Alert - Nibiru is coming

Il Pensiero di Angeli in Astronave

Angeli in Astronave è distaccato da tutti coloro che professano amore…e in realtà guadagnano con la sapienza che non gli appartiene… ribadisco …nomi altisonanti … artefatti di strani effetti speciali …visivi o non… strumentalizzare… gruppi di appartenenza…donazioni … plagio… bugie da effetto… mancanza di umiltà… falsi nel pubblico…violenti nelle mura domestiche… guru e maestri …diffidate da ogni cosa artefatta… l’Amore unisce in semplicità…non ha bisogno di una carta scritta…la Verità non si vende ne si compra…fatene tesoro… Dolbyjack!

"Con riferimento al Decreto legislativo 9 aprile 2003, n.70 che si occupa di Attuazione della direttiva 2000/31/CE. Facendo anche riferimento al libro verde sulla tutela dei minori e della dignità umana nei servizi audiovisivi e di informazione COM (96) 483, il presente sito web: (Angeli in Astronave) è fruibile a soli Maggiorenni e pertanto proibito a tutti coloro che siano sofferenti psichici o vulnerabili ad informazioni di questo tipo e quindi influenzabili dal punto di vista psicologico.”

Buona Navigazione Cari Angeli, Namasté..

Video Discosure-Nibiru e Mauro Biglino

Riflessioni

La dottrina e pratica più blasfema della Chiesa Cattolica è quella della transustanziazione e del sacrificio della messa. La transustanziazione (fatta dogma dal concilio Lateranense IV nel 1215, elaborata in seguito da Tommaso d'Aquino e sancita definitivamente dal Concilio di Trento) insegna che: il pane e il vino, al momento della consacrazione vengono dal sacerdote cambiati nel corpo e nel sangue di Gesù Cristo (ogni giorno quindi vengono all'esistenza migliaia e migliaia di nuovi Gesù). La Scrittura insegna che nella cena c'è solo la presenza spirituale di Gesù (Luca 22:19-20; Giovanni 6:63; 1 Corinzi 11:26). Inoltre, nell'adorazione dell'ostia, la Chiesa di Roma adora un dio fatto dalle mani di uomini. Questo è il colmo dell'idolatria, ed è completamente contrario allo spirito del Vangelo che richiede di adorare Dio in spirito e verità (Giovanni 4:23-24). Carlo Fumagalli ex prete ed antropologo

Rasoio di Ockam suggerisce che: "tra varie spiegazioni possibili di una data osservazione, quella più semplice ha maggiori possibilità di essere vera".

DA QUANDO E' DIVENTATO REATO AVER CARA LA VITA?

"Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa".

Disclose.tv - ANONYMOUS MESSAGE TO NASA ABOUT ETS
http://www.disclose.tv/action/viewvideo/104638/ANONYMOUS_MESSAGE_TO_NASA_ABOUT_ETS/ Agenzia spaziale più importante del mondo, ti abbiamo osservato e ascoltato per molto tempo, siamo contrariati dalle tue costanti smentite e insabbiamenti, sappiamo tutti i tuoi piccoli e sporchi segreti e i trucchetti che usi. Sappiamo come hai falsato tutte le immagini della superfce dei pianeti e dei satelliti che li circondano, sappiamo come hai falsato e nascosto la verità al mondo. Ora abbiamo abbastanza filmati immagini e informazioni che tu non hai. Saremo capaci di mostrare la verità e lo faremo presto, pensi che stiamo bleffando? allora ascolta, la complessità della loro abilità è incomprensibile[...]l'ormeggio dei loro veicoli sembra molto NASA(non diciamo di più) è per i tuoi trucchi?Sappiamo anche come hai rilasciato strani fotogrammi che mostrano dischi che visitano e poi lasciano la terra e hai consigliato agli astronauti di menzionare volta per volta gli ufo, questo è per far credere che sai molto poco di quello che stà accadendo (mentre altri pensano di aver trovato la verità) ma in realtà la verità è così incomprensibilmente vasta e così semplice che sfugge anche ai migliori dispositivi e menti. Ora, sai che facciamo sul serio. Ora ci rivolgiamo a tutti i cittadini del mondo, le entità extradimensionali non sono malvagie come vogliono farvi credere, al contrario, hanno creato il nostro universo quindi sono presenti da prima di noi, non c'è nienti di cui temere, questo è l'inizio della rivoluzione spirituale ed evoluzione della specie umana Traduzione per Angeli in Astronave Raffaele V.

video prova

La morte non esiste è una invenzione della Chiesa Cattolica - Guarda il video e capirai| Nuove tecnologie ci renderanno liberi

sabato 6 febbraio 2010

LA CINA CANCELLA 80% DEBITO IRAQ

[china+flag.jpg]
"La Cina d'accordo a cancellare l' 80 percento del debito dell'Iraq, ammontante a 8.5 miliardi di dollari,lo ha detto il Ministro delle Finanze a Baghdad in una affermazione ufficiale martedi.

Si dice sia stato firmato un accordo bilaterale a Beijing (Pechino), senza specificare la data e che l'ambasciatore della Cina in Iraq abbia incontrato funzionari a Baghdad per confermare l'accordo.

La dichiarazione dice anche che i due Paesi sono entrati in scambi commerciali per un valore di
3.8 miliardi di dollari nel 2009.

A Beijing, l'incaricato del Ministro degli Esteri Ma Zhaoxu ha detto che "la Cina e l'Iraq non molto tempo fa hanno raggiunto un accordo... per cancellare sostanzialmente i debiti dell'Iraq verso le aziende cinesi."

"La Cina sta assistendo da tempo l'Iraq per fargli raggiungere stabilità e sviluppo, offrendo aiuto , tagliando i debiti ed aiutando il suo recupero economico" ha detto in un affermazione mandata via fax.

L'azienda petrolifera di Stato, la CNPC has concluso alcuni grandi affari nel settore petrolifero iraqueno, da quando l'invasione condotta dagli USA ha fatto cadere Saddam Hussein in 2003".

Source: Agence France-Presse

PENSIERI ELEVATI


Qualunque cosa tu faccia
falla col cuore.

Apri il tuo cuore e falla


Ramtha

Chiesa e pecorelle, gay a catinelle


Parli del diavolo, e spuntano le corna. Mentre c'è chi vorrebbe liquidare le colpe storiche della Chiesa con un presunto “anticlericalismo” di chi le denuncia (è esattamente l’opposto, casomai: sono le colpe a generare l’anticlericalismo, e non viceversa), spunta proprio dalla Germania di Ratzinger un nuovo scandalo ecclesiaìstico dalle dimensioni raccapriccianti.

Come scrive la Repubblica: “Abusi sessuali sugli studenti, pressioni per sedute di masturbazione, stupri segreti nei sotterranei degli istituti. Per anni, forse per decenni, alcune delle più prestigiose scuole superiori private cattoliche in Germania sono state il luogo dell'orrore, la stanza chiusa in cui forti della loro autorità sacerdoti, insegnanti, organisti hanno distrutto l'animo degli adolescenti che avevano il compito di istruire.“

Come già era successo con i preti pedofili americani, si scopre che non si tratta affatto di qualche caso isolato, ...

... ma di un vero e proprio metodo di copertura sistematica dei crimini, che non venivano mai denunciati, limitandosi a spostare i colpevoli da una diocesi all’altra.

Come se spostare un serial-killer da Amburgo a Coblenza lo rendesse improvvisamente un benefattore dell'umanità.

Giustamente, l’articolo di Repubblica di domanda: “Quanto sapevano allora i responsabili delle scuole e i loro superiori, cioè le autorirà ecclesiastiche, e perché scelsero il silenzio? L'interrogativo è tremendo, pesa come un macigno sulla coscienza della Chiesa, dei fedeli, del paese. Abusare degli studenti, come ha rivelato oggi il quotidiano conservatore Die Welt, era tra l'altro abitudine anche nelle scuole religiose all'Est. Die Welt ha pubblicato una lunga intervista con Norbert Denef, ex studente, allora vittima di abusi. "Lo schema è tipico", ha detto. "Dapprima si cerca di coprire i casi col silenzio, se ne parla solo quando si è con le spalle al mure e ci si comporta come se ci si sforzasse di fare luce sui fatti".

Siamo sempre lì, ai “silenzi” della Chiesa. Il solito ributtante, ambiguo e ipocrita silenzio che permette prima al crimine di essere perpetrato, e poi eventualmente coperto con un più o meno credibile gesto di “redenzione” a posteriori.

Come nel caso Pio XI, che dopo aver supportato attivamente il nazifascismo in mezza Europa per oltre un decennio, pensò bene di ripulirsi la coscienza scrivendo un’enciclica, tanto ambigua quanto tardiva, che criticava il nazismo.

E’ come se una madre allevasse un figlio per farlo diventare pilota di automobilismo, lo portasse alle gare fin da piccolo, esaltasse le gesta dei campioni del momento, lo facesse correre nei go-kart e nelle categorie minori, e quando poi finalmente fosse allineato alla partenza della sua prima gara di Formula Uno gli dicesse: “Vai piano, mi raccomando”.

La cosa più sconcertante, in questo orripilante festival dell’ipocrisia cattolica, è la dichiarazione del Vescovo di Pistoia, Monsignor Simone Scatizzi, che nel frattempo si è scagliato contro gli omosessuali, dicendo che la Chiesa dovrebbe rifiutare loro la comunione.

Secondo lui, nella chiesa cattolica tedesca la comunione non dovrebbe farla più nessuno da almeno vent’anni.

Massimo Mazzucco

UFO: telescopio fotografa presunta flotta aliena sul Sole

 

 

NEWS Stefano!

 

UFO: telescopio fotografa presunta flotta aliena sul Sole

Le voci sull'esistenza di vita extraterrestre ormai non fanno nemmeno più notizia, sono sempre più le persone convinte che non siamo soli nell'universo, tanto vero che ultimamente anche la Chiesa ha ritenuto plausibile l'esistenza di vita extraterrestre.
Sono in tanti a pensare che possano essere semplicemente dei batteri come quelli trovati su Marte, ma sono in tantissimi a credere ad esseri umanoidi a bordo di navicelle spaziali.
Il telescopio orbitante SOHO, che da molto tempo osserva costantemente il sole in questo momento è finito al centro dell'ennesimo mistero spaziale. Infatti, sono in molti a sostenere che abbia fotografato delle flotte di Ufo presenti sul suolo solare. La NASA non commenta e cerca di smontare queste teorie, sostenendo che ci siano stati degli errori di trasmissione delle immagini digitali a Terra, ma gli appassionati non si perdono d'animo è vogliono sapere la verità su quelle immagini.

Continua a leggere su Notiziarioitaliano
www.microregistratori.com

http://www.100blog.it/tecnologia/pagina.phtml?_id_articolo1=39:1082-UFO-telescopio-fotografa-presunta-flotta-aliena-sul-Sole.html

Obesità: alta montagna aiuta a dimagrire




Il segreto per dimagrire? Non esiste. Non fidatevi di chi vi propina pillole miracolose, creme anti-tutto e diete dell'anguria, il vero segreto per dimagrire è quello di regolare la vostra dieta, e fare esercizio.

Ci sono però dei metodi per aiutare a combattere l'obesità. Uno di questi pare essere decisamente inusuale e piacevole: l'alta montagna.
In uno studio condotto dalla Ludwig-Maximilians University di Monaco è stata condotta un'indagine per spiegare un effetto già riscontrato nel 1957: gli animali, posti ad elevate altezze, iniziano a perdere peso.

La sperimentazione è stata effettuata su un campione di 20 soggetti maschili obesi con un'età media di 56 anni, aventi un Indice di Massa Corporea medio pari a 34, e con un alto rischio di diabete e problemi di cuore.

L'Indice di Massa Corporea è il rapporto tra il vostro peso e l'altezza. Se troppo elevato, indica che c'è uno squilibrio nel vostro corpo. E' un valore dipendente dal sesso e dall'età, ma anche da fattori di natura genetica e ambientale; resta il fatto che un Indice di Massa Corporea pari a 34 per un adulto medio di 56 anni alto 1 metro e 75 cm equivale ad un peso di oltre 100 kg, decisamente oltre la media.

I soggetti alla sperimentazione sono stati posti ad un'altezza di circa 2800 metri sul picco di Zugspitze, la montagna più alta della Germania. Si sono nutriti a volontà, hanno bevuto tutto ciò che gli andava e, a parte alcune camminate attorno alla baita, non hanno fatto altro che starsene in panciolle a godersi l'aria di montagna.
Durante la permanenza in quota (durata una settimana), il team di ricerca ha monitorato il peso dei soggetti, le calorie introdotte e consumate, il tasso metabolico ed il livello ormonale. I valori poi sono stati misurati un mese dopo la sperimentazione.

Ebbene, durante la settimana in montagna gli uomini hanno introdotto nel loro corpo una media di 730 calorie in meno rispetto al solito, ed hanno perso una media di 1,7 kg. Durante il mese successivo alla permanenza in montagna, hanno ripreso circa 0,7 kg di peso, tuttavia continuavano a consumare più calorie rispetto al periodo precedente al soggiorno in quota.

Florian J. Lippl, direttore della ricerca, sostiene che i livelli di leptina, l'ormone che sopprime il senso di appetito, è aumentato durante la permanenza in montagna, mentre l'ormone grelina, che dona il senso di appetito, è rimasto pressochè invariato. Il rapporto tra leptina e grelina riscontrato significa che i soggetti avvertivano meno fame.

Inoltre, il ritmo metabolico è aumentato durante il soggiorno in montagna, consentendo alle "cavie" di bruciare più calorie. Se facciamo due più due: meno fame, più calorie bruciate = perdita di peso.

La ricerca è ancora in fase embrionale: non è infatti chiaro se la perdita di peso sia localizzata nella massa grassa o muscolare. Il prossimo step è quindi quello di portare altri soggetti sulle Alpi italiane per effettuare le dovute verifiche con un gruppo di controllo parallelo.

Sebbene quindi lo studio non sia definitivo, pare che abbia suscitato notevole interesse in ambiente scientifico e medico. E sarebbe supportato da alcune statistiche, come i rilevamenti effettuati nello Stato del Colorado, U.S.A.: è lo stato che si trova ad un'altezza maggiore rispetto al resto degli Stati Uniti, ed ha il tasso più basso di obesità; all'opposto, Stati che si trovano più vicino al livello del mare vedono crescere il numero delle persone obese.

Hypobaric Hypoxia Causes Body Weight Reduction in Obese Subjects

IL GIORNALISTA MESSICANO JAIME MAUSSAN PARLA DI UFO.

Fonte: http://www.themonitor.com

jaimemaussanIl noto giornalista-ufologo Jaime Maussan è stato intervistato in vista della sua partecipazione ad un convegno di carattere ufologico che si terrà Sabato 5 Febbraio 2010 presso l’auditorium McAllen Civic Center, situato nell’omonima cittadina del Texas.

In questa intervista, Maussan si è detto certo che nel 2012 l’umanità assisterà a notevoli cambiamenti che potrebbero essere sia di carattere climatico e sia legati alla coscienza umana: è vero che i Maya credevano che ogni 5125 anni si chiudessero dei cicli e che tali scadenze portassero dei mutamenti, “ma questi cambiamenti non saranno certamente catastrofici, ma legati all’evoluzione dell’umanità”.

Maussan ha inoltre affermato di possedere ormai moltissima documentazione video e fotografica che dimostra la realtà del fenomeno UFO a livello mondiale, prove che riguardano avvistamenti verificatisi in Messico, Norvegia, Russia e in generale in sud America. Persone residenti in tutto il mondo gli hanno spedito questo materiale che è stato prima di tutto sottoposto ad indagine prima di essere presentato al pubblico attraverso i mass media. Alla domanda su cosa pensasse delle critiche ricevute per il lavoro intrapreso fino ad oggi, Maussan ha risposto che “ogni volta che occorre spezzare un dogma, questo è ciò che accade a chi cerca di farlo


Scritto da: danilo1966 su disclosure project

H.A.A.R.P. in azione in Australia?

Pubblichiamo un breve articolo di Colin Andrews riferito ad alcune anomalie rilevate dai radar meteorologici in Australia. Andrews ritiene che il tifone Olga potrebbe essere di origine artificiale: le inusuali formazioni registrate e le spiegazioni contraddittorie, elusive dei responsabili interpellati inducono ad ipotizzare che Andrews abbia centrato il bersaglio.


Houston, abbiamo un problema!

H.A.A.R.P. o no, la Rete di controllo radar per la meteorologia in Australia va in crisi dopo diciotto giorni in cui si rilevano anomalie. Il Centro meteo ha dichiarato ufficialmente che hanno un "problema imprevisto". Comincia a sembrare credibile che il ciclone Olga sia un fenomeno di origine artificiale.

Molti, me compreso, hanno subissato di domande il Centro meteo australiano circa questi bizzarri modelli registrati dal radar: la risposta si riferisce a malfunzionamenti degli impianti radar per l'analisi dei fenomeni atmosferici. Strani "ritorni" sono stati registrati da varie stazioni radar. Per quale motivo il problema si è manifestato contemporaneamente in tutto il continente australiano? Non sono inconsueti solo i modelli simmetrici rilevati (una specie di ciambella, n.d.t.), ma, secondo alcuni esperti, è anomalo anche il tempo e persino preoccupante.

La tempesta tropicale Olga si è rafforzata e poi indebolita tre volte: ciò è stato considerato irregolare dalla N.A.S.A. La tempesta, poi trasformatasi in un ciclone, ha investito in particolar modo Melbourne. Se ciò cui abbiamo assistito per diciotto giorni consecutivi è stato un esperimento per la modificazione meteorologica, ne abbiamo per la prima volta registrato molte tracce ed aperto un
vaso di Pandora colmo di interrogativi.

Da quando parte dell'opinione pubblica è diventata consapevole di queste strane manifestazioni, abbiamo cominciato a monitorare diverse stazioni radar "non funzionanti". Ne sono state contate fino a nove. Erano veramente non funzionanti o le immagini erano state oscurate per evitare che si venisse al corrente di un'operazione segreta?

Esistono questioni tecniche che esigono delle risposte. [...] Ovviamente potrebbe esserci una spiegazione razionale. La storia continua.

Leggi
qui il testo di Colin Andrews, segnalato da Bricioleperilviaggio

NWO. Il World Political Forum


Il WPF è un organo Mondialista fondato dal Premio Nobel Mikhail Gorbachev e di cui fanno parte anche molti italiani (fra cui pure l'apparentemente "insospettabile" Giulietto Chiesa) che, dietro una retorica finto-pacifista e pseudo-ambientalista propugna lo slogan "Regole Globali per risolvere Problemi Globali" e auspica ad un rapido arrivo di un Nuovo Ordine Mondiale con appunto Regole e Tasse globali fartte applicare da una NATO e da un ONU rinvigorite, insieme ai vari OMS, WTO ecc...

L'articolo di cui parlavo sopra si intitola "Il World Political Forum" e spiega esaurientemente (rifacendosi ai documenti ufficiali dello stesso WPF come fonte, quindi nessuno in buona fede potrà dire "no, queste sono solo speculazioni complottiste o interpretazioni decontestualizzate di frasi sparse del politico tal dei tali") i piani e la retorica del WPF, il perchè esso (e non solo "lui") propagandi la Bufala dell'Effetto Serra (si tratta sempre del solito metodo "PROBLEMA-REAZIONE-SOLUZIONE"); viene anche analizzato il perchè un personaggio come Giulietto Chiesa appartenga al WPF e si batta per la tesi dell' Effetto Serra (nonostante tutte le evidenze del fatto che sia una cazzata , dimostrate ulteriormente dallo scandalo ClimaGate di cui pure io ho parlato nel mio articolo sull'Effetto Serra), e parallelamente si batta ache per la Verità sull 11 Settembre (con un libro, "Zero" che è comunque ben fatto ed interessante, tanto che lo avevo consigliato tempo fa)...
[....]
Per saperne di più leggete l'articolo completo:

Il World Political Forum: analisi del simbolo

I VEGETARIANI NON SONO UN POPOLO SPARPAGLIATO



FRATERNITA' TRA LE RAZZE...






Franco Libero Manco

A differenza di alcuni pessimisti che lamentano la frammentarietà e l'incapacità del nostro movimento di unirsi in un'unica associazione al fine di essere una forza rappresentativa anche a livello politico, ritengo che il popolo vegetariano e animalista sia in ottima salute e il moltiplicarsi delle iniziative e i traguardi raggiunti in fatto di diritti animali sia una realtà inconfutabile, come la grande partecipazione alle iniziative e alle conferenze vegetariane che l'AVA tiene settimanalmente nella sua sede di Roma che dimostrano, senza ombra di dubbio, che la nostra famiglia è in crescita esponenziale. Ritengo pure che sia utopistico (almeno in questo momento storico) avere la capacità di riunire in una sola associazione il variegato mondo degli animalisti come quello dei vegetariani.

A mio avviso non è importante essere un unico organismo quanto quello di identificarsi nello stesso movimento a seconda delle prospettive in cui ognuno maggiormente si identifica: importante è dare il proprio personale contributo nella causa comune. La sommatoria delle azioni di ogni associazione vegetariana o animalista, o del singolo individuo, rappresenta il movimento vegetariano animalista che nonostante i denigratori, i pessimisti e i disfattisti prosegue il suo percorso di informazione e sensibilizzazione in modo sempre più incisivo e massiccio.


Le difficoltà ad unirsi in un unico organismo nascono dai molti aspetti cui si estrinseca la cultura del nostro movimento: la lotta contro la mattazione, la vivisezione, la caccia, l'uso delle pellicce, la pesca, i circhi equestri, gli ippodromi, le corride, gli zoo ecc. La motivazione di fondo che muove l'animalista è l'amore per gli animali e la loro protezione dalla violenza umana. In questa panoramica ogni animalista si colloca nel settore che considera preminente: anche se limitare il proprio interesse ad uno (o solo alcuni di questi aspetti tra loro inseparabili) spesso ci espone a critiche per mancanza di coerenza. Infatti siamo noi (che non siamo le vittime) a stabilire ciò che è preminente in questa lotta e non gli animali.

C'è chi sceglie di essere vegetariano per motivi etici: questo credo sia l'aspetto che consente di essere coerentemente vegetariani. C'è chi sceglie di essere vegetariano per motivi salutistici (anche se noi consideriamo tale scelta velata da un sottile egoismo: se la carne facesse bene alla salute forse non rifiuterebbero di mangiarla). C'è poi chi è vegetariano per motivi antropologici in quanto l'anatomia comparata ed altre discipline provano che è innaturale per l'uomo (strutturato anatomicamente per nutrirsi in modo fruttariano) mangiare il corpo degli animali. C'è chi è vegetariano per motivi ecologici perché non vuole rendersi complice del devastante impatto ambientale causato dagli allevamenti intensivi. C'è chi è vegetariano per motivi spirituali, dal momento che la carne induce pesanti vibrazioni di violenza e preclude l'evoluzione dello spirito umano; chi per non essere responsabile della fame nel mondo, dal momento che per produrre la carne vengono sottratte le terre ai contadini dei paesi indigenti e utilizzate nella coltivazioni delle monoculture; chi è vegetariano per motivi economici, perchè l'alimentazione carnea risulta assai più costosa; chi per motivi di inquinamento: l'industria della carne inquina il pianeta più di ogni altra attività umana; chi per motivi di risparmio energetico nella considerazione che un terzo dell'energia prodotta in Occidente viene assorbita dall'industria della carne...

In questo arcipelago culturale estremamente variegato ognuno ha una sua visione del problema e, a seconda della propria sensibilità e intelligenza, si colloca e dà il suo personale contributo: ma il vero vegetariano-animalista è chi (anche se opera in uno specifico settore) incarna simultaneamente e coerentemente tutti gli aspetti del Movimento. E se all'interno di qualunque movimento è fisiologica la componente estremista, grave errore sarebbe giustificare la chiusura e l'astio di alcuni verso chi l'imita la sua percezione e il suo operato ad uno solo degli spetti.

Io sono certo, arriverà il tempo in cui il Movimento Vegetariano Animalista avrà un suo Ministero in cui saranno riuniti tutti i settori della cultura che rappresenta. Ma in attesa di tale auspicabile evento ognuno è chiamato a dare il suo contributo per accelerarne i tempi, attraverso la propria personale e coerente opera di informazione e sensibilizzazione.

venerdì 5 febbraio 2010

With God on our side



Ciao Rosa

Bob Dylan - Hurricane (1975 live)

ORA D'ARIA...

La lotta per l'acqua pubblica è appena iniziata

L’acqua è un bene prezioso, si sa. Talmente prezioso che la sua privatizzazione potrebbe fruttare enormi guadagni: somme di denaro che verrebbero sborsate, come sempre, dalla cittadinanza. Un bene talmente prezioso, l’acqua, che persino la sonnolenta coscienza sociale degli italiani si sta svegliando. Come in Francia la città di Parigi, dopo avere privatizzato il suo sistema idrico, lo ha ri-trasformato in servizio pubblico, così in Italia si iniziano a vedere le prime concrete reazioni a quello che, probabilmente più di ogni altro, sembra un vero e proprio furto ai danni della collettività.



Acqua
L’acqua, a livello globale, diverrà il bene più ambito in assoluto
I tentativi di rendere l’acqua sempre meno una risorsa a disposizione di tutti e sempre più una merce da far pagare (col tempo) a caro prezzo non sono una novità, ma sono iniziati già alcuni anni fa. Già nel 2002, infatti, fu varata una legge che portava le cosiddette “municipalizzate” ad essere trasformate in società per azioni.

Nel 2008 continuò quella che Paolo Rumiz ha definito (giustamente) “la svendita di un patrimonio comune, mascherata da rivoluzione efficientista”. Infatti, nel mese di agosto di quell’anno, e nell’assoluto silenzio della cosiddetta “opposizione”, venne approvata la legge 133, che con l'articolo 23 bis obbligava i comuni a mettere le loro reti sul mercato entro il 2010. L’ultimo in ordine di tempo è stato il recente decreto Ronchi (135/09), grazie al quale i comuni dovranno avere almeno un socio nella gestione del servizio idrico, diminuendo drasticamente la loro presenza a vantaggio dei privati.

Insomma, nel silenzio, nell’indifferenza e nell’ignoranza generali, con la pretesa attuazione di obblighi comunitari in materia di servizi pubblici locali e con la solita favola di un efficientismo che mai vedremo in questo Paese, si è cercato in tutti i modi di levare alle persone il bene più prezioso di tutti, la base stessa della nostra sopravvivenza.


I tentativi più o meno riusciti di privatizzare l’acqua hanno sortito un effetto per molti inaspettato, una sorta di “risveglio” delle coscienze
Certo sapere che l’acqua, a livello globale, diverrà il bene più ambito in assoluto fa sicuramente gola a tutti quei signori i quali, assetati solo di profitti, vogliono mettervi le mani sopra una volta per tutte. E di conseguenza è evidente il desiderio di portare la gente ad avere nei confronti dell’acqua lo stesso atteggiamento che ormai si ha sia con l’energia che con ogni altro tipo di bene: li si deve consumare, in grandi quantità e il più in fretta possibile. Ma questa volta non è detto che debba andare necessariamente così.

I tentativi più o meno riusciti di privatizzare l’acqua hanno sortito un effetto per molti inaspettato, una sorta di “risveglio” delle coscienze o anche solo dell’intelletto che, in questo caso, non riguarda solo privati cittadini o associazioni dei medesimi, ma le stesse istituzioni. A due mesi dalla legge Ronchi, infatti, i segnali di reazione a questa ennesima ruberia non si sono fatti aspettare troppo a lungo.

In Puglia la schiacciante vittoria di Nichi Vendola alle primarie del centrosinistra (in cui ha battuto con il 73% l’avversario Francesco Boccia), svoltesi in vista delle prossime elezioni regionali, sono state non solo un esplicito messaggio da parte degli elettori pugliesi alla classe dirigente (di centro-sinistra, almeno), ma anche il risultato della ferma presa di posizione dell’attuale governatore nei confronti di due delle tematiche più delicate trattate in Italia in questo momento: no al nucleare e no alla privatizzazione dell’acqua (e di conseguenza di quello che è il più grande acquedotto d’Europa: quello pugliese appunto).

Nichi Vendola
La schiacciante vittoria di Nichi Vendola alle primarie del centrosinistra sono state anche il risultato della presa di posizione del governatore su nucleare e acqua pubblica
Ma Vendola, per fortuna, non è l’unico ad essersi esplicitamente opposto a questo ennesimo scempio. Anche la regione Emilia Romagna ha depositato il ricorso per illegittimità costituzionale contro il decreto convertito in legge che ha privatizzato l'acqua, ritenendo in pericolo l'accesso alla risorsa da parte dei cittadini.

Infatti, il presidente della regione, Vasco Errani, ritiene che “il provvedimento vada ben oltre i titoli di competenza statale, risultando in contrasto con la stessa disciplina comunitaria”, e che questa riforma “non appare affatto improntata ad assicurare obiettivi di tutela della concorrenza, ma a perseguire altre e ben diverse finalità, puntando esclusivamente ad una irragionevole riduzione e limitazione della proprietà pubblica delle società di gestione”, ossia ad una progressiva e significativa limitazione della garanzia di accesso alla risorsa.

E Puglia ed Emilia Romagna non sono le uniche a ribellarsi a questi non-sensi per la res publica. Molti sono anche i comuni, i municipi e le circoscrizioni comunali che stanno modificando i loro statuti in modo da non permettere la privatizzazione di ciò che privato non dovrebbe essere nemmeno in una bottiglia. Ricordiamo ad esempio la prima vittoria del consiglio del XVI Municipio di Roma, che ha approvato a maggioranza assoluta una delibera, la prima a Roma, che impegna il Comune ad esprimersi sulla modifica del proprio Statuto, al fine di “dichiarare l'acqua un bene pubblico inalienabile”.

Anche l’Associazione nazionale dei Comuni Virtuosi si schiera dalla parte dell’acqua (pubblica, ovviamente), e fornisce a tutti i comuni che lo volessero utilizzare, un modulo di "Modifica e integrazione dello Statuto Comunale.

Logo dei Comuni Virtuosi
L’Associazione nazionale dei Comuni Virtuosi si schiera dalla parte dell’acqua (pubblica, ovviamente)
Definizione dei servizi pubblici comunali privi di rilevanza economica", nel quale il Comune in questione dichiara di:

- riconoscere il Diritto umano all'acqua, ossia l’accesso all’acqua come diritto umano,universale, indivisibile, inalienabile e lo status dell’acqua come bene comune pubblico;

- confermare il principio della proprietà e gestione pubblica del servizio idrico integrato e che tutte le acque, superficiali e sotterranee, anche se non estratte dal sottosuolo, sono pubbliche e costituiscono una risorsa da utilizzare secondo criteri di solidarietà;

- riconoscere che la gestione del servizio idrico integrato è un servizio pubblico locale privo di rilevanza economica, in quanto servizio pubblico essenziale per garantire l’accesso all’acqua per tutti e pari dignità umana a tutti i cittadini, e quindi la cui gestione va attuata attraverso gli Artt. 31 e 114 del d. lgs n. 267/2000.

Tale iniziativa ha già portato diversi comuni a deliberare testi per dichiarare l'acqua un bene comune, essenziale ed insostituibile per la vita di ogni essere vivente; diritto inviolabile, universale, inalienabile ed indivisibile dell’uomo, dichiarando inoltre il Servizio Idrico Integrato un servizio pubblico locale privo di rilevanza economica, in quanto essenziale per garantire l’accesso all’acqua e pari dignità umana a tutti i cittadini.

Insomma, le reazioni iniziano a farsi sentire in un Paese, l’Italia, talmente assopito negli interessi individuali dei suoi cittadini da farlo spesso sembrare morto. Reazioni che sono una vera e propria boccata d'aria per i molti enti locali che, dicevamo, stanno modificando gli statuti per mantenere quello idrico un servizio pubblico privo di rilevanza economica; per il grande Movimento dell'acqua che si prepara per la manifestazione nazionale del 20 marzo contro i deliri del governo; ma soprattutto una boccata d’aria per tutti coloro che non sopportano più di non essere inclusi, di non essere consultati in decisioni di una tale importanza, di non essere ascoltati. In altre parole, per tutti coloro che sono stanchi di non essere rappresentati.

Caccia alle balene: è ora di dire basta!

FRECCIA 45 condanna l'atto criminale commesso dal Giappone, paese che ancor oggi applica, in deroga ed Illegalmente, la caccia alle balene

© Susanna Chiesa - 08/01/2010

FRECCIA 45 condanna l'atto criminale commesso dal GIAPPONE, paese che ancor oggi applica, in deroga ed ILLEGALMENTE, unitamente alla NORVEGIA ed all'ISLANDA, la caccia alle balene. La Commissione baleniera internazionale IWC, infatti, ne ha vietato la caccia a livello internazionale, ma i tre stati sembrano non voler applicare il decreto internazionale.

Ieri le baleniere giapponesi hanno affondato l'Ady Gil, il mezzo della Sea Shepherd, una delle ammirevoli associazioni che combatte la caccia alla balena. Allo stato attuale, solo Australia e Nuova Zelanda sembrano essersi schierate apertamente contro la caccia indiscriminata ed impunita commessa dallo stato giapponese.

Susanna Chiesa, Presidente dell'Associazione di protezione e difesa animale FRECCIA 45, commenta: "Che la comunità internazione e la Commissione Europea abbiano il coraggio di schierarsi apertamente contro il Giappone. Che i nostri politici prendano posizioni decise una volta per tutte".

FRECCIA 45 chiede a tutte le Associazioni protezionistiche di schierarsi apertamente, contattando Consolati ed Ambasciate Giapponesi, in Italia e sparsi nel mondo.

CACCIA ALLE BALENE: è ora di dire basta !

Perdersi ancora nel mondo…

Quanti di noi… oggi conoscono la verità… alcuni conoscono la verità da un paio di anni… molti hanno deciso di rinunciare a perdere tempo nel mondo…

quando Gesù disse… chi vuol seguirmi… lasci tutto e mi segua… cosa voleva dire in merito? Lasciare tutto… quì facciamo notte  se diciamo cosa può essere…

Non posso dire cosa lasciare ora… visto che è tutto futile… lascio a voi pensare… se abbiamo coscienza …che questo mondo e le sue scorie stanno per finire di esistere…a che serve affannarsi per le cose … che non avranno futuro ?

Buona navigazione! Dolbyjack

Il pianeta dei consapevoli



TRATTO DA "IL PIANETA VERDE"

MA CHE VE LO DICO A FARE?
NAMASTÈ

Polenta ogm per tutti!

Confagricoltura passa all'attacco in materia di ogm: a Fieragricola presenta come testimonial la polenta ogm, di sapore tradizionale, ma che sarebbe addirittura "più sicura per la salute e per l'ambiente" per l'assenza di micotossine. Nuovi sondaggi pro ogm mostrano poca conoscenza e addirittura il favore di molti allevatori. Gli italiani non sarebbero contrari ma disinteressati...

Confagricoltura in difesa degli ogm sceglie un testimonial speciale: la polenta transgenica, che servirebbe ad abbattere gli steccati ideologici che fino ad oggi in Italia ha reso gli Ogm un tabù. Come testimonial all'edizione 2010 della Fieragricola ha presentato la polenta Ogm. La polenta senza micotossine. La polenta uguale nel sapore a quella tradizionale, addirittura più sicura per la salute e per l'ambiente.

Per l'occasione l'Ispo ha realizzato un'indagine da cui risulta che oltre il 40% degli italiani non conosce il significato della parola Ogm. Tra i giovani (18-24 anni) la quota sale addirittura al 70%, mentre la larga maggioranza degli italiani ignora il fatto che già da tempo gli animali possano essere nutriti con farine Ogm importate.
Diverso l'atteggiamento dei maiscoltori della Pianura Padana (da cui proviene oltre il 90% della produzione nazionale) che, secondo un'indagine Demoskopea per Futuragra, in 2 casi su 3 si sono dichiarati favorevoli all'utilizzo di sementi geneticamente modificate. E secondo un Eurobarometro l'84% degli italiani non manifesterebbe contro le biotecnologie.

"Il sondaggio di opinione della Commissione europea - commenta Confagricoltura - disegna un atteggiamento da parte degli italiani più disinteressato che contrario. Ma c'è di più: secondo un rapporto Usa pubblicato pochi giorni fa da due membri del Reparto Esteri del Dipartimento Usa per l'Agricoltura (FAS-USDA), il nostro è il Paese europeo ideale per dare inizio a una campagna di informazione che educhi i consumatori in favore degli Ogm. Ciò in considerazione del fatto che circa il 65% degli italiani avrebbe un atteggiamento positivo verso le biotecnologie in generale".

fonte link

Occupazione giù, produttività su



Uccide il socio, cuoce la testa nel forno della pizzeria e nasconde il resto del corpo nei pressi di un poligono. Questa la interessante notizia che i media degli ultimi due giorni ci stanno proponendo ripetutamente, con particolare attenzione al fatto che i due fossero amici, anche se solitamente gli amici in pizzeria ci vanno per mangiare una pizza, non per mettere nel forno la testa dell'amico.

"Debiti", questa la parola che chiude la maggior parte degli articoli, e va bene così. Come se, effettivamente, il fatto di essere indebitato giustifichi un reato di tale gravità.

(poi si volge lo sguardo ad Iraq ed Afghanistan e improvvisamente i conti tornano..)

Comunque, scarsa eco hanno avuto queste due notizie, che prendono particolare significato se lette in coppia abbinate:


USA: OCCUPAZIONE, ALERT REVISIONE -824 MILA POSTI


da wall street italia

Durante la recessione lo stato di salute del mercato del lavoro era molto piu' precario di quanto era dato sapere. Le mostreranno le cifre riviste che il governo pubblichera' venerdi'. Messa in dubbio la credibilita' e affidabilita' del report.

Gli Stati Uniti potrebbero aver perso 824 mila posti di lavoro oltre a quelli già persi nel periodo compreso tra aprile 2008 e marzo 2009, ovvero in piena recessione.

Tale cifra, che dovrebbe venire fuori venerdi' (domani) quando il governo pubblichera' le cifre riviste del periodo sopra citato, insieme al rapporto mensile sull'occupazione, evidenzierebbe che lo stato di salute del mercato del lavoro era molto peggiore di quello che era dato sapere allora.

(Grazie a Pluto per la segnalazione)

Qui (bloomberg) un interessante grafico esplicativo.

praticamente se li sono persi, così.

erano in pizzeria e poi...finiti nel forno.

solo che poi ritornano.

e poi:


USA: tasso produttività 2009 a +2,9%, il più alto dal 2003

da swissinfo

NEW YORK - Il tasso di produttività non agricola negli Stati Uniti ha registrato nel 2009 un rialzo del 2,9%. È l'incremento più forte dal 2003.

Negli Stati Uniti il tasso di produttività non agricola ha registrato
Nel solo quarto trimestre il tasso di produttività ha registrato un rialzo del 6,2%, a fronte di attese di un +6,5%.

Il costo del lavoro ha segnato un calo del 4,4%.

Fine.

Riassumendo e ricombinando con parole franche: quelli che hanno perso il lavoro sono in mezzo alla strada e quelli che il lavoro l'hanno mantenuto devono lavorare il doppio.

America the beautiful land of the free.

Saluti felici

Felice Capretta

Il Cuore umano (ed animale) genera il piu’ ampio Campo ElettroMagnetico del corpo che fa parte dell’AuRa

NEWS Marcello!   (ECCO PERCHE' SI DICE: ASCOLTA IL TUO CUORE ! ) Dici bene Marcello, con affetto Massimo!

Il Cuore umano (ed animale) genera il piu’ ampio Campo ElettroMagnetico del corpo che fa parte dell’AuRa

Quando viene concepito un bambino, il cuore umano inizia a battere prima che il cervello si sia formato e cio’ sembra un «paradosso», ma non e’ cosi perche’ il cuore ha un piccolo e proprio cervello formato da circa 40.000 cellule nervose, e da esso viene emanato il piu’ ampio CEM (Campo ElettroMagnetico) del corpo.
Il campo elettrico del cuore, che viene misurato dall’elettrocardiogramma (EGC) è all'incirca 60 volte più grande in ampiezza di quello genera¬to dalle onde cerebrali, dei due cervelli nella testa, registrate da un elettroencefalogramma (EEG). La componente magnetica del campo del cuore, è all’incirca 5000 volte più potente di quella prodotta dal cervello, non è impedita dai tessuti e può essere misurata anche a distanza dal corpo con uno Strumento a Superconduzione di Interferenze Quantiche (SQUID), basato su magnetometri.
La dimensione del CEM Toroidale varia da un minimo di 2,5 ed un massimo di 3 mt., con asse verticale centrato nel cuore. La sua forma Toroidale, e’ la forma spesso considerata la più unica e primaria dell'Uni-Verso. Questo campo Toroidale contiene un suo doppio (come una matriosca), piu’ piccolo e sullo stesso asse verticale, questo perche’ esso e’ “duale” come le energie della ManifestAzione, le forze E+ ed E- ovvero Ynn e Yang, e con esse interagisce ad ogni istante.
Questo CEM, generato dai cromosomi contenuti nelle cellule nervose di questo piccolo cervello del cuore, permea ogni cellula dell’organismo e puo’ agire come un segnale sincronizzatore per tutto il corpo in maniera analoga all'In-Form-Azione portata dalle onde a radiofrequenza delle Radiotrasmittenti, TV ecc. Ormai e’ stato sperimentato e dimostrato che questa energia (CEM Toroidale) non solo è trasmessa internamente al cervello di sopra nella testa a e di sotto a quello enterico nell’intestino, ma è anche recepibile da altri soggetti che si trovino nel suo raggio di azione-comunicazione che e’ di massimo 3 mt., di diametro. Ogni organo del corpo emette un proprio CEM di intensita’ e frequenza diversa a seconda del tipo di organo ma tutti questi CEM sono sincronizzati dal campo del Cuore. L’insieme di questi campi (CEM) si chiama AURA ed essa forma una specie di “uovo” attorno all’organismo degli esseri viventi. E’ stato anche rilevato che le chiare modalità ritmiche nella variabilità della cadenza del battito cardiaco sono distintamente alterate-modificate dall'esperienza di differenti emozioni = emo-azioni = movimento del sangue). Questi cambiamenti derivanti dalle emozioni, nelle onde elettromagnetiche, fanno variare la frequenza del battito, la pressione sanguigna e quella sonora prodotta dall'attività del ritmo cardiaco, sono anche percepiti da ogni cellula del corpo ad ulteriore supporto del ruolo del cuore quale globale e interno segnale di sincronizzazione fisiologica di ogni organo e sistema con i ritmi del cuore. Questo Campo ElettroMagnetico del cuore e' SEMPRE (ogni secondo della vita dell'essere) colloquiante con il Campo ElettroMagnetico dell'Uni-Verso e scambia quindi InFormAzioni con Lui.
Riceve "impulsi-info" e ne comunica alla Banca Dati Universale; esso e' il punto di collegamento fra l'Essere e l'UniVerso; ma esso e' in continua comunicazione (scambio di info) anche con tutti gli altri esseri viventi del Piano-Eta, esso e' in continua comunicazione con la ghiandola Pineale all'interno del cervello antico del Cranio. Alla morte-trapasso, questo Campo del cuore si ritira piano piano fino a scomparire (in circa un'ora, cioe' quanto dura la funzionalita' della ghiandola Pineale) e permette lo scambio totale delle informazioni finali dell'essere stesso con tutti i suoi Elettroni, Atomi, che lo compongono e che andranno a fare parte di altre forme (sostanze, corpi ecc.).
Questa è stata una scoperta sconvolgente e di enorme importanza; essa comunque conferma anche la veridicità delle affermazioni di coloro che fin dai secoli passati (gli iniziati alla Medicina naturale), hanno parlato o scritto sull'intelligenza e percezione del cuore.

vedi anche DNA, Cromosomi, Amminoacidi.

Fonte: Applications of Bioelectromagnetic Medicine (Applicazioni cliniche di Medicina Elettromagnetica), PJ. Rosch e M.S. Markov, New York 200-t - Istitute of HeartMath® - www.heartmath.org

http://www.coscienza.org/_ArticoloDB1.asp?ID=435

Scienziati: “I ghiacci dell’Artico si sciolgono per colpa di un vulcano”

NEWS Marcello!

Già nel 1922 il centro meteorologico statunitense del Weather Bureau indagava sulle cause di una sorprendente ritirata dei ghiacci della calotta polare artica. In questi anni, sempre più numerose si susseguono le notizie dello scioglimento dei ghiacci polari artici e della possibilità di raggiungere il Pacifico direttamente dalla Siberia. A fare luce su tali fenomeni è stata la recente spedizione scientifica diretta dal dott. Sohn della Woods Hole Oceanographic Institution e finanziata dalla NASA.

Telecamere robot hanno evidenziato per la prima volta, sotto i ghiacci eterni dell’Artico, una enorme attività vulcanica che ha sorpreso i ricercatori. I risultati, riportati sulla prestigiosa rivista Nature, hanno evidenziato la presenza di decine di vulcani che, a quattromila metri di profondità, vomitano magma e nubi ardenti alla velocità di 500m/s che si mescolano con l’acqua gelida e formano grandi nuvole sottomarine di particolato vulcanico che poi si depositano in uno spesso tappeto esteso per chilometri.

Il colossale fornello geotermico si accende e si spegne sotto i ghiacciai dell’Artico in maniera del tutto naturale e questo giustifica pienamente la variabilità areale dei ghiacciai artici che da tempo i mass media imputano solo all’azione forsennata di produzione dell’anidride carbonica (CO2) da parte dell’uomo. I vari convegni internazionali che cercano di fissare un tetto alle emissioni di CO2 passeranno alla storia come la più inutile manifestazione di presunzione dell’uomo.

Adriano Mazzarella
Docente di Climatologia Dipartimento di Scienze della Terra
Responsabile Osservatorio Meteorologcio Università degli Studi di Napoli Federico II

Fonte: http://www.news.unina.it/dettagli_area.jsp?ID=8154

http://centroufologicotaranto.wordpress.com/2010/02/05/scienziati-i-ghiacci-dellartico-si-sciolgono-per-colpa-di-un-vulcano/

Misteri: Plutone cambia colore

 

NEWS Marcello!

Plutone sta cambiano colore e le sue lastre di ghiaccio si stanno muovendo. Lo affermano gli astronomi dopo aver visto le foto scattate dal telescopio spaziale Hubble. Le immagini mostrano un Plutone sempre più rosso e ciò ha sorpreso gli astronomi. Per il pubblico il colore di Plutone oggi varia dal giallo e arancione, ma per gli astronomi è del 20% più rosso di quello che è di solito. Le fotografie mostrano i ghiacci di azoto che crescono e si restringono, diventando più evidente al nord, mentre al sud è più scuro. Gli astronomi sono sicuri, Plutone sta cambiando. Ma ciò è sorprendente, visto che una stagione dura circa 120 anni in alcune regioni del corpo celeste. Plutone attualmente non ha più la categoria di pianeta, visto che l’Associazione Astronomica Internazionale lo ha “declassato” a planetoide nel 2006.

Articolo completo (in spagnolo) su http://www.elporvenir.com.mx/notas.asp?nota_id=371248

http://centroufologicotaranto.wordpress.com/2010/02/05/misteri-plutone-cambia-colore/

PENSIERI ELEVATI


Il maestro non abbraccia più la materia in base alle sue illusioni,
ma riconduce dentro di sé l'illusione e la vive attraverso l'emozione
e la risolve in saggezza.

^^^

Vivi! Sali sulla vetta della tua montagna e respira l'aria e guarda
nell'eternità.
Trova una stella fuggevole e contemplala.
Diventa vita.
Sii vita.
E' da lì che la tua saggezza e i tuoi insegnamenti proveranno.

Ramtha

Scossa di terremoto al largo della California.

 

Scossa di terremoto al largo della California.

Scossa di terremoto al largo della California.

Los Angeles (California) 4 febbraio 2010. Un terremoto di magnitudo 6 è stato registrato al largo della California, informa l’istituto sismologico americano.

L’epicentro del sisma è stato rilevato nel Pacifico circa 60 km a nord di San Francisco. L’impatto maggiore è stato ad una profondità di 11 km dalla superficie. Non vi sono segnalazioni immediate di danni anche se la scossa è stata abbastanza forte da essere percepita dagli abitanti di San Francisco. Non è stato diffuso alcun allarme per possibili tsunami.

http://www.melitoonline.it/2010/02/04/scossa-di-terremoto-al-largo-della-california/

ALIENS INVASION - THE AUSTRALIA RADAR 22 january 2010

L'inizio della Piccola Era Glaciale

 

 

L'inizio della Piccola Era Glaciale

Il Giornale Online28-06-2004
Inverni freddissimi, alternati ad altri mitissimi, diedero inizio attorno al XV secolo al periodo della "Piccola Era Glaciale", durante la quale alcune specie vegetali non poterono essere più coltivate nel centro-nord Europa e l'estensione dei ghiacci aumentò considerevolmente.
Viene definita "piccola era glaciale" quel periodo storico che va dalla metà del quindicesimo secolo alla metà del diciannovesimo secolo. Un periodo di quattrocento anni durante il quale in Europa (e non solo) i ghiacciai montani si sono notevolmente espansi ed il clima era così severo da essere la causa diretta o la concausa di gravi carestie. A dir la verità, già a partire dal tredicesimo secolo si sono verificati inverni molto freddi o estati particolarmente piovose (si ricordano gli inverni del 1204/5, 1233/4, 1269/70, 1309/10 e 1407/8), ma alcuni climatologi sostengono che il vero cambiamento di rotta si possa identificare nell'inverno del 1431, uno dei peggiori del millennio, il primo di sette inverni successivi caratterizzati da un centro di alta pressione persistente che interessò la Scandinavia e che portò venti orientali sull'Inghilterra e tutta l'Europa occidentale con gelo intenso e violente tempeste di neve. Durante quegli inverni ebbe termine la produzione di vino in Inghilterra, scomparirono gli ulivi nella pianura Padana ed i laghi e fiumi della Germania gelarono completamente dalla fine di novembre fino all'inizio di marzo.
Ecco alcune testimonianze dell'epoca:
anno 1431. » 6 gennaio. "El fu si gran fredo in Veniezia, et fu la giazza sì grande, sì grossa et sì dura, per tuta Veniezia el se podeva andar da Veniezia a Mestre per suso; et venne una carretta con un cavallo su per la ghiazza, da Mestre per finir a Canarejo, et tolse una novizza (sposa) de Veniezia et menolla a Mestre su per la ghiazza, et questa ghiazza duro fino a dì XXII de fevrer". (Erizzo).
Da "Cronache Spilimberghesi" (Spilimbergo è un comune dalla pianura friulana)
"Nell'anno 1432 il freddo seccò gli olivi insieme agli allori e agli alberi di fico. Nell'anno 1434 una brinata davvero dannosa bruciò le viti. Era il 26 aprile."
Sappiamo inoltre che nell'inverno 1433/1434 (o forse 1434/1435) il fiume Po rimase congelato da dicembre a febbraio. Ma in questa prima parte della piccola era glaciale il freddo non fu continuo ed a questi episodi di gran gelo, si susseguirono periodi, durati anche decine d'anni, con tempo molto favorevole. Le cronache descrivono di tepori estivi in dicembre ed inverni mitissimi: "Fiorirono molti alberi e portavano anca fruti come nella propria loro statone"; "All'inizio dell'anno seguente, 1471, quasi come se lo stesso venisse a correggere quanto l'anno precedente aveva fatto in disastri (alluvioni autunnali ndr), l'inverno fu mitissimo, quasi sempre sereno e senza neve, almeno nelle nostre campagne, ad eccezione di una spruzzata caduta una notte che subito nel mattino seguente si sciolse in pioggia e tornò il sereno. Dio voglia che questo tepore e questo sereno ci porti fertilità e allegria!".
Ma ci furono anche nuovi inverni terribili, come quello del 1490 durante il quale la pianura padana intera fu sommersa dalla neve per tutto il periodo invernale fino a marzo inoltrato, e nuovamente periodi talmente miti e favorevoli che, nonostante la devastazione causata dalle cicliche incursioni della peste, la produzione del grano ebbe incrementi spettacolari e il suo prezzo si abbassò considerevolmente, tanto che durante la prima metà del sedicesimo secolo le cronache inglesi narrano di cinque annate consecutive con raccolti "eccezionali" che apportarono grande abbondanza di cibo. Possiamo immaginare dunque un periodo climatico estremamente instabile, che fluttuava ripetutamente fra il caldo ed il freddo, ma fu quest'ultimo che nei secoli successivi ebbe la meglio. Solo dal 1850 in poi, i ghiacciai iniziarono a ritirarsi ed i periodi caldi iniziarono a farsi prevalenti, fino alla venuta del caldo XX secolo.
Mtg News Dai Lettori - Testo di Paolo Zamparutti
Fonte:

http://www.altrogiornale.org/news.php

Energia dalla Terra: la sfida del Vesuvio

 

Energia dalla Terra: la sfida del Vesuvio

mercoledì 3 febbraio 2010
di Cesare Augusto
Ad aprile le trivelle entreranno in a­zione cominciando a perforare il ter­reno nella zona attorno all’ex area in­dustriale di Bagnoli. Obiettivo: realizzare un pozzo-pilota che raggiungerà una profondità di 500 metri. A partire dal febbraio del pros­simo anno, sulla base delle esperienze e del­la verifiche rese possibili da questo primo im­pianto esplorativo, la perforazione entrerà nel vivo: dal pozzo- pilota le sonde lavore­ranno con una pendenza di circa 25 gradi ri­spetto alla verticale, percorreranno almeno 1.500 metri fino a raggiungere il centro della caldera flegrea sotto il mare di Pozzuoli e toc­cheranno una profondità massima di 4mila metri, nel cuore di una struttura geologica instabile dove le temperature sono compre­se tra i 500 e i 600 gradi centigradi. Gli occhi dei vulcanologi di tutto il mondo saranno puntati sull’area napoletana e su una cam­pagna di ricerche mirata alla individuazione delle possibilità di mitigazione dei rischi vul­canici e allo studio dell’utilizzo a fini ener­getici del calore endogeno della Terra. Due obiettivi che da soli dicono come il gioco val­ga la candela. È dunque ai blocchi di partenza il Progetto Cfddp ( Campi Flegrei Deep Drilling Project) al quale aderiscono il Consorzio internazio­nale per le perforazioni crostali profonde (Icdp, International Continental Drilling Pro­gram), istituti di ricerca di una decina di Pae­si, il nostro Cnr, alcune università italiane, la Regione Campania.
Il progetto comporterà un investimento valutato tra i 12 e i 15 milioni di dollari solo per le operazioni di perfora­zione, ma le sue ricadute si prevedono di e­norme impatto per la vulcanologia e per lo studio del sistema geotermale non soltanto flegreo. « Sarà - sottolineano alla Sezione di Napoli dell’Istituto nazionale di geofisica e vulca­nologia – un esperimento unico al mondo per le difficoltà connese alla trivellazione in presenza di altissime temperature, soltanto in Islanda infatti si stanno pianificando ope­razioni in condizioni termiche similari». Sarà soprattutto – questo va messo in evidenza – un progetto a guida italiana, coordinato dal professor Giuseppe De Natale, con la colla­borazione della dottoressa Claudia Troise, en­trambi dell’Osservatorio vesuviano dell’Ingv. Grazie all’installazione nel pozzo di 4mila metri di sistemi in fibre ottiche per il moni­toraggio continuo della temperatura e della deformazione delle rocce, oltre ad apparati di prelievo di acqua e gas per l’analisi delle va­riazioni geochimiche dei fluidi, la comunità scientifica internazionale ritiene di poter in­dividuare la profondità alla quale è localiz­zato il magma ( si ipotizza a circa 7,5 chilo­metri sono il livello del mare) e di ottenere informazioni di enorme importanza vulca­nologica non solo per la caldera flegrea ma anche per comprendere il funzionamento delle altre aree affini nel mondo, fare luce sul fenomeno del bradisismo, individuare gli e­venti premonitori di una eruzione, studiare le ragioni per le quali le rocce in certe circo­stanze cedono plasticamente senza romper­si.
Le caldere, e quella dei Campi Flegrei ne è un tipico esempio, costituiscono le zone vulca­niche potenzialmente più esplosive della Ter­ra, suscettibili di generare eruzioni di massi­ma energia («eruzioni ignimbritiche», le chia­mano i tecnici, e sono le stesse che poi for­mano le depressioni calderiche) in grado di provocare catastrofi globali. Eventi statisticamente rarissimi, certo, ma dalle conseguenze più pesanti di quelle in­dotte dall’eruzione di un vulcano attivo, pa­ragonabili all’impatto di un meteorite di gros­se dimensioni sulla superficie del Pianeta. La comprensione dei meccanismi di genesi di queste super- eruzioni è un passaggio chiave nell’approfondimento delle tematiche con­nesse alla difesa dai disastri naturali. Questo vale a mag­gior ragione per un’area e­stremamente popolata co­me quella napoletana, al cui interno anche eruzioni di modeste entità compor­terebbero rischi rilevantis­simi. Il Progetto Cfddp aprirà in­fine interessanti prospetti­ve di natura pratica, darà preziose informazioni sul­la possibilità di sfruttamen­to geotermico dell’area, si­curamente una delle più « calde » del mondo. I fluidi a temperatura supercritica ( 500- 600 gradi centigradi) delle maggiori profondità potrebbero fornire energia termica con rendimenti di gran lunga superiori a quel­li ricavabili delle attuali me­todologie di sfruttamento della geotermia, consen­tendo a parità di flusso po­tenze di un ordine di gran­dezza superiore. La tecno­logia a fluidi supercritici è ancora nella fase della spe­rimentazioni iniziale, ma le ricerche da qualche anno condotte in Islanda sono di grande interesse.
Fonte:

http://www.altrogiornale.org/news.php

giovedì 4 febbraio 2010

Meteor Sighting In IRELAND Co. Meath

NEWS Stefano!

ANCORA UFO VICINO AL SOLE

 

ANCORA UFO VICINO AL SOLE

La NASA conferma: flotte aliene sul Sole?

Post n°280 pubblicato il 03 Febbraio 2010 da njo28

Tag: 2012, alieni, extraterrestri, misteri, nasa, sistema solare, sole, spazio, ufo, UFORICERCHE

Foto di njo28

SoleVoci su UFO fotografati da SOHO circolano da tempo. La NASA non commenta o parla di irregolarità durante la trasmissione di immagini digitali a Terra. Scott Stevens ha analizzato tutte le fotografie disponibili negli archivi SOHO. Afferma di aver scoperto molti oggetti identici nelle fotografie scattate negli anni.

Poco dopo l'Uragano Katrina che ha causato disastri nella Costa del Golfo in Agosto 2005, il metereologo americano Scott Stevens ha dichiarato che la catastrofe naturale è stata generata da scienziati Russi. In questo periodo ha accusato la NASA di nascondere dati inviati a Terra dalla SOHO, un telescopio orbitante che osserva il sole. SOHO è un progetto congiunto tra NASA e l'Agenzia Spaziale Europea. Ora è a una distanza di 1.5 milioni di kilometri dalla Terra. Il telescopio orbitante prende immagini delle flares solari, delle prominenze e delle comete che volano vicino al Sole. Sono state riprese migliaia di fotografie. Alcune sono caricate sul sito web NASA. Comunque, molte non sono ancora processate da specialisti per l'immensa quantità di dati che arrivano da SOHO. Questo non è sorprendente dato che i ricercatori non hanno ancora avuto tempo di studiare migliaia di fotografie della Luna, di Marte e Venere scattate da sonde USA e Sovietiche.

Sole

Voci su UFO fotografati da SOHO circolano da tempo. La NASA non commenta o parla di irregolarità durante la trasmissione di immagini digitali a Terra. Scott Stevens ha analizzato tutte le fotografie disponibili negli archivi SOHO. Afferma di aver scoperto molti oggetti identici nelle fotografie scattate negli anni. Quindi, dice il ricercatore, sarebbe logico sottolineare che questi ufo non sarebbero della stessa dimensione e forma se la causa di tali “irregolarità” fosse polvere stellare o plasma solare residuo. “Io penso che degli UFO stiano volando nelle vicinanze della nostra stella”, dice Stevens. “Parlo di una flotta di UFO che agisce vicino al Sole. Io credo che sia la NASA che il governo USA sappiano dell'esistenza di una certa civiltà con astronavi in grado di resistere ad altissime temperature. I poteri hanno paura di ammettere il fatto. Non hanno ancora deciso sulle tattiche”, dice Stevens.

Un'altra teoria di Stevens riguarda l'attività extraterrestre con UFO vicini al Sole. Secondo la teoria, gli UFO vengono fotografati solitamente da SOHO prima di grandi flares solari causate da alcuni esperimenti condotti dagli alieni.

“Le affermazioni su UFO che causano flares solari sono senza basi”, dice Sergei Yazev, capo ricercatore all'Institute of Solar and Terrestrial Physics sotto l'Accademia Russa delle Scienze. “Possiamo assumere che un aumento nel flusso di particelle ad alta energia prima di una flare causerà queste interferenze che sembrano UFO in quelle immagini. Per le caratteristiche di progettazione dell'equipaggiamento fotografico di SOHO, il telescopio produrrà sempre un'immagine di qualche oggetto alato nel caso di una sessione fotografica che coinvolge qualche punto luminoso, che sia una cometa o un pianeta. Le “ali” saranno orizzontali in ogni caso. Se SOHO fotografasse un'astronave, l'immagine avrà le “ali” che puntano sempre ad angoli diversi”, aggiunge Yazev.

Mistero sul Sole

Nel frattempo, la Terra è in un raffreddamento globale invece che in un riscaldamento globale. Il Sole è da accusare, secondo Habibullo Abdusamatov, ricercatore presso il Pulkovo Astronomical Observatory vicino a S.Pietroburgo.

Lo scienziato crede che esista un ciclo di attività solare di 100 anni oltre al conosciuto ciclo di 11 anni. “Il flusso della radiazione solare dovrebbe decrementare chiaramente per la metà del 21° secolo, dice Abdusamatov. "La Terra riceverà meno calore di prima. Un simile raffreddamento globale è già avvenuto in Europa, nel Nord America e in Groenlandia nel periodo 1645-1705. Gli astronomi indicano che non c'erano flares solari nel periodo suddetto”, dice lo scienziato.

Le registrazioni storiche indicano che i Vikinghi lasciarono la Groenlandia e che i fiumi in Europa erano ghiacciati quasi ogni inverno per le temperature estremamente basse. Abdusamatov dice che il raffreddamento globale della Terra potrebbe iniziare nel 2012-2013. La luminosità solare dovrebbe raggiungere il suo minimo nel 2035-2045. Il raffreddamento globale seguirà dopo un ritardo di 15-20 anni. Il raffreddamento globale durerà probabilmente 70 anni come l'ultimo nel Medioevo. Comunque, una diminuzione nell'intensità della radiazione solare è un fenomeno naturale. Non ha a che fare con l'attività dei “piccoli omini verdi”.

Fonti originali: English Pravda - Noiegliextraterrestri / Fonte: segnidalcielo.it / ecplanet.com

http://blog.libero.it/uforicerche/8371722.html

Terremoti… ultime 48 ore…

 

 

http://www.emsc-csem.org/index.php?page=home

Recent earthquakes in the Euro-Med region (during the last 2 weeks)
Put the mouse on the event of interest for time and magnitude information
and click to reach dedicated maps
Animated maps for the different regions of the world / Last events on Google Maps [new]

 

2010-02-04  15:13:24.0
45.51 
N  
26.71 
E  
100
ML
2.2
ROMANIA

2010-02-04  14:22:34.9
38.35 
N  
38.97 
E  
2
ML
3.0
EASTERN TURKEY

2010-02-04  14:03:43.5
35.81 
N  
27.49 
E  
10
ML
3.4
DODECANESE ISLANDS, GREECE

2010-02-04  13:29:21.6
41.97 
N  
26.17 
E  
4
MD
2.7
BULGARIA

2010-02-04  13:24:03.7
43.85 
N  
17.20 
E  
2
ML
3.2
BOSNIA AND HERZEGOVINA

2010-02-04  13:02:36.4
20.34 
S  
177.53 
W  
490
f
mb
5.1
FIJI REGION

2010-02-04  12:46:56.0
42.34 
N  
13.52 
E  
10
ML
2.0
CENTRAL ITALY

2010-02-04  12:24:14.8
39.84 
N  
140.50 
E  
143
mb
4.7
EASTERN HONSHU, JAPAN

2010-02-04  12:03:31.4
38.91 
N  
38.85 
E  
7
MD
2.8
EASTERN TURKEY

2010-02-04  11:50:32.1
16.92 
S  
73.65 
W  
47
mb
4.7
NEAR COAST OF SOUTHERN PERU

2010-02-04  11:44:17.6
37.72 
N  
21.18 
E  
1
ML
2.7
SOUTHERN GREECE

2010-02-04  11:18:09.5
7.28 
S  
129.53 
E  
136
mb
4.5
KEPULAUAN BABAR, INDONESIA

2010-02-04  10:00:15.7
38.42 
N  
21.94 
E  
5
ML
2.6
GREECE

2010-02-04  09:58:15.9
50.07 
N  
142.17 
E  
10
mb
3.8
SAKHALIN, RUSSIA

2010-02-04  09:36:40.9
38.73 
N  
44.76 
E  
2
ML
3.0
TURKEY-IRAN BORDER REGION

2010-02-04  08:02:41.8
42.01 
N  
20.48 
E  
2
ML
2.4
ALBANIA

2010-02-04  06:25:14.8
41.14 
N  
20.23 
E  
2
ML
2.7
ALBANIA

2010-02-04  06:20:32.1
38.41 
N  
21.93 
E  
8
ML
2.6
GREECE

2010-02-04  06:04:28.6
18.16 
S  
174.44 
W  
60
mb
4.7
TONGA

2010-02-04  05:00:00.3
18.45 
N  
72.76 
W  
2
mb
4.5
HAITI REGION

2010-02-04  04:49:50.5
35.13 
N  
27.13 
E  
2
ML
3.1
DODECANESE ISLANDS, GREECE

2010-02-04  03:27:06.9
34.75 
N  
45.45 
E  
2
ML
3.0
IRAN-IRAQ BORDER REGION

2010-02-04  03:12:00.0
36.72 
N  
9.67 
W  
21
ML
2.0
WEST OF GIBRALTAR

2010-02-04  02:55:13.6
41.25 
N  
20.32 
E  
2
ML
2.8
ALBANIA

2010-02-04  01:58:33.5
41.90 
N  
45.94 
E  
2
ML
2.9
GEORGIA (SAK'ART'VELO)

2010-02-04  00:27:52.4
46.81 
N  
155.95 
E  
2
mb
4.5
EAST OF KURIL ISLANDS

2010-02-03  22:39:42.6
28.21 
N  
57.25 
E  
30
f
mb
4.8
SOUTHERN IRAN

2010-02-03  21:57:55.5
40.39 
N  
28.86 
E  
2
ML
3.5
WESTERN TURKEY

2010-02-03  20:53:51.1
36.47 
N  
4.50 
W  
60
ML
3.0
STRAIT OF GIBRALTAR

2010-02-03  18:30:36.7
24.16 
S  
67.41 
W  
208
M
4.3
SALTA, ARGENTINA

2010-02-03  18:02:59.0
21.54 
S  
69.44 
W  
10
M
4.6
ANTOFAGASTA, CHILE

2010-02-03  18:02:53.1
37.59 
N  
22.66 
E  
46
ML
2.6
SOUTHERN GREECE

2010-02-03  17:18:58.5
43.61 
N  
23.31 
E  
5
ML
2.0
BULGARIA

2010-02-03  16:55:00.7
2.46 
N  
128.65 
E  
232
mb
4.6
HALMAHERA, INDONESIA

2010-02-03  16:20:29.4
24.13 
S  
66.92 
W  
149
M
4.3
SALTA, ARGENTINA

2010-02-03  14:56:47.3
39.77 
N  
22.33 
E  
10
ML
2.6
GREECE

2010-02-03  14:26:50.2
41.90 
N  
23.20 
E  
1
ML
2.0
BULGARIA

2010-02-03  13:10:10.5
50.55 
N  
13.19 
E  
2
ML
2.3
GERMANY

2010-02-03  12:01:11.2
37.57 
N  
35.58 
E  
9
MD
2.9
CENTRAL TURKEY

2010-02-03  11:16:44.8
43.13 
N  
13.54 
E  
10
ML
3.2
CENTRAL ITALY

2010-02-03  11:09:33.5
40.08 
N  
19.77 
E  
2
ML
3.1
ADRIATIC SEA

2010-02-03  10:52:59.4
22.95 
S  
112.17 
W  
10
f
mb
4.7
EASTER ISLAND REGION

2010-02-03  10:16:15.5
22.86 
S  
112.27 
W  
10
f
mb
5.0
EASTER ISLAND REGION

2010-02-03  09:51:43.9
36.63 
N  
23.11 
E  
40
ML
2.7
SOUTHERN GREECE

2010-02-03  09:05:36.7
40.42 
N  
21.48 
E  
10
ML
2.5
GREECE

2010-02-03  07:53:55.0
43.13 
N  
13.42 
E  
24
ML
3.0
CENTRAL ITALY

2010-02-03  07:50:53.4
38.28 
N  
22.09 
E  
2
ML
3.3
GREECE

2010-02-03  07:26:36.9
31.64 
S  
66.40 
W  
131
mb
4.6
LA RIOJA, ARGENTINA

2010-02-03  07:26:04.4
37.59 
N  
35.60 
E  
2
ML
3.3
CENTRAL TURKEY

2010-02-03  07:21:58.4
53.87 
N  
162.94 
W  
45
mb
5.1
SOUTH OF ALASKA

2010-02-03  06:38:53.4
35.50 
N  
23.00 
E  
20
ML
3.4
CRETE, GREECE

2010-02-03  05:32:38.7
49.83 
N  
18.18 
E  
5
ML
2.8
CZECH REPUBLIC

2010-02-03  04:59:46.1
18.35 
N  
97.96 
W  
94
mb
4.8
PUEBLA, MEXICO

2010-02-03  04:42:43.0
44.81 
N  
146.97 
E  
160
mb
3.6
KURIL ISLANDS

2010-02-03  03:59:48.9
6.39 
N  
123.82 
E  
545
mb
4.6
MORO GULF, MINDANAO, PHILIPPINES

2010-02-03  03:32:25.5
36.81 
N  
69.93 
E  
110
mb
3.8
HINDU KUSH REGION, AFGHANISTAN

2010-02-03  03:20:13.3
46.80 
N  
153.11 
E  
90
mb
3.9
KURIL ISLANDS

2010-02-03  03:18:23.3
24.16 
S  
67.02 
W  
176
M
4.3
SALTA, ARGENTINA

2010-02-03  03:13:35.5
42.42 
N  
43.47 
E  
2
ML
3.2
GEORGIA (SAK'ART'VELO)

2010-02-03  03:10:17.3
36.73 
N  
30.90 
E  
72
ML
3.2
WESTERN TURKEY

2010-02-03  02:43:31.1
38.30 
N  
22.07 
E  
2
ML
2.8
GREECE

2010-02-03  02:18:25.8
58.97 
S  
25.66 
W  
30
mb
5.2
SOUTH SANDWICH ISLANDS REGION

2010-02-03  02:07:31.8
46.06 
N  
6.79 
E  
8
ML
2.4
FRANCE

2010-02-03  01:13:51.2
38.98 
N  
39.09 
E  
3
MD
3.1
EASTERN TURKEY

2010-02-03  00:45:07.3
38.53 
N  
21.60 
E  
10
ML
2.8
GREECE

2010-02-03  00:29:31.8
8.75 
S  
130.63 
E  
50
mb
4.9
KEP. TANIMBAR REGION, INDONESIA

2010-02-03  00:17:36.3
35.90 
N  
28.23 
E  
5
MD
3.1
EASTERN MEDITERRANEAN SEA

2010-02-02  23:35:28.5
22.87 
S  
112.27 
W  
10
f
mb
5.0
EASTER ISLAND REGION

2010-02-02  23:17:47.8
0.54 
S  
135.94 
E  
2
mb
5.0
BIAK REGION, INDONESIA

2010-02-02  23:13:50.5
34.85 
N  
32.70 
E  
10
ML
2.2
CYPRUS REGION

2010-02-02  22:59:48.5
0.18 
S  
123.02 
E  
99
M
4.4
SULAWESI, INDONESIA

2010-02-02  22:32:00.7
6.73 
N  
72.97 
W  
164
mb
4.9
NORTHERN COLOMBIA

2010-02-02  22:06:51.3
36.38 
N  
21.91 
E  
ML
2.5
SOUTHERN GREECE

2010-02-02  21:54:56.9
37.37 
N  
19.91 
E  
11
ML
2.8
IONIAN SEA

2010-02-02  21:11:19.7
22.79 
S  
112.18 
W  
33
mb
5.1
EASTER ISLAND REGION

2010-02-02  21:09:58.5
36.86 
N  
29.33 
E  
8
ML
3.0
WESTERN TURKEY

2010-02-02  20:36:50.3
36.43 
N  
22.55 
E  
5
ML
2.7
SOUTHERN GREECE

2010-02-02  20:32:47.0
35.96 
N  
22.91 
E  
5
ML
2.9
CENTRAL MEDITERRANEAN SEA

2010-02-02  19:46:43.0
43.13 
N  
13.40 
E  
29
ML
2.6
CENTRAL ITALY

2010-02-02  19:42:43.0
43.13 
N  
13.39 
E  
20
ML
3.5
CENTRAL ITALY

2010-02-02  18:39:52.5
51.14 
N  
178.67 
E  
10
mb
4.5
RAT ISLANDS, ALEUTIAN ISLANDS

2010-02-02  17:46:54.8
36.96 
N  
21.76 
E  
2
ML
3.6
SOUTHERN GREECE

2010-02-02  16:56:04.4
35.08 
N  
28.10 
E  
30
ML
3.3
EASTERN MEDITERRANEAN SEA

2010-02-02  16:50:24.1
36.90 
N  
21.75 
E  
ML
2.6
SOUTHERN GREECE

2010-02-02  16:28:04.0
38.58 
N  
28.55 
W  
7
ML
2.7
AZORES ISLANDS, PORTUGAL