Alert - Nibiru is coming

Il Pensiero di Angeli in Astronave

Angeli in Astronave è distaccato da tutti coloro che professano amore…e in realtà guadagnano con la sapienza che non gli appartiene… ribadisco …nomi altisonanti … artefatti di strani effetti speciali …visivi o non… strumentalizzare… gruppi di appartenenza…donazioni … plagio… bugie da effetto… mancanza di umiltà… falsi nel pubblico…violenti nelle mura domestiche… guru e maestri …diffidate da ogni cosa artefatta… l’Amore unisce in semplicità…non ha bisogno di una carta scritta…la Verità non si vende ne si compra…fatene tesoro… Dolbyjack!

"Con riferimento al Decreto legislativo 9 aprile 2003, n.70 che si occupa di Attuazione della direttiva 2000/31/CE. Facendo anche riferimento al libro verde sulla tutela dei minori e della dignità umana nei servizi audiovisivi e di informazione COM (96) 483, il presente sito web: (Angeli in Astronave) è fruibile a soli Maggiorenni e pertanto proibito a tutti coloro che siano sofferenti psichici o vulnerabili ad informazioni di questo tipo e quindi influenzabili dal punto di vista psicologico.”

Buona Navigazione Cari Angeli, Namasté..

Video Discosure-Nibiru e Mauro Biglino

Riflessioni

La dottrina e pratica più blasfema della Chiesa Cattolica è quella della transustanziazione e del sacrificio della messa. La transustanziazione (fatta dogma dal concilio Lateranense IV nel 1215, elaborata in seguito da Tommaso d'Aquino e sancita definitivamente dal Concilio di Trento) insegna che: il pane e il vino, al momento della consacrazione vengono dal sacerdote cambiati nel corpo e nel sangue di Gesù Cristo (ogni giorno quindi vengono all'esistenza migliaia e migliaia di nuovi Gesù). La Scrittura insegna che nella cena c'è solo la presenza spirituale di Gesù (Luca 22:19-20; Giovanni 6:63; 1 Corinzi 11:26). Inoltre, nell'adorazione dell'ostia, la Chiesa di Roma adora un dio fatto dalle mani di uomini. Questo è il colmo dell'idolatria, ed è completamente contrario allo spirito del Vangelo che richiede di adorare Dio in spirito e verità (Giovanni 4:23-24). Carlo Fumagalli ex prete ed antropologo

Rasoio di Ockam suggerisce che: "tra varie spiegazioni possibili di una data osservazione, quella più semplice ha maggiori possibilità di essere vera".

DA QUANDO E' DIVENTATO REATO AVER CARA LA VITA?

"Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa".

Disclose.tv - ANONYMOUS MESSAGE TO NASA ABOUT ETS
http://www.disclose.tv/action/viewvideo/104638/ANONYMOUS_MESSAGE_TO_NASA_ABOUT_ETS/ Agenzia spaziale più importante del mondo, ti abbiamo osservato e ascoltato per molto tempo, siamo contrariati dalle tue costanti smentite e insabbiamenti, sappiamo tutti i tuoi piccoli e sporchi segreti e i trucchetti che usi. Sappiamo come hai falsato tutte le immagini della superfce dei pianeti e dei satelliti che li circondano, sappiamo come hai falsato e nascosto la verità al mondo. Ora abbiamo abbastanza filmati immagini e informazioni che tu non hai. Saremo capaci di mostrare la verità e lo faremo presto, pensi che stiamo bleffando? allora ascolta, la complessità della loro abilità è incomprensibile[...]l'ormeggio dei loro veicoli sembra molto NASA(non diciamo di più) è per i tuoi trucchi?Sappiamo anche come hai rilasciato strani fotogrammi che mostrano dischi che visitano e poi lasciano la terra e hai consigliato agli astronauti di menzionare volta per volta gli ufo, questo è per far credere che sai molto poco di quello che stà accadendo (mentre altri pensano di aver trovato la verità) ma in realtà la verità è così incomprensibilmente vasta e così semplice che sfugge anche ai migliori dispositivi e menti. Ora, sai che facciamo sul serio. Ora ci rivolgiamo a tutti i cittadini del mondo, le entità extradimensionali non sono malvagie come vogliono farvi credere, al contrario, hanno creato il nostro universo quindi sono presenti da prima di noi, non c'è nienti di cui temere, questo è l'inizio della rivoluzione spirituale ed evoluzione della specie umana Traduzione per Angeli in Astronave Raffaele V.

video prova

La morte non esiste è una invenzione della Chiesa Cattolica - Guarda il video e capirai| Nuove tecnologie ci renderanno liberi

sabato 25 aprile 2009

ET FOTOGRAFATO SU GOOGLE STREET VIEW

 

ET fotografato su Google Street View
la foto incriminata..
Questa foto, apparsa su Google Street View che sembra ritrarre una figura simile in molti aspetti al simpatico alieno personaggio di ET l'estraterrestre ("et, telefono caasaaaa") è stata scattata nei pressi della Diamond Hill Road [1]. Non si può dire con certezza cosa sia ritratto realmente in questa foto, e naturalmente, ora gli ingenui si soffermeranno sul fatto che ci ritroviamo davanti alla solita foto sfocata. Ciò che mi colpisce personalmente, non è tanto ciò che è stato fotografato realmente, quanto il posto in cui è stata scattata questa peculiare foto.
Diamond Hill Road è collegata all'entrata del vecchio compound della Bell Labs (situato nella vicina Murray Hill) proprio lo stabilimento in cui il primo transistor fu misteriosamente sviluppato poco dopo l'incidente di Roswell nel 1947. la Bell Labs successivamente cambiò nome in Lucent Technologies, ora la società si chiama Alcatel Lucent,
Ironia della sorte.. ET viene fotografato proprio nelle vicinanze di un industria telefonica..
http://thesynopticon.blogspot.com/2009/04/et-fotografato-su-google-street-view.html

giovedì 23 aprile 2009

Fenomeni luminosi e sismi: alcune note circa la previsione dei terremoti

Fenomeni luminosi e sismi: alcune note circa la previsione dei terremoti

Lo studioso livornese Piero Giovannini è autore di alcuni libri editi in proprio, in cui, analizzando la struttura della materia, le interazioni fondamentali ed alcuni problemi della fisica, cerca di spiegare fenomeni anomali di solito definiti U.F.O., ossia oggetti volanti non identificati. L'autore, nel saggio intitolato Un diesis per la materia, propugna, a proposito dei dischi volanti, l'ipotesi naturale, poiché nei vari avvistamenti di corpi luminosi (sfere, sigari, dischi...), individua delle cause riconducibili a movimenti tettonici, energie telluriche, campi elettromagnetici, in sinergia con altre manifestazioni che riguardano la gravità e l'antimateria. Purtroppo Giovannelli espone la sua teoria in maniera alquanto astrusa e frammentaria sicché non è possibile valutarne appieno la plausibilità, ma è interessante la sua ricognizione delle concomitanze tra luci nel cielo e terremoti, tra anomalie fisiche ed incidenti aerei.

Il ricercatore, esaminando un'ampia casistica relativa a scosse, a disastri in cui rimasero coinvolti dei velivoli, a globi e lampi nel cielo, intuì un nesso, già negli anni '90 del XX secolo, tra avvistamenti di luci e sommovimenti della litosfera. E' una connessione che è stata messa in evidenza poco prima di alcuni violenti cataclismi, ad esempio in Cina, nel Sichuan.

E' presumibile, come pensa Giovannelli, che sia talvolta la natura responsabile di tali correlazioni, ma, spesso – lo ha appurato, ad esempio, la scienziata statunitense, Rosalie Bertell - sono usate formidabili tecnologie per scatenare sismi e sprigionare energie distruttive, di cui i globi sono segni anticipatori. Si deve supporre che apparati ad hoc come il Pamir ed esplosioni nucleari sotterranee favoriscano il cedimento di faglie: probabilmente gli interventi di manipolazione tettonica si concentrano in aree critiche, in regioni sismiche.

Come ricorda il biologo Giorgio Pattera, molte zone in cui sono avvenuti avvistamenti di U.F.O. sono classificati a rischio sismico medio-alto. Lo scienziato congettura che gli U.F.O. siano interessati a tali distretti contraddistinti da situazione di instabilità del sottosuolo, originata da due fronti energetici che si contrappongono. Quando uno dei due fronti cede, l'energia viene liberata e dà origine al movimento tellurico. "Se vogliamo ipotizzare l'interesse degli U.F.O. per le fonti naturali di energia, in qualsiasi forma si presentino (elettricità, acqua, gravità, radioattività...), questo potrebbe spiegare l'insistenza degli oggetti volanti non identificati lungo queste "autostrade", a scopo di ricognizione e di acquisizione".

L'ipotesi di Pattera non è da scartare, mentre mi pare che sia discutibile la teoria di Giovannelli, laddove vede addirittura nei triangoli del Belgio ed in enormi astronavi delle manifestazioni fisiche, sebbene di una fisica in gran parte ancora da costruire. Anche i matematici tedeschi Franz Bludorf e Grazyna Fosar sono inclini ad ascrivere gli O.V.N.I. a situazioni naturali, ossia ai cosiddetti domini di "vuoto". I domini di "vuoto" sono zone del "vacuum" in cui la gravitazione diventa instabile, mediante la concentrazione di masse negative. In una zona di questo tipo possono accoppiarsi anche delle forze fisiche classiche. Come Giovannelli, Bludorf e Fosar reputano che alcuni incidenti aerei, le cui cause sono rimaste piuttosto oscure, possano essere stati determinati da particolari alterazioni fisiche.

Giovannelli pare aver anticipato la teoria esposta circa quindici anni dopo dai matematici tedeschi, sulla base di studi condotti da scienziati russi, finlandesi, statunitensi. A mio parere, però, ricondurre gli avvistamenti di luci "sismiche", globi, sonde.... a fulmini globulari, a domini di "vuoto", a concentrazioni di plasma, è una generalizzazione: in qualche caso (si pensi agli archi chimici, a certe sonde, ad aeromobili sperimentali), mi sembra evidente una matrice tecnologica, militare; in altri si potrebbe trattare di velivoli non terrestri.

L'osservazione del cielo e di eventuali anomalie luminose potrebbe risultare utile, insieme con altri metodi ed altre rilevazioni (emissioni di radon) per prevedere i terremoti, naturali o artificiali che siano.


N.A.S.A.: i terremoti sono prevedibili

WASHINGTON, U.S.A. -- La N.A.S.A. scende in campo con un annuncio rivoluzionario sulle previsioni sismiche. Secondo Stuart Eves, che lavora presso l'agenzia americana, vi sarebbe sempre una stretta correlazione tra i terremoti che superano il quinto grado della Scala Richter e particolari perturbazioni che avvengono nell’atmosfera più alta, la ionosfera.



Fonti:

F. Bludorf, G. Fosar, L’Intelligenza in Rete nascosta nel D.N.A., Diegaro di Cesena, 2006
P. Giovannelli, Un diesis per la materia, Livorno, 1993
G. Pattera, U.F.O.: vent’anni di indagini e di ricerche, Parma, 2005-2007

Ringrazio sentitamente gli amici M. e Giorgio Pattera per il prezioso materiale fornito.

http://www.tankerenemy.com/2009/04/fenomeni-luminosi-e-sismi-alcune-note.html

lunedì 20 aprile 2009

2010, Odissea nello Spaziotempo

2010, Odissea nello Spaziotempo
* Cos'è lo Spaziotempo?


Secondo Aleister Crowley la Terra è passata attraverso differenti ere della durata di circa 2000 anni. L'era dalla quale secondo Crowley la Terra sarebbe uscita da poco è l'era di Osiride (il padre), età in cui gli individui accrescono la loro esperienza di vita attraverso l' amore, la morte e la risurrezione. In questa era, i re dominarono la Terra. L'era di Osiride cominciò circa nel 500 A.C. e a quei tempi, l'universo era immaginato come un posto catastrofico. Secondo Crowley, prima dell'era di Osiride, sarebbe stata l'era di Iside, era in cui la terra fu sottoposta ad un governo di tipo Matriarcale. A quei tempi, le donne governavano il Mondo e venivano viste come divinità. Ora la terra sta entrando nell'era di Horus, il figlio. [1]

"Questo periodo ha a che fare con il riconoscimento dell'individuo come punto cardine dela società. Quasiasi evento, inclusa la morte, è solo un accrescimento della nostra esperienza di vita liberamente dominata e guidata da noi stessi dal principio fino alla fine. "

Horus è la combinazione di due divinità gemelle chiamate Ra-Hoor-Khuit e Hoor-Paar-Kraat. Horus è simbolizzato da una figura con la testa di Aquila.


Il primo matrimonio svoltosi a L'Aquila dopo la tragedia del 06/04, la sposa indossa un completo prevalentemente viola, con finiture rosse e blu.




Tratto da Futurama - 4x04 Amore e Razzi. In questa puntata particolarmente ispirata al film 2001: Odissea Nello Spazio, il Robot maschio, fonde la sua coscenza con l' Astronave femmina, per creare un nuovo principio androgino





Tratto da "2010, l'Anno del Contatto", sequel di "2001: Odissea Nello Spazio".


La scena sopra ritrae il finale del film in cui Giove (il pianeta "protagonista" di 2001: Odissea Nello Spazio) è stato trasformato in un secondo Sole. Originariamente, il pianeta oggetto di 2001 Odissea Nello Spazio, non era Giove, bensì, Saturno, ma per alcune difficoltà tecniche riscontrate nella creazione degli effetti speciali atti a replicare gli anelli del pianeta, Kubrick ripiegò su Giove.

Come preannunciato involontariamente (?) dal film, la sonda Cassini terminerà ufficialmente la sua missione su Saturno proprio nel 2010, alcune leggende cospirazioniste suppongono che lo schianto della sonda sul gigantesco pianeta alla fine della sua missione, potrebbe provocare proprio uno scenario simile a quello previsto nel film sopra (vedi Lucifer Project).

Non è mia intenzione fomentare o supportare un' ipotesi simile, ma puntare l'attenzione sulla sincronicità degli eventi reali e concreti relazionati a ciò che appare nei media, perchè in questo caso è evidente il collegamento temporal-mitologico-scientifico tra finzione (media) e realtà (realtà).



Kronos, personaggio creato dalla Marvel in onore a Crono (Saturno) il dio del tempo.



Crono = Saturno = Tempo






Saturno = Tempo






la Famosa foto dell'uragano iperdimensionale, fotografato al polo sud di Saturno dalla sonda Cassini. Le immagini dei poli di Saturno stanno conducendo gli studi astronomici su nuovi livelli, più di qualche studioso ipotizza che il gigantesco esagono ripreso al polo nord di Saturno abbia proprietà iperdimensionali.






L'Ouroboros, uno dei simboli più antichi al mondo, rappresenta la ciclicità del tempo, ed il suo moto "galattico"


VIDEO AI LINK:


http://thesynopticon.blogspot.com/2009/04/2010-odissea-nello-spaziotempo.html

domenica 19 aprile 2009

BrainGate Neural Interface

Scienziati Russi ora possono fornire comandi al computer tramite la mente. Un sistema di elettrodi inseriti in un elmetto, tramite uno speciale programma, leggono gli impulsi del cervello e li trasformano in simboli sullo schermo. Una persona con l'elmetto sarà capace di scrivere testi e controllare dispositivi meccanici solo col pensiero. L'equipaggiamento può essere utile per persone con handicap. "Una persona paralizzata sarà capace di trasmettere l'informazione al mondo esterno. Sceglierà uno dei simboli e il programma mostrerà un bicchiere d' acqua", ha detto lo scienziato Dmitry Karlovsky, a capo del progetto di interfacciamento neuro-computazionale.

Gli scienziati hanno anche progettato un modello sperimentale per un veicolo in miniatura guidabile con la mente. Un pilota dovrà solo pensare ai comandi e la macchina li seguirà. Pravda.Ru ha mostrato precedentemente del dispositivo BrainGate che aiuta a muovere oggetti con la mente. Ci sono molte persone paralizzate nel mondo oggi. Queste persone non possono immaginare la propria vita senza altri e molte ne soffrono. Per molti anni gli scienziati hanno fatto il meglio per aiutare queste persone e facilitarne la vita e solo oggi sembra esserci la soluzione. Un impianto cerebrale rende possibile a pazienti paralizzati, muovere un braccio robotico e il cursore di un computer con facilità.

Il rapporto pubblicato su Nature descrive gli intensi sforzi dei ricercatori per migliorare la vita dei pazienti. Altro studio con due scimmie, suggerisce che tali impianti possano permettere a persone paralizzate di battere 15 parole al minuto. Gli impianti cerebrali "sono una piattaforma di lancio per un nuovo tipo di neurotecnologia", dice John Donoghue della Brown University di Providence, co-autore del primo studio. Lui e colleghi hanno riportato che un impianto ha permesso a un ragazzo paralizzato di 25 anni, di usare una mano robotica e un braccio robotico per muovere oggetti e il cursore di un computer.

A differenza dei metodi che impiegano letture dello scalpo non invasive per l'attività cerebrale, dei ricercatori hanno attaccato chirurgicamente un sensore da 100 elettrodi, di piccola dimensione, sulla regione del controllo motorio del cervello del paziente paralizzato, come dice Usa Today. Novantasei elettrodi, sopra un pannello di 4mm quadrati, sono stati impiantati nella corteccia motoria del paziente, parte del cervello responsabile del movimento. Il pannello è attaccato con una corda ad un disco di titanio grande come un penny, all'esterno del cranio. Il disco serve per attaccare i fili che si collegano al computer, programmato per interpretare i messaggi dei neuroni cerbrali.

La ricerca mostra come la corteccia motoria delle persone con danni alla spina dorsale, possa funzionare abbastanza normalmente anche dopo anni dal danneggiamento, secondo i ricercatori, come riporta in The National Geographic. Chiamato BrainGate e prodotto dalla Cyberkinetics Neurotechnology Systems di Foxborough, Massachusetts, il dispositivo è stato descritto durante conferenze scientifiche e dai media. L'articolo di Nature però è importante, perchè riporta i dettagli delle scoperte per la comunità scientifica e medica e i ricercatori della Brown sulla copertina di un prestigioso giornale. Nel giugno del 2004, chirurghi del Rhode Island Hospital hanno impiantato un piccolo chip nel cervello di Matthew Nagle, un uomo di 25 anni del Massachusetts che subì un danno alla spina dorsale.

Nagle non può muovere le sue braccia o le gambe e necessita di una macchina per respirare. Si sperava che il chip ottenesse il segnale dal cervello di Nagle nel pensare di muovere il braccio, segnale che poi sarebbe passato in un "decoder" e tradotto in comandi che il computer avrebbe compreso, come dice il Giornale Providence. Precedenti metodi per l'uso dell'attività cerebrale per controllare oggetti, comprendeva l'uso di elettrodi sulla superficie dello scalpo. L'equipaggiamento però è ingombrante e necessita di settimane o mesi per la calibrazione. Benchè più invasivo, BrainGate è più semplice da usare, ma ci sono diversi problemi da superare prima che divenga disponibile in commercio.

Il Prof.Donoghue vuole estendere la lunghezza del tempo in cui l'impianto può stare nel cervello. "La preoccupazione maggiore è il tempo impiegato dal corpo per attaccare il dispositivo. Sembra fattibile un periodo di 5-10 anni, ma cerchiamo di arrivare a decenni", ha detto. L'obiettivo a lungo termine è quello di accoppiare BrainGate con un sistema di stimolazione muscolare, che permetterebbe alle persone paralizzate di muovere nuovamente gli arti, come riporta il The Guardian.

Preparato da Alexander Timoshik per Pravda.ru

Tradotto da Richard per Altrogiornale.org

Fonte:
http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.4621.7

Una base extraterrestre in Corsica?

Una base extraterrestre in Corsica?


Jean-Pierre Chambraud, scrittore e giornalista lionese, in un libro risalente all'ultimo scorcio degli anni '70, intitolato Le Corse, base secrète d'O.V.N.I., l’hypothese et les contacts extraterrestres, Monaco, 1979, riporta alcune dichiarazioni del contattista corso Michel Ange Mozziconacci. In particolare, il contattista rivela che nella parte meridionale dell'isola, non distante da Sartène, sorge un'installazione extraterrestre.

Sartène (in còrso Sartè, in italiano anche Sartèna) è un comune di 3.410 abitanti situato nel dipartimento della Corsica del Sud. E' uno dei pochi grandi paesi corsi non ubicati sulla costa. Sartène, dalle pendici di un imponente massiccio montuoso, lungo la valle di Rizzanese, domina il golfo di Valinco.

E' credibile l'affermazione di Mozziconacci? Davvero una civiltà "aliena" aveva costruito una base segreta nella Corsica meridionale e con quali scopi? Su queste presunte installazioni si è soffermato soprattutto l'ufologo britannico Timothy Good in alcuni suoi saggi. Anni fa il meteorologo toscano Bino Bini ipotizzò, in seguito a varie osservazioni e ricerche, che una base si trovasse nei fondali del Mar Ligure, presumibilmente di fronte a Capo Berta (Liguria occidentale). Per il contattato Maurizio Cavallo, una base, ospitante visitatori di Clarion, è situata nel Golfo di Genova.

Ora, prescindendo da tali controverse e labili tracce, si deve ricordare che, in concomitanza con le ormai pressoché quotidiane operazioni chimiche, attuate in sinergia con sistemi di tipo H.A.A.R.P., si notano configurazioni bizzarre di nuvole naturali, ma manipolate e di enormi scie, proprio nella zona adiacente alla Corsica occidentale. E' possibile che la struttura citata da Chambraud sia oggi gestita dalle forze armate francesi forse in collaborazione con "alieni".

La Corsica è comunque regione adatta all'installazione di basi, grazie al suo isolamento, al territorio impervio e con scarsa densità abitativa. E' anche strategica per il coordinamento e la gestione di attività che interessano il Mediterraneo occidentale e specialmente la vasta area che comprende la Sardegna, il Mar Ligure, la Liguria, la Provenza, uno dei quadranti più bersagliati dagli aerei chimici e dalle concomitanti emissioni elettromagnetiche. Il gigantesco impianto radar di Nizza, il centro logistico della N.A.T.O. di Sanremo, i poligoni disseminati nella Sardegna... per limitarci alle strutture ufficiali, inducono a ritenere che la vasta area, interessata altresì da avvistamenti U.F.O. anche piuttosto sorprendenti, sia piuttosto "calda".


Fonti:

T. Good, Base Terra, Milano, 1998
C. Macé, French ufologue Bernard Bidault is dead, 2006
G. Pattera, U.F.O.: vent'anni di indagini e ricerche, 2007. L'autore, valente biologo ed esobiologo, menziona Chambraud a proposito di inusuali fenomeni ottici in relazione ad avvistamenti di U.F.O.

http://zret.blogspot.com/2009/04/una-base-extraterrestre-in-corsica.html

UFO Evento storico: Il Brasile pubblicherà l'intero archivio ufologico

UFO Evento storico: Il Brasile pubblicherà l'intero archivio ufologico

Il direttore del CBU AJ Gevaerd (Commissione per gli UFO in Brasile) dopo aver lottato per più di un anno ha ottenuto la declassificazione dei documenti che da sempre sono stati dichiarati TOP SECRET.
Questo e' un evento storico, nessun Paese si era spinto tanto avanti nella divulgazione sugli UFO.
In passato, ma anche di recente i vertici brasiliani avevano rilasciato diverse informazioni e documenti sul tema, ma questa volta le informazioni contenute nell'archivio sono sicuramente di un altro livello, in quanto classificati al piu' alto livello di segretezza.
All'interno si potranno trovare, tra l'altro le relazioni della famosa "Notte degli UFO" che in passato fu paragonata per importanza all'incidente di Roswell. L'episodio accadde nel Maggio del 1986, quando sei aerei allertati dai radar inseguirono una ventina di oggetti volanti non identificati.

A conferma di tutto cio' il Ministro dei Trasporti Aerei Brasiliano il Generale Otavio Moreira Lima, ha confermato la notizia e poi personalmente ha affermato che secondo la sua opinione presto il genere umano incontrera' gli extraterrestri.
Il Ministro ha aggiunto che le autorità brasiliane hanno il dovere di far conoscere al popolo la realtà extraterrestre. Ha aggiunto alle dichiarazioni questa interessante affermazione: " Se molte persone saranno disposte ad accettare la presenza aliena, ce ne saranno altrettante che ancora non si sentono pronte."

Una rappresentanza del CBU venerdi' scorso ha partecipato ad una conferenza nella Capitale Brasilia e nuovamente erano presenti alcuni vertici delle Forze Armate. Sono stati esaminati alcuni files TOP SECRET compreso quelli riguardanti l'incidente del 1986, ma senza poter eseguire copie del materiale da poter divulgare.
Lo scorso anno erano stati rivelati alcuni files relativi alla famosa "Operazione Prato". Quest'indagine militare fu fatta a causa di svariati incidenti accaduti in Amazzonia. Gli abitanti della zona vennero aggrediti e feriti da presunti UFO e nell'occasione gli abitanti organizzarono veglie notturne per porteggerdi.
Vent'anni dopo questi eventi, Uyrange Noguira - il Capitano responsabile del progetto - affermo' che anche lui in quell'occasione fu testimone di avvistamenti inspiegabili. Noguira si convinse che alla base di tutto c'erano gli alieni. Tre settimane piu' tardi, dopo le dichiarazioni, misteriosamente fu trovato morto impiccato con la sua stessa cintura.
Ora gli Ufologi lavoreranno per sviluppare un protocollo con l'Air Force che potrebbe garantire l'accesso permanente a questi files, per far sì che rimangano permanentemente a disposizione per essere studiati.
La collaborazione e' divenuta possibile con i militari in quanto da entrambe le parti si vuole portare chiarezza sul fenomeno UFO.
Per Rafael Cury, uno dei principali responsabili del CBU con l'apertura da parte del Comando della Difesa Aerea Brasiliana si e' entrati in una nuova era.

Le Forze Aeree e il Governo collaboreranno dunque con gli Ufologi confermando il fatto che ancora nessuno fino ad oggi e' riuscito a comprendere appieno la natura di questi dispositivi volanti.
Il mondo ufologico sicuramente cogliera' questa notizia con ottimismo ed entusiasmo.

fonte