Alert - Nibiru is coming

Il Pensiero di Angeli in Astronave

Angeli in Astronave è distaccato da tutti coloro che professano amore…e in realtà guadagnano con la sapienza che non gli appartiene… ribadisco …nomi altisonanti … artefatti di strani effetti speciali …visivi o non… strumentalizzare… gruppi di appartenenza…donazioni … plagio… bugie da effetto… mancanza di umiltà… falsi nel pubblico…violenti nelle mura domestiche… guru e maestri …diffidate da ogni cosa artefatta… l’Amore unisce in semplicità…non ha bisogno di una carta scritta…la Verità non si vende ne si compra…fatene tesoro… Dolbyjack!

"Con riferimento al Decreto legislativo 9 aprile 2003, n.70 che si occupa di Attuazione della direttiva 2000/31/CE. Facendo anche riferimento al libro verde sulla tutela dei minori e della dignità umana nei servizi audiovisivi e di informazione COM (96) 483, il presente sito web: (Angeli in Astronave) è fruibile a soli Maggiorenni e pertanto proibito a tutti coloro che siano sofferenti psichici o vulnerabili ad informazioni di questo tipo e quindi influenzabili dal punto di vista psicologico.”

Buona Navigazione Cari Angeli, Namasté..

Video Discosure-Nibiru e Mauro Biglino

Riflessioni

La dottrina e pratica più blasfema della Chiesa Cattolica è quella della transustanziazione e del sacrificio della messa. La transustanziazione (fatta dogma dal concilio Lateranense IV nel 1215, elaborata in seguito da Tommaso d'Aquino e sancita definitivamente dal Concilio di Trento) insegna che: il pane e il vino, al momento della consacrazione vengono dal sacerdote cambiati nel corpo e nel sangue di Gesù Cristo (ogni giorno quindi vengono all'esistenza migliaia e migliaia di nuovi Gesù). La Scrittura insegna che nella cena c'è solo la presenza spirituale di Gesù (Luca 22:19-20; Giovanni 6:63; 1 Corinzi 11:26). Inoltre, nell'adorazione dell'ostia, la Chiesa di Roma adora un dio fatto dalle mani di uomini. Questo è il colmo dell'idolatria, ed è completamente contrario allo spirito del Vangelo che richiede di adorare Dio in spirito e verità (Giovanni 4:23-24). Carlo Fumagalli ex prete ed antropologo

Rasoio di Ockam suggerisce che: "tra varie spiegazioni possibili di una data osservazione, quella più semplice ha maggiori possibilità di essere vera".

DA QUANDO E' DIVENTATO REATO AVER CARA LA VITA?

"Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa".

Disclose.tv - ANONYMOUS MESSAGE TO NASA ABOUT ETS
http://www.disclose.tv/action/viewvideo/104638/ANONYMOUS_MESSAGE_TO_NASA_ABOUT_ETS/ Agenzia spaziale più importante del mondo, ti abbiamo osservato e ascoltato per molto tempo, siamo contrariati dalle tue costanti smentite e insabbiamenti, sappiamo tutti i tuoi piccoli e sporchi segreti e i trucchetti che usi. Sappiamo come hai falsato tutte le immagini della superfce dei pianeti e dei satelliti che li circondano, sappiamo come hai falsato e nascosto la verità al mondo. Ora abbiamo abbastanza filmati immagini e informazioni che tu non hai. Saremo capaci di mostrare la verità e lo faremo presto, pensi che stiamo bleffando? allora ascolta, la complessità della loro abilità è incomprensibile[...]l'ormeggio dei loro veicoli sembra molto NASA(non diciamo di più) è per i tuoi trucchi?Sappiamo anche come hai rilasciato strani fotogrammi che mostrano dischi che visitano e poi lasciano la terra e hai consigliato agli astronauti di menzionare volta per volta gli ufo, questo è per far credere che sai molto poco di quello che stà accadendo (mentre altri pensano di aver trovato la verità) ma in realtà la verità è così incomprensibilmente vasta e così semplice che sfugge anche ai migliori dispositivi e menti. Ora, sai che facciamo sul serio. Ora ci rivolgiamo a tutti i cittadini del mondo, le entità extradimensionali non sono malvagie come vogliono farvi credere, al contrario, hanno creato il nostro universo quindi sono presenti da prima di noi, non c'è nienti di cui temere, questo è l'inizio della rivoluzione spirituale ed evoluzione della specie umana Traduzione per Angeli in Astronave Raffaele V.

video prova

La morte non esiste è una invenzione della Chiesa Cattolica - Guarda il video e capirai| Nuove tecnologie ci renderanno liberi

sabato 14 maggio 2011

Edgar "Rothschild" Fouche (ex impiegato presso l'Area-51)

Edgar "Rothschild" Fouche (ex impiegato presso l'Area-51)

Il Giornale OnlineDati Biografici
Edgar A. Fouché è nato nella zona rurale sud della Georgia dalla quinta generazione di Francesi Americani. Edgar e molte generazioni dei suoi parenti sono stati storicamente coinvolti col governo e nel campo dell'intelligence, dei programmi oscuri, nel livello crypto, nelle comunicazioni sicure e nei progetti classificati. Nel periodo della rivoluzione Francese, Joseph Fouché fu Primo Ministro sotto Napoleone, capo della sua polizia segreta o nazionale e diretto antenato di Mr.Fouché. Joseph Fouché diede inizio e guidò la prima agenzia di intelligenze professionalmente organizzata. La CIA, il KGB, il MI5, il Mossad ecc.. usarono ed espansero il suo metodo di raccolta e condivisione d'informazione e di sopravvivenza politica. Alcuni storici francesi lo considerano un mascalzone, perchè sopravvisse a differenza di molti suoi leaders, incluso Napoleone e il Re di Francia, invece di affondare con la nave. I Fouchés odierni sono fieri di essere discendenti della Francia Libera che si oppose alla schiavitù, a grande spesa finanziaria e personale, prima e durante la Guerra Civile.
La famiglia di Fouché si trasferì di città in città molto spesso durante l'infanzia di Edgar. Dopo aver lasciato Americus Georgia, si fermarono per alcuni anni a San Antonio, nel Texas. Esatto, il trasferimento a S.A. dalla Georgia in "Alien Rapture" del piccolo Joe Green, avvenne realmente come scritto. La famiglia materna di Edgar, i Rothschilds Russells, sono di origine Franco Tedesca e suo nonno Russell era un predicatore Nazareno. Tutti i Rothschilds da parte di mia madre erano poveri. Edgar si laureò alla Longview high school nel Texas, dove lui era un Thespian, uno studente d'Onore, membro del Concilio degli Studenti e nel team di football, un Capitano del Gruppo Difensivo. La guerra del Vietnam s'infiammava e molti dei suoi amici e coetanei vennero catturati nel tragico vortice politico. Nel febbraio 1968 studiava presso il Kilgore College e lavorava come meccanico sulle bombe per R.G. Le Tourneau Industries. Quel mese l'esercito arruolò un numero record di giovani uomini, uno dei quali fu Edgar Fouché.
Edgar ricevette un addestramento di base alla Lackland AFB dell'Air Force, come volontario paracadutista di salvataggio. In questo ruolo si salta dagli elicotteri per salvare i piloti, solitamento sotto il fuoco in una zona calda. Si ruppe la caviglia a Fort Benning e quindi venne trasportato alla Keesler AFB, nel Mississippi. Edgar inizialmente studiò per un anno elettronica, comunicazioni, intelligence e criptologia. Durante il periodo 1967-74, Edgar si trovava e lavorava in molte basi Tactical Air Command (TAC) e Air Training Command (ATC) e Pacific Air Command Air Forces (PACAF). E' stato presso la Kadena AFB Okinawa, Udorn AFB Tailandia, Ben Hoi AFB Vietnam per periodi da un giorno a un mese e in molte altre basi nel sud-est dell'Asia (in tutto 3,5 anni in Asia). Ha frequentato diverse università, inclusa l'Università del Nuovo Messico, l'Air Force College e l'Università del Maryland. Ha ricevuto una laurea in Elettronica e Ingegneria Avionica dall'Air Force e una in Business. Lungo la via Edgar si unì alla Loggia Massonica, divenne un sommozzatore (con molti certificati PADI) e venne addestrato da Rostelov Jukov, ricevette l'addestramento da pilota e divenne un appassionato falegname. A questo link trovate della documentazione sulla sua carriera militare:
Leggi tutto ...

http://www.altrogiornale.org/news.php

Terremoto maggio 2011 Firenze, torna l’ombra di Bendandi

Terremoto maggio 2011 Firenze, torna l’ombra di Bendandi

Scritto da Sara il maggio 14th, 2011

Questo Maggio 2011 lo ricorderemo sicuramente per la parola “terremoto“, sentita migliaia di volte nell’ultimo periodo. E sì perchè tra profezie di terremoto – come quella attribuita da internet a Raffaele Bendandi e poi smentita dagli scenziati, secondo cui si sarebbe dovuto abbattere su Roma un sisma apocalittico – eterremoti veri, come quello avvenuto l’11 Maggio in Spagna,o quello dell’altro ieri a Ustica, ultimamente non si parla d’altro. L’ultima notizia in tema di terremoti riguarda un sisma registrato ieri sera vicino Firenze e Siena.

Secondo quanto riporta l’Ignv, istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, il sisma sarebbe avvenuto entro 10 Km dall’epicentro in cui si trovano i comuni di Barberini, Tavarnelle Val di Pesca e Poggibonsi. La scossa, di 3,1 Gradi della Scala Richter, ed è stata avvertita ieri sera, 13 Maggio 2011, attorno alle 22.46dagli abitanti dei paesini limitrofi, che si sono riversati in strada. Non ci sarebbero però feriti o conseguenze dovute al sisma, secondo quanto comunicato sia dai carabinieri che dalla protezione civile.

L’ombra di Bendandi sembrerebbe a questo punto perseguitare i più superstiziosi: sono in molti infatti a credere nelle sue teorie. Appurato che quello dell’11 Maggio a Roma era solo una leggenda metropolitana, o una superbufala, qualcuno torna a pensare che le teorie di Raffaele Bendandi, ribattezzato dalla stampa come l’uomo in grado di prevedere i terremoti, possano essere in qualche modo dimostrabili. Bendandi, pseudoscenziato morto nel 1979, studiava gli astri e i movimenti dei pianeti. Secondo la sua teoria, come la luna può muovere le maree, così l’allineamento dei pianeti potrebbe causare movimenti della terra e quindi episodi sismici.

In effetti nel periodo compreso tra il 15 e il 18 maggio si compie lo straordinario allineamento di 5 pianeti: Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno.
Dunque ecco un nuovo allarmismo partito dalla Rete Internet, dopo il terremoto in Spagna , quello a Ustica e quello di oggi: se la teorisa di Bendandi fosse vera, si inizia a pensare che quello che verrà sarà un periodo a grave rischio sismico per il periodo compreso tra il 15 e il 18 maggio.

http://www.ultimenotizieflash.com/2011/05/14/terremoto-maggio-2011-firenze-torna-lombra-di-bendandi/

KAROL WOJTYLA: DA HITLER A BUSH

KAROL WOJTYLA: DA HITLER A BUSH

KAROL WOJTYLA: DA HITLER A BUSH
di Stefano Zecchinelli
1. La beatificazione di Karol Woytila, meglio conosciuto come Giovanni Paolo II, avvenuta questo primo maggio, è un attacco frontale della borghesia verso tutto il mondo del lavoro, quindi è bene cercare di prendere, una volta per tutte, di petto la questione. Woytila è stato uno dei migliori uomini della borghesia,un burocrate cinico e senza scrupoli; il primo maggio 1886, a Chicago il movimento operaio rivendicava le otto ore di lavoro, stabilite dalla legge, ora che questa rivendicazione sta per essere smantellata, il nemico di classe mette sull’altare uno dei suoi tecnici più capaci. In questo breve saggio, cercherò di spiegare il posto che Karol Woylila,ha avuto nell’articolazione del conflitto di classe,durante il suo lungo pontificato;questo studio non può prescindere da un metodo marxista e scientifico.
2. Dirò subito, che il pontificato di Giovanni Paolo II coincide con la massima egemonia dell’imperialismo yankee nel mondo,quindi chi vuole criticare questa figura, deve, a mio avviso, tenere presente questa coordinata fondamentale. Mettendo da parte la retorica, a dir poco demenziale, del Papa buono che distrugge un improbabile regime comunista, quando, a dispetto di Woytila, le vecchie burocrazie si sono riciclate in borghesie private (quindi quali sconfitti?), facendo danni enormi per ciò che riguarda i diritti sociali,mi concentrerei,sul cuore del problema. Gli Stati Uniti vincono il conflitto strategico con l’Urss, stabiliscono la loro egemonia nel mondo, ma l’azione politica, e in questo Gramsci ci ha dato una grande lezione,necessita di una ideologia,o se vogliamo (in linguaggio gramsciano), necessita di una visione del mondo dominante. Bene, partirò proprio da lì, e in particolare, dal rapporto che intercorre fra la Teologia dell’Opus Dei,e il cinismo filosofico dei neoconservatori americani.
3. Non mi metto a parlare della nascita dell’Opus Dei, fondata il 28 ottobre 1928 a Madrid da Josemaria Escrivà, figura vicina al fascismo spagnolo. Inutile soffermarsi su questi argomenti, come non mi interessa in questa sede parlare degli scandali finanziari dell’Opus Dei, vera e propria organizzazione para-mafiosa; io non amo fare in modo scolastico quello che altri hanno fatto scendendo nell’analitico.Tornerò, rispettando gli spazi, invece sulla teologia, cosa che a me preme un po’ di più. Molti studiosi hanno comparato la produzione ideologica dell’Opus Dei con l’ideologia calvinista, studiata da Weber in ‘’L’etica protestante e lo spirito del capitalismo’’. In entrambe le ideologie c’è il culto del lavoro,che santifica e porta ricchezza,quindi una forte difesa dei principi del capitalismo,come la proprietà (capitalistica). Inoltre sia il calvinismo che la Teologia dell’Opus Dei si fondano sul dogma della depravazione totale dell’uomo; la natura umana è corrotta in virtù del peccato originale, e l’uomo per salvarsi ha bisogno di affidarsi totalmente alla grazia di Dio. Il problema della libertà si risolve con la benevolenza divina,che indica agli uomini la via della salvezza; ovviamente,’’il sommo’’ fa leva su uomini illuminati,pochi eletti capaci di diffondere il suo verbo. Vediamo adesso, per grandi linee, cosa dice Leo Strauss, il principale esponente dei neoconservatori americani.
4. Leo Strauss, allievo di Carl Schmitt ,attribuisce alla religione un ruolo di conservazione sociale, in una funzione antimoderna, per schiacciare sia la democrazia e sia il socialismo, in quanto prodotti della Rivoluzione Francese. In filosofia però Strauss restava,forte della lezione di Nietzsche ed Heidegger, un nichilista radicale, quindi il suo è un ateismo devoto, da dare in pasto al popolaccio ignorante; i valori assoluti, come la religione, i valori morali e le categorie politiche (in questo,in parte,differisce da Schmitt), devono essere fatti ingoiare alle masse, mentre i prescelti (vedete l’analogia con la Teologia dell’Opus Dei), dispongono della verità. ‘’Il nostro’’ (riferito a Strauss) deforma,chiaramente il pensiero di Platone, e per la precisione, quella che il grande filosofo greco,chiamava la ‘’nobile menzogna’’. Solo i migliori, e quindi i tecnici, hanno il compito di esercitate il potere, tutti gli altri devono solo mettersi da parte, ed attendere;tutte cose molto interessanti, dato che saranno riprese da Alexandre Kojève nella sua ‘’Introduzione alla lettura di Hegel’’, e dal pupazzetto nippo-americano Fukuyama, il teorico della fine della storia. Strauss riprende il personaggio di Callicle, del ‘’Il Gorgia’’ sempre di Platone, sinistra figura che ispirerà anche il prenazista Nietzsche. (1) Insomma,un messaggio anticristiano, che conquisterà le burocrazie clericali, impegnate in quel momento a combattere, l’avanzata in America Latina della Teologia della Liberazione. E’ interessante accennare a come si presta attenzione, sia nella Teologia dell’Opus Dei che nel cinismo filosofico, alla formazione di questi ‘’migliori’’; le ideologie si concretizzano sempre in apparati burocratici, e la selezione al loro interno deve riflettere la divisione sociale del lavoro capitalistica,non è un caso che le università si siano ridotte a delle corporazioni mafiosissime,e producano solo spazzatura,in tutti i campi del sapere. I compagni hanno sottovalutato tutto ciò, non rilevando nemmeno come a ridosso dall’inizio del pontificato di Woytila, nasce la Commissione Trilaterale, che nel suo bollettino politico ‘’La crisi della democrazia’’ afferma la necessità di svuotare quest’ultima di contenuto,lasciando solo l’involucro politico,una sorta di etichetta di garanzia. Allora rifissiamo i punti cardini della discussione :la Teologia segue la filosofia politica (e sociologia) borghese,quindi Leone XIII sta a Max Weber,come Karol Woytila a Leo Strauss. La Teologia dell’Opus Dei ha la punta di diamante nell’Enciclica Centesimus Annus,dove il ‘’Papa buono’’ attacca le economie dei paesi dell’est,e soprattutto la Teologia della Liberazione. Prima di vedere un po’ cosa dice ‘’il nostro’’, premettiamo che questa Enciclica è stata scritta per i cento anni,dalla Rerum Novarum di Leone XIII, bella coincidenza; come osserva Gramsci, Leone XIII scrisse questa Enciclica per arginare il movimento operaio che era passato ‘’dal primitivismo a una fase realistica e concreta’’ (2), la storia si ripete.
Citiamo un po’ l’amico di Pinochet:
‘’ Proponendosi di far luce sul conflitto che si era venuto a creare tra capitale e lavoro, Leone XIII affermava i diritti fondamentali dei lavoratori. Per questo, la chiave di lettura del testo leoniano è la dignità del lavoratore in quanto tale e, per ciò stesso, la dignità del lavoro, che viene definito come «l'attività umana ordinata a provvedere ai bisogni della vita, e specialmente alla conservazione».Il Pontefice qualifica il lavoro come «personale», perché «la forza attiva è inerente alla persona e del tutto propria di chi la esercita ed al cui vantaggio fu data». Il lavoro appartiene così alla vocazione di ogni persona; l'uomo, anzi, si esprime e si realizza nella sua attività di lavoro. Nello stesso tempo, il lavoro ha una dimensione «sociale» per la sua intima relazione sia con la famiglia, sia anche col bene comune, «poiché si può affermare con verità che il lavoro degli operai è quello che produce la ricchezza degli Stati». È quanto ho ripreso e sviluppato nell'Enciclica Laborem exercens’’. (3)
Ed ancora:
‘’ Un altro principio rilevante è senza dubbio quello del diritto alla «proprietà privata». Lo spazio stesso, che l'Enciclica gli dedica, rivela l'importanza che gli si attribuisce. Il Papa è ben cosciente del fatto che la proprietà privata non è un valore assoluto, né tralascia di proclamare i principi di necessaria complementarità, come quello della destinazione universale dei beni della terra. D'altra parte, è senz'altro vero che il tipo di proprietà privata, che egli precipuamente considera, è quello della proprietà della terra. Ciò, tuttavia, non impedisce che le ragioni addotte per tutelare la proprietà privata, ossia per affermare il diritto di possedere le cose necessarie per lo sviluppo personale e della propria famiglia — quale che sia la forma concreta che questo diritto può assumere —, conservino oggi il loro valore. Ciò deve essere nuovamente affermato sia di fronte ai cambiamenti, di cui siamo testimoni, avvenuti nei sistemi dove imperava la proprietà collettiva dei mezzi di produzione; sia anche di fronte ai crescenti fenomeni di povertà o, più esattamente, agli impedimenti della proprietà privata, che si presentano in tante parti del mondo, comprese quelle in cui predominano i sistemi che dell'affermazione del diritto di proprietà privata fanno il loro fulcro. A seguito di detti cambiamenti e della persistenza della povertà, si rivela necessaria una più profonda analisi del problema, come sarà sviluppata più avanti’’. (4)
Mi sembra che qui Woytila riprenda il Rotarismo delle origini, per cui in funzione antimarxista, è necessario fare leva sui servizi sociali; ingegnoso espediente con cui le borghesie congelano il conflitto di classe. Quindi richiamando ai valori morali, e all’etica sociale (ancora Strauss e Woytila vanno a braccetto), si cerca di arginare il capitalismo di rapina. Il nostro scrive questa Enciclica, in contemporanea con lo sgretolamento delle Repubbliche Popolari dell’Est (che poi di popolare non avevano proprio nulla!), e quindi era necessario attenuare l'attrito Gran Capitale/Lavoro salariato prima del macello neoliberista. Il Pontefice,in quanto maschera di facciata del capitalismo, non poteva non cercare di tappare quel vuoto sociale,che nell’immaginario comune si sarebbe creato con la caduta, del ‘’socialismo reale’’.
Poco più sotto abbiamo un vero gioiello:
‘’ In tal modo il principio, che oggi chiamiamo di solidarietà, e la cui validità, sia nell'ordine interno a ciascuna Nazione, sia nell'ordine internazionale, ho richiamato nella Sollicitudo rei socialis,si dimostra come uno dei principi basilari della concezione cristiana dell'organizzazione sociale e politica. Esso è più volte enunciato da Leone XIII col nome di «amicizia», che troviamo già nella filosofia greca; da Pio XI è designato col nome non meno significativo di «carità sociale», mentre Paolo VI, ampliando il concetto secondo le moderne e molteplici dimensioni della questione sociale, parlava di «civiltà dell'amore»’’. (5)
E’ chiaro a chi procede con il ''Grande Metodo'' (Brecht) che Leone XIII ha camminato di pari passo con l’avvento degli Stati Uniti, la potenza emergente di fine ‘800, e quindi con l’introduzione dell’economia fordista; mentre Woytila, richiamandosi al corporativismo, ha cercato di armonizzare il passaggio dal fordismo stesso, al managerialismo. In questo la Teologia papale è andata a braccetto,prima con la teoria politica dell’hitlerismo (applicazione del fordismo nell’Europa centrale), e poi con la teoria politica dell’imperialismo yankee. Insomma, il quadro che ne esce è abbastanza chiaro: Karol Woytila è stato l’uomo immagine (o almeno poco ci manca) della massima espansione dell’imperialismo americano nel globo terrestre; ha benedetto il passaggio dal mondo bipolare a quello unipolare, dedicando i suoi ‘’padre nostro’’ alla strategia (del contenimento) della potenza egemone. I poveri? Il buon Karol, come ha dimostrato in Nicaragua,Cile,e Argentina (giusto per fare qualche piccolissimo esempio!),a dir poco ‘’se ne fotteva’’.In Teologia,’’il nostro’’ ha rielaborato tutto ciò che i neoconservatori hanno detto in filosofia; quindi abbiamo avuto inizialmente una sorta di hitlerismo morbido, per poi arrivare, cercando anche di ottenere dei consensi sociali,ad un riutilizzo del rotarismo delle origini; dalla massoneria nera a quella bianca,e la borghesia esce con l'anima in pace dalla sua Chiesa. Dulcis in fundo (chiaroveggenza divina?), negli ultimissimi anni del suo pontificato,ha ‘’quasi’’ anticipato, il passaggio dalla strategia della tigre di Bush, e quindi dell’attacco frontale,a quello della diplomazia strisciante di Obama; insomma, un burocrate di tutto rispetto e con grandi capacità. Sono arrivato alla conclusione, ma ripercorrendo,e qui il mio essere ripetitivo è semplicemente per il congedo,la produzione ideologia dell’amico di Pinochet,non posso che sintetizzare in questo modo la sua vera funzione politica:Karol Woytila da Hitler a Bush.
_____________________________________________________________
NOTE:
1) da Maschera e volto di Leo Strauss ‘’Le radici culturali del neocon.Da Weimar alla nobile menzogna’’ di Matteo D’Amico.Pubblicato su Alfa e Omega marzo-aprile 2005.
Fonte: http://www.kelebekler.com/occ/strauss01.htm
2) Antonio Gramsci ‘’Il Vaticano e l’Italia’’ Ed. Riuniti 1974
3) Giovanni Paolo II ‘’Centesimus annus’’
Fonte: http://www.vatican.va/holy_father/john_paul_ii/encyclicals/documents/hf_jp-ii_enc_01051991_centesimus-annus_it.html
4) Ibidem
5) Ibidem
http://bentornatabandierarossa.blogspot.com/2011/05/karol-wojtila-da-hitler-bush.html

Stampa, ceneri radioattive in depuratori Tokyo Contaminazione risale a fine marzo

 

News Stefano!

TOKYO - Una sostanza molto radioattiva e' stata rilevata nelle polveri di inceneritore finite in alcuni impianti di depurazione di Tokyo alla fine di marzo, poco dopo l'inizio della crisi nella centrale nucleare di Fukushima 1. Secondo la stampa, che cita fonti del governo della capitale, in un impianto nel distretto di Koto le ceneri hanno una concentrazione radioattiva fino a 170.000 becquerel/kg. I residui, recuperati dal trattamento di rifiuti inorganici, sono gia' stati riciclati in gran parte come materiale da costruzione, incluso il cemento.

Sempre nello stesso periodo di fine marzo, inoltre, una sostanza non specificata con una concentrazione radioattiva tra i 100.000 e i 140.000 becquerel/kg e' stata rilevata nelle ceneri di altri due impianti per il trattamento dei fanghi, nei quartieri di Ota e Itabashi. Secondo le fonti citate dall'agenzia Kyodo, nei tre impianti in questione il livello di radioattivita' e' sceso sensibilmente un mese dopo, a 15.000-24.000 becquerel/kg, quando le emissioni radioattive dalla disastrata centrale nucleare di Fukushima si erano ormai attenuate. La misteriosa sostanza deve ancora essere identificata dai ricercatori, che sono adesso al lavoro per capire se si tratti di cesio radioattivo.

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/associata/2011/05/14/visualizza_new.html_869938069.html

Terremoto nel Chianti paura ma niente danni

News Stefano!

 

Terremoto nel Chianti
paura ma niente danni

Una scossa di magnitudo 3.1 è stata avvertita ieri sera fra le province di Firenze e Siena.
Molte persone sono scese in strada ma il sisma non ha lasciato conseguenze

Scossa di terremoto di magnitudo 3.1 ieri sera, alle 22.46, nel Chianti, tra le province di Firenze e Siena. Secondo quanto riporta la Rete sismica dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia entro i 10 km dall'epicentro si trovano i comuni di Barberino Val d'Elsa, Tavarnelle Val di Pesa e Poggibonsi.
Né alla Protezione civile della Toscana né ai carabinieri di Barberino e Tavarnelle risultano danni a persone e a cose. Comunque in entrambi i due comuni, in seguito alla scossa, tante persone sono scese in strada. Non ci sarebbero feriti o conseguenze dovute al sisma.

(14 maggio 2011)

http://firenze.repubblica.it/cronaca/2011/05/14/news/terremoto_nel_chianti_paura_ma_niente_danni-16225910/

Morto operaio Fukushima, spenta centrale Hamaoka - Mondo - ANSA.it

AL SIGNORE DOTTORE ACCADEMICO,
CHE SU ANNO ZERO DICEVA CHE IL NUCLEARE NON HA PRODOTTO MOLTE VITTIME E CHE NON RISULTA PERICOLOSA COME STRADA PER L'ENERGIA

MEDITA SU QUESTE:


RICORDATI CHE IL MALE FATTO ALL'UMANITA,
SI PAGA MOLTO CARO TE LO GARANTISCO!




Morto operaio Fukushima, spenta centrale Hamaoka


In impianto disastrato nuova acqua conferma ipotesi fusione

14 maggio, 17:32


Tecnici a Fukushima




TOKYO - E' salito a tre il bilancio dei morti nella disastrata centrale nucleare di Fukushima, dove un operaio al lavoro nel sito e' deceduto per cause ancora sconosciute, mentre nel Giappone centrale si allontanano, almeno temporaneamente, i timori legati all'impianto nucleare di Hamaoka, uno dei piu' esposti al rischio sismico, che oggi e' stato chiuso dopo l'invito in tal senso del premier Naoto Kan.




Un uomo di circa 60 anni, dipendente di una societa' esterna alla Tepco, e' morto questa mattina dopo aver accusato un malore: le cause del decesso, il primo di una persona impegnata nelle operazioni di messa in sicurezza della centrale in avaria, non sono ancora chiare, ma al momento sarebbero da escludere danni derivati dall'esposizione alle radiazioni. Sull'uomo non sono state trovate tracce di radioattivita' o ferite, e il lavoro svolto nell'impianto, trasportando materiali con indumenti protettivi, era iniziato appena ieri. L'esposizione alle radiazioni e' risultata di 0,17 millisievert, e il suo compagno di lavoro non ha accusato problemi di salute. Quattrocento chilometri a sud-ovest invece, il gestore Chubu Electric Power Co. ha fermato l'ultimo reattore attivo nella centrale di Hamaoka: nel primo pomeriggio e' stata fermata la fissione atomica nell'unita' 5, che ha seguito a ruota l'altro reattore ancora in funzione, il numero 4, spento ieri. Il sito, costruito sulla congiunzione di due placche tettoniche, restera' chiuso per almeno 2-3 anni, il tempo necessario per innalzare barriere anti-tsunami alte 15 metri e installare nuovi impianti di raffreddamento di emergenza.



Nel chiedere la sua chiusura temporanea, il premier Kan aveva citato il rischio elevato - 87% di probabilita' - che l'area su cui sorge l'impianto possa essere colpita da un sisma di magnitudo 8 entro i prossimi 30 anni. A Fukushima invece, aumentano i timori che la messa in sicurezza dell'impianto subisca un nuovo stop. Stando a quanto riferito oggi dall'Agenzia per la sicurezza nucleare nipponica, nel sottosuolo dell'edificio che ospita il reattore 1 e' stata trovata una grande quantita' di acqua, per un'altezza di oltre quattro metri: l'ipotesi e' che provenga da una perdita del reattore lesionato, uno scenario che confermerebbe l'avvenuta fusione del combustibile nucleare, con possibili ripercussioni sulla roadmap fissata il mese scorso. La nube tossica di Fukushima, infine, ha lasciato su Tokyo tracce finora sconosciute: secondo la stampa nipponica, a fine marzo, poco dopo l'inizio della crisi nucleare, e' stata trovata una sostanza sconosciuta altamente radioattiva, con una densita' fino a 170.000 becquerel/kg, nelle ceneri di tre impianti di depurazione cittadini. Le ceneri sarebbero gia' finite riciclate come materiale da costruzione.







FONTE:Morto operaio Fukushima, spenta centrale Hamaoka - Mondo - ANSA.it

La piena del Mississippi fa paura - Mondo - ANSA.it

La piena del Mississippi fa paura


Circa 25.000 persone invitate a lasciare le proprie case

14 maggio, 17:02












ROMA - Le autorita' statunitensi hanno avviato le procedure per aprire le chiuse di Morganza, lungo il Mississippi in piena, per evitare inondazioni a New Orleans e Baton Rouge, nel sud della Louisiana. Lo riferiscono i media Usa.




Circa 25.000 persone si preparano a lasciare le proprie case: l'apertura delle chiuse, la prima misura di questo tipo in 38 anni, dovrebbe consentire di diminuire la pressione dell'acqua del fiume ma causera' l'inondazione di migliaia di ettari di campagna. Molti residenti hanno gia' lasciato le cittadine colpite dal maltempo, soprattutto nelle zone attraversate dagli affluenti del Mississippi.



''Stiamo avvisando la nostra gente di prepararsi al peggio'' ha detto il governatore della Louisiana, Bobby Jindal. ''Il mio consiglio personale e' di non aspettare, ma di cominciare fin da ora a lasciare le case''.



Al momento il livello dell'acqua del Mississippi a New Orleans e' di 5,12 metri. Gli esperti ritengono che il fiume continuera' a crescere fino a sfiorare i 6 metri. Gli argini in citta' possono contenere le acque fino ad un livello massimo di 6,1 metri, non di piu'. Per questo le autorita' sono molto preoccupate. Se il Mississippi esondasse in citta', il rischio di una nuova Katrina e' sotto gli occhi di tutti.





FONTE:La piena del Mississippi fa paura - Mondo - ANSA.it

Che impatto avrebbero 15.000 nuove centrali nucleari?

Che impatto avrebbero 15.000 nuove centrali nucleari?

Il Giornale OnlineIl futuro dell'energia è nel nucleare? Non sembra pensarla in questo modo Derek Abbott, professore di Ingegneria Elettrica e Elettronica all'Univeristà di Adelaide. Secondo Abbott, il sogno di scalare l'energia nucleare da semplice complemento della produzione globale a tecnologia di punta è destinato a fallire. Oggi nel mondo ci sono 440 reattori nucleari, che in totale producono quotidianamente circa 375 gigawatt. A livello globale, invece, produciamo ogni giorno 15 terawatt. Solo il 2,5% dell'energia prodotta globalmente viene dai reattori nucleari sparsi per il pianeta, ma la prospettiva sull'energia atomica è sempre stata quella di poter ampliare il numero delle centrali in modo tale da poter coprire una parte massiccia della quota di energia prodotta dalle centrali a combustibili fossili.
Arrivare a coprire l'intera produzione di energia giornaliera attuale con soli reattori nucleari richiederebbe la costruzione di ulteriori 14.500 centrali, oltre alle 440 già esistenti. Nulla che si possa realizzare nell'immediato, questo è certo, ma secondo Abbott si tratta anche di un'operazione che richiederebbe troppi investimenti senza tuttavia ottenere benefici palpabili. "Una centrale nucleare è affamata di risorse e, a parte il materiale nucleare, utilizza molti metalli rari per la sua costruzione" spiega Abbott. "Il sogno utopico in cui il mondo è alimentato da reattori a fissione o fusione è semplicemente irraggiungibile. Anche la produzione di un solo terawatt richiederebbe fin troppo risorse".
Abbott ha esaminato le possibili conseguenze della costruzione di 15.000 centrali nucleari, considerando la quantità di terreno necessario alla costruzione di un impianto, le scorie radioattive prodotte, il rischio di incidenti, il rischio di proliferazione nucleare, l'abbondanza e l'estrazione del materiale fissile e dei metalli rari necessari alla costruzione di un reattore atomico. Ogni impianto nucleare richiede circa 20 chilometri quadrati di terreno. Sono necessari per il reattore stesso, per le infrastrutture di controllo della centrale,per l'arricchimento e la lavorazione dell'uranio, e per la zona di esclusione. Non basta semplicemente prendere il primo pezzo di terra che ci capita: la centrale deve essere costruita vicino ad una massa d'acqua sufficiente a raffreddare l'impianto, ma lontano da zone abitate o soggette a disastri naturali. Trovare 15.000 differenti località adatte ad una centrale nucleare potrebbe quindi rivelarsi molto difficile.
C'è poi da considerare il problema dei siti di stoccaggio delle scorie radioattive. Sono ormai 60 anni che esistono centrali nucleari, e in questo periodo di tempo nessuno è stato ancora in grado di indicare un sito idoneo al deposito permanente del materiale radioattivo. Altro fattore da prendere in considerazione è la frequenza degli incidenti. Fino ad ora sono stati 11 gli incidenti gravi che hanno visto una fusione totale o parziale del nocciolo, e non si tratterebbe di incidenti evitabili da una migliore tecnologia di sicurezza delle centrali. Sono considerati eventi rari, e si verificano a seguito di circostanze considerate imprevedibili o poco probabili. Considerando questi 11 incidenti, secondo Abbott la creazione di 15.000 centrali nucleari porterebbe ad avere un incidente grave ogni mese.
Valutando invece l'utilizzo di metalli rari, utilizzati in modo massiccio anche nel settore delle nuove tecnologie, è probabile che la costruzione di 15.000 centrali nucleari possa portare all'esaurimento delle scorte in un periodo molto più breve di quanto attualmente stimato. Per concludere, Abbott analizza le attuali scorte di uranio, che secondo le previsioni dovrebbero avere una durata compresa tra i 60 e gli 80 anni. Portando l'energia generata dalle centrali nucleari tradizionali a 15 terawatt, le scorte di uranio sarebbero sufficienti per soli cinque anni di produzione. L'uranio può essere estratto anche dall'acqua di mare: gli oceani contengono circa 3 parti per miliardo di uranio. Se fosse possibile estrarre il materiale fissile dal mare in modo conveniente, potremmo ingrandire le nostre riserve fino ad avere disponibilità (in via ipotetica) per ulteriori 5.700 anni a 15 terawatt di energia prodotta al giorno. Ma ottenere uranio dall'acqua di mare comporta problemi che renderebbero economicamente poco pratica l'estrazione in meno di 30 anni.
Contrariamente a quanto affermano molti sostenitori dell'energia nucleare, Abbott non ritiene che limitare la produzione di energia atomica a solo 1 terawatt possa risolvere i problemi di natura economica che potrebbero nascere dalla costruzione di nuove centrali. "Per via del costo, della complessità, dei requisiti in termini di risorse, e dei tremendi problemi legati all'energia nucleare, i nostri dollari dovrebbero essere investiti più saggiamente da qualche altra parte" conclude Abbott. "Ogni dollaro che va nell'energia nucleare è un dollaro sottratto alla creazione di una soluzione energetica sicura e scalabile, come il solare termico".
Fonte:

http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.6940

FOTO ALLEGATE - POLITICI‏

Un'immagine vale più ...
? Guarda le foto …andate al link > http://img829.imageshack.us/g/43805229.jpg/

Leggi fino in fondo.....

- Questi qua il 13 aprile hanno votato l'impunità per il loro capo facendoci credere di averlo fatto per il bene di noi cittadini.
- noi ci becchiamo un'ipoteca sulla casa, per una multa non pagata.

- Questi qua hanno la pensione garantita di 3.100 euro al mese lavorando 5 anni.
- noi lavoreremo fino ai 65 anni per avere una pensione forse pari a metà dello stipendio.
- Questi qua beneficiano gratis di aereo, treno, autostrada, cinema, ristoranti, ecc.
- noi paghiamo anche la carta igienica dei figli a scuola.

- Questi qua hanno la casa in affitto in centro a Roma a 500 € al mese.
- noi abbiamo un mutuo fino alla terza età.

Il 12 e il 13 giugno pensate di andare al mare?
Fate girare questo messaggio!!!!

E' molto importante per me, per te, per i tuoi amici, per i tuoi figli e per i tuoi nipoti, presentarsi al referendum abrogativo del 12-13 giugno 2011. E' l'unico strumento, oltre alle elezioni, che ci fa sentire parte attiva di questo stato.
Il referendum avrà quattro quesiti, uno più importante dell'altro. Ve li elenco in maniera molto molto stringata. 

Primo quesito (Acqua) Vuoi eliminare la legge che dà l'affidamento a soggetti privati o privati/pubblici la gestione del servizio idrico?
Secondo quesito (Acqua) Vuoi eliminare la legge che consente al gestore di avere un profitto proprio sulla tariffa dell'acqua, indipendente da un reinvestimento per la riqualificazione della rete idrica?
Terzo quesito (Centrali Nucleari) Vuoi eliminare la legge che permette la costruzione di centrali nucleari sul territorio italiano?
Quarto quesito (Legittimo Impedimento) Vuoi eliminare la legge che permette al Presidente del Consiglio dei Ministri e ai Ministri di non comparire in udienza penale durante la loro carica?
... Come per ogni referendum bisognerà raggiungere il quorum. 25 milioni di persone, il 50% degli aventi diritto, dovrà recarsi alle urne per rendere il referendum valido.
... per far valere i nostri diritti di cittadini, capaci di dare una risposta a leggi che remano contro di noi.
RICORDA: Condividi questo post con tutti i tuoi contatti. Pubblicizziamo questi argomenti
RICORDATEVI CHE DOVETE PUBBLICIZZARLO VOI IL REFERENDUM... perchè non saranno fatti passare gli spot ne' in Rai ne' a Mediaset, ma è necessario che vadano a votare almeno 25 milioni di persone perchè sia valido.
Passaparola!
_______________________

https://www.facebook.com/menphis75

http://www.myspace.com/video/menphis75
http://www.myspace.com/video/menphis75reload
http://www.myspace.com/video/menphis75revolutions
http://www.myspace.com/video/menphis75resurrection

Terremoti in Italia…14 Maggio 2011


Terremoto di magnitudo 6,0 scuote Costa Rica

 

News Stefano!

Terremoto di magnitudo 6,0 scuote Costa Rica

(AFP)
14 maggio 2011

SAN JOSE - Un terremoto di magnitudo 6,0 ha scosso Costa Rica il Venerdì, i residenti allarmante del paese centro-americano e causando lievi danni ma nessun ferito noto, hanno detto le autorità.

Il sisma ha colpito intorno alle 4:47 (2247 GMT), a 25 chilometri (16 miglia) a nord-ovest di San Jose, secondo l'US Geological Survey, che ha dato la sua grandezza 6.0.

Si è sentito con particolare intensità a San Jose occidentale Escazu e quartieri di Santa Ana, zone di alto livello dove molti diplomatici e uomini d'affari stranieri hanno le loro case.

"Ha rotto tutti i vetri del mio bar," ha detto un residente argentino che vive al sesto piano di un edificio in Escazu.

I residenti nella zona intorno a San Jose International Airport riferito interruzioni di corrente che i semafori colpito durante l'ora di punta giornaliera.

Telefono cellulare di servizio è stato interrotto in alcune zone, e alcuni sono stati segnalati piccoli smottamenti sulla strada che collega la capitale alla costa del Pacifico.

"Mi sentivo molto forte. Alcune delle piastrelle sulle case nel condominio è caduto. Le persone correvano fuori, spaventato, "ha detto Carolina Diaz, un cileno che vive nel centro della città.

I media locali hanno riferito che le onde d'urto si sono fatti sentire lungo la costa del Pacifico del paese, e meno fortemente sul lato caraibico del paese.

Il sisma si è verificato a una profondità di 70 km (43,5 miglia).

Juan Segura, direttore della Costa Rica di Vulcanologia e Sismologia dell'Osservatorio, ha detto che è stato causato dall'impatto del Caribe e piastre Coco.

Ha detto che era il più grave terremoto in Costa Rica dal momento che un terremoto di magnitudo 6,2 nel gennaio 2009 che ha ucciso 23 persone e distrutto decine di case in Volcan Poas, una zona turistica, 40 km (25 miglia) dalla capitale.

Tale sisma è stato il più forte per colpire l'ecoturismo popolare meta di vacanze in spiaggia 150 anni.

Il Costa Rica Croce Rossa appello alla calma, e ha esortato il pubblico "di rimanere in allerta in caso di scosse di assestamento".

http://translate.google.it/translate?js=n&prev=_t&hl=it&ie=UTF-8&layout=2&eotf=1&sl=en&tl=it&u=http%3A%2F%2Fwww.khaleejtimes.com%2FDisplayArticle08.asp%3Fxfile%3Ddata%2Finternational%2F2011%2FMay%2Finternational_May659.xml%26section%3Dinternational

Tutto L'Amore Che Ho - Video Ufficiale

Inno a Iside

 

per chi è ancora sveglio…dedico questo Inno…che vi porti speranza…la morte non esiste…Noi Siamo non nati…esistiamo da sempre…e presto ne avrete conferma…

Santa Notte Angeli…ore 01:50…14 Maggio 2011

Inno a Iside


Perchè io sono la prima e l'ultima,
Io sono la venerata e la disprezzata,
Io sono la prostituta e la santa,
Io sono la sposa e la vergine,
Io sono la madre e la figlia,
Io sono le braccia di mia madre,
Io sono la sterile, eppure numerosi sono i miei figli.
Io sono la donna sposata e la nubile,
Io sono colei che dà la luce e colei che non ha mai procreato,
Io sono la consolazione dei dolori del parto.
Io sono la sposa e lo sposo,
E fu il mio uomo che mi creò.
Io sono la madre di mio padre,
Io sono la sorella di mio marito,
Ed egli è il mio figliolo respinto.
Rispettatemi sempre,
Poichè io sono la scandalosa e la magnifica.

venerdì 13 maggio 2011

Energia da un bicchier d’acqua–Alla Vostra attenzione Caro Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi…

 

Caro Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi…le voglio proporre un qualcosa per la Sua Italia che Lei Ama tanto…di fiumi in Italia è piena…invece del nucleare…e le sue scorie…perché non usiamo questa Innovativa e pulita invenzione…se la fa passare alla camera… sono sicuro che tutti approveranno…Lei tiene alla Gente Italiana…? Sicuramente mi dirà di si! Cordialmente Dolbyjack…

 

Energia da un bicchier d’acqua

Il Giornale Onlinedi Matteo Vitiello
L’ultima scoperta in ambito d’energie rinnovabili è di un gruppo di ricercatori della Stanford University: attraverso l’ inversione del processo di desalinizzazione dell’acqua, hanno trovato il modo di ricavare energia dalla differenza del gradiente di salinità tra acqua di mare ed acqua dolce.
Tutti sappiamo che il processo di desalinizzazione permette di ricavare acqua dolce dalla salata. Cosa avviene, invece, se si realizza il processo inverso? Ovvero se si “salinizza” l’acqua? Si genera corrente elettrica, come spiega il professor Yi Cui, del Dipartimento di Scienze dei Materiali dell’Università di Standford e coautore della ricerca.
“La differenza di salinità tra acqua di mare ed acqua dolce è una fonte rinnovabile di un’enorme quantità d’energia entropica – ha detto il prof. Yi Cui – ma fino ad oggi è rimasta una sfida estrarla efficientemente in forma d’energia utilizzabile. Abbiamo realizzato un’apparecchiatura, chiamata mixing entropy battery (batteria entropica, ndr), che può estrarre ed immagazzinare tale energia in una forma utile d’energia elettrochimica”.
La batteria entropica consiste in un sistema elettrochimico reversibile, in cui il sale è il reagente. Il sistema è composto da sue semplici elettrodi, uno anionico, che interagisce col gli ioni del cloro ed uno cationico, che interagisce con quelli del sodio. I due elettrodi, contenenti i rispettivi ioni incorporati nelle loro strutture, sono inizialmente immersi, in uno stato scarico, in una soluzione d’acqua dolce. In tale soluzione la batteria si carica, rimuovendo gli ioni di cloro e sodio dai rispettivi elettrodi. Successivamente, la soluzione d’acqua dolce viene sostituita con una soluzione concentrata d’acqua di mare, che provoca un aumento della differenza di potenziale tra gli elettrodi. A tale elevata differenza di potenziale, anioni e cationi si rincorporano nei rispettivi elettrodi e la batteria si scarica. La soluzione d’acqua marina viene, quindi, rimossa e sostituita con acqua dolce, che risulta dalla diminuzione della differenza di potenziale tra gli elettrodi.
“È il processo inverso alla desalinizzazione dell’acqua – sottolinea il prof. Yi Cui – che ci permette di creare energia. Abbiamo notato che tale processo di scambio tra acqua dolce e salata può essere effettuato anche attraverso in un processo a flusso e quindi essere utilizzato su larga scala”.
I ricercatori di Stanford hanno ricavato elettricità dalla differenza di potenziale tra salinità d’acqua marina ed acqua dolce, con un’efficienza pari al 74% ma “avvicinando di più gli elettrodi tra loro, sarà possibile raggiungere un’efficienza pari all’85%”.
Yi Cui ha, inoltre, svolto un calcolo considerando l’acqua delle foci di tutti i fiumi che si riversano in mari ed oceani: applicato su tale scala, il sistema della batteria entropica sarebbe in grado di generare 2 terawatt, circa il 13% dell’energia attualmente utilizzata in tutto il mondo.
La batteria entropica è semplice da fabbricare e può contribuire significativamente alla produzione d’energia rinnovabile per il futuro. Per produrre energia in una grande centrale elettrica, basterebbe costruirla vicino alla foce di un fiume, là dove l’acqua dolce incontra la salata. Estraendo dal fiume 50 metri cubi di acqua al secondo, la centrale produrrebbe più di 100 megawatt d’energia”.
La creazione della batteria entropica è l’ennesima dimostrazione che l’energia si può ricavare da fonti, oltre che rinnovabili, pulite e sane. Il carbone, la fusione nucleare “calda” ed il petrolio continuano ad essere utilizzati quali principali fonti d’energia, mentre le tante nuove tecnologie, tra cui anche quella appena presentata, potrebbero già soddisfare l’intero fabbisogno energetico del pianeta.
Quello che manca è, come sempre, interesse ed una sana e lungimirante responsabilità sociale da parte di tutti coloro che pretendono, invece, mantenere un controllo politico ed economico sull’energia, frenando l’evoluzione scientifica e tecnologica. Presto sarà necessario andare oltre la primitiva (ma lucrosa, ndr) dipendenza dalle materie prime inquinanti e radioattive. Arriverà il giorno in cui il dibattito internazionale sull’energia non sarà più una guerra tra Greenpeace e Governi, tra Verdi, squali di Wall Street e mafie di tutto il mondo: sviluppare una rinnovata coscienza ambientale ed umana sarà necessaria per continuare, semplicemente, a vivere su questo pianeta.
Matteo Vitiello

Segue grafico a questo link;

http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.6938

OVNI desaparece ante camara en Guadalajara, Jal. México - Ricardo Rangel

Area 51, UFO e vita aliena, cade la censura e arriva la notizia bomba del secolo

Email

Stampa

Area 51, UFO e vita aliena, cade la censura e arriva la notizia bomba del secolo

di Roberto Mattei

Tutto quello che ci hanno sempre nascosto sarà svelato prossimamente dalla troupe televisiva di Peter Yost che ha avuto accesso alla base segreta americana e promette si svelarci cose incredibili. Ufo? Alieni? Entro la primavera la risposta.
Volete una notizia bomba da far accapponare la pelle? Bene, sedetevi e tenetevi forte:

per la prima volta nella storia, un'equipe televisiva è riuscita ad avere tutte le autorizzazioni necessarie per accedere all'interno di tutti gli uffici, laboratori e dipartimenti ubicati all'interno della base aerea Nellis (Nellis Air Force Base) meglio nota come Area 51. Si tratta di una vasta zona militare super-segreta controllata dalle forze armate statunitensi, che si estende per circa 26 mila km2 all'interno del territorio desertico di Groom Lake, detto anche Dreamland (la terra del sogno), nel sud dello Stato del Nevada. La base ha livelli di sicurezza da film di fantascienza, con sensori di movimento, telecamere, controlli satellitari, uomini armati, missili superficie-aria, disseminati un po ovunque lungo il suo perimetro, per impedire l'accesso del personale estraneo e il sorvolo dello spazio aereo da parte di aeromobili non autorizzati. Proprio per questi standard così rigidi, la base aerea Nellis non compare sulle cartine geografiche. Ma cosa accade all'interno dell'area 51 da richiedere una così grande discrezione, inducendo, in passato, il governo americano a sconfessarne addirittura l'esistenza?

Ufficiosamente, il sito è adibito alla progettazione, sviluppo e sperimentazione di nuove apparecchiature, per lo più velivoli tecnologicamente avanzati, come aerei spia e moduli lunari. Qui è stato concepito, ad esempio, il famigerato bombardiere supersonicoStealth-B2, l'aeroplano realizzato con materiali compositi a base polimerica unitamente a rivestimenti superficiali radar-assorbenti, che lo rendono impercettibile o difficilmente individuabile da molti strumenti di localizzazione, inclusa la vista.

La notizia ancora più riservata, da sempre sulla bocca dei curiosi, è che la base venga impiegata per concepire velivoli non convenzionali, funzionanti con generatori ad antimateria asportati da alcune navicelle extraterrestri catturate in seguito a crash, che permetterebbero di attraversare le barriere spazio-temporali a velocità uguali o superiori a quelle della luce! Robert Scott Lazar, un fisico americano che ebbe modo di lavorare all'interno del sito, affermò di aver visto all'interno dei dischi volanti con caratteristiche sorprendenti: cabine di pilotaggio molto piccole che avrebbero potuto ospitare a malapena un bambino e in nessun caso un uomo adulto, velivoli costruiti con materiali sconosciuti sulla Terra e privi di punti di saldatura, come se l'intero chassis fosse stato fuso all'interno di uno stampo. A ciò si aggiungono le testimonianze di alcuni ex dipendenti, che affermerebbero di aver lavorato a contatto con esseri alieni per lo sviluppo di queste nuove tecnologie e i numerosi avvistamenti giornalieri che i turisti e le equipe televisive di tutto il mondo, hanno immortalato in questi anni con le loro videoriprese e foto.

La troupe televisiva che ha avuto accesso all'area 51, filmando i meandri più nascosti della base come mai nessuno aveva fatto prima, è quella del produttore Peter Yost, collaboratore da sempre delle più grandi redazioni televisive del mondo, tra cui NBC News, Discovery-Times e molti altre. L'uomo ha realizzato per la National Geographic Television un documentario - “Area 51 declassified”- destinato a diventare il numero uno nel panorama mondiale degli speciali d'inchiesta, nel quale vengono mostrati documenti declassificati, filmati, fotografie, interviste a ex dipendenti e tante altre cose sottratte per una vita ai nostri occhi e che lo stesso Yost assicura di rilevanza notevole. Infatti, durante la conferenza stampa, tenutasi nel corso della TCA (Television Critics Association) a Los Angeles, l'uomo ha dichiarato: «il programma televisivo pubblicherà foto e filmati esclusivi all'interno della struttura militare, con interviste a ex dipendenti della stessa Area. Alcune delle cose che ci sono state nascoste sono abbastanza notevoli» - ed ha po aggiunto - «Ormai è fatta! Siamo in possesso di migliaia di documenti e filmati unici. E' tutto vero, è tangibile e verificabile. Ed abbiamo alcune sorprese! E' davvero eccezionale essere riusciti ad ottenere dalla base militare ultra-segreta l'accesso a dei documenti militari declassificati».

Non resta allora che aspettare per vedere questo capolavoro sui nostri teleschermi e finalmente conoscere la verità su UFO e alieni.

http://www.2duerighe.com/attualita/619-area-51,-ufo-e-vita-aliena,-cade-la-censura-e-arriva-la-notizia-bomba-del-secolo.html

SENSAZIONALE SCOPERTA IN RUSSIA: TROVATO OGGETTO ALIENO NEL CRATERE DI PATOMSKIY (TUNGUSKA EVENT)

SENSAZIONALE SCOPERTA IN RUSSIA: TROVATO OGGETTO ALIENO NEL CRATERE DI PATOMSKIY (TUNGUSKA EVENT)

Ad una profondità di 100 metri sotto il cratere Patomskiy ci sarebbe  un enorme oggetto cilindrico a forma di ellisse del diametro di circa 600 metri. Tutto sarebbe correlato al Tunguska Event!!

Il giornalista televisivo racconta la sensazionale scoperta in Russia. Ad una profondità di 100 metri sotto il cratere Patomskiy ci sarebbero o ci sarebbe, un enorme oggetto cilindrico a forma di ellisse. Le dimensioni degli oggetti (o dell'oggetto) sono enormi, circa 600 metri di diametro. Questo corpo spaziale ha colpito le rocce calcaree esplodendo all'impatto, sbriciolandosi e formando così più di un milione di tonnellate di pietre.

Questo oggetto misterioso si trova ad una profondità di 100 metri dalla superficie. Gli scienziati e i ricercatori accorsi sul posoto, ci dicono che intorno al cratere sono stati rilevati segni di radiazioni. Questo copro spaziale potrebbe essere la famosa astronave aliena che tutti cercavano per l'evento famoso di Tunguska e sarebbe a forma di goccia, caduta un centinaio di anni fa esattamente nel 1908. Inoltre, gli scienziati russi hanno dimostrato che questo non è un cratere da impatto di meteoriti o asteroidi. Potete osservare il cratere su Google Earth nelle coordinate: 59.28449, 116.58954.

 

 

Tradotto dalla Redazione Segnidalcielo

fonti

fonti

VIDEO AL LINK >>>

http://www.segnidalcielo.it/index.php/segnidalcielo-news/406-sensazionale-scoperta-in-russia-trovato-oggetto-alieno-nel-cratere-di-patomskiy

Sensation Alien spaceship found in Russia Patomskiy Crater Tunguska Event

Forse i Maya avevano ragione

News Stefano!

 

Forse i Maya avevano ragione

di Giorgio Bocca

La fine del mondo è già cominciata, prima del 2012. C'è il diluvio universale, ci sbudelliamo senza senso, rubiamo senza vantaggio

(13 maggio 2011)

La previsione dei Maya, la fine del mondo nel 2012, sembra sia stata anticipata: dall'oceano Pacifico a quello Indiano le forze della natura sembrano già scatenate per mettere fine a questo pazzo mondo e alla specie umana. Dio fa impazzire chi vuol perdere, non c'è più saggezza e previdenza fra le genti, con gli tsunami tutti hanno visto il ritorno del diluvio universale, il mare che si gonfia, che straborda, le sue acque che coprono i campi e le città, i colpiti dalla punizione divina, i miserabili esseri bipedi che salgono dove possono, sulle alture o sui tetti, per salvarsi.
Ma la terra non ha sempre tremato sotto i nostri piedi? Sì, ma ora si aprono voragini, paesi interi come l'Italia sembrano sgretolarsi a ogni pioggia, sfasci penduli inghiottiti dal mare, sono quasi scomparse le stagioni con il loro corso regolare, fa caldo d'inverno, freddo d'estate, i principini d'Inghilterra si tuffano fra i ghiacci della Groenlandia e un astronauta vuole essere ibernato pur di fuggire su Marte.
Oh, poveri noi peccatori e stolti. Le guerre non sono più quelle, con un loro senso belluino, sono piuttosto impazzimenti. Non c'è più un impero che governa le genti ma un concentrato di potere che si muove come un titano cieco menando fendenti a dritta e a manca, anche a se stesso. In Libia eserciti di straccioni si rincorrono in un carosello demenziale per la litoranea e per il deserto, gli uni si dicono governativi e gli altri ribelli, entrambi dove arrivano uccidono e fanno bottino, il capo del governo italiano che crede di essere il più furbo del mondo aderisce all'alleanza occidentale contro Gheddafi ma si addolora per i rischi del suo amico dittatore.
Obama, il presidente americano, il capo della superpotenza che tiene alle armi milioni di uomini e decine di corazzate, invece di reprimere le violenze e il sangue li incoraggia. Si è saputo che la Cia, organizzatrice di intrighi nel mondo intero, era operativa da mesi in Libia. E i suoi degni compari: l'ungaro-francese Sarkozy e il conservatore inglese Cameron che a guardarlo fa pensare che Churchill fosse di un'altra specie.
E noi? Il ministro della Difesa Ignazio La Russa cerca la rissa e agita la chioma e insulta il presidente della Camera approfittando dell'assenza del capo del governo, che è volato a Lampedusa per fare la sua solita comparsata trombonesca: promette sgomberi che ha negato agli altri e acquista una villa in parte abusiva che con una legge ad personam farà regolare.
Capito? Arriva in un'isola dove migliaia di persone, profughi disperati cercano di sopravvivere e si compra una villa; un premier popolarissimo, amato dalla gente ma sempre circondato da marcantoni dalla faccia quadrata, guardie del corpo davanti e di dietro. Eppure piace agli italiani, o fa dire da cento televisioni che piace o è convinto di piacere, come capita a tutti i tiranni finché sono al potere e a tutti i miliardari che dispongono di una liquidità senza fine.
C'è un altro segno che la fine del mondo è vicina e forse è già cominciata, ed è la voglia di uccidere, specie gli innocenti, fanciulle in fiore ammazzate come pecore sacrificali e gettate in pozzi o in stagni che le divorino le pantegane. Raccontate alle platee televisive con un accanimento e un compiacimento da circo massimo al momento in cui entrano le belve, seguite con attenzione e compiacimento dagli esperti del genere: avvocati, poliziotti, cronisti di nera a cui il presentatore-domatore dà la parola come un boccone prelibato, uno zuccherino per farli saltare nel cerchio, i tetri specialisti della macelleria generale.
La fine del mondo è già cominciata, il diluvio universale riempie di fetide acque i nostri campi, ci sbudelliamo senza senso, ci derubiamo senza vantaggio, continuiamo a coltivare le magnifiche sorti progressive del genere umano. Per non parlare della centrale atomica di Fukushima che avvelena il Giappone.

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/forse-i-maya-avevano-ragione/2151296

El Palmar, rinvenuta scala Maya

News Stefano!

http://www.italiah24.it/arte-e-cultura/8902/el-palmar-rinvenuta-scala-maya.html

’11 maggio 2011′ anche Nostradamus aveva previsto un sisma nella capitale

’11 maggio 2011′ anche Nostradamus aveva previsto un sisma nella capitale

Da dove nasce la data dell’11 maggio 2011 come data di un catastrofico terremoto a Roma se ‘pare’ che nelle carte di Raffaele Bendandi, ricercatore e sismologo autodidatta morto nel 1979, non esiste traccia? La probabile risposta sta in una delle controverse centurie di Nostradamus: “Il Sole dentro i venti gradi del Toro cosi’ forte la Terra trema, il grande teatro riempito crollera’, l’aria, cielo e terra, oscurati e turbati, quando l’infedele Dio e i santi invochera’”. E in tanti in questi mesi hanno attribuito a questi versi la previsione di un terribile sisma nella capitale. I venti gradi del segno zodiacale del Toro (21 aprile-20 maggio) corrispondono esattamente all’11 maggio e il “grande teatro” sarebbe dunque il Colosseo.

http://www.express-news.it/misteri/11-maggio-2011-anche-nostradamus-aveva-previsto-un-sisma-nella-capitale/
______________________________

PS > Chissà se abbia sbagliato di poco i calcoli.. perchè c'è anche questa notizia sempre a tema [...] Allineamento planetario, che vedrà, tra il 15 ed il 18 maggio, i cinque pianeti che sono..

La cometa Elenin ci porterà anche i terremoti?

Mensur Omerbashich, è il terzo da sinistra verso destra, prima fila

Il Dr. Mensur Omerbashich della Cornell University ha rilasciato una previsione agghiacciante, circa la possibilità che possano accadere eventi sismici estremi, legati all’avvicinarsi della cometa Elenin, molto vicini nel tempo, ampliati anche dalla coincidenza di un singolare allineamento planetario, che vedrà, tra il 15 ed il 18 maggio,  i cinque pianeti che sono normalmente visibili a occhio nudo  e cioè Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno allineati sullo stesso asse in una piccola parte del cielo in direzione ovest.

Ecco quanto afferma il professore: ‘La cometa Elenin nel suo avvicinamento, intensificherà di molto la sismicità terrestre almeno fino ad agosto-ottobre 2011.’
‘La previsione, approssimativa, dei terremoti, in base alle mie scoperte, è fattibile. Il mio concetto di iper-risonanza magnetica (hyperresonator), indica che il prossimo allineamento astronomico, nel nostro sistema solare, sommato agli effetti della cometa in avvicinamento, provocherà indubbiamente una rindondanza con il pianeta terra. Negli anni passati ci sono stati forti terremoti, proprio in coincidenza di allineamenti astronomici, basta effettuare una piccola ricerca per verificare. ‘

E’ possibile riprodurre l’articolo citando chiaramente la fonte

http://www.express-news.it/misteri/la-cometa-elenin-ci-portera-anche-i-terremoti/

Sensation Alien spaceship found in Russia Patomskiy Crater Tunguska Event

mercoledì 11 maggio 2011

Gravitomagnetismo (Non esiste)

New 11-05-2011 E-Cat, La redazione. E' stata annunciata questa invenzione italiana, ma, haimè, all' estero. Si tratta di un generatore basato sulla nuova scienza, per ora nessuno sa cosa fa di preciso, ma se leggete gli articoli Automobile ad acqua e “free energy” e altri nella sezione Ben Boux, potrete individuare il reale funzionamento di tale dispositivo. Non "fusione fredda", ma trasmutazione con resa di energia, a base di un catalizzatore.

 

Gravitomagnetismo (Non esiste)
La Nasa ha pubblicato i risultati di una ricerca sul gravitomagnetismo, nel sito:
http:// apod.nasa.gov/apod/ con l' immagine seguente e la successiva spiegazione.

Spiegazione (Nasa): La gravità ha una controparte magnetica? Facendo ruotare qualsiasi carica elettrica si ottiene un campo magnetico. Facendo ruotare qualsiasi massa, secondo Einstein, si dovrebbe ottenere un effetto molto leggero che si comporta qualcosa come il magnetismo .
Questo effetto dovrebbe essere così piccolo da andare oltre l' esperienza pratica di laboratorio e la misura sulla terra. In un coraggioso tentativo di misurare direttamente il gravitomagnetismo , la NASA ha lanciato nel 2004 le più perfette sfere mai fabbricate nello spazio per vedere come ruotano . Queste quattro sfere, ciascuna approssimativamente delle dimensioni di una palla di ping-pong, sono la base per l' ultra-preciso giroscopio al centro del Gravity Probe B. L' altra settimana sono stati alla fine, dopo la eliminazione del rumore di fondo presente con i segnali, annunciati i risultati - il giroscopi hanno avuto una precessione ad un tasso in linea con le previsioni gravitazionali della teoria generale della relatività di Einstein. I risultati, che rafforzano i dati già esistenti, possono dare innumerevoli benefici a lungo termine, così come benefici a più breve termine, come migliori orologi e inseguitori di posizionamento globale.
Il problema da chiarire è: esistono diversi tipi di magnetismo o di gravità? Secondo la teoria di Einstein sì, ma è errato.
Innanzitutto il test è stato condotto, pur nella perfezione meccanica, nella assoluta convinzione che nell' universo esistano solo i fenomeni che sino ad oggi si crede di conoscere.
Questo è il fondamentale errore che fa la scienza, perchè cerca di dimostrare di avere il quadro della situazione, e non ammette che esista altro che non sia stato dimostrato dalle formule.
Quali formule? Quelle che sono state elaborate per giustificare delle ipotesi e poi si cerca di trovare degli esperimenti che ne assicurino la validità.
A me sembra che la natura non abbia aspettato i nostri teoremi, la natura esiste ed agisce, sta a noi capire come e quando, non viceversa.
La matematica deve descrivere, non predire. Quando i teoremi non si adattano più ai risultati si inventa una nuova matematica, come si usa per esempio nella fisica dell' atomo. Se 2+2 non fa più 4 nel mondo reale, allora ci sono dei vettori di probabilità ad agire. Falso. Le cose avvengono in un altro modo.
Per l' esperimento del "Gravity Probe B", il giroscopio non è rimasto fermo perchè nello spazio esistono altre radiazioni oltre alla gravità. Basta semplicemente pensare ai "flares" del sole. Questi avvengono in un precisa direzione, vogliamo credere che dopo anni di esposizione non ci sia stata qualche reazione ?
I dati Nasa sono stati elaborati per cinque anni, troppi per avere un qualche valore. Loro dicono che il gravitomagnetismo è una forza così debole da non poter essere misurata. Falso.
Qualunque sostanza se fatta girare attorno ad un asse produce un campo magnetico, vadano a rispolverare gli studi fatti dai tedeschi
According to Schauberger:
If water or air is rotated into a twisting form of oscillation known as 'colloidal', a build up of energy results which, with immense power, can cause levitation. On one attempt one such apparatus"rose upwards, trailing a blue-green, and then a silver-colored glow.
Secondo Schauberger:
Se l'acqua o l'aria viene ruotata in una forma di oscillazione di torsione nota come 'colloidale', ne risulta un accumulo di energia, con una potenza immensa, che può causare levitazione. Da un tentativo su uno di tali apparecchi , questo si alzò verso l' alto, trascinandosi dietro un bagliore di colore azzurro-verde, e poi argento.
Questo effetto è più propriamente definito con "vortex" che altro non è che un flusso magnetico generato dalla rotazione.
Esiste uno solo tipo di "campo", il magnetico, la gravità non ha nulla di diverso, ciò che cambia sono i vettori. Il gravitomagnetismo, la forza debole , ecc. non esistono.
Ancora, vi ricordo che la gravità è composta da due forze di segno contrario in equilibrio, ciascuna della quali agisce in modo diverso. Questo dovevano sperimentare. O forse l' hanno in realtà scoperto e ce lo nascondono, perchè rivelarlo darebbe luogo a troppe perplessità sull' intera politica dell' ente Nasa e di chi lo comanda
Ben Boux.

http://apod.nasa.gov/apod/

http://www.lanuovaumanita.net/aggiornamenti.html

prima, seconda e TERZA GUERRA MONDIALE programmate nel 1871!

Prossimo un altro grave terremoto ... o è già successo? ... e le previsioni di Bendandi? e il terremoto a Roma?

Prossimo un altro grave terremoto ... o è già successo? ... e le previsioni di Bendandi? e il terremoto a Roma?

fare click sull'immagine per vederla ingrandita, immagine presa dal sito
http://maestro.haarp.alaska.edu/data/spectrum2/www/hf.html

Come già spiegato e illustrato in particolare nell'articolo il-terremoto in-giappone ma non solo ... e come purtroppo verificato in diverse occasioni succerssive questi "buchi" fin troppo spesso precedono gravi terremoti:

Un altro forte terremoto previsto analizzando i grafici delle emissioni di HAARP

Grafico HAARP di nuovo on line col classico buco, predetto l'ennesimo terremoto di grado maggiore di 6


I grafici di HAARP non sono più disponibili ed ecco un nuovo forte sisma in Giappone

Mentre stavo scrivendo questo articolo mi è arrivata la notizia di un terremoto di grado 7 della scala Richter, 10 maggio alle ore 8.55 alle Isole Loyalty, al largo dell'Australia, epicentro a 26 km di profondità.

E cosa succederà domani 11 maggio 2011? Un terremoto a Roma come si vocifera in base a presunte affermazioni di Bendandi? Un terremoto a Tokyo o da qualche altra parte in Giappone? Nessun terremoto? Difficile a dirsi. Il terremoto di oggi potrebbe in teoria essere anche naturale, oppure artificiale e connesso col "buco" sopra illustrato; se fosse un terremoto naturale nei prossimi gironi ci dobbiamo aspettare un forte sisma artificiale?
Allo stato delle cose è difficile essere certi di qualcosa; se infatti qualcuno lascia quei buchi pochi giorni prima del terremoto potrebbe qualche volta lasciarli apposta per ingerare falsi allarmi in chi come noi denuncia le scie chimiche ed i terremoti artificiali, per screditarci. Di sicuro fino ad ora la correlazione tra buchi nel grafico e terremoti successivi è stata molto forte, come già mostrato negli articoli precedenti.
E le previsioni di Bendandi? Se qualcuno non l'ha ancora letto, consiglio la lettura dell'articolo Bendandi l'uomo che andava incontro ai terremoti. Ad ogni modo quest'uomo che calcolava e prevedeva terremoti in base ad allineamenti planetari di previsioni azzeccate ne aveva collezionate troppe, ma nessuno in Italia pensò di aiutarlo a migliorare e verificare i suoi metodi di previsione  dei terremoti. Nel 1975 poco prima che avvenne il terremoto in Friuli, Bendandi telefonò a 250 famiglie per avvertirle di scappare.
Secondo l'istituto nazionale di geologia e vulcanologia queste previsioni esatte non bastano a rendere scientifica l'opera di Bendandi; hanno un curioso modo di intendere il meotodo scientifico, ma ce ne eravamo accorti già in occasione del terremoto in Abruzzo. Del resto il fatto che molti geologi siano impegnati a screditare chi denuncia le scie chimiche rende molto sospetta tutta l'attività di certi enti ufficiali.
Chi cura l'archivio di Bendandi afferma che egli non aveva previsto niente per il giorno 11 maggio del 2011, ma è pur vero che Bendandi in un impeto di furore bruciò molte delle sue carte e quindi non sappiamo esattamente se e cosa possa avere previsto.
Nel frattempo si susseguono molte stranezze osservate intorno al vesuvio, e mentre M Hack accenna al grosso pericolo rappresentato da questo vulcano che potrebbe risvegliarsi da un momento all'altro, anche la stampa estera denuncia il pericolo che corrono milioni di persone in un'area densamente popolata attorno al vulcano.
E domani, l'11 maggio? Molti mi chiedono, ed io non ho risposte certe. Spero di cuore che non succeda niente.
Da notare in ogni caso che il giorno 11/5/2011 contiene oltre ai due 11 bene evidenti anche un 11 "nascosto" che si ottiene sommando tutte le cifre 1+1+5+2+1+1=11. Anche tre eventi sismici recenti sono cartatterizzati dalla data (26/12) che "nasconde" il numero 11.

Ben sapendo come il numero 11 sia "caro" a chi ci opprime (vedi 11 settembre) viene più che un sospetto.
E adesso guardiamo la mappa dei vulcani attivi sulla Terra (colore rosa). In buona partesi trovano nelle regioni di confine tra le zolle, ovviamente.

E guardiamo la mappa dei terremoti più recenti

fare click sull'immagine per vederla ingrandita

Potete farvi da soli un'idea di ciò che sta accadendo e come il Giappone (ma non solo) sia a rischio, che siano naturali o artificiali i terremoti della mappa.

Aggiornamento delle 22.30 (10/5/2011): Terremoto in Giappone di grado 4,5 della scala Richter alle 5 del pomeriggio (UTC ovvero meridiano di Greenwich) che vuol dire le 7 di sera da noi, a 100 km da Tokyo. Epicentro a 19 km di profondità. Ciò significa tutto e niente, e aggiunge ben poco a quanto fin qui scritto, però evidenzia la drammaticità della situazione giapponese con le sue 50 centrali nucleari, alcune delle quali recentemente chiuse dal governo a causa dell'ondata di preoccupazioni e di proteste popolari.
Curiosità: dal Corriere della sera apprendiamo che a Roma è stato attivato un  apposito numero telefonico:
"lo 060606: chiunque chiamerà il numero di servizio di Roma Capitale troverà personale informato e pronto a tranquillizzare tutti sulla mancanza di dati scientifici a supporto di questa potenziale emergenza".
Cogliamo l'occasione per ringraziare il comune di Roma che tranquillizza i cittadini invitandoli a telefonare al numero  060606: notate niente? Io sì, ma cos'è uno scherzo del destino (in fondo è un numero facile da ricordare essendo 06 il prefisso di Roma) o un (diabolico) messaggio in codice?


dal blog nonvotarechitiavvelena

La medesima immagine può essere visualizzata al seguente link http://maestro.haarp.alaska.edu/data/spectrum2/www/hf.html

Come ben sappiamo, la rilevazione di una mancanza di dati sul grafico Haarp, ha mai fatto presagire qualcosa di buono:

Terremoto in Giappone, c'è chi lo aveva previsto studiando l'attività di HAARP


Il terremoto in Giappone è stato artificialmente indotto come le altre distruzioni ambientali

Altro forte terremoto previsto analizzando i grafici HAARP

Per ulteriori informazioni circa l'osservazione dei fenomeni sismici che si verificano nel paese, vi indichiamo il sito di ISIDe.

Gli eventi che sono visualizzabili sul sito Iside, sono espressi in coordinate geografiche. Copiandole semplicemente su google map è possibile individuare la posizione nella quale è avvenuto un determinato sisma.


Sono state rilevate delle scosse, di grado anche superiore a 2 gradi, d'intensità crescente, vicino Roma,  in particolare in prossimità della faglia marsicana (nelle localizzazioni  Iside è espresso con le coordinate di latitudine intorno a 41.0 - 41.9), dove nel 1915 vi fu un drammatico evento sismico.

LINK

Teorie bendandiane si o no,  che ci sia un buco di dati  Haarp, come già si è verificato è una pessima notizia. La previsione sul luogo di un sisma artificiale è altrettanto ardua.

Pubblicato da corrado a 06:46

Etichette: terremoti artificiali
http://scienzamarcia.blogspot.com/2011/05/prossimo-un-altro-grave-terremoto-o-e.html

Terremoto Magnitude mb 5.9 Region LOYALTY ISLANDS

Magnitude
mb 5.9

Region
LOYALTY ISLANDS

Date time
2011-05-11 08:19:40.2 UTC

Location
20.31 S ; 168.25 E

Depth
45 km

Distances
1096 km W Suva (pop 199,455 ; local time 20:19:40.2 2011-05-11)
124 km NE Wé (pop 10,375 ; local time 19:19:40.2 2011-05-11)

Global view

http://www.new-dimension-software.com/seismology/index.php

Terremoti in Italia ,Etna ecc.

martedì 10 maggio 2011

La coscienza collettiva modificata dallo Tsunami?

La coscienza collettiva modificata dallo Tsunami?

Il Giornale OnlineCari amici, diverso tempo fa ci siamo occupati degli esperimenti dell’Università di Princeton sull’interazione tra mente e materia (con La mente modifica la materia e su spaziomente.com con l’articolo Poteri dell’ingegneria e della mente: il progetto PEAR )
Come già accennato altrove dunque, sempre a Princeton – ma non più all’Università – da anni Roger Nelson dirige il Global Consciousness Project, un progetto su scala internazionale che registra dati provenienti da generatori di eventi casuali in 65 Paesi del mondo. Per spiegarla in soldoni, possiamo immaginare questi dispositivi come generatori di sequenze binarie (200 bit ogni secondo) come se fossero lanci di moneta – o testa o croce – i cui risultati nel complesso si raggruppano uniformemente nel tempo – 50% delle possibilità per testa e 50% per croce.
Tuttavia, analogamente a quanto avveniva su base individuale – o di piccoli gruppi – negli esperimenti del PEAR (in cui però si misurava l’effetto dell’intenzione sulla “materia”), anche su scala collettiva sembra che qualcosa di particolare possa essere osservato: in concomitanza ad eventi “choc” o di portata mondiale, che coinvolgono quindi un cospicuo numero di persone sulla Terra, i generatori di eventi casuali – o REG - non producono più risposte che si raggruppano attorno ai dati medi statistici, ma in qualche modo se ne discostano in maniera significativa.
Pensiamo, ad esempio, alla morte di Lady Diana o ai fatti dell’ 11 Settembre: in entrambi i casi i dati pervenuti a Nelson da tutto il mondo hanno mostrato un andamento anomalo dei risultati provenienti dai generatori. Naturalmente, gli eventi misurati sono stati molteplici. Il GCP è anche chiamato progetto EGG – acronimo che sta per ElettroGaiaGramma. La finalità è dunque quella di misurare l’attività invisibile di Gaia, il nostro pianeta, composta dunque dall’unione delle singole coscienze. Quando tutti pensiamo o siamo toccati dalla stessa cosa, secondo il prof. Nelson, qualcosa nel mondo accade, e questo qualcosa può essere visibile dai grafici dell’attività di una sorta di coscienza collettiva.
Il fatto, a dire la verità, potrebbe stupire solo i più resistenti ad una visione olistica della vita. Ma per accontentare tutti, il prof. Nelson cerca di approfondire la questione secondo i più rigorosi canoni scientifici, pur mantenendo egli stesso una certa prudenza nell’esposizione dei risultati: come afferma in più di un articolo, i dati in oggetto si discostano spesso solo leggermente dalla media, fatto che potrebbe rendere difficile identificare un reale effetto come significativo. Le variazioni, sovente, potrebbero essere dovute al caso, e solo un’analisi a largo raggio e su lungo tempo potrà gettare maggiore luce sul fenomeno. Tra gli ultimi eventi su scala mondiale osservati dal gruppo di Nelson c’è la dimissione di Mubarak, la Festa della Donna, gli eventi Do As One Global Breathing e la tragedia che ha scosso il Giappone: il terremoto e lo Tsunami di questi giorni. In questo ultimo caso l’EGG mondiale dalla scossa maggiore fino alle successive 24 ore è stata la seguente – la linea rossa - considerando la linea blu come l’aspettativa statistica degli eventi generati.

noosphere.princeton.edu

Da notare però l’EGG verde 1101, proveniente dal singolo REG giapponese: il discostamento dalla media, in questo caso, è ancora più evidente. Cosa signfica tutto questo? In effetti non si sa. L’ipotesi è che non siamo affatto separati – o meglio, non come crediamo di essere. Lo studio sembra suggerire delle domande, più che delle risposte, come ad esempio: “e se fosse vero?” oppure “e se si manifestassero globalmente delle specifiche intenzioni?”. Se non fosse tutta fantascienza, il Giappone forse non ci apparirebbe così lontano. E forse i fatti accaduti inizierebbero a riguardare tutti in prima persona, in un modo o nell’altro. Per ulteriori informazioni sul GCP vi invitiamo a visitare il sito ufficiale:
Fonte:
http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.6928