Alert - Nibiru is coming

Il Pensiero di Angeli in Astronave

Angeli in Astronave è distaccato da tutti coloro che professano amore…e in realtà guadagnano con la sapienza che non gli appartiene… ribadisco …nomi altisonanti … artefatti di strani effetti speciali …visivi o non… strumentalizzare… gruppi di appartenenza…donazioni … plagio… bugie da effetto… mancanza di umiltà… falsi nel pubblico…violenti nelle mura domestiche… guru e maestri …diffidate da ogni cosa artefatta… l’Amore unisce in semplicità…non ha bisogno di una carta scritta…la Verità non si vende ne si compra…fatene tesoro… Dolbyjack!

"Con riferimento al Decreto legislativo 9 aprile 2003, n.70 che si occupa di Attuazione della direttiva 2000/31/CE. Facendo anche riferimento al libro verde sulla tutela dei minori e della dignità umana nei servizi audiovisivi e di informazione COM (96) 483, il presente sito web: (Angeli in Astronave) è fruibile a soli Maggiorenni e pertanto proibito a tutti coloro che siano sofferenti psichici o vulnerabili ad informazioni di questo tipo e quindi influenzabili dal punto di vista psicologico.”

Buona Navigazione Cari Angeli, Namasté..

Video Discosure-Nibiru e Mauro Biglino

Riflessioni

La dottrina e pratica più blasfema della Chiesa Cattolica è quella della transustanziazione e del sacrificio della messa. La transustanziazione (fatta dogma dal concilio Lateranense IV nel 1215, elaborata in seguito da Tommaso d'Aquino e sancita definitivamente dal Concilio di Trento) insegna che: il pane e il vino, al momento della consacrazione vengono dal sacerdote cambiati nel corpo e nel sangue di Gesù Cristo (ogni giorno quindi vengono all'esistenza migliaia e migliaia di nuovi Gesù). La Scrittura insegna che nella cena c'è solo la presenza spirituale di Gesù (Luca 22:19-20; Giovanni 6:63; 1 Corinzi 11:26). Inoltre, nell'adorazione dell'ostia, la Chiesa di Roma adora un dio fatto dalle mani di uomini. Questo è il colmo dell'idolatria, ed è completamente contrario allo spirito del Vangelo che richiede di adorare Dio in spirito e verità (Giovanni 4:23-24). Carlo Fumagalli ex prete ed antropologo

Rasoio di Ockam suggerisce che: "tra varie spiegazioni possibili di una data osservazione, quella più semplice ha maggiori possibilità di essere vera".

DA QUANDO E' DIVENTATO REATO AVER CARA LA VITA?

"Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa".

Disclose.tv - ANONYMOUS MESSAGE TO NASA ABOUT ETS
http://www.disclose.tv/action/viewvideo/104638/ANONYMOUS_MESSAGE_TO_NASA_ABOUT_ETS/ Agenzia spaziale più importante del mondo, ti abbiamo osservato e ascoltato per molto tempo, siamo contrariati dalle tue costanti smentite e insabbiamenti, sappiamo tutti i tuoi piccoli e sporchi segreti e i trucchetti che usi. Sappiamo come hai falsato tutte le immagini della superfce dei pianeti e dei satelliti che li circondano, sappiamo come hai falsato e nascosto la verità al mondo. Ora abbiamo abbastanza filmati immagini e informazioni che tu non hai. Saremo capaci di mostrare la verità e lo faremo presto, pensi che stiamo bleffando? allora ascolta, la complessità della loro abilità è incomprensibile[...]l'ormeggio dei loro veicoli sembra molto NASA(non diciamo di più) è per i tuoi trucchi?Sappiamo anche come hai rilasciato strani fotogrammi che mostrano dischi che visitano e poi lasciano la terra e hai consigliato agli astronauti di menzionare volta per volta gli ufo, questo è per far credere che sai molto poco di quello che stà accadendo (mentre altri pensano di aver trovato la verità) ma in realtà la verità è così incomprensibilmente vasta e così semplice che sfugge anche ai migliori dispositivi e menti. Ora, sai che facciamo sul serio. Ora ci rivolgiamo a tutti i cittadini del mondo, le entità extradimensionali non sono malvagie come vogliono farvi credere, al contrario, hanno creato il nostro universo quindi sono presenti da prima di noi, non c'è nienti di cui temere, questo è l'inizio della rivoluzione spirituale ed evoluzione della specie umana Traduzione per Angeli in Astronave Raffaele V.

video prova

La morte non esiste è una invenzione della Chiesa Cattolica - Guarda il video e capirai| Nuove tecnologie ci renderanno liberi

sabato 1 settembre 2012

A Settembre ci potrebbero essere importanti rivelazioni sugli UFO

A Settembre ci potrebbero essere importanti rivelazioni sugli UFO

Nel giro di poche settimane, potremmo ricevere importanti rivelazioni sugli UFO. Almeno questa è la promessa degli organizzatori di una importante conferenza organizzata del National Atomic Testing Museum – istituto affiliato alloSmithsonian Institution – il prossimo 22 settembre a Las Vegas.

I temi trattati nella conferenza non sono stati ancora diffusi, ma la qualità dei relatori coinvolti, sicuramente fa sperare in qualcosa di molto intrigante. “Abbiamo cercato di coinvolgere alcune personalità di alto spessore per parlare di UFO e di extraterrestri”, spiega Allan Palmer, direttore del museo ed ex pilota della Marina Americana.

“Abbiamo voluto concentrarci su persone che hanno avuto esperienze personali e che hanno valutato il fenomeno UFO dal punto di vista militare, perchè solo così possiamo guadagnare credibilità rispetto ad un tema così delicato”.

Quattro, dei cinque relatori che parteciperanno alla conferenza, sono ex militari e hanno avuto incarichi di responsabilità governativa nello studio e nella valutazione del fenomeno UFO: Colonnello John Alexander, ex militare con avanzate conoscenze di fisica teorica, a capo di un gruppo di alti funzionari governativi e scienziati riuniti per studiare il fenomeno UFO; Colonello Charles Halt, ex comandante della base aerea Bentwaters in Inghilterra e fondamentale testimone oculare dei fenomeni UFO di Rendlesham nel dicembre 1980; Colonnello William Coleman, ex responsabile delle pubbliche relazioni per l’Air Force del Progetto Blue Book Ufo; Colonnello Robert Friend, ex direttore del Progetto Blue Book dal 1953 al 1963. [Vedi locandina].

Infine, il quinto relatore sarà Nick Pope, giornalista, saggista e ricercatore britannico impegnato nell’ambito dell’ufologia, che dopo aver servito per 25 anni nel Ministero della Difesa (MOD) della Gran Bretagna, ha scelto di divulgare all’opinione pubblica alcuni dettagli tecnologici ed eventi riservati, che coinvolgevano anche le forze armate britanniche e della NATO, riguardanti il fenomeno UFO, che erano stati esaminati dal suo dicastero.

Cosa c’è di speciale in questa conferenza rispetto a quelle precedenti, nelle quali altri ex militari hanno testimoniato sul fenomeno UFO? “Una delle differenze fondamentali è che si dispone di fonti altamente autorevoli”, ha dichiaratoJohn Alexander all’Huffingtonpost. “I relatori sono tutte persone che hanno lavorato nell’esercito e che certamente sono convinti che il fenomeno UFO sia reale”.

Nick Pope è l’unico a svelare alcuni dei temi che tratterà nella conferenza. In particolare, parlerà di come i governi di Stati Uniti e Gran Bretagna si trovino a maneggiare files UFO molto simili e perchè entrambi i paesi abbiano deciso di interrompere le indagini sul fenomeno. ”L’obiettivo principale della nostra conferenza è quello di eliminare dalla nostra attenzione tutti gli avvistamenti fasulli – palloni meteorologici e testimonianze di visionari – e concentrarci sui quei casi ufficiali riportati nei files dei militari. Alcuni media tendono a ridicolizzare il fenomeno e a non occuparsene seriamente. Se un pilota dell’Air Force vede qualcosa di insolito sul suo radar, veramente credono che non siamo interessati alla questione?”. Pope ha anche promesso che il 22 settembre prossimo rivelerà alcuni segreti del progetto UFO del governo britannico finora mai svelati.

Non è la prima volta che il museo di Las Vegas ha ospitato una conferenza sugli UFO. Già nel marzo del 2012, la sede dello Smithsonian Institution ha aperto le porte a una mostra permanente denominata “Area 51: mito o realtà?“, che fornisce una panoramica completa sui fatti e le testimonianze riguardanti l’installazione militare più segreta degli Stati Uniti. Tra i numerosi reperti del museo, sono esposti alcuni materiali presentati come “Autentici Artefatti Alieni”, piccoli campioni di oggetti provenienti da un presunto schianto UFO avvenuto in Russia. Non resta che aspettare il 22 settembre.

Aldo L.

Redazione Segnidalcielo

http://www.segnidalcielo.it/2012/09/a-settembre-ci-potrebbero-essere-importanti-rivelazioni-sugli-ufo/

THE SUN TODAY: 1 Sep 12 -- FACT & FURIOUS

2012 IS STRANGE Part 60 AUGUST

Terremoto Magnitude ML 3.4 Region SOUTHERN ITALY Mormanno , Scalea

Magnitude
ML 3.4

Region
SOUTHERN ITALY

Date time
2012-09-01 14:02:46.0 UTC

Location
39.86 N ; 16.00 E

Depth
2 km

Distances
371 km SE Rome (pop 2,563,241 ; local time 16:02:46.7 2012-09-01)
126 km SW Taranto (pop 197,461 ; local time 16:02:46.7 2012-09-01)
18 km E Scalea (pop 10,226 ; local time 16:02:46.7 2012-09-01)
3 km SE Mormanno (pop 3,622 ; local time 16:02:46.7 2012-09-01)

Global viewhttp://www.emsc-csem.org/Earthquake/earthquake.php?id=283744

Ufo sighting over Boston (8.29.2012)



http://www.segnidalcielo.it/2012/09/usa-incredibile-avvistamento-di-un-ufo-che-aleggia-tra-i-grattacieli-di-boston-il-video/

(31 August 2012) Fukushimia Cooling Water Drops in 3 Reactors! (MsMilkyt...

Many UFOs and anomalies near the Sun - NASA SOHO satellite images - Augu...

2MIN News Sept 1, 2012: Mega-Filament Eruption

venerdì 31 agosto 2012

Keshe Foundation Promo Intro Video



http://www.segnidalcielo.it/2012/08/la-tecnologia-keshe-puo-essere-usata-per-risolvere-i-problemi-mondiali-piu-urgenti/

La tecnologia Keshe può essere usata per risolvere i problemi mondiali più urgenti!!

La tecnologia Keshe può essere usata per risolvere i problemi mondiali più urgenti!!

Quello che la fondazione Keshe sta presentando, è una gramde opportunità per il futuro dell’intera Umanità. Immaginate cosa possiamo fare con questa tecnologia. Possiamo risolvere tutti i problemi di combustibile, malattie, problemi di siccità, carestie e pestilenzie. Possiamo viaggiare nello spazio e come il film Star Trek avere un Pirmo Contatto ufficiale con  esseri  di altri mondi e avventurarci in un nuovo percorso di pace e fratellanza tra i popoli. La Fondazione Keshe, di cui abbiamo già parlato di recente, ha rilasciato ieri un video divulgativo sui principi di funzionamento della tecnologia free-energy che sarà messa a disposizione dell’umanità. La traduzione italiana che vi offriamo in questo post vi permetterà di comprendere le nuove possibilità che si aprono in campo sanitario, ambientale, dei trasporti e soprattutto per quanto riguarda l’indipendenza energetica individuale.

Questo video è una breve introduzione alla Fondazione Keshe e alla sua tecnologia, destinata ad essere condivisa con voi e con il resto del mondo. I governi mondiali ne sono già a conoscenza ed è molto importante che anche voi facciate altrettanto perché può cambiare le nostre vite completamente.

La Fondazione
La Keshe Foundation è stata fondata da Mehran Keshe, nato in Iran e laureato in ingegneria nucleare alla University of London. Negli ultimi 40 anni le sue ricerche si sono concentrate sulle dinamiche del plasma caricato elettricamente e utilizzato come fonte di energia e di campi gravitazionali. La Keshe Foundation è registrata come organizzazione senza scopo di lucro in Olanda ed ha la sua sede permanente a Ninove, in Belgio. Essendo un’organizzazione di ricerca spaziale, il suo obiettivo è stato lo sviluppo di tecnologia ad uso spaziale come il trasporto, la generazione di energia, i sistemi sanitari e la nutrizione per persone che viaggiano nello spazio.

Vediamo ora come Mr. Keshe ha scoperto come generare e controllare i campi gravitazionali. Questa scoperta ha centinaia di potenziali applicazioni che potrebbero contribuire a risolvere la maggiorparte dei problemi fondamentali del mondo, come carenza di energia, acqua, cibo e la contaminazione ambientale.

I principi di funzionamento
Tutto inizia con una nuova e diversa concezione della creazione della forza di gravità e della capacità di replicarla. Quando campi magnetici di simile intensità interagiscono, possono legarsi formando dei pacchetti sferici dinamici più grandi. Quando questi pacchetti dinamici rotanti interagiscono reciprocamente, generano a loro volta campi gravitazionali e magnetici. Ogni campo magnetico contiene allo stato di plasma tutti i tre principali tipi di materia: Materia, Antimateria, e Materia Oscura. Questi tre tipi di Materia interagiscono integrandosi in un più grande sistema dinamico, chiamato Plasma Fondamentale Originario o Neutrone.

Il neutrone può decadere nella coppia protone + elettrone, rilasciando pacchetti di radiazioni elettromagnetiche sotto forma di luce o energia. Notate che questo non è il modello fisico insegnato oggi nelle università! Ad ogni modo, simili condizioni di plasma magnetico sono state riprodotte in semplici reattori al plasma durante test ed esperimenti, rendendo possibile trasformare una semplice bottiglia di Coca-Cola in un reattore al plasma. La scoperta di questi nuovi principi ci permette di generare e controllare la materia e l’energia nei differenti stati di aggregazione solido, liquido e gassoso.

Eminenti scienziati hanno valutato e accettato l’applicabilità di questo metodo. Per spiegazioni più dettagliate visita il nostro sito web o leggi i nostri libri.

Sistemi sanitari
Siccome i viaggi spaziali saranno sempre più lunghi, gli astronauti avranno bisogno di un dispositivo sanitario portatile che li aiuterà a guarire da ogni tipo di malattie. Le cellule umane sono costituite da una combinazione di campi magnetici plasmatici che formano la struttura atomica di idrogeno, ossigeno, carbonio e azoto, le parti costituenti degli aminoacidi nel corpo umano. La nostra tecnologia sanitaria spaziale agisce direttamente su questa struttura anatomica plasmatica del corpo umano e la induce a ripristinare il suo stato di salute originale. La procedura è veloce, non richiede l’uso di compresse, iniezioni e non ha effetti collaterali.

Questa tecnologia è già stata sperimentata numerose volte grazie alla partecipazione di volontari che avevano rinunciato ad ogni altra forma di terapia medica. Sul nostro sito web potete visionare testimonianze e video delle sperimentazioni su SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica), cancro, sclerosi multipla, morbo di Parkinson e cancrene. Visitate il nostro sito web per saperne di più sui molti altri casi gravi che abbiamo trattato. Per fissare un appuntamento presso le nostre strutture sanitarie in Belgio è disponibile un modulo di richiesta.

Altre applicazioni
La tecnologia Keshe può essere usata per risolvere i problemi mondiali più urgenti.

Energia
Con la nostra tecnologia è possibile produrre batterie e generatori di corrente al plasma fino a 10 kW senza bisogno di alimentazione, fornendo energia pulita e gratuita.

Trasporti
I reattori al plasma con doppio campo magnetico generano magnetismo e gravità e possono sollevare veicoli o navette. È possibile effettuare anche viaggi spaziali in condizioni simili a quelle terrestri.

Ambiente
Sfruttando il principio parallelo di attrazione magnetica, i nostri sistemi possono decontaminare fughe chimiche e radioattive e possono assorbire efficientemente le emissioni di anidride carbonica generando acqua pulita.

Nuovi materiali
Nel 2005 la nostra tecnologia è stata implementata in oltre 300 brevetti, come ad esempio la creazione di materiali conduttori per i processi industriali. Vi rinviamo al nostro sito web per approfondimenti.

Lo scopo di questo video è dire a tutti che queste tecnologie esistono, sono qui ora ed appartengono a voi. Essendo un’organizzazione senza scopo di lucro, la Keshe Foundation non appartiene ne è dipendente da alcuna organizzazione o società a carattere commerciale. Per assicurare il rilascio della tecnologia e per evitare il caos nel sistema, cerchiamo di collaborare con i governi che vogliono ricevere questa tecnologia e metterla a disposizione dei cittadini.

Come in Star Trek con la tecnologia Keshe possiamo viaggiare tra i mondi, tra le stelle..

Purtroppo stiamo ancora incontrando molta resistenza da parte di qualche sistema di potere e da parte di corporations che si sentono falsamente minacciati da questa tecnologia. La fondazione è pacifica, non-religiosa e punta a rilasciare conoscenze scientifiche, tecnologie e soluzione ai grandi problemi mondiali. È importante per voi sapere che è vostro diritto beneficiare di questa tecnologia. Per riuscirci, dovrete fare le seguenti tre cose:

Condividete questo video così informerete un maggior numero di persone. Più persone ne verranno a conoscenza, più difficile sarà opporre resistenza o bloccare i cambiamenti imminenti;
Tenetevi informati attraverso gli articoli, le video conferenze e i documenti consultabili gratuitamente sul nostro sito;
Chiedete all’ambasciatore della vostra nazione in Belgio di partecipare ai nostri eventi e di ricevere la tecnologia, così che possa renderla disponibile alla vostra nazione. Sul nostro sito web è stata messa a disposizione appositamente una lettera.
La tecnologia esiste e i suoi metodi sono stati comprovati. Anche se potrà sembrarvi troppo bello per esser vero, così stanno le cose. La tecnologia è vostra, quindi assicuratevi di potervi avere accesso per costruire un futuro migliore per tutti noi!

© 2012 Keshe Foundation
www.keshefoundation.org

Traduzione italiana: Lòthlaurin
Hearthaware blog

http://www.segnidalcielo.it/2012/08/la-tecnologia-keshe-puo-essere-usata-per-risolvere-i-problemi-mondiali-piu-urgenti/

La timeline della Missione Anglosassone


Presentiamo in questo post lo scioccante contenuto della lettera recapitata da un informatore anonimo a Kerry Cassidy di Project Camelot, con l’indicazione di essere pubblicata. Contiene informazioni sensibili e dettagliate riguardo la timeline della prossima guerra mondiale così come pianificata dalla Cabala. Negli ambienti massonici della City di Londra ci si riferisce a questo programma con il nome di “Missione Anglosassone”. La lettera è datata marzo 2010 e nel corpo si afferma che le operazioni di attacco militare con conseguente devastazione del Medioriente sarebbero dovute cominciare entro 18 mesi da allora: ciò significa che le forze oscure sono oggi in ritardo con la loro tabella di marcia. Abbiamo tratto le medesime conclusioni confrontandoci anche con altre timeline simili e questo lascia solo presagire per il meglio. L’articolo si conclude con indicazioni riguardanti il ruolo passato e futuro degli extraterrestri in questo piano. È certamente ancora presto per cantare vittoria sulla forze oscure, ma di certo l’aumento delle vibrazioni del corpo energetico planetario e il risveglio esponenziale delle coscienze che ne è scaturito hanno creato delle crepe nella Matrix e rallentato la presa che le energie negative hanno sull’umanità. È con questo spirito che vi lasciamo alla lettura di questa ‘soffiata’. Lòthlaurin

Los Angeles, marzo 2010

Ciò che segue è una copia di una lettera inviata a Kerry Cassidy (di Project Camelot Productions, n.d.t.) al fine di pubblicazione. Lo scopo è di fornire una visione più completa della Missione Anglosassone, nonché degli eventi che ruotano intorno a queste rivelazioni e che fino ad ora non sono stati resi accessibili al pubblico. Questa versione amplia l’intervista originale e il commento video di Bill Ryan presentato in Project Camelot con il titolo “The Anglo-Saxon Mission”. La lettera che segue non è stata modificata o rivista in alcun modo da Kerry Cassidy e viene qui presentata per la prima volta.

Quel che c’è dietro

Nel tempo in cui ero venuto a conoscenza della linea temporale (Timeline), avevo già viaggiato in tutto il mondo con l’esercito britannico ed ero stato testimone di molti eventi che cambiano il modo di pensare. Eventi che sono difficile da descrivere con il buon senso.

Uno degli eventi più difficili da razionalizzare, è stato un incontro che ha avuto luogo nel 1975 e che riguardava l’ammiraglio Hill-Norton, che era allora, io credo, Presidente del Comitato NATO. Non posso entrare nel dettagli perché ciò comprometterebbe l’Official Secrets Act (la legge sulla segretezza). Basti dire che questo evento è stato fondamentale, se non la chiave, per fornire prove, in eventi successivi, sull’esistenza della Missione Anglosassone, meglio definita come la linea temporale.

Pertanto, nulla di più può essere detto pubblicamente su questo evento, se non che questa linea temporale già esisteva 35 anni fa, cosa sostenuta da un insider molto credibile, che di seguito chiamerò ‘CW’ e da quello che ho visto personalmente. Nel corso del 1980, a seguito di alcuni eventi personali di carriera che non posso rivelare, ho potuto stabilire al di là di ogni sospetto, che un futuro governo del Regno Unito in tempo di guerra, sarà conservatore, di destra e di alti funzionari militari, non civili, con i quadri ufficiali da tutti e 3 i servizi, che saranno debitamente indotti ad essere un obbediente supporto.

In quel tempo avvertii che saremmo presto stati in uno stato di ampio conflitto mondiale armato, dove questo tipo di totalitarismo militare da parte del governo, sarebbe stato messo in atto. Continuavo con la mia carriera militare e ora il progetto era di lavorare con vari appaltatori militari come la BAE, la Westland, e i Plessey & Marconi Systems. Fu durante questo periodo che venni introdotto nei futuri programmi navali armati, che si sarebbero poi svolti alla fine degli anni ’80 e ai primi del ’90.

In quel tempo ero totalmente disilluso e sentivo veramente che le mani dell’ultra destra erano all’opera per manipolare le persone e gli eventi. Di nuovo, quello che in precedenza mi aveva detto CW (CW era un insider, che conoscevo dal 1975 e la cui identità deve ancora essere protetta) tornava con più concretezza di quanto avessi mai potuto immaginare. In effetti CW si rivelava nel giusto ed io ebbi in effetti un grande cambiamento nel mio modo di pensare, perché sapevo che tutto quello che è mi era stato detto, si basava sul fatto di tenere la gente ignorante e docile.

Cape Wrath, Scozia

In ogni caso, in sé queste armi future, devo dire, non erano cosi speciali. Di che tipo fossero, tutti lo possono leggere nelle patinate riviste mensili dell’industria della difesa. Data la mia esperienza di combattimento, sono stato inviato in più luoghi di prova d’armi nel Regno Unito, per lo più a Cape Wrath nel nord della Scozia. Il mio lavoro, con molti altri del mio rango, era quello di condurre esercitazioni per tracciare bersagli aerei. In quel tempo stavamo usando radar per il controllo fuoco e per incrementare la sorveglianza, per vedere se era possibile intercettare ed immobilizzare bersagli molto piccoli e veloci, provenienti da alta quota.

Abbiamo usato tutta una serie di obiettivi dai jet veloci ai droni senza pilota, alle granate di artiglieria. In un’occasione, durante queste prove, ero su una cassa di armi e un tecnico civile della BAE (in campo militare chiamavamo tali tecnici civili, ‘Boffins ‘) era su un’altra con un equipaggiamento molto diverso. Questa volta c’era molta più preparazione del solito prima di arrivare all’obbiettivo. Così passò un po’ di tempo, prima di ottenere il “tutto chiaro, cominciare la registrazione”, per iniziare l’esercizio. Il mio lavoro, come sempre, era quello di usare al meglio possibile le apparecchiature per l’analisi.

Qui fu dove le cose cominciarono ad essere strane. L’obiettivo, qualunque cosa fosse, visto che non mi era stato detto, non fu rilevato dall’attrezzatura con cui operavo. Tuttavia, il tecnico BAE, il ‘Boffin’, ‘vide’ il bersaglio sul suo equipaggiamento e riferì l’informazione sul bersaglio. Per farla breve: l’obiettivo arrivava da una quota estremamente elevata, che in seguito dedussi (tempo / velocità / distanza) doveva essere al di sopra delle 200 miglia, cioè arrivava da fuori l’atmosfera terrestre e ad una incomprensibile velocità, e certamente al di fuori dello spettro del kit che stavo usando. Ora, questo non era una specie di UFO, dato che durante l’esercizio gli operatori di terra stavano effettivamente parlando, chiaramente, a qualcuno all’interno del bersaglio .

Più tardi il ‘Boffin’ disse: “non ti preoccupare, è uno dei nostri!” Ricordo di aver detto: “Grazie al **zz * per questo! Perché non ho visto un tubo!” Risposta: “Beh, non era previsto che tu lo vedessi. Se cosi fosse stato, allora avremmo avuto serie difficoltà”. Successivamente pensai di essere stato ingaggiato in un esercizio di monitoraggio verso un missile con un’area di ricognizione radar molto bassa e lanciato da una piattaforma in orbita. Ma cosi non era perché, come poi scoprii, l’obiettivo era sicuramente pilotato, stava manovrando e si fermò bruscamente alla fine del terreno di test. Istintivamente mi resi conto che era meglio non fare altre domande sul tema. Piuttosto ero più determinato a vedere se riuscivo a beccare la cosa maledetta sul mio kit e questo per una questione di orgoglio professionale.

Non mi riuscì mai di beccarlo. Facemmo altre ricognizioni intorno a questo tipo di bersaglio e a questo punto vi renderete conto che sto parlando di qualcosa di simile a ciò che viene definito “Black Projects” (Progetti Neri). Il tipo di obiettivo per cui ero stato assoldato pare fosse in sviluppo da più di 30 anni e stiamo parlando dei primi anni ’90: era sotto un progetto di controllo congiunto da parte della BAE ed altri ben noti contractors (appaltatori) nella difesa. Questi «obiettivi» sono noti solo a pochi eletti, ma, come ho scoperto in seguito, alcuni ufficiali, oltre il grado di Tenente Comandante, erano stati sicuramente informati su questo. In qualità di funzionario militare in carriera, avevo visto all’opera, con i miei occhi, una tecnologia di guerra vincente e mi faceva piacere che ne avessimo di simile nel nostro arsenale. Ma, ancora una volta, le cose cominciarono a diventare un po’ strane e ciò che segue rimane ancora difficile per me da descrivere correttamente.

Dopo l’ultimo esercizio a Cape Wrath (ne feci molti) venni trasportato in autobus fino a Glasgow per il volo di ritorno nel sud dell’Inghilterra. Sulla strada per Glasgow il bus deviò verso un luogo vicino alla città di Ayr, sulla costa occidentale scozzese, a circa 30 miglia da Glasgow.

In quel luogo venimmo portati in una stanza di un edificio ordinario, del tipo in pietra arenaria rossa. All’interno della stanza venimmo presentati ad un gruppo di persone in uniforme. Le uniformi erano del tipo delle tute nere di volo, militari, con degli stemmi d’argento sui collari. Si trattava di barre d’argento, non diverse dagli stemmi di rango militare degli Stati Uniti. Tuttavia, questi soggetti non erano statunitensi. Parlavano tutti un inglese cristallino. Ben presto mi fu chiaro che eravamo ora in compagnia dei piloti dello stesso velivolo usato nelle esercitazioni di terra. Questo grazie alle discussioni postume che ebbero luogo, che furono una specie di rapporto post esercitazione.

I piloti erano tutti rilassati, molto cordiali ed emanavano ottima salute. Uno di loro, un uomo di mezza età che sembrava molto sano, si prese del tempo con me per rassicurarmi sul fatto che tutto era più che normale. Forse aveva notato che ero nervoso e nuovo a tutto questo. Nella stessa stanza c’erano altre persone. Giovani donne ed uomini, che indossavano una specie di uniforme, ma non le stesse dei piloti. Vestivano invece (credo?) una tuta blu e salutavano altri in commiato (sembrava fossero addii ad altri -famiglie?- che erano li presenti con loro.

Questa scena di ‘addio’ effettivamente suscitava molte emozioni, anche se era piuttosto surreale. Il pilota di mezza età di cui parlavo, disse che stavano andando su per un po’ di tempo e con un dito indicò verso l’alto mentre lo diceva.

Poi mi sopraggiunse quella che posso solo descrivere come una visione telepatica istantanea, che sapevo provenire da lui. Questa era una vivida descrizione degli interni di un veicolo circolare con le stesse persone, quelle nella stanza che avevano fatto saluti di addio. Erano sedute all’interno del velivolo e sparirono all’istante nell’atmosfera, per andare ad allacciarsi ad una struttura enorme nello spazio con la Terra che ancora si vedeva chiaramente.

In questa struttura vidi brevemente quel che so essere i Grigi che ci osservavano e poi ci ignoravano. Poi quest’uomo disse: “Questo è quel che facciamo andandocene in giro. Tutti sono volontari. Nessuno viene costretto”. Pose molta enfasi su questo punto. Devo dire che sentii questa persona, il pilota di mezza età, piuttosto benevolente e comprensivo.

Sapeva che ero riluttante al pensiero di andare nello spazio e vedere gli alieni e lo comprese. Con quest’uomo ebbi quasi un sentimento religioso; semplicemente emanava comprensione completa e cura. Non riesco a ricordare per quanto tempo restammo in quell’edificio, ma mi ricordo di essermi sentito molto in pace in seguito: come se tutto fosse davvero molto normale, tuttavia sapevo allo stesso tempo che non lo era proprio.

Tornai alle mie normali funzioni con la marina, con ben poca inclinazione a pensare che ciò che avevo visto con i miei occhi fosse stato fantastico. Tuttavia, verso la fine della mia carriera militare, andai molto in stress, al punto da avere un esaurimento nervoso. Pensai che fosse a causa dei conflitti che avevo avuto o per la mia difficile vita privata, ma in qualche modo nella mia testa, c’era la visione di questa enorme struttura nello spazio e sognavo vividamente di farvi ritorno.

Questi sogni divennero molto invadenti, ma per fortuna si fermarono qualche tempo fa. Insieme a questo e alle altre cose che conoscevo, sapevo che la mia storia era senza speranza e ridicolmente incredibile. Come si fa a parlare di queste cose? Questo è ciò che mi sconvolse di più: una conoscenza di cui non potevo parlare con nessuno.

Sul governo

1999. Ora in qualità di civile, dopo una lunga carriera nella marina e dopo aver raggiunto un rango di funzionario medio, avevo una posizione con un ruolo importante all’interno della istituzione della City di Londra. Mi sentivo fortunato ad aver avuto tale posizione, dato che Londra era la mia città natale.

Mi era stato indicato questo lavoro ed ero stato raccomandato per questo, dal mio ultimo ufficiale comandante di marina, un Commodoro, che sembrava avere alcuni alti contatti nella City. Mi rendo conto ora che ero stato mandato a fare questo lavoro, perché ero, ‘a conoscenza’ ed ero ‘un paio di mani sicure’: qualcuno di cui ci si poteva fidare. (Pensavano che io fossi un Massone)

Poco dopo aver iniziato alla City, venni invitato a diventare membro associato delle varie aziende della City of London Livery Company. Sentivo di essere stato elevato ad accedere ai circoli interni della City, cosa che di fatto sono queste Livery Companies.

Tuttavia, decisi, per difendermi, di “tenermi per me”. Nonostante questo venivo sempre invitato a cene le cui liste di invito riguardavano “quelli che contano”. Si trattava per lo più di persone molto note: dal mondo bancario mondiale, ai politici molto noti, ai militari in servizio o ex.

Si trattava proprio di una vera “compagnia di fratelli” e conoscevo molti di loro per nome. Fu durante queste cene ed altri eventi sociali che mi resi conti di essere sotto loro scrutinio. Da parte mia, giocai il mio ruolo molto bene e presto venni incorporato come un dipendente di fiducia della City con ruoli importanti, di medio rango. Cosi conoscevo il mio posto e mi fu accordata la loro fiducia.

Quel che colsi immediatamente da questa ‘compagnia di fratelli’ fu il loro freddo disprezzo per le vite ordinarie condotte dalle persone: come se per loro la gente comune contasse poco, a meno che questi soggetti non fossero loro dipendenti. (Coloro che sono loro dipendenti, sono molto obbedienti e servili).

Tutta questa ‘compagnia’ si muoveva come se gestisse tutta la nazione, cosa che effettivamente faceva negli eventi di portata straordinaria, esercitando il potere prendendo decisioni dirette, soprattutto di ordine finanziario, che venivano esattamente ripetute al cosiddetto “governo eletto in Parlamento”, così come essi le avevano decise. Esercitano sempre un tipo di potere schiacciante, tanto che essere in loro compagnia, qualsiasi fosse la durata di questa “compagnia”, non era ed è proprio cosa per deboli di cuore.

Divenne presto evidente che il governo del Regno Unito è diretto dalle istituzioni finanziarie della City, a cui ero collegato ed anche dalla Livery Company Buildings, the Guildhall, (Il quartier generale della City) e Mansion House(Mansion House è la sede tradizionale del sindaco di Londra, eletto massonicamente).

La parvenza di tutto questo è molto semplice. La City è storicamente indipendente da qualsiasi cosa proveniente dall’esterno. Nessun ente governativo regola o controlla la loro attività. Sono una legge a sé stante, non rispondono a nessuno, se non a se stessi, o alla regina, che nella City è venerata con passione come fosse una dea.

Mi fu chiaro che chiunque operante a qualsiasi livello significativo nella gestione della struttura finanziaria e governativa della City è un massone e che ogni riunione, sociale o di altro tipo, è sempre una estensione del commercio della massonica Livery Company. Quanto più si approfondisce la loro attività, ed io l’ho fatto, tanto più si può vedere che la City è molto simile al Vaticano. Questa è una piccola città-stato con un potere oscuro che esercita una struttura politica e che risale a più di 1500 anni fa senza che vi sia stato un cambiamento riconoscibile, a parte il passaggio del tempo.

Credo personalmente e senza dubbio, che la City di Londra estenda il suo potere su altri maggiori centri finanziari del mondo e con prove empiriche che la City controlli la Federal Reserve Americana. Penso che nessuno dovrebbe essere sorpreso dal fatto che tutto il potere politico e finanziario sia tenuto saldamente all’interno della City di Londra.

La timeline

Alla fine del 2005 partecipai a ciò che pensai fosse un normale incontro trimestrale sulla sicurezza della City e la sua programmazione finanziaria, dato che le email erano state mandate allo solita ”gente” in lista per partecipare a simili eventi. L’incontro però si rivelò essere completamente diverso. Con mia grande sorpresa (anzi shock) si trattò invece di una riunione di livello molto massonico. Non si poteva prendere nota. Si trattava solo di passaparola.

Alla riunione si fece menzione del fatto che la timeline (linea temporale) per la guerra contro l’Iran era stata ritardata ad un punto tale per cui dovevano essere messe in atto altre contingenze. Si citarono poi fatti come se fossero una ovvia realtà. Prima di tutto la riluttanza di Israele di attaccare e provocare l’Iran in una azione armata e che l’azione promessa da Israele avrebbe presto avuto luogo per provocare la necessaria risposta militare iraniana. (Israele subito dopo attaccò le basi Hezbollah in Libano, finanziate dagli iraniani). Questa fu la mia prima sorpresa.

La seconda cosa fu citare la riluttanza giapponese a creare caos nei nascenti settori finanziari cinesi. La Cina stava crescendo troppo rapidamente e di questo l’esercito cinese ne era il beneficiario principale. La terza sorpresa fu il parlare apertamente dell’uso di armi biologiche: quando queste sarebbero state usate dato che il tempismo appariva cruciale.

Poi si parlò di più del fatto di come l’Iran dovesse essere impegnato militarmente al fine di provocare la risposta militare cinese desiderata. Il discorso continuò su quanto tempo le armi convenzionali dovessero essere usate, sapendo che sarebbero state inefficaci contro un assalto furioso dei cinesi nella regione.

Ben presto emerse che non stavano decidendo. Stavano discutendo di qualcosa che era già stato programmato e quindi stavano semplicemente condividendo le informazioni tra di loro. Divenne anche chiaro che la questione principale della riunione era quando ci sarebbe stato il “segnale” per cui agire. Ulteriori questioni poi riguardarono le finanze, lo spostamento di risorse e la protezione dei beni e il controllo centrale di queste risorse: l’inserimento di beni periferici.

Ricapitolo la sequenza a catena degli eventi, che si svolse più o meno così:

Avevano bisogno che o gli iraniani o i cinesi fossero colpevoli di usare per primi armi nucleari per poter giustificare la mossa successiva. (Dalle mie informazioni risulta che gli iraniani abbiano una capacità tattica nucleare). Il passo successivo sarebbe una risposta nucleare regionale e misurata sufficiente per causare un immediato cessate il fuoco. Questo cessate il fuoco creerebbe il tempo necessario per mettere in atto governi occidentali totalitari e unificati.

In seguito, o contemporaneamente, si userebbero armi biologiche contro la popolazione cinese. Questo attiverebbe quindi un’altra catena di eventi che farebbero collassare tutta la infrastruttura politica e sociale dei Cinesi.

Si citò in merito: malattia, seguita da forte penuria alimentare diffusa, a cui farebbe seguito una grande fame di massa. In qualche modo, questo farebbe si che i militari cinesi attacchino la Russia orientale. Gli agenti biologici furono descritti come un tipo di influenza che si sarebbe diffuso a macchia d’olio. Mi scuote e mi fa star male descrivere questi eventi. E mi sconvolge ancora di più sapere che gli eventi verosimili sono manipolati per provocare l’estinzione di una intera parte della razza umana.

L’evidenza fu chiara. Esiste di fatto una linea temporale per un conflitto futuro che questo paese, il Regno Unito, stava usando come una sorta di business plan per il governo mondiale e che prevede che molti milioni di esseri umani muoiano di conseguenza. Il piano è apertamente descritto in questi ambienti come “la Missione Anglosassone” (the Anglo-Saxon Mission).

Per coloro che vivono nel Regno Unito

È interessante notare che l’incontro vide la partecipazione di un ex commissario di polizia (nome nascosto). Il suo ruolo, divenne chiaro, è ottenere sufficiente legislatura per dare più potere alla industria della sicurezza privata, perché ciò gli consenta di essere a capo di ciò che egli stesso definì ‘La Comunità di maggiore Polizia’ per il controllo del dissenso all’interno della popolazione del Regno Unito.

In pochi si rendono conto che, in questo momento, ci sono circa 500.000 persone che lavorano nel settore della sicurezza privata britannica. Ancora in meno si rendono conto che questo settore industriale è già stato potenziato da poteri di controllo pubblico di polizia, appoggiati dal governo e collegati alla legge sull’ordine pubblico, Public Order Act.

Questa legge parlamentare di potenziamento di polizia è attualmente stata estesa per includere più poteri, come il potere diretto di arrestare e detenere: gli stessi che sono cercati attualmente dagli agenti di polizia della Comunità e agenti delle forze civili.

In tempo di guerra la Gran Bretagna diventerà uno stato di polizia totalitario guidato da un governo militare il cui potere gli sarà conferito dalla City of London. Posso essere certo di questo. Alla maggior parte delle persone che vivono in UK, tutto questo è ignoto.

Giusto per ricapitolare

Quanto sopra può solo essere considerato come una semplice relazione di ciò che c’è sullo sfondo, sapendo che il suo contenuto può essere controllato e facilmente verificato da coloro che abbiano la volontà di farlo.

Tuttavia, per essere chiari:

- l’Iran sarà presto attaccato, possibilmente entro 18 mesi dalla stesura di questa lettera. La Cina verrà in aiuto dell’Iran per tutelare i propri interessi. Iran o Cina utilizzeranno armi nucleari con Israele facendo in modo così di essere i primi a farlo.

- Gran parte del Medio Oriente sarà devastato. Milioni di persone moriranno in breve tempo.

- La Cina si sposterà forzatamente in parti della Russia per estendere le linee di “cessate il fuoco”.

C’è una specie di alleanza malevola di ET al lavoro, proficuamente utilizzati da Regno Unito, Stati Uniti e le altre potenze occidentali, incluso il Giappone. Fate riferimento ai “Black Projects”.

Capisco anche che altre entità extraterrestri più umanitarie stanno lavorando contro questa Timeline (linea temporale) e stanno, in qualche modo, mantenendo un equilibrio precario, senza intervenire direttamente.

Ho altro da aggiungere

Le potenze occidentali stanno attivamente cercando una ‘guerra perfetta’ e si sono impegnate in questo dal 20° secolo ad oggi. La Prima e la Seconda Guerra Mondiale sono state semplicemente un trampolini di lancio: entrambe predeterminate e di successo.

La prossima Grande Guerra è ora proprio dietro l’angolo. Questa guerra ridurrà notevolmente la popolazione mondiale forse della metà, in un periodo di tempo molto breve. Questo ‘sovragoverno’ ritiene che questo corso di azioni sia perfettamente legittimo e sta portando avanti queste azioni con determinazione stupefacente.

Da parte mia credo di aver contribuito in qualche modo a tutto questo che sta accadendo, a maggior ragione perché sapevo di tutto questo molti anni fa, ma non sono riuscito a vederne tutto il pieno significato, un rifiuto da parte mia. Non c’è dubbio.

Non si può “digerire” tutto… a meno di non dare il proprio spirito alla loro causa, ossia al peggiore dei mali… Restatemi accanto su questo… Il quadro più grande della situazione mi resta assai poco chiaro. Nonostante tutto, ho “visto” cosa ne sarà a breve, della forma fisica di questo mondo nei prossimi anni. Anche il “sovragoverno” lo sa e sta usando questa Timeline come mezzo di preparazione.

Sanno che i sopravvissuti di quello che sta per accadere determineranno il futuro fisico del genere umano su questo pianeta, per i prossimi millenni. Vedono questo come una corsa contro il tempo prima che sia il tempo stesso ad impedirlo a loro. Vedete, sono governati dal tempo, mentre la maggior parte tutti gli altri che vivono su questo pianeta non lo sono. Ho scoperto questo fenomeno un po’ di tempo fa, quando giunsi a capire che coloro che sono coinvolti con questo “sovragoverno” fanno di tutto per non essere presi dal momento presente.

Non possono stare fermi e a tutti i costi devono continuamente tendere verso gli obiettivi che si sono prefabbricati. In questo modo stanno cacciando tutti dentro il recinto come pecore. Il carburante che usano per fare questo è la paura.

Il quadro più grande di cui parlavo, sebbene la più parte di esso ancora mi resti oscura, sta senza dubbio segnalando un enorme cambiamento geofisico, un cambiamento che è molto simile alle stagioni, nonostante sia una stagione che si verifica solo una volta ogni 11500 anni. Quelli che sono nel “sovra governo” sono più che consapevoli di questa “stagione” e sono spinti a sopravvivere a questo cambiamento, per mantenere intatta la loro linea di sangue e mantenere il controllo globale, proprio come è ora.

Una grande domanda, per quelli che si sono svegliati a questo cambiamento, è: quando accadrà?

Personalmente, non ho la minima idea di un tempo preciso, se non il fatto che sarà presto. Penso a un tempismo molto preciso, come ad esempio 21 dicembre 2012. Una data per cui nutro molto sospetto. Tuttavia, dico: presto. Presto, per me, è qualcosa che molto probabilmente accadrà nel mio tempo di vita. Lo dico perché ero qui durante l’ultima stagione del cambiamento e vedo di nuovo, molto chiaramente, una catena di eventi che non possono essere confusi con qualcosa di diverso da questo cambiamento che ancora una volta si ripete, presto.

Prima che questo cambiamento avvenne l’ultima volta, ovvero 11500 anni fa, ci furono molte avvisaglie da parte di quelli che andavano e venivano tra lo spazio e la terra. Queste persone facevano molto parte della razza umana, a quel tempo e non erano considerati degli dei. Erano sempre stato qui ed erano, in generale anche se non sempre, molto compassionevoli nella loro natura.

Vivevano in mezzo a noi e condividere ciò che potevano, essendo in grado di farlo, dal momento che la popolazione allora presente sulla terra, era di gran lunga meno numerosa dal momento che la gente allora viveva fino ad una età molto avanzata – con una proporzione di 3 a 10 di oggi. Poi si notarono cambiamenti visibili con i poli magnetici della terra sempre più alla deriva, lontani dal vero nord e sud. Questo causò differenze nelle stagioni che influenzarono negativamente l’agricoltura e le condizioni di vita, facendo si che molti degli insediamenti migrassero lontano da entrambe le regioni polari.

Per inciso, i viaggiatori dello spazio, erano noti allora con il nome di ‘Aloidi‘ (è così che suona) e si prodigarono molto perché la più parte delle persone potessero sopravvivere al cambiamento. Non discriminavano su chi dovesse essere salvato.

In aggiunta, sempre intorno a quel periodo, altre razze ET apparvero sulla terra. Alcune di queste razze interferirono con i preparativi compiuti dagli Aloidi e questo provocò molta distruzione che poi portò ad un conflitto aperto sia nello spazio che sulla terra. Questa fu una battaglia di dominazione che continuò proprio fino al punto in cui la superficie terrestre cambiò la sua posizione. Ovvero, quando la crosta terrestre si spostò di circa 30 gradi verso sud. È bene sapere che gli Aloidi (Alhoo in ingl ndt), successivamente tornarono sulla Terra, ma purtroppo, sono rimasti solo frammenti della civiltà che costruirono e questi sono sparsi lungo le regioni costiere dell’Atlantico e Pacifico.

Si deve anche sapere che gli Aloidi non erano adatti alla vita sulla terra, per questo non divennero mai dei residenti permanenti. Vennero, si fermarono per un po’, proprio come genitori in visita.. Ora, dopo l’ultimo cambiamento, arrivarono altre razze, in grado di vivere più comodamente sul pianeta. Fu la residenza rettiliana a dover demarcare la nuova stagione appena iniziata, dopo il cambiamento. Questi erano “freddi” ed esigenti e consideravano un valore la paura e un totale acquiescenza da parte dell’essere umano. Tornerò successivamente su questo periodo.

Le Piramidi di Giza

Come parte dei preparativi per il cambiamento in arrivo, gli Aloidi costruirono quello che oggi è noto come il complesso di Giza, alle porte del Cairo. Questo sito fu costruito con largo anticipo sul cambiamento e richiese solo 5 anni per essere completato. La più parte dello sforzo fu poi nella programmazione, più che nella costruzione. Queste piramidi contenevano tutti gli esempi della tecnologia degli Aloidi e servirono principalmente come “segnale radio”, che poteva essere sentito da lontano nello spazio, fornendo una raggio ampio e diversificato di informazioni geo-fisiche, in merito al reale stato temporale della Terra.

Questo significava che gli Aloidi potevano restare nello spazio e “sentire” ciò che stava accadendo sulla superficie terrestre. Altri siti meno noti furono costruiti su una ‘cintura’, che attraversava i continenti alla latitudine di 60° a nord e sud dell’Equatore.

Sapevo di tutto ciò allora come lo sapevano altri che vivevano a quel tempo. C’era una energia che la nostra civiltà sarebbe fisicamente sopravvissuta al cambiamento in arrivo. Si è discusso molto su che tipo di tecnologia fosse stata utilizzata per la costruzione del complesso di Giza. Non si è trattato di funi, attrezzature e muscoli. Si è trattato di suono. Tutto ha una frequenza – anche la pietra.

Le pietre furono tagliate e sollevate solo sfruttando le frequenze contenute al loro interno. Non serviva altro. Ancor più, le piramidi si autoilluminavano e risplendevano per tutta la notte. Tutto questo fu possibile solo cambiando la frequenza. Vorrei aggiungere, per amor della discussione, che le piramidi caddero in rovina per abuso, migliaia di anni prima che i Faraoni salissero al potere. Cheope non le costruì, lui ed altri tentarono di ripararle senza conoscere pienamente lo scopo originario del complesso. Sento che questo è importante da sapere.

Mi viene chiesto come era la vita prima del cambiamento e mentre gli Aloidi erano presenti nella l’umanità. C’erano 2 città principali, situate sulla costa nord dell’Antartico. La prima città e più antica si chiamava Charmaran ed aveva una popolazione di circa 300.000 anime. La seconda città si chiamava Charmaran Te, con una popolazione di molto maggiore. Questa città più nuova, da lontano assomigliava ad una montagna poiché si trattava di costruzioni su costruzioni che andavano tutte verso l’alto, quasi a raggiungere le nuvole. Entrambe le città erano separate da una catena montuosa ed entrambe godevano di clima temperato per tutto l’anno.

C’erano ben poche differenze nelle stagioni, molto similmente a quel che accade oggi in Sudafrica. Ciò significa, naturalmente, che la massa di terra antartica era situata più a nord in quei giorni. La vita si basava soprattutto sull’agricoltura e sul commercio marittimo, per lo più dall’est, dalle terre in cui oggi si trovano India e Cina.

Si trattò di un commercio sano, che durò molte migliaia di anni, con le comunità di entrambe le parti del mondo che si svilupparono mutualmente con minimo sforzo. Inoltre gli abitanti di Charmaran erano piuttosto evoluti spiritualmente. E questo grazie alla paziente influenza degli Aloidi. Come conseguenza le altre comunità umane erano molto attratti da loro, ma non era permesso fare unioni miste che incrociassero la razza. Gli Aloidi vietarono questo perché ci sarebbe voluto troppo tempo per sviluppare le altre comunità ad un simile livello quale era quello degli abitanti di Charmaran.

Mi viene in mente a proposito, che in quel tempo in tutto il mondo la vita umana era piuttosto lunga ed avere figli, anche se era cosa gradita, era piuttosto una rara occasione. Non era insolito che qualcuno vivesse in modo sano per più di 1000 anni. Provate ad immaginare il vostro corpo fisico che si rinnova continuamente in una sana e matura condizione fino al momento in cui lo spirito deve andare oltre. 1000 anni qui sulla terra è un tempo più che sufficiente per qualsiasi anima.

La breve durata della vita di questa epoca è un sottoprodotto di successivi processi di fecondazioni incrociate, portate avanti dai rettiliani. Tuttavia, la durata della vita fisica non è una questione così importante. Posso dirvi, però, che l’umanità potrebbe vivere lunghe vite, come prima, se semplicemente si prendessero delle misure per risistemare il DNA umano.

Chi sono questi rettiliani?

11500 anni fa non si sapeva molto sulla razza che somigliava ai rettili, se non il fatto che condividessero con altre razze la conoscenza dello spazio attraverso il viaggio nel tempo, come facevano gli Aloidi della Terra.

Ciò che divenne evidente fu il loro scarso sviluppo spirituale e il disprezzo per tutto ciò che sentivano essere debole, anche tra i loro simili. Come ho già detto, le loro vite sono determinate dal tempo. Non sono consapevoli di un eterno presente, poiché hanno un basso livello di coscienza. Tuttavia questo basso livello di coscienza è superbamente mascherato dall’abilità di vivere vite molto lunghe e dalla facilità con cui possono controllare chiunque entri in contatto con loro.

Vivono basandosi sulla paura e da questa traggono potere ed energia. Il rettiliani divennero l’entità dominante e controllante sulla terra, perché qui sapevano sostenersi. Gli Aloidi, sebbene non se ne siano mai andati, non possono risiedere permanentemente qui. Tuttavia, si deve sapere che gli Aloidi vivono attraverso di noi, poiché noi siamo loro e loro sono noi. Non siamo diversi da loro. Ora loro sono essenzialmente abitanti dello spazio e sono molto più avanzati dei rettiliani.

I rettiliani sanno molto bene che gli Aloidi iniziarono la civiltà qui sulla terra e lo fecero attraverso le prime forme umane e che noi, la forma attuale di esseri umani, siamo e pensiamo molto come loro. Sanno anche che abbiamo un livello di consapevolezza che può essere facilmente influenzata dalla paura e che questa può essere usata per renderci condiscendenti.

Questa rete di paura è stata con noi ed è stata sviluppata da loro in questa era attuale. In tutto questo tempo i rettiliani hanno regnato sulla umanità, dominando e controllando tutti gli aspetti delle nostre vite fisiche sulla terra. Questa età è stata da loro contrassegnata come quella del conflitto continuo e della manipolazione forzata, plasmate dalla paura.

Gli Aloidi ne sono stati consapevoli, ma per loro, come lo è per noi, il tempo non significa nulla. Il tempo è privo di senso anche nel mondo fisico che crediamo di conoscere così bene. Ora, gli Aloidi cambieranno questa esperienza una volta che la vedranno esaurita. L’esperienza rettiliana sta per finire e ovviamente a loro non è gradito che cosi sia e stanno facendo il massimo per fare in modo che non accada. Non possono comprendere e non lo faranno, che la loro esperienza qui è transitoria. Essi credono che sia eterna, poiché non sono in grado, a nessun livello, di comprendere diversamente la questione.

Dell’altro…

A breve entreremo in questoperiodo di cambiamento, quando la crosta terrestre si sposterà di altri 30 gradi verso sud e lo farà in 24 ore, o un giorno e una notte, se potete comprendere. Prima che questo avvenga (ed accadrà molto improvvisamente) i rettiliani causeranno la guerra che ho citato prima.

La natura distruttiva di questo conflitto ridurrà la popolazione terrestre di circa la metà. Alcuni pensano che questo sia buona cosa, perché hanno vissuto la loro esistenza fisica con la mente rettiliana e non la loro. Anche questo cambierà.

In tutto il mondo le persone stanno sempre più consapevoli e si stanno prendendo tempo per pensare abbandonando la paura generata dai loro dominatori, sia che siano democraticamente eletti o meno.

Le persone ora sono più consapevoli di quanto non lo fossero state dopo l’ultimo cambiamento avvenuto 11.500 anni fa. Essi ricordano chi sono e quello che sanno in qualità prima di tutto di esseri spirituali ed infiniti, all’opposto di esseri fisici con solo una vita: quella di ora. Questa consapevolezza si diffonderà e sarà possibile che tutto il potere nelle mani dei rettiliani andrà perduto. Verranno isolati ma fisicamente saranno più pericolosi che mai.

Ma non importa. Il loro tempo qui passerà all’improvviso. Dove se ne andranno? Non lo so ancora. Quel che so è che perderanno il potere della paura sulla umanità e cosi facendo perderanno ogni livello di potere che ora detengono.

Quindi, un’altra nuova era verrà sulla terra con gli Aloidi che ritornano come lo fecero in passato. Con noi godranno di tutto ciò che è noto alla nostra esistenza conscia che è infinita. La paura se ne andrà e la nostra umanità ritornerà. Una nuova età dell’oro? No, non proprio. La vita sulla terra continuerà ad essere difficile e dolorosa nella forma umana, ma sarà vissuta senza paura e questa potrà essere un’esperienza molto gratificante che illuminerà la scintilla dei nostri sé infiniti.

Per ora è tutto, credo.

fonte originale: projectcamelotproductions.com
traduzione: Cristina Bassi per thelivingspirits.net
tratto da: www.ecplanet.com

reblogged by Hearthaware blog
reblogging link → hearthaware.wordpress.com | La timeline della Missione Anglosassone

National Geographic 'Prophesies (Nubuatan) When The Earth Stops Spinning...

Filippine: ponti distrutti,gente in fuga Ordinata evacuazione sei province costiere

(ANSA) - MANILA, 31 AGO - Nelle Filippine il sisma ha "distrutto strade e ponti, la gente e' in fuga sulle alture". Lo riferisce un parlamentare citato dalla Reuters. Le autorita' hanno ordinato l'evacuazione di sei province costiere, e invitato la popolazione a spostarsi sulle alture. (ANSA)

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/topnews/2012/08/31/Filippine-ponti-distrutti-gente-fuga_7404689.html

BREAKING NEWS: 31 Aug 12 -- RISING C LEVEL

Forte terremoto di magnitudo 7.9 nelle Filippine,lanciato l’allarme tsunami

Un potente terremoto  si e’ verificato al largo delle Filippine. Dai primi dati il sisma è stato di magnitudo 7.9 – 8.1 . L’epicentro del sisma e’ stato localizzato al largo della costa orientale, a 60 chilometri dalla citta’ di Guiuan nella provincia di Samar. Le autorità hanno lanciato subito l’allarme tsunami.

http://www.meteoweb.eu/2012/08/forte-terremoto-di-magnitudo-7-9-nelle-filippinelanciato-lallarme-tsunami/150485/

real Strange Phenomena in the Night Sky

WikiLaden

WikiLaden

Il Giornale OnlineLa montagna di fesserie raccontate da Barak Obama e Hillary Clinton sull'esecuzione di Osama Bin Laden rivelate in un libro scritto da uno dei membri del Team Navy Seals che l'hanno assassinato.
di Piero Cammerinesi (corrispondente dagli USA di Coscienzeinrete Magazine)

Non bastava Julian Assange con la sua malridotta ma pur sempre attiva Wikileaks a provocare ai governanti americani - che lo aspettano al varco non appena mette il naso fuori dall'ambasciata londinese dell'Ecuador - qualche feroce mal di testa. Ora ci si è messo anche un ex-membro dell'eroico team del Navy Seals - quelli che hanno liberato l'amministrazione Obama dal suo peggiore nemico, Osama Bin Laden - a spifferare delle verità scomode per il Pentagono. Arriverà infatti l'11 settembre - guarda tu le coincidenze - sugli scaffali delle librerie USA, "No easy day: the firsthand account of the mission that killed Osama Bin Laden" (Un giorno non facile: testimonianza di prima mano della missione che ha ucciso Osama Bin Laden).
Si tratta proprio – avete capito bene - del racconto del controverso blitz contro Osama Bin Laden ad Abbottabad, in Pakistan, scritto da un ex Navy Seal che, dietro lo pseudonimo di Mark Owen, avrebbe dovuto restare anonimo - ma si sa, mantenere l'anonimato non sempre è facile...o conveniente – ma che è stato presto individuato in Matt Bissonnette, trentaseienne dell'Alaska. Bene, direte voi, era ora, ma come spesso accade in questo Paese, la realtà supera di gran lunga la fantasia. Eh già, perché, guarda un po', tutte le sbrodolate patriottiche pronunciate da Presidente, Segretario di Stato e giù fino al più oscuro generale a riposo intervistato dalla Fox, si rivelano improvvisamente per quello che sono: appunto sbrodolate di fantasia.
E la realtà è questa: innanzitutto Osama non era armato – come affermato da Obama e Hillary Clinton - ed è stato centrato da 6 colpi esplosi dal nostro Mark e da un altro Navy Seal mentre era già moribondo. Pare – nel racconto dell'autore di quello che sicuramente sarà il best-seller della stagione - che il perfido Osama, infatti, fosse già rantolante a terra con un colpo (che si era inferto da solo?) alla testa. Ma bisogna pur essere sicuri della sua morte e allora giù con una bella sventagliata di mitraglietta.
Mai lasciare le cose non finite.
Eppure durante un meeting con i vertici militari un avvocato del Pentagono o della casa Bianca (l'autore non ricorda con precisione questo dettaglio) aveva sottolineato il fatto che "non doveva trattarsi di un assassinio". "Non sarò certo io a dirvi come fare il vostro lavoro – continua l'avvocato nel briefing riportato da Mark Bissonnette – quello che vogliamo dire è che se lui non costituisce una minaccia, va catturato". "Osama - continua la nostra gola profonda - non solo era disarmato ma non aveva preparato difesa alcuna; nella sua stanza c'erano due armi, un AK-47 e una pistola Makarov entrambi senza caricatore. Non aveva intenzione di combattere".
Questo non è un assassinio, avvocato? Come lo vogliamo chiamare allora? Ci aiuti a trovare una definizione adeguata.
Ugualmente frutto di pura e fervida fantasia il racconto – sempre a cura di Obama e della Clinton – di una sparatoria di 40 minuti tra le truppe speciali e le guardie del corpo del malvagio Bin Laden. Insomma, tutto inventato, forse per fornire succulenti spunti a patriottici registi di Hollywood ansiosi di dar vita al prossimo polpettone nazional-militarista a tutto beneficio di una delle poche cose che in questa disgraziata campagna elettorale ancora potevano andare a vantaggio di Barak Obama; l'eliminazione del nemico pubblico N.1...
Ahi ahi, Presidente, e adesso? Come faremo a presentarci agli elettori dopo questa ennesima figuraccia?
Niente paura Mr.Obama, tanto il pubblico americano è ormai abituato a digerire panzane ben più grosse di queste; quello che non strozza ingrassa...
Fonte:

http://www.altrogiornale.org/news.php

☢ (30 August 2012) ☢ Nuclear Fallout in Crops = Radioactive Food

2012 - CARTOON - NIBIRU Planet X - by jokoyes

MikeCriss Blog - Zecharia Sitchin - Gli Annunaki 1-4

THIS IS GOING HOT!!! POSSIBLE STAGED FINANCIAL COLLAPSE OCT 2012 UN TROOPS

UFO'S ON LIVE TV LONG BEACH CALIFORNIA USA 19TH AUGUST 2012

giovedì 30 agosto 2012

Second sun Nibiru with planet X

Video Inedito di Alieni '' I Grigi Esistono ? ''

News Gerda!

UFOS BUZZ BRITISH AIRWAYS 747 HAREFIELD UK 28 AUG 2012.

Terremoto in Norvegia: danni, ma nessun ferito. E’ il più forte mai registrato nel paese

Credit: NASA

Il terremoto di magnitudo 6.6 (modificato a magnitudo 6.8 dall’istituto geofisico degli Stati Uniti), che si è verificato oggi nell’Oceano Artico al largo della Norvegia, è stato il più forte mai registrato nel paese. Secondo l’istituto norvegese di geofisica Norsar, l’epicentro è stato registrato 100 km a nord ovest dell’isola Jan Mayen che ospita un centro meteorologico. L’isola ospita vari uccelli di mare e ha un territorio composto perlopiù da tundra. La principale sommità di Jan Mayen è costituita da un vulcano, denominato Beerenberg, la cui altezza è di 2277 metri s.l.m. L’evento tellurico ha provocato danni, ma nessun ferito. Oggi la terra ha tremato anche in Islanda: una scossa di magnitudo 4.1 è stata infatti sentita a Reykjavik.

http://www.meteoweb.eu/2012/08/terremoto-in-norvegia-danni-ma-nessun-ferito-e-il-piu-forte-mai-registrato-nel-paese/150324/

An eagle, a fox and my cat all getting along fine on my porch

Intervallo!

Candid Camera Divertenti (playlist)

Intervallo!

Candid Camera Divertenti (playlist)

Intervallo...

Terremoto Magnitude Mw 6.6 Region JAN MAYEN ISLAND REGION

Magnitude
Mw 6.6

Region
JAN MAYEN ISLAND REGION

Date time
2012-08-30 13:43:23.0 UTC

Location
71.52 N ; 10.61 W

Depth
2 km

Distances
1861 km NW Stockholm (pop 1,253,309 ; local time 15:43:23.1 2012-08-30)
944 km NE Reykjavík (pop 113,906 ; local time 13:43:23.1 2012-08-30)
715 km N Akureyri (pop 16,563 ; local time 13:43:23.1 2012-08-30)

Global view

http://www.emsc-csem.org/Earthquake/earthquake.php?id=283412

UFOS at the ISS ? 23 Aug. 2012.



http://www.segnidalcielo.it/2012/08/flotta-di-ufo-avvistata-dalla-stazione-spaziale-internazionale/

Solar anomaly ! WTF bizzar fantasm OMG Helio exp. Awesome show real Nas...

Giant UFOs and Anomalies near the Sun - NASA SOHO satellite images HQ - ...

5 UFO'S FLY OVER MOSCOW RUSSIA - July 14, 2012

mercoledì 29 agosto 2012

Nibiru? Planet X? Weird video.

The John Moore Show 8-29-2012 - Special Report

TgVero edizione 4 - (fracking in Emilia Romagna e Campi Flegrei - La ve...

News Gerda!

TgVero edizione 4 -

(fracking in Emilia Romagna e Campi Flegrei - La verità sulla Grecia)

 
Le notizie trattate nella quarta edizione di TgVero sono:

- Fracking ovvero sfruttamento selvaggio del sottosuolo per estrarre petrolio e gas, quali potrebbero essere le responsabilità di questa procedura nel terremoto in Emilia Romagna. 
Non esiste solo il Fracking in Italia però, altre forme di sfruttamento di risorse del sottosuolo stanno avanzando nei Campi Flegrei in provincia di Napoli.
Uno sfruttamento più lecito e sano, che però diventa marcio per la sua locazione, in un area così densamente abitata come quella di Bagnoli, Pozzuoli, e tanti altri paesi limitrofi.

- Si ritorna a parlare della Grecia e la sua probabile uscita dall'euro. Un Italiana che vive in isola nell'isola di Mikonos ci rivela che i greci avrebbero scelto già dallo scorso giugno di abbandonare la moneta unica, se solo non fossero stati ricattati dal proprio governo..

Condividete le edizioni di tgvero su facebook o qualunque altro mezzo di diffusione!
Per ricevere le edizioni di tgvero basta inserire la propria mail nel sito tgvero.it


The Sun Today - August 28th, 2012.

NEW! 32º of Insanity 08.29.2012 : Second Sun & Planet X (Hercolubus) are...

UFO and Anomalies near the Sun - Pictures of NASA - SOHO on August 28, 2...

THE SUN EXPLAINED: 29 Aug 12 -- NIBIRU SIGHTINGS SOON

L'Avvocato Del Diavolo (Storie Irrisolte)

News Gerda!

martedì 28 agosto 2012

Police SHOOT Dog For Protecting Handicapped Owner!!!

Senza parole

Crop Circle News


Letter from the family of Paul Vigay, August 25th 2012



The alleged claims and photographs presented by Robbert van den Broeke have just been brought to our attention. As the family of Paul Vigay we feel that it would have been common courtesy for us to have been informed directly, before it being published around the internet and becoming part of a public controversy. We feel that no sensitivity or respect has been shown to the families of the four men who are currently the subjects of these claims and this is upsetting.



We would like to echo the objections which we have read in the statement from Pat Delgado's family. We believe these alleged reports to be false and find it hard to believe that anyone would take them at all seriously.



We do not recognise Paul in the message Robbert van den Broeke claims to have come from him and do not believe that it would be Paul's wish for his name and his image to be used in this way. This appears to be a disingenuous attempt at political point scoring, abusing the truth and reputations of our loved ones to try and add value and status to the personal work of Robbert van den Broeke and Nancy Talbott. If their work has truth and value it does not need the defence of the dead who it is (in)conveniently not possible to question on this matter.



I (Paul's sister) believe in a spirit life as did my brother and would fully welcome any genuine communication or evidence from my brother, either directly or through a medium. In my opinion these reports do not provide any such evidence and can only be damaging to the work of authentic mediumship.



In his life, Paul worked with many different people of many different and sometimes opposing viewpoints, whilst maintaining and evaluating his own independent thoughts and opinions in his research/search for truth about crop circles and other issues. We cannot know where his research would have developed and what his views would be in current debates. It is insulting to his integrity for him to be used to add weight to some kind of personal attack against his former friend and colleague, Colin Andrews.



Frances Vigay (sister) and on behalf of my parents.





--------------------------------------------------------------------------------

Crop circles and magnetic motors: does anyone want to learn more?



There was a meeting in Italy one month ago on "crop circles and magnetic motors". Whether you agree with the inventor Umberto Baudo or not, it would certainly be interesting to invite him to bring several of his novel machines to Wiltshire, so everyone can see for themselves? He seems to be sincere, and has put a lot of work into the subject.



Red Collie (Dr. Horace R. Drew)








FONTE:Crop Circle News

Eminenti scienziati sottoscrivono la dichiarazione che gli animali hanno una coscienza, proprio come noi

Un motivo in più per non mangiarli…Dolbyjack!

 

 

Eminenti scienziati sottoscrivono la dichiarazione che gli animali hanno una coscienza, proprio come noi

Il Giornale Onlinedallo SchwartzReport del 25 agosto 2012
traduzione a cura della redazione di coscienza.org - Erica Dellago
Può sembrare una dichiarazione dell’ovvio, ma, in realtà, rappresenta un grande e importante cambiamento. Lentamente, molto lentamente, la scienza sta realizzando che tutta la vita è interconnessa e interdipendente, e che gli umani non sono gli unici esseri coscienti del pianeta. Scontato? Per quanto possa sembrare una dichiarazione dell’ovvio, la vedo comunque una buona notizia.
Stephan A. Schwartz

GEORGE DVORSKY - io9.com/Science
Un gruppo internazionale di scienziati eminenti ha sottoscritto la Dichiarazione di Cambridge sulla Coscienza (The Cambridge Declaration on Consciousness [pdf, in inglese]) nella quale proclamano il loro sostegno all'idea che gli animali sono coscienti e consapevoli allo stesso livello degli esseri umani - una lista di animali che comprende tutti i mammiferi, gli uccelli, e persino il polpo. Ma questo sarà sufficiente a farci smettere di trattare gli animali in modi totalmente disumani?
Anche se potrebbe sembrare poca cosa per gli scienziati dichiarare che molti animali non umani hanno stati di coscienza, la grande novità in questo caso consiste nella proclamazione e riconoscimento pubblico. L’evidenza scientifica sta dimostrando sempre di più che la maggior parte degli animali è cosciente allo stesso modo in cui lo siamo noi, e che non è più qualcosa che possiamo ignorare. Un altro aspetto molto interessante della Dichiarazione è il riconoscimento del gruppo che la coscienza può emergere in quegli animali che sono molto differenti dagli umani, compreso quelli che si sono sviluppati su percorsi evolutivi differenti, ossia uccelli e alcuni cefalopodi.
“L'assenza di neocorteccia non sembra impedire ad un organismo di sperimentare stati affettivi”, scrivono. "Prove convergenti indicano che gli animali non-umani hanno substrati neuroanatomici, neurochimici e neurofisiologici degli stati di coscienza, insieme alla capacità di esibire comportamenti intenzionali”.
“Di conseguenza”, dicono i firmatari, “l'evidenza scientifica indica sempre di più che gli esseri umani non sono gli unici a possedere i substrati neurologici che generano coscienza”.
Il gruppo è composto da scienziati cognitivi, neurofarmacologi, neurofisiologi, neuroanatomisti e neuroscienziati computazionali – tutti quelli presenti alla Francis Crick Memorial Conference on Consciousness in Human and Non-Human Animals (Conferenza Annuale in Memoria di Francis Crick sulla Coscienza negli Uomini e negli Animali Non-Umani). La dichiarazione è stata sottoscritta in presenza di Stephen Hawking, e tra i firmatari ci sono Christof Koch, David Edelman, Edward Boyden, Philip Low, Irene Pepperberg, e molti altri.
La dichiarazione formula le seguenti osservazioni:

  • Il campo della ricerca sulla coscienza è in rapida evoluzione. Sono state sviluppate abbondanti nuove tecniche e strategie di ricerca sugli animali umani e non-umani. Di conseguenza, si sta rendendo sempre più facilmente disponibile una maggiore quantità di dati, e ciò richiede una rivalutazione periodica dei preconcetti precedentemente detenuti in questo settore. Studi di animali non-umani hanno dimostrato che omologhi circuiti cerebrali correlati all'esperienza cosciente e alla percezione possono essere selettivamente facilitati e interrotti per valutare se sono in realtà necessari a tali esperienze. Inoltre, negli esseri umani, sono facilmente disponibili nuove tecniche non invasive per rilevare i termini di correlazione della coscienza.
  • I substrati neurali delle emozioni sembrano non essere limitati alle strutture corticali. In realtà, le reti neurali subcorticali stimolate durante gli stati affettivi negli esseri umani sono di cruciale importanza per la generazione di comportamenti emotivi anche negli animali. La stimolazione artificiale delle stesse regioni cerebrali genera un comportamento corrispondente e stati emotivi sia negli umani sia negli animali non-umani. Ovunque nel cervello in animali non-umani uno evochi comportamenti emotivi istintivi, molti dei comportamenti che ne derivano sono coerenti con stati emotivi sperimentati, compresi gli stati interni del premiare e del punire. Una stimolazione cerebrale profonda di questi sistemi negli umani può generare stati affettivi simili. I sistemi connessi con l’affetto sono concentrati nelle regioni subcorticali dove abbondano omologie neurali. I giovani animali umani e non umani senza neocorteccia conservano queste funzioni cervello-mente. Inoltre, i circuiti neurali che sostengono gli stati comportamentali/elettrofisiologici dell’attenzione, del sonno e del processo decisionale sembrano essere comparsi nella fase iniziale dell’evoluzione così come la radiazione degli invertebrati, evidente negli insetti e nei molluschi cefalopodi (ad esempio, il polpo).
  • Gli uccelli sembrano offrire, nel loro comportamento, nella loro neurofisiologia e nella loro neuroanatomia, un caso eclatante di evoluzione parallela della coscienza. La prova dei livelli di coscienza analoghi a quelli umani è stata osservata in modo più evidente nei pappagalli africani grigi. Reti emotive mammifere e aviarie e microcircuiti cognitivi sembrano essere di gran lunga più omologhi di quanto si pensasse in precedenza. Inoltre, si è scoperto che alcune specie di uccelli mostrano modelli neurali del sonno simili a quelli dei mammiferi, incluso il sonno REM e, come dimostrato nel diamante mandarino, modelli neurofisiologici che precedentemente si pensava richiedessero una neocorteccia mammifera.
    In particolare le gazze hanno dimostrato presentare eclatanti analogie con umani, grandi scimmie, delfini e elefanti in studi di auto-riconoscimento allo specchio.
  • Negli esseri umani, l'effetto di certi allucinogeni sembra essere associato ad una interruzione del processo corticale di tipo feedforward e feedback. Interventi farmacologici in animali non-umani con preparati noti per influenzare il comportamento cosciente negli esseri umani possono portare a turbamenti nel comportamento simili negli animali non-umani. Negli esseri umani, ci sono prove che indicano che la coscienza è correlata all'attività corticale, che tuttavia non esclude un possibile contributo del processo di elaborazione subcorticale o pre-corticale, come nella consapevolezza visiva. La dimostrazione che le emozioni negli uomini e negli animali derivano da reti cerebrali subcorticali omologhe fornisce la prova convincente e irrefutabile della condivisione a livello evolutivo dei qualia delle emozioni e affetti primari.

Fonte:

http://www.altrogiornale.org/news.php

UFO and Anomalies near the Sun - @bigdewla Pictures of NASA - SOHO on Au...

TWO SUNS OVER USA AGAIN!! I'M SO SHOCKED!!! 2012

2MIN News August 28, 2012: Record Arctic Melt

THE SUN TODAY: 28 Aug 12 -- READY TO BLOW

Two Suns ? Update Aug 28

UFO and Anomalies near the Sun - Pictures of NASA - SOHO on August 27, 2...

History Channel - ENIGMI ALIENI (playlist)

History Channel - ENIGMI ALIENI (playlist)

History Channel - ENIGMI ALIENI (playlist)

History Channel - ENIGMI ALIENI (playlist)

History Channel - ENIGMI ALIENI (playlist)

History Channel - ENIGMI ALIENI (playlist)

History Channel - ENIGMI ALIENI (playlist)

UFO @ ISS !!! AMAZING HYPER-JUMP AND LIGHT FLASH !!! 08-27-2012

lunedì 27 agosto 2012

Update - BBC has inadvertently recorded Nibiru - 27 August 2012.

Crop Circle: cubo tridimensionale compare nei campi di Hackpen Hill, Broad Hinton (Wiltshire) | Segni dal Cielo - Portale web di UFO News, Cerchi nel grano, profezie maya, Convegni e seminari

Crop Circle: cubo tridimensionale compare nei campi di Hackpen Hill, Broad Hinton (Wiltshire)



Un bellissimo pittogramma ha fatto la sua comparsa questa mattina nei campi di frumento di Hackpen Hill, a Broad Hinton nel Wiltshire, dove appunto i creatori dei cerchi hanno disegnato un cubo tridimensionale del diametro di 50-60 metri circa. Nelle fotografie estratte dal sito cropcircleconnector.com, si possono osservare maggior dettagli circa l’affascinante e complesso disegno geometrico, che esclude a priopri qualsiasi intervento da parte dei famosi Circle Makers.








FONTE:Crop Circle: cubo tridimensionale compare nei campi di Hackpen Hill, Broad Hinton (Wiltshire) | Segni dal Cielo - Portale web di UFO News, Cerchi nel grano, profezie maya, Convegni e seminari

Suoni dell’Apocalisse registrati in questi giorni in Inghilterra | Segni dal Cielo - Portale web di UFO News, Cerchi nel grano, profezie maya, Convegni e seminari

Suoni dell’Apocalisse registrati in questi giorni in Inghilterra

.Suoni dell’Apocalisse registrati in questi giorni in Inghilterra


admin 27/08/2012 UFO / Misteri Nessun commento



Ora anche l’Inghilterra è stata raggiunta dai famosi suoni che negli anni scorsi si sono uditi in tutto il mondo. Addirittura, questi suoni definiti in modo troppo azzardato i “suoni dell’Apocalisse”, ora sono stati ribattezzati con il nome “Godzilla”, il famoso “mostro misterioso” del cinema giapponese, protagonista di una lunga serie di film a partire dal 1954. Appunto questi suoni se riascoltati sono molto simili a quelli emessi da uno dei più famosi mostri della storia del cinema di fantascienza, ma ovviamente nulla a che vedere con tutto questo. I suoni che vi faremo ascoltare provengono da alcune registrazioni video fatte a Manchester e a Halton il 22 e 23 Agosto 2012.



I suoni dell’ Apocalisse, cosa sono?

.Suoni dell’Apocalisse registrati in questi giorni in Inghilterra


admin 27/08/2012 UFO / Misteri Nessun commento



Ora anche l’Inghilterra è stata raggiunta dai famosi suoni che negli anni scorsi si sono uditi in tutto il mondo. Addirittura, questi suoni definiti in modo troppo azzardato i “suoni dell’Apocalisse”, ora sono stati ribattezzati con il nome “Godzilla”, il famoso “mostro misterioso” del cinema giapponese, protagonista di una lunga serie di film a partire dal 1954. Appunto questi suoni se riascoltati sono molto simili a quelli emessi da uno dei più famosi mostri della storia del cinema di fantascienza, ma ovviamente nulla a che vedere con tutto questo. I suoni che vi faremo ascoltare provengono da alcune registrazioni video fatte a Manchester e a Halton il 22 e 23 Agosto 2012.



I suoni dell’ Apocalisse, cosa sono?







Parla la scienza ufficiale: le segnalazioni di questi suoni sono pervenute da ogni parte del mondo: Usa, Regno unito, Costa Rica, Russia, Repubblica Ceca, Australia, Brasile, Ucraina, ecc. Sono stati analizzati questi suoni e si è scoperto che la maggior parte si trova all’interno della gamma di infrasuoni, ovvero non è udibile per l’uomo. Quello che la gente sente è quindi solo una piccola frazione della potenza effettiva di questi suoni. Si tratta di emissioni acustiche a bassa frequenza nel range tra 20 e 100 Hz modulata da onde di infrasuoni bassissimi, tra 0,1-15 Hz. In geofisica, sono chiamate onde acustiche di gravità; si formano nell’alta atmosfera, in particolare al confine con la ionosfera. Le cause attribuibili a queste onde potrebbero essere terremoti, eruzioni vulcaniche, uragani, tempeste, maremoti, ecc, tuttavia la scala del ronzio osservata in termini sia di superficie che di potenza, supera di gran lunga quella che può essere generata dai suddetti fenomeni. Insomma, sono molti ancora i dubbi legati a questa vicenda, anche se secondo alcuni sceinziati, sarebbe da escludere la bufala mediatica. I suoni proverrebbero da cause naturali legate ai fenomeni geologici influenzati dall’attività solare. Se così fosse saremmo di fronte ad un fenomeno interessantissimo tutto da studiare.








FONTE:Suoni dell’Apocalisse registrati in questi giorni in Inghilterra | Segni dal Cielo - Portale web di UFO News, Cerchi nel grano, profezie maya, Convegni e seminari

2MIN News August 27, 2012: Earth Shakes

Nibiru seen from Mt Rainier Webcam aug 24 2012 « Paranormal UFO Aliens W...

7.4 Mega Earthquake hits off of central America.Southern calif is sworme...

Nibiru Second Sun Update Aug 26

Great catch - UFO and Anomalies near the Sun - Pictures of NASA - SOHO o...

History Channel - ENIGMI ALIENI (playlist)

History Channel - ENIGMI ALIENI (playlist)

History Channel - ENIGMI ALIENI (playlist)

History Channel - ENIGMI ALIENI (playlist)

History Channel - ENIGMI ALIENI (playlist)

CO-CREAZIONE: IL PARADISO SULLA TERRA di Isabella Guerrini

CO-CREAZIONE: IL PARADISO SULLA TERRA di Isabella Guerrini

Categorie: Altre dimensioni, Natura, Olos

« “Tutto ciò che accade, tu lo scrivi”, disse. “Tutto ciò che io scrivo accade”,  fu la risposta. » - L’Infanta Imperatrice e il Vecchio della Montagna Vagante – La Storia Infinita Michael Ende

I nostri desideri fanno la realtà, ormai è un must di questa epoca, dove ci dicono in molti che il nostro pensiero crea il nostro mondo. Se abbiamo un buon giudizio di noi stessi e una visione positiva della nostra vita, creeremo “quel mondo intorno a noi”.

La New Age ha portato con sé uno spostamento nella coscienza, in cui si riconosce che siamo tutti co-creatori. E ciò avviene in quanto siamo potenti esseri spirituali in un corpo fisico. Ogni spirito è divino, e ci esprimiamo in una forma fisica adatta e volta a co-creare il paradiso sulla Terra. Essere co-creatore significa essere Padrone del Destino. Un maestro, o guru, è in armonia con il corpo, la mente, l’anima e lo spirito. Tale armonia permette una coscienza commensurabile con lo stato evolutivo, e per usare una similitudine, può in genere controllare la proiezione filmica della propria vita.

Io, come sanno in molti che mi leggono su questa rivista, non sono né un maestro nè un guru, e neppure credo di essere in totale armonia fra corpo, mente, anima e spirito. Sono semplicemente al servizio della Natura, e grazie ad essa, ho imparato e sto imparando tanto sulla Creazione ma soprattutto sulla Co-creazione. Quello che sto imparando è che la Co-Creazione vuol dire agire senza una propria volontà, ma servire una volontà interiore alta, agire con intento e desiderio, e soprattutto essere fiduciosi che la diversità è la migliore risposta alla volontà divina e contribuire a questa varietà essendo sé stessi, o meglio scoprendo sé stessi, senza giudizio e farlo con curiosità e meraviglia anche con gli altri che partecipano all’arazzo che tessiamo insieme.

Amo condividere questo grande libro della conoscenza che ho avuto il privilegio di aprire, e spero di sfogliare queste pagine sempre più spesso come mi sta accadendo, insieme a tante mani sempre più coscienti e consapevoli della nostra nobiltà profonda in quanto creature umane e quali meravigliosi e bellissimi esseri spirituali e multidimensionali.

Tutti noi creiamo il nostro “film” dai pensieri e dalle azioni precedenti ed esistenti quale risultato della legge naturale al lavoro. L’opportunità che tutti abbiamo è di prendere il controllo. Una volta che siamo i signori della nostra opera creativa, possiamo procedere ed abbracciare la parte del Destino, della Natura, della Divinità, che ci vuole co-creatori.

La co-creazione quindi, è l’atto che inizia la vita, che schiude alla luce, da parte di coloro che, meglio insieme, hanno lo stesso desiderio di realizzare il proprio scopo con un motivo puro.

Ci sono due cose che vale la pena ricordare nel corso della nostra vita.

Numero uno: la mentalità da vittima crea una realtà da vittima.

Numero due: ciò in cui crediamo diviene reale cioè si realizza.

Questa creazione della realtà avviene a molti livelli. La somma totale dell’interazione degli individui si accumula nella mente collettiva dell’umanità. Ogni specie ha una mente collettiva a cui tutti i membri “individuali” di quella specie sono collegati. Noi aggiungiamo costantemente i nostri modelli di pensiero al livello collettivo, e abbiamo accesso ad altri modelli presenti nel livello collettivo. È un processo a due vie. Diamo e riceviamo.

Gli scienziati hanno teorizzato qualcosa di simile in un modello chiamato “esperimento della centesima scimmia”*. Hanno scoperto che una volta che un certo numero di individui all’interno di una specie impara qualcosa di nuovo, improvvisamente gli altri appartenenti a quella specie possono fare quella cosa senza che venga loro mostrato. Sono mossi da qualcosa che è una sorta di intelligenza di specie. Sebbene la scienza ufficiale non possa spiegare questo fenomeno con la sua visione incredibilmente limitata della vita, il processo è molto semplice.

Una volta che un certo numero di individui all’interno della specie ha trasferito la nuova conoscenza a livello collettivo, viene raggiunto un punto di “massa critica”. La conoscenza diviene abbastanza potente nella mente collettiva da essere accessibile ad ogni altro membro della specie. Quando si sintonizzano sulla vibrazione (il modello di pensiero) che contiene la conoscenza, essi sanno come fare qualcosa senza che venga loro mostrato, perché quel modello di pensiero li sta guidando. Noi in genere chiamiamo questo fenomeno istinto o ispirazione, quando in realtà si tratta di sintonizzarsi su una vibrazione (una frequenza) che trattiene quella informazione. Tutto ciò che ho detto dell’individuo che si crea la sua realtà vale anche per la mente umana collettiva.

Essa riflette la somma totale del pensiero umano, la somma totale di ciò che l’umanità, nel suo complesso, pensa di sé. Se l’umanità non si piace, non si ama e non si rispetta, creerà quella realtà su questo pianeta. Attirerà a sé manifestazioni fisiche di come considera il proprio valore e potenziale. L’unica differenza è che la cappa magnetica non avvolge un’unica persona, ma l’intero pianeta. Ciò crea la realtà globale.

Questa qualità tipica dell’uomo di immaginare ciò che non è o ciò che potrebbe essere mi riporta con la mente ad un libro che amo molto…. la Storia Infinita;

Badate bene, il libro, non il film… che anche se il film è bellissimo, ci parla solo della prima parte del libro. Infatti per l’autore Michael Ende, la fantasia è un’attività vera e propria della mente e soprattutto dell’anima che si serve della mente, così com’è intesa anche da molti neurologi contemporanei. Grazie ad essa, il genere umano è in grado di creare, modificare, plasmare la realtà, costruendole un passato ed un futuro. E questo “potere” sub-creativo, dovuto all’attività immaginativa, è molto simile alla creazione divina, rientrando nelle qualità divine dell’uomo, quelle che lo rendono una parte di Dio, in quanto creatori.

Nella Fantàsia di Ende tutto è concesso, nel bene e nel male. Né Bastiano, il protagonista, né l’Infanta Imperatrice, una delle eroine della storia, fanno distinzioni tra le loro creature; lasciano anzi che vivano ciascuna la loro vita senza interferenze, come farebbe l’autore di un documentario che osserva una scena della natura.

Una scena, tuttavia, originata proprio da chi poi si limita a guardare come un “dio dualistico” la cui immaginazione è a sua volta una “facoltà dualistica” commista di “buio e luce” come nel poema Mythopoeia di Tolkien.

Non ce ne rendiamo conto, ma la nostra realtà umana la costruiamo, su vari piani di coscienza, in questo modo,  momento per momento, per quanto mi è dato di conoscere.

Nel regno di Fantàsia, infatti, l’uso dell’immaginazione da parte di Bastiano, l’umano della storia, si limita a dare un impulso; dopodiché ogni creatura si evolve in completa autonomia, decidendo con le sue stesse azioni la sua strada. L’intervento della fantasia d’un autore-creatore non è più necessario, poiché la vita, a Fantàsia, è in grado di svilupparsi seguendo l’istinto e la propria natura.

Così accade, ad esempio, agli Uzzolini, un popolo creato da Bastian con la sua fantasia.

«Noi possiamo fare tutto quello che ci pare. Noi siamo gli Uzzolini. E quando ci viene l’uzzolo facciamo quello che vogliamo»

(Michael Ende, La storia infinita, «XVIII. Gli Acharai») Quando Bastiano tenta di fermare gli Uzzolini, dicendo di essere il loro “benefattore” a cui devono obbedienza, le creature non lo riconoscono né come persona (chiedendogli “Chi sei?”e poi chiamandolo “il Coso”) né come padrone, e si rifiutano di ascoltare i suoi ordini.

Questo può essere letto inoltre come una metafora dell’atto creativo: una volta che si è iniziata una opera, soprattutto d’arte, storia, il resto viene da sé, quasi prendesse vita propria indipendentemente dalla volontà di chi crea. È la magia della creazione o “creatività magica” a permettere la nascita di nuove creature, nuovi mondi e della stessa Fantàsia.

Ogni cosa, a Fantàsia, compresa l’Infanta Imperatrice -, inizia ad avere una propria storia dal momento in cui le viene dato un nome o un nuovo nome. Prima di allora semplicemente esiste, ma non ha uno scopo, un ruolo, una funzione perché è priva d’identità. Questo tipo di creazione è tipico delle culture orali e si trova presso quasi tutti i popoli, con tracce evidenti in poemi epici e testi sacri: Bibbia, Enuma Eliš, Iliade, Odissea, Libro delle caverne, Ciclo degli Ulati (leggenda di Conchobar e Cú Chulain), Ciclo dei Feniani (leggenda di Finn/Fingal e Oisin/Ossian), ecc.

La facoltà creatrice della parola non è dunque un’invenzione di Ende, ma la ripresa di un’idea antica, archetipica e sacra.

Il nome come “soffio della vita” è presente nella cultura egizia, assiro-babilonese, greco-romana (insufflare vitae) e in varie altre. Ciò non deve stupire, poiché il Regno di Fantàsia si presenta come la summa di tutti i miti e le credenze umane, contenute in nuce nell’immaginario di ogni tempo e luogo. Controprova dell’equivalenza tra nome e creazione (nel senso di essere e storia) è il fatto che il Nulla, la forza distruttrice del mondo di Fantàsia, non ne abbia davvero uno.

Un Fuoco Fatuo, nel primo capitolo, afferma che “il nulla non si presenta affatto… non c’è una parola per questo”, ovvero che il Nulla (nel senso di non essere) è privo di nome e quindi il non nome equivale a distruzione. Dare un nome, tuttavia, è necessario ma non sufficiente per dar vita a una storia; è, semmai, il primo passo. Dopo aver ricevuto un nome, ogni cosa ha anche bisogno di uno sfondo, di un passato, un presente e un futuro che la consegnino alla struttura classica e teleologica di ogni storia: inizio-svolgimento-fine.

AURYN

E perciò che i desideri ne “La storia infinita” non sono mai vaghi: per andarsene da un posto, per esempio, non basta desiderare di essere altrove ma è necessario desiderare un altro posto, immaginarlo, figurarselo nella mente. Tale concetto viene spiegato a Bastiano da Graogramàn: “Le strade di Fantàsia le puoi trovare solo grazie ai tuoi desideri. E ogni volta puoi procedere soltanto da un desiderio al successivo. Quello che non desideri ti rimane inaccessibile. Questo è ciò che qui significano le parole ‘vicino’ e ‘lontano’. E non basta volere soltanto andar via da un luogo. Devi desiderarne un altro. Devi lasciarti guidare dai tuoi desideri.

I desideri, dunque, sono le singole essenziali tappe di un percorso che conduce a uno “scopo fondamentale”: la propria identità, ciò che si è se e si vuole veramente, in questo senso va interpretata la frase “Fa’ ciò che vuoi” incisa sull’AURYN, il simbolo, iscritto sul libro e sul talismano, che tesse il filo della trama di tutta la storia.

Tale percorso, che ritroviamo lungo tutto il libro, è rappresentato in modo fisico – oltre che simbolico – dal Tempio delle Mille Porte (per gli esseri umani) e dalla Grande Ricerca (per i personaggi di Fantàsia). Il fatto che per desiderare qualcosa sia necessario conoscere sé stessi, trovare la propria vera volontà e identità, ha delle conseguenze: senza ricordi, qualunque desiderio è impossibile e la mente si svuota completamente. L’effetto, però è diverso a seconda che la perdita dei ricordi riguardi Bastiano (essere umano)o Atreyu (personaggio). Il secondo, infatti, trova le sue risposte proprio perdendo sé stesso – al contrario del primo – e diventando come “un bambino appena nato”. Pur obbedendo a leggi diverse, tuttavia, il Regno di Fantàsia e il mondo dei Figli d’Adamo sono legati l’uno all’altro, né possono probabilmente esistere l’uno senza l’altro.

È questo il significato dei due serpenti che si mordono la coda sull’AURYN, alle Acque della Vita e sulla copertina del libro che legge Bastiano: vuole forse dire che la realtà ha bisogno della fantasia, o viceversa; oppure che l’una contiene l’altra o viceversa.

Ci sarebbe molto altro da aggiungere su come funziona la fantasia per Michael Ende, un’attività creatrice in perenne movimento il cui meccanismo si rompe, però, nel momento in cui i ricordi (il passato, ciò che è stato) non sorreggono più i desideri (il futuro, ciò che sarà e potrebbe essere).

Siamo noi gli esseri della storia che non riuscivano a ritornare nel loro mondo originario, non solo per il semplice motivo di non ricordare più, ma per il semplice fatto che con le loro smanie di successo, ricchezza, potenza, unicità avevano rinnegato la loro natura, il loro essere interno e quindi il loro passato (noi tutti abbiamo sembianze di esseri viventi umani, abbiamo caratteristiche particolari fisiche e psichiche ricevute per ereditarietà genetica ed abbiamo comportamenti, modi di parlare e di reagire, usanze dovute a ciò che abbiamo sino ad ora vissuto).

Un’altra cosa da sapere riguardo alla fantasia è il lavoro con i sogni. I sogni dimenticati in Fantàsia non vengono irrimediabilmente perduti, ma raccolti nella Miniera delle Immagini come lastre sottilissime. Da lì è possibile recuperarle nella più completa oscurità e nel più assoluto silenzio, poiché la luce e il suono distruggerebbero ogni traccia rimasta del sogno. Le immagini nella miniera custodita da Yor di Minroud ricordano sia la speleologia sia l’archeologia. Entrambe, ne “La storia infinita”, sono una ricerca delle proprie origini, un andare alle radici del proprio io e del proprio passato, laddove tutto sembra cancellato per sempre.

Per ritrovarsi bisogna essere dei buoni minatori, come afferma Yor, e sapersi districare nella millenaria stratificazione delle lastre: le più antiche sono quelle più profonde, nascoste e coperte da quelle più recenti.

Considerate le conseguenze di questo processo nella vita di tutti i giorni. L’umanità nel suo complesso vorrebbe liberarsi della responsabilità di ciò che succede nel mondo. Quando qualcosa non funziona, sentiamo gridare: “E ora cosa faranno?”. Raramente attribuiamo la responsabilità a noi stessi. Ci piace lamentarci dei politici e dei banchieri, ma la maggior parte della gente preferisce comunque che siano gli altri a governare il mondo, piuttosto che accettare le proprie responsabilità e fare la propria parte.

Sono questi i modelli di pensiero che dominano la mente collettiva ed essa ha perciò creato quella realtà su una scala collettiva, globale. La mente collettiva ha creato una risposta per quel desiderio che qualcun altro “lo faccia”, attirando insieme campi magnetici – persone – per costruire la rete segreta che ora controlla la direzione della vita di tutti. Ci hanno dato quello che abbiamo chiesto, o “auspicato”. Succede la stessa cosa con le religioni.

Anch’esse sono create dai modelli di pensiero della mente collettiva, così come i media e altre istituzioni che usano la paura e il senso di colpa a scopo di manipolazione e controllo. Essi riflettono, collettivamente, quello che miliardi di persone fanno nella loro vita di tutti i giorni. Manipolano la paura e il senso di colpa per raggiungere i loro scopi. Osserviamo noi stessi per qualche giorno e vedremo quante volte noi (e gli altri) usiamo la paura e il senso di colpa per controllare una situazione. Lo facciamo senza rendercene conto e trasmettiamo questo atteggiamento ai nostri figli. Cos’è che diciamo loro? Non perdiamo energie qui a ricordarlo… diciamo che lasciamo questi ricordi a sé stessi, senza far sentire noi stessi in colpa di quanto è accaduto. Ci osserviamo e ci lasciamo andare… una vecchia immagine di noi è passata.

Questi sono solo esempi marginali del modo in cui la paura e il senso di colpa vengono usati sui bambini. Fin dalla più tenera età essi imparano a fare la stessa cosa agli altri. Quando entriamo a far parte del mondo degli adulti e dei rapporti vigenti al suo interno, l’uso della paura e del senso di colpa ai fini del controllo e della manipolazione è diventato una forma d’arte.

Questo modello di pensiero ha quindi dominato la mente collettiva, e ha creato il riflesso fisico collettivo di ciò, le religioni e le altre istituzioni che ci dicono cosa pensare e usano la paura e il senso di colpa per controllarci. Ancora una volta, le abbiamo create noi. Sono un riflesso di noi stessi, almeno del noi collettivo. Questa è una bella notizia perché abbiamo il potere di eliminare questa manipolazione globale rimuovendo la nostra manipolazione personale.

Tale trasformazione della percezione umana è davvero vitale per il futuro di questo pianeta e del mondo che lasceremo ai nostri figli.

Mentre scriviamo e comprendiamo la storia di come la nostra vita e la vita di questo pianeta è stata controllata e manipolata, vi prego di ricordare che siamo stati noi a creare tutto questo. Le persone e gli eventi sono solo specchi che riflettono per la razza umana e per la Terra i modelli di pensiero all’interno di noi. Questo mondo è solamente pensiero umano reso corporeo. Quando riconosceremo quali sono quei modelli negativi e li rimuoveremo, la nostra realtà cambierà e il mondo cambierà con lei. Ma non prima di allora. Tutto ha in “noi” un principio e una fine, meglio dire una trasformazione, come l’Aurin, il serpente che cambia ciclo cambiando pelle… ed è una storia infinita.

Non c’è una particolare chiarezza riguardo ai nostri prossimi passi come individui e anche come umanità, ma c’è un elemento che ha già iniziato a concretizzarsi… la riconnessione con le nostre famiglie di anima, i nostri fratelli e sorelle animici.

Forse, come me, vi siete accorti dell’emergere di questi gruppetti di anime che spuntano intorno a noi, adesso, come connubi romantici/spirituali/di parentela… come connessioni d’affari/mirate ad uno scopo, che si stanno giusto formando e che si rafforzeranno in questo anno… come nuove occasioni per collaborare con altri che condividono i medesimi interessi/hanno idee simili alle nostre… come i pezzi mancanti (persone) per completare il vostro contributo collettivo alla Neverending story all’umanità…

“C’è una nuova comprensione che sta permeando la vostra sfera, in merito all’AMORE, e questa nuova comprensione è la base per la crescita e lo sviluppo di tutta la vita sulla nuova terra”

Mentre solleviamo con la nostra vista a nuove altezze, incominceremo a vedere non soltanto l’orizzonte del nuovo mondo, che ciascuno di noi ha coraggiosamente portato in esistenza sognandolo, ma ci accorgeremo anche che, intorno a noi, fluttuano i membri della nostra famiglia di anima in risonanza, che si uniscono a noi, ora, nella scoperta e nella co-creazione di una nuova terra. Una volta che ci riconosciamo a vicenda, tutto quello che dobbiamo fare è tendere una mano per recuperare la nostra forza d’animo, la nostra solidità e la magia del sacro, in modo che, insieme, possiamo nuotare fino all’approdo una nuova vita del Pianeta Terra nuova di zecca.

Isabella Guerrini

Si ringraziano:

- Michael Roads – http://www.michaelroads.com/

- Michael Ende – LA STORIA INFINITA -  Ed. Corbaccio

- Lauren C. Gorgo – L’Arrivo dell’AMORE Universale – Stazione Celeste

- David Icke …E LA VERITÀ VI RENDERÀ LIBERI – Macro Edizioni

- Wikipedia

*La storia della Centesima scimmia

Il Fenomeno della centesima scimmia è un fenomeno in ambito sociale che lo scrittore inglese Lyall Watson dichiarò di avere osservato per la prima volta nel 1979 nell’isola giapponese di Koshima.

Esso riguardava il comportamento di un gruppo di macachi che avevano imparato spontaneamente a lavare le patate per eliminare la sabbia e altre incrostazioni prima di mangiarle. Le prime scimmie imparavano faticosamente la tecnica dai primi macachi che avevano cominciato a lavare le patate. Questo fenomeno è ben noto e studiato dai primatologi.

Tuttavia, Watson affermò che “improvvisamente”, dopo che novantanove macachi che avevano dovuto apprendere la tecnica nel modo consueto, una centesima scimmia aveva anch’essa imparato a lavare le patate: l’esistenza di questa “massa critica” di scimmie allenate aveva aperto una non meglio precisata porta di natura paranormale. Non solo, ma il comportamento aveva in qualche modo superato le barriere naturali ed era apparso spontaneamente in colonie su altre isole e pure sulla terraferma, in un gruppo a Takasakiyama.”. Da questa storia ne scaturì il messaggio “cambiando noi stessi possiamo, per sincronicità, portare rivoluzionari cambiamenti all’intero pianeta” .

Tag: Atreyu, Auryn, co-creare, co-creazione, creatività magica, Fantasia, i desideri creano la realtà,immaginazione, Isabella Guerrini, la centesima scimmia, La Storia Infinita, massa critica, Michael Ende, Mythopoeia di Tolkien, padroni del destino, potere creativo, soffio della vita

http://www.spiritoliberomag.it/2012/07/co-creazione-il-paradiso-sulla-terra-di-isabella-guerrini/