilasciato strani fotogrammi che mostrano dischi che visitano e poi lasciano la terra e hai consigliato agli astronauti di menzionare volta per volta gli ufo, questo è per far credere che sai molto poco di quello che stà accadendo (mentre altri pensano di aver trovato la verità) ma in realtà la verità è così incomprensibilmente vasta e così semplice che sfugge anche ai migliori dispositivi e menti. Ora, sai che facciamo sul serio. Ora ci rivolgiamo a tutti i cittadini del mondo, le entità extradimensionali non sono malvagie come vogliono farvi credere, al contrario, hanno creato il nostro universo quindi sono presenti da prima di noi, non c'è nienti di cui temere, questo è l'inizio della rivoluzione spirituale ed evoluzione della specie umana Traduzione per Angeli in Astronave Raffaele V.

video prova

La morte non esiste è una invenzione della Chiesa Cattolica - Guarda il video e capirai| Nuove tecnologie ci renderanno liberi

sabato 2 giugno 2012

NIBIRU, EARTH, THE SUN, AND THE MOON

Divers to Investigate the Baltic Sea "UFO".

¡NIBIRU!. Increíble avistamiento de NIBIRU con filtro solar filmado en C...

MAR BALTICO: OCEAN EXPLORER INDIVIDUA UN SECONDO UFO

Mar Baltico: Ocean Explorer individua un secondo Ufo

Ricordate il presunto UFO ritrovato nei fondali del Mar Baltico? Gli scienziati svedesi della Ocean Explorer hanno intenzione di esplorare l’UFO Crash Site in fonto al mare, ma questa volta ancor più motivati. Il perché? Dagli ultimi sviluppi, emerge che  il team Ocean Explorerha trovato un altro, più piccolo oggetto a forma di disco, proprio vicino a quello che tutti conoscono. Entrambi mostrano una coda o segni di trascinamento per più di  400 (con esattezza 437 metri) di lunghezza.
Lindberg ha spiegato: “confermo che abbiamo trovato due anomalie. Ne abbiamo trovata un’altra di circa 200 metri (circa 219 metri) dalla forma circolare, trovata dal sonar stesso”. Lindberg poi ha detto ai giornalisti ché la sua squadra deve ancora rilasciare un’immagine ufficiale del secondo oggetto. “Abbiamo deciso di non esporre l’immagine al publbico, anche perchè intorno a questa anomalia ci sta molto disturbo sull’immagine sonar, quindi è molto sfocata. Possiamo vedere qualcosa, ma ad un occhio inesperto potrebbe essere scambiata come una ‘zuppa di piselli.‘ “

ufo baltico2

Peter Lindberg

Quando le immagini del secondo oggetto sono state viste, abbiamo potuto vedere che i due oggetti non si somigliano affatto. Il nuovo oggetto assomiglia a diversi tipi di alimenti come una melanzana o un Blueberry Muffin con la testa un po grande

Lindberg ha ipotizzato che i due oggetti potrebbero essere collegati in qualche modo: “vi è una possibilità che le due anomalie potevano fa parte di un unico corpo, dello stesso corpo fin dall’inizio. Ma al tempo stesso potrebbe non significare nulla, potrebbe essere una coincidenza”.

Redazione Segnidalcielo

fonte

http://www.segnidalcielo.it/2012/06/mar-baltico-ocean-explorer-individua-un-secondo-ufo/

ANGELI O MARZIANI ?

BBC CONFIRM NIBIRU IN OUR SOLAR SYSTEM

http://www.disclose.tv/action/viewvideo/105747/BBC_confirm_nibiru_in_our_solar_system/

Forte sisma scuote nord Salta, al confine con la Bolivia

 

News Stefano!

Un forte terremoto che ha colpito i 6 gradi della scala Richter ha scosso Sabato mattina sul nord della provincia di Salta, al confine con la Bolivia. Nel frattempo, un altro sisma è stato sentito uno e mezzo fa nelle montagne di Catamarca, vicino alla città diBetlemme.
Il movimento è stato registrato alle 4:53 e il suo epicentro è stato localizzato ad est della città di Salvador Mazza, punto di confine tra Argentina e Bolivia, e 54 miglia a nord della città di Tartagal,secondo un rapporto del US Geological Survey Survey (USGS per il suo acronimo in inglese).
Il sisma è stato inizialmente segnalato con una intensità di 5,8 gradi sulla scala Richter, ma in seguito il rapporto USGS è stato corretto ed era a 6 gradi. La profondità della epicentro è stato localizzato a 529 km, quindi è passata quasi inosservata da parte della popolazione.
Inoltre, a 3,18 un'altra scossa è stata sentita nei pressi della città diBetlemme in Occidente di Catamarca, e vicino al confine con la provincia di Tucuman.
Il terremoto di Catamarca ha raggiunto un'intensità di 4,5 gradi sulla scala Richter, ma la profondità dell'epicentro (129 km) fatto succedere quasi senza raccolta per i residenti della zona.
In entrambi i casi vittime o danni sono stati segnalati, secondo la relazione del USGS ha detto. © eldiario24.com

http://translate.google.it/translate?hl=it&sl=auto&tl=it&u=http%3A%2F%2Fwww.eldiario24.com%2Fnota%2F255565%2Fun-fuerte-temblor-sacude-el-norte-de-salta-en-la-frontera-con-bolivia.html

Terremoto Magnitude Mw 6.0 Region SALTA, ARGENTINA

Magnitude
Mw 6.0

Region
SALTA, ARGENTINA

Date time
2012-06-02 07:52:53.0 UTC

Location
22.02 S ; 63.55 W

Depth
513 km

Distances
474 km S Santa cruz (pop 1,342,604 ; local time 03:52:53.0 2012-06-02)
134 km SE Tarija (pop 159,269 ; local time 03:52:53.0 2012-06-02)
16 km E Yacuíba (pop 82,803 ; local time 04:52:53.0 2012-06-02)

Global view

http://www.emsc-csem.org/Earthquake/earthquake.php?id=271277

Zombi Apocalypse

News Gerda
Zombi Apocalypse

Maggio 2011: Una strana promozione per un Kit di emergenza all'interno del sito ufficiale del governo statunitense CDC (Centers for Disease Control and Prevention) nominata "Preparedness 101: Zombie Apocalypse"
http://emergency.cdc.gov/ socialmedia/zombies_blog.asp

CDC EPR | Social Media | Preparedness 101: Zombie Apocalypse - Blog

emergency.cdc.gov

There are all kinds of emergencies out there that we can prepare for. Take a zombie apocalypse for example. That’s right, I said z-o-m-b-i-e a-p-o-c-a-l-y-p-s-e. You may laugh now, but when it happens you’ll be happy you read this, and hey, maybe you’ll even learn a thing or two about how to pre...

Qui le immagini salvate del post rimosso dal "CDC-blog" insieme con il video correlato (http://www.youtube.com/ watch?feature=player_embedd ed&v=wHc_PojFRVg) della propaganda per coinvolgere il singolo cittadino nella preparazion e di
una eventuale tale emergenza.
--- UNA STRANA "COINCIDENZA" !!! ---

http://a1.sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc7/581242_143710385763509_100003736451359_181322_783371408_n.jpg

link correlati:


http://prigioniero.6serve.com/droga-degli-zombie

http://freeondarevolution.blogspot.it/2012/05/zombie-miami.html#more

http://nwotruth.com/woman-mauls-elderly-man-in-another-gulf-coast-vampire-attack/

Funeral Party (FILM COMPLETO) 2007 - in italiano

News Stefano

Intervallo....buona visione


Nibiru Star System and HMO's spotted at Neumayer Station Antartica

bath salt: la droga che rende zombie

News Gerda!

 

bath salt: la droga che rende zombie

Schede primarie

    FONTE: Wave Ivory", "Wave violet," Vanilla Sky "e" Bliss "- sono tutti tra i tanti nomi delle strade di una cosiddetta droga zombie come (bath salt)" sali da bagno " che ha scatenato migliaia di chiamate ai centri antiveleno tutti gli Stati Uniti nel corso dell'ultimo anno.
    Citando una "minaccia imminente alla sicurezza pubblica", la US Drug Enforcement Administration (DEA) reso illegale il possesso e la vendita di tre delle sostanze chimiche comunemente utilizzate per effettuare il bath salt o - gli stimolanti sintetici Il mefedrone (NdAil cui nome completo è 4-metilmetcatinone è nato come sostanza fertilizzante ed è oggi annoverato tre le droghe come droga sintetica stimolante assimilabile alle fenetilamine entactogeniche (MDMA in primis con le quali condivide, anche se in misura meno intensa, gli effetti. Sul mercato di strada è chiamata anche 4MMC, Meow Meow o 'M-Cat), MDPV e methylone (Il metilone, detto in gergo "Explosion" o "Ease" si presenta come liquido giallastro o come polvere bianca e viene solitamente ingerito, sniffato o iniettato.I suoi effetti sono simili all'MDMA ma più leggero. L'effetto è inoltre più costante e l'hangover (gli sgradevoli postumi dell'ebbrezza) meno forte che quello dell'MDMA.I suoi effetti di manifestano tra 20-75 minuti (più veloce se preso a stomaco vuoto) ed hanno un effetto di 3-6 ore. Tra gli effetti a breve termine si segnalano: aumento della temperatura corporea e del battito cardiaco, dilatazione delle pupille. Gli effetti collaterali a lungo termine della sostanza non sono ancora noti.. Il bando, pubblicato nell'ottobre 2011, è efficace per almeno un anno. Durante quel periodo, l'agenzia decidere se un divieto permanente è giustificata.
    Prima di tutto, quali sono i tipi di droga chiamata (bath salt) sali da bagno?
    "La presunzione è che la maggior parte dei sali da bagno sono MDPV, o metilenedioxypyrovalerone, anche se più recenti derivatipyrovalerone sono stati prodotti dai chimici ambulanti abusivi. Nessuno sa veramente, perché non c'è alcun modo per testare queste sostanze"
    Perché sono chiamati sali da bagno?
    "vengono spacciati  sali da bagno e l'etichettatura li 'non per il consumo umano,' sono stati in grado cosi di evitare che vengano specificamente elencati come illegale" Cosa si verificano quando si prende sali da bagno?"L'agitazione, paranoia, allucinazioni, dolore toracico, suicidalità. E 'uno stimolante molto spaventoso che è là fuori di ogni cosa mai sperimentata prima. Otteniamo l'alta pressione sanguigna e delle pulsazioni aumento, ma c'è qualcosa di più, qualcosa di diverso che sta causando questi altri effetti estremi. Ma in questo momento, c'è nessun test antidroga per vedere se lo hai preso. L'unico modo per sapere se qualcuno li ha presi è se ti dicono che hanno fatto.
    La presentazione clinica è simile a mephedrone [una sostanza chimica trovata in altre droghe di sintesi], con agitazione, psicosi, e gli effetti stimolanti. Entrambi questi agenti dovrebbero essere di preoccupazione, com e grave comportamento agitato, come un overdose di anfetamine.
    Una seconda preoccupazione è la suicidalità in corso in questi pazienti, anche dopo gli effetti stimolatori dei farmaci sono scomparsi. Almeno per MDPV, ci sono stati alcuni suicidi molto pubblicizzati, pochi giorni dopo il loro utilizzo ", afferma Horowitz.
    e' una droga  illegale?
    "Li potete trovare in mini-mart e negozi  venduti come Ivory Wave, Bath boliviana, e altri nomi", . "Le persone che fanno queste cose sanno che camminano al limite della legalita'. Mentre diversi stati hanno vietato la vendita di sali da bagno, in ultima analisi, dovrà essere una legge federale che contrassegna questi come una droga della Tabella 1, il che significa non ha valore medicinale, ma un alto potenziale di abuso, e di dichiarare illegale
    I sali da bagno (bath salt) creano dipendenza, come vengono presi?
    "Non sappiamo se creano dipendenza. Non abbiamo avuto abbastanza  esperienza con essa. Tossicità acuta è il problema principale. Ma stimolanti fanno molti causare un desiderio ad abusarne. Le persone che li portano sono molto creativi. addirittura lo mescolano con cibi e bevande ", afferma Horowitz.
    Nel mese di ottobre 2011, la DEA usato la sua autorità per posizionare alcune delle sostanze chimiche utilizzate per la produzione di sali da bagno sotto il loro controllo, ed è probabile che in modo permanente illegalize il possesso e la vendita di queste sostanze chimiche e prodotti che li contengono. Quale sarà l'impatto che hanno
    "Praticamente tutte queste sostanze chimiche finiscono permanentemente escluse dalla vendita". "Ma &egr ave; facile dire: 'Le abbiamo proibite.' E 'un'altra cosa e' riuscire ad estirpare questo tipo di droca. Cocaina, eroina, [e] marijuana sono illegali, ma sono ancora usate e fuori per strada.  le Designer drugs, come sali da bagno mai veramente andare via. Come la gente li fanno e di come li vendono sono le uniche cose che cambiano. gente ne abusano fino a quando c'è una crisi che porta l'attenzione a loro, poi scompare e di un nuovo farmaco arriverà a riempire il vuoto. "
    Sali da bagno sono l'ultimo esempio di droghe di sintesi. Dove si vede questa tendenza andando?
    "Proprio così. Fanno parte di una lunga serie di altre pillole e sostanze che chiamiamo farmaci di marca. E le case farmaceutiche non mancherà di tenere la creazione di nuove combinazioni in casa e nei laboratori illeciti", dice Horowitz. "E 'quasi impossibile tenere il passo e la motivazione per l'acquisto di loro è sempre la stessa:. Farmaci come questi sono nuovi e al di sotto del radar di controllo, a differenza di nome droghe illegali."
    Nota del prigioniero Credo che la droga zombie che in questi giorni circola su internet sia proprio una versione forse ancora  piu' potente e pericolosa di  bath salt. La tragedia e che in molti stati americani e suppongo (correggetemi se sbaglio) anche in europa ancora non sono state dichiarate illegali. Il sospetto che la crisi e la situazione di disgregazione sociale dovuta alla depressione economica (pilotata) alla fine tenti di risolver la rabbia di molti cittadini occidentali con la solita droga che ha il duplice scopo di disgregare i sentimenti di rabbia contro il NWO e produca un rimbecillimento da droga mai giunta prima con le vecchie droghe. Vi terro' aggiornato.

    Sempre All'Erta!
    NumberSix

    fonte: http://prigioniero.6serve.com/droga-degli-zombie

    la pressione del denaro elettronico Schede primarie

      News Gerda!

       

      Oggi e' diventata di moda la parola d'ordine: niente piu' contanti qualsiasi cosa che possa essere sostituito ad esso e' meglio e sicuramente e' piu' semplice e piu' idoneo.Peccato che nessuno si e' chiesto PERCHE'. Il problema della persone che guardano sempre l'effetto ma mai la causa che ha prodotto tale effetto, questo purtroppo avvantaggia l'Elite che serv e gli Illuminati. Il motivo e semplice: un sistema che e' gestito da un meccanismo pienamente gestibile da un modello di credito elettronico mette a disposizione al potere e alle Elites una possibilita' unic,a quella di poter controllare definivamente qualsiasi persona sulla faccia della terra tracciando qualsiasi cosa con sistemi elettronici e computerizzati sempre piu' complessi come i gia' esistenti computer quantistici che si nega l'esistenza ma che in realta' in determinati enti governativi sono in funzione da anni secondo il mio modestissimo parere, senza contare che e' un mezzo di ricatto incredibile per la popolazione: "Dissidenti politici", persone che sono contrarie al Nuovo Ordine Mondiale (i nuovi psicoterroristi come cominciano a chiamarci) quelli che non vogliono una dittatura mondiale, i microchip e una vita di schiavitu'  possono cosi' finire sotto il loro terrificante e maligno tallone. Pensate se uno di noi un giorno fosse definito uno psicoterrorista e gli v enisse bloccato l'account elettronico, se avessimo un sistema mondiale con solo la carta elettronica basterebbe un semplice click e noi non potremmo comprare nemmeno un pacchetto di fazzoletti per pulirci il naso se l'Elite non vuole. L'isolamento economico dei "dissidenti", e' la strategia piu' pericolosa e terrificante che L'Elite e gli Illuminati abbiano mai pensato per la popolazione umana. Non servirebbero piu' scuse: anarchici, al-qaeda, gruppi di estremisti, basta in silenzio premere il bottone del blocco account per decidere la morte sociale ed economica di una persona. Questo e quello che stanno preparando per tutti noi.

      Cito un articolo Inquietante pubblicato su IEEE che vi fa capire che razza di propaganda stiano tuttora facendo con questa cosidetta moneta elettronica i miei commenti sono al solito (NdA):

      Il paradigma di base è in vigore da anni. Si fatica,  si crea, si lavora , e in cambio vieni pagato, ma probabilmente non in contanti. Alcuni numeri vengono modificati periodicamente in un database da qualche parte, come impulsi  infinitesimali ferromagnetici su dischi o impulsi elettromagnetici svolazzando da qui a lì. I vostri guadagni, i vostri risparmi, la spesa: di fatto tutti è virtuale (NdA che bello! Come ve la presentano bene, un impulso 0-1 su un HD e tutto e' fatto si ma e' anche tutto eterico e teorico, chi vi dice che quei soldi da qualche parte esistano veramente? Nessuno ma tanto e tutto eterico... ermetico come piace tanto agli Illuminati)
      I soldi sono l'astrazione piu' grande mai concepita dall'uomo ( NdA Altra inesattezza paurosa anticamente le monete avevano un peso specifico ed erano fabbricate con metalli nobili come oro e argento e valevano esattamente il loro peso, ma quale astrazione... ma oggi nel delirio collettivo diventa tutto astrazione... beati loro!). E ancora  non è stata pienamente abbracciata come astrazione (Nda aridagli con questa astrazione, ma ditelo ai romani o nel rinascimento  ai fiorentini con i fiorini/zecchini se per loro le monete d'oro fossero astratte... l'oro non e' mica astrattamente il metallo piu' raro della terra e proprio cosi' altro delirio!). Decenni dopo aver iniziato a funzionare moneta elettronica, continuiamo tutti ad aggrapparsi ai contanti, un residuo caratteristico di epoche precedenti, quando conchiglie di ciprea soldi significava quaclosa, dischetti di pietra giganti e monete d'oro lucido 
. Tra le molte cose che potremmo fare oggi con la tecnologia, sbarazzarsi di uno dei contanti sarebbe la più sublime.

      Nota: Avete capito ora fanno passare le luccicanti monete d'oro, come cose desuete da zulu, roba da antichita' e intanto p ero' gli stessi che da una parte pubblicizzano e propagandano questa mela avvelenata continuano di nascosto a comperare questo primitivo oro, questo residuo da uomini della pietra e da tribu' asiatiche. A leggere una ipocrisia simile ci sarebbe solo da prendere un antiemetico per evitare che il lettore abbia rigurgiti. L'oro. l'argento... roba antica passata che pero' con la crisi/depressione mondiale e salita a prezzi esorbitanti, sara' pure l'aumento vertiginoso dei prezzi di oro e argento uno strascico di antiche e rozze civilta come gli Unni o i Goti? Mi sa proprio di no!
      Anarchici, spacciatori, prostitute, politici, amanti delle passeggiate cane, bambinaie e hanno tutti ragione per preferire contanti. Come voi? (NdA chi usa i contanti ora e' uno spacciatore un anarchico ma si insomma uno che ha qualcosa da nascondere, come le bambinaie... ma andate.. )
      Ma sono diversi fattori ci sono fazioni continuano a sostenere gli oggetti solidi e tangibili Uno è la potenza impressionante della mezza età e anziani. Dice Ron Shevlin, analista di Aite Group a (e fan Monty Python) (NdA interessante questa notizia la prossima volta la giornalista magari puo' pure dire nel prossimo aricolo che gioca a cricket e che va di corpo regolarmente... ma dove sono finiti i giornalisti veri?): "Ci sono un sacco di figli del baby boom che non sono ancora morti e non lo sanno semplicemente ." (NdA eh purtroppo non sono morti pure certi consulenti che propagandano l'utilizzo dei pagamenti digitali di cui evito l'aggettivazione ma credo abbiate capito che aggettivazione mi e' venuta in mente per personaggi come questi!)
      Svezzare noi stessi dal contanti è una buona idea, aggiunge Shevlin, ma cerchiamo di essere realisti. Il mondo suo  e dei suoi colleghi devoo pensare ad una conveniente alternativa al contante, "Ecco perché chiamiamo sempre di  meno la società non-cash, la società senza contanti", dice.
      E non sono solo figli del baby boom, che non si può lasciar andare di denaro contante, però, e questo fatto rivela alcune cose interessanti. In primo luogo,  chi usa contanti sono sorta di fuorilegge, e prefer iscono che il governo non sappia tutto ciò che fanno . Anarchici, spacciatori, prostitute, politici, amanti delle passeggiate cane, bambinaie e hanno tutti ragione per preferire contanti. C'è un mondo grande e pieno di transazioni sotto il tavolino , ciò che lo rende possibile far girare contanti. Il tentativo più recente approfondito per misurare economia sommersa di un paese che nel 2011 dagli economisti degli Stati Uniti Richard Cebula e Edgar L. Feige. Il loro studio  ha concluso che il 18 al 19 per cento del reddito complessivo di informativa negli Stati Uniti è o non segnalati o non segnalati correttamente. I ricercat ori hanno stimato che l'imposta non versata mezzo trilione di dollari sono venuti a nel 2008....

      Ecco, salto il resto dell'articolo perche' gia' questo pezzo di articolo da una inquietante spiegazione del perche' noi usiamo il contante: Siamo tutti cattivi, fuorilegge se preferiamo il contante alla comoda moneta elettronica. Avete capito come funzionano le cose? Un po' come la privacy: se ti interessi alla tua privacy hai qualcosa da nascondere o forse magari non vuoi che qualcuno si metta nelle condizioni di sapere tutto di te mentre di loro (quelli che comandano) non sai nulla! Questo concetto di cattivi-buoni e' sempre ONE WAY, a senso unico e non e' MAI PARITARIO e non a caso, sei tu che devi girare metaforicamente "in mutande" mentre usi facebook, google plus e compri con la tua carta di credito, mentre chi controlla col cavolo che mette le sue informazioni in pasto a tutti. Cosi sta avvenendo con la moneta elettronica: Usi il contante? Sei un anarchico, un fuorilegge uno che gli piace fare le cose sotto banco! Che vergognosa ipocrisia e tutta questa storia. Cosi' come ho detto una brutta mattina fai un errore per il NWO, scrivi una pubblicazione fastidiosa o sei semplicemente contro questo sist ema di cose, e ti ritrovi rovinato e distrutto da gente che ha premuto il pulsante di cancellazione account.

      Nota del Prigioniero: Questa gente ha un unico scopo per promuovere la moneta elettronica, rispetto al contante: Il contante e' anonimo la moneta elettronica no! Tutto qua. Ma quali fuorilegge, anarchici vanno blaterando, questi vogliono solo altro potere sulla popolazione umana con la scusa di colpevolizzare si va a dare ulteriore potere all'Elite a servizio degli Illuminati di Baviera, per un Nuovo Ordine Mondiale che trasformera' la terra in una dittatura mondiale e ci ritroveremo anche n oi a fare i conti con la cosidetta Miniver di Orwell!

      Sempre All'Erta!

      NumberSix

      fonte: http://prigioniero.6serve.com/Mantra-Moneta-Elettronica

      venerdì 1 giugno 2012

      Pioggia di meteoriti cade su una città indiana e danneggia 6 abitazioni; era un asteroide di 30 metri disgregato in atmosfera

      Raffigurazione di una roccia spaziale

      Martedì scorso, 22 Maggio, una serie di palle di fuoco sono state osservate nella regione diVidarbha, facente parte dello stado diMaharashtra, in India. Un team di scienziati provenienti da Mumbai si sono recati sul posto per indagare e studiare il fenomeno, quando si sono accorti che una pioggia di meteoriti di grandi dimensioni ha danneggiato alcune abitazioni. Il team ha sondato circa 200 chilometri quadrati,  notando inoltre piccoli crateri formatisi a seguito dell’impatto. Le costruzioni danneggiate sarebbero sei. Bharat Adur, capo del Akash Ganga Centre for Astronomy, ha dichiarato di non voler accusare nessuno, ma che l’European Space Research Organisation (ESRO) avrebbe dovuto informare la popolazione con netto anticipo. “Del resto – dice Adur – anche le autorità aeroportuali sono dotati di un radar, che rileva le rocce spaziali almeno un’ora prima che colpiscano la superficie terrestre. Avrebbero dovuto prendere precauzioni più adeguate per prevenire eventuali danni a persone”, dice Adur. I residenti di Katol, città di 37 mila abitanti, sono rimasti letteralmente scossi dopo quest’evento. I ricercatori del GSI, hanno raccolto alcuni campioni e continueranno le ricerche per almeno due giorni.

      Credit: ESA - P.Carril

      In contemporanea all’impatto delle meteoriti, si è verificata una scossa tellurica di magnitudo 2.1, ma non è ancora chiaro se la causa del sisma sia da imputare all’effetto cumulativo dell’energia sprigionata dalle meteoriti, o ad una semplice coincidenza. Ad una prima analisi di laboratorio le meteoriti presentano una colorazione nera, ricche di silicati con piccole quantità di ferro e nichel. Uno dei campioni misura 9,5 x 9 x 9,5 cm, con un peso di 700 grammi, e si pensa che abbia causato un “buco” di 8x7x10 cm per terra. Secondo Adur, i frammenti appartengono ad un asteroide di 30 metri disgregatosi per attrito nell’atmosfera terrestre. “L’asteroide si è disgregato subito dopo l’impatto in atmosfera, e i frammenti hanno colpito la superficie terrestre ad oltre 61200 Km/h. Se non si fosse disintegrato gli effetti sarebbero stati devastanti per le aree locali e non soltanto….”, afferma Adur. Circa 52.000 anni fa, un asteroide di 100 metri di diametro cadde nel distretto di Buldhana, causando un cratere di 4000 metri di diametro e una profondità di 450 piedi, oggi noto come il Lago Lonar. Gli impatti più importanti della storia dell’India risalgono al 16 Febbraio 1827, quando un uomo rimase ferito, al 27 Settembre 2003 nello stato dell’Odisha, e al 23 Settembre 2008, nello Stato di Tamil Nadu.

      http://www.meteoweb.eu/2012/06/pioggia-di-meteoriti-cade-su-una-citta-indiana-e-danneggia-6-abitazioni-era-un-asteroide-di-30-metri-disgregato-in-atmosfera/137356/

      E' ufficiale, NSA divulga 31 messaggi extraterrestri

      E' ufficiale, NSA divulga 31 messaggi extraterrestri

      Sì, avete letto bene. Sembrerebbe ufficiale: Gli alieni esistono! L' NSA (National Security Agency) ha rilasciato un file che non lascia dubbi e che rilancia l'ufficilità di altre civiltà aliene nel cosmo.

      Sono Stati intercettati 31 messaggi extraterrestri provenienti dallo spazio! Nel file non è chiaro quando sia successo l'evento, ne quale sia l'ente che ha intercettato i messaggi. Non si sa nemmeno, se il messaggio era rivolto agli abitanti della terra o se i messaggi sono una forma di comunicazione tra di "loro".

      Inizialmente sembrava l'ennesima bufala buttata in rete, ma il file è pubblicato direttamente sul sito dell' NSA. Il file contenente che contiene i messaggi è stato reso pubblico insieme a un manuale per decodificarli. La decodifica è tutt'altro che semplice, ma di eclatante c'è il fatto che pare chiaro che "Non siamo soli" nell'Universo.

      In questa pagina potete visualizzare il file ospitato dall'ottimo sito web CronacheTerrestri. Da pagina 21 a pagina 23 potete visualizzare i messaggi intercettati. Come al solito aspetto i vostri pareri e se sapete qualcosa in più su questo argomento non esitate a commentare. Inizia la ricerca e Buona visione.

      L'autenticità del file è verificabile sul sito dell' NSA al seguente "link

      File N°41 - Key to the Extraterrestrial Messages by H. Campaigne

      [fonte cronache terrestri]

      http://www.reporterliveitalia.info/2012/05/e-ufficiale-nsa-divulga-31-messaggi.html?utm_source=feedburner&utm_medium=email&utm_campaign=Feed%3A+Rli-+%28R.L.I.-%29

      Intervista ad Alex Collier - L'Agenda Aliena

      Last flight of Europe's farmland birds

       

      News Gerda!

       

      http://www.nzherald.co.nz/world/news/article.cfm?c_id=2&objectid=10809903

      Last flight of Europe's farmland birds

       

      News Gerda!

       

      http://www.nzherald.co.nz/world/news/article.cfm?c_id=2&objectid=10809903

      TERREMOTI IN EMILIA E ABRUZZO: GIULIANI SI SFOGA IN TV DA SANTORO E ATTACCA GLI SCIENZIATI

       

      Giampaolo Giuliani

      L'AQUILA - "Fatemi continuare la mia ricerca"

      Questo l'appello dello studioso di terremoti aquilano Giampaolo Giuliani, ospite ieri sera della trasmissione "Servizio Pubblico" condotta dal noto giornalista Michele Santoronel corso della quale si è parlato di terremoti.

      Di quello dell'Emilia Romagna, ma anche di quello dell'Aquila, sul quale sono intervenuti anche gli ospiti in studio, tra cui il giornalistaGian Antonio Stella

      "Giuliani..Perché gli scienziati ce l'hanno con lei? Perché non parlano con lei? Cos'ha lei?" ha chiesto il conduttore all'ex tecnico Infn, riferendosi alle polemiche sollevate dalla comunità scientifica che non riconosce i risultati sulle ricerche sui precursorsi sismici portata avanti da Giuliani.

      "La rogna" esordisce lo studioso di terremoti con un pizzico di ironia.

      "Io non ce l'ho con gli scienziati, ma mi devono lasciare in pace perché da 12 anni porto avanti una ricerca che salva le vite umane. Questa ricerca utilizza degli strumenti (i rilevatori di gas radon, ritenuti precursori sismici. ndr) che si trovano all'Aquila che sono serviti per salvare più di 350 persone il 6 aprile 2009. E un altro si trova in California, perché gli americani mi hanno chiesto di posizionarlo là e monitorare la faglia di San Andrea, nell'eventualità che dovesse arrivar il 'big one'".

      "La ricerca l'ho fatta a mie spese. Mettendo a sotto torchio la mia famiglia e miei figli, che oggi ce l'hanno anche con me - aggiunge Giuliani - L'obiettivo è quello di salvare le vite umane. I morti che abbiamo avuti all'Aquila sono tanti, quelli dell'Emilia sono tanti. Ma quelli che sono sopravvissuti, che hanno subito questi terremoti, hanno una ferita che non si rimarginerà mai. E li riconosci per strada. Allora io dico: perché non mi fate fare la ricerca? Visto che la faccio da solo, che all'estero i risultati sono apprezzati? Penso di essere un bravo padre di famiglia. Mi rendo conto che nella mia nazione, dove ho lavorato per 40 anni nel Cnr, nell'Infn, ricevendo riconoscimenti a livello nazionale ed internazionale, che i soldi non ci sono i soldi. Ma oggi dico una cosa: ci sono 4 gioielli, tre all'Aquila e uno in California. Questi gioielli sono gli unici che permettono di prevedere il terremoto con un anticipo di 6-24 ore nel loro raggio d'azione".

      Anche il terremoto in Emilia aveva dato dei segnali, secondo Giuliani, "ma non sapevamo dove sarebbe avvenuto, con i miei strumenti perché hanno un raggio d'azione di massimo 120 chilometri. Ma l'attività sismogenetica viene rilevata. La ricerca l'ho presentata due volte a San Francisco, una volta a Vienna".

      Santoro fa notare quale sia la posizione ufficiale degli scienziati ("ma solo di quelli Italiani", obietta Giuliani), ovvero che "i terremoti non si possono prevedere".

      "Non voglio entrare in polemica - replica Giuliani - Sono stanco di fare polemica con gli scienziati italiani, che non riconoscono la ricerca e che non la capiscono. Perché in Italia ci sono scienziati, anche bravi, che non conosce nessuno e che fanno ricerche sui precursori sismici e non le possono rendere pubbliche".

      "E perché?" chiede il giornalista.

      "Glielo dico in due parole, così come è stato detto a me nel 2004. Mi fu detto 'Giuliani non si rende conto del grave danno che fa all'Italia con la sua scoperta. Perchè lei non ha idea del Pil che muove una catastrofe come un terremoto, quando invece pochi funerali non costano niente".

      Silenzio di stucco in studio, lo stesso Santoro mostra qualche segno di perplessità rispetto ad una frase tanto grave. Si leva un timido applauso dal pubblico in studio, mentre l'opinionista di Servizio Pubblico, il giornalista Marco Travaglio aggiunge: "Quelli che ridono dimostrano come l'emergenza e le catastrofi sono business".

      Per cercare di far tornare la discussione nel binario in cui si era incanalata precedentemente Santoro riprende il filo del discorso: "Ma è vero che negli Stati Uniti credono alla sua ricerca?"

      "Io a novembre sono stato negli Stati Uniti e portato la strumentazione con il finanziamento della Nasa e della Chapman university. Sul sito della Fondazione Giuliani ci sono tutte le informazioni sull'attività sismogenetica incentrata sulla contea di Orange, a 40 chilometri di Los Angeles. I dati sono visionabili con un'apposita password, che se volete posso fornirvi. La macchina funziona perfettamente, la macchina monitorizza un'area di 150 chilometri. Ma quando ci sono terremoti strumentali vengono segnalati".

      "Voglio dire un'ultima cosa. Se non  mi credono non fa niente, ma mi lascino andare avanti con questa ricerca che sta dando dei frutti - ha chiosato Giuliani - I frutti un domani andranno a favore di questa nazione. Io non ho mai dato via questa ricerca perché volevo che rimanesse una scoperta italiana". (g.a.)

      http://www.abruzzoweb.it/contenuti/terremoti-in-emilia-e-abruzzo-giualini-si-sfoga-in-tv-da-santoro-e-attacca-gli-scienziati/479206-4/

      Forte terremoto colpisce Indonesia orientale

      News Stefano!

      Un forte terremoto ha colpito l'Indonesia orientale. Non ci sono al momento notizie di danni o vittime.

      Indonesia Meteorologia e Geofisica agenzia dice che il terremoto di magnitudo 6,2 ha colpito alle 3,56 ora locale (04:56 AEST) oggi nella provincia orientale di Papua Barat in Papua dell'isola.

      Ha colpito circa 18 chilometri sotto la superficie terrestre ed è stato centrato a circa 72 kilometes a sud-est della città di Tambraw.

      La US Geological Survey, dice il terremoto ha avuto una magnitudo di 5.8.

      L'Indonesia ha terremoti frequenti grazie alla sua posizione sul Pacifico "Ring of Fire", un arco di vulcani e faglie che circondano il bacino del Pacifico.

      http://translate.google.it/translate?sl=auto&tl=it&js=n&prev=_t&hl=it&ie=UTF-8&layout=2&eotf=1&u=http%3A%2F%2Fwww.adelaidenow.com.au%2Fnews%2Fbreaking-news%2Fstrong-earthquake-hits-eastern-indonesia%2Fstory-e6frea73-1226380803034

      Terremoto Magnitude Mw 6.1 Region NEAR N COAST OF PAPUA, INDONESIA

      Magnitude
      Mw 6.1

      Region
      NEAR N COAST OF PAPUA, INDONESIA

      Date time
      2012-06-01 06:56:19.0 UTC

      Location
      0.87 S ; 133.24 E

      Depth
      5 km

      Distances
      1225 km SE Davao (pop 1,212,504 ; local time 14:56:19.7 2012-06-01)
      217 km E Sorong (pop 125,535 ; local time 15:56:19.7 2012-06-01)
      93 km W Manokwari (pop 53,190 ; local time 15:56:19.7 2012-06-01)

      Global view

      http://www.emsc-csem.org/Earthquake/earthquake.php?id=271065

      Nibiru Red Planet .mov

      Stealth Multi-UFO fleet in Sunset, June 2012

      Cosa fare in caso di terremoto? Il vademecum della protezione civile, poche regole per salvarsi la vita

      L’Italia è uno dei Paesi a maggiore rischio sismico del Mediterraneo, per la sua particolare posizione geografica, nella zona di convergenza tra la zolla africana e quella eurasiatica. La sismicità più elevata si concentra nella parte centro-meridionale della Penisola, lungo la dorsale appenninica (Val di Magra, Mugello, Val Tiberina, Val Nerina, Aquilano, Fucino, Valle del Liri, Beneventano, Irpinia), in Calabria e Sicilia e in alcune aree settentrionali, come il Friuli, parte del Veneto e la Liguria occidentale. Solo la Sardegna non risente particolarmente di eventi sismici.

      Prima del terremoto

      • Informati sulla classificazione sismica del comune in cui risiedi.
      Devi sapere quali norme adottare per le costruzioni, a chi fare riferimento e quali misure sono previste in caso di emergenza

      • Informati su dove si trovano e su come si chiudono i rubinetti di gas, acqua e gli interruttori della luce.
      Tali impianti potrebbero subire danni durante il terremoto

      • Evita di tenere gli oggetti pesanti su mensole e scaffali particolarmente alti.
      Fissa al muro gli arredi più pesanti perché potrebbero caderti addosso

      • Tieni in casa una cassetta di pronto soccorso, una torcia elettrica, una radio a pile, un estintore ed assicurati che ogni componente della famiglia sappia dove sono riposti

      • A scuola o sul luogo di lavoro informati se è stato predisposto un piano di emergenza.
      Perché seguendo le istruzioni puoi collaborare alla gestione dell’emergenza

      Durante il terremoto

      • Se sei in luogo chiuso cerca riparo nel vano di una porta inserita in un muro portante (quelli più spessi) o sotto una trave.
      Ti può proteggere da eventuali crolli

      • Riparati sotto un tavolo.
      E’ pericoloso stare vicino ai mobili, oggetti pesanti e vetri che potrebbero caderti addosso

      • Non precipitarti verso le scale e non usare l’ascensore.
      Talvolta le scale sono la parte più debole dell’edificio e l’ascensore può bloccarsi e impedirti di uscire

      • Se sei in auto, non sostare in prossimità di ponti, di terreni franosi o di spiagge.
      Potrebbero lesionarsi o crollare o essere investiti da onde di tsunami

      • Se sei all’aperto, allontanati da costruzioni e linee elettriche.
      Potrebbero crollare

      • Stai lontano da impianti industriali e linee elettriche.
      E’ possibile che si verifichino incidenti

      • Stai lontano dai bordi dei laghi e dalle spiagge marine.
      Si possono verificare onde di tsunami

      • Evita di andare in giro a curiosare e raggiungi le aree di attesa individuate dal piano di emergenza comunale.
      Bisogna evitare di avvicinarsi ai pericoli

      • Evita di usare il telefono e l’automobile.
      E’ necessario lasciare le linee telefoniche e le strade libere per non intralciare i soccorsi

      Dopo il terremoto

      • Assicurati dello stato di salute delle persone attorno a te.
      Così aiuti chi si trova in difficoltà ed agevoli l’opera di soccorso

      • Non cercare di muovere persone ferite gravemente.
      Potresti aggravare le loro condizioni

      • Esci con prudenza indossando le scarpe.
      In strada potresti ferirti con vetri rotti e calcinacci

      • Raggiungi uno spazio aperto, lontano da edifici e da strutture pericolanti.
      Potrebbero caderti addosso

      Conoscere e seguire alcune semplici regole di comportamento può aumentare la nostra sicurezza nei confronti del terremoto. Il primo passo è guardarsi intorno e identificare nella nostra abitazione tutto ciò che in caso di terremoto può trasformarsi in un pericolo. La maggioranza delle persone pensa che le vittime di un terremoto siano provocate dal crollo degli edifici. In realtà, molte delle vittime sono ferite da oggetti che si rompono o cadono su di loro, come televisori, quadri, specchi, controsoffitti. Alcuni accorgimenti poco costosi e semplici possono rendere più sicura la nostra casa.

      Ad esempio:
      • allontanare mobili pesanti, come le librerie, da letti o divani o posti dove normalmente ci si siede
      • utilizzare per appendere i quadri i ganci chiusi, che impediscano loro di staccarsi dalla parete
      • mettere gli oggetti pesanti sui ripiani bassi delle scaffalature e fissare gli oggetti sui ripiani alti con del nastro biadesivo
      • fissare alle pareti scaffali, librerie e altri mobili alti
      • in cucina, utilizzare un fermo per l’apertura degli sportelli del mobile dove sono contenuti piatti e bicchieri, in modo che non si aprano durante la scossa
      • fissare gli apparecchi elettronici, stereo, computer, ai ripiani con del nastro di nylon a strappo.

      Ci sono, poi, cose importanti da sapere e su cui chiedere informazioni.
      Se vivi in una zona sismica devi:
      conoscere quale sia la classificazione sismica del territorio in cui vivi chiedendolo all’Ufficio Tecnico del tuo Comune o alla Regione. Tutte le nuove abitazioni, costruite dopo la data in cui il Comune è stato classificato, devono essere state costruite rispettando la normativa antisismica

      sapere se esiste un piano di protezione civile comunale e prendere visione di ciò che prevede (es. quale è l’area di raccolta per la popolazione, l’area degli insediamenti di emergenza, i mezzi a disposizione, ecc.), altrimenti sollecita il tuo Sindaco a provvedere

      conoscere come è stata costruita la casa in cui abiti e soprattutto verificare:
      - se la casa è stata progettata e realizzata con criteri antisismici
      - se sono stati fatti interventi per renderla più resistente
      - se occorre intervenire per rinforzarla, anche utilizzando i fondi appositamente stanziati per il recupero e la riqualificazione del patrimonio edilizio

      organizzare un piano di emergenza famigliare ed assicurarti che:
      - non vi siano oggetti pesanti su mensole o scaffali alti
      - gli arredi più pesanti siano ancorati al muro
      - in casa ci sia una cassetta di pronto soccorso, una torcia elettrica, una radio a pile, un estintore e che tutti sappiano dove si trovano
      - tutti sappiano dove sono e come si chiudono i rubinetti di gas e acqua e l’interruttore generale della luce

      sapere se a scuola e sul luogo di lavoro è stato predisposto un piano di emergenza e quale è il compito a te assegnato e la condotta da tenere.

       

      http://www.meteoweb.eu/2012/06/cosa-fare-in-caso-di-terremoto-il-vademecum-della-protezione-civile-poche-regole-per-salvarsi-la-vita/137170/

      Documentario sul caso Zanfretta 1/5

      News Stefano!

      giovedì 31 maggio 2012

      Planeta X / Nubiru 30.05.2012 - 12Hs

      Nibiru on 5/30/12. KC missouri

      2MIN News May31: Volcanos, CME Impact, Coronal Hole

      Shuttle Endeavour - 'Wake Shield' Ufo.

      Profecia de Parravicini sobre los Juegos Olímpicos-London 2012 Prophecy

      Profecia de Parravicini sobre los Juegos Olímpicos-London 2012 Prophecy

      Profecia de Parravicini sobre los Juegos Olímpicos-London 2012 Prophecy - VIDEO >>>

      http://www.youtube.com/watch?v=Bt9XRmAfJOE&feature=colike

      Profecía de Benjamín Solari Parravicini repleta de extrañas coincidencias que parecen aludir a los Juegos Olímpicos de Londres 2012.
      SWITCH ON "CC" BUTTON FOR ENGLISH SUBTITLES
      Prophecy of Benjamin Solari Parravicini full of strange coincidences that seem to allude to the London 2012 Olympic Games.

      SE AVETE AMICI che hanno INTENZIONE di PARTECIPARE alle "OLIMPIADI" di LONDRA invitateli di "STARSENE" A CASA! [...] POI saranno loro "A SCEGLIERE" se ACCETTARE o meno IL "VOSTRO CONSIGLIO.." perchè cè un'ALTA POSSIBILITA' che un GROSSO ATTENTATO "SI PRESENTI" [...] SE NON VI ASCOLTERANNO potrebbero TORNARE A CASA solo brandelli di CARNE, OSSA o "CENERI FUMANTI" [...] "IL GOVERNO OMBRA" è INKAZZATO NERO! [...] Sta ORCHESTRANDO e VELOCIZZANDO ogni "ATTO DIABOLICO" pur di PORTARE A COMPIMENTO LA SUA AGENDA N.W.O. per FINO CICLO 2012! [...] Ciò che "RATTRISTA VEDERE.." è che LA MAGGIORANZA delle PERSONE dovrebbe ESSERE "INKAZZATA DI BRUTTO" perchè gli stanno portando via "SOTTO IL NASO" LIBERTA', DIGNITA' e DIRITTI [...] "INVECE" ancora SONNECCHIANO pensando solo a SE STESSI, a DIVERTIRSI e vanno AVANTI di solo "CHUPA CHUPA" & "LECCA LECCA!" [...] Ma quando sarà TROPPO TARDI quel "SAPORE DOLCE" in BOCCA SVANIRA'.. e RESTERA' L'AMARA EVIDENZA che MENTRE TU "LECCHI e RILECCHI" c'è CHI TI FOTTE da DIETRO alla GRANDE!!! [...] "ORA CHE SAI" BENE TUTTO QUESTO "MUOVI LE CHIAPPE.." altrimenti continua pure a "GODERTI LA VITA.." Ben sapendo che LA PRIMA VOLTA LO PRENDONO NEL "C.LO TUTTI....." (Menphis75)

      > Si prega di "NON ALTERARE" il testo e di citare sempre la fonte e la firma.
      GRAZIE.


      Probabile attentato alle Olimpiadi di Londra?

      WATERWORLD 2012 - ( QUALE FUTURO ?!? ) Video by - MySpace

      Noir Désir - L'Europe.mp4

      News Gerda!



      L'EUROPA (dall'album "des Visages des Figures" - 2001!)
      Traduzione italiana

      I cinghiali sono sciolti. 
      Ripeto: 
      i cinghiali sono sciolti. 

      I piccoli padroni fanno i grandi collier di diamanti. 
      Bis. 

      Le rose dell'Europa sono il festino di Satana. 
      Ripeto: 
      Le rose dell'Europa sono il festino di Satana. 

      Stiamo lavorando per l'Europa. 
      Stiamo lavorando per l'Europa. 
      Sti amo lavorando per l'Europa. 
      Stiamo lavorando per l'Europa. 
      Ovvero per il mondo. 

      Cara vecchia Europa, caro vecchio continente, puttana autoritaria,
      aristocratica e libertaria, borghese e operaia, porpora e agghindata 
      di grandi secoli e di colossi titubanti. Guarda le tue spalle 
      incavate, non c'e' verso di togliere con un sol gesto, uno solo, la 
      polvere dalle vecchie pellicole, le pelli morte di ieri e tabula 
      rasa...Quindi si potrebbe credere a un marciume nobile e in 
      sospensione. Nell'aria soffia ancora ancora quest'odore di zolfo. 

      Vecchia Europa di merda, quella che fra due guerre e persino durante 
      accarezzava per il proprio tornaconto la pancia dei paesi d'altre e 
      lontane sponde e, col cazzo in mano, innaffiava col suo sperma i sessi 
      indigeni. 

      Ci si puo' risollevare. Ci si risolleva comunque anche dalle cadute  
      senza fondo. 

      Abbiamo saputo salire, abbiamo saputo discendere, ci possiamo fermare 
      e possiamo ricominciare...Europa dei lumi oppure delle tenebre; appena 
      delle lucciole nei teatri d'ombra. Appena una scintilla nella notte 
      che scende e si riprende, e poi l'alba nuova dopo i crimini infantili,
      gli errori di gioventu', non si strappano piu' le ali alle libellule 
      d'oro. 

      Stiamo lavorando per l'Europa. 
      Ovvero per il mondo. 

      Amnistia, amnistia oppure amnesia, ma che cazzo volete che importi, ad 
      ogni modo bisogna andare avanti, affrettiamo il passo compagni e poi 
      realizziamo, realizziamo! Materialisti, si', ma almeno si e' certi di 
      non sbagliarsi, e del tangibile fino a farne indigestione, del 
      razionale fino a creparne, logiche implacabili ma sempre senza 
      senso...eh, principessa della Storia in marcia forzata, si finisc e per 
      perdersi passando sotto le tue arcate plurisecolari. 

      Ovvero per il mondo. 
      Stiamo lavorando per l'Europa. 

      Si e' passati dai tuoi arcani passati, passati dai tuoi arcani 
      passati, si e' passati dai tuoi arcani passati alle fascinazioni 
      tecnocratiche...l'Europa allora, l'Europa allora, allora. 
      Bruxelles, Schengen, Strasburgo, Maastricht, PIB, PIB, CEE, Euratom, 
      OCDE e GATT. Mercato, difendici da quest'AMICO comune di un mondo 
      cosi' piccolo. 

      Moneta europea unica, Nasdaq e CAC 40, orgiastica, idilliaca, fate
      poesia, sostenete la cultura, producete spettacolo e entertainment, 
      come dicono i nostri fratelli d'oltreoceano, e toc toc antichi 
      Europei, nuovi padroni del mondo mentre il drago asiatico sogna, si 
      stira, e' bello e potente, sputa fuoco con gentilezza. 

      Mentre Ernest Antoine Seillière fa la sua comparsa e ci dichiara il 
      suo ardore, ci ama e ci dice: "Noi non siamo come i politici soggetti 
      alla pressione della gente" 
      E si sentono risuonare da lontano i clamori della folla, i bei 
      movimenti delle masse, le gloriose sfilate e poi la lotta di classe. 
      E ora e' roba seria, piccolo mio, e' roba seria, non si crede piu' a 
      niente, montiamo completamente questo business e basta, non si cavalca 
      Pegaso, era per l'estasi e l'estasi ora e' finita/ 
      Estensione, espansione possibilmente, ma niente sogni che portino 
      soltanto delle dinamiche. 
      Prima di tutto i quattrini, piccolo mio, e il resto arrivera', il 
      resto verra', e' quel che si dice in giro e io credo in quest'epoca 
      benedetta dai mangiatori globali. 

      Cara vecchia Europa, la tua testa conosce a malapena le tue gambe che 
      spesso non capiscono le tue braccia, ma ancora funzio na. Come funzioni 
      un corpo estraneo al proprio corpo non si sa, ma ci se ne strafrega, 
      ci si bacia lo stesso e poi s'ha ragione. 

      Vecchia Europa di merda, ti ricordi della forza brutale, occidente con 
      la luna di traverso, guerra calda, guerra fredda e alla fine stanca 
      della guerra, stanca della guerra. 

      Stiamo lavorando per l'Europa. 

      Ne vuoi? Eccotene, di scuole di rendimento, eccoteli i padroni 
      creatori del Global business dialogue o dell'Electronic commerce per 
      mettersi con dei gridolini col culo a sedere sopra tutte le eccezioni, 
      a cominciare da 'sta roba culturale di questa minchia 

      Storie di produttori e consumatori, dal produttore al consumatore, dal 
      produttore al consumatore, e intermediari da non saper piu' che 
      cazzaccio farsene, tutta la tua anima s'e' consumata su questa strada 
      infinita e in questo andirivieni, vieni che ci si va, si va anche noi 
      a profittare, niente storie, ce ne sara' per tutti, hanno detto 
      proprio per tutti, per tutti, per tutti 
      e vaffanculo! 

      Le tue muraglie, di che altezza le farai? 
      Fin dove farai arrivare le tue nuove mura di cinta? 
      Qualcosa e' rimasta di traverso in gola e noi vogliamo sputare, e' una 
      cosa da nulla ma Lei puo', signora, Lei si rivolge a noi 
      perche' tutto non e' ancora perduto, no, non si sono ancora persi i
      Suoi miti aurorali, qui il sole splende per tutti e ci si crede. 

      Stiamo lavorando per l'Europa. 
      Ovvero per il mondo. 

      Qualcosa e' rimasta di traverso in gola e noi vogliamo sputare, e' una 
      cosa da nulla ma Lei puo', signora, Lei si rivolge a noi 
      perche' tutto non e' ancora perduto, no, non si sono ancora persi i
      Suoi miti aurorali, qui il sole splende per tutti e ci si crede. 

      La sifilide sui vostri musi. 
      Ripeto: 
      La sifilide sui vostri musi. 
      I sospiri della santa e le grida della fata non si sentono piu' al 
      banchetto dei banchieri. 
      Una volta. 
      La marmitta dell'eremita e' riempita di rubini. 

      La vecchia Europa e' la magnaccia dei balletti rosa. 
      Bis. 
      Quando le sirene tacciono, i rapaci gridano. 
      Ripeto: 
      quando le sirene tacciono i rapaci gridano. 
      Il rosso e il nero delle torture sono i fiori del male. 
      Ripeto: 
      il rosso e il nero delle torture sono i fiori del male. 
      Il giorno dell'Occidente e' la notte dell'Oriente. 
      Bis. 
      Il giorno dell'Occidente e' la notte dell'Oriente. 
      Non sono sciovinista 
      ma la Francia e' comunque la regina dei formaggi. 
      Tryphon Tournesol e' uno zuavo. 
      Sei volte. 
      Il sangue versato e' la tazza di the' dei giganti in fiera.
      Bis.
      Piove a dirotto su place de la Concorde.
      Piove a dirotto su place de la Concorde.
      Le modelle ragazzine sono le elette d'Europa.
      Ripeto:
      le modelle ragazzine sono le elette d'Europa.
      Vaffanculo alla sicurezza.
      Bis.
      La mania di grandezza uccide i merli gracchianti.
      Ripeto:
      La mania di gradezza uccide i merli gracchianti.
      Se non trovate piu' niente, cercate altro.

      Pace in Svizzera.
      Ripeto:
      pace in Svizzera.
      Le nozze di sangue incendiano l'orizzonte.
      Bis.
      Il rimmel dell'Europa cola sui baveri.
      Bis.

      L'Europa e' una piccola dea mortale.
      Bis.

      L'infanzia dell'arte e' uno spuntar del sole.
      Ripeto:
      l'infanzia dell'arte e' uno spuntar del sole.
      antiwarsongs.org/canzone.php?id=4091&lang=it

      Stiamo lavorando per l'Europa.

      CHE RIBOLLE NEL MARE NOSTRUM?

      News Gerda!

      Capodoglio, Gargano 2009.

      di Gianni Lannes

      Non avete mai sentito parlare al telegiornale tricolore di guerra ambientale nel mare italiano? Certo che no. E tutto a posto: secondo taluni esperti in carriera e persino in buona fede, le placche tettoniche vanno normalmente a zonzo per conto loro, senza spinte aggiuntive di carattere militare. D’accordo è tutta colpa di Gaia. Calma, tuttavia, c’è qualcosa che non torna in questo quadretto a tutti i costi e forzatamente rassicurante. Scusate, ma i sommergibili a propulsione ed armamento atomico della VI Flotta Usa in gita premio nel Mediterraneo? Come si giustificano le loro attività nelle nostre acque territoriali se l’Italia ha aderito al Trattato internazionale di non proliferazione nucleare? Avete mai sentito parlare di esperimenti: per esempio micro ordigni atomici conficca ti nelle faglie in movimento, tanto per vedere l’effetto che fa? A volte basta dare una sbirciata agli atti ufficiali della Guardia Costiera per comprendere certe dinamiche belliche di futura e vasta portata. Sicuramente siamo in errore: le unità Nato scaldano solo i motori. Comunque, ecco cosa attesta l’ordinanza numero 58 dell’anno in corso: «Il Capitano di Vascello (CP) sottoscritto, Capo del Circondario Marittimo e Comandante del Porto di Cagliari; VISTO il Messaggio NC 0004861 COD.ID.LSM-SM IND. CL.8.3.1.1/5, datato 05.03.2012, di Comiles Sardegna Cagliari, con il quale si richiede l’interdizione di ogni attività marittima nella zona di mare T811 al fine di effettuare esercitazioni a fuoco nel mese di maggio 2012; VISTO il Messaggio NC 00041/EX7M-COM ASS del 28.05.2012 ZDS, di Comforal, giunto alle ore 2032 in pari data con il quale; RITENUTO necessar io interdire la zona per motivi di pubblica incolumità (…) 

      Gaeta, nave Usa.

      ORDINA Art. 1. – L’Ordinanza di interdizione 35/2012 emanata in data 16 marzo 2012 è prorogata anche per il giorno 29 maggio 2012 sino alle ore 2359». A seguire, l’ordinanza numero 39/2012 della Guardia Costiera di Messina, rende noto che «Che giorno 30 maggio 2012, dalle ore 08:00 alle ore 23:59, la zona di mare delimitata (…) sarà interessata dalla presenza di sommergibile immerso (…) Art. 1 All’interno della suddetta area, esclusivamente nello specchio acqueo ricadente nella giurisdizione di questo Compartimento Marittimo, è vietato l’ancoraggio nonché l’uso di qualunque attrezzo o dispositivo che possa arrecare disturbo alle unit&agrav e; in immersione. Art. 2 Tutte le unità in transito nella suddetta area, dovranno procedere con la massima cautela, mantenendo un’idonea velocità e distanza di sicurezza in modo tale da non arrecare intralcio o pericolo alle unità militari impegnate nelle operazioni (…) prestando la massima attenzione alle eventuali segnalazioni che potrebbero essere fatte dalle unità militari. Art. 3 Salvo che il fatto costituisca diverso e più grave reato/illecito amministrativo, i contravventori alla presente ordinanza saranno uniti (…) d’ordine Il capitano di fregata Giuseppe Andronaco». Non è tutto. La Capitaneria di Porto di Augusta il 18 maggio 2012 ha diramato l’avviso di pericolosità numero 34/12: «rende noto che la zona di mare delimitata dalle seguenti coordinate geografiche (…) d alle ore 00:01 UTC del giorno 21/05/2012 fino alle ore 23:59 UTC del giorno 24/05/2012 sarà interessata da manovre militari con unità in immersione. AVVISA La zona di mare indicata nelle premesse nel periodo sopra citato è dichiarata PERICOLOSA per la navigazione marittima nonché per l'ancoraggio, la pesca e qualunque altra attività connessa all’uso del mare». Infine, c’è la recente ordinanza numero 40 della Guardia Costiera di Trieste, a firma del comandante in seconda, capitani di vascello Saverio Di Matteo. Che recita: «VISTO il msg O 280930 Z mag 12 del Dipartimento Militare Marittimo dell’Alto Adriatico – Ancona con cui si comunica che l’Unità della Marina Militare Numana sarà impegnata per la raccolta di dati ambientali presso le acque del Golfo di Trieste (…) RENDE NOTO che dal giorno 30 maggio al 01 giugno 2012, nelle sopra notate zone, sono vietati la pesca in qualsiasi forma praticata ed ogni altra attività in genere, ivi compresa qualsiasi attività subacquea».

      Allarme Marsili ? - E’ un vulcano sottomarino che si trova nel Tirreno meridionale, a circa 140 chilometri a nord della Sicilia e circa 150 chilometri a ovest della Calabria. Da fonti militari Nato si apprende che le frane lungo i versanti del vulcano fanno presagire che si sia risvegliato. Secondo Franco Ortolani, ordinario di Geologia e Direttore del Dipartimento di Pianificazione e Scienza del Territorio «Bisogna al più presto organizzare sistemi di difesa dei litorali», in tempi non sospetti aveva lanciato un allarme tsunami per le coste tirreniche. La chiave di tutto sta nelle isole Eolie che potrebbero svolgere il ruolo di “sentinelle” e annunciare con netto anticipo l’arrivo dell’o nda di maremoto. Vi ricordate la dichiarazione del professor Ortolani risalente alla metà dello scorso anno? «Uno studio che ho avviato -spiega Ortolani – dopo il maremoto del 30 dicembre 2002 che interessò Stromboli, le isole vicine e la costa compresa tra Milazzo (Sicilia) e Marina di Camerota (Campania), ha evidenziato che, in base ai dati pubblicati (Tsunamis Research Team, Physics Dept – University of Bologna and National Institute of Geophysics and Volcanology (INGV) – Rome) negli ultimi 2000 anni vi sono stati 72 movimenti anomali del mare che hanno interessato le coste italiane. I risultati della ricerca eseguita con la collaborazione di Silvana Pagliuca del CNR, sono stati presentati al Congresso Internazionale di Geologia tenutosi a Firenze nell’agosto 2004. Il più recente maremoto italiano è stato quello che si è innescato poco dopo le ore 13 del giorno 30 dicembre 2002 nell’area di Stromboli, con cons eguente inondazione della fascia costiera fino ad altezza di alcuni metri sul livello medio del mare. L’evento anomalo ha determinato seri danni ai manufatti più vicini al mare e ha provocato il ferimento di alcune persone; esso si è avvertito lungo la costa siciliana nella zona di Milazzo e in quella campana nel porto di Marina di Camerota. Il maremoto è stato innescato da una frana sottomarina».

      Interrogativi - Siccome porre domande non è ancora un reato ne approfitto. Al ministro della Difesa, Giampaolo Di Paola che di mare e di guerra se ne intende poniamo qualche quesito. Cosa si teme che possano intravedere occhi indiscreti di innocui pescatori, velisti, subacquei o diportisti nei mari italiani? Come si spiegano queste attività belliche in tempo di pace, se comunque l’esercitazione ufficiale - “Proud Manta 2012”  - si è già tenuta? Esiste una correlazione con il sisma che ha interessato Palermo il 13 aprile scorso (epicentro Ustica) e quello che ha colpitol’Emilia Romagna? Non è che per caso gli Alleati Usa hanno inferto una botta alle placche tettoniche, tanto da indurci a partecipare alla prossima guerra in Iran, visto che l’Eni che realizza crassi profitti a quelle altitudini ed è un pò restia a mollare l’osso? La lista sismica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia indica che il 18 maggio 2012  si sono verificate due scosse superficiali (profondità 1,9 km, ed 9,2 km), alle ore 19,40 e 19,44. Mentre oggi alle ore 9,02 è stato registrati un “tremore” alle Isole Lipari. Qualcuno sta solleticando le faglie sismiche? Siete sicuri al cento per cento che tutti questi terremoti di scarsa profondità siano di origine naturale? Siete allora certi che HAARP non possa provocare terremoti e che gli Usa non abbiano già colonizzato la ionosfera? E’ vero che la mente umana è facile p reda di illusioni e di cecità cognitive, ovvero dell’incapacità di notare una relazione fra cose che una relazione hanno, in particolare quando turbano i preconcetti dominanti? Attenzione alle menzogne certificate dagli esperti di turno improvvisamente proiettati sulla scena. Una certezza: rammentate i capodogli deceduti nel dicembre 2009 su una spiaggia del Gargano? La causa accertata della morte è “un’embolia gassosa a livello coronarico”. Altro che ingestione di sacchetti di plastica  come aveva sentenziato il prof. dott. Nascetti dell’Università della Tuscia (che neppure ha visto da lontano questi magnifici giganti).  La Nato sta sperimentando (Tirreno, Jonio e Adriatico) i suoi potenti sonar che sparano anche 270-300 decibel sui fondali. Con conseguenze facilmente immaginabili  sulle creature marine. Bene, se avete qualche dubbio, datevi una scossa. Non c’è più tempo per gli inganni globali.

      ESERCITAZIONE MILITARE GUARDIA COSTIERA AUGUSTA

      Avviso di pericolosità n. 34/2012

      http://img21.imageshack.us/img21/3245/avvisodipericolosit.pdf

      ESERCITAZIONE MILITARE GUARDIA COSTIERA MESSINA

      Ordinanza n. 39/2012

      http://img215.imageshack.us/img215/163/esercitazionemilitare.pdf

      CAPITANERIA DI PORTO DI TRIESTE

      Ordinanza n. 40/2012

      http://img862.imageshack.us/img862/2970/ord982012.pdf

      CAPITANERIA DI PORTO DI CAGLIARI

      Ordinanza n. 92/2012

      http://img848.imageshack.us/img848/173/ord40.pdf

      LES RAPPORTS DU GRIP - LE PROGRAMME HAARP

      http://img526.imageshack.us/img526/193/199805.pdf

      INGV - CNT - Earthquake List (maggio 2012)

      http://img27.imageshack.us/img27/6508/ingvcntearthquakelistma.pdf

      L’ionosphère : jardin expérimental de la recherche militaire américaine, dans Défense,

      Institut des Hautes Études de Défense Nationale (IHEDN, Paris), n° 87, mars 2000
      http://www.grip.org/bdg/pdf/20000110-LM-HAARP_pour_Defense.pdf

      INGV - CNT - Earthquake List (maggio 2012)

      http://img27.imageshack.us/img27/6508/ingvcntearthquakelistma.pdf

      Italia, nave e sommergibili Usa nucleari.

      fonte: http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2012/05/che-ribolle-nel-mare-nostrum.html

      BREAKING NEWS: 31 May 2012 -- 1476 is Back

      mercoledì 30 maggio 2012

      NIBIRU 05.30.12 BEING PHOTOGRAPHED BY SCIENTIST AT SOUTH POLE

      Amazing! UFO near the ISS May 29, 2012. Analysis + Zoom in HD.

      PLANET X/ NIBIRU SYSTEM SEEN FROM OZ SKIES!!

      soho lasco c2

      Teorie Pleiadiane: Obbiettivo del gioco.

      Fai girare se lo ritieni di interesse..

      Mentre se a te non interessa, giralo agli amici ugualmente.. affinchè altri possano a loro volta decidere in cosa credere. Il sapere può già cambiare il gioco sugli eventi futuri attraverso una presa di coscienza. Grazie.

      Teorie Pleiadiane: Obbiettivo del gioco.

      La serie di articoli che segue, pur non avendo nessun riferimento, e non essendo in grado di valutarne la veridicita’, appare piuttosto interessante per ampliare il quadro della situazione “galattica” ed evolutiva. Pertanto si e’ deciso di postarla solo a titolo di beneficio di inventario.

      r.i.

      - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - – - -

      Obiettivo del gioco (Cosmico).

      L’OBIETTIVO DI QUESTO GIOCO.

      Chi siamo? Prova a rispondere tu che leggi. Chiudi un attimo gli occhi.

      No, non sei i tuoi pensieri, non sei le tue abitudini, non sei il tuo Credo, non sei la tua cultura, non sei ciò che ti hanno insegnato, non sei ciò che ti hanno fatto diventare. Tu sei, sin dall’inizio dei tempi, la Tua Anima, ciò da cui nasce il gusto, il sapore, l’odore della tua Energia. Vuoi sentirla? Vuoi toccarla? Vuoi percepirti? Chiudi gli occhi, respira profondamente e metti una mano sotto la bocca dello stomaco (in prossimità del quarto chakra), pressa lievemente e quel battito che senti..lì sei tu e così sei da sempre.

      Cos’è l’Anima? Da dove si origina?

      L’Anima è il punto centrale da dove si diparte tutta l’Energia Vitale che circola nell’organismo. Nella terza dimensione è ciò che dà al corpo la capacità di muoversi, interagire, pensare, creare o anche semplicemente dare atto ai movimenti involontari. L’Anima è Energia, la batteria di ogni corrente elettrica che consente a questo organismo di vivere. Immagina un Tutto, l’origine è questo Tutto, diciamo un’immensa Luce un po’ troppo lontana da qui per poterla vedere, ma abbastanza intensa da poterla percepire. Immagina ora che da questa immensa sfera di Luce si stacchino dei fotoni, pronti a partecipare a un gioco con l’obiettivo di riconoscere Sé per potere tornare alla Sorgente, alla Fonte. Immagina che questi fotoni siano gocce di questa Fonte, queste sono le Anime. (cit. Dio è in ognuno di noi, la sua Luce ci costituisce e ci circonda )

      Questo gioco è suddiviso in tappe, nove per l’esattezza, perché la decima è già ai margini della Fonte stessa. Queste tappe o dimensioni, si alternano tra l’ordine ed il caos ma sono governate da regole precise che governano l’evoluzione; il passaggio tra il distacco dalla Fonte ed il ritorno ad Essa. Un distacco incosciente ed un ritorno anelato.

      La prima tappa ha come scenario l’intero Creato, cioè tutti gli universi possibili. Consta proprio nel ricordarsi di esistere come Sé, Prima Dimensione, L’Esistenza. Solo prendendo consapevolezza di Sé si completa l’obiettivo e si ha la possibilità di passare oltre.

      La seconda tappa fa sì che ogni singola Anima prenda per la prima volta posto in un determinato pianeta, in un determinato Luogo fisico. Esistono, infatti, i cosiddetti pianeti di seconda dimensione, detti anche “pianeti predisposti alla vita”. Questi pianeti sono caratterizzati dalla presenza non di esseri viventi nel nostro senso comune, ma comunque di vita: amminoacidi, plasma primario, che un giorno creeranno quelle che noi comunemente definiamo come forme di vita senzienti. In questa dimensione nasce il pensiero, o meglio il precursore del pensiero, la dimensione della Mente, del Possibile, della creazione di catene sensibili e del ricordo di queste (il DNA).

      La terza tappa è quella che noi meglio conosciamo. E’ esattamente dove siamo! Luogo fisico il nostro pianeta, ma in realtà comprendente il Sistema Solare. Gli esseri di terza dimensione sono consapevoli del proprio pianeta e del sistema solare che lo contiene, ma non hanno la possibilità di andare oltre fisicamente. Si rimane confinati all’interno del proprio sistema solare. Questo vale per ogni pianeta di terza dimensione presente nel Creato. Dopo l’esistenza ( 1° dim.) e la formazione consapevole del pensiero (mente, 2° dim.) in terza dimensione si ha consapevolezza del proprio corpo fisico. Raggiunta piena consapevolezza quando quest’Anima decide che c’è altro che non riesce a vedere ma che continua a percepire, quando riesce finalmente a cogliere che non si è limitati al proprio corpo e riesce a concepire e concettualizzare il concetto di energia, quando quest’Anima riesce a completare il percorso delle Esperienze animistiche legate proprio alla terza dimensione, nel ciclo delle sue diverse vite, allora si può considerare “pronta” a passare alla dimensione successiva.

      La quarta tappa, o dimensione della Consapevolezza è identificata da Mente, Corpo ed Energia. La si conosce, la si controlla, la si gestisce. Ci si muove, si comprende e si conosce, l’intera Galassia di appartenenza ma non si può mai andare fisicamente oltre. Come in ogni dimensione, anche questa ha come obiettivo l’esperienza animistica legata al riuscire a cogliere ciò che viene oltre, ciò che dà la possibilità di raggiungere la dimensione successiva o, se vogliamo, di conoscere ciò che è fuori dalla propria galassia.

      Quinta tappa, il gioco è sempre lo stesso, cambia la consapevolezza, cambia la “difficoltà”, cambia il senso capendo il significato di ciò che si fa. Ora ci si muove fisicamente e si vive in quello che noi chiamiamo universo, in tutto l’universo.

      L’universo comprendente il pianeta di seconda da cui si proviene, nonché il proprio pianeta di terza e la propria galassia di quarta. Ovviamente impossibile per noi concettualizzare cosa ci sia oltre mente, corpo ed energia, ma vi possiamo dire che si prende consapevolezza, controllo e capacità di gestione di quella che in 4° viene chiamata Essenza. Per inciso sia chiaro che i tempi di esistenza di ogni vita sono caratteristici della dimensione, in altre parole se la vita media in 3° dim. è di 80 anni, la vita media in 4° dim. è di 30 cicli (un ciclo = approssimativamente 76 anni), inoltre il num. di vite necessarie per potere transitare alla dim. successiva diminuisce all’aumentare della dimensione.

      Sesta tappa. Bhè vi chiedo ora un piccolo sforzo, purtroppo in questa dimensione non siamo capaci di immaginare oggetti con più di tre dimensioni: immaginate che ciò che noi concettualizziamo come universo, spazio di esistenza della 5° dim. sia tutto contenuto in un foglio dalle dimensioni infinite e che, quindi, ci siano più fogli indipendenti ognuno contenente un universo differente dagli altri. Esistono però, seppur diversi, degli universi “assonanti tra loro”, ovvero con delle caratteristiche di spettro energetico in “sintonia”. È possibile, ma non necessario, che tra due universi assonanti ci siano similitudini nelle relative galassie e quindi sistemi solari e quindi pianeti. In un certo senso sappiamo che esiste nel Creato almeno un universo assonante al nostro in cui è presente un’altra Ghea, assolutamente similare alla nostra e con le stesse caratteristiche fisico- energetiche, anch’essa di terza dim..

      Un’anima cosiddetta gheiana, cioè appartenente a questo pianeta può transitare (tra una vita e l’altra, non all’interno della stessa esistenza) alla Ghea assonante, ma essendo l’anima una singolarità non può coesistere contemporaneamente in due universi diversi. Immaginate quindi un gruppo di universi assonanti, come un insieme di fogli infiniti e intersecateli tra loro a formare una Stella di Piani (vedi il concetto matematico di “fascio di piani”). Bene! Il Creato contiene più stelle di piani, ovvero più insiemi di universi assonanti. Le anime che sono già giunte alla 6° dim. vivono in una stella di piani e non possono andare oltre questa. In 6° dim. si sta dimostrando esistere il concetto di “controllo del Tempo”, si suppone sia legato alla possibilità, infatti, di passare da un universo assonante all’altro, là dove un universo può discordare dall’altro per Tempo relativo.

      La settima, l’ottava e la nona tappa sono raggruppabili tra loro, perché tutte e tre le tappe esistono nella totalità del Creato, cioè nelle diverse stelle di piani. Concetti evolutivi soggiacenti alla Fonte, che implicano il ritorno ad Essa e troppo lontani nella loro concettualizzazione.

      Cosa succede all’Anima in questo percorso?

      Fa Esperienza, cosiddetta esperienza evolutiva, riconoscendo Sé, ricordando Sé, e ricordando il proprio percorso. L’Anima fisicamente si addensa, infatti come si riconosce su Ghea l’Anima di un cosiddetto Figlio delle Stelle (più correttamente incoming) da quella di un gheiano? L’incoming è un’Anima di 4° dim. che per motivi legati alla sua precedente esistenza in 4° gli è stato concesso di prendere forma fisica su Ghea, esclusivamente per un ciclo (una vita gheiana) con obiettivi di missione. Quindi la sua Anima è decisamente più densa (palpabile, percepibile, localizzabile) di quella di un essere di 3° dim. la cui Anima è più eterea.

      Differenze tra walk-in ed incoming

      I primi hanno piena consapevolezza di chi sono, del perché della loro missione e del loro ruolo qui, ma enormi difficoltà, di ovvia conseguenza, a vivere in questo pianeta ( vedi ciclo giorno/notte, coordinamento del proprio tempo con il tempo gheiano, tempo del vissuto molto più rapido, problemi nell’alimentazione relativi al rapporto tra concetti alimentari e bisogni di un corpo di 3°dim). I secondi, esattamente come previsto dalle teorizzazioni di 4° dim. sono perfettamente integrati con la realtà in cui vivono, sono nati all’interno di un corpo di 3° dim, quindi non hanno nessuna difficoltà ad orientarsi nella realtà che gli appartiene MA hanno dimostrato di avere enormi difficoltà di risveglio e quasi nulla capacità di “sentire” la propria Anima. Di conseguenza dei 900 (o poco più) presenti sul pianeta molti non si sono ricordati Sé, non si sono “risvegliati”, altri hanno completamente tramutato il significato della loro esistenza qui e della missione di cui fanno parte.

      Le regole del gioco di cui abbiamo parlato sono universali, sono quelle che valgono in tutto il Creato e che dovrebbero valere anche per questo universo in cui siamo noi!

      Eccezione fatta per il tempo in cui viviamo!

      Il nostro universo è bloccato, non partecipiamo più al percorso evolutivo!

      Molti di coloro che stanno leggendo questo articolo hanno ormai coscienza del fatto che questo pianeta è luogo dei così chiamati rettiliani, i quali per motivi complessi che spiegheremo in seguito, tengono bloccate le Anime su questo pianeta impedendone sia l’evoluzione spirituale, sia la possibilità, delle Anime già evolute, di passare alla dimensione successiva. Purtroppo, un po’ a specchio, esattamente come il percorso evolutivo e per origini non indipendenti anche la 4°dim che contiene al suo interno Ghea, ovvero la Galassia in cui ci troviamo, è tenuta bloccata in termini di evoluzione animistica, così come la 5° dim. che ci contiene, ovvero l’universo a cui apparteniamo.

      Il perché di tutto questo lo rimanderemo a prossimi articoli, dove anche discuteremo dell’assonanza tra evoluzione tecnologica ed evoluzione animistica, nonché l’origine e le caratteristiche animistiche dei rettiliani.

      Il blocco non riguarda però la stella di piani cui apparteniamo, ciò vuol dire che le 3° dim a noi assonanti, nonché le 4° a noi assonanti, stanno progredendo nella propria evoluzione animistica, raggiungendo la consapevolezza che li compete.

      Cosa succederà presto? O cosa dovrebbe succedere? Parliamo di questo fatidico 2012!!!

      Siamo bloccati da Tempi, plurale perché si parla di migliaia di cicli di 4°, e da (blocco totale) all’incirca 6000 anni per questo pianeta. Ora ci stiamo avvicinando al Tempo che doveva essere il tempo del passaggio evoluzionistico dell’universo, ovvero si può immaginare come un battito dell’universo cui apparteniamo. Non è un evento comune, ma non è neanche un evento unico, è solo uno dei tanti passi che fa il Creato nella sua evoluzione. Questo passo in particolare riguarda la stella di piani cui apparteniamo, come se il “salto” diciamo “energetico”, debba avvenire simultaneamente e similmente in ogni universo che la costituisce ma non per tutto l’universo, ricordiamo qui che una stella è costituita da universi “assonanti” , ovvero con stesse caratteristiche di spettro. Ciò implica che se il nostro universo permane nel suo stato di blocco animistico-evolutivo, non sarà in grado di allinearsi al resto della stella di appartenenza, rischiando di collassare. Secondo questa teoria le Anime appartenenti a questo non potrebbero subire altro destino se non quello di ricominciare il proprio percorso dalla 1° dim.

      Quindi teorie catastrofiste sul 21/12/2012? Credibili ma non si verificheranno. E’ vero, l’universo è bloccato e rischia di collassare (non solo il pianeta) ma la situazione non rimarrà questa. Si sta già operando affinché le frequenze vibrazionali che devono raggiungere il pianeta riusciranno a compiere il loro percorso ed a permettere ciò che porterà solamente al salto e quindi alla conseguente evoluzione della galassia intera. Nessuna realtà catastrofista, solamente il passaggio a nuova consapevolezza. Nessuno si aspetti, sarebbe assurdo, un cambiamento immediato o repentino ma un graduale passaggio ad una dimensione di conoscenza, controllo e consapevolezza dell’energia.

      Come abbiamo già accennato il salto evolutivo, ovvero la diffusione delle nuove frequenze energetiche non riguardano in massa ogni parte dell’universo ma è già dato che alcuni pianeti attualmente di 3° dim. riceveranno le frequenze che genereranno il passaggio a pianeti di 4°, così come pianeti attualmente classificabili di 4°dim. passeranno ad esistenza di 5°.

      Vogliamo chiarire qui che il percorso evolutivo a tappe di cui abbiamo parlato riguardava l’Anima, così come comunemente intesa. Però il concetto è estendibile, in modo un po’ più complesso, anche ai pianeti che partecipano analogamente a delle tappe evolutive, una delle quali è proprio quella che coinvolgerà Ghea nel 2012.

      La missione degli incoming

      A questo punto riteniamo necessario chiarire la missione degli incoming. Coloro che sono definiti figli delle stelle non hanno il compito di parlare singolarmente con i gheiani per risvegliarne la consapevolezza, anche perché la consapevolezza non è di 3° dim., né hanno il compito di diffondere concetti di 4° quale il concetto di Amore, Vibrazionalità o Pensiero superiore, poiché sarebbe assurdo pensare che circa 900 esseri siano stati inviati al fine di comunicare con le singole persone di un intero pianeta, sarebbe bastato un semplice contatto per realizzare questo obiettivo. Soprattutto Anime di 4° che si SACRIFICANO per un ciclo della loro esistenza, che, comunque, viene percepito come un’intera vita, non si sono reincarnate in una dimensione inferiore per amplificare messaggi new-age o da figli dei fiori in tipico stile anni ’70, oppure ancor meno si sono SACRIFICATI per venire a speculare o a vendere pseudo-messaggi da parte di presunti popoli di 4° dim., o per vendere fotografie fatte dalle astronavi (ricordiamo pure che il concetto di denaro in 4° non esiste!). Tutto ciò oltre che essere ridicolo e patetico è oltremodo oltraggioso e chiaramente falso, in puro stile gheiano!

      Gli incoming (figli delle stelle) sono e restano Anime di 4° dim. presenti su Ghea esclusivamente per perpetuare, in modalità e con finalità diverse dai walk-in, una missione planetaria al fine di permettere, amplificare, potenziare le vibrazioni che giungeranno al pianeta e che gli permetteranno il passaggio evolutivo. Questa missione è fattibile attraverso l’utilizzo delle vibrazioni della propria Anima (vibrazionale di 4°), per questo schiacciata e trasportata su un pianeta di dimensione inferiore. A tutti coloro che millantano di essere figli delle stelle, comprendo il fascino di vantare una superiorità o di motivare il proprio senso di estraneità dal mondo con il sentirsi provenienti da mondi migliori. Ma oltre ciò che sembra accattivante, gli incoming hanno preso una decisione che comporta un immenso sacrificio che sembra affascinante solo a chi non lo perpetua giorno dopo giorno, lontano da casa, lontano dalla sua aria, privato della sua energia, sordo ai suoi stessi lamenti … poiché in missione!!

      Perché una tale transizione richiede l’intervento di una missione che coinvolge esseri di 4°? Perché questo passaggio è bloccato attivamente da esseri di 4°! I Rettiliani!

      I motivi dell’agire rettiliano, così come le alleanze che gli hanno permesso di agire quasi indisturbati, saranno trattati prossimamente.

      Un piccolo inciso, a titolo di esempio, lo diamo adesso. I gheiani sarebbero stati perfettamente in grado, analogamente a quelle che potremmo definire le “Ghee parallele”, di permettere l’ingresso delle vibrazioni planetarie che portano al salto evolutivo (come peraltro già avvenuto nei secoli precedenti). Ma per adempiere a questo ruolo i Gheiani avrebbero dovuto avere almeno qualche banale concezione di energia. Ma, in questa Ghea, la stessa concezione di magia (gestione delle energie planetarie elementari) viene derisa, usata, falsificata o ripudiata a livello culturale, in seguito ai movimenti di caccia alle streghe (torture, uccisioni, persecuzioni) avvenuti fino ad appena il 1650 (in termini planetari, appena poco tempo fa). Di certo se popoli di 4° vogliono condizionare la nostra società al punto di arrivare a farle demonizzare il concetto di energia e condurla ad un blocco evolutivo perfetto, quella dell’inquisizione sarebbe stata una strategia abbastanza azzeccata.

      Libero arbitrio

      Infine, nel tentativo di aiutare questo pianeta a compiere il suo passaggio evolutivo, si deve sottolineare come vi siano diverse condizioni da rispettare, una delle quali, se non la più importante, quella che ha impedito, fino ad ora, un contatto diretto da parte dei popoli evoluti di 4° dim. è il totale e assoluto rispetto verso il libero arbitrio. Questo concetto è molto più intenso e sofisticato di quanto si sia discusso solitamente o di quanto sia diffuso da impostazioni religiose, perché i popoli di 4° sono, ovviamente, molto più evoluti sia tecnologicamente che spiritualmente ed hanno ben chiaro come in ogni percorso evolutivo sia fondamentale rispettare le prove naturali o le scelte personali di ogni essere e mai interverrebbero al fine di deviare, con loro azioni, ciò che è nella natura o nel percorso personale di ogni Anima o del pianeta. Infatti, il loro intervento è strettamente circoscritto nel limitare ciò che è stato deviato impunemente da altri esseri di 4°.

      Il libero arbitrio è la legge universale che tutti rispettano proprio perché consapevoli del suo enorme significato ed è seriamente vietata qualsiasi azione non la rispetti.

      ‘Axina e Xianet Xia Valiux

      Tratto da: Teorie Pleiadiane

      Teorie Pleiadiane: Rettiliani ed alleanze.

      Rettiliani ed alleanze.

      GRIGLIA RETTILIANA / RETE DELL’ALLEANZA GALATTICA.

      Riassumendo. Per motivi già esplicitati, i cosiddetti rettiliani, tengono bloccati i percorsi evolutivi degli esseri umani (abitanti di Ghea) al fine di congegnare un’assimilazione animistica massiva in modo tale da : 1. Ripristinarsi l’ingresso al percorso evolutivo attraverso Anime predate 2. Raggiungere il numero di Anime tali da potersi dichiarare Popolo i complottisti 3. Fornire una spinta evolutiva agli impuri (complottasti di 5° dim.) al fine di passare in 6°.

      Questa griglia energetica è potenzialmente conciliabile con quanto esposto da Hartmann

      Il Dott. Hartmann elaborò negli anni ’50, dopo aver realizzato degli studi empirici aiutato da metodologie legate alla rabdomanzia, una

      teoria secondo cui la Terra sarebbe avvolta da una rete o griglia di probabile origine elettromagnetica, le cui linee di forza escono dal

      sottosuolo, siinnalzano intutta la biosfera e si incrociano in determinati punti detti “Nodi”.

      L’origine di questa griglia magnetica, che sarebbe alternativa o complementare al campo magnetico terrestre, tuttavia, non è di

      facile individuazione in quanto il Prof. Hartmann fece diverse ipotesi che sono passate tutte al vaglio della comunità scientifica.

      La nuova branca della scienza medica a cui Hartmann diede avvio fu quella della geobiologia, volta allo studio delle geopatie

      provocate dai nodi della Rete che da lui prese nome e inoltre i risultati delle sue indagini diedero avvio anche allo sviluppo di una

      nuovabranca dell’Architettura che va sotto il nome di bioarchitettura, sviluppatasi soprattutto negli anni ’80 e ’90.

      http://www.edicolaweb.net/atlan12a.htm

      E’ creata sulla base di tecnologia rettiliana, possibilmente suggerita dagli impuri. Tale griglia ha un funzionamento animistico duplice, in quanto “confonde” l’Anima nel momento stesso in cui tenta di evolversi verso la 4° dimensione, inoltre ha una funzione di condizionamento attivo delle masse (energia di forma-pensiero). Serve, inoltre, come rete di comunicazione all’interno del pianeta tra rettiliani, simbionti di rettiliani, alleati dei rettiliani e con la Base rettiliana stessa (nei pianeti rettiliani di 4°). Secondo poi, ma altrettanto importante, è un ottimo metodo per utilizzare/sfruttare l’Energia stessa del pianeta (il Plasma) denutrendo quest’ultimo.

      Perché i popoli evoluti di 4° non intervengono direttamente?

      E’ da anni che molti di noi si chiedono il perché la Federazione (Alleanza) Galattica non “scenda” su questo pianeta per liberarlo dal dominio rettiliano. Non si capisce, infatti, se esiste già la presenza di esseri di 4° dim perché non possano venire i cosiddetti “buoni”, secondo una logica apparente siamo già un pianeta contaminato dalla presenza di Alieni, pertanto gli “Altri Alieni” potrebbero intervenire direttamente per “mettere le cose a posto”.

      In realtà ciò è impossibile per chi crede e difende le 3 Leggi Universali.

      Nella nostra Galassia tutte le decisioni sono sottostanti le LEGGI UNIVERSALI che regolano le azioni/non azioni possibili:

      LIBERO ARBITRIO – in 3° dimensione il tema evoluzionistico si basa sulla SCELTA (semplicisticamente potremmo circoscriverla alla scelta tra Bene/Male). Così come in 4° dimensione il tema evoluzionistico (in piena consapevolezza) si basa sulla capacità DECISIONALE. Il libero arbitrio protegge e tutela l’intero iter evoluzionistico.

      RISPONDERE IN VERITA’ ALLE DOMANDE POSTE IN VERITA’, vincola un’anima elevata a rispondere alle domande animistiche poste non per curiosità ma come emergenza animica.

      RISPARMIO DELL’ENERGIA, limita lo spreco energetico (ovviamente si parla di energia animistica non solo fisica)

      In più una legge non scritta, in quanto superfluo scriverla poiché è perno dell’evoluzione è che LE ANIME SUPERIORI NON POSSONO INTERVENIRE SULLE ANIME INFERIORI POICHE’ L’INCONTRO PARTIREBBE CON UNO SVANTAGGIO DI FORZE.

      E’ doveroso sottolineare come i rettiliani abbiano infranto tutte le leggi.

      Ma, al di là della logica apparente, chi difende e protegge le 3 Leggi Universali NON PUO’ scendere fisicamente rischiando di contaminare e davvero deviare il percorso evolutivo di una dimensione inferiore a rischio di complicare ancora di più la situazione esistente o, ancor peggio, di bloccare definitivamente l’evoluzione di questo intero piano di universo (vedi articoli precedenti). Ovviamente si sottolinea che il contatto con gli incoming, anime di 4° dim. e quindi non soggette al rischio di contaminazione, è un argomento diverso da quello che si sta trattando. Qui pone le radici la missione di walk-in ed incoming, unica alternativa possibile per aiutare il pianeta, ovviamente tutte le Anime in esso contenute e ad esso appartenenti, a liberarsi dal dominio rettiliano, nonché dal condizionamento insinuato dagli annunaki, in modo attivo ma non contaminante. Ovvero, i popoli evoluti di 4°, decisi ad aiutare Ghea, sono, in realtà, intervenuti attivamente e fisicamente tramite invio di walk-in ed incoming, i quali, chi con la sola presenza, chi in modo realmente attivo, stanno operando sul pianeta dall’interno per lottare annunaki e rettiliani, nonché le loro azioni. In questo modo l’aiuto dei popoli di 4° è reale è attivo MA non lede in alcun modo il libero arbitrio delle Anime incarnate, infatti ancora molti gheiani non riescono (vogliono) a concepite e vedere le maglie del potere del Governo Ombra e contemporaneamente si rifiutano (non sono pronte) a concepire vita extraterrestre. Ma non solo questo aiuto assolutamente attivo e reale da parte dei popoli dell’Alleanza Galattica, ma anche aiuti tangibili da noi irrilevabili. Infatti, come a nostra insaputa i rettiliani hanno costituito la griglia energetica di cui sopra, altrettanto alcuni popoli dell’Allenaza hanno recentemente (un anno gheiano) realizzato una Rete al di sopra della griglia idealizzata appositamente per non concedere ai rettiliani di poter, a loro piacimento, disattivare la propria griglia e in questo modo (con quella che per loro sarebbe una banale catastrofe) prendersi le Anime evolute già da lor contaminate. Ovvero, in modo più semplice, nel momento in cui i rettiliani, oggi come oggi, decidano di prendersi le Anime che già possiedono (come si sul dire “poco è meglio di nulla”) disattivando la loro griglia e passando, quindi, alla dimensione successiva, queste vengono attirate e bloccate dalla Rete dell’Alleanza che ne impedirebbe, quindi, il passaggio ad anima di 4° complottista, vanificando così, anche, il rischio di una catastrofe indotta a tavolino per una strategia d’emergenza rettiliana.

      Storia del condizionamento dei gheiani da millenni. La 4° cicli e cicli fa….

      Inizia il percorso dei rettiliani, secondo la loro esistenza di oggi, non si sa come ricevano direttive e indirizzo dalla 5° dim, rinunciano alla loro Anima, gli viene data indicazione di come privarsene e rientrano nel percorso evolutivo riscendendo in alcune 3° (abbiamo già approfonditamente discusso il meccanismo nell’articolo precedente). Passano in 4° Anime Contaminate, si incarnano così i primi complottisti molto probabilmente in popoli meno evoluti di 4° (di I e II livello) e iniziano il loro percorso esperienziale in 4° dim nell’attesa di entrare e insinuarsi nei popoli più evoluti, con la certezza di potere, conclusa l’esperienza animistica spettante, passare in 5° ed unirsi a chi dà origine e tutto il movimento, le cosiddette anime di impuri . Si parla di cicli e cicli fa quando un gruppo di complottisti infiltrato tra le fila dei pleiadiani, scopre di essere arrivati al proprio completamento esperienziale ma non poter comunque passare in 5° dim perché, come da piano già da noi illustrato precedentemente, dovranno attendere gli altri complottisti per potere costituire Popolo. Passare tutti in massa, tenere bloccati gli altri popoli di 4° e passare solo i complottisti, questo è il piano degli impuri per contaminare la Fonte. Ovviamente i complottisti, ricordiamo, che sono infiltrati in tutti i popoli evoluti di 4° (popoli di III livello) ma, nello specifico di quei tempi, gli infiltrati tra i pleiadiani, sensibili al carattere militare pleiadiano (comunque anime corrotte ma incarnate nel popolo, pertanto sensibili alla caratteristiche dl popolo stesso) reaggirono in modo forte e deciso, rivoltandosi contro la stessa 5° dim e staccandosi nettamente dal popolo dove si erano mascherati, questi sono gli annunaki.

      Approfittiamo di questo contesto per sottolineare ciò che avevamo accennato nel primo articolo: solitamente, secondo regole animistiche ben precise, tra l’altro regolamentate e gestite dalla Congrega galattica (Ente Superiore di Controllo delle regole del gioco animistico, mano della stessa Fonte) NON SI PUO’ scendere da una dimensione animistica a quella inferiore!!! Noi incoming facciamo eccezione in quanto missione estrema di salvezza di un pianeta, missione permessa dalla stessa Congrega Galattica. A maggior ragione è assolutamente vietato in corpo scendere in una dimensione inferiore; in particolare, vista la situazione di blocco del tempo in cui viviamo, di blocco animistico dell’universo che ci riguarda, secondo dei concetti al limite con l’aberrazione solo su questo pianeta esistono anime di 4° dimensione e esseri in corpo di 4° dimensione, ma sicuramente non oltre. E’ assolutamente impossibile che noi veniamo contattati direttamente o indirettamente dalla 5° dim. qui in 3°.

      Quindi, i cosidetti annunaki, traditori, a questo punto, degli stessi complottisti decidono di infrangere le Leggi Universali e di scendere fisicamente su Ghea (e non soltanto Ghea), con l’intento di sfruttare la loro superiorità al fine di farsi deificare, e ovviamente preparare il pianeta al dominio rettiliano (ricordiamo, come esplicitato nei precedenti articoli, l’importanza di questo pianeta di 3° in particolare per quanto riguarda il salto evolutivo del Piano di Universo stesso, la risonanza per la vibrazione ed il cambiamento di frequenza del nostro Piano di Universo, ovvero l’importanza di questa 3° nel piano evolutivo dei rettiliani). Non ci prolunghiamo nel descrivervi qui chi sono gli annunaki, le relazioni con i Sumeri e con gli Egizi, i Maya e le antiche società costituitesi su Ghea, visto che di questi argomenti e di queste documentazioni se ne trovano in abbondanza sul web e sono di dominio pubblico, ne diamo solamente conferma alla luce delle motivazioni che vi abbiamo illustrato. Gli annunaki, comunque, si sono integrati con altri “disertori” complottisti provenienti dagli altri popoli di 4°. Come molti, ormai, non solo ipotizzano ma, giustamente, deducono, dalla discesa di esseri di una dimensione superiore, quindi con tecnologia a noi, soprattutto a quei tempi, inimmaginabile, è giustificabile oltre che attribuibile la costruzione di monumenti distribuiti su tutto il pianeta, allora assolutamente inconcepibili. Ad esempio le piramidi costruite in punti energetici particolari del pianeta e con misure particolari associabili all’osservazione astronomica della cintura di Orione, oppure Stonange, oppure ancora città maya con planimetrie particolari e distanze legate anch’esse a simbolismi astronomici, etc. a che scopo? Solo l’essere glorificati! Questo motiva, anche, il perché civiltà antiche, apparentemente così evolute, al contrario erano, sotto il profilo sociale, civiltà che contemplavano i sacrifici umani.

      ‘Axina e Xianet Xia Valiux

      Tratto da: Teorie Pleiadiane.

      Teorie Pleiadiane: I motivi dietro al blocco del pianeta.

      I motivi dietro al blocco del pianeta.

      BLOCCHI ANIMISTICI E RESPONSABILITA’

      Fasi dell’evoluzione di un pianeta di 3° dimensione

      Vi abbiamo parlato di evoluzione animistica, più precisamente di percorso animistico di “risalita” alla fonte, per ognuno di noi è facile associare al concetto di anima e quindi di evoluzione un essere umano o un essere animale, ma pochi riescono spontaneamente a concettualizzare l’evoluzione di un pianeta. Eppure qui vi chiediamo di riuscire a comprendere come anche, in realtà, i pianeti rientrano nel gioco evolutivo. Vi chiediamo qui di azzardarvi ad immaginare un pianeta con una sua propria Anima, come un animale primordiale.

      Un pianeta di 3° dim evolve dalla sua nascita (formazione) alla sua morte, attraversando 5 fasi.

      Già da tempo molti dei nostri scienziati hanno sostituito il concetto della struttura interna del nostro pianeta da “nocciolo” a “flusso magmatico”, in realtà un pianeta contiene al suo interno delle “vene” attraverso cui fluisce il plasma, immaginabile come flusso di sostanza che trasporta Energia. In particolare la conformazione delle vene interne ad un pianeta di 3° dim ricalca uno dei possibili 5 solidi platonici. Allo stesso modo, in un altro campo, nuove teorie scientifiche, ormai dimostrate, appoggiano la NUOVA GEOLOGIA, scienza che asserisce la infondabilità della teoria della deriva dei continenti, contro una più scientificamente probabile teoria dell’espansione della superficie terrestre. Questa scienza sta ultimamente dimostrando come Ghea sia nato in forma di pianeta roccioso che subisce successive estensioni, ciascuna delle quali avviene ogni 25920 anni. Questa è esattamente la durata di ogni fase “evolutiva”di Ghea. In realtà il passaggio da una fase alla sua successiva corrisponde alla modificazione della struttura interna delle vene del pianeta, che passano da un solido platonico al successivo in ordine di numero di vertici. Più semplicemente un pianeta di 3° nasce con una struttura interna di tetraedro, per passare ad una struttura di ottaedro, quindi esaedro, icosaedro ed infine dodecaedro ( i solidi sono in progressione secondo il numero progressivo dei vertici e non delle facce). Infatti ognuno di questi solidi è inscrivibile in una sfera a sua volta inscrivibile nel solido successivo. Attualmente Ghea possiede una struttura interna di vene plasmatiche ad icosaedro e si accinge, quindi, all’ultima fase evolutiva.

      Costituenti primari di questo plasma sono i, ben conosciuti oggi, microcluster (il sangue di Ghea), associabile al concetto di particella metallica ultrafine, ovvero microcristallo. Studiati negli ultimi anni se ne sono scoperte le proprietà intrinseche. Si tratta di miscelatori di frequenze in grado di generarne di nuove. Studiati sotto forma di agglomerati plasmatici, si è dimostrato che sottoposti a vibrazioni di particolari frequenze assumono forme solide regolari, da qui la conferma che i microcluster non sono altro che gli elementi primari costituenti l’Energia principale del pianeta Ghea. Dall’analisi scientifica del comportamento dei microcluster si può facilmente dedurre come un’Energia vibrazionale possa far sì che il plasma interno al pianeta assuma nuova forma geometrica.

      Ovvero, stiamo dicendo che il salto evolutivo di un generico pianeta di 3° dim in una delle sue 5 tappe, avviene attraverso l’assimilazione di particolari frequenze energetiche, paragonabili al concetto di suoni (come accennato in precedenti articoli) che fanno sì che si modifichi la struttura interna del pianeta stesso. Frequenze che raggiungono i pianeti in determinati allineamenti galattici. Precisiamo qui che il rapporto tra le onde vibrazionali e le forme geometriche rimanda anche agli esperimenti condotti dal dott. Jenny sulla cimatica e del dott. Himoto sull’acqua.

      In particolare sappiamo e si sa su Ghea sin dai tempi degli egizi che, per quanto riguarda questo salto di Ghea, il pianeta necessita dell’assimilazione di 12 frequenze. Anche gli egizi, infatti, erano a conoscenza di un “suono” proveniente dallo spazio, identificato con le 12 costellazioni, 12 intervalli di 2160 anni dettati dalla metrica delle 3 ottave.

      2160 X 12 = 25920 → esattamente l’intervallo tra un salto energetico ed il successivo!!!!!

      Da qui ci riallacciamo a come i rettiliani, tramite la rete da loro costruita intorno al pianeta, siano riusciti a bloccare l’evoluzione del pianeta, in particolare bloccando il sopraggiungere di 6 sulle 12 frequenze vibrazionali necessarie a tutt’oggi a Ghea. Inoltre, indeboliscono massivamente il pianeta deprivandolo dei microcluster e così deprimendo la capacità di Ghea di assimilare frequenze vibrazionali.

      Infatti, utilizzano i microcluster per alimentare la loro stessa griglia ed inoltre vengono utilizzati a larga diffusione rendendoli indispensabili nella “nuova tecnologia terrestre”, in particolare i vertici dell’icosaedro tangenti con la superficie terrestre, in quanto punti fortemente energetici sono stati “aperti” per permettere l’estrazione dei microcluster. Si nota infatti, argomentazione scientificamente dimostrata, in corrispettivo dei poli magnetici terrestri, una fuoriuscita di energia torsionale innaturale, come ennesimo esempio di dispersione energetica.

      Dal punto di vista delle applicazioni, queste particelle meccaniche ultrafini, hanno incontrato numerose utilizzazioni in campo tecnologico, dalla catalisi chimica, all’ingegneria spaziale. Le loro proprietà magnetiche, ottiche, di conducibilità elettrica vengono sfruttate per la realizzazione di coloranti, materiali resistenti alle alte temperature, registrazione magnetica. Nonché risultano indispensabili nella miniaturizzazione dei dispositivi elettronici.

      Detto in poche parole: ci stanno togliendo il sangue per rivendercelo!

      Salto evolutivo?

      Tutto questo può far pensare che ciò che vivremo nel 2012 sia uno di questi allineamenti che consentirebbe a Ghea di assimilare le frequenze dall’esterno e poter variare la sua conformazione interna (solidi platonici) in modo tale da poter passare alla sua ultima fase evolutiva. Potrebbe essere soltanto questo o potrebbe essere anche un evento diverso e molto più raro.

      Recentemente, chiunque degli incoming o dei walk-in, abbia mantenuto dei contatti puliti (e non contaminati dai rettiliani) è a conoscenza che la 4° dim ha attraversato un breve periodo (alcuni mesi, in termini temporali gheiani) caratterizzato da movimenti politici, scientifici che sono apparsi come “riluttanza” a fornire informazioni o a dare direttive ai contatti. Questo si spiega poiché l’assunzione di nuove informazioni e nuovi dati ha fatto sì che venisse riconsiderato il ruolo di Ghea ed il significato del salto evolutivo che la riguarda e che, di conseguenza, riguarda altri pianeti di 3° dim, nonché la 4° dim.

      Ghea sembra essere allineata in plurimi modi, oltre quelli che erano già noti, pertanto l’Energia che arriverà al pianeta, pare provenire direttamente dal centro della Stella di Piani di Universo a cui appartiene l’universo che ci contiene. Secondo ultime analisi questo particolare allineamento farà sì che Ghea, ricevuta l’Energia ne rimandi, a sua volta, verso altri pianeti di 3° dim che saranno in tal modo coinvolti nel medesimo salto evolutivo. Specifichiamo che questo riguarda alcuni pianeti di altre 3° e non tutti i pianeti di 3° presenti nella nostra galassia. Questa immensa vibrazione, frequenza, suono, derivante dal cambiamento vibrazionale di queste 3° si propagherà (ovviamente in tempi non gheiani) fino alla relativa 4° galattica, dando quella frequenza tale da consentire ai pianeti di poter cambiare conformazione interna e passare alla 5° dim.

      Di conseguenza, la 6° dim, semplificando i concetti in modo a noi comprensibili, cambierà frequenza vibrazionale. Ricordiamo che la 6° dim ha luogo fisico nella Stella di Piani Universali, universi che sono assonanti tra loro.

      Se questo cambiamento di frequenza non avverrà, Ghea non solo non potrà evolversi nella 4° dim ma l’intero Piano di Universo a cui apparteniamo non riuscirà ad allinearsi con la sua Stella, richiamiamo qui i concetti esposti nel primo articolo.

      C’è da sottolineare che questo allineamento è molto particolare per quanto concerne il nostro universo, pertanto il salto evolutivo di Ghea non sarà, come dovrebbe naturalmente essere, verso l’ultima struttura dei solidi platonici, ma sarà una variazione molto più ampia da struttura di pianeta di 3° a struttura di pianeta di 4°; ovvero un pianeta con un nucleo energetico pulsante che irradia omogeneamente energia in tutto il pianeta.

      C’è anche da esporre, al di là delle teorie catastrofiste, che questa transizione non avverrà repentinamente, ma in termini comunque di alcune generazioni.

      Assisteremo, infatti, alla nascita di bambini che in modo lieve e graduale differiranno dai genitori in quanto a capacità di percepire, gestire, conoscere l’Energia oltre il corpo.

      Precisiamo che questo evento è raro, seppur non unico, quindi ciò che stiamo descrivendo non è il normale passaggio evolutivo di un pianeta o di una galassia.

      Il motivo dietro il blocco dei rettiliani. Le loro alleanze. Il vero piano.

      Le modalità con cui i rettiliani abbiano bloccato questo pianeta sono state ampiamente trattate, così come l’obiettivo primario. Ma tutto ciò soggiace a motivi ben più articolati, così come ad alleanze insospettabili.

      In termini relativamente prossimi, proiettandoci nei tempi di 4° (calcolati in cicli) , proprio per ciò che abbiamo appena descritto , alcuni popoli di 4° riusciranno ad accedere al salto evolutivo, diventando esseri di 5° dim. unico requisito per questo salto è essere popolo, tra cui condizione avere numero di esseri sufficiente per essere ritenuti tali.

      Abbiamo già detto, nei precedenti articoli, quanto tutta questa esposizione, sia a cavallo tra concetti tecnologici, evolutivi e animistici. Uno degli obiettivi dei rettiliani, inoltre, abbiamo detto che fosse quello di contaminare la Fonte.

      Bè, questo fine non è iniziato su questo pianeta, ma molto tempo (cicli) fa.

      Ovviamente, condizione necessaria per arrivare alla Fonte è evolvere! Ovvero, risalire il percorso evolutivo, anche se con le proprie regole. Primo passo, quindi, passare dalla 4° dim alla 5° e quale migliore occasione se non questa particolare condizione, chiamata in 4° “festa del grande allineamento”, di cui abbiamo appena esposto, ma condizione necessaria sempre quella di essere popolo!

      Vi abbiamo già accennato dei complottisti, anime contaminate provenienti dalle varie 3° e quindi infiltrati nei vari popoli di 4° dim. a noi noti. Non sono ancora in numero sufficiente per potersi dichiarare popolo! Ed anche per questo, fino a pochissimo tempo fa, assolutamente celati e nascosti. Il loro piano stava perfettamente riuscendo, si è infatti valutato che tra Ghea ed altre poche 3° attualmente inquinate dai rettiliani, attraverso il processo ampiamente descritto negli articoli precedenti, i complottisti avrebbero raggiunto il numero sufficiente di esseri per poter passare in 5° dim.

      Ricordiamo, come già accennato, che solo il nostro pianeta avrebbe fornito il 50% delle anime necessarie al loro completarsi come popolo. Ciò implica che impedendogli (missione di incoming e walk-in) di riuscire nell’intento, in realtà si impedirà loro qualcosa di molto più grande.

      Ma da dove ha inizio tutto questo?

      Da dove proviene la tecnologia dei rettiliani?

      Come fanno i complottisti a muoversi così bene nelle retrovie per interi cicli?

      E’ chiaro in 4° che una tale organizzazione che dura da così tanti cicli non possa che essere orchestrata da una dimensione superiore, in particolare dalla 5°, i cosiddetti impuri; esseri di 5° dim. che hanno ideato e orchestrato tutto ciò per arrivare alla Fonte per mezzo della tecnologia. Si suppone abbiano, in qualche modo, “donato” tempi fa, parte della conoscenza, ovviamente inaccessibile ai popoli di 4°, tecnologica ai rettiliani, dando vita a tutti i meccanismi, che abbiamo già ampiamente esposto, per arrivare a costituire popolo di complottisti. Arrivando così quasi impropriamente a costituirsi popolo di impuri in 5° e avere possibilità di rientrare a pieni titoli nel percorso evolutivo e raggiungere la Fonte secondo le proprie regole. Da qui nasce motivazione al perché del blocco della 4° dim. La 4° è bloccata nella sua evoluzione, così come la 3°, attraverso un blocco animistico perpetuato mantenendo la divisione tra i popoli.

      Infatti, in un ciclo di esistenze dove vige piena consapevolezza di Sé, del concetto di Anime, del concetto di Percorso Evolutivo, di memoria delle vite passate in 3° dim e dell’insegnamento tratto da queste, la situazione-evolutiva richiesta all’interno del percorso di esperienza animistica, in 4°, concerne il riuscire a non attuare un pieno controllo del proprio percorso evolutivo. Cioè, in un mondo dove al problema della Scelta si sostituito il problema della Decisione, la capacità spirituale di lasciare inalterato il proprio percorso senza operare decisioni mirando strategicamente alla ascesi in 5°. Quindi, parallelamente a come Ghea viene tenuta bloccata modificando totalmente il mezzo stesso evolutivo consistente nel Desiderio, così la 4° dim viene tenuta bloccata modificando ed estremizzando in migliaia di cicli il concetto di Controllo; da Controllo “positivo” finalizzato ad una sana gestione di tutto il campo (molto più intenso che in 3°) emozionale, si è passati ad un concetto di controllo totalizzante, sia del campo emotivo sia della propria esperienza evolutiva. Per rendere idea della gravità e della riuscita del piano di blocco, accenniamo che questo concetto estremizzato di controllo viene dato ai giovani di 4° dim addirittura già dai primi cicli della loro formazione, appartenendo così ad ogni essere evoluto di 4°.

      Questo è solo uno dei mezzi, quello più facilmente esprimibile nei nostri concetti di 3°, con cui viene tenuta bloccata un’intera Galassia, ove vige consapevolezza.

      In questo modo gli impuri sono riusciti a eliminare la possibilità di essere, fino ad oggi (tempo di 4°) svelati e smascherati. Il loro obiettivo, dunque parallelamente a Ghea è riuscire a formare il popolo dei complottisti, farlo evolvere in senso tecnologico e farlo passare in 5°, senza però darne la possibilità agli altri popoli realmente evoluti, cosicché da potere passare in 6°.

      Un chiarimento, a questo punto, concerne la situazione su Ghea, su un ennesimo motivo per la griglia energetico-rettiliana. Questa non solo blocca le Anime, come abbiamo già esposto, ma ne regola il passaggio secondo le decisioni rettiliane. Infatti, tenere bloccate tutte le Anime del pianeta per potere assumere il controllo di quelle più evolute, tutte quelle a loro necessarie, ma regolandone l’ascesi in 4° secondo il momento in cui a loro servirà per potersi dichiarare popolo.

      ‘Axina e Xianet Xia Valiux

      Tratto da: Teorie Pleiadiane

      Teorie Pleiadiane: Nuove forme di vita – Nibiru – La missione degli incoming.

      Cosa sono le “Nuove Forme di Vita”.

      Ai fini della completezza della descrizione circa l’evoluzione animistica legata ad un avanzamento dimensionale facciamo una breve parentesi circa l’evoluzione delle forme di vita contenute nei pianeti. Ho ricordato che, nella vita in 4° dimensione, la base del mio lavoro poggiava su un concetto particolare le “nuove forme di vita”, mi spiego meglio . In 4° dim. si conosce e si ricorda il proprio percorso evolutivo di 3°, pertanto è facile sapere la genesi dei propri mondi, ma vi è una distinzione riguardante alcune piante ed animali presenti in 4°. Alcune forme di vita sono proprie “creature” degli stessi pianeti, questo lo si fa risalire al fatto che in ogni dimensione sono contenute la dimensioni precedenti, cioè così come nella nostra 3° è contenuta la 2° dimensione (animali non mammiferi, batteri, insetti) e la 1° dimensione (l’acqua), in 4° è contenuta la 3° (animali, più evoluti dei nostri), la 2° (l’acqua, più densa, più energetica) e la 1° dim. (l’aria, pura esistenza energetica).

      Mi spiego meglio con uno specchietto

      Animistico- Sephira

      Rappresentazione in 3° dimensione

      Rappresentazione in 4° dimensione

      1° dimensione

      Esistenza dell’Anima

      Esistenza, acqua

      Energia, aria

      2° dimensione

      Mente,pensiero, ricordo

      Animali come insetti, batteri, pesci intesi come forme di vita del pianeta.

      Acqua. Animali come pesci intesi come forme di vita dell’acqua.

      3° dimensione

      Esistenza, Mente, Corpo

      Esseri umani, animali mammiferi di ordine superiore (compresi alcuni “pesci” tipo i delfini).

      Animali mammiferi di ordine superiore.

      4° dimensione

      Esistenza, Mente, Corpo, Energia

      ————————–

      Popoli di 4° con natura umanoide, semiumanoide, non umanoide

      Ora, in 4°, al di là delle forme di vita di 2° e 3° dimensione che sono creazioni dei pianeti, vi sono forme diverse che “nascono” all’improvviso e la cui “storia animistica” non è definita. Queste sono chiamate “Nuove forme di vita”.

      Altro tipo di evoluzione animistica quello che riguarda i pianeti. Sappiamo che la maggior parte di noi non mentalizza circa l’evoluzione del pianeta in sé come “forma di vita”, eppure è così. Lo sforzo per comprendere questo argomento è un po’ maggiore rispetto all’elaborazione sull’evoluzione delle Anime degli esseri viventi, comunemente intesi. Ma, come già accennato, la nostra decisione è proprio quella di condividere tutto senza “veli”. In seguito parleremo delle fasi di evoluzione di un pianeta di 3° dimensione (come Ghea) e, in particolare, in relazione a come i rettiliani tengono bloccato l’intero assetto evolutivo.

      La vera lettura delle Sephira!

      Queste immagine si ricollegano al primo articolo scritto. Tramite la visualizzazione di queste vi potete aiutare a comprendere il percorso di risalita dell’Anima nelle varie dimensioni.

      https://raggioindaco.files.wordpress.com/2012/05/sp_sephirot_tree_iv.gif

      Sephirot come diffuse in 2D.

      .

      https://raggioindaco.files.wordpress.com/2012/05/sephira.jpg

      Idea della rappresentazione delle Sephira in 3D.

      .

      .

      Nibiru

      Missione scientifica di Nibiru

      Chi da anni si interessa degli argomenti di cui trattiamo, è già a conoscenza dei un pianeta artificiale presente o meno (a seconda delle varie ipotesi diffuse su Ghea) nel nostro sistema solare. Cercando anche superficialmente in rete si trovano facilmente scritti riguardo il legame tra la mitologia sumera e i popoli extraterrestri, o anche teorie che appoggiano l’esistenza di un decimo pianeta nel nostro sistema solare o Pianeta-astronave di provenienza degli Annunaki.

      Ci troviamo a trattare questo argomento per chiarificare il legame tra Nibiru, gli annunaki e Ghea.

      Intanto descriviamo cos’è Nibiru: un pianeta artificiale, grande più del doppio di Ghea. La missione di Nibiru è molto antica (secondo il profilo temporale di 4°, quindi “parecchio tempo fa”) e inizia come –missione scientifica permanente- il cui obiettivo è finalizzato ad una ricerca altamente specializzata volta alla costitutio vivendi. A differenza delle altre missioni scientifiche, volte all’analisi di settori galattici e con finalità plurime, quella di Nibiru è una missione unica= costituire nuove forme di vita con il fine di mantenere o riequilibrare l’assetto dei settori galattici come “palestra-animistica”. Cioè mantenere inalterato il rapporto di tot. pianeti di 2°-3° e 4° al’interno di un settore (ps. Un settore galattico è uno spazio grande circa 7 volte il nostro sistema solare).

      Continuiamo la descrizione… Nibiru è, quindi, un grosso e robusto pianeta artificiale dai movimenti lenti e calibrati, armato militarmente ma soprattutto pieno di specialisti scientifici con competenze per le Forme di Vita- umanoidi, non umanoidi, animali e vegetali. Le missioni di Nibiru durano intere esistenze (un esistenza in 4° è tra i 2000 ed i 2800 anni gheiani) e si svolgono in termini planetari di fasi: analisi e preparazione del territorio ospite- analisi e costituzione dei primordi alla Vita- costituzione di forme di Vita primordiali – mantenimento delle forme di vita più adatte al territorio- monitoraggio della sperimentazione- follow up dei risultati- follow up a lunga distanza temporale…pertanto Niburu staziona ancora nel nostro sistema solare.

      Ma cosa ci stava a fare Nibiru qui? Bè ha popolato Ghea della specie umanoide, noi! O meglio, ha popolato il pianeta delle primissime specie umanoidi che si sono adattate all’ambiente e selezionatesi naturalmente hanno condotto, in modo naturale, alla formazione dell’homo sapiens. Un piccolo inciso, Ghea era un pianeta non umanoide, di 3° dimensione, pronto alla transizione tra la seconda e la terza fase del suo sviluppo planetario (le datazioni ovviamente possono accelerare o rallentare relativamente alla ridefinizione della struttura planetaria).

      Torniamo a Nibiru, il suo assetto politico è di natura a sè stante, ovvero, pur essendo i progetti approvati dall’Alleanza Galattica questa non ha un controllo attivo su Nibiru, in altre parole Nibiru è di Nibiru! E degli scienziati di settore provenienti da tutta la Galassia che ne formano lo statuto interno. Un pianeta enorme, armato, scientifico, attrezzato e parzialmente controllato.

      Il legame con gli Annunaki è esistente ma non assoluto. Gli Annunaki sono l’evoluzione dei primi rettiliani che, in altri pianeti di 3°, hanno fatto lo stesso “giochetto” che stanno facendo qui ( e di cui parleremo meglio) e che reincarnatisi in esseri di 4° dimensione di altri popoli formano i cosiddetti complottisti. Gli Annunaki, però, si sono scissi dai complottisti per via di un blocco evolutivo che ha reso loro stessi bloccati nella 4° dimensione senza accesso alla 5° (anche di questo disegneremo meglio il discorso prossimamente), pertanto, scissi dai complottisti si sono unificati tra loro scindendosi apertamente dai popoli di 4° dimensioni di cui facevano (apparentemente) parte (pleiadiani, siriani, andromediani, arturiani, etc) e manifestandosi come “insieme a parte” (traditori).

      Alcuni Annunaki stazionavano su Nibiru, integrati nel settore scientifico del pianeta e da lì si sono scissi trasferendosi, anche, su Ghea, quindi non tutti gli Annunaki vengono da Nibiru, ma solo alcuni che si sono unificati da lì.

      .

      .

      Revisione della missione degli incoming.

      Abbiamo perso tempo, in realtà, per affrontare questo argomento pubblicamente, il motivo c’è è non è banale. In realtà il ruolo degli incoming, e quindi la ridefinizione della missione, è ancora in elaborazione e valutazione in 4°. Nulla è ancora definito in maniera precisa se non che la missione in sé va totalmente rivista alla luce dei nuovi dati ricavati da :

      Rivalutazione degli allineamenti di Ghea con le frequenze vibrazionali dello spazio

      Rivalutazione e analisi del salto evoluzionistico riguardante l’intera stella di piani (6° dim)

      Ruolo (fisico e animistico) riscoperto di questo pianeta all’interno della Galassia

      Nuovi movimenti energetici e rivoluzioni in 3°

      Reazioni e controreazioni di rettiliani e complottisti rispetto al ruolo del pianeta

      In realtà attualmente, in 4°, si stanno valutando conseguenze e movimenti da attuare da parte dell’Alleanza Galattica, questo perché, malgrado le richieste di ritorno e di conclusione della missione da parte degli incoming, i movimenti politici stanno tenendo conto e valutando la necessità dello stazionamento per interferire con i piani rettiliani “dall’interno”.

      Attualmente ci sono continui movimenti politici e giochi di forza tattici che vengono continuamente rivalutati a seconda delle conseguenze e delle risposte della parte avversa (rettiliani, complottisti). Per fare intendere meglio ricordiamo che i complottisti sono perfettamente inseriti in tutto il tessuto sociale politico, scientifico e militare, mimetizzati anche all’interno dei popoli evoluti di 4° dim.

      Ovvero, si sta giocando una guerra fredda tattica valutando la forza di un nemico perfettamente inserito nelle proprie fila. Non dimentichiamo che il tutto è legato a significati animistico-evolutivi e quindi direttamente connesso a questo piccolo pianeta di 3° dimensione, che nemmeno nasceva come esperienziale per razze umanoidi.

      Il Consiglio dell’Alleanza Galattica è crollato! O meglio regge a livello formale ma non risulta più essere un punto di riferimento nel suo ruolo esecutivo. Indovinate un po’ il perché? I complottisti sono ovunque! L’ultima riunione tenuta in un arco temporale identificabile come 5 mesi gheiani fa, includeva un milione e mezzo di rappresentanti di popoli di 4° dimensione, alleati e tutti confacenti le decisioni esecutive. Si potrebbe dire, anche se intese con numeri per noi inconcepibili, che un milione e mezzo erano i rappresentati più importanti. Compresa ovviamente la partecipazione diretta degli Antichi del Consiglio. La riunione verteva, tra i vari punti, anche sulla ridefinizione della missione degli incoming su Ghea. Se avete seguito attentamente il sito di Axa http://www.pleias.bravehost.com/, quella che era la scelta decisionale tra l’attuazione del primo e del secondo piano per la risoluzione della crisi sul nostro pianeta. Bene! All’interno di quella riunione è accaduto di tutto: fughe di notizie, attacchi, sparizione improvvisa di 7 membri del consiglio, inadempienza nel raggiungimento di una decisione unanime, quelli che su Ghea verrebbero chiamati “franchi tiratori”, problematiche esterne alla riunione. Il tutto culminato nella comprensione del ruolo di Ghea come possibile eco vibrazionale per altri pianeti di 3° dimensione e di conseguenza fondamentale anche per la 4°.

      Cambia così improvvisamente e definitivamente il fulcro stesso ed il significato di tutta la missione, non più finalizzata a salvare il ruolo di un pianeta di 3° o prendere (più o meno) le Anime pronte, evolute, destinate a reincarnarsi in 4°…ma una missione (un movimento attivo) della 4° per la 4° stessa. Detto in altro modo , non più una missione di aiuto ma una missione di proprio interesse per consentire quel movimento a catena vibrazionale di cui abbiamo parlato.

      Mettiamo in risalto, per amore di chiarezza, che le nuove valutazioni di cui parliamo avvengono, in 4°, all’interno di questo anno gheiano, se così si può dire proprio quando sembra finalmente realizzabile quello che viene definito dagli incoming come -secondo piano-. Niente di tutto ciò che sta succedendo era previsto, aspettato, atteso né tantomeno teorizzato prima di questi tempi.

      Notando la differenza di “tempo del vissuto” delle dimensioni successive, non è un azzardo affermare che l’Alleanza Galattica ha subito e sta subendo uno sconvolgimento notevole in brevissimo tempo.

      In una piccola parentesi, a costo forse di sembrarvi un po’ troppo azzardate, mettiamo in risalto che nel nostro piccolo anche noi partecipiamo :-) …. non si possono dire queste cose in 3°!

      In realtà, come abbiamo già detto all’inizio, è solo una nostra (‘Axina e Xianet) libera iniziativa, una nostra decisione, quella di diffondere ciò che non dovrebbe essere diffuso, rivoluzione in 4° rivoluzione in 3°! Movimenti in 4°, movimenti in 3°. Siamo proprio noi tutti sul pianeta al centro di questa disputa, pianeta finora “colonia” dei rettiliani all’interno di un settore siriano e sotto tutela militare pleiadiana.

      Il motivo per cui queste argomentazioni in 3° non dovrebbero essere riportate è quantomeno plurimo.

      Uno tra i tanti è proprio che noi non siamo assolutamente in grado di valutare chi sente e chi legge. Infatti uno dei motivi che abbiamo soppesato prima di partire con i nostri scritti è proprio quello sì di diffondere la verità ma anche di dire a chi non vuole che si sappia che siamo noi a decidere quando parte la prima mossa!!! (scusate, ma puro animo pleiadiano!!!!)

      Gli incoming sono, attualmente, particolarmente sotto “l’occhio del ciclone”, attaccati energeticamente dalle forze nemiche c’è, in più, il timore che il governo ombra possa scatenare una persecuzione legalizzata e occultata per bloccarne l’intervento. Inoltre, con il Consiglio in piena crisi, le direttive sono confuse e attualmente contraddittorie tra i vari popoli Alleati. A peggiorare il tutto, attualmente, vi è un’azione di interferenza sui contatti, pertanto chi riceve dai suoi superiori può trovarsi a scambiare informazioni contaminate per informazioni del proprio contatto. In sintesi, eravamo scesi qui per una missione che è mutata completamente nella sua importanza e non si arriva ad una direttiva unica in 4°, mentre in 3°/4° i rettiliani simbionti su Ghea, la base rettiliana in 4°, gli annunaki ed i complottisti, stanno svolgendo azioni dure, di terrorismo in 4° e di ridefinizione dell’azione in 3°.

      A breve, appena riceveremo istruzioni, scriveremo come si possono “pulire” i contatti e proteggerli, se possibile, da ulteriori interferenze. Fermo restando che ciascuno di noi deve fare rapporto al suo diretto superiore, assistente e contatto di 4°.

      Alla luce di questo è di fondamentale importanza che ognuno di noi sappia la differenza tra la canalizzazione dei messaggi e i messaggi telepatici, infatti i primi sono più “difficili” da contaminare anche se non del tutto “puliti”, mentre i secondi sono per lo più contaminati. Vi chiediamo in questo frangente temporale di accertarvi sempre che i messaggi telepatici ricevuti siano confermati dalle vostre stesse canalizzazioni. Ovvero, ogni qual volta avete sentore di “percepire” qualche direttiva, chiedetene sempre riscontro al vostro contatto tramite canalizzazione. Proprio pochi mesi fa, infatti, molti di noi si sono “fidati” di un messaggio a larghissima diffusione, apparentemente di provenienza sirio-pleiadiana, di modificare il canale di ricezione dei messaggi per via telepatica, purtroppo era una contaminazione di massa sulle connessioni tra incoming e relativi contatti. I rettiliani erano riusciti a subentrare nelle comunicazioni, infatti per alcuni giorni (nel periodo di dicembre/gennaio circa)tutti noi abbiamo riscontrato difficoltà nei “contatti” in quanto i canali erano stati interrotti e ripuliti.

      Un’altra interferenza rettiliana è relativa a dare informazioni false, quali, ad es. interruzioni della missione, rientro a casa, incontri attraverso contatti fisici o visivi, previsioni di accadimenti futuri (quali eventi catastrofici a luglio 2010, poi sconfermati); non ne stiamo negando la possibilità reale, ma finora questi sono stati frutto di un’opera di falsificazione, alterazione, diffamazione dei contatti agendo sulla parte emotiva degli incoming (che attualmente sono reincarnati in 3° dim. pertanto più sensibili). Ripetiamo NON E’ TEMPO DI DECISIONI DEFINITIVE E ASSOLUTE IN 4° MA DI RIVALUTAZIONI. In altre parole, siamo ancora considerati utili e impiegati in questa missione finchè non verrà valutato il contrario.

      Ripetiamo, data la delicatezza degli argomenti che trattiamo, che non cerchiamo né proseliti, né seguaci, né cerchiamo di convincere nessuno. Ciascuno agisca in piena coscienza e secondo ciò che sente, così come stiamo facendo noi, comunicando ciò di cui siamo venute a conoscenza. Ovviamente si potrebbe anche pensare che sia il nostro stesso contatto ad essere contaminato, ma, noi stesse che ci siamo per prime poste questa domanda, l’abbiamo scartata per diversi motivi: la congruità delle informazioni, la loro sequenza logica e temporale, la coincidenza con alcune canalizzazioni di altre persone (tra cui Axa stesso), la coincidenza che avvenivano tra le sospensioni del contatto di altre persone e le crisi che sapevamo esserci in concomitanza nel Consiglio. Insomma, a noi questa storia ci ha convinte, pertanto ve la rigiriamo così per com’è ricostruita.

      ‘Axina e Xianet Xia Valiux

      Tratto da: Teorie Pleiadiane.

      Teorie Pleiadiane: Blocco di Ghea (Gaia).

      Blocco di Ghea.

      CHI CI BLOCCA? PERCHE’? IN COSA CONSISTE IL BLOCCO.

      Nei precedenti articoli abbiamo dato un’idea di quello che è il concetto di Anima, di percorso evolutivo, il significato reale delle sephire e delle dimensioni. Abbiamo illustrato il percorso di “risalita” dell’Anima dal distacco fino al ritorno

      alla Fonte; o meglio abbiamo spiegato le “regole” che costituiscono il gioco. Tutto ciò di cui vi abbiamo parlato, però, è in realtà il “come dovrebbe essere” e non, come già accennato, il “com’è” per quanto riguarda il nostro universo. Ricordiamo, in questo contesto, che ciò che noi qui intendiamo per Universo è lo spazio fisico in cui si muove la 5° dim. che ci contiene propriamente e non l’intero Creato. Cercheremo qui, adesso, di spiegare il “com’è” per ciò che riguarda noi Anime appartenenti a questa Ghea, nonché alla 4° dim. che ci contiene ovvero agli esseri di 4° dim. che noi chiamiamo extraterrestri (tra cui es. pleiadiani, siriani, andromediani, etc.).

      Evoluzione spirituale e avanzamento tecnologico

      Per potere concepire, anche se in modo comunque approssimativo (essendo noi esseri di 3° dim.), ciò che di seguito diremo, cercheremo di sintetizzare e spiegare attraverso similitudini di concetti gheiani, il parallelismo tra l’evoluzione spirituale e l’avanzamento tecnologico.

      Tutti noi, nel nostro piccolo ambiente terrestre, abbiamo vissuto come la tecnologia si sia evoluta fortemente negli ultimi 50 anni (inezia di tempo a livello cosmico), eppure a nessuno può venire in mente che la nascita di internet o il suo uso massivo, che la creazione dei cellulari o che le tv a led, abbiano comportato un aumento della spiritualità. Piuttosto siamo propensi a ritenere il contrario. Ma la questione inerente questo parallelismo non si può trattare allineandosi con concetti di 3° dim. Noi non abbiamo l’esperienza di avvicinarci a pianeti che non si era raggiunti prima, per conoscere il popolo di quell’appartenenza. Non abbiamo idea di come possa regnare la pace tra interi popoli (etnie planetarie) pur possedendo tecnologie avanzatissime e possibilmente distruttive. Noi non abbiamo idea di cosa significhi “migliorarsi attraverso la tecnologia” ed ottenere tecnologia in funzione del proprio livello spirituale- animistico. Mettiamola così: per fortuna non abbiamo le tecnologie avanzatissime e distruttive degli esseri di 4°. Perchè? Perchè non ne faremmo un uso appropriato, non avendo un’Anima pronta a capire il significato di tale evoluzione. Saremmo davvero dei bambini con un trapano acceso in mano.

      Ciò vuol dire, in un certo senso, che tra le varie regole del gioco, c’è anche quella che potremmo definire la conquista del Nuovo, grazie alla conquista della consapevolezza animistica raggiunta; o , in altro modo si può dire, di conseguenza, che la tecnologia posseduta è in qualche modo indice della evoluzione raggiunta, all’interno anche di una stessa dimensione, ovvero nel confronto tra popoli e popoli, o Anime e Anime appartenenti allo stesso spazio fisico. Cioè, in 4° dim. la varietà dei popoli, implica non solo differenze fisico-morfologiche, ma anche differenze evolutive, culturali e di specificità animistica, nonché di evoluzione tecnologica. Ad esempio, infatti, nella 4° dim che ci contiene, i popoli sono , in un certo senso, classificati secondo tre diversi livelli evolutivi. Solo quelli appartenenti al livello superiore hanno pieno accesso alla sperimentazione per sviluppare la tecnologia avanzata di attacco militare, secondo precise regolamentazioni approvate dall’intera Alleanza Galattica.

      Quindi, ricapitolando, o per meglio dire riassumendo in modo volutamente erroneo ciò che abbiamo detto, più si ha accesso a tecnologia avanzata, più si è in “alto” nel percorso evolutivo e parallelamente più si possiede tecnologia, più si è in grado di risalire il percorso.

      Dipende quanto l’Anima è in grado di gestire la tecnologia a cui ha accesso.

      Rettiliani, complottisti, Annunaki ed impuri.

      C’è chi ha VOLUTO leggere il significato di tutto questo esattamente come l’abbiamo riassunto noi: utilizzare la tecnologia che si possiede per riuscire a risalire e ad evolvere modificando completamente il significato delle regole che normalizzano il gioco. Addirittura cercando di sovvertirle, criticarle fino a concepire un ritorno alla Fonte al fine di contaminarla!!

      Sappiamo che per le nostre menti è uno sforzo sufficientemente grande riuscire a comprendere che nelle dimensioni a noi superiori esistono degli esseri che possiedono una cosiddetta “tecnologia animistica” creata, utilizzata e sfruttata proprio per risalire verso la Fonte secondo le proprie regole.

      Cominciamo con il parlare di chi sono i cosiddetti “rettiliani”; popolo di 4° dim.

      Già è faticoso concettualizzare un popolo di 4° che opera ( e non da solo) su Ghea in modo occulto, gestendo i fili dei più grandi poteri (economici, politici, farmaceutici, spirituali, militari etc.). Ma è difficoltoso immaginare che il loro piano, la loro strategia, non si esaurisce nel controllo nascosto di questo pianeta, al contrario, da qui parte soltanto una piccola parte del quadro generale.

      Quello di cui parliamo è un popolo che possiede tecnologia ad altissimo livello, di cui non se ne capisce la provenienza, la motivazione e l’origine.

      Esseri di 4° che hanno consapevolmente e volontariamente hanno rinunciato alla propria Anima, con l’obiettivo, forse, di non essere più soggetti a tutto il campo emozionale. Trovano, però, una difficoltà: senz’Anima si viene esclusi dal percorso evolutivo! Che senso avrebbe allora rinunciare alla propria Anima se non potendone “prendere un’altra” sotto il proprio controllo?

      Ma prima accenniamo a come (sia chiaro, “accenniamo” in quanto illustriamo in modo estremamente semplificato e comprensibile, movimenti tecnologici di extraterrestri) questi esseri riescono a privarsi della propria Anima.

      Prendiamo il concetto filmistico di “teletrasporto”, in 4° è una tecnologia ancora in via di perfezionamento, in quanto si riesce a spostare corpi ma non si può smaterializzare e rimaterializzare similmente l’Anima.

      Prendiamo che i rettiliani abbiano “tecnologizzato” su questa imperfezione strutturale ed abbiano trovato il modo di potersi “staccare” l’Anima, mantenendosi in vita.

      Sorge spontanea la contestazione su come possa un corpo rimanere in vita senza Anima. In realtà ciò è impossibile, in ogni dimensione superiore alla terza, perchè, come ampiamente esposto negli articoli precedenti, dalla 3° dim nasce, nell’Anima, la consapevolezza del corpo fisico. Ma , come abbiamo già detto, ciò non è in 2° dim e quindi nei pianeti di 2° dim là dove l’Anima ha soltanto la consapevolezza di Mente e quindi capace di esistere al di fuori del corpo fisico che le appartiene. Realizzando, quindi, una “speculazione” tecnologica di concetto similare al teletrasporto su pianeti di 2° dim, pianeti ben conosciuti dai popoli di 4° come “predisposti alla vita”, i rettiliani riescono a privare il loro corpo dell’Anima “ingabbiandola” su questi pianeti.

      Da qui in poi come fanno a rientrare nel percorso evolutivo?

      Riscendono fisicamente in pianeti di 3° dim con l’obiettivo di creare le condizioni per cui le Anime siano bloccate ed alcune siano “sedotte” dal potere superiore, al fine di appropriarsi di altre Anime così controllabili e gestibili.

      Alla loro morte il passaggio di quest’Anima “corrotta” dalla 3° alla 4° dim fa si che i rettiliani possano rientrare nel ciclo evolutivo, ma con aspetto fisico legato al percorso evolutivo dell’Anima di cui si sono appropriati. Ecco il perchè dei cosiddetti simbionti rettiliani su Ghea.

      Ovviamente questa non vuole essere un esortare alla preoccupazione a ciò che può succedere alle nostre Anime inconsapevoli, comunque e sempre ciascuno, singolarmente, può accettare o meno, la presenza di un essere al suo fianco. Molti gheiani la accettano per svariati motivi, tra i quali il potere che deriva da questo accordo-scambio.

      Nascono così, in 4° dim degli esseri apparentemente come gli altri ma con un’Anima contaminata, che partecipano, come tutti gli altri, al percorso evolutivo. L’inganno e la beffa maggiore consiste nel fatto che, a differenza dei rettiliani da cui hanno origine, non sono classificabili in una razza a sé ma appartengono indiscriminatamente ad ogni popolo di 4°. Questi sono quelli che in 4° sono da sempre conosciuti come complottisti.

      Da immaginare come una specie di terrorismo silenzioso e occulto che agisce su larghissima scala ed assolutamente inafferrabile, dato proprio dalla peculiarità di essere perfettamente mimetizzati in tutti i popoli.

      A questo punto chi è che tiene le fila di questo gioco? Cosa vogliono i complottisti? Chi è che tiene bloccata la 4° dim , chi è che dà questa tecnologia ai rettiliani? Questo lo discuteremo nel prossimo articolo.

      Ci sembra coerente e assolutamente opportuno specificare qui la giusta definizione di coloro che noi chiamiamo Annunaki.

      Traditori, ombra del “disonore”, denigratori delle Leggi Universali (ricordiamo per chi non lo sapesse che i Pleiadiani sono i protettori delle Leggi Universali), calunniatori del Libero Arbitrio…

      Tutto vero, ma non del tutto!

      Tra i primi complottisti occultati tempi fa (volutamente plurale)tra i popoli di terzo grado evolutivo di 4°, entrati poi in contrasto con chi, al di sopra di loro, ha fondato e tutt’ora governa il blocco in 4° dim., ovvero i cosiddetti impuri.

      Anche di questo parleremo più diffusamente nel prossimo articolo.

      Tornando a Ghea

      Visto quanto detto, Ghea è solamente uno dei tanto pianeti di 3° raggiunto dai rettiliani con gli obiettivi già precedentemente descritti. Contemporaneamente esiste una differenza essenziale tra il nostro pianeta e le altre 3° “inquinate” dai rettiliani. Questo pianeta, di conseguenza le Anime che lo popolano, è tenuto bloccato da millenni, più precisamente in modo totale da seimila anni, con lo scopo di prendere tutte le Anime possibili, appartenenti al pianeta. In particolare si può dire che rispetto al 100/100 delle anime di 3° che servono ai rettiliani per scopi che saranno trattati prossimamente, il 50% lo possono ricavare direttamente da Ghea, in un certo senso possiamo dire che il piano di “conquista” di Ghea è in opera da moltissimo tempo e stava quasi abilmente riuscendo.

      Ricordiamo, come esposto nel precedente articolo, che Ghea risulta da recenti studi essere un pianeta di 3° con significato energetico-animistico particolare, rispetto ad altre 3°, data la coincidenza tra flussi energetici che attraverseranno il nostro universo e la posizione fisica occupata dal pianeta in un particolare periodo che ci riguarda. Immediato dedurre che la scelta di questo pianeta da parte dei rettiliani, come pianeta da potere bloccare totalmente, non è affatto casuale.

      Com’è bloccata Ghea?

      Ghea è un pianeta di 3° dim., adatto alla vita ma in un concetto più spirituale, è un pianeta-palestra che si pone da “scenario” per l’evoluzione animistica.

      A livello spirituale , l’evoluzione animistica in 3° dim. consiste nel risolvere il “problema della scelta” attraverso la sperimentazione di “situazioni-problema”. Più semplicisticamente, l’Anima che sperimenta la vita di 3° dim deve evolversi attraverso la comprensione attiva di “concetti animistici” (quali l’amore, l’odio, il rimorso, il potere e l’assenza di questo etc., fino ad arrivare ad una seppur accennata concettualizzazione dell’Energia). Questo percorso l’Anima lo effettua attraverso la Libera Scelta, concetto che si pone non come la scelta tra giusto/sbagliato (chi prenderebbe una direzione sbagliata sapendo di sbagliare?) ma la Scelta di ciò a cui l’Anima stessa tende. L’anima infatti è percepibile come un debole sussurro ed il compito evolutivo di 3° è riuscire a darle voce per farsi guidare nelle scelte.

      Ad aiutare l’Anima nel farsi percepire c’è lo strumento del Desiderio. La persona, attraverso il desiderio (reale, puro, incondizionato) segue un percorso, effettua delle scelte, vive, si evolve, cresce nell’incontrare delle prove e nel riuscire a superarle, fino al completamento dell’esistenza in vita e, nuovamente, al desiderio di cosa scegliere per progredire nella vita successiva.

      In sintesi l’Anima sceglie tutto finché non è incarnata, la “prova” è proprio quella di fare esperienza del e attraverso il corpo.

      Ma, come si blocca un percorso animistico in un intero pianeta?

      In primis si bloccano le singole anime, come? Attraverso proprio lo strumento che l’Anima utilizza, cioè il Desiderio. Consideriamo l’evoluzione sociale del pianeta o di gran parte di esso. Dal desiderare come strumento di miglioria personale si è passati al desiderare ciò che non si può avere, al desiderare sempre di più, al non sapere nemmeno cosa si desidera purchè si abbia, allo svilimento del non avere. Tutto questo come base uno sconvolgimento economico mondiale sempre più intenso.

      Per semplificare il discorso prendiamo una piccola Anima, facciamola reincarnare in un essere umano, chiamiamolo Alfonso.

      Alfonso lavora come impiegato ed è sposato con Elvira, entrambi sono anime in evoluzione sul pianeta, ma sono reincarnati, hanno dimenticato tutto ciò che veniva prima e sono ignari di tutto ciò che verrà dopo. Ogni mattina Alfonso ed Elvira si alzano, si vestono, vanno a lavorare, pausa per il pranzo, due parole scambiate con i figli, tornano al lavoro e rincasano la sera. Il tempo di cucinare, cenare, occuparsi dei rapporti familiari, seguire i piccoli o grandi problemi dei figli e andare a letto. L’essere umano dorme, in media, 1/3 della propria vita. Alfonso ed Elvira sono anche due anime che progrediscono grazie al desiderio, ma nella loro epoca il desiderio di migliorarsi attraverso lo studio per ottenere uno stile di vita migliore li ha delusi, il desiderio di costruire una famiglia è ristretto nel breve tempo di una domenica, il desiderio di amare ed essere amati passa in breve tempo ad essere secondario rispetto ai problemi di ogni giorno.

      Mentre si recano al lavoro Alfonso ed Elvira vedono cartelloni pubblicitari, sono sensibilizzati alla pubblicità in tv, sono immersi nelle discussioni e nei desideri dei colleghi al lavoro o rispetto ai compagni e relative famiglie dei propri figli. L’essere umano desidera non solo con la mente ma anche attraverso ciò che vede attraverso gli occhi.

      In breve Alfonso ed Elvira penseranno che una nuova tv, una nuova macchina, un viaggio o potersi costruire la casa, siano desideri che possono condurli verso una felicità che non riescono a trovare.

      In breve Alfonso ed Elvira apriranno mutui, si rivolgeranno a finanziarie, verranno schiacciati dal meccanismo economico che vige in questo pianeta, dove la stessa Energia è diventata il denaro.

      Cosa accadrà quando Alfonso ed Elvira non avranno abbastanza soldi per ripagare i debiti? Quanti Alfonso ed Elvira popolano il nostro pianeta?

      Alfonso ed Elvira hanno commesso un’errore?

      Uno degli aspetti con cui i rettiliani hanno bloccato l’evoluzione nel pianeta è proprio quello di manipolare il desiderio per condurre la popolazione ad una schiavitù che non si può realmente nominare, sottile, invisibile ma con effetti devastanti su tutti. Alfonso ed Elvira non hanno commesso un errore, ma sono stati ingannati nel desiderio.

      Inoltre, essendo inseriti nei contesti di potenza sociali, economici e politici, hanno trasformato il concetto di energia nel concetto di denaro ma non danno la possibilità agli esseri viventi di poterselo procurare attraverso il lavoro, secondo le proprie capacità e/o volontà. Oltre questo piano di blocco, i rettiliani hanno fatto sì che il vero concetto di Energia (in 3° assimilabile a quello di “magia”) venisse denigrato e rifiutato, in modo tale da eliminare ogni possibile via d’uscita all’inganno costruito.

      Ma, il blocco va anche oltre l’esperienza terrena. Il corpo muore, l’Anima si libera, forse pronta per altre esperienze ma dentro ha tatuato il non aver sentito abbastanza, desiderato abbastanza, avuto abbastanza così si reincarna nuovamente, nuovamente per avere quel “pò di più”. Come se non bastasse, poi, per evitare proprio che anime ormai sufficientemente evolute riescano, una volta libere, ad evolvere nella dimensione successiva, i rettiliani hanno ben ingegnato, grazie alla loro tecnologia, di costruire una griglia energetica che circonda il pianeta stesso. Griglia che non permette il passaggio di anime alla dimensione successiva (concetto che verrà esposto in altri articoli). Questa griglia confonde le Anime pronte a lasciare il pianeta, facendogli “perdere la strada” e rimandandole nello stesso ciclo evolutivo. Conseguenza, questo pianeta è bloccato a livello animistico, ma non solo.

      Il pianeta stesso, come le sue Anime, è bloccato!

      La griglia summenzionata, infatti, non serve solamente a bloccare le anime in uscita ma anche a bloccare frequenze dimensionali energetiche in entrata verso il pianeta. In modo più particolareggiato, nei prossimi articoli, spiegheremo come avviene l’evoluzione nelle sue fasi di un pianeta di 3° dim., qui ne diamo un cenno. Ogni pianeta di 3° è caratterizzato da una particolare struttura interna, associabile ad uno dei 5 solidi platonici regolari inscrivibili in una sfera. Attualmente Ghea possiede struttura interna di icosaedro. Il passaggio da un solido ad un successivo, ovvero da un livello evolutivo di 3° al successivo livello evolutivo di 3° (questi concetti saranno spiegati in modo più esteso prossimamente) avviene attraverso l’assimilazione di frequenze vibrazionali energetiche (pensabili come “suoni”) provenienti dall’universo che ci contiene.

      Su 12 necessarie a permettere l’attuale passaggio di Ghea, solamente 6 sono giunte al pianeta, le rimanenti sono state bloccate attraverso questa griglia, oltreché attraverso azioni pratiche di impoverimento energetico del pianeta, come riguardante l’estrazione dei microcluster dal plasma planetario.

      In questo contesto si inserisce la missione degli incoming.

      ‘Axina e Xianet Xia Valiux

      Tratto da: Teorie Pleiadiane.

      Teorie Pleiadiane: Siti archeologici e legami con gli Alieni. Siti archeologici e legami con gli Alieni.

      Prendiamo spunto da alcune domande che ci sono state poste da chi segue per affrontare il prossimo argomento.

      DATI UFFICIALI – Il complesso megalitico di Stonehenge è stato costruito all’incirca nel 3200 A.C., cioè all’epoca in cui vennero costruite le grandi piramidi in Egitto.

      La costruzione ha una forma circolare, del diametro di qualche decina di metri; è composta da vari anelli di pietre alte e strette, alcune delle quali sormontate da altre lastre di pietra. Inoltre vi si possono osservare alcune serie di buche nel terreno, disposte in forma circolare.

      Si pensa che questo complesso sia stato progettato dagli antichi abitatori della regione non soltanto come un luogo di culto, ma anche come un immenso calendario, dopo una paziente osservazione del cielo, per tenere traccia del trascorrere dei mesi, delle stagioni e degli anni.

      Il complesso di Stonehenge sembra cioè allineato in modo non casuale. Gli allineamenti fra le rocce non sono molto precisi, e spesso gli studiosi hanno elaborato delle teorie “a posteriori” per spiegare la posizione delle pietre. Alcuni sostengono addirittura che questo complesso servisse per prevedere il verificarsi delle eclissi. (http://it.wikipedia.org/wiki/Stonehenge)

      Le pietre di Stonehenge sono allineate con un significato particolare ai punti di solstizio ed equinozio. Di conseguenza alcuni sostengono che Stonehenge rappresenti un “antico osservatorio astronomico”, anche se l’importanza del suo uso per tale scopo è dibattuta. C’è dibattito, anche, circa l’età della costruzione, ma la maggior parte degli archeologi ritiene sia stato costruito tra il 2500 a.C. e il 2000 a.C. L’edificazione del terrapieno circolare e del fossato sono state datate al 3100 a.C. (http://www.pd.astro.it/eclisse/stonehen.htm)

      DATI UFFICIALI: Gli Olmechi compaiono improvvisamente intorno al 1500 a.c. in Mesoamerica, con una civiltà già all’apice dello sviluppo. Ma la cosa più sconcertate è che gli Olmechi erano formati da individui di razza completamente diversa da quella americana. In effetti, non vi sono tracce di un processo graduale degli Olmechi, che comparirono in Mesoamerica già come una civiltà molto sviluppata, con grandi conoscenze in ingegneria ed in arte. Quindi è assodato che l’etnia che componeva gli Olmechi era di tipo multirazziale, cioè tale antico popolo americano era formato da persone per lo più di razza africana, asiatica ed europea. Ciò è teoricamente impossibile, visto che ufficialmente razze non amerindi hanno iniziato a popolare quelle zone solo dopo la scoperta dell’America, mentre gli Olmechi sono esistiti dal 1500 al 400 a.C.

      Gli Olmechi realizzavano città monumentali in luoghi paludosi molto distanti dalle cave di pietra, come nel caso di La Venta, dove la cava di pietra più vicina dista 150 km in un terreno paludoso che imponeva un esperto trasporto per via d’acqua di blocchi che potevano pesare fino a quaranta tonnellate. http://www.croponline.org/olmechi.htm

      Tutta la cultura precolombiana faceva largo uso di sacrificio umano; i regni tolteco, azteco, olmeco, maya e via discorrendo erano uniti nelle logiche sacrificali e nella concezione dei quattro Soli precedenti il periodo presente. In un archivio chiamato Codice Latino-Vaticano, raccolta di documenti aztechi, si parla della storia del mondo divisa in quattro ere dette Soli. Il passaggio da un’era all’altra è dettato naturalmente da sconvolgimenti e catastrofi e la prima era in particolare (Matlactli Atl) era “popolata dai giganti”. Oggi il genere umano vive il Quinto Sole.

      Accanto a questa visione ciclico-catastrofica della storia, gli aztechi praticavano rituali sacrificali a base di prigionieri scannati e bambini massacrati. Il sangue scorso durante la dominazione azteca proveniva da circa 250.000 vittime all’anno uccise a scopo rituale. Assieme al sacrificio umano questo popolo non disdegnava i banchetti cannibalici effettuati dai guerrieri insieme alle proprie famiglie. http://www.edicolaweb.net/appro07g.htm

      DATI UFFICIALI: Secondo la storia canonica la civiltà nacque in mesopotamia attorno al 3000 aC e si è sviluppata in modo lineare fino ai giorni nostri. Ma non tutto è andato come ci racconta la storia, ed in questo sito abbiamo già descritto alcune incongruenze storiche. Vi sono ricordi e leggende simili in molti popoli in ogni parte del globo, una di queste leggende risale ai tempi più antichi e riguarda uomini giganteschi vissuti in un lontano passato. Solo leggende? http://www.lostinn.com/lworld/giganti.htm

      DATI UFFICIALI: John Anthony West, spina nel fianco della scienza ortodossa, partì da un presupposto preciso in seno alla civiltà egizia: com’è stato possibile che detta civiltà si sia come già trovata in possesso delle vette culturali e sociali di cui l’intera storia è testimone? È come se non vi fosse stata evoluzione in tal senso e l’Egitto fosse nato adulto. Nel 3.500 a.C., ad es., non esisteva scrittura e qualche manciata di anni più tardi si afferma una grammatica complessa fatta di geroglifici e stilizzazioni standardizzate a favore della fonetica. Le conquiste culturali nelle discipline astronomiche, mediche, mistico-religiose, architettoniche subiscono un’impennata che non trova riscontri nella storia.

      West ipotizza, dunque, che la cultura dell’Egitto non consisté in uno sviluppo bensì in un retaggio.

      Potrebbero essere i popoli del Sumer, Sumeri in primis, ad aver trasmesso in toto le cognizioni più disparate e approfondite agli Egizi?

      In realtà le somiglianze tra le due culture sono direttamente proporzionali alle differenze; questo implica automaticamente, secondo la visione del professor Emery, un influsso indiretto che, pur avendo condizionato a fondo le due culture, ne ha permesso l’evoluzione caratteriale. La spiegazione più logica, secondo Emery e West, risiede proprio nel considerare un terzo elemento culturalmente cogente alla base dei due popoli, il quale funse da unica fonte cognitiva.

      E allora quale fu la “terza fonte”, il “terzo elemento” che arrivò in una zona d’ombra storica fornendo impulsi di civilizzazione a popolazioni preesistenti ma calate in contesti preistorici?

      E la stessa cosa non potrebbe essere avvenuta per le aree precolombiane dove le somiglianze con gli Egizi sono addirittura inquietanti?

      Le culture del Vecchio Mondo e del Nuovo Mondo avrebbero ereditato influssi, idee, visioni da un “terzo elemento” sconosciuto e che probabilmente si rispecchia nel misterioso bassorilievo raffigurante l’Uomo Barbuto. http://www.edicolaweb.net/appro07i.htm

      DATI UFFICIALI: Questo era uno dei punti di contatto con la cultura sud americana degli Incas e la cultura Maya; per non parlare delle concezioni cosmogoniche corredate di diluvio che distrusse il “popolo degli inizi”, i Giganti. Ma il più clamoroso consiste nel Serpente Piumato, Queztalcoatl, figura divina barbuta, dalla pelle bianca, giunta in tempi remoti nel Messico dal mare. Egli insegnò agli aztechi i calcoli calendaristici e formule matematiche tra le più avanzate per vaticinare il giorno ultimo della storia. Le somiglianze con la missione civilizzatrice e la figura stessa di Viracocha sono impressionanti.

      Quetzacoatl era un uomo bianco, alto di carnagione rubizza dalla barba lunga e tondeggiante, con grandi occhi e vestito di una tunica bianca. Egli venne da oriente a bordo di una barca che si muoveva da sé, senza remi, assieme ai suoi compagni. Civilizzò le genti del Messico, insegnò loro ogni tipo di arte in cui egli e i seguaci eccellevano, proibì i culti sacrificali umani proponendo animali. Guariva i malati e risuscitava i morti; come Viracocha anch’egli aveva più denominazioni tra i popoli del centro America: Gucumatz tra i maya, Cuculcan a Chichen Itzà o Sepente Piumato e infine Quetzacoatl. Inutile affermare che tutti i nomi significassero proprio “serpente piumato”. Morley, decano degli studiosi maya, comprese che le culture sud amerinde e centro amerinde probabilmente parlavano di una stirpe i uomini approdati da est sulle coste occidentali centro-sud americane provenienti da un’unica terra, particolarmente avanzata nella struttura del pensiero e della tecnologia, che aveva come simbolo il serpente. Anche di Viracocha si disse la stessa cosa. I testi sacri del Chilam Balam narravano che i primi abitanti dello Yucatan furono gli uomini del Popolo del Serpente giunti in quelle terre in tempi antichissimi capeggiati da Itzamana, “Serpente dell’Est” guaritore e capace di resuscitare i morti.

      Anche Cuculcan come Viracocha, andò via da lì riprendendo la via del mare con estrema tristezza per chi rimase e solennità nel congedarsi; egli fu sconfitto dal dio Tezcatilpoca, sanguinario e oscuro signore del periodo successivo all’età dell’oro di Quetzalcoatl. Il tutto avvenne a Tula, che al tempo era conosciuta come Tollan. http://www.edicolaweb.net/appro07g.htm

      DATI UFFICIALI: I Sumeri (abitanti di Šumer, egiziano Sangar, biblico Shinar, nativo ki-en-gir, da ki = terra, en = titolo usualmente tradotto come Signore, gir = colto, civilizzato, quindi “luogo dei signori civilizzati”) sono la prima popolazione sedentaria al mondo che possa essere considerata “civilizzata”[senza fonte]. Erano rappresentati da una etnia della Mesopotamia meridionale (odierno Iraq sud-orientale), autoctona o stanziatasi in quella regione dal tempo in cui vi migrò (attorno al 4000 a.C.)[senza fonte] fino all’ascesa di Babilonia (attorno al 1500 a.C.). La loro scrittura cuneiforme sembra aver preceduto ogni altra forma di scrittura e compare attorno alla fine del IV millennio a.C (http://it.wikipedia.org/wiki/Sumeri)

      Nella mitologia sumera il termine Anunnaki (o Anunnaku), ossia “figli di An”, indica l’insieme degli dèi sumeri. Essi erano costituiti in un’assemblea, presieduta da An, dio del cielo. Tale assemblea si componeva dei sette supremi, di cui facevano parte i quattro principali dei creatori (An, Enlil, Enki, Ninhursag), con l’aggiunta di Inanna, Utu e Nanna e di 50 dei minori, detti anche Igigi. (http://it.wikipedia.org/wiki/Anunnaki)

      STORIA ASSOLUTAMENTE NON UFFICIALE: Come abbiamo già detto Nibiru è un pianeta-astronave che, pur essendo ai margini del nostro sistema solare con la sua massa non influenza in modo rilevante le orbite degli altri pianeti perché, in quanto artificiale, riesce a regolare e controbilanciare la sua presenza.

      Nibiru, abbiamo anche detto, che ha avuto un ruolo fondamentale nella affermazione dell’esistenza dell’Homo su Ghea, come anche è uno dei luoghi in cui si è verificato lo scisma degli Annunaki dai popoli di 4°. Ricordiamo velocemente che gli annunaki non sono altro che alcuni complottisti ribellatisi in primis a sé stessi. [ approfittiamo di questo frangente per dirvi che il termine Annunaki non deriva da “Anu”, al contrario, poiché significa (attraverso il suono che ha) -> traditori]

      I confronti temporali non sono possibili in quanto il Tempo è Energia e si dipana in modo assolutamente unico tra la 3° dimensione (dove il tempo è un “gomitolo aggrovigliato”) e la 4° dimensione (dove l’Energia temporale è più lineare), pertanto non sono possibili raffronti temporali corretti quando ci confrontiamo su tempi relativamente lunghi (e noi ci rifiutiamo di aderire alle fonti ufficiali in quanto stiamo cercando di “dare voce” a quanto è risultante dai contatti). Non daremo, così, datazioni precise ma solo la storia per come ci è stata riferita.

      Gli Annunaki si scindono dai popoli di 4° dimensione provenendo da varie regioni della Galassia, inizialmente le loro ragioni sono del tutto sconosciute, e si dirigono verso alcuni pianeti di 3° dimensione, specialmente quelli che risultano di interesse orionideo (rettiliano). Ghea faceva parte di questi pianeti. L’interesse era duale; da un lato gli orionidei con le loro mire, dall’altro lato una specie di alleanza con gli Annunaki che cercavano un luogo dove potevano ricongiungersi. Il fine degli Annunaki era oscuro ma il loro modus facendi li contraddistingueva. Mentre gli orionidei erano particolarmente abili tecnologicamente, gli Annunaki erano più poveri di risorse tecnologiche ma erano molto più strategici e ovviamente dotati di Anima. Questo permetteva loro di muoversi secondo un registro emotivo con gli esseri di 3° dimensione, intanto nel tentativo di “erudirli” nella tecnologia di 4° ma con il fine di assoggettare la popolazione per farsi deificare, idolatrare e venerare. Ovviamente il fine ultimo non era questo! Intanto era un aperto contrasto e contrapposizione con i popoli dell’Alleanza Galattica che seguono, difendono e diffondono le 3 Leggi Universali, poi per altri motivi che abbiamo già enunciato in quanto gli Annunaki stessi sono complottisti, pertanto non del tutto svincolati dagli orionidei.

      Cercando una datazione (imprecisa) gli Annunaki si distaccano circa 15.000 anni fa da Nibiru e si insediano definitivamente su Ghea circa 6.000 anni fa. In quell’epoca la Federazione Galattica (non ancora “Alleanza Galattica”) valutò la compensazione tra il rischio di intervenire su Ghea ed il rischio di contaminazione della popolazione di questa 3°. Nel computo tra rischi e benefici venne deciso che la popolazione era stata abbastanza contaminata pertanto si poteva decidere per un intervento diretto, per quanto delicato. Così scesero alcune squadre con la missione di portare in astensione (arrestare) i ribelli. Ovviamente di quella missione poco rimane su Ghea ma tutto ciò che rimane è traccia di questa scesa, in termini di

      -ingegneria monumentale assolutamente inappropriata a oriundi che non concettualizzavano nemmeno la ruota

      - manifattura impossibile anche ai giorni nostri. Tra i reperti dell’Antico Egitto ci sono dei manufatti in granito e in diorite la cui realizzazione esula dalle normali tecniche accreditate alle civiltà di 4500 anni fa oppure il vasellame in diorite, basalto e quarzo rinvenuta a Saqqara e a Naqada, risalente ad epoca predinastica (4000 a.C.)Vasi, anfore e altri oggetti comuni sono arrotondati e modellati con simmetria in un modo che si può ottenere solo con la lavorazione al tornio: mostrano le cuspidi tipiche che rimangono sul vaso quando lo si lavora al tornio, presentano superfici perfettamente levigate. Alcuni recipienti hanno un elegante collo allungato e sottilissimo, e sono internamente cavi: questo significa che la roccia è stata scavata da fuori, attraverso un’apertura che non permette nemmeno il passaggio di un dito, un’operazione che anche oggi è semplicemente impossibile.

      - Trasporto dei blocchi di granito metodi di costruzione ufficiali delle Piramidi (non soltanto quelle di Giza) presentano ancora dei problemi insormontabili.

      Poi, ovviamente, di tutto questo che NON E’ UNA NOVITA’ ciascuno ha la sua idea e NON CI SONO RISPOSTE CHE SIANO, a tutt’oggi, IN ACCORDO PER L’INTERA COMUNITA’ SCIENTIFICA.

      Come, però, abbiamo detto all’inizio … CHI si trova nella situazione di avere un contatto con un essere di 4° dimensione e (soprattutto all’inizio) non gli chiede, almeno UNA volta …. chi ha costruito le piramidi??? ^__^

      Ovviamente, noi ci limitiamo a riportarvi le risposte che ci sono state date (dopo aver battagliato per ottenerle).

      Stonehenge era un Centro Di Emissione Sonora per amplificare i messaggi delle squadre scese su Ghea. Le squadre scendevano a bordo di quelle che noi chiamiamo astronavi ma che sono assimilabili alle loro “navicelle” in quanto un’astronave vera e propria è grande almeno quanto una regione italiana. Nell’equipaggiamento la costruzione di Stonehenge soddisfaceva due motivazioni: 1. L’utilità all’uso; posto centralmente un manufatto tecnologico questo riverberava ed amplificava il segnale (assolutamente NON onde) 2. Avrebbe resistito come segnale di quanto avvenuto su Ghea e monito per gli Annunaki.

      Così come per Stonehenge anche gli altri monumenti antichi sono stati costruiti intagliando, muovendo e posizionando le pietre attraverso l’uso di un sistema vibrazionale che contrasta la forza di gravità e l’attrito.

      Domanda : Su questa struttura atterravano le astronavi dei Pleiadiani, che venivano ad insegnare la civiltà, per far crescere lo spirito verso una successiva fase di evoluzione.

      Quindi no, Stonehenge non è una pista di atterraggio anche perché, ripetiamo, le astronavi sono molto più grandi della dimensione di Stonehenge e, inoltre, i pleiadi ani non sono venuti a erudire i gheiani, al contrario sono scesi proprio per lottare chi stava contaminando la popolazione.

      Domanda: Ad un certo punto i Pleiadiani non sono più scesi, perché venivano trattati come DEI, ed era quello che loro NON desideravano affatto!

      Si, esattamente così, appena l’interferenza con la civiltà gheiana stava diventando troppo massiccia i pleiadiani hanno deciso di andarsene perché il rapporto tra rischi e benefici non era più un bilancio positivo.

      Axina e Xianet Xia Valiux

      Tratto da: Teorie Pleiadiane.

      Teorie Pleiadiane: Le anime di Ghea e il “dopo Marte”.

      Le anime di Ghea e il “dopo Marte”.

      Proveremo ora a dare un quadro generale riassuntivo di tutto ciò di cui vi abbiamo parlato fino ad oggi, in modo tale da dare organicità al vastissimo materiale informativo di cui siamo in possesso, questo al fine anche di poter porre le basi per comunicarvi le ultime rivelazioni circa la Galassia che ci contiene.

      Evoluzione Animica in 3° dimensione

      Come già esposto nel primo articolo le Anime che si trovano ad affrontare la 3° tappa del percorso evolutivo sono coloro che, dopo aver preso completa consapevolezza dell’Esistenza animistica e della Mente (formazione del pensiero animico) stanno sperimentando l’esistenza in un esperienza corporea. Più semplicemente NOI!! Di conseguenza il pianeta su cui viviamo , Ghea, è un pianeta di 3° dimensione, ovvero luogo fisico dove non “esiste” la consapevolezza né la sperimentazione dell’Energia (intesa come concetto di 4° dimensione).

      L’esperienza animica legata alla 3° dimensione viene definita, dai popoli di 4° dimensione, palestra animistica, infatti attraverso successive incarnazioni l’Anima sperimenta attraverso la corporeità tutta una serie di concetti e prove finalizzate alla propria evoluzione. Una piccola puntualizzazione circa la differenza tra l’evoluzione ani mistica ed il concetto di Karma; la prima riguarda l’esperienza che l’Anima fa, attraverso la corporeità, di emozioni che la spingeranno a desiderare il ritorno alla Fonte e concluderanno l’esperienza corporea aprendosi all’esperienza del Corpo-Energia, tipica della 4° dimensione, il Karma è quanto di irrisolto lega un’Anima ad una situazione o ad un’altra Anima e che si trasla in attesa della sua risoluzione alla esperienza di vita successiva.

      Il nostro pianeta non è altro che uno dei tanti, tantissimi, pianeti di 3° dimensione presenti all’interno della nostra Galassia, pianeti altrettanto predisposti al ruolo di palestra animistica utile all’evoluzione animistica. L’evoluzione in 3° dimensione si attua attraverso la risoluzione del problema della Scelta, ovvero proprio lo scegliere… mentre in 4° dimensione il problema evolutivo è relativo alla Decisione. Però, la differenza tra un pianeta e l’altro si può fare risalire, a titolo esemplificativo, alla differenza tra una disciplina sportiva ed un’altra…uno sport può tonificare maggiormente aree corporee differenti rispetto ad un altro sport… per quanto riguarda l’esperienza evolutiva è la medesima situazione. Ogni pianeta di 3° dimensione, pur mantenendo inalterato il predominio dell’esperienza animistica legata alla corporeità, mantiene una sua specificità, ad esempio vi sono pianeti di 3° dimensione, ugualmente predisposti alla coesistenza tra esseri umanoidi e non umanoidi, il cui ruolo specifico è l’imparare attraverso l’esperienza del Corpo nella scelta orientata alla sopravvivenza, oppure alla meditazione, oppure all’insegnamento, oppure alla cura… la specificità di Ghea è la scelta tra bene e male. Infatti è erroneo pensare che ogni pianeta abbia la medesima situazione problema, prendiamo ad esempio un altro pianeta di 3° dimensione la cui scelta sia quella della sopravvivenza, il rapporto tra gli umanoidi ed i non umanoidi è completamente alterato rispetto a Ghea, infatti in pianeti di questo genere vige il perfetto equilibrio naturale orientato al rispetto specifico verso il più forte (Scelta della sopravvivenza attraverso il mantenimento dell’equilibrio naturale), l’orientamento è nel trattare ed essere trattati come risorsa e questo pone l’umanoide alla stessa stregua del non-umanoide. Su Ghea il problema della Scelta tra bene e male, invece, non pone alla stessa stregua il rapporto tra umanoidi e non-umanoidi ma rappresenta per entrambi un problema evolutivo la cui risoluzione condurrà alla 4° dimensione.

      Scelta del “percorso evolutivo”

      L’anima si stacca dalla Fonte, prima dimensione, l’Esistenza. Dopo questo istante l’Anima compie la sua prima scelta, scelta definitiva che caratterizzerà TUTTO il percorso verso il ritorno alla Fonte.

      E’ infatti in questo momento che si decide se affrontare un’evoluzione basata più sull’istintuale o più sul mentale. Ovvero, si sceglie tra un percorso evolutivo che si considera in un certo qual modo una strada già creata dal riconoscere intuitivamente o un percorso evolutivo da “realizzare”.

      Qui si crea la distinzione PERMANENTE tra Anime umanoidi ed Anime non-umanoidi; fino al ritorno alla Fonte NON CI SARA’ PIU’ NESSUNA POSSIBILITA’ DI MODIFICARE QUESTA SCELTA!

      Ovvero, per essere espliciti, un essere umanoide non potrà MAI in alcun modo ed in alcun momento del suo percorso evolutivo reincarnarsi in una forma animale e viceversa!!

      Ci rendiamo conto della potenza di questa affermazione che contemporaneamente attesta la presenza dell’Anima nelle specie animali ma che, allo stesso momento, ne distingue definitivamente l’espressione dalle Anime umanoidi. Due percorsi diversi, distinti ma originati dalla medesima provenienza e protesi alla medesima meta!

      Così era in origine fino alla costituzione di una terza forma animica: le Anime dei cosiddetti Semi-umanoidi.

      Si viene a creare questa terza possibilità di scelta nel momento in cui alcune Anime intraprendono un percorso che vuole includere sia la capacità istintuale sia la capacità mentale, ma in realtà perde sia parte di una sia parte dell’altra, prendendo le caratteristiche meno affinate di entrambi i percorsi. Difatti, ad esempio, il percorso evolutivo delle Anime semi-umanoidi è reso molto più lento e molto più complesso dalla incapacità di ritrovare le proprie Unità nelle varie dimensioni.

      [ci rendiamo conto che per esprimere meglio questo concetto avremmo dovuto approfonditamente parlare del concetto di Unità. Ve ne diamo cenno brevissimo per potere proseguire questo discorso, riservandoci però di parlarne ampiamente in un prossimo articolo. Vi diciamo semplicemente che il concetto di Unità è semplicisticamente assimilabile al nostro concetto di Anima Gemella (una per ogni dimensione)]

      C’è da sottolineare che nessuna Anima semi-umanoide torna alla Fonte, poiché “non se n’è staccata”. Infatti, oltre a realizzare un percorso evolutivo molto più lento per il motivo sopraesposto è, in qualche modo, costretta a rimanere per un esperienza molto più lunga nella sesta dimensione, la 6° dimensione è infatti quella in cui si ritrovano tutte le Unità non vissute nelle dimensioni inferiori. Solo dopo avere completato questa esperienza l’Anima in forma semi-umanoide, prima di potere attraversare l’ultimo velo e passare in 7° dimensione, dovrà obbligatoriamente scegliere tra le dimensioni elevate di struttura umanoide o non-umanoide.

      A questo punto precisiamo che faremo una distinzione tra ciò che in 4° dimensione si è sempre saputo e ciò che, in seguito esporremo, rappresenta le ultime acquisizioni relative all’ultimo periodo, calcolabile secondo i nostri tempi recenti.

      Marte (Xantia), umanoidi su Ghea, Nibiru

      Vi abbiamo già parlato di Nibiru e delle sue funzioni, come pianeta artificiale di natura scientifica. Uno dei progetti di Nibiru si basa proprio sul mantenimento dell’equilibrio delle forme umanoidi di 3° dimensione nei vari settori galattici. Nel nostro sistema solare il pianeta adibito all’esperienza animica per le forme umanoidi di questo settore (specifichiamo che un settore è quantificabile in circa 7 massimo 10 volte il nostro sistema solare) era Marte (Xantia). Questo pianeta viene distrutto, per motivi che esulano da questo nostro discorso, pertanto il settore cui apparteniamo resta sprovvisto di forme umanoidi di 3° dimensione. A questo punto entra in gioco Nibiru che seleziona come possibile “candidato idoneo sperimentale” il terzo pianeta del sistema, Ghea. In un progetto monumentale che si dirama in tempi lunghissimi e che richiede ancora nel suo follow-up la presenza di Nibiru ai margini del nostro sistema solare. Questo pianeta che era predisposto all’esclusiva esperienza di forme non-umanoidi, viene lentamente e metodologicamente predisposto a diventare pianeta ibrido, ovvero contenente entrambe le esperienze umanoidi e non-umanoidi. In sintesi, viene immessa la razza umana.

      Influenze aliene nella storia

      Annunaki: traditori delle Leggi Universali

      Mentre la specie umana procedeva nel suo percorso di integrazione nel pianeta e si evolveva, sempre controllata da Nibiru, in 4° dimensione si stava assistendo ad una spaccatura inaspettata, la scissione di un gruppo di Pleiadiani (ed in seguito Siriani e provenienti da altri popoli) disertori, che vennero chiamati Annunaki (cioè traditori). Alcuni di questi, abitanti in Nibiru, si scissero da qui e “scesero” su Ghea. Questa è la spiegazione al perché alcuni tra gli incoming affermano che Nibiru è un’astronave Annunaki, precisiamo qui l’inesattezza dell’informazione. Molti dei miti, delle leggende, delle storie che si rintracciano nelle civiltà più antiche della Terra (dagli olmechi, ai Maya, alla civiltà egizia, a tutto ciò che concerne le leggende sui vampiri) sono attribuibili a quel periodo in cui la civiltà gheiana rischiò di essere permanentemente contaminata dall’incontro con esseri di 4° dimensione. In realtà si comprende in seguito il motivo per cui gli Annunaki contaminano questo pianeta: predisporlo a livello contestuale al futuro insediamento dei rettiliani. Precisiamo che solo recentemente in 4° dimensione si è capita la Vera Natura degli Annunaki, ovvero si è appena scoperto che questi non sono altro che parte dei ben già noti complottisti, come abbiamo già ampiamente specificato nei precedenti articoli.

      Rettiliani: forme di vita semi-umanoidi

      Dopo che gli Annunaki hanno “preparato il territorio” immettendo la conoscenza dell’esistenza di “esseri superiori”, insinuando la paura e l’assoggettamento a loro e inoculando il desiderio di Potere (chi ha più potere non teme il potere degli altri) hanno così operato la predisposizione del pianeta al perfetto insediamento del Governo Ombra, di matrice Annunaki e rettiliana.

      Infatti, l’accordo tra Annunaki e rettiliani va ben oltre un accordo tra diverse fazioni ma rappresenta la sintonia tra esseri di uguale natura, uno evoluzione animica dell’altro.

      Nel periodo in cui Ghea è stata oggetto di contaminazione da parte di esseri di 4° dimensione, Annunaki e rettiliani, proprio in difesa delle Leggi Universali di non contaminazione e di rispetto del Libero Arbitrio vi è l’intervento diretto della Federazione Galattica, attuale Alleanza Galattica, nella speranza di riuscire a riportare lo stato del pianeta ad una condizione accettabile di normalizzazione. Costretti poi ad allontanare le proprie postazioni nel momento in cui la loro influenza sulla popolazione del pianeta diventava troppo rischiosa. (vedi articolo “Siti archeologici”)

      Ricordiamo che i motivi dietro la presenza dei rettiliani nel nostro pianeta ed i motivi legati al blocco animistico totale che ci riguarda, blocco mantenuto tecnologicamente dai rettiliani, sono ampiamente discussi e trattati negli articoli precedenti. Riteniamo solo di specificare ulteriormente che l’obiettivo primario dei rettiliani è quello di contaminare le nostre Anime per potere rientrare nel percorso evolutivo, tornando in 4° dimensione nella reincarnazione dei cosiddetti complottisti. Questo è reso possibile poiché i rettiliani si sono privati della loro Anima ingabbiandola tecnologicamente in pianeti di 2° dimensione, metodo che gli consente di restare vivi poiché la 2° dimensione è precorporea.

      Alleanza Galattica su Ghea

      Abbiamo tutti un’idea più o meno chiara di come decide di agire l’Alleanza Galattica in relazione alla situazione appena descritta ed in particolar modo al blocco animistico su questo pianeta. Lo spirito iniziale che spinge i popoli evoluti di 4° dimensione verso una missione di “salvataggio” delle Anime è motivato dalla propensione all’aiuto ed al soccorso in virtù della difesa delle Leggi Universali e del libero arbitrio, entrambi profondamente alterati su questo pianeta da esseri di dimensione analogamente superiore. Si suppone, inoltre, in modo diretto, che su questo pianeta vengono tenute bloccate Anime cosiddette “pronte” per il passaggio in 4° dimensione, quindi, in particolare, future Anime Pleiadiane, Siriane, etc. Ovvero, in termini gheiani semplificati, l’Alleanza predispone un Piano per il Recupero delle Anime proprie. In questo contesto si inserisce, quindi, la missione dei walk-in e degli incoming ( 600 Pleiadiani, 300 Siriani e pochi altri). L’obiettivo generale è quello di eliminare il blocco, in particolare eliminando la griglia energetica rettiliana che circonda il pianeta e ripristinare il percorso naturale delle Anime pronte ad evolvere. Questo è il contesto in cui viene definito quello che noi incoming, oggi su Ghea, chiamiamo Primo Piano, ovvero le direttive di cui ognuno di noi era a conoscenza fino a pochi mesi fa, in breve : risveglio delle coscienze soggettive e collettive, predisposizione della popolazione al contatto, organizzazione dei primi contatti.

      In realtà dietro a questa missione, sin da quando vengono mandate qui le Anime dell’Alleanza, ne esiste la possibilità di svolgimento di un Secondo Piano, ideato dal Comandante Scientifico dell’Impero Pleiadiano Alephia, vincolato questo alla predisposizione energetica di alcuni incoming in particolare. Sappiamo da un anno come si sia resa possibile la realizzazione di questa seconda alternativa alla nostra missione, alternativa che prevede un ruolo primario nello sblocco energetico del pianeta favorendo il passaggio dello stesso ad una configurazione evolutiva superiore, conseguentemente favorendo il passaggio evolutivo animistico delle stesse creature del pianeta e la richiesta degli stessi gheiani di un contatto con l’Alleanza. Ovviamente, conditio sine qua non, è sempre l’apertura della griglia energetica di matrice rettiliana.

      PRIMO PIANO

      (CONTATTO DELLA FEDERAZIONE GALATTICA CON I GHEIANI)

      PRO:

      1. PRENDERE LE ANIME PRONTE
      2. TEMPO IMMEDIATO

      CONTRO:

      1. SCONVOLGIMENTO DELLE ANIME STELLARI NON RISVEGLIATE E DELLE ANIME GHEIANE
      2. CORSA AGLI ARMAMENTI DELLE NAZIONI TERRESTRI
      3. PERDITA DI TUTTE LE ALTRE ANIME DI GHEA COME RISORSA FUTURA

      VIOLAZIONE DEL LIBERO ARBITRIO DELL’UMANITA’

      SECONDO PIANO

        (CONTATTO DEI GHEIANI CON LA FEDERAZIONE GALATTICA)

      PRO:

      1.      PRENDERE LE ANIME PER SCELTA

      2.      SFRUTTARE IL DESIDERIO (LA SCELTA DI …)

      3.      NON VIOLARE IL LIBERO ARBITRIO DELL’UMANITA’

      4.      MANTENIMENTO ANIME TERRESTRI FUTURE

      CONTRO:

      1.      TEMPO NECESSARIO PIU’ LUNGO (MASSIMO 35 ANNI)

      Nuove scoperte e rivoluzioni scientifiche in 4° dimensione

      Tutto ciò di cui abbiamo parlato finora riguarda consapevolezza e conoscenza in 4° dimensione fino a pochissimo tempo fa. In realtà, negli ultimi tempi, circa un anno gheiano (brevissimo tempo nei concetti di 4°) molte scoperte hanno rivoluzionato l’intero assetto di questa missione.

      Si sono colti i perché e le motivazioni profonde di tutto ciò che riguarda questo pianeta e le sue Anime, oltre ad avere assunto un ruolo preminente la Congrega Galattica, entità multipla energetica preposta alla regolamentazione del passaggio animistico verso le dimensioni superiori.

      Si sono assunti nuovi dati circa:

      - Scelta nel percorso evolutivo riguardante i semi-umanoidi

      - Consapevolezza dell’intenzionalità di alcune Anime di contaminare la Fonte

      - Passaggio evolutivo e legame tra rettiliani, complottisti e impuri

      - Frequenze vibrazionali in arrivo dal centro della Stella di Piani (6° dimensione) e ruolo fondamentale di Ghea

      - Finalità ultima del “rubare” le Anime gheiane

      - Meccanismo di variazione della scelta da forma semi-umanoide a forma umanoide

      - Legame profondo tra le Anime di questo pianeta ed i complottisti

      L’Alleanza Galattica (il cui concetto di Galassia rappresenta in realtà ciò che noi definiamo Universo, mentre la loro definizione di Universo è molto più ampia) è un istituzione governata dal Consiglio Galattico, rappresentanza di circa 5 milioni di popoli evoluti, di cui un milione e mezzo sono i rappresentanti esecutivi del Consiglio, a sua volta retto dagli Antichi del Consiglio. Altre popolazioni di 4° dimensione, meno evolute, sono rappresentati dal Consiglio Secondario. Vi sono, però, popoli di 4° dimensione che non fanno parte dell’Alleanza, tra questi il popolo cosiddetto rettiliano, popolo semi-umanoide a struttura totalitaria interna, che non partecipa attivamente e di comune accordo al mantenimento dell’equilibrio Galattico e con cui, non c’è una guerra aperta, ma quella che si potrebbe definire “guerra fredda”, pur mantenendo alcuni “scambi commerciali”. In più tutte le popolazioni non-umanoidi che sono rette da una propria struttura governativa e che difficilmente hanno contatti con gli umanoidi. I rettiliani si caratterizzano per l’utilizzo di una propria tecnologia molto avanzata per la stessa 4° dimensione e di non chiara origine e si “presentano” come l’unico popolo che ha “rinunciato” alla propria Anima in favore di un più rapido avanzamento tecnologico, privo delle emozioni animisticamente intese. Fino all’anno scorso la stessa Alleanza Galattica aveva apportato una missione, si potrebbe definire, umanitaria, volta al soccorso delle Anime gheiane che, si sapeva essere, di importanza fondamentale ai rettiliani per poter rientrare nel percorso evolutivo, ma si sconoscevano i motivi reconditi. Si sapeva che i rettiliani, popolo semi-umanoide, in modo indefinito, si era privato della sua stessa Anima ma che autoescluso, in questo modo, dal percorso evolutivo, cercasse di rientrarvi appropriandosi di Anime evolute ma di dimensioni inferiori. Tra queste l’interesse dei rettiliani, oltre ad altre 3°, si era concentrato su Ghea. La missione così predisposta era una missione di soccorso sul posto, escludendo una devastante possibilità di guerra aperta con il popolo rettiliano in 4°.

      Questo era il Piano, al di là delle possibilità vagliate, con cui i popoli evoluti di 4° dimensione, principalmente Pleiadiani e Siriani, erano giunti su Ghea.

      Le cose iniziano a cambiare quando, in prossimità dell’allineamento con il Centro della Galassia, nuove acquisizioni scientifiche vengono alla luce, portando concetti che, fino a quel momento, erano stati scartati.

      Abbiamo già detto come la scelta animistica della forma umanoide o non-umanoide o in alternativa la forma semi-umanoide, venga espressa in 1° dimensione e non possa più variare fino al ritorno alla Fonte, a meno delle forme semi-umanoidi che, in 6° dimensione, si trovano costrette ad intraprendere uno dei due percorsi (fare la Scelta). Cosa accade in questo universo? Ovvero nella 5° dimensione che ci contiene propriamente?? Esseri di forma semi-umanoide decidono di mettere in moto un meccanismo complesso di interferenza dalla 5° dimensione alla 4° dimensione, raggiungere le forme di esistenza loro predecessori del percorso animistico per darne (tramite la tecnologia e la conoscenza) la possibilità di variare l’Equilibrio stesso del Creato!! Detto in termini più semplici le forme di vita semi-umanoidi evolute in 5° dimensione, scoperto di non poter risalire alla Fonte come semi-umanoidi e di affrontare in realtà un percorso evolutivo molto più lento e molto più arduo, decidono di interferire con i rettiliani e creare così la possibilità di passare all’interno della stessa 4° dimensione da forma semi-umanoide a forma umanoide (prendere in giro la Fonte stessa). Questo è il motivo dietro cui sta la Contaminazione delle Anime evolute di 3° dimensione da parte dei rettiliani (ed è anche l’origine della loro tecnologia). Infatti, come già ampiamente esposto negli articoli precedenti, i rettiliani contaminate Anime evolute di 3° dimensione, rientrano nel percorso evolutivo diventando in 4° dimensione complottisti, ovvero esseri “mimetizzati” in tutti i popoli di 4° (come gli Annunaki) ma con un’Anima contaminata, ecco come una forma semi-umanoide rientra nel percorso evolutivo in forma umanoide nella 4° dimensione. Ora, se come stava per accadere, i complottisti fossero riusciti a costituire popolo (numero sufficiente di esseri a tale definizione) e quindi, approfittando del salto evolutivo riguardante la Stella di Piani cui apparteniamo, a passare in 5° dimensione, grazie a fenomeni vibrazionali riguardanti i Piani di Universo costituenti la Stella, riuscirebbero le forme semi-umanoidi, in questo modo, a risalire fino alla Fonte. Ecco il concetto di contaminazione della Fonte! Assolutamente distinto dal concetto gheiano di buoni e cattivi!! Il Male NON raggiunge la Luce, né la Luce ha bisogno del suo opposto per Esistere … La Luce è la Fonte da cui si origina il Tutto, ma il Tutto è inteso animisticamente.

      Perché i rettiliani bloccano proprio questo pianeta??

      Proprio come vi abbiamo esposto, si è scoperto in 4° che Ghea è un pianeta di fondamentale importanza nel ricevimento e nel riverbero verso altre 3° delle frequenze in arrivo dal centro della Galassia nei prossimi anni. Grazie proprio alla sua specifica posizione ha il ruolo di essere il primo pianeta di 3° che riceverà le Frequenze di evoluzione e che, quindi, innescherà gli eventi a catena che porteranno alcuni pianeti di 3° al proprio salto evolutivo in 4° e, di conseguenza, la 4° al proprio salto evolutivo verso la 5°. Tutto ciò motore primo al salto evolutivo della Stella di Universi cui appartiene il Piano di Universo che ci contiene.

      A questo punto sorge spontaneo chiedersi come mai viene immesso l’essere umanoide su Ghea??? E qual è il ruolo di Nibiru??

      Ricordiamo infatti che senza questa “strana” catena di eventi che prevede la distruzione di Xantia e la conseguente popolazione di questo pianeta con forme umanoidi, i rettiliani non avrebbero certo potuto contaminare queste Anime e quindi bloccare questo pianeta! Ricordiamo qui, come precedentemente esposto in un nostro articolo:

      “Torniamo a Nibiru, il suo assetto politico è di natura a sè stante, ovvero, pur essendo i progetti approvati dall’Alleanza Galattica questa non ha un controllo attivo su Nibiru, in altre parole Nibiru è di Nibiru! E degli scienziati di settore provenienti da tutta la Galassia che ne formano lo statuto interno. Un pianeta enorme, armato, scientifico, attrezzato e parzialmente controllato.”

      Infatti, è possibile, scientificamente e tecnologicamente, far sì che in un pianeta venga introdotta la vita umanoide, ma comunque le Anime umanoidi che scelgono questa palestra animistica, altresì compiono una scelta di percorso. Come detto all’inizio di questo articolo, infatti, ogni pianeta di 3° dimensione, pur rappresentando comunque una palestra animistica basata sulla Scelta, ha una sua propria specificità di prova o situazione-problema. Si suppone, quindi, che le Anime che dalla 2° dimensione si incarnano su Ghea in forma umanoide abbiano liberamente scelto la prova della contrapposizione tra Bene e Male. Queste le basi per l’approvazione morale del lavoro scientifico su cui si basano i principi di Nibiru.

      Perché noi scegliamo di incarnarci su Ghea?

      Quale Anima, proveniente dalla 2° dimensione, può scegliere di vivere l’esperienza, in 3° dimensione, di essere contaminata da esseri di dimensione superiore e conseguentemente “rubata” per rientrare in un percorso evolutivo deviato dal proprio??

      Abbiamo detto chiaramente che vige il libero arbitrio e la libertà di scelta di ogni singola Anima, ciò implica che, per qualche motivo, alcune Anime (tutti i gheiani) scelgono liberamente di incarnarsi in questo pianeta e di partecipare al tentativo di contaminazione definitiva della Fonte.

      E’ ormai facilmente intuibile che le Anime incarnatesi in questo pianeta sono, in realtà, ingannate già dalla loro prima scelta. Si suppone, ad oggi, che l’inganno consista proprio nella “promessa” di Potere. D’altronde ricordiamo, anche, che il velo che distingue il passaggio tra la 4° e la 5° dimensione, è proprio il velo della Potenza. Come dire che, sì è vero, siamo bloccati animisticamente su questo pianeta da esseri di una dimensione superiore, ma è anche vero che abbiamo scelto di fare questa esperienza e di lasciare che questi contaminino la nostra Anima alla ricerca di un Potere molto più immediato e apparentemente più gestibile di quello tipico di un percorso evolutivo puro. Ovviamente tutto questo è un inganno!!!

      Si può dire che tutte le Anime gheiane incarnatesi qui sono Anime di Complottisti!

      I gheiani sono il passo evolutivo precedente delle Anime dei complottisti.

      E, attraverso il blocco, anche le Anime gheriane evolute, quelle che nel loro percorso hanno intrapreso un’evoluzione superiore, sono rimaste bloccate e private della possibilità di inserirsi nella loro direzione animistica, obbligate a reincarnarsi, a ripetere e reiterare le incarnazioni, fino al loro totale assoggettamento. Ad esempio, un’Anima assolutamente evoluta e pronta, nel momento in cui si reincarna senza passare di dimensione, vivrà l’esperienza di avere sbagliato e rientrata nel circuito evolutivo penserà di non ripetere l’errore, in realtà facendo un errore.

      A questo punto rientra in gioco il rispetto del Libero Arbitrio. Si può intervenire per liberare delle Anime che hanno scelto di vivere questa esperienza? Hanno scelto di essere bloccate? Di reincarnarsi in complottisti? Difensori delle Leggi Universali ci ritroviamo, noi Anime Pleiadiane e Siriane, “a casa del nemico” a valutare se noi stessi non infrangiamo ciò che sono i nostri stessi principi! Siamo passati da una missione di salvataggio di un pianeta di una dimensione inferiore, ad una missione che riguarda direttamente il Salto evolutivo della nostra stessa dimensione nonché delle successive che ci contengono (Stella di Piani) , fino a cogliere la complessità e l’origine di un inganno (di semi-umanoidi) che vuole imporsi al naturale percorso evolutivo animistico previsto dal Creato! Ma cercando di salvare questo pianeta ed eliminare il blocco animistico interferiamo davvero con il libero arbitrio delle Anime umanoidi qui incarnate??

      Si può ritenere davvero che il nostro intervento vada contro il Libero Arbitrio di Anime che si ritrovano qui sotto inganno operato da ben due dimensioni superiori alla propria? Probabilmente la nostra presenza qui ha proprio il ruolo di dare, finalmente, Libero Arbitrio a queste Anime che non ne hanno da tempo!

      ‘Axina e Xianet Xia Valiux

      Tratto da: Teorie Pleiadiane.