Alert - Nibiru is coming

Il Pensiero di Angeli in Astronave

Angeli in Astronave è distaccato da tutti coloro che professano amore…e in realtà guadagnano con la sapienza che non gli appartiene… ribadisco …nomi altisonanti … artefatti di strani effetti speciali …visivi o non… strumentalizzare… gruppi di appartenenza…donazioni … plagio… bugie da effetto… mancanza di umiltà… falsi nel pubblico…violenti nelle mura domestiche… guru e maestri …diffidate da ogni cosa artefatta… l’Amore unisce in semplicità…non ha bisogno di una carta scritta…la Verità non si vende ne si compra…fatene tesoro… Dolbyjack!

"Con riferimento al Decreto legislativo 9 aprile 2003, n.70 che si occupa di Attuazione della direttiva 2000/31/CE. Facendo anche riferimento al libro verde sulla tutela dei minori e della dignità umana nei servizi audiovisivi e di informazione COM (96) 483, il presente sito web: (Angeli in Astronave) è fruibile a soli Maggiorenni e pertanto proibito a tutti coloro che siano sofferenti psichici o vulnerabili ad informazioni di questo tipo e quindi influenzabili dal punto di vista psicologico.”

Buona Navigazione Cari Angeli, Namasté..

Video Discosure-Nibiru e Mauro Biglino

Riflessioni

La dottrina e pratica più blasfema della Chiesa Cattolica è quella della transustanziazione e del sacrificio della messa. La transustanziazione (fatta dogma dal concilio Lateranense IV nel 1215, elaborata in seguito da Tommaso d'Aquino e sancita definitivamente dal Concilio di Trento) insegna che: il pane e il vino, al momento della consacrazione vengono dal sacerdote cambiati nel corpo e nel sangue di Gesù Cristo (ogni giorno quindi vengono all'esistenza migliaia e migliaia di nuovi Gesù). La Scrittura insegna che nella cena c'è solo la presenza spirituale di Gesù (Luca 22:19-20; Giovanni 6:63; 1 Corinzi 11:26). Inoltre, nell'adorazione dell'ostia, la Chiesa di Roma adora un dio fatto dalle mani di uomini. Questo è il colmo dell'idolatria, ed è completamente contrario allo spirito del Vangelo che richiede di adorare Dio in spirito e verità (Giovanni 4:23-24). Carlo Fumagalli ex prete ed antropologo

Rasoio di Ockam suggerisce che: "tra varie spiegazioni possibili di una data osservazione, quella più semplice ha maggiori possibilità di essere vera".

DA QUANDO E' DIVENTATO REATO AVER CARA LA VITA?

"Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa".

Disclose.tv - ANONYMOUS MESSAGE TO NASA ABOUT ETS
http://www.disclose.tv/action/viewvideo/104638/ANONYMOUS_MESSAGE_TO_NASA_ABOUT_ETS/ Agenzia spaziale più importante del mondo, ti abbiamo osservato e ascoltato per molto tempo, siamo contrariati dalle tue costanti smentite e insabbiamenti, sappiamo tutti i tuoi piccoli e sporchi segreti e i trucchetti che usi. Sappiamo come hai falsato tutte le immagini della superfce dei pianeti e dei satelliti che li circondano, sappiamo come hai falsato e nascosto la verità al mondo. Ora abbiamo abbastanza filmati immagini e informazioni che tu non hai. Saremo capaci di mostrare la verità e lo faremo presto, pensi che stiamo bleffando? allora ascolta, la complessità della loro abilità è incomprensibile[...]l'ormeggio dei loro veicoli sembra molto NASA(non diciamo di più) è per i tuoi trucchi?Sappiamo anche come hai rilasciato strani fotogrammi che mostrano dischi che visitano e poi lasciano la terra e hai consigliato agli astronauti di menzionare volta per volta gli ufo, questo è per far credere che sai molto poco di quello che stà accadendo (mentre altri pensano di aver trovato la verità) ma in realtà la verità è così incomprensibilmente vasta e così semplice che sfugge anche ai migliori dispositivi e menti. Ora, sai che facciamo sul serio. Ora ci rivolgiamo a tutti i cittadini del mondo, le entità extradimensionali non sono malvagie come vogliono farvi credere, al contrario, hanno creato il nostro universo quindi sono presenti da prima di noi, non c'è nienti di cui temere, questo è l'inizio della rivoluzione spirituale ed evoluzione della specie umana Traduzione per Angeli in Astronave Raffaele V.

video prova

La morte non esiste è una invenzione della Chiesa Cattolica - Guarda il video e capirai| Nuove tecnologie ci renderanno liberi

sabato 12 settembre 2009

Pensieri di Luce

Pensieri di Luce

Una base aliena sulla Luna? Su Google Moon ci sono le prove!

 

Una base aliena sulla Luna?
Su Google Moon ci sono le prove!

Una base aliena sulla Luna? <br/> Su Google Moon ci sono le prove!

Attenti al cane! Sulla superficie lunare sembra esista una misteriosa creatura che tiene lontani i visitatori. La prova su Google Moon. E ora le immagini stanno facendo il giro del mondo.

di CLAUDIA MIGLIORE

Il cartello si trova affisso sui cancelli di molte case e serve a disorientare e allontanare i male intenzionati. Ma non accade solo da noi. Accade anche sulla Luna. E’ quanto sostengono alcuni appassionati dopo aver scoperto, attraverso Google Moon, che sulla superficie lunare, proprio nella landa del sito di atterraggio dell’Apollo 15, si muove una misteriosa creatura dalle forme e dai contorni inquietanti.
Google Moon è una nuova applicazione di Google che consente di esplorare il territorio lunare attraverso le indicazioni degli astronauti dei vari Apollo.
La scoperta avvenuta nei giorni scorsi è stata immediatamente condivisa nella rete per cercare di dare una risposta al misterioso avvistamento.
Molti appassionati di UFO ritengono che la struttura rappresenti la parte superficiale di una base aliena sotterranea. E che gli alieni l’abbiano resa visibile per allontanare esploratori ficcanaso e mandare un messaggio chiaro agli abitanti della terra. Attenti all’alieno!
La teoria dell’esistenza di strutture artificiali sarebbe suffragata da una notizia del ’96, secondo la quale scienziati e ingegneri della NASA che partecipavano all’esplorazione di Marte e della Luna, riferirono al Washington National Press Club della presenza sulla luna di strutture e oggetti artificiali.
Altri appassionati pensano invece che si tratti di resti di antiche gallerie sotterranee o semplici tubi di collegamento.
I più scettici commentano la notizia come una bufala. Banali pelucchi. Un errore dell’immagine. Una elaborazione mentale dell’occhio umano che tenta sempre di dare un volto ad immagini che non ne hanno.

Le ipotesi fioccano. Le discussioni anche. Staremo a vedere.

(10 settembre 2009)

Gialli.it

Parole

 
Parole


..Vengono utilizzate per esprimere pensieri ed opinioni. Si potrebbe pensare al linguaggio come un semplice strumento d'uso quotidiano, utilizzato per il trasferimento di pensieri, emozioni e sensazioni tra persone. Eppure il linguaggio modella il pensiero, perchè il potere della parola è nel racchiudere specifici concetti mentali e semplificarli, cosicchè rimane più semplice pensare "a parole".
è interessante notare riguardo ciò, come il linguaggio utilizzato dalla tribu dei Pirahã sia uno dei linguaggi piu "innominabili" sulla faccia della terra, sul quale attualmente, i nostri linguisti sono incespicati. Il linguaggio dei Pirahã non include le proposizioni secondarie ed il tempo passato, non include neppure parole per i numeri, per i colori e per il tempo. [1]
Un uomo adulto è mediamente abituato a fare lunghi e pomposi pensieri nella sua testa, utilizzando parole, che sono piu o meno, il corrispettivo di un etichetta posta in cima ad un idea.
Per noi che pensiamo in parole, dev'essere molto difficile capire come fa un neonato che non conosce l'uso della parola a pensare.
Molto probabilmente, un bambino di qualche mese è in grado di formulare pensieri di gran lunga piu complessi e meno semplificati dei nostri.
Il linguaggio, come viene spiegato in 1984 di Orwell, può essere utilizzato per far accettare inconsciamente la realtà di consenso che viviamo. Uno dei linguaggi più subdoli in questo senso, ma anche più chiaro ed esplicativo, è l'inglese.
Il corrispettivo di "Ore" in inglese è "Hours". Hours è un anagramma della divinità solare Horus: fondamentalmente, il termine Hours, ci ricorda a livello inconscio come il dio Sole scandisce le Ore del giorno.
Parola composta da "Under" (Sotto) e "Standing" (Stare) è "Understanding" (Capire). Capire e stare sotto non hanno apparentemente un legame, ma è pur sempre vero che bisogna stare con umiltà ai piedi di un edificio immenso (come ad esempio la Piramide di Cheope), per capirne effettivamente le dimensioni (stare sotto).
è curioso come la parola "Woman" (Donna) sia l'unione di "Womb" (Utero) e "Man" (Uomo), Woman = a Man with a Womb (un uomo con un utero).
Nel linguaggio inglese, come nel linguaggio italiano, a volte viene utilizzata la stessa parola per definire concetti differenti come Tribunale e Campo da Gioco (Court). Anche il Giudice, viene chiamato come l'arbitro (sono entrambi "Judges"): in entrambi i casi, l'unica preoccupazione del Judge, è Giudicare chi vince e chi perde.

La Statua della Libera uscita

La statua della Libertà, in inglese chiamata "Statue of Liberty", dovrebbe simboleggiare la libertà e l'indipendenza del popolo statuintense (?). In ogni caso, la parola "liberty" non vuol dire libertà nel senso in cui lo interpretiamo noi (perchè libertà in inglese è "freedom"). La "liberty" è quella che prendono i marines quando vanno in congedo temporaneo, è quel lasso di tempo libero di cui usufruisce un lavoratore dipendente per riposarsi e staccare dall'attività lavorativa per un po (ad esempio nel fine settimana). In effetti, nel mio dizionario d'inglese, alla voce "Liberty", vi è scritto "permesso, licenza". Statunitensi in licenza temporanea di poter fare quel che vogliono? No, nemmeno, visto che la statua non è su suolo americano, bensì in mare. Forse, la statua della libertà, posizionata nell' oceano è un riferimento alle "libertà concesse" dalla "legge marittima"? (la maritime law regola tutti i flussi di denaro tra diversi stati, in questo caso, la statua della libertà diventerebbe un simbolo di status economico e non di status sociale).
I due stati degli Usa più influenti a livello politico, sono lo stato del West Virginia, e quello del Maryland, Mettendo assieme i nomi di questi due stati, ne viene fuori Virgin Mary (Vergine Maria). "Vergine Maria" è senz'altro ricollegato al Cristianesimo ed a Roma, come il "Capitol Hill", la sede del campidoglio USA che riprende lo stesso nome del "Monte Capitolino" di Roma, ovvero la piu alta delle sette colline di Romane.
Va anche notato, che tutte queste Capitali , non fanno altro che ricordarci che il Capitale, e quindi i soldi, sono proprio tutti li, nella Capitale.
la "Hill" di Capitol Hill ha una pronuncia molto simile a quella di "El" (El è il suffisso di "Elohim", El vuol dire Dio). "Hill" vuol dire Collina, e come molte altre parole che hanno nella pronuncia l' "El" in risalto, esprime un significato legato all' elevazione, sia elevazione fisica (ELevator, HELicopter) che "elevazione gerarchica" (Elite, HELl, JewELs), tutto questo perchè, il concetto di elevazione, è affine all' archetipo di Dio.

Vatican Capitol "up on the hill"

US Capitol "up on the hill"

Tornando alla parola "Man" o meglio "Human Being" (Essere umano) vi è qualcosa di decisamente interessante (o meglio allucinante) nel vecchio Dizionario Legale di James A. Ballantine (edizione del 1948), anche se nell' edizione rinnovata del suddetto dizionario la definizione di Essere umano è stata poi aggiornata, direi che l'episodio fa comunque pensare.

Essere Umano: Vedi mostro

Mostro: Per nascita essere umano, ma in parte simile a un animale inferiore
un mostro non può ereditare per lignaggio (linea sanguigna), nè può ereditare alcuna terra, anche se può riceverne in seguito a matrimonio. (si ringrazia Barzo per la traduzione accurata)

L'ultima chicca riguarda il must have di tutti gli appassionati di militaria, ovvero, le piastrine militari, chiamate in inglese "Dog Tags", che significa "Piastrine per Cani". In inglese quindi, entrambi gli oggetti condividono lo stesso nome. Sarebbe piuttosto logico chiedersi "perchè utilizzare una tale nomenclatura che lascia sottintendere che i militari sono equiparati a cani?".. beh, a questa domanda, ci risponde Henry Kissinger:

"I nostri soldati sono solo degli stupidi animali imbecilli, da utilizzare come ipoteca in ambito di politica estera" [2]

Pubblicato da Naa'ray a 19.52 Condividi su Facebook

Etichette: Altro, Messaggi Subliminali

Marco Travaglio - ( LE MILLE BALLE BLU )

 

Marco Travaglio - ( LE MILLE BALLE BLU )
2:23:56
http://vids.myspace.com/index.cfm?fuseaction=vids.individual&VideoID=63039419
Presentazione a Ferrara - "LE MILLE BALLE BLU".

Se hai paura di volare...

 
Se hai paura di volare...

Pubblichiamo una testimonianza raccolta dagli amici di Sciesardegna. E' di per sé la dimostrazione che oggi nei cieli incrociano un po' a tutte le quote ed in tutte le direzioni aerei della morte, a differenza di quanto avveniva anni fa, quando i passeggeri che non avevano paura di volare, ammiravano il paesaggio da un'inedita angolazione, sotto lo sguardo compiaciuto del personale di bordo. Allora nessuna assistente di volo intimava ai viaggiatori di chiudere le tendine e di non scattare fotografie. Oggi è proibito anche solo sbirciare dal finestrino dell'aeromobile. Le compagnie aeree, insieme con tutti gli altri artefici e complici dell'operazione "scie chimiche", avranno forse qualcosa da nascondere?
Prendi un qualsiasi giorno dell’anno… Durante un viaggio in aereo che potrebbe essere distensivo… Se osaste tenere gli occhi aperti, potreste vedere delle cose… ma delle cose strane, così strane che, secondo qualcuno, non esistono che nella vostra mente… Secondo altri NON dovreste proprio guardare. E perché mai, direte, non dovremmo? Ma tant’è… In tanti prima di noi hanno suggerito che la vita intera sia un sogno... o no?
Così i casi sono due: o ci siamo inventati tutto, pazzi visionari o scrittori di canovaccio di un romanzo di spionaggio che chiaramente finirà con rapimenti, sparizioni misteriose e trionfo inesorabile dell’eroe sui cattivi, oppure tutte queste cose sono vere, le abbiamo vissute e vedute… Certo, che siano vere non possiamo darvene le prove nette, ma possiamo assicurarvi che per noi la PAROLA ha un ancora Valore e le bugie sono di appannaggio (e di professione) di qualcun altro. In ogni caso chi legge sceglierà quale delle due pillole gli conviene...
Sì, Matrix non a caso, perché volare su un aereo di linea oggi è diventato la matrice di un sogno o di una storia pazza di spie e di spiati… Ed i cosiddetti corridoi aerei sono divenuti passaggi segreti (ma neanche tanto poi) di voli folli, di evoluzioni al limite del possibile, di vere, simulate o mancate collisioni... In cielo si può leggere in codice la storia intera della nostra pazza umanità.
Vi è capitato in questi ultimi anni di salire su un qualsiasi aereo di linea, italiano o straniero, high cost o low cost e vedervi intimato dagli assistenti volo, con molto gentilezza sia chiaro, ma con fermezza, di abbassare le tendine durante il sorvolo della nostra patria? A noi è capitato più volte...
- Perché, chiedemmo (con la macchina fotografica in mano… e già conoscendo la risposta), dobbiamo abbassare le tendine?
- Innanzitutto spenga la macchina fotografica.
- E perché mai se non siamo né in fase di atterraggio né di decollo?
- Sono disposizioni del comandante.
- Ah be’, questioni di sicurezza… Ma le sembra tanto sicuro quell’aereo che sta volando al nostro fianco a poche centinaia di metri?
- Ma guarda che faccia tosta! Sarò costretta ad avvisare il comandante…
Va be’, la legge è legge.
Sono diventato più pericoloso io che cerco di capire, di vedere, di salvarmi, se posso, più del pericolo stesso. Ma forse è sempre stato così, mi rassegno, abbassando la tendina e spegnendo la reflex ed entrando di diritto nel novero dei martiri dell’ingiustizia. Sai che consolazione…
Sono cose normali che capitano... ben tre volte quest’anno (2009) durante normali voli di linea sui cieli italiani... Ora, come nel miglior romanzo, bisognerebbe svelare che cosa abbiamo intravisto dietro quelle tendine. Perché i passeggeri, sempre ben disposti a guardare dall’alto il paesaggio, devono abbassare le tendine sul più bello? Rivelazioni non adatte all’umanità non ancora pronta? U.F.O.? Il ritorno del Messia? Magari... Più semplice e tutti conoscono la risposta ormai: AEREI.
Sì, normali (o quasi) aerei. Anzi, aerei probabilmente militari, senza insegne né livree sulla fusoliera bianca, che sfrecciano da tutte le parti e passano vicino al tuo aeromobile, evoluendo tranquilli in base al loro piano di volo (che forse non esiste) ed al loro – tutto da verificare – corridoio aereo. Prima del decollo, sul cielo dell’aeroporto di Olbia si vedeva ad occhio nudo una masnada di aerei che rilasciavano dense scie bianche.
Decollati e saliti di quota, scopriamo ciò che non si può vedere: gli aerei andavano e venivano senza posa, letteralmente costruendo una coltre biancastra al di sopra della terra e dei terrestri. Ma sì, lo fanno per noi, ci fanno abbassare le tendine perché non ci spaventiamo oppure affinché non vediamo o cominciamo a preoccuparci fino alla domanda fatidica: MA CHE COSA STANNO FACENDO?
Orbene, durante l’estate 2009 e precisamente dal 20 al 27 agosto, decidiamo di compiere un viaggio di piacere in Danimarca. Due giorni precisi di andata e ritorno, due voli precisi di andata e ritorno dall’Italia.
20/08/2009
L’aereo della compagnia low cost vola low, ops, scusate basso, abbastanza basso sul mare. Poche le nuvole; vicino al finestrino – ah che meraviglia! – possiamo ammirare il panorama sottostante. Ovvio, sottostante. Ecco Genova! Vedi là le Alpi. L’aereo, si sa, è veloce e sorvoliamo veloci i monti... Ma, qualcosa cambia nell’aria; incollo gli occhi al finestrino, preparo la reflex... Non siamo soli: intravediamo altri aerei, quattro o cinque. Due di essi volano davanti a noi, ma più in basso. Sembrano aerei di linea. Percorrono una rotta parallela alla nostra, non lasciano scie. Altri quattro percorrono una traiettoria perpendicolare a noi, volano molto vicini tra loro dalla nostra destra alla nostra sinistra (noi sempre in direzione Danimarca): due passano sotto, due sopra il nostro aereo. Tutti si dirigono verso uno stesso punto alla nostra sinistra. Che strano!!! Guarda. Gli aerei sopra di noi lasciano scie bianche, mentre quelli che passano sotto di noi, emettono scie inizialmente bianche che poi diventano fumo (condensa non è) nero. Il carburatore, accidenti!!! Te l’avevo detto di pulirlo! E abbiamo veduto chiaramente l’improvviso passaggio dalla scia bianca a quella nera! All’orizzonte si intravedono altri aerei lontani che incrociano parallelamente a noi. Con scia nera al seguito.
Ipnotizzato e dubbioso, stacco l’occhio dal finestrino. Il clima dentro l’aereo è tranquillo, questa volta nessuna tendina abbassata… Nessuno, tranne me ed il mio amico, si chiede se quegli aerei stiano facendo una cosa normale. Volare e trasportare.
Ritorno a guardare fuori: vedo una scia di fumo (condensa non è) nero, parallela alla traiettoria del nostro aereo, che si “apre” forse spinta dal vento e che diventa una specie di corridoio che non si interromperà per chilometri!
Ad un certo punto, proprio quando cominciamo a sorvolare la Danimarca, la presenza di aerei e scie si interrompe. Scie e nebbia totalmente assenti. Atterriamo. Da giù il cielo è limpido, ma nei giorni successivi vedremo scie d’aereo ovunque. Sono scie bianche che non svaniscono che coprono il cielo. Le ho viste uscire da aerei molto vicini al mio… MA CHE COSA FANNO?
27/08/2009
Al ritorno, l’aereo low cost vola anch’esso basso (ma perché non saliamo di quota? Prima gli aerei volavano più alti! Forse perché “low cost” determina anche la quota low?... ehm...). Eppure non si riesce a vedere distintamente il paesaggio. Durante tutto il volo verso l’Italia sarà presente una patina omogenea che galleggia tra noi e la terra, dunque ad una quota più bassa della nostra, che impedirà di distinguere nitidamente il paesaggio. Ancora scie... Le distinguo chiaramente, bianche, che si allargano e si sovrappongono spalmandosi su quella patina. Non ci sono tanti aerei intorno. Ma attenzione: mi giro verso il finestrino e, all’improvviso, alla mia destra vedo un aereo GRANDISSIMO in linea d’aria talmente vicino che stavo per urlare! L’aereo viene verso di noi, poi vira per compiere a gran velocità una traiettoria a dir poco pazzesca: da quella che, ad occhio nudo, sembra la nostra identica quota sale di scatto verso l’alto, poi vira verso la sua sinistra e comincia a salire ancora; infine gira, perde velocemente quota e scompare sotto di noi in pochi secondi. Il tutto lasciandosi dietro una grossa scia bianca.
Paura di volare...
Un tranquillo viaggio in aereo oggi può riservare segreti e sorprese. Non aprite gli occhi, però, non guardate dal finestrino, continuate a leggere il giornale che recita: “Cielo sereno, tranne che per qualche innocua velatura”... Innocue fino a che qualcuno di quegli aerei (ma che fanno?) non vi prenderà in pieno...
Testimonianza raccolta dal "Comitato Scie Sardegna" (http://www.sciesardegna.it/)

 

http://www.tankerenemy.com/2009/09/se-hai-paura-di-volare.html

CHI MUORE Ode alla Vita

venerdì 11 settembre 2009

Le interviste del Project Camelot: Steven Greer (parte 2/2)

 

Le interviste del Project Camelot: Steven Greer (parte 2/2)

 

S: Le soluzioni è non trovare nomi e Noi siamo meglio di voi e Quelli sono per il servizio al sè e Quelli nel servizio agli altri e queste cose.
Io penso che dobbiamo guardare questo da un disegno più grande, non solo la Terra, ma l'intero cosmo attraversa un momento quantico.
K: Giusto, questo è vero.
S: Non è solo un momento per la Terra. E' un momento universale..
K: Ok.
S:..il cui marchio è la pace universale, questo è il marchio. Ed è anche vero..
K: L'ideale sarebbe..
S: ...queste civiltà interstellari non avranno il permesso di lasciare la loro biosfera finchè non sono arrivate ad un accordo di pace. Ora, e..
K: Questa è una ipotesi.
S: Questo è stato provato, perchè se queste civiltà..
K: No. Nulla è stato provato su questo pianeta a questo livello di sofisticazione. Non c'è modo..
S: Se loro fossero qua e per invadere e fossero ostili, non avrebbero atteso che noi ottenessimo gli armamenti che abbiamo ora. Ci avrebbero abbattuti nel 1945.
K: Al contrario..Voglio dire, dobbiamo entrare in una configurazione socio- politica compatibile con una cultura spaziale ET in cerca di planetoidi o pianeti e costruire nuovi ambienti e quindi quello da fare dopo. Nel senso, puoi prendere la Terra come microcosmo e guardare Come è andata quando siamo arrivati in diversi continenti..
S: Si. Ma vedi, questo è il problema...
K: ...e qual'era il modello? Quindi andiamo nello spazio e dobbiamo immaginare..
S: Questo è un problema enorme. Sei bloccata in una proiezione antropocentrica delle civiltà interstellari..
K: Come sopra, cosi sotto. In altre parole...
S: Questo nel tuo credo. Però penso che tu sia completamente coinvolta in questo.
K: Tutto ciò che dico è che siamo parte di un universo e non puoi eliminare...Non c'è decisione definitiva su questa parte. Stai facendo affermazioni assolute.
S: Pensi che i nostri progetti classificati siano arrivati a livello interstellare?
B: Si.
K: Assolutamente.
S: Non lo sono.
K: Abbiamo evidenze.
S: Mi piacerebbe che lo provassi.
B: Non abbiamo evidenze ma nel Maggio 2001 hai detto che hanno capacità superluminale.
S: Si.
B: Cos'abbiamo fatto? Siamo andati su Plutone con abilità superluminale? Servono 5 secondi.
S: No, perchè non hanno il permesso di usarla. Ora questa è qualcosa che... Esiste una quarantena su questo pianeta finchè non diventiamo pacifici. Ecco perchè, se guardate..
K: Esiste una filosofia sull'esistenza della quarantena.
S: No. Esiste. Se guardate a cosa disse Neil Armstrong dopo...
K: Perchè? Perchè te lo ha detto un ET? Voglio dire, realmente, entriamoci. Siamo tutti in comunicazione con diverse razze...
S: Torniamo al cover-up con Neil Armstrong e quello che ha detto. Si trova nel libro di Timothy Good, Above Top Secret. Potete leggerlo.
B: Si.
S: Sono sicuro che lo avete. Lo avete letto.
K: Un astronauta dalla mente controllata, di questo parli. Mi dai una testimonianza da un astronauta dalla mente controllata.
S: No, no.
B: Sentiamo cosa dice. Sono interessato.
S: Disse che quando... Siamo stati cacciati dalla Luna, ecco perchè non abbiamo continuato ad andarci.
K: Credo che questi avvisi esistano. Esistono evidenze di un avviso di stare lontani da Marte, perchè certe astronavi non ci sono arrivate, sono state abbattute, sono scomparse, hanno avuto problemi tecnici non spiegati dalla NASA.
S: Bene e qualcuno può mettere una spinta xenofobica su questo. Oppure uno può dire che forse esiste un ordine cosmico che dice che finchè una civiltà non raggiunge un certo livello di civilizzazione e pace, non hanno il permesso di viaggiare fra le stelle; il ticket di entrata è la pace. Io penso che questa sia la situazione.
K: Ok, capisco che questa è la tua filosofia.
S: No, non è la mia filosofia. Sono le evidenze...Non sono partito così. Questo è ciò che ho scoperto essere vero da diversi testimoni e l'osservazione generale e l'accurata...
K: Però i nostri testimoni sono in contraddizione. Quindi cosa ci fai?
S: Bene, mi piacerebbe parlare con loro.
K: Si, assolutamente e potremmo confrontare gli appunti. Sai, realmente, per essere onesta con te, questo ha valore, perchè accade che, nel meglio o nel peggio, siamo entrambi fuori. Stiamo entrambi investigando in queste domande e sono domande aperte. Veramente, l'informazione ha..
S: Lo sono. Però penso che non aiuti il fatto che scrivi nel tuo blog che quello che dico e faccio è sinistro.
K: Ma ho detto che era..
S: Penso che, io non ho mai detto nulla di dannoso per te.
K: E' insidioso. La ragione per cui è insidioso è perchè..
S: ...lascia la Terra vulnerabile..
S: Io penso che sia questo esattamente, è io sarò assolutamente..Mi hai invitato per una intervista.
K: Certo.
S: Fornisco una intervista. Se vuoi parlare su ciò che dico, puoi parlare su ciò che dico. (over-talk)
K: Tu parli sopra di noi.
S: Ma ti sto dicendo che...Sono però stato intervistato. Quindi il punto è...
K: (ride) E' mutuo. Vedi, tu non lo sai e mi scuso di non avere il tempo di dirti la nostra filosofia su come conduciamo una intervista, ma ti ho come avvisato..
S: Ovviamente vuoi avere un dibattito.
K: ...che abbiamo diverse opinioni.
S: Abbiamo differenze nelle opinioni e va bene, ma penso che la cosa più pericolosa che possiamo fare è ..Vedi tutti hanno una informazione parziale.
K: Giusto.
S: Iniziare congiudizi che sono negativi...Puoi dire. Bene non è negativo. Stiamo solo dicendo che loro sono al servizio del sè contro il servizio al prossimo e mettetela come desiderate.
Però se seguiamo il percorso, stiamo già creando un nuovo cosmologico Noi contro Loro, una ricapitolazione assoluta dell'errore sulla Terra degli ultimi 10.000 anni. Penso che possiamo fare meglio. Penso che dobbiamo apprendere a guardare in queste cose.. Diciamo che tutto nella vostra filosofia e il vostro modo di vedere è corretto. Se è al 100% corretto, io direi ancora che il percorso della saggezza è educazione..
K: Assolutamente.
S:..delucidazione, approccio pacifico, stati elevati di coscienza, tutto questo.
B: Si.
S: Non penso consista nella caratterizzazione, nel dare nomi, come volete. Questo entra nel fronte diplomatico e tra le nazioni della Terra, penso che dobbiamo stare molto attenti a non entrare in questo tipo di proiezione antropocentrica del corrente stato di dualità della condizione umana su questi visitatori. Penso sia più difficile fare questi tipi di valutazione.
Se continuiamo nel percorso, porteremo il bagaglio della vecchia era in questo tempo essenziale, questo tempo embrionale, dove cerchiamo di passare a una nuova civilizzazione, che ha il marchio della pace universale.
Non penso che stiamo entrando in un periodo di sistemi planetari in competizione e in guerra. Penso che questo sia, tutto questo, la visione Scientologica e di molti escatologisti.
Penso che stiamo realmente passando in una trasformazione quantica globale e interplanetaria e sarà chiaro negli anni a venire, se non mesi.
Penso che il tempo si accorcia verso la trasformazione.
Altra cosa che penso sia da dire..direi alle persone: se esiste una civilizzazione che è qua per i propri interessi egoistici e non hanno altruismo o preoccupazione per l'umanità o la Terra, sono esseri che vorrei incontrare per primi.
L'ho detto per anni, perchè serve più azione diplomatica per la Nord Corea e l'Iran e la Cina rispetto alla Gran Bretagna, se sei Americano, diciamo. Quindi..
K: Assolutamente, ma non puoi negare la potenzialità...
S: Non si nega qua. Non sono una sorta di fessa Pollianna. E questa caratterizzazione di me che nego..non nego nulla. Sto solo dicendo che..
K: Io..Aspetta, aspetta, aspetta. Stai personalizzando in modo che non è personale. In altre parole, non mi sono riferita a te, ho detto..
S: Posso avere quello che hai scritto sul blog. Ti mostrerò cosa hai scritto sul blog.
K: Scusami. Ho detto che ciò che hai detto sullo stage è insidioso. Insidioso perchè lascia, ancora, l'umanità...Guarda, entrambi concordiamo..
B: E' un fraintendimento.
S: (a Bill) (non chiaro)
B: Non era diretto.
K: Amiamo entrambi l'umanità. Siamo entrambi qua per assicurarci di entrare in questa nuova era. Ok?
S: Corretto.
K: Possiamo dire di avere un obiettivo comune, in questo senso.
S: Assolutamente.
K: Quando dico che è insidioso, non sto dicendo che tu sei insidioso. Sto dicendo che ciò che dici porta ad uno stato insidioso nelle persone, che possono divenire disarmate e completamente vulnerabili, come ho detto, permettendo agli ET di prendere in mano "la sovranità" della Terra e sull'umanità in sviluppo..
S: Per nulla..non l'ho mai suggerito.
K: ...che deve svilupparsi da sè. Però ci sono implicazioni per quello che dici quando dici: Tutti gli ET sono buoni.
S: Le tue implicazioni su questo.
K: Quando usiamo le parole buono e cattivo..Siamo onesti, usiamo queste parole buono e cattivo perchè dobbiamo usare un linguaggio e lo usiamo in modo semplicistico..
S: Corretto.
K: ...per coprire uno spettro di ciò che significa essere buono, filosoficamente, e cosa significa essere cattivo, filosoficamente. Non siamo ingenui e non guardiamo la cosa in bianco e nero, non entriamo qua.
S: Dobbiamo stare molto attenti perchè entriamo in questo molto rapidamente. Il linguaggio scivola in questo paradigma molto, molto rapidamente.
K: Certo, può confondere. Lo apprezzo.
S: Penso che sia sviante, ma anche che sia molto pericoloso. Non suggerisco per nulla che l'umano si disarmi. Il mio messaggio è sul dare potere all'umano, non solo nella coscienza, ma nell'organizzazione e in altri modi.
B: Siamo d'accordo.
S: Inoltre, hai detto che ci serve essere armati. Si. Con cosa? Penso che questa conoscenza..
K: Questa è altra discussione. Possiamo parlare... Questo è spirituale.
S: E' spirituale ed è il proposito principale del CSETI.
K: Conoscenza è fare costantemente domande. Quello che non poniamo sono le risposte e continuiamo ad esplorare.
In nessun punto noi decideremo che "tutti gli ET sono buoni", perchè improvvisamente abbiamo un paradigma che dice: non puoi lasciare il pianeta oltre un certo punto finchè non credi nella "pace" e finchè non ottieni un certo livello di civilizzazione.
Questo significa che sei li per il bene, tutto il bene e quindi meglio dell'umanità. C'è una sorta di implicazione sotto questo.
S: La tua alternativa quale sarebbe? Il conflitto con quelli che non sono buoni?
B: No, questo è polarizzare in un modo che non è il nostro.
K: E' un modello di universi, multidimensioni, è più complesso.
B: Tu lo stai polarizzando.
S: Allora qual'è la vostra risposta?
B: La mia risposta..
S: Qual'è la vostra risposta a quelli che sono nel servizio al sè?
K: E' complesso. E' più complesso.
S: Quelli che vedi..
K: Non ci sono limiti. Vai avanti.
B: Ok. La mia risposta a questo è concordare con te, è una situazione complicata e possono esistere agende aliene che non siamo in grado di capire. Come il fattore può capire quello che sta facendo, ma non quello che fa il chirurgo veterinario. Sai?
Se approcci ad un animale selvaggio per dargli del cibo, l'animale scapperà perchè non si fida dell'uomo.
S: Corretto.
B: Ci sono tutti questi tipi di aspetti e saremmo presuntuosi a credere di poter capire. Però il mio punto è che è pericoloso... Non sto nemmeno dicendo che sia stata una deviazione deliberata, ma credo che fosse..
Personalmente credo sia stata una deviazione per portare le persone, con la posizione autorevole che hai nella comunità ufologica, per cui se tutti sentono che ...che tutto fuorchè gli ET è amico, allora in qualche modo stanno lavorando per gli Illuminati!
Questa è una polarizzazione non vera. Non siamo d'accordo per nulla! Pensiamo che esista una grande categoria, in cui sicuramente degli ET sono amici.
K: Assolutamente.
B: Ne ho incontrati alcuni, personalmente.
S: Corretto.
B: Non penso nemmeno che la mia abduction sia stata per influenzarmi. Penso che fosse un programa per qualcosa, che sto facendo ora. Puoi aver avuto una esperienza parallela.
Però non so cosa sta avvenendo. Voglio seguire questa onda, perchè non penso che abbiano voluto farmi male. Ma sicuro come l'inferno non erano militari. Non è stata una operazione MILAB.
S: No, ma il mio punto è.. Ecco cosa ho detto.
B: Però non sappiamo queste cose. Non sappiamo..
S: Il mio punto è che non ci sono evidenze che siano ostili questi visitatori..
B: Scusa. Dammi 20 secondi, ok?
K: Veramente, ci sono...
B: Però non sappiamo, ferma. Non sappiamo, nemmeno tu. Non dovresti dire che tu sai e tu non sai. Ecco il mio punto.
S: Veramente..
K: Si, andiamo in questo, il fatto è ..
S: Sto dicendo che esiste..
B: ..irresponsabile perchè non sa, e tu presumibilmente sai...
K: Esatto.
B: ...e trai vantaggio dalla tua posizione autorevole nella comunità UFO ed è irresponsabile. Stai portando le persone che si alimentano dalle tue parole e non dovresti farlo. Dovresti essere molto..
S: No, non sono per nulla irresponsabile. Sto cercando di farlo in modo molto responsabile..
B: Ok.
S: ...perchè so cosa avviene se le persone sono portate nel percorso del panico, della polarità e della dualità.
B: Ma noi non lo stiamo facendo.
S: Questa è l'impressione...
B: Tu stai dando l'impressione opposta, dicendo: Non preoccupatevi per questa cosa.
S: No, no.
B: Questo è ugualmente sbagliato!
S: Non sto dicendo non preoccupatevi. Sto dicendo... Lascia che vi racconti..
B: Ok.
K: Perchè non giusto consapevolezza illuminata.
S: Posso rispondere?
B: Fallo. Vai.
S: Troppo lungo..
K: (ride) Penso che stai rispondendo. Penso che tu abbia risposto, ma vai avanti.
S: E' così? Perchè no, non avete sentito la mia risposta ancora. La mia risposta è ciò che continuamente dico, non esiste evidenza che indichi che sono ostili e che noi siamo in posizione armata, in posizione Guerre Stellari SDI. Questo modo di affrontare la cosa è l'ultima cosa che dovremmo fare.
B: Concordo con questo.
S: Così, che sia o meno..
K: (non chiaro)
S: Fammi finire.
B: Aspetta un minuto.
S: Non posso dire che ci sia... Non puoi provare il contrario. L'ho detto tre o quattro volte. Posso usare le evidenze che ho visto. Inoltre, posso usare l'esperienza di 19 anni, di migliaia di persone nelle spedizioni CSETI e di esperienze che abbiamo avuto con questi visitatori...nessuna spaventosa, negativa, invasiva. Nessuna.
L'altro punto che devo precisare è che se fosse vero che esistessero queste civiltà con interessi egoistici e che vanno nel cosmo per colonizzare e invadere altri mondi o planetoidi o altro, allora direi che dovremmo approcciare con queste. E non finirebbe col laser o con armi a impulsi elettromagnetici.
B: Vero.
K: Penso che tu stia facendo un balzo. Devo dire qua..
S: Fammi finire. Non ho finito con la risposta.
K: Stai facendo un balzo nelle Guerre Stellari perchè abbiamo solo detto che possono esserci ET con alcuni interessi personali che guidano il loro paradigma.
S: Facciamo però un passo indietro dall'umanità per un momento e guardiamo questo negli occhi...Diciamo che c'è una civiltà come tu la descrivi.
B: Quale civiltà stiamo descrivendo?
S: Quelli che pensate non essere per il servizio al prossimo, ma per il servizio al sè.
B: Pensiamo che possano avere obiettivi non necessariamente nei nostri interessi. Non è una posizione polarizzata.
K: Corretto.
S: Corretto. Ma diciamo che sia il caso..
K: Non significa nemmeno che vogliamo sparargli alla testa.
S: Ok, ma diciamo che sia vero. Non penso sia vero ma forse sbaglio. E' possibile. Non pretendo di sapere tutto. Forse sbaglio.
Però diciamo che sia vero. Cosa potrebbe aver istigato questo?
Siamo passati da carrozze e cavalli alla capacità di viaggio interstellare e antigravitazionale, alla dematerializzazione e alle tecnologie transdimensionali, dalla polvere da sparo e i primi stadi della Rivoluzione Industriale. Allo stesso tempo siamo passati da fucili e mitragliatori ad armi termonucleari.
E' una coincidenza che questa specie di Vaso di Pandora che si è aperto quando abbiamo iniziato ad esplodere armi termonucleari, sia avvenuto perchè stava avendo effetto oltre la Terra, transdimensionalmente?
E' possibile che la traiettoria in cui ci hanno visti andare, questi che voi pensate non avere i nostri migliori interessi nel cuore, possono averci visto andare in una traiettoria che, continuando, ci porterebbe nelle loro vicinanze con armi di distruzione di massa, con la nostra tendenza verso la creazione di guerre e altro?
Quindi, sto cercando di dire guardiamoci per un momento da un'altra prospettiva non umana, se possiamo. E' difficile perchè siamo umani. Penso..
K: Ho incontrato Robert Solace. Ha visto il mezzo volargli sopra, ok? In Montana, il silos missilistici e spegnerli. Ho parlato con lui nella sua casa su queste esperienze, come tu nel Disclosure Project..
S: Giusto.
K: Siamo totalmente concordi su questo. Non c'è dubbio che loro vengono e che non vogliono questa tecnologia...prima di tutto, che non avvenga sulla Terra..
S: Distruggerebbe il pianeta.
K: ..secondo, non andare oltre. E' veramente interdimensionale nella sua abilità distruttiva.
S: Corretto. Si, lo so bene.
K: Quindi, penso che qua siamo concordi.
S: In altre parole, che tipo di nido di calabroni abbiamo preso? Quindi, che tipo di eventi e cose vanno avanti come conseguenza? Io dico sempre..
Tutti iniziano ad entrare nel, oh, Questa agenda aliena e Quella agenda aliena e io dire: Sarebbe più costruttivo correggere l'agenda umana. Che apprendessimo a vivere su questo pianeta e correggessimo...
K: Nessun disaccordo qua.
S: ..correggessimo la nostra casa. Creare una civilizzazione pacifica invece che preoccuparci dei motivi di altre civiltà.
Ecco cosa predico. Predico che se lo facciamo, e apprendiamo a vivere assieme senza bastonarci sulla testa fra noi e ucciderci su questo pianeta, come sotto cosi sopra, allora vedremo il cambiamento, forse, nell'ordine cosmico per questa ragione.
Perciò, piuttosto che dibattere e speculare sull'agenda, forse di alieni pericolosi e questo e quello, direi perchè non creiamo una civilizzazione di abbondanza e pace e illuminazione qua? E andiamo nello spazio con questo intento e vediamo quale risposta ci sarà nel cosmo?
Può essere che la risposta che stiamo avendo ora sia una risposta direttamente proporzionale, karmicamente, a quello che ci facciamo tra noi.
K: Assolutamente. Stiamo attraendo...come uno specchio.
S: Sai, negli ultimi 100 anni abbiamo ucciso 160 milioni di nostri fratelli umani. Penso che se rifletti su questo.. Stavo vedendo una intervista con Robert McNamara verso la fine della sua vita dove rifletteva sui terribili errori che ha fatto nel Vietnam e nelle altre guerre del ventesimo secolo.
Penso che sia necessario una sorte di Guardiamo noi stessi e penso che molte volte...
K: Però non facciamolo escludendo. Non è una domanda su entrambi/o. In altre parole, quello che ti ho sentito dire è più una sorta di Geo-centrismo nella nostra visione della realtà e non preoccupatevi delle agende di questi altri esseri la fuori. Concentriamoci nel costruire il nostro nido e farlo bene, fare un posto salutare e giochiamo bene fra noi. Su questo non siamo in disaccordo.
S: No, non è un entrambi/o. Sto dicendo facciamolo. Ecco perchè operiamo nell'OrionProject.org.
K: Su questo non siamo assolutamente in disaccordo.
S: Ecco perchè facciamo anche i contatti, gli sforzi diplomatici. Invitiamo tutti questi... Invitiamo sempre tutte queste civilizzazioni a fare contatto.
K: Veramente assumi che non ci sia intervento in corso. Penso che questo va alle radici della domanda. In altre parole, sai delle memorie schermo? Devi saperne se sei andato cosi a fondo.
S: Si, i programmi psicotronici in esistenza da anni..
K: Bene, perchè ovviamente hai una visione positiva di tutte le tue interazioni. Non per andare nel personale, ma per dire che se incontro un essere che pensa di aver avuto solo interazioni positive con certi ET o animali o altro, allora posso guardare questa persona e posso chiedere..
Questo è il mio problema, posso chiedere se questa persona sa o meno quello che le accade, perchè possono essere memorie schermo e in realtà può avere interazioni negative e non saperlo. Ora, ovviamente io non..
S: Quindi sei tornata alla polarità positiva e negativa..
K: Però noi viviamo a livello di terza dimensione e ci stiamo muovendo in quarta dimensione..
S: Vedi, questo è.. Il punto è..
K: Veramente va oltre questo, non interrompermi, perchè voglio finire.
S: Non penso sia cosi semplice.
K: Assolutamente, concordiamo. E' molto complesso.
S: Corretto.
K: Siamo esseri multidimensionali. Viviamo su molti diversi livelli. Siamo esseri spirituali prima..
S: Mm-hm.
K: ..e umani dopo. Ok? Noi abitiamo in questi corpi al momento, secondo me. Ok?
S: Corretto. Affitto a breve termine.
K: Ho avuto diverse esperienze di Samadhi, so totalmente da dove vieni con questo e lo apprezzo. Però questo non cambia che è estremamente complesso, il disegno di ciò che è in corso.
Nessuno di noi ha tutte le risposte e per fare affermazioni definitive che noi pensiamo tu stia facendo a fuori, ok?, e limitare.. bendarsi fino a dire: Non c'è nulla di cui preoccuparsi, per nulla, umani. Preoccupatevi solo del vostro cortile di gioco. Nel frattempo, la fuori, ci sono..
Perchè devo dirtelo, se sai sulle capacità psichiche e hai percezioni psichiche, sai che ci sono entità che non hanno corpo e sono negative. Ora "negative", ancora, diviene un giudizio. Come vuoi dire negativo..
S: Questi non sono extraterrestri. Stai confondendo il cosmologico..
K: Non sono confusa. Al contrario, sto facendo un esempio..
S: Non ho mai negato che esista questo tipo di entità..
K: Ok. Bene.
S: Però non sono extraterrestri, fisici... In parte può essere definizioni.
K: Lo so. Estrappoliamo da qua. Mi sto concentrando, ora, su cosa puoi chiamare "entità negativa" che non ha corpo e sto dicendo..
Oppure potresti dire persino fuoco. Ora, il fuoco è una entità. Non ha corpo e ha potere, può crearsi. In un certo senso puoi dire che è orientata negativamente se brucia la tua casa, ma può anche tenerti caldo.
Allo stesso modo possiamo trovare entità in corpi fisici, spiriti, che hanno esperienze fisiche, che possono essere ET, possono essere noi...è cosi multidimensionale. Capisci cosa dico?
S: Oh, assolutamente.
K: In altre parole, se sono spiriti come noi siamo spiriti, allora possono muoversi dalla polarità positiva o verso la polarità negativa.
Può sembrare, dalla dimensione dell'essere in questo mondo 3D che abitiamo e si chiama Terra, in questo corpo umano, in questa esperienza e come impatta su di noi, potrebbe essere infatti negativo per il nostro ciclo di crescita. Questo infatti, è qualcosa che potrebbe essere realmente possibile.
S: Tutto è possibile. Voglio dire, ovviamente. Non ne vedo evidenze. Vedo evidenze di umani che si uccidono fra loro. Vedo armi nello spazio con cui abbiamo preso di mira questi visitatori...
K: Lo apprezzo.
S: ..e tutto questo. Quindi, voglio dire, possiamo parlare in cerchio tutto il giorno su questo.
K: Si. Certo.
S: La mia posizione è che non c'è stata azione contro la Terra e l'umanità dagli extraterrestri, civiltà interstellari, fisiche, verso di noi, che ci possa portare ad un conflitto armato in risposta.
Ora, ci sono persone che interpretano negativamente la loro esperienza? Assolutamente.
Vi racconterò qualcosa, alle persone non piace sentirlo, ma in un importante caso di trauma, se un bimbo entra e non c'è tempo per l'anestesia e devo mettere un tubo nel torace di questo bambino, posso sembrare un orribile mostro e demone.
Il mio obiettivo è salvare il bambino. Il mio obiettivo è aiutare un bimbo. Ma chi lo vede, che venga da un altro pianeta o dalla strada, direbbe: Che dottore mostruoso ..oppure Cosa stanno facendo?
B: Stai facendo quello che devi.
S: Il motivo è che ho cinque minuti o meno per salvare la vita del bimbo. Così tutto quello che dico è che questa sorta di antropocentrica..
K: Materia di prospettiva.
S: ...materia di prospettiva. Penso che sia il perchè preferisco essere cauto, ottimista e cauto, produrre una visione ottimistica su come dovremmo interagire con questa cosa. Non è irresponsabile. Non sono insidioso. Penso che questa sorta di caratterizzazione sia molto offensiva, in quanto non vi ho mai attaccati pubblicamente.
Ho scoperto di essere stato attaccato sul vostro blog oggi. Voi non siete stati attaccati.
K: No, no. La tua filosofia è stata attaccata. Tu non sei stato attaccato.
S: Si, come vuoi.
K: Davvero, hai avuto i complimenti.
S: Ma devo dire che questo è il perchè noi vogliamo essere cauti perchè è troppo facile per gli umani.. Voglio dire, guarda cosa è accaduto dopo il 9/11. Troppo facile per gli umani prendere pezzi di informazione e andare in guerra.
B: Siamo d'accordo con te.
S: Questo è il pericolo inerente di alcune cose che state dicendo, può spingere l'umanità.
K: Si, ok. Capisco.
S: Ok. C'è un motivo per conversare privatamente sulla speculazione dei motivi e delle agende degli alieni, ma quando inizi a parlare alle persone del pianeta su questo e inizi a dire..e ipotizzare che ci sono questi, per usare la vostra parola, la polarità negativa e questo e quello, questo spingerebbe il pianeta in..
Lancierebbe il pianeta completamente nel campo del Majestic, che per anni ha cercato di..e ha anche messo da parte presidenti, come Reagan e ha cercato di convincerli degli argomenti esatti che ponete in modo che spendesse centinaia di miliardi di dollari nel SDI. Penso che questo porti in seri problemi politici.
K: Si, si.
S: Ok. Qua ho una responsabilità che non conoscete. Dire che sono irresponsabile.. Non sapete quali siano le mie responsabilità. Quindi..
B: Vorrei..
S: No! Sto dicendo qua..
B: Voglio fare una domanda molto.. Aspetta un secondo, raffreddiamoci e voglio fare una analogia.
Ora, una analogia che a volte uso, usualmente risulta in cenni di accordo, noi siamo come pescatori su un'Isola del Mare del Sud, nel mezzo dell'Oceano Pacifico, che hanno creduto per generazioni di essere gli unici nel mondo.
Siamo seduti attorno a un falò cuocendo il nostro pesce e cerchiamo di immaginare: Questa enorme nave di metallo all'orizzonte, cosa vogliono da noi? Questo uccello di metallo che gira attorno alla nostra isola, cosa fanno? E' reale? La vedi? Tutto questo.
Stiamo cercando di immaginare le intenzioni, assumendo che noi crediamo nelle loro esperienze, di questi altri esseri e iniziamo improvvisamente a capire che esistono nel nostro universo su questa piccola isola tropicale.
Ora, il problema è che se guardiamo questa come la situazione umana, che è piuttosto realistico, quale esperienza abbiamo come pescatori del Mare del Sud da capire..
Forse vogliono tagliare i nostri alberi. Forse vogliono salvarci perchè il livello del mare si alza e vogliono portarci su un'altra isola. Forse vogliono i nostri minerali o forse vogliono convertirci al Cristianesimo. Forse vogliono mangiarci, ucciderci o forse diventare amici. Chi lo sa?
Il pericolo è e questa è una domanda, il pericolo è che sono qua attorno a un fuoco con voi e vi sento dire che questi altri uomini in queste grandi navi e questi uccelli di metallo devono essere amici.
Sto dicendo: Aspetta un minuto. Dobbiamo essere cauti perchè, anche se andiamo in combattimento su questa piccola isola ogni tanto, come facciamo a sapere che possiamo fidarci? Forse possiamo, forse non possiamo. Cosa ne pensi?
E' un tentativo di caratterizzare, per analogia, quanto sia complesso.
Ecco perchè ho detto che era irresponsabile, come lo farei se fossi attorno a un falò, come un detto di queste comunità antiche: Loro devono essere amici, noi dobbiamo fidarci, voi dovete fidarvi. Questo è ciò che gli Incas hanno detto dei Conquistadors.
S: Si, ma la tua metafora è ancora una proiezione antropocentrica in qualcosa su cui non puoi applicarla.
Penso che, in aggiunta, .continuo ad insistere in questo. Non solo per mia esperienza personale, ma per esperienza di centinaia di persone, migliaia di persone, che abbiamo coinvolto nei nostri programmi di contatto diplomatico, non hanno avuto alcuna di questo tipo di esperienze da farci pensare che queste civilizzazioni siano ostili alla Terra e all'umanità.
Dall'altra parte, diverse fonti mi hanno descritto le Forme di Vita Programmate, il coinvolgimento militare con abductions false, una operazione false flag per creare una minaccia aliena contro cui unirci.
Quindi devo usare la conoscenza e l'esperienza che ho e non da lontano, perchè noi abbiamo realmente dei contatti. Abbiamo veramente più informazioni di qualcuno che sta su un'isola. Quindi l'analogia si rompe presto.
Anche se ci fossero queste potenziali civiltà pericolose per noi, la mia risposta sarebbe la stessa:
Serve approccio. Serve contatto diplomatico. Serve un approccio illuminato per muoverci fuori da questa dualità che porta conflitto sulla Terra.
Penso questo nonostante la vostra valutazione dell'agenda, il percorso di saggezza e sicurezza è questo.
K: Ok, con questo non siamo in disaccordo, ok? Parliamo di ciò in cui siamo d'accordo..
B: Concordo pienamente e dev'essere di dominio pubblico.
K: Voglio dire, noi siamo d'accordo sicuramente sull'obiettivo finale. Ok? L'obiettivo finale, dal nostro punto di vista. Ok? Non siamo parte del complesso militare-industriale ok?
Facciamo quello che facciamo perchè crediamo nella verità, perchè dedichiamo le nostre vite. Infatti, le nostre vite sono state letteralmente in pericolo per quello in cui crediamo. Lo facciamo ogni giorno e tu, più di tutti, dovresti capirlo.
S: Mm-hm.
K: Quindi questo non lo prendiamo con leggerezza. Il nostro risultato finale non è essere quello che loro desiderano nel loro gioco. In altre parole, non siamo qua per supportare il loro gioco finale e non siamo ingenui su quello che facciamo. Nulla di questo è vero. Ok?
Non stiamo cercando di promuovere un paradigma di paura in modo che la gente pensi solo a sparare a un ET in testa, per spiegarmi o per permettere armamenti spaziali.
Voglio dire, concordiamo con la tua filosofia con tutto il cuore. Infatti, direi, stiamo dedicando a questo le nostre vite.
Dall'altra parte, non ci sediamo e non pretendiamo di avere tutte le risposte. Non assumeremo che tutti i contatti siano positivi. Al contrario del tuo..
S: Dirai qualunque cosa pensi.
K: Ovviamente lo facciamo. Però in termini di questa discussione e per la ragione che noi.. Stai come dicendo che nel nostro blog, nel nostro post, lo trovi offensivo perchè stiamo dicendo... Quello che stavi dicendo sullo stage e tu sei sullo stage. Sei sullo stage più spesso di noi, molto di più e devo dire, che la tua responsabilità è grande.
Forse il tuo approccio è un poco semplicistico nel tuo assumere che se parli del potenziale che ci siano altre cose in corso, o un potenziale per altre vie di vedere la questione, il salto che l'audience farà è paura e panico. Che loro salteranno sul vagone del complesso militare-industriale e andranno tutti a prendere le armi e i coltelli per sparare a un ET e combattere fra loro e altri mondi ecc.. Non è così.. In altre parole, vai da..
S: Il problema è, io sono completamente consapevole che la mia posizione è quella della minoranza. Ok? Ne sono consapevole.
K: Veramente, non è vero. Ci sono molte persone la fuori che chiedono pace e amore e prendono le auto e vanno su e giu: Per favore, ET, salvateci perchè siamo buoni.
S: No. Ti sfido a vedere Hollywood, la comunità UFO, i libri e video fuori sul soggetto. Enormemente negativi e terrificanti. Penso che questo sia uno dei problemi.
B: Non penso.
S: Penso che uno dei problemi è che dobbiamo guardarci con una visione a lungo termine. La visione allungata, come la vedo.. Tutto quello che posso fare è usare il mio compasso morale e fare ciò che penso giusto. Non penso di essere irresponsabile. Non penso di essere semplicistico e tutta questa sorta di caratterizzazione.
Io penso che ho la responsabilità di aiutare ad articolare un percorso saggio e che non ribadisca la paura e il panico e la negatività su questo pianeta, ma che ci spinga avanti in modo positivo che possa portare in quello che sono sicuro sarà il futuro di questo pianeta.
Non solo pace mondiale, ma pace universale e una civilizzazione trasformata su questo pianeta avanti di millenni da ora. Penso sia molto, molto vicina.
Cosi, penso che questo sia quello che desidero articolare. Non c'è semplicità. E' un concetto complesso. Anche una via per approcciare la spiritualità.
Voglio condividere un sogno. Non lo condivido spesso, ma.. Quando io e Shari e un altro membro del mio team abbiamo avuto un cancro metastatico lo stesso mese e stavamo morendo. Lei morì, ma era ancora viva. Bill Colby morì, ucciso cercando di aiutarci prima di questo. Periodo terribile, per me.
Ho fatto un sogno. Chiaramente sono umano. Ero arrabbiato. Ero pazzo per quello che ci stava accadendo.
Ho avuto un sogno, penso che ero in Ighilterra per un lavoro sui crop circle e nel sogno c'erano questi leoni giganti che mi fissavano. Volevano uccidermi. (divertente perchè il Dr.Tom Bearden parla dei "leoni" di questa cabala e non avevo sentito che usava questo termine al tempo del sogno).
C'erano questi enormi leoni e mi fissavano e volevano uccidermi. Era lucido, lucido, un sogno a colori pieni.
Io non sono scappato. Non mi sono arrabbiato. Non li ho odiati nel mio cuore. Ho aperto il mio cuore, sono andato in un posto di amore universale e di coscienza universale e li ho guardati negli occhi.
Facevamo questo girando attorno tra noi e loro e hanno ricevuto questa energia e nonostante i denti scoperti, si sono voltati e io li pettinavo cosi, come fossero grandi gatti. Siamo divenuti...la situazione si è scaricata.
Uso questa analogia come sorta di aikido, spiritualmente, dell'approccio che intendo, sia col pubblico, col Majestic, con i visitatori. Ecco cosa sto facendo.
K: Capisco.
S: Ecco riassunto.
K: Penso sia una grande descrizione dell'approccio e di cosa ti stia motivando. Grazie molto per questo Steven Greer.
B: Grazie per aver condiviso, Steven.
S: Grazie.
B: Grazie molte. Apprezziamo.
S: Grazie.
Tradotto da Richard per Altrogiornale.org
Fonte:
Vedi:

http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.5271

Project Camelot interviews Dr Steven Greer

ll corpo umano brilla di luce propria

 

ll corpo umano brilla di luce propria

Il Giornale OnlineIl corpo umano emetterebbe radiazioni luminose nel campo del visibile. I curiosi risultati di uno studio giapponese (Franco Severo, 29 luglio 2009)
Secondo una recente ricerca condotta in Giappone il corpo umano emette luce. Ma se state pensando allo Zio Fester con la lampadina in bocca siete fuori strada: Hitoshi Okamura e i suoi colleghi affermano infatti che uomini e donne emettono luce nello spettro del visibile, anche se 1000 volte meno intensa di quella rilevabile a occhio nudo. In realtà, secondo i ricercatori tutti gli esseri viventi emettono una debolissima luce, prodotta da alcune reazioni biochimiche che coinvolgono i radicali liberi.
Nudi per la scienza. Gli scienziati giapponesi hanno fotografato 5 volontari con una speciale macchina fotografica sensibile alla luminosità di un singolo fotone. I modelli sono stati immortalati nudi, all’interno di una stanza perfettamente buia, a intervalli di 3 ore, tra le 10 del mattino e le 10 di sera. Ogni posa è durata 20 minuti e l’esperimento si è ripetuto per 3 giorni di seguito.
Brillare di luce propria. Le immagini ottenute da questo curioso test sono visibili qui a sinistra: il corpo umano, e in particolare la testa, emettono radiazioni luminose nel campo della luce visibile. La maggior luminosità si ha attorno alle 4 del pomeriggio, mentre il picco opposto è alle 10 del mattino. Secondo i ricercatori il volto è più luminoso del resto del corpo poichè essendo più esposto al Sole produce una maggior quantità di melanina e questo pigmento contiene una componente fluorescente che accentua la debolissima luminosità della pelle. Obiettivo dello studio è ora quello di capire se questa luminosità biochimica possa essere utilizzata a fini diagnostici, per scoprire eventuali anomalie e malfunzionamenti nel nostro corpo.
Immagine: Un volto luminoso, nel vero senso della parola. (© foto Kyoto University, Tohoku Institute of Technology)
Fonte:
Vedi:

http://www.altrogiornale.org/news.php

ENERGIA ALTERNATIVE POSSIBILI

ENERGIA ALTERNATIVE POSSIBILI

Astronaut Dr Harrison Schmitt on Helium3 P1

UFO Full Clip. In front of Shuttle Discovery.

interessante... sulla sinistra...

UFOs Aliens Planet X Mars Conspiracy 2012 NASA UFO CoverUp Cydonia Rovers find Alien Pyramids

UFO Ovni "X-45 A" Video de Supuesto ovni causó polémica Mundial

UFO Ovni en Cundinamarca, Colombia Capture

ovni ufo grupo de naves haciendo figuras triangulares 10 septiembre 2009 escobares texas USA

New Images from the Hubble Space Telescope Servicing Mission 4

UFO ATTACCA MISSILE NUCLEARE

Giganti

Terremoti: Georgia, scossa a Tblisi Magnitudo 6, 2 della scala Richter

 

» 2009-09-08 09:06

Terremoti: Georgia, scossa a Tblisi

Magnitudo 6, 2 della scala Richter

(ANSA) - WASHINGTON, 8 SET - Una scossa di magnitudo 6,2 della scala Richter e' stata avvertita in nottata a nord-ovest di Tbilisi, capitale della Georgia. Secondo l'Istituto americano di geofisica, l'epicentro del sisma e' stato localizzato a 10 km di profondita' a 80 km a nord-est della localita' di Kutaisi. Al momento non si hanno notizie di vittime o danni. Kutaisi e' 236 km a ovest della capitale Tbilisi.

http://www.ansa.it/site/notizie/awnplus/mondo/news/2009-09-08_108403897.html

Segnali dal futuro

 
Segnali dal futuro
"Segnali dal futuro" è la nuova pellicola per la regia di Alex Proyas. Tra gli interpreti principali, un sempre più finto e cereo Nicholas Cage, e Rose Byrne. Testimonianza dell'irreversibile decadenza che affligge il cinema hollywodiano di questi ultimi lustri, il film, il cui regista è ormai distante anni luce dalle atmosfere gotiche di "Dark city", incarna tutti i noti difetti del genere ingigantiti in modo abnorme: catastrofismo di cartapesta, recitazione enfatica a base di smorfie ed aggrottamenti della fronte, sceneggiatura bambinesca, montaggio sgangherato...
Pertanto i motivi di interesse del film sono extra-artistici ed innestati nella tormentosa e sgomenta temperie che stiamo vivendo: nell'epilogo della storia, il protagonista, l'astrofisico John Koestler (che fantasia nei nomi!) scopre che le voci ominose udite da una bimba in grado di predire ineluttabili disastri, sono di genesi aliena. Infatti un gruppo di extraterrestri sta organizzando in segreto il salvataggio di varie coppie di bambini con lo scopo di trasferirli su un pianeta molto simile alla terra. John, dopo aver affidato ai visitatori il figlio Caleb (questo nome, invece, è molto evocativo), rincasa rassegnato con i suoi cari, aspettando l’imminente distruzione del pianeta.
In una forsennata gara tra realtà e finzione, in cui, se ci soffermiamo sulla trama degli accadimenti, non sappiamo quale delle due sia più spaventevole, "Segnali dal futuro" pare vincere sul fil di lana, a causa della conclusione segnata dall’ekpyrosis della Terra. E' un finale coraggiosamente realistico, anche se la consunzione (non la si intenda necessariamente in senso letterale) potrebbe non essere proprio dietro l'angolo. Il tema degli extraterrestri che intervengono per salvare le nuove generazioni è un motivo che attraversa la mitologia fantascientifica sino al recente e godibile telefilm francese "Mystére", per alimentare sogni che probabilmente resteranno tali.
E' superficiale l'approccio all'isotopia del destino che, privato della sua solenne e numinosa sacralità (si pensi a Sofocle), si riduce a lotteria popolare, ad indovinello sui numeri. Quello che più disturba in questa produzione pacchiana, oltre alla solita spettacolarizzazione della paura, è il semplicistico e consolatorio espediente narrativo del trasferimento su un altro pianeta: una salvezza senza redenzione.
http://zret.blogspot.com/2009/09/segnali-dal-futuro.html

“Ufo Discolosure” con la Russia sono 10 gli archivi aperti al pubblico

 

Misteri Inspiegabili, Speciale

“Ufo Discolosure” con la Russia sono 10
gli archivi aperti al pubblico

“Ufo Discolosure” con la Russia sono 10 <br/> gli archivi aperti al pubblico

Si riaccende la Ufomania e si aprono i “cassetti segreti”. La Marina Russa è  l’ultima in ordine di tempo ad aver aperto i propri archivi al pubblico. La  Russia infatti si unisce ad altri organismi militari e governativi che hanno reso pubblici i loro files, tra cui ricordiamo l’Irlanda, la Francia, l’Inghilterra, l’Ecuador, l’Uruguay, la Danimarca, la Svezia,  il Canada e in parte anche gli USA tramite il FOIA (Freedom of Information Act).

di ROSANNA ASCIONE

La notizia sull’apertura al pubblico dell’archivio ufologico della Marina Russa, porta una ventata di speranza a tutti i sostenitori della ufficializzazione da parte delle istituzioni, del fenomeno ufologico e della presenza extraterrestre nei nostri cieli. Ma contrariamente a quello che si potrebbe credere gli enti che si sono occupati da almeno quarant’anni di indagare, razionalizzare e catalogare tutte le denuncie, le registrazioni e i rapporti sugli avvistamenti e gli avvenimenti legati alla presenza o all’intervento di entità extraterrestri non si sono affatto pronunciati ufficialmente in tal senso.

Anche se, come nel caso di Vladimir Azhazha, ufficiale della vecchia guardia della Marina Russia e ex responsabile del reparto dedicato agli x-file all’interno della marina, ora ricercatore ufologico a tempo pieno, sembra non avere molti dubbi sulla natura extraterrestre di gran parte dei fenomeni catalogati: “Il 50% degli incontri ufologici – dice – sono connessi in qualche modo con gli oceani. A questi si aggiunge un 15% in concomitanza di laghi. Sembra che agli ufo piaccia l’acqua”.

Sono ben 44 i primi casi ufficiali declassificati dal Governo Ecuadoregno, a partire dal 13 marzo scorso. Segnalazioni di avvistamenti da parte di testimoni istituzionali, rilasciate tramite il coordinamento del CEIFO, la commissione di studio del fenomeno ufologico, istituita dal Governo dell’Ecuador nel 2005 e presieduta da Jaime Rodríguez. Il comandante Wilson Salgado, nella sua ultima intervista al CEIFO il 13 marzo 2008 afferma senza ombra di dubbio che ci sono veicoli di origine extraterrestre nella nostra atmosfera e che dobbiamo condividere il nostro spazio con esseri di altri mondi.

Le ragioni di quest’ansia di svelare quanto prima era inaccessibile, possono essere attribuite alla scadenza dei limiti temporali del “top secret”. Ma la domanda che ci si pone è: perché? Sostanzialmente, le risposte sono due: o perché questi documenti non contengono nulla di decisivo e di terrorizzante, oppure perché la gente deve essere preparata al fatidico evento del primo contatto globale.

Per tutti coloro che sperano di trovare una risposta all’inspiegabile l’appuntamento è alla Conferenza UFO la realtà extraterrestre che si terrà il 4 ottobre 2009 a Roma.

(10 settembre 2009)

Gialli.it

Ufo Files, in Inghilterra pubblicano tutti gli archivi “top secret”

 

Misteri Inspiegabili, Speciale

Ufo Files, in Inghilterra pubblicano
tutti gli archivi “top secret”

Ufo Files, in Inghilterra pubblicano <br/> tutti gli archivi “top secret”

E’ appena uscito in Gran Bretagna The UFO Files raccolta di testimonianze e documenti a cura di David Clarke, celebre ufologo, che ha messo insieme, per conto degli archivi segreti britannici di Kew Gardens, centinaia di pagine classificate top secret.

di MICHELA ASCIONE

Per un secolo li hanno spiati, braccati. Hanno interrogato tutti coloro che raccontavano di averli visti o di aver avuto un contatto con loro. Poi trascrivevano, documentavano e archiviavano. L’intelligence britannica non poteva trascurare questi avvistamenti e le continue voci che periodicamente diventano protagoniste delle serate anglosassoni, magari con una bionda pinta tra le mani ad ingigantire quei racconti.

Ma i documenti top secret prima o poi devono diventare pubblici. E poi, i dossier anche se sono diventati di dominio pubblico e consultabili sul web, certo non hanno né confermato, né sfatato la reale esistenza di esseri extraterresti che abitano il nostro mondo.

Eppure sono li. Centinaia di racconti fatti da singoli cittadini, da gruppi di persone. A volte avvistamenti di fonti militari, di piloti, persone attendibili che faticano loro stessi a credere all’esistenza degli ufo.

David Clarke li ha messi insieme e pubblica The Ufo Files: un libro di cui si sentirà molto parlare.

Negli anni 40, nel pieno del secondo conflitto mondiale, le segnalazioni sono molteplici e provengono dai piloti della Raf: testimoniano che durante i loro voli di ritorno dalla Germania vengono affiancati da strani oggetti volanti con potenti luci abbaglianti che per alcuni minuti sostano in volo accanto ai loro velivoli, ma senza attaccarli. Poi, spariscono improvvisamente. L’8 luglio del 40 l’ennesima segnalazione “ ci affiancano, ma cosa ancora più strana, non ci attaccano mai” raccontano nei loro lunghi dossier i militari al Ministero dell’Aeronautica.

Si pensa subito che siano prototipi costruiti dai tedeschi. Ma alla fine della guerra, gli interrogatori fatti ai prigionieri non portano a nulla, i racconti sono uguali, uguali le esperienze e le conclusioni. Non eravate voi?

Negli anni 50 arriva un incarico ufficiale da parte del governo inglese per indagare sugli avvistamenti ufo: viene affidato a Henry Tizard a capo della Directorate of Scientific Intelligence. Centinaia di segnalazioni e documenti vengono analizzati e poi finiscono nei faldoni degli archivi segreti.

Le risposte sono sempre laconiche, le prove mai schiaccianti. Le testimonianze si susseguono anche nei decenni successivi, navicelle in volo, incontri ravvicinati, strane luci nel cielo. L’intelligence annota, trascrive, ma non fa dichiarazioni. Sono così furbi e scaltri gli abitanti degli altri mondi? Oppure nessuno si vuole prendere la responsabilità di confermare la loro esistenza?

(10 settembre 2009)

Gialli.it

http://www.gialli.it/ufo-files-esce-il-libro-di-david-clarke

Un mappamondo di 2000 di anni fa...



Il noto giornale russo "Pravda"ha pubblicato (anche on line - Pravda.Ru) un interessante articolo che pone dei quesiti incredibili...

In data 6 Giugno 2002 la Pravda.Ru ha avuto una conferenza stampa on-line con il Professore laureato in Scienze Matematiche Alexandr Chuvyron. Il professore insegna alla Università di Stato di Bashkir ed ha trovato prove evidenti di un'antichissima civiltà altamente sviluppata che abitava gli Urali.. Ha trovato una lastra di pietra la cui età si suppone si aggiri intorno ai 120 milioni di anni.

"Le nostre ricerche erano finalizzate a scoprire una possibile antica migrazione Cinese nei territori ora facenti parte della moderna Russia: la Siberia e gli Urali. Abbiamo scoperto lettere sulle rocce scritte da antichi cinesi circa 3000 anni fa. Durante le nostre ricerche negli archivi Ufa abbiamo scoperto appunti risalenti alla fine del diciottesimo secolo su almeno 200 rocce antiche. La nostra idea era che queste potevano in qualche modo essere connesse con le migrazioni cinesi. Sebbene stessimo cercando una civiltà antica non ci aspettavamo di vedere niente di meglio che geroglifici o pitture di un mammoth che corre che sono tipiche di quel periodo.

Sono state organizzate sei spedizioni e il 28 Luglio del 1999 a 1,06 metri di profondità abbiamo trovato una roccia piatta, adesso chiamata "Dashkin kamen" (Kamen significa roccia in russo) che ha una dimensione notevole: circa 1.5 metri in altezza ed un metro in larghezza. Il suo peso è di circa una tonnellata. Secondo le opinioni degli scienziati si tratta di una mappa a 3-D in rilievo. Eravamo molto felici: avevamo trovato un prodotto fatto più di 2000 anni fa. Il piatto è artificiale. E' stato prodotto da uno speciale cemento in tre strati ed il terzo strato è una porcellana colorata di bianco. Sembra evidente che il rilievo su di esso non sia stato fatto manualmente con una sorta di antico coltello. Le prove mostrano che è stato fatto con un lavoro meccanico.

Sul piatto è rappresentata una regione che si estende dalle colline di Ufa fino alla città di Salavat. Mentre le colline sono facilmente riconoscibili dall'altra parte ci sono stati alcuni cambiamenti. Ad esempio ci siamo sopresi di trovare un canyon dove sorge Ufa. Adesso noi abbiamo un fiume. Abbiamo quindi condotto delle ricerche geologiche e scoperto la traccia certa che ci sono state delle scosse tectoniche sul posto che hanno causato la rottura della terra all'incirca a 10/15 chilometri di distanza. Questo ha comportato che abbiamo il fiume Urshak al posto del canyon rappresentato sulla mappa.

Ma sulla mappa possiamo vedere anche due sistemi di canali di una lunghezza totale di 12.000 chilometri. L'intero sistema idrico includeva 12 fonti, di 10 chilometri ciascuna e profonde 2-3 chilometri. Era possibile scambiare l' acqua da un canale all'altro. Sono state mosse 1000 trilioni cubici di terra per creare tutto questo!"

Fonte: ALTROGIORNALE

Un mappamondo di 2000 di anni fa...


Il noto giornale russo "Pravda"ha pubblicato (anche on line - Pravda.Ru) un interessante articolo che pone dei quesiti incredibili...

In data 6 Giugno 2002 la Pravda.Ru ha avuto una conferenza stampa on-line con il Professore laureato in Scienze Matematiche Alexandr Chuvyron. Il professore insegna alla Università di Stato di Bashkir ed ha trovato prove evidenti di un'antichissima civiltà altamente sviluppata che abitava gli Urali.. Ha trovato una lastra di pietra la cui età si suppone si aggiri intorno ai 120 milioni di anni.

"Le nostre ricerche erano finalizzate a scoprire una possibile antica migrazione Cinese nei territori ora facenti parte della moderna Russia: la Siberia e gli Urali. Abbiamo scoperto lettere sulle rocce scritte da antichi cinesi circa 3000 anni fa. Durante le nostre ricerche negli archivi Ufa abbiamo scoperto appunti risalenti alla fine del diciottesimo secolo su almeno 200 rocce antiche. La nostra idea era che queste potevano in qualche modo essere connesse con le migrazioni cinesi. Sebbene stessimo cercando una civiltà antica non ci aspettavamo di vedere niente di meglio che geroglifici o pitture di un mammoth che corre che sono tipiche di quel periodo.

Sono state organizzate sei spedizioni e il 28 Luglio del 1999 a 1,06 metri di profondità abbiamo trovato una roccia piatta, adesso chiamata "Dashkin kamen" (Kamen significa roccia in russo) che ha una dimensione notevole: circa 1.5 metri in altezza ed un metro in larghezza. Il suo peso è di circa una tonnellata. Secondo le opinioni degli scienziati si tratta di una mappa a 3-D in rilievo. Eravamo molto felici: avevamo trovato un prodotto fatto più di 2000 anni fa. Il piatto è artificiale. E' stato prodotto da uno speciale cemento in tre strati ed il terzo strato è una porcellana colorata di bianco. Sembra evidente che il rilievo su di esso non sia stato fatto manualmente con una sorta di antico coltello. Le prove mostrano che è stato fatto con un lavoro meccanico.

Sul piatto è rappresentata una regione che si estende dalle colline di Ufa fino alla città di Salavat. Mentre le colline sono facilmente riconoscibili dall'altra parte ci sono stati alcuni cambiamenti. Ad esempio ci siamo sopresi di trovare un canyon dove sorge Ufa. Adesso noi abbiamo un fiume. Abbiamo quindi condotto delle ricerche geologiche e scoperto la traccia certa che ci sono state delle scosse tectoniche sul posto che hanno causato la rottura della terra all'incirca a 10/15 chilometri di distanza. Questo ha comportato che abbiamo il fiume Urshak al posto del canyon rappresentato sulla mappa.

Ma sulla mappa possiamo vedere anche due sistemi di canali di una lunghezza totale di 12.000 chilometri. L'intero sistema idrico includeva 12 fonti, di 10 chilometri ciascuna e profonde 2-3 chilometri. Era possibile scambiare l' acqua da un canale all'altro. Sono state mosse 1000 trilioni cubici di terra per creare tutto questo!"

Fonte: ALTROGIORNALE

giovedì 10 settembre 2009

Per Azzurra, Vegan

Elettricità fatta in casa Volkswagen lancia la sfida

 
Mini-centrali domestiche col motore della Golf. Accordo con la Lichtblick
La corrente in esubero andrà in un accumulatore e sarà ridistribuita tra i clienti

Elettricità fatta in casa
Volkswagen lancia la sfida

dal nostro corrispondente ANDREA TARQUINI

 

BERLINO - Dopo l'auto del popolo, ecco l'energia del popolo. La Volkswagen, il numero uno europeo e big global player mondiale dell'auto, l'azienda nata inventando col Maggiolino la vettura per tutti, si lancia a sorpresa nel mercato dell'energia con una trovata rivoluzionaria, che in Germania secondo Der Spiegel già fa tremare i produttori tradizionali. La trovata rivoluzionaria è appunto la mini-centrale elettrica in casa, in cantina o nello sgabuzzino, che produce l'energia per l'appartamento o il villino dove vivi, e trasmette l'esubero di produzione di energia a un accumulatore, il quale la redistribuisce in rete. Almeno centomila mini-centrali in domicili privati, interconnesse tra loro, possono fornire la stessa produzione di energia di due reattori atomici o di due grandi centrali elettriche a carbone. A prezzi molto interessanti per l'utente, e con alta efficienza nel rapporto consumo-produzione di energia. L'accordo è stato raggiunto tra Volkswagen e Lichtblick, un'azienda che produce e fornisce energia elettrica nel nordovest della Repubblica federale.
E' un'intesa che il colosso dell'auto e il piccolo, dinamico produttore-outsider di elettricità hanno firmato con validità da adesso per tutto il mondo. Entro il 2010 le mini-centrali domestiche saranno disponibili. E. On, Rwe, gli altri big del comparto energia in Germania, e forse oltre i confini tedeschi anche colossi come Edf, già si preoccupano: è una sfida che probabilmente non si aspettavano. E' la prima volta che Volkswagen, produttore d'auto "puro", si lancia alla grande in un altro comparto.

Funziona così. La mini-centrale, a prima vista, sembra un enorme frigorifero, o congelatore, o una piccola moderna caldaia. Dunque può facilmente trovare spazio nella cantina, nel locale-sgabuzzino, o in qualsiasi altro posto di una casa unifamiliare o di un appartamento. Il cuore dell'apparecchiatura è un motore Volkswagen a metano, derivato dai propulsori di serie della Golf, che produce energia di per sé e muove un generatore. La mini-centrale Volkswagen-Lichtblick fornisce l'energia necessaria al consumo domestico, con un'efficienza di produzione di circa il 94% nel rapporto consumo-produzione e produzione-utilizzo possibile di energia. Molto di più del 40% circa delle moderne centrali nucleari o a carbone.
Volkswagen e Lichtblick vogliono installare centomila mini-centrali in Germania in un primo momento, poi dare la caccia ad altri clienti. Ma non è tutto, appunto. Il resto, la produzione di energia residua, non utilizzata in casa, viene convogliata insieme alla residua produzione delle altre 99mila 999 centrali domestiche e immagazzinata in un accumulatore, con cui poi Lichtblick redistribuisce la corrente ai suoi utenti in rete. Tutto senza costruire costose nuove grandi centrali, solo interconnettendo come tanti mini-computer collegati grazie a Internet le centomila (e forse domani i milioni) di mini-centrali domestiche. Interessantissimi anche i costi d'acquisto ed esercizio per l'utente: l'installazione viene fornita per 5000 euro, poi si paga un canone mensile di 20 euro più il consumo mensile d'energia secondo le tariffe ufficiali, pubblicamente imposte, del gas. In più il produttore paga all'utente 5 euro mensili di "fitto" e 0,5 cent per ogni chilowatt immagazzinato nell'accumulatore. Riparazioni e manutenzione gratis.

(10 settembre 2009)
http://www.repubblica.it/2009/09/sezioni/economia/elettricita-vw/elettricita-vw/elettricita-vw.html?rss?ref=rephpnews

LA FORZA DI GAIA NEL PARCO SERENGETI IN TANZANIA!!! 6/8

LA FORZA DI GAIA NEL PARCO SERENGETI IN TANZANIA!!! 6/8

Charlie Sheen's Video Message to President Obama

Le interviste del Project Camelot: Steve Greer

L

e interviste del Project Camelot: Steve Greer
B:Bill Ryan
K:Kerry Cassidy
S: Steven Greer
K: Ciao. Sono Kerry Cassidy del Project Camelot
B: E io sono Bill Ryan. Oggi è Domenica, 26 Luglio 2009. Giusto? Voglio dire personalmente di essere qua con piacere assieme a Steven Greer. Di tutte le persone che ci viene richiesto di intervistare dalle email che riceviamo, tu sei il numero uno su una lunga lista. La ragione per questo è che le persone vedono il Project Camelot portare avanti la palla, calciata dal Disclosure Project nel 1993. Tu hai iniziato qualcosa che noi cerchiamo al meglio di supportare, per portare la verità al mondo.
S: Oh, bene. Grazie.
B: Vogliamo ringraziarti per questo.
S: Oh, siete i benvenuti. Grazie.
K: Abbiamo alcune domande per te, ma possono non essere le più comode.
S: Oh, posso affrontare ogni domanda.
K: Ok. Abbiamo sentito che non sei una viola appassita, come la chiamano, o altro. Quindi ci chiediamo...perchè abbiamo diverse filosofie, penso, e diversi approcci e credo sia davvero interessante.
So che siamo partiti, forse, dallo stesso posto nel senso che stiamo raccogliendo testimonianze, cosa che hai certamente fatto, e questa tattica è stata molto efficace e ci ha stimolati a continuare sulla via. Lo stiamo facendo ormai da tre anni.
Mi chiedevo se hai una filosofia o una traiettoria, che credi ti abbia portato dai testimoni alla free energy e se puoi parlarci un poco di questa strada.
S: Beh, ovviamente il Disclosure Project coinvolge diversi elementi. Uno è la rivelazione del fatto che non siamo soli. L'altro è che esistono progetti altamente classificati portati avanti illegalmente per circa 50, oltre 50 anni, che hanno a che fare con questo.
Numero tre, non puoi dire che questo è tenuto segreto e che è reale, senza dare la raison d'etre...Perchè qualcosa come questa verrebbe tenuta segreta?
Ora, nei primi giorni si può ipotizzare che, ci fossero problemi religiosi, che le persone sarebbero andate in panico per l'idea della vita nello spazio esterno...oppure che ci fossero questioni teologiche. In effetti queste esistono ancora.
Conosco uno scienziato junior del Jet Propulsion Laboratory che dice che la ragione per cui parte delle informazioni sulle antiche strutture su Marte è stata nascosta, è che "farebbe collassare le fondamenta di tutte le religioni ortodosse nel mondo". Cosa per cui dico: Grandioso! ( I mean, it’s time people who think the world’s 6,000 years old and we rode dinosaurs bareback need to get a life. )
B: Noi siamo d'accordo su questo.
K: (Ride) Si.
S: Ok, quindi questa era un'area. Ma la più grande...e qui è quando tutto è andato nell'oscurità profonda nell'Ottobre 1954, lo sappiamo fino al giorno, è successo perchè hanno compreso i sistemi di propulsione elettromagnetica/gravitica. Quindi questo 55 anni fa.
K: Corretto.
S: Ok, quindi 55 anni fa c'era l'abilità di padroneggiare queste tecnologie. Ovviamente, quando la Commissione Rockefeller, che ha organizzato il Dipartimento della Difesa e la CIA, è stata messa assieme da Eisenhower, loro la riorganizzarono in modo che questo tipo di questioni venissero gestite in altri programmi, e sotto entità aerospaziali, entità nell'alta tecnologia, e finirono realmente fuori dalla supervisione del presidente e del Congresso.
Ecco quando tutto "andò a Sud" e vi rimase da quel momento.
La ragione è che, se riconosci che gli UFO sono reali, la cosa seguente che ogni scienziato o politico analista in bona fide chiederà è: Bene, come diavolo vanno da un sistema stellare all'altro?
Quando questa domanda viene posta, sarà data la risposta, perchè abbiamo persone nel nostro team che possono rispondere dettagliatamente.
B: Si, non vanno in giro con navi a razzo.
S: E quando viene data la risposta, sto cercando di finire un pensiero, quando questo ottiene risposta, vedrete la fine del petrolio, del gas, del carbone, dell' energia nucleare, tutto questo. Loro stanno seduti e proteggono un asset di 500 trilioni di dollari. Due o trecento persone nelle corporations del mondo controllano metà della ricchezza del pianeta, il patrimonio netto del pianeta.
Quindi la segretezza va compresa in una crisi macro-economica geopolitica dove c'è concentrazione di enorme potere nelle mani di poche persone e che questo è peggiorato, non migliorato, dall'alba dorata della Rivoluzione Industriale. Ora è realmente peggio di quanto fosse al tempo di Cornelius Vanderbilt e dei Rockefeller. E' peggio ora di prima.
K: Si, capisco.
S: Quindi questo, penso sia..Quindi il nostro focus, apprendendo sempre più sulle ragioni della segretezza e del tipo di tecnologie esistenti, è che abbiamo concluso che sia molto, molto importante portare fuori questi sistemi energetici, almeno quelli che chiamiamo sistemi di "Livello Uno", quelli per cui puoi mettere una scatola la sopra..qualcosa della dimensione di un tavolino da caffè. Questi li ho visti.
Ora, chiaramente, vederli e riuscire a portarli fuori e avere persone che li rilasciano è altra materia. Però li ho visti.
Estraggono energia da...qualcuno lo chiamerebbe campo di energia di punto zero, qualcuno lo chiamerebbe vacuum flux field...comunque lo vuoi chiamare. Però nella fabbrica dello spazio-tempo attorno a noi esiste un potenziale elettromagnetico enorme che può essere toccato e portato fuori e questa è una delle implicazioni pratiche del disclosure.
Voglio dire, ci sono molte implicazioni. Una è informazionale, una è il contatto diplomatico e una è la questione della scienza e della tecnologia che trasformerebbe il pianeta, ci porterebbe fuori dal petrolio, fermerebbe il riscaldamento globale, fermerebbe la crisi del chi ha e chi no, della povertà nel mondo. Quindi questo, penso, risuona con molte persone.
Esiste un certo numero di persone interessate alla vita extraterrestre. Molte più persone sono preoccupate per l'ambiente, la crisi energetica, la povertà nel mondo, ecc..
K: Quindi, stai dicendo è che sei spinto verso l'ultima? Perchè so che ora la tua enfasi è sulla free energy o sembra esserlo.
S: No non lo è. No, no, no.
K: Sembra esserlo. Forse ho capito male...
S: Non devi confondere le mie priorità. Lascia che sia chiaro. Abbiamo tre programmi allo stesso livello, simultanei.
K: Oh, davvero? Ok.
S: Il numero uno è il CSETI, il Centro per lo Studio dell'Intelligenza Extraterrestre, una iniziativa diplomatica interplanetaria e interstellare. Questa è stata l'entità fondante ed è ancora il focus primario.
Il secondo è il Disclosure Project. Questo è partito come Project Starlight quando ho fatto un briefing al direttore della CIA, ai Clinton e a tutte queste persone.
Quindi si è evoluto nel Disclosure Project quando Clinton ha detto: non voglio farlo perchè finirei come Jack Kennedy. E i membri del Congresso che abbiamo incontrato hanno detto: Questo è un pesce troppo grande per noi. Non lo faremo.
Quindi la cosa è rimasta sulle nostre spalle. Ecco perchè nel 2001, per correggere la data, abbiamo presentato l'evento della National Press Conference e del Disclosure Project. Cosa che continua. Continuiamo a farlo.
Quindi il terzo è l'OrionProject.org e ci concentriamo nell'identificazione di persone che hanno una conoscenza di questa nuova fisica e scienza, così da produrre applicazioni pratiche.
K: Ok.
S: Quindi queste tre cose proseguono con enfasi uguale. Abbiamo gruppi di persone che lavorano su tutte.
K: Oh, vedo.
S: Io sono come un coordinatore o capo di questi progetti, ma sono correlati. Sono come tre lati di una piramide..non piramide, ma tre lati di una entità e tre facce che si incastrano.
K: Io ho capito male. Parte della ragione è ...
S: No, è bene che tu l'abbia portato fuori perchè molti hanno capito male.
K: ...ci arriva la newsletter. The Orion Project, o come ti ci riferisci, la newsletter mi arriva in mail e sai, parla esclusivamente di free energy. Quindi è un equivoco, ma è la fuori, come dici. E' interessante sentire che continui col resto..
S: Si. Le persone devono capire...Conosci persone che dicono: Cosa sai del disclosure?
Io dico: Abbiamo la testimonianza di 110 di questi testimoni militari. Abbiamo DVD e altro materiale e libri con migliaia di pagine di documenti governativi. Abbiamo messo queste prove positive e testimonianze la fuori e ora è in atto un movimento di disclosure mondiale in molti paesi come sapete.
K: Mm-hm.
S: A questo punto, quando abbiamo iniziato questo sforzo, il 30% 40% del pubblico pensava che fosse reale. Ora siamo all'80%. Alcuni paesi, in sondaggi fatti recentemente in Spagna si arriva al 90%, di persone che pensano che non siamo soli e che gli ET sono reali.
Quindi sentiamo che la grande strategia onnicomprensiva per stabilire questo fatto abbia avuto successo. Quello che non è successo in America è il riconoscimento ufficiale della questione e la fine della segretezza. Però questo è dovuto al complesso problema su cui lavoro dietro le scene, ecco dov'è il problema.
Il problema è nel Majestic. Il problema è nei leaders politici convenzionali e nel complesso militare-industriale.
Quando abbiamo iniziato lo sforzo, circa un terzo del gruppo Majestic pensava che stavamo facendo qualcosa che loro avrebbero supportato. Ora siamo al 70%. Ora l'altro 30% mi vorrebbe probabilmente vedere morto.
Però il punto è che il 70% di loro ora si stanno allineando. Questo include elementi nel Majestic in Europa, che sono nei Massoni, che sono in molte organizzazioni segrete che sono alimentate col segreto e sanno che siamo alla fine del limite in cui possiamo tirare questo gioco sciocco di segretezza e potere segreto.
Quindi molto lavoro che abbiamo fatto, che ha a che vedere direttamente col disclosure, ha a che fare col cercare di correggere questa dinamica molto disfunzionale che non può essere ignorata.
Non puoi pretendere che quei leoni non siano fuori in agguato nella giungla. Non devi capitolare, però devi provare a educarli e a dare loro un'altra visione.
Una cosa che dico alle persone è che le persone dipendenti dal potere segreto, sono... Kissinger una volta disse che il potere è il più grande afrodisiaco..quindi il potere segreto sarebbe come gli steroidi e il Viagra e il resto, piuttosto schietto.
Quindi, una delle questioni reali diventa cosa tu puoi... Non puoi solo portare via. Devi dare.
Quindi il mio lavoro è cercare anche di dare qualcosa a questi leaders. sia leaders convenzionali e persone dentro questi progetti classificati, una nuova visione, una visione che possa guidare il mondo fuori dalla sua direzione corrente, in un percorso di pace, sicurezza, giustizia, free energy e una intera nuova trasformazione della nostra civiltà su questo pianeta, molto rapidamente.
Perchè stiamo finendo il tempo, per mia opinione. Non penso che abbiamo altri 50 o 100 anni ancora.
K: Se avviene, nemmeno loro. Voglio dire, quello che sappiamo dai nostri testimoni segreti e da persone esposte alla filosofia degli Illuminati costantemente è che il nostro tempo sta finendo, in termini di..
Come, abbiamo sentito da un testimone, te lo dico per vedere se coincide con quello che sai, che abbiamo circa 10 mesi di cibo prima che finisca sul pianeta e altri tre o quattro anni di ossigeno.
Non so se questo sia preciso al minuto o meno, oppure se sia più vago di quanto mi abbiano detto, o più... Sai, dove puoi cadere in questa categoria, in termini di comprensione.
S: Lasciami dire che ci sono molti... Mio padre (father in law) usava dire: La carta non rifiuta l'inchiostro; nell'era moderna, lo schermo del computer non rifiuta le cifre. Quindi in altre parole, si può dire tutto.
Ora, uno deve.. La mia conclusione su questo è che ci sono interessi in competizione che cercando di usare qualsiasi asse per fornire un certo paradigma che sia molto escatologico. L'asse escatologico nel Majestic è molto potente.
Ricordo di essermi incontrato con un membro della Famiglia Reale in Europa negli anni '90 e il suo proposito nel fornire fondi per i ricercatori delle abduction era, e io so chi sono, tutti i principali, era mettere fuori le informazioni al pubblico in modo che il pubblico imparasse a odiare gli alieni in modo da creare una guerra interplanetaria, che sarebbe l'Armageddon che precipiterebbe nel ritorno di Cristo.
K: Si, lo abbiamo saputo.
S: Ora, questa era una specifica prospettiva dell'Opus Dei ed è realmente ciò che sta guidando... Come Ahmadinejad in Iran che dice, sarebbe ok se entrassimo in guerra nucleare con Israele, perchè questo forzerebbe il Twelfth Imam, il loro ritorno del loro Cristo, che tornerebbe in Iran.
K: Certo.
S: Quindi questa prospettiva di fine del mondo escatologica è...
K: Quindi stai dicendo..Giusto per tagliare qua, stai dicendo che questa testimonianza di quest'uomo, in merito a quello che ho detto sui 10 mesi e quattro anni, che praticamente lui è programmato dai controllori, in un certo senso.
S: E' "attraverso un vetro che confonde". In altre parole, si, siamo diretti a una crisi. Si, siamo diretti verso una pausa, posso chiamarla così, nella situazione.
Però quello che non capiscono è che è la fine di un'era e l'apertura di un'altra. Non è la fine della vita sulla Terra. Non sarà la fine dell'era umana su questo pianeta. Queste sono tutte...
K: Sicuramente siamo d'accordo in questo.
S: Questa è...Così la confusione di certe tradizioni spirituali male interpretate, che vengano dal Libro della Rivelazione o da altrove, o dal calendario Maya e il 2012, ha creto questa sorta di colosso escatologico, molto Scientologico, molto Majestic ed ha molte basi nella filosofia del perchè la segretezza è andata avanti così.
Questo è uno dei maggiori assi del perchè la segretezza continua. L'altro è il controllo tecnologico e monetario, il controllo del pianeta macroeconomico.
Il mio punto per le persone è che....Per esempio, ora faccio questo da 19 anni e ho fatto.. Se fai un briefing al direttore della CIA hai avuto alcuni accessi buoni e questo 16 anni fa. La mia famiglia ha messo il primo uomo sulla Luna. Quindi ho avuto accesso a persone nei progetti classificati per molto tempo della mia vita.
Per esempio, so che probabilmente non saremo d'accordo su questo perchè ho visto quello che hai scritto nel tuo blog dopo il mio discorso della scorsa notte, ci sono persone che sono state esposte a quello che loro volevano che vedessero. Questo Bob Lazar è stato uno che quindi ha avuto il permesso di parlare.
Ora la domanda è: Qual'è l'agenda dietro a questo permettere?
Più di una dozzina di persone che hanno lavorato in stabilimenti a Dulce e a Pine Gap in Australia e altri posti dove loro hanno fatto crescere le specie dei Grigi e dei Rettiliani che le persone pensano essere ET.
Le persone che sono state nei progetti pensano di aver lavorato a fianco di un alieno e non è così. Loro sono assolutamente cosiddette nano-bio-macchine e sono Forme di Vita Programmate. Non c'è dubbio che questo accada.
Quindi la domanda maggiore diviene: se qualcuno viene da te con una osservazione empirica, cosa hanno visto?
Ora entrerò in qualcosa di più controverso.
Abbiamo alcune persone alla Lockheed e un altro programma....Non posso dire dove sia, ma è nel Sud in una struttura sotterranea e il capo scienziato è qualcuno che conosco molto bene.
Loro hanno sviluppato sistemi elettromagnetici con cui possono mettere qualcuno in uno stato e possono entrare, questo entra in una discussione cosmologica e complessa, nel basso astrale o campo astrale denso. Qualcuno lo chiamerebbe demoniaco.
Loro possono veramente vedere esseri e creature li e portarle in tre dimensioni e materializzarle in carne e sangue, attraverso questa elettronica.
Quindi molto di quello che queste persone vedono non ha nulla a che fare con l'interstellare e l' extraterrestre.
Quindi quando parlo...quando parlo di civiltà interstellari con capacità anche transdimensionali...Non puoi passare nello spazio interstellare alla velocità della luce o meno.
K: Corretto.
S: Però c'è una indigestione cosmologica nell'ufologia e nel disclosure che trovo disturbante, perchè le persone confondono interdimensionale con extraterrestre con PLFs, Forme di Vita Programmate, fatte dall'uomo.
Tutto questo è messo assieme come fosse una sola cosa e non lo è. Sfortunatamente è molto più complesso di questo. Ecco esattamente perchè...
B: Anche con questo saremmo d'accordo. E' molto complesso.
S: Ecco perchè, quando Martin Cannon, nel tardo 1980, mise assieme un documento di 2000 pagine (2000-footnoted) e una collezione per provare il coinvolgimento militare-umano nelle abductions e che le creature che usavano non erano ET...Non era una specie di alleanza tra il Majestic e gli ETs. Gli ET non si legherebbero a loro.
Ora, dico che sono alieni, ma non sono extraterrestri. Ok? Ora stiamo entrando..e le persone dicono (i'm being cheeky). Non lo sono, perchè queste sono creature molto bizzarre. Alcune di esse persino...farò un passo oltre.
Avete tutti sentito di Roswell, avete tutti sentito che diversi sistemi di armamento elettromagnetico sono stati puntati e hanno abbattuto veicoli interstellari...non a grande frequenza di uccisione nei primi tempi. Odio usare la parola kill rate. E' terribile. Però è divenuto sempre più efficiente dal tempo del SDI e dagli anni '90, particolarmente negli ultimi 5 o dieci anni.
Accadde, comunque, nei primi giorni.. Sono avvenute cose forti. Chiaramente, cose come il Filadelfia Experiment, che non è avvenuto a Filadelfia. Avvenne a Rhode Island. Questa era una storia di copertura...questa è un'altra discussione.
Però questo avvenne negli anni '40. Esisteva elettronica molto avanzata già in uso. Per il tempo in cui si mostrarono gli extraterrestri quando facevamo esplodere armi nucleari, eravamo in grado, a Roswell, nel nostro solo squadrone nucleare, di avere una di queste armi e un radar, o una configurazione, che ha causato due di questi tre crash.
K: Corretto.
S: C'erano dei corpi in questi. Alcuni vivevano e ho visto chi ne ha gestito uno di quelli vivi nel 1950-51 qua a Virginia non lontano da dove vivo, a Camp Pearry (scandisce) P-E-A-R-R-Y, una struttura molto top-secret. (Nota: Greer intende Camp Peary, centro di addestramento sperimentale dell'Esercito vicino a Williamsburg).
Ora, è interessante che questo materiale genetico da alcuni di questi corpi è stato poi clonato, da diverse specie.
Ora, ho una figlia con un Ph.D. in neuroscienze e genetica dall'università più prestigiosa nel mondo.
Ci ho guardato, una specie di.... Lo stato delle neuroscienze nel mondo non classificato è al punto che se lo desiderano, potrebbero prendere cellule di un umano e clonarle. Assolutamente.
B: Certo.
K: Si.
S: Immaginate cosa esiste nel mondo classificato, perchè queste erano persone che erano... Erano gli umani discendenti spirituali di Mengele e dei Nazi, Wernher von Braun e questa intera cellula.
K: Parli degli scienziati.
S: Gli scienziati portati in questi progetti classificati e che erano le fondamenta della CIA e del primo programma spaziale. Quindi i programmi altamente compartimentalizzati che hanno a che fare con la questione..
K: Si.
S: Questa è la cosa: tutti parlano di negatività e questo e quello, ma quello che dimenticano sono gli enormi avanzamenti avvenuti dai primi anni 40 ad ora in genetica e bioingegneria e neuroscienze.
Queste sono entrate in applicazioni in cui ora hanno creato queste creature di cui le persone pensano: Oh, ecco un extraterrestre. Io dico: Non è un extraterrestre!
Quindi la cosa è divenuta interamente e deliberatamente confusa in modo che le persone concludano che esistano alieni cattivi e alieni buoni.
Se noi entriamo nella mentalità "cowboy e indiani", loro possono dividere la razza umana in alto percorso di guerra che avvererà il piano dei Majestic creato negli anni 50, che ci porterà, come ha detto Douglas McArthur nel suo ultimo discorso al Congresso, ad una guerra interplanetaria, la Terza Guerra Mondiale che loro vogliono.
K: Corretto.
S: Quindi molta dell'ufologia retail, direi il 90%, ha integrato in essa questo messaggio e questa informazione e queste immagini del proposito del Majestic. Ora, penso che le persone lo facciano in modo innocente, perchè...
K: Certo.
B: Voglio fare una domanda perchè è personale, non l'ho mai detto in camera prima. Io sono un addotto, sono un montanaro. Sono stato rapito dalla mia tenda nel Dicembre 1981 sull'Himalaya, sulle pendici di Makalu, in Nepal ai bordi del Tibet. Non sono stati i militari.
E' successo a Dicembre, nell'inverno dell'Himalaya. Sono stato portato fuori dalla mia tenda, ho levitato sul ghiacciaio nella notte a -40°. Questo non per i militari. Non potevano farlo.
S: Non dico che tutti i contatti sono militari. Sono stato molto specifico. Sto dicendo che c'è abbastanza.. Guardiamo: Se hai una noce d'oro e metti molto falso oro su di quello...
B: Certo.
S: ...e nessuno fa un test. La domanda diviene: quale parte è extraterrestre, quale parte è interdimensionale...
K: Esatto.
S: ...quale parte è fatta dall'uomo? Quale parte è mischiata, dove le persone....?
Qua la rendo poco più complicata. Ci sono persone che hanno avuto contatto ET e quando questi progetti classificati lo scoprono allora li prenderanno di mira in modo che il loro paradigma e la loro percezione di questo doverrà confusa. Questo è....
K: Ok. Penso che qua avviene... Siamo consapevoli di questo livello di cui parli. Siamo consapevoli di queste diverse dimensioni perchè noi abbiamo praticamente.. ("dimensioni", non dimensioni ma "dimensioni di argomento")...perchè siamo stati esposti a questi livelli da diversi testimoni segreti, ok?
Però, e penso se abbiamo un disaccordo, è che... Non so se è completamente, sai? Non è una domanda se entrambe/o. E' quanto? E' una percentuale come dici.
Sarebbe: a volte, le abductions legate agli ET che sono veramente tali, ok? e gestite da un certo gruppo di ET? C'è un elemento di MILAB e forse la parte più grande? Molto probabile. Ok?
Ma esistono solo buoni ET? Penso che quando lo estrappoli, ecco dove ho il problema.
S: Penso che il problema sia con la caricatura del...
K: Perchè penso che ci sia, filosoficamente, un problema di visione limitata di vedere la realtà.
S: No, penso che il problema sia una visione Manicheana che deve dividere le specie in buoni e cattivi. Ecco precisamente cosa fece Hitler quando dici, sai, gli Ebrei sono cattivi e sporchi e sono...Penso che dobbiamo essere molto prudenti..
K: Non penso sia necessario fare questo in termini generali....parliamo di universi. Ok? Parliamo di multiple specie la fuori che arrivano da oltre questo sistema solare, certamente..
S: Oh, lo so bene.
K: ...e parliamo della vita in generale, ok, quindi..
S: Però il punto è che..
K: Non penso che possiamo sederci e affermare quello che hai detto sullo stage ieri: Non ci sono ET cattivi, è assurdo.
S: No, penso che puoi dire che non c'è evidenza dell'invasione del pianeta da parte di ostili, è la parola che ho usato, civiltà con un intento...
K: Questo per te; che tu non hai...In altre parole..
S: Non puoi provare il contrario. Questo è assiomatico. Ciò che posso dire..
K: Allora abbiamo un problema. (ride)
S: Non puoi provare il contrario.
K: In altre parole, ecco il punto.
K: No, no. Però è il punto. Non puoi provare il contrario, ma puoi mostrare le evidenze che hai.
Uno dei gruppi di evidenze che abbiamo tramite il CSETI, che ha girato il mondo e ha fatto contatti in tutto il mondo con migliaia di persone... Non ci è mai avvenuto qualcosa di dannoso. Non è mai avvenuto nulla di spaventoso o dannoso per qualcuno nel team di contatto.
Dall'altra parte, membri del nostro team sono stati presi di mira con armi psicotroniche dei militari e dalle abduction militari, inlcuso me stesso.
K: Corretto. Concordo.
S: Allora io devo andare avanti con le evidenze che ho. So anche che esiste la stage craft, per usare un documento dell'Institute for Strategic Studies che ho, che parla della stage craft per abductions per il suo valore di guerra nell'agenda di un Noi contro la Loro visione del mondo Manicheana che andrebbe a beneficio del complesso industriale-militare. Quindi questo è molto circolare.
Io penso di dire che uno deve essere attento se si coinvolge nel disclosure e nel contatto dicendo: Questo gruppo è cattivo, questo gruppo è buono.
Noi siamo buoni e noi siamo cattivi. Stiamo scivolando di nuovo negli Israeliani contro Palestinesi, Ebrei contro Cristiani, Musulmani contro ecc..
K: Ok, ma non è qui che stiamo andando..
S: Ma se dici che ci sono alieni cattivi che lavorano col governo segreto, allora...
K: Il linguaggio in realtà è Servizio al Prossimo contro Servizio al Sè e in sè è materia di livello. Quindi non è realmente buono. Chiunque..
S: Però non puoi giudicare. Ecco il problema.
K: Nessuno di noi può. Ecco il mio punto qua.
S: Questo è il mio punto anche!
K: E' materia di livelli.
S: E io penso prima di partire giù per il percorso de Il Cielo sta cadendo! e iniziamo a scatenare questa visione del mondo Manicheana del Qua ci sono quelli del Servizio al Prossimo e qua quelli egoisti..Io direi che c'è qualche interesse personale illuminato ovunque.
K: Corretto.
S: Ritorniamoci sopra ancora un poco. Diciamo che queste civiltà...
K: Specialmente degli invasori.
S: Di chi?
K: (ride) Se esiste una razza invasiva, allora l'interesse egoistico illuminato diverrebbe il modello predominante con cui opererebbero, giusto?
S: Sai, sei in diritto per questo. Penso tu sia..
K: Sto supponendo. Tutto quello che faccio...Guarda, finchè non accade in bianco e nero..
S: Guarda, dove hanno invaso? Chi è stato invaso? E qua c'è..
K: C'è l'evidenza. In altre parole, trovi evidenza in ogni lato della questione.
S: Però caraterizzarla come invasione...Cosa dici se c'è un gruppo interstellare con differente...Differenti gruppi hanno diverse funzioni. Per esempio..
K: Giusto.
S: Ok, approfondirò un poco. Esiste un gruppo con funzioni specifiche. Puoi chiamarli quelli della funzione dell'Arca di Noè, perchè questo pianeta è sotto tremendo stress ambientale. Stiamo perdendo migliaia di specie di piante e animali.
Ho parlato con persone sull'atterraggio in Provenza, di questo mezzo ET in un campo di lavanda e c'erano questi piccoli ET che raccoglievano lavanda. Fa ridere. Cosa facevano?
B: Come nel film, si.
S: Avvenuto assolutamente e ha lasciato tracce fisiche. Può esistere un progetto genoma umano che cerca di proteggere il genoma umano e un progetto genoma per Gaia, la Terra?
Possono essere in corso tutti i tipi di cose oltre la nostra capacità di dire: Questo avviene per persone che sono egoiste e invasori. Questo avviene per mano di persone che sono buone.
K: Esatto, si.
S: Penso che questa sorte di dicotomia e dualismo che ho letto sul vostro blog sia lo scritto esatto in cui il Majestic vuole che cada la gente per supportare una guerra interplanetaria. Penso che esista un altro..
K: Si. Penso che la paranoia sulla guerra interplanetaria da sè e questo scenario, sia lodevole, ok. In un certo senso noi capiamo che vieni da una prospettiva di cuore quando dici di non cadere nelle polarità. Ok?
Però quello che non vogliamo fare è analizzare questa scena, questo scenario, e le realtà che sono la fuori e dire che siamo arrivati alla conclusione di affermare: Esistono solo ET buoni.
Ora, lascia che ti dica perchè anche questo è pericoloso, perchè questo lascia le persone, umane, e l'umanità in generale, in posizione vulnerabile. Loro andranno in giro seguendo gli ET come Pied Piper per qualsiasi strada prendano.
S: No. Io ho sempre detto e sfortunatamente non hai letto i miei libri e altro, però..
K: Veramente sì.
S: Ho chiarito che ci sono due cose pericolose, la divinizzazione o la demonizzazione di questi visitatori.
K: Esatto.
S: Entrambe sono pericolose e lo dico dagli anni '90.
K: Allora siamo d'accordo. Però non è quello che hai detto sullo stage.
S: Io non li divinizzo e non li demonizzo. Io dico che viviamo assieme in un universo, vivremo assieme in questo universo.
K: Assolutamente!
VIDEO AL LINK:
http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.5264
Tradotto da Richard per Altrogiornale.org
Fonte: