Alert - Nibiru is coming

Il Pensiero di Angeli in Astronave

Angeli in Astronave è distaccato da tutti coloro che professano amore…e in realtà guadagnano con la sapienza che non gli appartiene… ribadisco …nomi altisonanti … artefatti di strani effetti speciali …visivi o non… strumentalizzare… gruppi di appartenenza…donazioni … plagio… bugie da effetto… mancanza di umiltà… falsi nel pubblico…violenti nelle mura domestiche… guru e maestri …diffidate da ogni cosa artefatta… l’Amore unisce in semplicità…non ha bisogno di una carta scritta…la Verità non si vende ne si compra…fatene tesoro… Dolbyjack!

"Con riferimento al Decreto legislativo 9 aprile 2003, n.70 che si occupa di Attuazione della direttiva 2000/31/CE. Facendo anche riferimento al libro verde sulla tutela dei minori e della dignità umana nei servizi audiovisivi e di informazione COM (96) 483, il presente sito web: (Angeli in Astronave) è fruibile a soli Maggiorenni e pertanto proibito a tutti coloro che siano sofferenti psichici o vulnerabili ad informazioni di questo tipo e quindi influenzabili dal punto di vista psicologico.”

Buona Navigazione Cari Angeli, Namasté..

Video Discosure-Nibiru e Mauro Biglino

Riflessioni

La dottrina e pratica più blasfema della Chiesa Cattolica è quella della transustanziazione e del sacrificio della messa. La transustanziazione (fatta dogma dal concilio Lateranense IV nel 1215, elaborata in seguito da Tommaso d'Aquino e sancita definitivamente dal Concilio di Trento) insegna che: il pane e il vino, al momento della consacrazione vengono dal sacerdote cambiati nel corpo e nel sangue di Gesù Cristo (ogni giorno quindi vengono all'esistenza migliaia e migliaia di nuovi Gesù). La Scrittura insegna che nella cena c'è solo la presenza spirituale di Gesù (Luca 22:19-20; Giovanni 6:63; 1 Corinzi 11:26). Inoltre, nell'adorazione dell'ostia, la Chiesa di Roma adora un dio fatto dalle mani di uomini. Questo è il colmo dell'idolatria, ed è completamente contrario allo spirito del Vangelo che richiede di adorare Dio in spirito e verità (Giovanni 4:23-24). Carlo Fumagalli ex prete ed antropologo

Rasoio di Ockam suggerisce che: "tra varie spiegazioni possibili di una data osservazione, quella più semplice ha maggiori possibilità di essere vera".

DA QUANDO E' DIVENTATO REATO AVER CARA LA VITA?

"Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa".

Disclose.tv - ANONYMOUS MESSAGE TO NASA ABOUT ETS
http://www.disclose.tv/action/viewvideo/104638/ANONYMOUS_MESSAGE_TO_NASA_ABOUT_ETS/ Agenzia spaziale più importante del mondo, ti abbiamo osservato e ascoltato per molto tempo, siamo contrariati dalle tue costanti smentite e insabbiamenti, sappiamo tutti i tuoi piccoli e sporchi segreti e i trucchetti che usi. Sappiamo come hai falsato tutte le immagini della superfce dei pianeti e dei satelliti che li circondano, sappiamo come hai falsato e nascosto la verità al mondo. Ora abbiamo abbastanza filmati immagini e informazioni che tu non hai. Saremo capaci di mostrare la verità e lo faremo presto, pensi che stiamo bleffando? allora ascolta, la complessità della loro abilità è incomprensibile[...]l'ormeggio dei loro veicoli sembra molto NASA(non diciamo di più) è per i tuoi trucchi?Sappiamo anche come hai rilasciato strani fotogrammi che mostrano dischi che visitano e poi lasciano la terra e hai consigliato agli astronauti di menzionare volta per volta gli ufo, questo è per far credere che sai molto poco di quello che stà accadendo (mentre altri pensano di aver trovato la verità) ma in realtà la verità è così incomprensibilmente vasta e così semplice che sfugge anche ai migliori dispositivi e menti. Ora, sai che facciamo sul serio. Ora ci rivolgiamo a tutti i cittadini del mondo, le entità extradimensionali non sono malvagie come vogliono farvi credere, al contrario, hanno creato il nostro universo quindi sono presenti da prima di noi, non c'è nienti di cui temere, questo è l'inizio della rivoluzione spirituale ed evoluzione della specie umana Traduzione per Angeli in Astronave Raffaele V.

video prova

La morte non esiste è una invenzione della Chiesa Cattolica - Guarda il video e capirai| Nuove tecnologie ci renderanno liberi

sabato 7 luglio 2012

Allerta inondazioni in Inghilterra, disagi anche per il Gran Premio di Formula 1 di Silverstone. Alonso in pole position

Il Regno Unito e’ in allerta per il rischio di inondazioni mentre le piogge torrenziali continuano a cadere sulla maggior parte del Paese, tanto che sono state interrotte diverse strade e ponti e sgomberate decine di case case. L’ufficio meteorologico ha previsto anche per oggi rovesci abbondanti su molte zone del Paese, dove l’acqua potrebbe arrivare fino a 100 millimetri. E le previsioni non sono rosee: l’ufficio meteo prevede che le piogge continueranno fino all’inizio della settimana, il che potrebbe fare di quella attuale una delle estati piu’ piovose della storia. Le piogge incessanti cadute in molte zone nelle ultime 24 ore hanno creato problemi anche agli appassionati di automobilismo accorsi a Silverstone, dove domenica e’ previsto il Gran Premio di Formula 1.

I tifosi sono rimasti bloccati in lunghe code e poi hanno trovato i parcheggi allargati; gli organizzatori comunque hanno consigliato ai 30mila fan che hanno gia’ acquistato il biglietto di non assistere alle prove libere odierne. Gli allagamenti hanno creato problemi e cancellazioni di treni: disservizi sono stati segnalati a Manchester, Yorkshire, Derbyshire, Lincolnshire e Nottinghamshire. Anche ilprincipe Carlo e’ rimasto ‘intrappolato’ nel maltempo, arrivando con notevole ritardo a un evento nel West Yorkshire. Numerosi eventi sportivi e festival di musica sono stati sospesi in tutto il Paese. “Quando si decide un allerta inondazioni, i residenti delle aree interessate dovrebbero pensare a trasferire i proprio beni piu’ preziosi in luoghi sicuri”, ha spiegato alla Bbc un responsabile dei servizi di emergenza, ricordando che “la gente deve rimanere lontano dall’acqua accumulata e non guidare su di essa”.

Intanto Fernando Alonso su Ferrari ha conquistato la pole position nelle qualifiche del Gp di Gran Bretagna di Formula 1. In prima fila anche Mark Webber con la Red Bull. Seconda fila per Michael Schumacher e Sebastian Vettel. Quinto tempo per l’altro ferrarista Felipe Massa.

http://www.meteoweb.eu/2012/07/allerta-inondazioni-inghilterra-disagi-anche-per-il-gran-premio-di-formula-1-di-silverstone-alonso-pole-position/142673/

UFO seen at 41000 feet



http://www.segnidalcielo.it/2012/07/ufo-avvistato-e-ripreso-su-un-aereo-a-quota-12-mila-metri/

Наводнение в Геленджике июль 2012 Жертвы на Кубани

Наводнение в Крымске.3gp

Наводнение в Крымске, 5.30 утра.mp4

Ufo Ovnis sobre un campo 15 de Mayo de 2012



http://www.segnidalcielo.it/2012/07/texas-testimone-registra-due-ufo-che-atterrano-in-un-campo-agricolo/

Violento flare di classe X1.1 sul Sole: potrebbe sfiorare la Terra nelle prossime ore

 

Credit: NASA / SDO

Da giorni le previsioni facevano supporre ad una possibile eruzione solare molto forte, vistal’energia potenziale presente nella grande regione attiva “AR1515”. Oggi, 7 Luglio 2012, si è verificato il brillamento solare più potentedell’estate, l’ultimo, secondo gli esperti di meteorologia spaziale, di una serie di potenti tempeste verificatesi nel corso di questa settimana. Il flare di classe X1.1 è stato prontamente osservato dal Solar Dynamics Observatory della NASA, che ne ha registrato il flash nell’estremo ultravioletto. L’esplosione ha scagliato un’espulsione di massa coronale nello spazio, anche se la nube di plasma, secondo un video realizzato dal Solar and Heliospheric Observatory, non sembra diretta verso la Terra. Tuttavia, non si può escludere che possa sfiorare il nostro pianeta tra domani e dopodomani. La tempesta solare si è verificata poco dopo l’1:00 di questa notte, ed è stata classificata come una delle più forti eruzioni solari possibili. La regione solare attiva dalla quale si è verificata, si estende per 191.000 chilometri sulla superficie della nostra stella, un’area vasta 15 volte la Terra. Il brillamento non è stato però il più forte di questo 2012. Nel mese di Marzo, come molti lettori ricorderanno, un flare di classe X5.4 fu classificato come il più forte degli ultimi anni, seguito però da un’attività piuttosto bassa. I flare di classe X, se diretti verso la Terra, possono causare seri disagi alle reti elettriche e alle comunicazioni, ma sino ad ora non sembrano associati casi di pericolo per la salute umana, se non per gli astronauti presenti nello spazio, fuori dalla protezione del nostro campo magnetico. La regione attiva “AR1515” non è affatto l’unica presente sul Sole: proprio ieri è stata notata la nascita di altre macchie solari che dovrebbero ruotare in direzione del nostro pianeta, e che sono sinonimo dell’attività della nostra stella. Il Sole è attualmente nel bel mezzo di una fase attiva del suo ciclo undecennale. L’attuale ciclo viene chiamato “ciclo solare 24”, e prevede il suo picco per la primavera del 2013.

 

http://www.meteoweb.eu/2012/07/violento-flare-di-classe-x1-1-sul-sole-potrebbe-sfiorare-la-terra-nelle-prossime-ore/142630/

Drammatica alluvione nella regione russa del Mar Nero, il Krasnodar: decine di morti

Almeno 45 persone sono morte in alluvioni seguite a violenti nubifragi in Russia, nella regione di Krasnodar, sul Mar Nero. Lo rende noto la polizia locale. “Nel distretto di Krymsk sono morte almeno 34 persone, altri 11 corpi sono stati ritrovati a Novorossiisk e Delendzhik” ha detto un portavoce della polizia che ha aggiunto: “gli agenti stanno accrescendo la loro presenza per evitare atti di sciacallaggio di massa“.

http://www.meteoweb.eu/2012/07/drammatica-alluvione-nella-regione-russa-del-mar-nero-il-krasnodar-decine-di-morti/142615/

MESSAGGIO DI TENEREZZA Grazie Sorellina Gerda!

MESSAGGIO DI TENEREZZA
Ho sognato che camminavo
in riva al mare con il Signore
e rivedevo sullo schermo del cielo
tutti i giorni della mia vita passata.
E per ogni giorno trascorso
apparivano sulla sabbia due orme:
le mie e quelle del Signore.
Ma in alcuni tratti ho visto
una sola orma, proprio nei giorni
più difficili della mia vita.
All ora ho detto: “Signore,
io ho scelto di vivere con te
e tu mi avevi promesso
che saresti stato sempre con me.
Perché mi hai lasciato solo
proprio nei momenti più difficili?”.
E lui mi ha risposto:
“Figlio mio, tu lo sai che io ti amo
e non ti ho abbandonato mai:
i giorni nei quali
c’è soltanto un’orma sulla sabbia
sono proprio quelli
in cui ti ho portato in braccio”.
M. Fishback Powers
BOTSCHAFT DER ZÄRTLICHKEIT
Ich habe geträumt, dass ich mit dem Herrn
am Meeresufer entlang spazieren ging
und sah auf der Leinwand des Himmels
alle Tage meines vergangenen Lebens.
Und für jeden einzelnen verbrachten Tag
erschienen zwei Fußspuren im Sand:
meine und die des Herrn.
An einigen Stellen aber sah ich
nur eine Fußspur, ausgerechnet an den
schwierigsten Tagen meines Lebens.
So sagte ich: „Herr,
ich habe gewählt mit Dir zu leben
und Du hattest mir versprochen,
dass Du immer bei mir sein würdest.
Weshalb hast Du mich alleine gelassen
gerade in den schwierigsten Augenblicken?
Und Er hat mir geantwortet:
„Mein Sohn, Du weißt, dass ich Dich liebe
und ich habe Dich niemals verlassen:
an den Tagen in denen
nur eine Fußspur im Sand ist,
so ist es genau diese,
in der ich Dich auf Händen getragen habe“.
M. Fishback Powers

Occhio al vostro computer: internet a rischio blackout per il virus DNSCharger, c’è tempo fino a lunedì

La mappa dei computer "infettati" che rischiano il blackout: moltissimi anche in Italia!

Lunedì 9 luglio ben 277 mila computer nel mondo, di cui 26.500 in Italia, sono a rischio blackout Internet. L’allerta riguarda i pc infettati dal virus ‘DNSCharger’ collegati al web grazie ad un server temporaneo e ‘pulito’ che l’Fbi spegnerà definitivamente. Il virus in questione infettava i pc in modo da reindirizzare verso siti dannosi e rubare dati. Si puo’ scoprire se il proprio pc e’ infettato collegandosi al sito DNSChanger Working Group dove ci sono anche strumenti per risolvere il problema. Una volta entrati si clicca sul paese d’interesse e si aspetta il controllo del computer. Se risulta infettato, lo stesso sito mette a disposizione una serie di strumenti per risolvere il problema (backup e scansione antivirus) in modo da scongiurare il blackout di lunedì. ”Prevenire le vittime e’ molto difficile e problematico da anni”, spiega all’Afp Johannes Ullrich, un ricercatore dell’Istituto Sans Security, aggiungendo pero’ che l’impatto potrebbe essere minimp perche’ molti computer interessati non sono piu’ utilizzati.
Il malware ‘DNSCharger’ era stato lanciato nel 2007 ed era finalizzato al furto di dati, soprattutto bancari. L’Fbi a fine 2011 ha sgominato la banda che lo usava (sei estoni e un russo) e ha messo a disposizione dei server ‘puliti’ grazie ad un contratto con l’Internet Systems Consortium che pero’ e’ gia’ scaduto a marzo ed e’ stato prorogato, appunto, fino al 9 luglio. Tra due giorni.

http://www.meteoweb.eu/2012/07/occhio-al-vostro-computer-internet-rischio-blackout-per-il-virus-dnscharger-ce-tempo-fino-lunedi/142596/

Moon Tilt - March 2011 v July 2012 - UFO?

The Truth About Soho Images

Planet X seen over Port Chester, New York July 04, 2012

venerdì 6 luglio 2012

Monicelli - La speranza è una trappola!

News Gerda!

Incredible Latest NASA / ISS UFO Footage - July 2012

Perù: fotogratati Ufo sulla chiesa di Magdalena nel distretto di Lima

Perù: fotogratati Ufo sulla chiesa di Magdalena nel distretto di Lima

Due oggetti volanti non identificati (UFO), sono stati fotografati  nel pomeriggio del 30 Giugno 2012 vicino alla chiesa del Sacro Cuore di Maria, nella cittadina di Magdalena nel distretto di Lima. I due Ufo sono stati fotografati Sabato 30 Giugno 2012, alle 17:04  da un lettore che preferisce mantenere l’anonimato. Il testimone che stava testando la sua macchina fotografica, ha notato la presenza dei due oggetti scuri attraverso il visore della macchina e poi una volta scaricate sul suo computer, ha potuto osservare meglio i dettaggli dei due oggetti.

Il tutto è avvenuto nel quartiere di San Miguel a Magdalena vicino Lima, tra gli edifici e le case, dove si può notare la cupola della chiesa del Sacro Cuore di Maria Maddalena, dove si può osservare la presenza di due oggetti di cui uno, a forma di cappello, sembra lasciare un impulso di luce nella parte inferiore.

La testimonianza:

Oggi Sabato 30 Giugno 2012, mi trovavo sul tetto del palazzo dove vivo. Da lì si vede un tempio, una chiesa molto grande dedicato alla Vergine Maria, che dista circa 3 km in linea retta dell’edificio. Stavo testando il teleobiettivo (‘zoom’) della mia macchina (una modesta compatta Kodak Easyshare M580) e ho scattato alcune fotografie in varie direzioni. Nel caso della cupola, ho preso tre foto.  Quando ho scaricato le foto sul computer, ho notato che in una delle immaggini c’erano due puntini neri, insomma come due macchie scure. Applicando l’ingrandimento o zoom nel visualizzatore di immagini, ho visto quelli che sembrano essere due oggetti volanti.”

Redazione Segnidalcielo

fonte

http://www.segnidalcielo.it/2012/07/peru-fotogratati-ufo-sulla-chiesa-di-magdalena-nel-distretto-di-lima/

Terremoto Magnitude M 4.9 Region NORTHERN NORWAY

Magnitude
M 4.9

Region
NORTHERN NORWAY

Date time
2012-07-06 02:48:08.0 UTC

Location
69.81 N ; 19.44 E

Depth
10 km

Distances
1167 km N Stockholm (pop 1,253,309 ; local time 04:48:08.7 2012-07-06)
541 km W Murmansk (pop 319,263 ; local time 06:48:08.7 2012-07-06)
25 km NE Tromsø (pop 52,436 ; local time 04:48:08.7 2012-07-06)
16 km NE Movik (pop 351 ; local time 04:48:08.7 2012-07-06)

Global view

http://www.emsc-csem.org/Earthquake/earthquake.php?id=276898

L Uomo Che Fissa Le Capre 2009. preghiera del soldato

News Gerda!

Terremoto Magnitude Mw 6.3 Region VANUATU

Magnitude
Mw 6.3

Region
VANUATU

Date time
2012-07-06 02:28:23.0 UTC

Location
14.64 S ; 167.27 E

Depth
157 km

Distances
2050 km NE Brisbane (pop 1,843,392 ; local time 12:28:23.6 2012-07-06)
1252 km W Suva (pop 199,455 ; local time 14:28:23.6 2012-07-06)
98 km N Luganville (pop 13,397 ; local time 13:28:23.6 2012-07-06)
51 km NE Port olry (pop 1,951 ; local time 13:28:23.6 2012-07-06)

Global view

http://www.emsc-csem.org/Earthquake/earthquake.php?id=276882

giovedì 5 luglio 2012

Siamo qui per essere creatori

Tu Sei Quello

Cosa rimane di Fukushima

120705 01j

PROGETTO BLUE BEAM E NWO.

Cantanti Italiani e stranieri: il controllo degli Illuminati nella musica

L'allarme: entro 2 anni nello stretto di Messina un terremoto più forte di quello del 1908

Lorenzo Misuraca
Un terremoto di intensità persino superiore allo storico sisma di Messina del 1908, che devastò la città e lascio 100mila morti sotto le macerie. È quello che potrebbe interessare Sicilia orientale e Calabria meridionale nei prossimi mesi, al massimo entro 2 anni.Uno scenario che nessuno si augura, ma che non è stato predetto da una delle solite Cassandre poco qualificate di casa nostra, ma dal direttore del centro Enea di Bologna, Alessandro Martelli, che ha parlato di un sisma di 7,5 gradi Richter. Enorme, basti pensare che a devastare l’Aquila sono bastati 6,3 gradi.
Rischio sismico altissimo
Al di là delle polemiche scatenate tra questa posizione e quella dei sismologi più cauti, è indubbio che tra la Sicilia e la Calabria c’è una delle zone sismiche più pericolose d’Italia. Se nessuno può dire con certezza quando ci sarà “the big one”, il grande terremoto, tutti concordano sul fatto che avverrà. E purtroppo, il territorio è tutt’altro che pronto.
Sisma tra il 7,5 e il 7,9
Il Salvagente ha innanzi tutto chiesto ad Alessandro Martelli su quali basi ha lanciato l’allarme: “In Italia esiste una scuola di sismologia non ben accettata da quella tradizionale. Ha sede a Trieste ed è guidata da Francesco Panza, ordinario di sismologia all’Università di Trieste, accademico dei Lincei e della Russian Academy of Science, con cui lavora su alcuni studi. Questo centro di ricerca fa esperimenti di previsione dei terremoti”. I dati di questi studi, ci spiega Martelli, evidenziano una allerta per un terremoto grosso, tra i 7,5 e i 7,9 gradi, in questa zona del Sud.
E aggiunge: “Possiamo dire, al di là delle polemiche, che le loro previsioni sono riuscite nel 70% dei casi. Lo dico da persona estranea che giudica i dati”.
Rischio impianti
Cosa comporterebbe un sisma del genere in quel territorio? Il problema principale, come ci spiega Enzo Parisi di Legambiente Sicilia, è che “nella Sicilia orientale ci sono tre aree a forte rischio ambientale legate ad altrettanti impianti petrolchimici. Gela, Priolo (con Augusta e Melilli) e Milazzo. Aree che preoccupano chi vive lì.  Due o tre volte l’anno capitano incidenti dentro gli impianti”.
Le città circostanti avrebbero bisogno di un piano d’emergenza ad hoc. “Ma la gente che sta nelle vicinanze degli impianti non sa come comportarsi. Non gli viene mandato materiale informativo in casa ogni anno. Non vengono fatte le esercitazioni”, continua il rappresentante di Legambiente.
Impianti inadeguati
Eppure il presidente di Confindustria Siracusa ha recentemente dichiarato che gli impianti sono adeguati ai livelli di sismicità più alti. “Sta dicendo una menzogna”, ribatte Parisi. “Gli impianti sono degli anni 50 e non sono mai stati adeguati. Non c’è una certificazione che lo dimostri. Un paio di anni fa è crollato un pezzo di pontile dell’impianto Erg nel porto di Augusta. Sempre in quel pontile è cascato un braccio di carico. Stiamo parlando di milioni di tonnellate di produzione petrolifera nello stoccaggio. Se si sdraia un serbatoio e prende fuoco fa incendiare tutti gli altri. Si svilupperebbe una nube tossica che invaderebbe il Mediterraneo. Non sto esagerando”.
Non solo petrolio
E non c’è solo petrolio. Ci sono altre sostanze estremamente tossiche, come l’acido fluoridico, altamente corrosivo, e poi etilene, propilene, butano. Ci sarebbe una grande esplosione, oltre all’inquinamento delle falde e del mare. L’ultimo incidente spettacolare risale al 2006, quando ha preso fuoco una linea di petrolio che attraversava la strada provinciale. L’incendio è durato tre giorni e la strada è stata chiusa per 6 mesi. E tra Augusta, Priolo, Melilli e la parte nord di Siracusa, sono 100mila le persone a stretto contatto con quell’impianto.
La gente morirebbe per le esalazioni
Rincara la dose Alessandro Martelli, dell’Enea: “Per gli impianti non c’è una normativa speciale, non si conosce la loro stessa vulnerabilità, non c’è una procedura ah hoc per metterli in sicurezza. Considerato il tipo di movimento del terreno c’è la grossa probabilità di registrare una incapacità degli impianti di reggere le conseguenze di un collasso. Parliamo di un’eventualità in cui la maggior parte delle persone morirebbe per le esalazioni, non per la scossa”.
Edilizia impreparata
E se non bastasse il problema degli impianti industriali, quella parte della Sicilia ha anche grossi deficit edilizi dal punto di vista sismico. Lo conferma al Salvagente Carmelo Grasso, presidente dell’Ordine degli ingegneri di Catania: “Circa il 70% del costruito è precedente al 1981, data dell’introduzione delle norme antisismiche, e quindi non è adeguato. La maggior vulnerabilità riguarda gli edifici in cemento armato costruiti senza norme antisismiche. Chiediamo che venga fatto un piano della vulnerabilità degli edifici costruiti prima dell’81, a partire da scuole, ospedali, prefettura. E da lì bisogna intervenire in ordine di priorità”.
Meglio prima che dopo
I soldi che servono sono molti, ma Grasso fa un rapido calcolo per sottolineare la necessità di spenderli prima piuttosto che a disastro avvenuto: “Negli ultimi 40 anni sono stati spesi 150 miliardi di euro per la ricostruzione post calamità naturali. E secondo dati della Protezione civile, basterebbero 40 miliardi per mettere in sicurezza il territorio. Per i privati, invece, bisognerebbe detassare chi decide di abbattere un palazzo vecchio e ricostruirlo. Non fargli pagare l’Imu, gli oneri concessori”.
I rischi dunque sono molti, e il territorio non è affatto pronto. Si spera che per una volta la storia non si ripeta.
Ultimo aggiornamento: 04/07/12

FUOCO CHE NON BRUCIA MA PURIFICA

Oltrepassata la cortina, il fuoco del cambiamento non brucia, purifica.. Sappiate rimanere nell'emozione(FUOCO) perchè è lì quella che chiamate vibrazione della nuova era, la vera energia del cambiamento, cio' che si sostituirà il potere, nella nuova terra che aspettate, i nuovi cieli sono dentro voi stessi..trasmutateli in terra.. Se solo vi allenaste a rimanere qualche istante sempre piu'lungo nell'emozione di cui provate disagio, timore e debolezza... scoprireste chè è lì, la soglia del paradiso.

Per Favore Angeli…cliccate a questo link… se non da esito positivo…il 9 di luglio rischiate di non poter più navigare…passa parola…

http://www.dns-ok.it/

Weird looking sky!!!

freie Cam

OVNIS MES DE JULIO EN TAXCO 2012



http://www.segnidalcielo.it/2012/07/messico-continua-linvasione-ufo-a-taxco/

Crop Circle: nei campi di Wanborough Plain, (Wiltshire) compare un pittogramma “Stella Tetraedro”

Crop Circle: nei campi di Wanborough Plain, (Wiltshire) compare un pittogramma “Stella Tetraedro”

La sua comparsa risale al 1 Luglio 2012 ed è stato scoperto nei campi di Wanborough Plain a Liddington nel Wiltshire, molto vicino alla strada statale M4 che collega Londra e Swindon. La spettacolare formazione è stata fotografata da Peter March con un aereo privato e le foto sono state pubblicate su Cropcircleconnector.com, mostrano un disegno geometrico tridimensionale, abbastanza complesso e potrebbe possedere un diametro di circa 60-80 metri. Come detto sopra, osservando il disegno dall’alto e il diagramma, esso rappresenterebbe una Stella Tetraedro (o Corpo di Luce).

La Merkaba creata dalla contro rotazione di una stella tetraedro

Tutti noi siamo dotati di un corpo fisico, uno mentale e uno emotivo, ciascuno di questi corpi possiede una forma a tetraedro. sono tre campi energetici identici e sovrapposti uno all’altro, l’unica differenza che c’è tra loro è che, solo quello legato al corpo fisico è fermo, cioè non ruota. La Merkaba è creata dalla controrotazione dei campi di energia (le stelle tetraedro). La Stella Tetraedro mentale è di natura elettrica e maschile, e ruota verso sinistra. La Stella Tetraedro emotiva e di natura magnetica e femminile, e ruota verso destra. Il legame che comprende lo spirito, il cuore e il corpo fisico, secondo una ratio geometrica particolare, e una velocità critica crea la Merkaba.

La Stella Tetraedro è formata da due teraedri che si intersecano in modo da formare une sorta di stella di Davide dall’aspetto tridimensionale. I due tetraedri intersecati rappresentano le due energie, maschile e femminile in perfetto equilibrio. Esiste un tetraedro intorno ad ogni cosa, non solo ai nostri corpi.

La parola Mer-KA-Ba è composta da tre parole. “Mer”, indica i campi di controrotazione della luce. “Ka”, lo spirito. “Ba”, il corpo o la realtà. Quindi la Merkaba indica un campo di controrotazione della luce che comprende il corpo e lo spirito ed è un veicolo spazio-temporale. E’ l’immagine attraverso la quale vengono create tutte le cose, una serie di schemi geometrici che circondano i nostri corpi. L’immagine inizia alla base della colonna vertebrale, piccola quanto le 8 cellule originarie dalla quale i nostri corpi fisici sono creati. Da quel punto si estende per circa 16 metri di diametro. La sua prima forma è una stella tetraedro, poi un cubo, una sfera ed infine una piramide intrecciata.

foto tratte da: www.cropcircleconnector.com

Redazione Segnidalcielo

Immagini tratte da: fonte

http://www.segnidalcielo.it/2012/07/crop-circle-nei-campi-di-wanborough-plain-wiltshire-compare-un-pittogramma-stella-tetraedro/

Anche gli animali hanno un anima: 10 storie che lo confermano

News Gerda!   Grazie!

 

Anche gli animali hanno un anima: 10 storie che lo confermano

Noi già lo sappiamo che gli animali hanno un’anima. Non per niente mostriamo spesso gallery con pose, espressioni e posizioni buffe che ricordano i nostri sguardi e i nostri movimenti e gesti.

Ma a supportare questa tesi, sebbene non ce ne sia bisogno, ci sono molte storie da diverse parti del mondo, che lo testimoniano costantemente. Oggi vi riportiamo alcune di queste, tra le più toccanti ed emozionanti.

Animali con anima - Ellie e Leo

  • C’è un gorilla, dal nome Koko, che ha un film preferito. Una pellicola che lo emoziona ogni volta che la guarda: Un tè con mussolini. C’è una scena in particolare, quella del bambino che deve dire addio ai suoi cari. Non appena arriva quel punto, Koko si volta dall’altra parte per non dover assistere al momento e sceglie le parole “Sad”, “Mother”, “Cry”, mostrando un’evidente aria triste nell’afferrare i vocaboli davanti a lui
  • Alex era un pappagallo africano dalle piume grigie che ha vissuto sempre con la sua padrona, Irene Pepperberg. Fin da piccolo, ha passato la sua esistenza con lei, tenuto tra le mani, sulle braccia, coccolato e amato. Alex ha imparato a parlare, ad esprimersi e a riconoscere anche il significato di quello che ripeteva. Nel 2007 è morto e, poco prima di andarsene, le sue ultime parole alla proprietaria sono state “Stammi bene… Ti voglio bene”. Poi ha chiuso gli occhietti per sempre
  • Krista McLennan è una scienzata e ha reso pubblici i dati di un suo studio molto accurato. Le mucche giovani se lasciate insieme al proprio partner e ad un loro simile con cui sono state spesso in contatto, hanno un livello di stress decisamente contenuto. Diversamente, se separate, questo aumenta notevolmente.
  • Salty e Roselle sono due cani a cui hanno consegnato una medaglia per il loro gesto eroico durante il terribile 11 settembre 2001 che tutti, purtroppo, ricordiamo. Le due bestiole hanno portato in salvo i loro padroni, ciechi, guidandoli in ben settanta piani del World Trade Center ed evitando loro il peggio.
  • George, invece, è un cagnolino che ha salvato la vita a cinque bambini, aggrediti all’improvviso da altri cinque cani. Il cucciolo è intervenuto per salvarli ed è riuscito ad impedire che venissero aggrediti, mettendoli in fuga. Purtroppo non è riuscito a salvare se stesso ed è stato ricordato con una medaglia, postuma e il ricordo sempre vivo nel cuore dei suoi padroncini
  • Mila è una beluga che ha salvato un sub, immerso in gelide acque polari. L’uomo non riusciva a risalire in superficie quando, improvvisamente, si è sentito afferrare le gambe dalla bocca dell’animale che l’ha ricondotto a galla, salvandogli la vita.
  • Damian Aspinall ha cresciuto il cucciolo di gorilla Kwibi e cinque anni dopo si è recato in Africa, dove ormai l’animale viveva. Ed è stato riconosciuto per la sua voce. Una volta arrivato sul posto, nonostante lo avessero avvertito dell’ostilità dei gorilla nel loro habitat, è stato avvicinato e letteralmente abbracciato.
  • Il manager Jeans Spencer ha deciso di adottare un piccolo cocker cieco, insieme al grosso cane che aveva già in casa. Non solo i due sono andati d’accordo ma la piccola Ellie è sempre sorvegliata e protetta dal fratello maggiore Leo che è diventato la sua guida personale. La coppia di cani è inseparabile e legatissima.
  • Jenny e Sherley sono due elefantesse che sono finite, da piccole, in un circo. Dopo un po’ di tempo, sono state separate. Solo venticinque anni dopo, si sono ritrovate in un rifigio per elefanti. Le due si sono immediatamente riconosciute e non c’è modo di separarle nemmeno per breve tempo
  • In un centro per animali nel Camerun, uno scimpanzè è morto improvvisamente per un attacco cardiaco. La reazione degli altri animali ha sorpreso il personale. Gli scimpanzè hanno reagito in maniera totalmente emotiva, abbracciandosi l’uno con l’altro e accompagnando con lo sguardo il loro amico mentre veniva portato via dagli inservienti, concentrati e in silenzio, come attoniti.

Fonte: http://www.ecoblog.it/post/20651/gli-animali-hanno-unanima-dieci-storie-dal-mondo-che-lo-confermano

mercoledì 4 luglio 2012

Dal Libero Arbitrio al Bosone di Higgs (Vittorio Marchi)

Resti di una civiltà antidiluviana

 

News Alessio ! Grazie Alessio!

Proseguendo un percorso tematico intrapreso con “Il castello di Poseidone e la casa delle sirene”, sulle innumerevoli cose serbate dai fondali di mari ed oceani di cui sono custodi silenti, in questo intervento, vorrei portare all’attenzione su un’altra di queste insolite strutture, che nel caso dovessero essere confermate da verifiche in loco, si aggiungerebbero ad una lunga serie di indizi che descrivono una ben diversa “storia” della o delle civiltà del nostro pianeta.
Come ho evidenziato già in altri interventi, la cautela è d’uopo in quanto i limiti oggettivi di Google Map e Hearth sono quel che sono, sia in conseguenza dell’inclinazione di acquisizione delle immagini satellitari, sia della loro conversione, che dal relativo “collage” che ne risulta; inoltre si deve tener presente che la mente tende a riconoscere forme familiari anche in qualcosa di poco definito, quindi è estremamente facile prendere le famose lucciole per lanterne, ma d’altro canto è altrettanto vero che “se si vede qualcosa che assomiglia ad un gatto, si muove come un gatto, miagola come un gatto, le probabilità che sia un gatto son molto alte”.

Area dell’oceano pacifico vicino alle Chathman island

Dunque in una delle periodiche “crociere” con Google Map in giro per i fondali oceanici, mi sono imbattuto in un promontorio che aveva delle caratteristiche che per certi versi mi ricordava qualcosa di familiare, di conosciuto; come al solito “catturando” la schermata del monitor ed utilizzando il programma di foto ritocco, ho cominciato ad applicare filtri ed enfatizzare l’immagine.
Per completezza di informazione, il suddetto promontorio è situato, per cosi dire nei pressi dell’arcipelago delle isole Chatham e precisamente a 250 chilometri sud-est dell’isola Pitt.

Fonte immagine:http://liguria.localidautore.it/paesi/baiardo-2308.aspx#ad-image-cphContent_ctrlSchedaPaese1_lv1_lv2a_0_lnkBig_0

Come ho detto, elaborando l’immagine, quel che emergeva assomigliava in tutto e per tutto alla conformazione e alla disposizione con cui molti paesi o cittadine abbarbicate sulle pendici di colline o montagne si presentano, soprattutto quelli dell’area mediterranea o sudamericana.
Rispetto a quanto esposto nei precedenti interventi, stavo osservando qualcosa che per dimensioni e conformazione ricordava qualcosa di decisamente umano, si perché se quanto esposto in precedenza, era relativo al “popolo dei giganti” o comunque erano indizi (salvo verifiche) di questi esseri, quello che stavo osservando era a misura umana, almeno per le dimensioni.

La seguente immagine non elaborata è l’area del promontorio “zoomata” al livello di ingrandimento ottimale; (1 chilometro sulla scala) zoomando ulteriormente, purtroppo il poco dettaglio delle immagini si perde completamente e per ridurre la perdita, ho usato un escabotage impostato Gogle Map a schermo intero (tasto F11) al fine di ottenere un’immagine il più grande possibile per aumentare quantomeno il numero di pixel; tralasciando le linee di congiunzione del puzzle delle diverse sezioni dell’immane, si possono notare abbastanza chiaramente i contorni di un paese come se lo si stesse sorvolando in un volo notturno rischiarato dalla luce pallida della luna ad una quota di circa mille metri.(reminiscenze militari)

Ingrandimento del promontorio

Nella seguente immagine, questa volta elaborata con opportuni filtri, evidenzia che ciò che si vede, potrebbe essere quello che realmente sembra essere, ossia un paese o ciò che ne resta dopo la “sepoltura” nelle acque oceaniche e parzialmente ricoperto da chissà quanti anni, secoli o forse millenni di sedimenti; voglio sottolineare che ho elaborato l’immagine esclusivamente sotto il profilo di luminosità, contrasto e definizione dettagli senza l’impiego dei cosi detti “pennelli” ma operando esclusivamente sul riquadro selezionato.

Elaborazione dell’ingrandimeto

Una delle cose che ritengo estremamente importante, in special modo nell’affrontate tematiche di questo tipo è il porsi le domande giuste, questo approccio anche se inizialmente più ostico, permette di arrivare alle risposte giuste, in caso contrario, ad un quesito sbagliato inevitabilmente si giungerà a risposte sbagliate; quindi, tornando al presente dell’argomento, ritengo che il quesito principale da porsi è come sia possibile che, sempre che di un “agglomerato edilizio”si tratti, tra l’altro estremamente somigliante per fattezze ai moderni centri abitativi, possa trovarsi nei fondali oceanici?
E’ possibile che una tale cittadina possa risalire ad una manciata di secoli addietro e che a seguito di una qualche repentina ed eccezionale forma di bradisismo sia sprofondato?
Potrebbe essere plausibile, ma gli effetti di un tale evento avrebbero lasciato tracce, sicuramente nelle quasi prospicienti isole; lo sprofondare di una più che cospicua massa di terra avrebbe conseguentemente innescato un maremoto o più “modernamente” tsunami di enorme portata e per quanto poco popolate fossero le isole, ne sarebbe restata quantomeno memoria storica.

Osservando la prima immagine e tenendo in considerazione che il promontorio si trova ad un livello decisamente inferiore rispetto l’altopiano delle isole Chatham, l’ipotesi bradisismo pur restando valida “scricchiola” perché se il promontorio fosse stato allo stesso livello delle isole, le sue dimensioni dovevano costituire una sorta di semi-penisola con l’altopiano antistante, inoltre ad circa duecento chilometri ad ovest del promontorio, si nota quello che potrebbe essere stato il letto di un fiume, quindi se si trattasse di un fenomeno geologico assimilabile al bradisismo e localizzato all’area, gli effetti sarebbero stati di portata planetaria; si pensi alla portata dello tsunami conseguente al terremoto del 2011 in Giappone, i suoi effetti se pure in modo blando si ripercossero anche sul continente americano; per avere un’idea della portata di quell’ipotetico fenomeno, si facciano le proporzioni tra la massa di terreno che si spostò con il terremoto del 2011 con quella dell’ipotetica area tenendo presente che la profondità “attuale”di quell’area è di circa ai 5,200 metri… dunque, decisamente un “bel salto”.
Restando in questa prospettiva, sorge inevitabilmente il quesito di quando questo evento possa essersi verificato; è forse stato questo l’evento che a causato ciò che la bibbia e non solo, riporta come il diluvio universale?
Stando a questo quadro e in relazione ai fenomeni fisici conseguenti un tale cataclisma un altro interrogativo che spunta a rovinare l’assetto dell’ipotesi è, come mai ciò che sembrano essere case o edifici, siano restati pressoché integri e/o non siano stati ricoperti totalmente dalla enorme massa di sedimenti che avrebbero reso le acque più simili ad una fanghiglia densa?

Un’altra ipotesi è che non sia stato un fenomeno geologico a far sprofondare l’area, ma che è stato il livello del mare a crescere in modo costante e in tempi decisamente brevi; questa potrebbe essere una chiave di lettura di quello che si osserva e una spiegazione del perché che le strutture non siano distrutte e sommerse dal limo, questa ipotesi inevitabilmente coinvolge tutto il globo terracqueo e questo porta le lancette del tempo in dietro all’ultima era glaciale o più propriamente interglaciale e cioè a circa 10.000 anni fa.
Facendo un confronto tra le due ipotesi, quella che ritengo sia la più attendibile è quest’ultima, ma se per la domanda al quando risalirebbe questa cittadina, si può ipotizzare, in linea teorica, una data risalente a diecimila anni fa, la risposta al quesito di chi l’abbia edificata, cozza con quanto l’assetto culturale assume e professa.
Una cittadina o più propriamente una città, dato quanto si vede che si estenderebbe per circa cento chilometri quadrati sempre che la scala di Google sia corretta, denota che un assetto urbano di quel tipo doveva avere conseguentemente una struttura sociale, economica, politica e tecnologica di gran lunga più avanzata rispetto quelle attribuite alle società sumeriche ed egizie.

Dalla seguente immagine, relativa alla zona nord-est del promontorio, anch’essa elaborata come le precedenti, si notano strutture disposte sia sulla cima che sul fondo di quello che pare un “dirupo”, come ripeto sempre che quanto si osserva sia ciò che sembra, la coerenza delle ombre pare che confermino la genuinità e se pur non escludendo un’ipotetica origine naturale del complesso, trovo assai difficile inquadrare tale fenomeno tra quelli noti, soprattutto per l’estensione dell’area.

Ingrandimento della vetta del promontorio

Proseguendo verso nord-est per circa una ventina di chilometri dal promontorio, si può notare qualcosa che assomiglia ad un centro industriale circondato da un’area residenziale piuttosto estesa, in più verso la parte inferiore dello steso, si nota qualcosa che per forma si potrebbe assimilare ad un “moderno” stadio.
Che dire, sembra che gli “antichi” non si facessero mancare nulla o che comunque avessero raggiunto un livello di “civilizzazione” se non superiore a quello della società moderna, probabilmente ci si avvicinava, almeno per quanto riguarda l’aspetto urbanistico ed industriale.

Area prospiciente il promontorio elaborata

Fatto sta, come a più riprese ho detto, ciò che emerge dall’osservazione da quello si nascondere sotto la coltre acquea del nostro pianeta, delinea una storia, profondamente diversa da quella che conosciamo; se poi quell’antica o antiche civiltà si siano “estinte” a seguito di catastrofi naturali o in conseguenza di eventi bellici i cui effetti hanno alterato l’ecosistema planetario, non c’è dato sapere, però restano i segni (presunti) della loro presenza che dovrebbero essere di monito, non tanto per le persone comuni, ma piuttosto per coloro che guidano e reggono il destino delle nazioni e dei popoli.

Concludo questo intervento, facendo un’ultima considerazione circa Google Map e Heart; come ho potuto riscontrare, aree segnalate in altri interventi, dopo qualche tempo la pubblicazione, le immagini delle suddette aree sono state sostituite con altre molto meno dettagliate, spero veramente che ciò sia in conseguenza di un errore di aggiornamento delle immagini e non una sostituzione ad oc.
E’ vero che le immagini che Google utilizza per le sue funzionalità sono di proprietà di enti governativi e rilasciate dietro “licenza” oppure ottenute tramite satelliti “proprietari” che hanno richiesto esplicite autorizzazioni per il loro utilizzo, con la “conditio sine qua non” di mantenere il più stretto riserbo su aspetti di carattere militare.
Dopo tutto la scienza se pur riveste camici bianchi, in realtà sotto, nel bene o nel male, indossa una divisa verde o blu.

http://phoo34.wordpress.com/2012/07/04/resti-di-una-civilta-antidiluviana/

Da Ginevra arrivano ottime notizie per la ricerca. La sfuggente particella è ormai all'angolo: gli scienziati l'hanno scovata. Ma ora ci sono da studiare le implicazioni della scoperta

Roma - "Non credevo che questo momento sarebbe arrivato nella mia vita": Peter Higgs non trattiene qualche lacrima al termine della comunicazione dei risultati (preliminari) degli esperimenti ATLAS e CMS in una sala del CERN di Ginevra. Risultati che sembrano confermare le sue teorie, partorite circa 40 anni fa, e che finalmente scovano la particella che ha preso il suo nome: il bosone di Higgs.

Entrambi gli esperimenti sono arrivati alla fatidica soglia dei 5 sigma (5 deviazioni standard, una probabilità del 99,99995 per cento), ovvero semplificando sono giunti a un punto che nel mondo scientifico equivale alla conferma della scoperta: il bosone è stato individuato in una regione di massa compresa tra 125 e 126GeV, e statisticamente è appropriato affermare che la scoperta è stata fatta perché in natura la probabilità che un valore del genere venga rilevato è una su tre milioni. In ogni caso si tratta di una particella significativa, pesante quanto basta per far tendere alla convinzione che si tratti proprio del bosone di Higgs, ma che andrà studiata con cura nei prossimi mesi e anni (il mantra "more data" è risuonato ancora una volta in sala al termine di entrambe le relazioni) per determinare al meglio le sue caratteristiche e valutare l'impatto che avranno nella revisione delle teorie che descrivono la materia e l'Universo. Fino alla fine del 2012 non ci saranno conferme definitive sulla scoperta, ovvero se quanto scovato sia effettivamente il bosone di Higgs così come descritto dal Modello Standard.
L'incognita, a questo punto, sarà infatti comprendere se quanto scoperto ricalchi appieno le previsioni del Modello Standard o se questa particella non differisca di pochi o molti dettagli da quanto ipotizzato: in un caso ci sarebbe la conferma per una teoria che descrive l'Universo (sebbene non completamente), nell'altro sarà necessario un ulteriore lavoro teorico per cercare di superare un limite dell'attuale formulazione. Le scoperte comunicate oggi, tuttavia, gettano una luce positiva sul Modello Standard, e l'euforia dei fisici in sala dice molto anche sulla soddisfazione dei risultati ottenuti da un progetto costoso ma fondamentale per la ricerca scientifica come LHC.

I risultati mostrati oggi sono "figli" di quanto mostrato a dicembre 2011: già in quell'occasione c'era stata la sensazione che ormai il bosone "maledetto" fosse stato scovato, ma mancando dati conclusivi gli scienziati del CERN avevano invitato tutti alla cautela. L'accelerazione, letterale, delle operazioni ha permesso di raccogliere i fatidici "più dati" necessari a completare nuovi calcoli e trarre nuove conclusioni: sebbene nessuno dei due team coinvolti si arrischi ad affermare che la scoperta sia conclusiva, la pagina Web del CERN testimonia la fiducia della comunità scientifica. "La nostra comprensione dell'universo sta per cambiare" recita orgogliosa la scritta su una pagina dedicata all'evento di oggi.
Gli esperimenti condotti nell'LHC consistono nel tentare di misurare il decadimento del bosone di Higgs. In altre parole, due particelle (protoni) vengono fatte scontrare per osservare gli effetti: il bosone di Higgs si disintegra in un lasso di tempo brevissimo, ma secondo il Modello Standard "decade" in particelle note e rilevabili (quasi tutte: per esempio i neutrini fanno storia a sé). Cercando queste particelle e misurandone le caratteristiche gli scienziati possono trarre delle conclusioni sulle caratteristiche della particella che le ha generate: con le tecnologie attuali e gli esperimenti CMS e ATLAS in funzione, se il bosone di Higgs non esistesse i fisici dovrebbero essere in grado di escludere la sua esistenza con una probabilità superiore al 95 per cento.
Nel dettaglio, gli studi presentati oggi (e che saranno pubblicati entro la fine del mese con le conclusioni definitive) hanno preso in esame i dati ottenuti a 8TeV (valore che esprime l'entità delle collisioni protone-protone nel Large Hardron Collider) raccolti nei 3 mesi di accensione 2012 dell'acceleratore di particelle. Nel caso di ATLAS si parla di un milione di miliardi di collisioni analizzate, che entro la fine del 2012 saranno raddoppiate, e che hanno condotto fino alla misura di circa 126GeV (circa la massa di un atomo di iodio) con un sigma pari a 5. Anche l'esperimento CMS mostra la stessa deviazione standard (5 sigma), ma su una misura di 125GeV, e in questo caso la speranza è di allargare di tre volte la base di dati analizzata entro fine anno in modo da aumentare la qualità dei risultati.
In realtà, la probabilità di esistenza del bosone di Higgs non è assoluta: alcuni dei canali di misurazione del decadimento indicano una sigma ancora inferiore al fatidico valore 5, ed è per questo che i ricercatori premono per maggiori informazioni da analizzare e ulteriori evoluzioni degli strumenti a loro disposizione. Tuttavia, ce n'è abbastanza per affermare che la ricerca è sulla buona strada: in ogni caso è necessario approfondire ancora la questione e cercare di comprendere la portata di quanto divulgato oggi.



Nel futuro sarà necessario anche aumentare l'energia in gioco e spingersi oltre i valori attuali: CLIC (Compact Linear Collider) e ILC (International Linear Collider) sono due delle possibili evoluzioni di LHC che la ricerca già preme per vedere realizzati. Il secondo pare ad uno stadio più avanzato di sviluppo, mentre il primo richiederebbe uno sforzo maggiore sul piano della ricerca e dello sviluppo per venire implementato (sebbene con prospettive maggiori sul piano della ricerca). In ogni caso si tratta di scadenze future, che non devono distogliere troppo da quanto accade oggi al CERN con LHC: l'attuale infrastruttura sarà sfruttata al massimo fino alla fine del 2012, per poi venire "spenta" nel corso del 2013 (ma il direttorato del CERN pensa a ritardare al massimo questa procedura per consentire agli scienziati di raccogliere quanti più dati possibile da analizzare) e potenziata in vista di un'ulteriore campagna di esperimenti nel 2014 che proseguirà per molti anni ancora.
Luca Annunziata

http://punto-informatico.it/3554598/PI/News/cern-higgs-portata-mano.aspxv

Terremoto Magnitude mb 4.8 Region IONIAN SEA

Magnitude
mb 4.8

Region
IONIAN SEA

Date time
2012-07-04 11:12:12.0 UTC

Location
37.69 N ; 16.87 E

Depth
40 km

Distances
598 km SE Rome (pop 2,563,241 ; local time 13:12:12.8 2012-07-04)
117 km SE Reggio di calabria (pop 183,505 ; local time 13:12:12.8 2012-07-04)
81 km SE Locri (pop 13,059 ; local time 13:12:12.8 2012-07-04)
74 km SE Brancaleone (pop 3,934 ; local time 13:12:12.8 2012-07-04)

Global view

http://www.emsc-csem.org/Earthquake/earthquake.php?id=276667

La conferma del Cern: la particella di Dio esiste. Applauso per Higgs che si commuove

Bosone di Higgs esiste scoperta particella Dio

L'annuncio al Cern di Ginevra, in lacrime il fisico che aveva previsto l'esistenza 48 anni fa

04 luglio, 11:26
Il fisico Peter Higgs  
Il fisico Peter Higgs
GINEVRA  - 'Fuga di video' al Cern per un guasto tecnico: a poche ore dall'annuncio piu' atteso della fisica contemporanea, quello relativo alla cosiddetta 'particella di Dio', ossia il bosone di Higgs grazie al quale esiste la massa. Nel video, della durata di sei minuti, il responsabile di uno dei due esperimenti, l'americano Joseph Incandela, presenta i risultati sul bosone di Higgs. Il video, girato alcuni giorni fa, era stato archiviato su una rete interna al Cern e con accesso ristretto. E' accaduto che qualcuno ha modificato il titolo, senza sapere che questa operazione avrebbe reso il video pubblicamente accessibile. Il problema e' stato risolto rapidamente, ma nel frattempo il video era stato scaricato da un quotidiano britannico, che lo aveva pubblicato sul suo sito.
"Nei nostri dati osserviamo chiaramente i segni di una nuova particella": dopo tanta prudenza, fughe di notizie e il video finito online per errore, i ricercatori parlano finalmente della particella che stanno inseguendo da decenni e che sono riusciti a catturare. Ricercatori di tutto il mondo erano in coda già dalle prime ore della mattinata, con un anticipo di tre ore, per assicurarsi un posto nel seminario affollatissimo. Prima dell'inizio dei lavori un enorme applauso ha accolto l'ingresso del fisico teorico Peter Higgs, che nel 1964 aveva previsto l'esistenza del bosone che dà la massa ad ogni cosa. Higgs non è solo: con lui ci sono gli altri teorici che in modo indipendente avevano previsto l'esistenza della stessa particella: Francois Englert, Gerald Guralnik, C. R. Hagen, Tom Kibble. Manca all'appello solo Robert Brout, morto poco più di un anno fa Il seminario del Cern viene trasmesso in diretta in diversi centri di ricerca in tutto il mondo, primo fra tutti il convegno internazionale di fisica delle particelle in corso a Melbourne. In Italia il collegamento principale è con la sede centrale dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) a Roma. L'Infn riveste infatti un ruolo di primo piano nella partecipazione al Cern, con almeno 600 ricercatori, e nelle ricerche sul bosone di Higgs. "Le incredibili prestazioni di Lhc e di Atlas e gli enormi sforzi di un grandissimo numero di persone ci hanno portato a questo risultato entusiasmante", ha detto Fabiola Gianotti, presentando i dati. Anche per Joseph Incandela i dati indicano che "c'é una nuova particella. Sappiamo che deve essere un bosone e che si tratta del bosone più pesante mai trovato". Entrambi gli esperimenti sono stati condotti nel più grande acceleratore del mondo, il Large Hadron Collider (Lhc) ed il margine di errore raggiunto in entrambi gli esperimenti è pari a 5 deviazioni standard, vale a dire che la probabilità che ci sia un errore sono praticamente uguali a zero.
Mentre l'italiana Fabiola Gianotti, responsabile dell'esperimento Atlas, finiva di presentare i dati, il 'papa'' della particella di Dio, il fisico Peter Higgs, non è riuscito a trattenere le lacrime. Piangeva . Un applauso interminabile ha travolto la sala quando i la presentazione era terminata e i dati erano ormai sotto gli occhi di tutti: grida, applausi, tantissima emozione nei visi di tutti: un entusiasmo incredibile al quale faceva eco quello dei fisici in collegamento da Melbourne.
Poi il direttore generale del Cern, Rolf Heuer, ha invitato tutti a rivolgere gli applausi a Peter Higgs e gli altri quattro papà della particella presenti: Francois Englert, Gerald Guralnik, C. R. Hagen, Tom Kibble. Manca Robert Brout, morto poco più di un anno fa. "E' davvero incredibile - ha detto Higgs - che tutto questo sia successo mentre sono ancora in vita".
http://www.ansa.it/web/notizie/specializzati/scienza/2012/07/04/Ginevra-annuncio-piu-atteso-fisica-particella-Dio-_7138545.html

Da dove provengono i soldi? La gigantesca truffa della Federal Reserve

da The Economic Collapse
Federal-Reserve-Notes
Come viene creato il denaro? Se rivolgete questa domanda alle persone medie per strada, la maggior parte di loro non ne ha idea. Questo è piuttosto strano, perché tutti noi usiamo il denaro costantemente. Si potrebbe pensare che sarebbe  naturale per tutti noi sapere da dove proviene. Allora da dove proviene il denaro?
Un sacco di gente suppone che il governo federale crei i nostri soldi, ma non è così. Se il governo federale potesse semplicemente stampare e spendere di più ogni volta che vuole, il nostro debito nazionale sarebbe pari a zero. Invece, il nostro debito nazionale ha raggiunto ormai
quasi  16 trilioni di dollari. Allora perché il nostro governo (o qualsiasi altro governo sovrano se è per questo) deve prendere soldi a prestito da qualcuno? Questa è una domanda molto buona.
La verità è che, in teoria, il governo americano non ha bisogno di prendere in prestito un solo centesimo da nessuno. Ma sotto il sistema della Federal Reserve, il governo statunitense si è sottomesso volutamente ad un sistema finanziario in cui deve costantemente prendere in prestito somme di denaro sempre maggiori. In realtà, è così che funziona nella stragrande maggioranza dei paesi del pianeta. in questo momento. Come vedrete, questo tipo di sistema non è sostenibile e i problemi strutturali causati da tale sistema sono al centro dei nostri odierni problemi di debito.
Allora da dove proviene il denaro? Negli Stati Uniti, proviene dalla Federal Reserve.

Quando il governo degli Stati Uniti decide che vuole spendere un altro miliardo di dollari che non ha, non stampa  un miliardo di dollari.
Piuttosto, il governo degli Stati Uniti crea un mucchio di buoni del tesoro statunitensi (debito) e li versa alla Federal Reserve.
La Federal Reserve crea un miliardo di dollari dal nulla e li scambia con le obbligazioni del Tesoro degli Stati Uniti.
Allora perché il governo degli Stati Uniti fa tutta questa fatica? Perché  il governo degli Stati Uniti non crea i soldi da solo?
Queste sono domande molto buone.
Uno dei motivi principali per cui  il nostro sistema è strutturato in questo modo è che così le persone benestanti possono diventare ancora più ricche per prestare denaro al governo degli Stati Uniti e ad altri governi nazionali.
Ad esempio, l'anno scorso il governo Usa hanno speso oltre 454 miliardi di dollari solo di interessi sul debito nazionale.
Nel corso dei secoli, gli ultra-ricchi hanno scoperto che prestare  ai governi nazionali è un affare molto, molto redditizio.
Le obbligazioni del Tesoro degli Stati Uniti, che la Federal Reserve riceve in cambio del denaro che ha creato dal nulla, vengono vendute all'asta attraverso il sistema della Federal Reserve.
Ma aspettate.
C'è un problema.
Poiché il governo USA deve pagare gli interessi sulle obbligazioni del Tesoro, l'ammontare del debito che è stato creato da questa transazione è superiore alla somma di denaro che è stato creato.
Allora, il governo degli Stati Uniti dove prenderà i soldi per pagare il debito?
Ebbene, l'idea è che possiamo ottenere denaro che scorre attraverso l'economia molto, molto velocemente e tassarlo ad un tasso abbastanza alto da permettere al governo di riscuotere  tasse sufficienti a pagare il debito.
Ma questo non accade mai in realtà, vero?
E anche i creatori della Federal Reserve l'hanno capito. Hanno capito che il governo americano non avrebbe avuto abbastanza soldi per far funzionare l'amministrazione e contemporaneamente onorare il debito nazionale. Sapevano che il governo americano avrebbe dovuto chiedere in prestito ancora più soldi nel tentativo di tenere il passo con il gioco.
Questo è il motivo per cui io chiamo la Federal Reserve una macchina del debito perpetuo . La Federal Reserve è stata creata per intrappolare il governo degli Stati Uniti in una spirale di espansione infinita del debito alla quale non c'è scampo.
E la Federal Reserve sta facendo un ottimo lavoro riguardo a quello per cui è stata progettata. Oggi, il debito nazionale degli Stati Uniti è più di 5000 volte più grande di quanto lo fosse quando la Federal Reserve è stata creata.
Un altro modo in cui il denaro nasce nella nostra economia è attraverso il processo della riserva frazionaria bancaria.
Originariamente ho tratto la seguente spiegazione semplificata del sistema bancario a riserva frazionaria  dal sito web della Federal Reserve Bank di New York , ma poi è stata cancellata. Ma io continuo a pensare che sia utile per comprendere le basi del funzionamento della riserva frazionaria bancaria ....
"Se la riserva obbligatoria è del 10%, per esempio, una banca che riceve un deposito di 100 dollari può prestare 90 dollari di quel deposito. Se poi chi prende il prestito firma un assegno a qualcuno che poi deposita i 90 dollari, la banca che riceve quel deposito può prestare 81 dollari . Mentre il processo continua, il sistema bancario puo espandere il deposito iniziale di 100 dollari fino ad un massimo di 1.000 dollari (100 + 90 + 81 + 72,90 dollari ... = 1.000 dollari)."
Quando mettete i vostri soldi in banca, non restano lì. La banca mantiene a disposizione solo una quantità di denaro relativamente piccola  per soddisfare le richieste di ritiro dei titolari di conti. Se tutti noi ci recassimo presso le banche in questo momento e chiedessimo i nostri soldi, questo creerebbe un grosso problema.
Se io metto 100 dollari in banca e la banca  presta a voi 90 di quei dollari, sembra come se ci fossero 190 dollari in circolazione. Io ho "100 dollari" sul mio conto in banca e voi disponete di "90 dollari" che avete appena preso in prestito.
Il nuovo debito che avete contratto (90 dollari) ha "creato" altri soldi. Ma naturalmente finirete per pagare più di 90 dollari alla banca, in questo modo è stato creato un debito maggiore della quantità di denaro che è stato creato.
E questo è uno dei grossi problemi con il nostro sistema finanziario. E 'stato progettato in modo che la quantità di debito e la somma di denaro siano perennemente in espansione, e la quantità di debito creato sia sempre maggiore della quantità di denaro che viene creato.
Quindi c'è da meravigliarsi se la nostra società è sommersa da quasi 55 trilioni di dollari di debito totale in questo momento?
Un sistema finanziario basato sul debito non è sostenibile per natura perché creerà sempre bolle di debito che inevitabilmente scoppieranno.
Iniziate a capire perché tanti americani dicono che dobbiamo  abolire il sistema della Federal Reserve ?
I nostri padri fondatori non volevano che il nostro sistema finanziario funzionasse in questo modo.
Secondo l' articolo I, sezione 8 della Costituzione degli Stati Uniti, si suppone che il Congresso degli Stati Uniti abbia il potere di "battere moneta, regolarne il valore, anche delle monete estere, e fissare lo Standard dei Pesi e delle Misure".
Allora perché questa autorità è stata conferita ad un istituto privato che è dominato dalle grandi banche di Wall Street e che ha effettivamente sostenuto in tribunale che  "non è un’agenzia" del governo federale?
Thomas Jefferson una volta disse che se avesse potuto aggiungere solo un'altra modifica alla Costituzione degli Stati Uniti sarebbe stato un divieto per tutti i prestiti del governo ....
Vorrei che fosse possibile aggiungere un solo emendamento alla nostra Costituzione. Sarei disposto ad affidarmi solo a quello per ricondurre il potere del governo federale agli autentici principi della sua Costituzione; voglio dire un articolo aggiuntivo, che togliesse al governo federale il potere di indebitamento.
Ma invece, siamo diventati schiavi di un sistema in cui il debito pubblico crea in realtà i nostri soldi.
Il debitore è servo del creditore, e abbiamo permesso al nostro governo di renderci schiavi per un importo di quasi 16 trilioni di dollari.
Ci sono alternative a questo sistema. Le cose non devono funzionare in questo modo.
Purtroppo, la stragrande maggioranza dei nostri politici ritiene che la Federal Reserve sia buona per l'America e rifiutano ostinatamente di fare qualcosa per cambiare lo status quo.
Quindi, se siete in attesa di "soluzioni" a questi problemi a livello nazionale, aspetterete molto a lungo.
I problemi del debito che gli Stati Uniti e l'Europa stanno vivendo non sono nati per caso. Sono il risultato di  problemi fondamentali strutturali del sistema finanziario.
Un debito basato sul sistema finanziario fallirà sempre nel lungo periodo. Purtroppo, la maggior parte degli americani ancora non lo capisce e così arriveremo tutti a subirne le conseguenze .
Fonte: The Economic Collapse 26 Giugno 2012 Traduzione: Anna Moffa per ilupidieinstein.blogspot.it

Il video che dovrebbe scandalizzare milioni di genitori - The video that will shock milions of parents

News Gerda!

Il video che dovrebbe scandalizzare milioni di genitori - The video that will shock milions of parents

codice da incorporamento:

<iframe src="http://player.vimeo.com/video/41609409?autoplay=1" width="403" height="227" frameborder="0" webkitAllowFullScreen mozallowfullscreen allowFullScreen></iframe>

link: http://vimeo.com/complottistixcaso/saveyourkids

Esperimento sociologico sul gioco del calcio e la sua influenza nella rete

News Gerda!

 

Esperimento sociologico sul gioco del calcio e la sua influenza nella rete

Premessa: questo articolo viene scritto da un uomo che ha passato 10 anni della sua vita abbonato ad una squadra di serie A e in tutti questi anni ha perso solo 2 partite allo stadio. Ora seguo sempre il calcio, guardo le partite ma grazie a Dio il mio cervello ha cominciato a funzionare.
Domenica scorsa siamo andati a trovare i nostri amici nei pressi di Teramo, chiacchierando  ci è venuto in mente di fare un esperimento sociologico sulla pagina di Lo Sai e abbiamo scritto questa frase :

Dopo pochissimi secondi abbiamo riscontrato che l’interazione da parte degli utenti è stata altissima e sono arrivati commenti incredibili che vi invito a leggere sulla pagina, questo è lo scenario a grandi righe: chi è fanatico del calcio si è scagliato contro di noi con insulti e perfino bestemmie, chi del calcio non è fanatico si è scagliato contro chi è fanatico del calcio con insulti e parolacce, chi invece se l’è presa perché abbiamo scritto del calcio e quindi non ci riteneva intellettualmente idonei, insomma di tutti i colori, pochi sono gli utenti che hanno capito realmente che era una sorta di esperimento.
Dopo pochi minuti abbiamo pubblicato l’esito dell’esperimento:

Nonostante tutto, anche lì c’è stata gente che ha insultato o che non ha capito, oppure ci ha invitato ad usare il culo di qualche sedicente ragazza per parlare di problemi come cerca di fare qualcuno di nostra conoscenza, cosa che noi non faremo MAI perché non possiamo sognarci nemmeno lontanamente di usare il corpo, specialmente quello femminile, come mezzo d’informazione e le nostre posizioni sono ben chiare in questo video.
Due le cose divertenti di questo esperimento:
- sul primo post c’è ancora gente che commenta
- sul post indicato nell’esito del sondaggio, magicamente, sono aumentati gli utenti che hanno cliccato “mi piace”, magari senza nemmeno leggere il post, solo per sentirsi a posto con la coscienza.
E’ chiaro quindi che i media continuano con il lavaggio del cervello a base di calcio (vedi il dramma di Morosini, trasformato in un evento mediatico di portata internazionale, vedi ora il caso dell'allenatore Delio Rossi) addormentando le menti su tutto il resto dei problemi, ad esempio quello dell’emissione a debito della moneta, anzi su questo ci trattano davvero da pecore e ce lo dicono apertamente nella pubblicità di Unicredit banca, sponsor della Champions League, questo:

Un pastore che dirige un gregge, se volete approfondire questa metafora vi invito a rileggere questo articolo.
Cerchiamo di non farci annebbiare il cervello da tutto quello che ci viene propinato dai media è molto, troppo importante.
Restiamo Umani.

fonte:

http://il-bisbetico.blogspot.it/2012/05/esperimento-sociologico-sul-gioco-del.html

U.K. Places Anti-Aircraft Missiles Atop Homes As Summer Olympics Near

News Gerda!

 

U.K. Places Anti-Aircraft Missiles Atop Homes As Summer Olympics Near

A Starstreak high velocity missile system, which could play a role in providing air security during the Olympics, is manned by members of the British Royal Artillery during a media demo in southeast London in May 2012. British residents living near London's Olympic Park launched legal action Thursday over government plans to station surface-to-air missiles on the roof of their rented flats. (AFP Photo/Carl Court)

A Starstreak high velocity missile system, which could play a role in providing air security during the Olympics, is manned by members of the British Royal Artillery during a media demo in southeast London in May 2012. British residents living near London's Olympic Park launched legal action Thursday over government plans to station surface-to-air missiles on the roof of their rented flats. (AFP Photo/Carl Court)

RELATED CONTENT

  • UK Places Anti-Aircraft Missiles Atop Homes As Summer Olympics Near (ABC News)

    UK Places Anti-Aircraft Missiles …

The British government confirmed Tuesday that it had placed missile batteries at six sites around London in advance of the upcoming Summer Olympics, including atop two apartment buildings where residents had previously expressed reservations about hosting the anti-aircraft weapons.

"Whilst there is no reported threat to the London Olympics," said Defense Secretary Phillip Hammond in a statement, "the public expects that we put in place a range of measures aimed at ensuring the safety and security of this once-in-a-generation event. Ground-based air defense systems will form just one part of a comprehensive, multi-layered air security plan which, I believe, will provide both reassurance and a powerful deterrent."

In addition to the Rapier and High-Velocity missile batteries, the government will also station a Royal Navy helicopter carrier in the River Thames and station Royal Air Force jets and army helicopters nearby.

Residents of the Fred Wigg Tower and the Tower Hamlets, which will host High-Velocity missiles, had expressed concern about the batteries when the government made a test deployment of the missiles atop their buildings in early May. "I'm not sure I can sleep in a house knowing there are missiles on the roof," journalist and Tower Hamlets resident Brian Whelan told ABC News in May.

Said Secretary Hammond, "A small number of activists object to the deployment of these defensive measures and a legal challenge to the Government's decision to deploy ... has been initiated. The Ministry of Defense will defend these proceedings vigorously and is confident of defeating them."

Additional anti-aircraft missile batteries are in place in farmland and hills east and south of London. The Olympic complex is north of the Thames and east of central London near the Stratford and West Ham mass transit stations.

"Our focus is to deliver and Olympic and Paralympic Games that London, the U.K. and the world can enjoy," said Home Secretary Theresa May. "This is the biggest sporting event in the world, and with that comes the huge responsibility to deliver it safely and securely. ... We will leave nothing to chance."

fonte: http://news.yahoo.com/uk-places-anti-aircraft-missiles-atop-homes-summer-160509410--abc-news-topstories.html

Houses Shaking and 'Mysterious' Bubbles in Louisiana Swamp - July 3, 2012

News Gerda!




http://sheilaaliens.net/?p=918 "ASSUMPTION PARISH, LA (WAFB) -
Mysterious bubbles are rising up out of an Assumption Parish bayou. Officials are trying to figure what's causing them.

Take a ride down Bayou Corne, and there are bubbles of all sizes along the waterway.

"We have reported on May 30th a pipeline leak, which started us coming out and investigating a bubbling in Bayou Corne," said Assumption Parish Homeland Security Director John Boudreaux.

Since then though, pipeline officials have not ruled that out just yet, but said it's unlikely. So now, investigators are going through the process of elimination.

By coincidence, since the bubbling began, many in Assumption Parish are worried

"Our houses shifting and cracks in our sheet rock and our foundation," said Jason Hugh.

"My home moved, and my home shook. My home moved, and I'm on cement," said Debra Charlet.

Officials don't know yet whether the two are related. Boudreaux has taken samples of the bubbles and sent them off for testing. Those samples are expected back in the next couple of weeks."
read more: http://www.wafb.com/story/18910913/assumption-parish-mysterious-bubbles-in-bayou

Tempesta solare in corso: disturbi radio, ecco cosa è successo in Irlanda. Video

News Gerda!

 

Tempesta solare in corso: disturbi radio, ecco cosa è successo in Irlanda. Video

La tempesta solare generata dall'esteso buco coronale e dai continui flare (eruzioni solari) Classe M, hanno recato disturbi alle telecomunicazioni e GPS specie alle latitudini intorno al sessantesimo parallelo. In Irlanda si è verificato un disturbo su una mittente radio sui 50.088 Mhz dove la tempesta solare è stata ascoltata per circa 40 secondi.

CLICK HERE FOR ENGLISH VERSION

FOLLOW US ON OUR FAN PAGE

Nel pomeriggio nessun evento di rilievo se non flare deboli Classe C mentre alcuni minuti l'AR 1515 ha emesso un forte flare Classe C 9,5. Ci attendiamo almeno per le prossime 36 ore un livello di tempesta debole/moderatta sulla Magnetosfera terrestre. Possibilità di nuovi eventi Classe M e una percentuale di un Classe X sempre da parte dell'AR 1515

Di seguito il video fonte you tube su quanto accaduto in Irlanda

video: http://youtu.be/XSq836cRf8E

fonte: http://www.meteoportaleitalia.it/monitoraggio-a-analisi-modelli/monitoraggio-a-analisi-modelli/monitoraggio-solare/4483-tempesta-solare-in-corso-disturbi-radio-ecco-cosa-e-successo-in-irlanda-video.html#.T_O7Ahd7pbw

martedì 3 luglio 2012

Australia, una misteriosa striscia di fuoco cade nel mare

Un fenomeno ancora misterioso ma affascinante e i testimoni oculari l’hanno descritto così: “Bellissimo”. 

Fuoco  mistero  fenomeno  cielo  scheggia  giallo  arancione  oceano  mare
PERTH (AUSTRALIA) - Un fenomeno che ha stupito tutti: coloro che l’hanno visto e gli studiosi che non sanno ancora spiegarlo. “Fuoco nel cielo” è stata questa la prima descrizione di chi sulla spiaggia di Perth puntava col dito una striscia infuocata mai vista prima e apparsa improvvisamente. È accaduto precisamente a Cottesloe, una baia tranquilla di Perth, venerdì prima del tramonto. Il gestore di un Caffè - di nome Daniel Jongue - l’ha vista nel cielo e la descrive come “vapore acceso” e ha aggiunto che i resti luminosi di quella vivida apparizione sono rimasti nel cielo per 20 minuti prima di svanire. Un altro testimone ha detto: “Era rossa, gialla e arancione e molto bella”. Ma di cosa si tratta? Sul giornale locale troviamo scritto più che altro dello sconcerto dei testimoni: “I resti del passaggio erano visibili per un po’". Il giornalista Pip Moir ha postato su Twitter la foto che ha scattato (è l’immagine allegata a questo articolo). Il portavoce di Bureau of Metereology ha spiegato che il radar di cui dispongono non ha potuto fornire informazioni di un fenomeno che si è mosso nel cielo tanto velocemente. Cose è stata quella luce, quell'energia, quella scheggia dello spazio in picchiata sull'oceano? Di cosa si tratta? Per il momento è ancora un mistero. Non appena avremo ulteriori informazioni e dichiarazioni ve le comunicheremo. 
http://www.net1news.org/australia-misteriosa-striscia-di-fuoco-cade-nel-mare-foto.html