Alert - Nibiru is coming

Il Pensiero di Angeli in Astronave

Angeli in Astronave è distaccato da tutti coloro che professano amore…e in realtà guadagnano con la sapienza che non gli appartiene… ribadisco …nomi altisonanti … artefatti di strani effetti speciali …visivi o non… strumentalizzare… gruppi di appartenenza…donazioni … plagio… bugie da effetto… mancanza di umiltà… falsi nel pubblico…violenti nelle mura domestiche… guru e maestri …diffidate da ogni cosa artefatta… l’Amore unisce in semplicità…non ha bisogno di una carta scritta…la Verità non si vende ne si compra…fatene tesoro… Dolbyjack!

"Con riferimento al Decreto legislativo 9 aprile 2003, n.70 che si occupa di Attuazione della direttiva 2000/31/CE. Facendo anche riferimento al libro verde sulla tutela dei minori e della dignità umana nei servizi audiovisivi e di informazione COM (96) 483, il presente sito web: (Angeli in Astronave) è fruibile a soli Maggiorenni e pertanto proibito a tutti coloro che siano sofferenti psichici o vulnerabili ad informazioni di questo tipo e quindi influenzabili dal punto di vista psicologico.”

Buona Navigazione Cari Angeli, Namasté..

Video Discosure-Nibiru e Mauro Biglino

Riflessioni

La dottrina e pratica più blasfema della Chiesa Cattolica è quella della transustanziazione e del sacrificio della messa. La transustanziazione (fatta dogma dal concilio Lateranense IV nel 1215, elaborata in seguito da Tommaso d'Aquino e sancita definitivamente dal Concilio di Trento) insegna che: il pane e il vino, al momento della consacrazione vengono dal sacerdote cambiati nel corpo e nel sangue di Gesù Cristo (ogni giorno quindi vengono all'esistenza migliaia e migliaia di nuovi Gesù). La Scrittura insegna che nella cena c'è solo la presenza spirituale di Gesù (Luca 22:19-20; Giovanni 6:63; 1 Corinzi 11:26). Inoltre, nell'adorazione dell'ostia, la Chiesa di Roma adora un dio fatto dalle mani di uomini. Questo è il colmo dell'idolatria, ed è completamente contrario allo spirito del Vangelo che richiede di adorare Dio in spirito e verità (Giovanni 4:23-24). Carlo Fumagalli ex prete ed antropologo

Rasoio di Ockam suggerisce che: "tra varie spiegazioni possibili di una data osservazione, quella più semplice ha maggiori possibilità di essere vera".

DA QUANDO E' DIVENTATO REATO AVER CARA LA VITA?

"Nessuna causa è persa finché ci sarà un solo folle a combattere per essa".

Disclose.tv - ANONYMOUS MESSAGE TO NASA ABOUT ETS
http://www.disclose.tv/action/viewvideo/104638/ANONYMOUS_MESSAGE_TO_NASA_ABOUT_ETS/ Agenzia spaziale più importante del mondo, ti abbiamo osservato e ascoltato per molto tempo, siamo contrariati dalle tue costanti smentite e insabbiamenti, sappiamo tutti i tuoi piccoli e sporchi segreti e i trucchetti che usi. Sappiamo come hai falsato tutte le immagini della superfce dei pianeti e dei satelliti che li circondano, sappiamo come hai falsato e nascosto la verità al mondo. Ora abbiamo abbastanza filmati immagini e informazioni che tu non hai. Saremo capaci di mostrare la verità e lo faremo presto, pensi che stiamo bleffando? allora ascolta, la complessità della loro abilità è incomprensibile[...]l'ormeggio dei loro veicoli sembra molto NASA(non diciamo di più) è per i tuoi trucchi?Sappiamo anche come hai rilasciato strani fotogrammi che mostrano dischi che visitano e poi lasciano la terra e hai consigliato agli astronauti di menzionare volta per volta gli ufo, questo è per far credere che sai molto poco di quello che stà accadendo (mentre altri pensano di aver trovato la verità) ma in realtà la verità è così incomprensibilmente vasta e così semplice che sfugge anche ai migliori dispositivi e menti. Ora, sai che facciamo sul serio. Ora ci rivolgiamo a tutti i cittadini del mondo, le entità extradimensionali non sono malvagie come vogliono farvi credere, al contrario, hanno creato il nostro universo quindi sono presenti da prima di noi, non c'è nienti di cui temere, questo è l'inizio della rivoluzione spirituale ed evoluzione della specie umana Traduzione per Angeli in Astronave Raffaele V.

video prova

La morte non esiste è una invenzione della Chiesa Cattolica - Guarda il video e capirai| Nuove tecnologie ci renderanno liberi

sabato 12 marzo 2011

Meteo Sole… Guardate bene , un gran spettacolo…

News Stefano!

http://sohowww.nascom.nasa.gov/data/LATEST/current_c2small.gif

È la maledizione dell’ 11 un numero che porta caos

News Stefano!

Undici, come l’11 settembre 2001, il giorno dell’attentato alle Torri Gemelle di New York che cambiò il corso della storia. Undici, come l’11 marzo 2004, quando un gruppo di terroristi vicini ad Al Qaeda fece saltare in aria quattro treni pendolari pieni di dipendenti, lavoratori, studenti, operai diretti a Madrid. Undici, come il terremoto che ieri ha distrutto il Giappone o come la somma dei numeri della data indicata come la fine del mondo: 21.12.2012. O come la previsione di un altro sisma che l’11 maggio di quest’anno dovrebbe distruggere Roma. C’è chi è pronto a scommettere che si tratti solo di una coincidenza, di una semplice casualità o di leggenda metropolitana. E chi invece parla già di una «maledizione».
«L’undici è un numero che può essere collegato con eventi imprevedibili che generano problemi - spiega Guido Rossetti, numerologo e ricercatore che collabora con il Centro olistico di Varese -. Non solo, l’undici è il numero della sincronicità e ha lo scopo di sbloccare energia». Ed è possibile che la Terra reagisca così, con un evento drammatico come un terremoto. Sostiene Rossetti che quel numero sia legato alla tempesta, agli Ufo, a manifestazioni ultraterrene e che il suo scopo sia quello di sovvertire l’ordine esistente. «Indica lo sconvolgimento di ciò che era fisso e statico - continua il numerologo -. Ma ha anche un suo aspetto positivo». Perché rimanda al genio, all’ispirazione, al demone platonico. È il numero degli artisti, di una tempesta creativa nella mente degli uomini.
Rossetti si rifà agli antichi, cita Pitagora per il quale il 10 era il numero perfetto e l’11 il caos, lo sconvolgimento. «Sul piano pratico, porta avvenimenti nefasti che dilagano senza preavviso. Il terremoto di ieri è collegato a questa metafora».
Non solo: il 2011 è l’anno delle rivolte e quello che sta succedendo nel Maghreb con i popoli che scendono in piazza per sovvertire un ordine esistente avrebbe, secondo il numerologo, un suo preciso significato. Così come ce l’ha avuto anche la data dell’attentato alle Torri Gemelle di New York. «Le Torri rappresentano di per sé un 11 nella loro struttura - analizza Rossetti -. La forza del numero ricorre in questa visione e a mio parere, quel giorno è stato scelto volontariamente».
Ogni decade ha una sua forza precisa: gli anni ’40 indicano la guerra, gli anni ’60 l’amore e la pace, gli anni ’80 lo sviluppo. «Il 2011 è un anno molto potente e non è escluso che accadano altri eventi che scompongano un ordine costituito. L’altra caratteristica di questo numero è quella di accendere più fuochi in parti diverse».
La prossima scadenza a cui far attenzione? «L’11.11.2011 sarà l’apertura di una porta verso una nuova era. Ma chi ha fede vede in questo numero la preparazione di un ordine migliore...».

http://www.ilgiornale.it/interni/_maledizione_dell_11_numero_che_porta_caos/12-03-2011/articolo-id=511094-page=0-comments=1

Thoth fornisce qualche facile base scientifica sull' ONDA

Thoth fornisce qualche facile base scientifica sull' ONDA

Altri

Thoth fornisce qualche facile base scientifica sull' ONDA.
Con Thoth attraverso Leonette e commenti di Candace
E di Ben Boux
( sito www.abundanthope.net traduzione Ben Boux www.lanuovaumanita.net)
Mar 10, 2011 - 07:14:18
Ben Boux: desidero aggiungere dei commenti basati sulla nuova scienza, senza la quale è impossibile capire questo messaggio. Candace cerca generosamente di aiutare il lettore, ma lei non ha le basi scientifiche necessarie, d' altra parte sono davvero pochi coloro che le hanno.
Candace: Ho intenzione di aggiungere alcuni piccoli esempi della potenza del suono alla fine che possono aiutare alcuni di voi con il concetto.
Thoth attraverso Leonette
Ho chiesto a Thoth di dare alcune informazioni su l' "Onda" nel modo che ci aiuti ad assimilare ciò che fa e in che modo influenzerà il nostro mondo.
Quello che segue è quello che ho ricevuto.
L' Onda è una proiezione dalla Sorgente che si verifica nello stesso momento, assieme, con la "chiusura" di un periodo di attività relativa alla crescita e lo sviluppo di un sistema planetario.
NT. Il fenomeno viene definito "Suono Originario" per la similitudine nel comportamento con le onde sonore. Infatti anche noi utilizziamo le proprietà del suono per sciogliere grumi di sostanze nei liquidi, e per ottenere negli echi riflessi la descrizione di tali densità. Non si tratta però di un suono, è ovvio che non sarebbe possibile né ad un suono né ad una radiazione elettromagnetica raggiungere dalla Sorgente, cioè il centro del Creato, i singoli sistemi lontani in un tempo adeguato. Più avanti il concetto viene ampliato.
Tuttavia il comportamento dell' "Essenza" stessa del Creato è molto simile proprio ad un suono.
Si tratta di un "ritmo pulsante" che si sfila dal "Suono Originario" e si accumula a strati come una serie di Onde Sonore sino ad un livello in cui l' intensità della vibrazione risultante è rafforzata fino al punto della implosione. Questo punto, tuttavia, è raggiunto solo quando le circostanze sono state sufficientemente "sintonizzate sottilmente" per garantire "che" quello che si sta calibrando "possa vedere il volto di Dio" senza che perda la coscienza.
Tutti i sistemi planetari che si estendono verso l' esterno dalla Sorgente saranno "bagnati" da questo "Suono Originario". Quelli più separati dalla Sorgente saranno sottoposti ad elementi di sintonia più sottile, che accompagnano questa "Onda Sonora" perchè questo è realmente quello che è.
L'"IO SONO" scaturisce fuori dal "Suono Originario" ed è ritmicamente scaricato in una serie di "onde sonore pulsanti", con quelle a più bassa intensità ad essere le prime ad essere scaricate. Poiché il rilascio del "Suono Originario" "intona" qualsiasi cosa con cui venga a contatto e qualche densità ne risulta schiarita, il suono rilasciato riverbera nella forma di una eco secondaria e torna al "IO SONO" o Sorgente che a sua volta proietta un' altra "Pulsazione di onda sonora" di maggiore intensità rispetto a quella rilasciata prima. Questo venire avanti ed indietro delle onde sonore, passando dai livelli inferiori ai più alti ottiene eventualmente la rottura di una densità. Con la rottura della densità, tutto ciò che rimane è lo Spirito, perchè tutte le densità sono state dissolte e, perciò, le forme dense che aggiungono l' illusione della "separatezza" diventano "disgiunte". Tuttavia tale situazione particolare è ancora piuttosto lontana ed è meglio discussa e capita durante il periodo della stasi.
Per il momento però le prime onde ritmiche sono le meno intense e sono progettate per "scuotere" ogni cosa fino al suo nucleo. Ai livelli Cosmici più alti le onde si sentiranno come dolci brezze sulla propria guancia. Ai livelli più bassi tutte le strutture atomiche entro la densità vibreranno intensamente.
NT. Esiste nel Creato una gradazione di struttura della materia, dalla più densa alla più alta al centro, Havona e la Sorgente. Tutto il creato è fatto di materia, anche lo "spirito", ciò che cambia è la sua densità. Gli universi sono allocati nei diversi piani di densità e l' onda influenza maggiormente le densità basse perchè la struttura dello spazio di queste densità è molto più semplice di quelle elevate o Cosmiche. Chi volesse avere maggiore dettagli può guardare e leggere il Revelatorium. Esiste una certa confusione tra la parola densità nell' accezione di "grumo" usata nei paragrafi precedenti e la densità vera e propria della materia. Sarebbe opportuno in futuro usare una parola a sé stante.
Questi "Suoni Originari" dal "IO SONO" o "Sorgente" che si muovono attraverso la creazione come Onde Sonore consistono di "Particelle di super-carica" che "rimbombano" attraverso il cosmo. Voi potete immaginarvele come ondate potenti che salgono dagli oceani e si infrangono sulla spiaggia, a poco a poco abbattendo tutto ciò che si erge come una resistenza alle onde dell' oceano.
Queste "Particelle di super-carica" sono composte principalmente di elettroni che letteralmente si attaccano ad ogni atomo che si incontrano ed "elettrizzano" o "caricano" l' atomo ancora di più. L' elettrizzazione o carica procede ad armonizzare ciascun atomo con la frequenza di ciascuna "particella di super-carica" che trasporta la frequenza del "Suono Originario". Questo processo è simile a come funziona un "diapason". Automaticamente l' atomo comincia a vibrare in risonanza con la frequenza di quel particolare livello dell' Onda Sonora del "Suono Originario" dalla Sorgente.
NT. La nuova scienza ci descrive l' atomo come composto da una carica elettrica che risuona all' interno del suo spazio di confinamento. Tutti gli atomi sono composti in questo modo, ciò che li differenzia sono la quantità di carica e la simmetria dell' interno dello spazio di contenimento. La "Particella di super-carica" è una "carica" (in realtà la sua valenza si estende oltre le dimensioni che noi conosciamo oggi, per permettere infatti l' incorporamento con la materia con cui va in contatto) che si aggiunge alla carica dell' atomo, e ne cambia perciò i parametri della risonanza. In altre parole la densità della materia viene spostata di un gradiente.
Come voi tutti sapete la materia per come lo vedete voi, è composta da atomi, tenuti insieme da onde sonore che vibrano a frequenze diverse. Inoltre, ogni onda sonora unita con altre emette il suo proprio tono ... Una volta che la "Particella di super-carica" "elettrizza" o "carica" l' atomo a cui è attaccata, cambia effettivamente la natura dell' atomo ...... la qualità tonale cambia e il nuovo elettrificato atomo "sovralimentato" emette il suo proprio suono o tono.
Ogni atomo sovralimentato che compone particolari forme di materia, che si tratti umanoidi, piante, animali, oggetti planetari o celesti ... (Sì, celesti, elementali, ecc, riportano una forma anche se è meno densa di quella umana) rilascia nuovi toni o suoni unici per le strutture elettriche atomiche ora sovralimentate, del loro essere .... Il "IO SONO" o "Sorgente" risponde a questi toni rilasciati con l' emissione di un tono di livello ancora più alto del "Suono Originale" che "bagna" tutta la creazione nuovamente .. Il processo si ripete secondo uno schema ritmico fino a quando gli obiettivi desiderati sono raggiunti (che saranno illustrati durante la stasi).
NT Gli atomi, essendo delle minuscole entità che vibrano, emettono, appunto, un "suono" proprio perchè vibrano . E questo suono si propaga attraverso il mezzo che costituisce il Creato, ( Gli Ultimaton, secondo la dizione del Libro di Urantia) e può essere ascoltato dalla Sorgente. I loro suono è però influenzato dalle cariche che sono in gioco e, quindi, si può formare il rimbalzo tra l' attivazione iniziale e la risposta conseguita. E' naturale che le leggi conosciute oggi non permettono di capire questo andamento. In realtà il mezzo attraverso cui si propagano le onde "sonore" non ha il ritardo intrinseco delle onde elettromagnetiche (la velocità della luce) in quanto le onde radio agiscono sul livello di risonanza del tessuto dello spazio di quella particolare densità in cui giace l' onda elettromagnetica stessa. D' altra parte per il momento noi conosciamo solo questo tipo di onde, le sonore e le elettromagnetiche.
Quindi, per semplificare: L' "Onda" è una delle tante a venire, ed è "pulsata" dal "IO SONO". E' come uno tsunami di Radiazione che si riversa su tutta la creazione e la inonda di "Particelle di super-carica", che consistono principalmente di "elettroni" (Nt. cioè di cariche elettriche) e che si aggregano alla composizione atomica di TUTTA la materia. Le "Particelle di super-carica", composte principalmente da elettricità si attaccano ad ogni atomo, "elettrizzano" le strutture atomiche causando così la vibrazione in sintonia con la frequenza trasmessa dalle "Particelle di super-carica".
Questo provoca dei cambiamenti nella vibrazione che facilitano i cambiamenti di densità e/o la trasformazione, provocando cambiamenti di frequenza alla "materia". La materia cambiata ora emette un tono nuovo che segnala al "IO SONO" che il primo livello di compensazione è stata completato. Questo segnale richiede allora un altro ciclo di proiezione di livello più alto del "Suono Originario" da parte di "IO SONO". Ogni compensazione / trasformazione di materia è considerata un "miglioramento", l' aggiornamento sollecita un' "Onda" di una versione superiore.
Quindi, per portarlo a "casa", il primo "spray" di questa prima ondata ha già "colpito la vostra sponda", ed ora state aspettando che la "cresta dell' onda" vi venga a contatto. Una volta che succederà, a tutta la Vita viene chiesto, in un modo o nell'altro, di trovare il Divino dentro sé.
A dispetto di ciò che la vostra prima risposta potrebbe essere quella della vostra percezione di ciò che sta per accadere, deve essere ricordato che l' obiettivo ultimo di questa iniziativa, delle "onde", è quello di provocare che TUTTO il creato vibri alla stessa frequenza con il "IO SONO". La realizzazione di tale obiettivo richiede un graduale accumulo di cambi "vibrazionali" nella "materia". Una volta che la "materia" sia alterata in questo modo, il maggior cambiamento di frequenza è inevitabile. Alle frequenze più alte, si può allora essere in presenza di "IO SONO" senza essere travolti dall' intensità dell' amore assoluto e della gloria della Sorgente. Sicuramente, poi, questo è ciò a cui tutto si riduce, quindi siate grati per l' atto di grazia che viene concesso in tutta la Creazione.
IO SONO Thoth.
NT. Riporto il commento di Candace, non si tratta però di suono vero, ma di una vibrazione paragonabile al suono, quindi ciò che ci dice non ha un effettivo legame con il testo di Thoht.
Candace: OK, adesso, per il primo semplice esempio del potere del suono. La maggior parte di voi sanno che una cantante lirica soprano, può frantumare un bicchiere di cristallo. E' l' alta frequenza del suono che fa questo, oltre anche la forza della sua voce che porta il suono più veloce. Un alto livello di rumore stridulo acuto non lo fa, la forza delle onde sonore ad alta frequenza lo fa. Ogni ottava di musica ha una vibrazione più elevata, misurata su un grafico, e lo stesso vale per la materia di questo mondo in quanto risponde a queste energie, la vibrazione è aumentata. Ogni livello di densità, e le dimensioni all' interno, può essere paragonato in questo modo al pianoforte che dimostrano visivamente così bene, le ottave crescenti della creazione.
NT. In realtà non è l' alta frequenza, ma la frequenza di risonanza del mezzo, il vetro che vibra, ed il suo movimento supera l' elasticità propria della materia vetro e, quindi, si spezza.
Il vostro DNA è leggero ed è cristallino, e diventa più cristallino come trasporta più luce. Mentre gli animali non stanno avendo ancora 12 filamenti di DNA, anche il loro DNA è sempre più cristallino, con vibrazioni più alte. Dovrebbe diventare più facile per tutti voi vedere quindi la loro aura. Vi è anche un cambiamento, anche con questo vento preliminare, che sto vedendo nell' aura della materia, ora. Recentemente il mio contatore nel bagno stava splendendo nel verde, una sera, e non c' era un telo verde, o un vaso, che avrebbe riflesso il colore verde. Ero in uno stato meditativo e l' ho visto.
Un altro esempio della potenza del suono viene dalla Bibbia, la storia dell' abbattimento del muro di Gerico da parte dell' esercito andando in giro e pestando i piedi. Peraltro, nel caso di esplosivi come la dinamite, è il suono (onde scalari) generato, che causa l' effettiva distruzione. L' energia scalare è stata anche usata per contribuire a far cadere le torri, tra tutte le altre cose che sono state fatto perchè siano sicure, e facili da trasportare.
NT. Temo che anche qui sia improprio parlare sia di onde scalari che di suoni. La forza degli esplosivi è la pressione e le onde scalari non sono sonore, bensì elettriche
La scienza ha sempre avuto torto su ciò che tiene insieme l' atomo, e io lo sapevo nelle mie prime classi di scienza. Non riuscivo a ricordare in realtà il meccanismo, ma sapevo che la così detta forza centrifuga o qualsiasi altra cosa ci hanno insegnato non è corretta.
NT. Sì, Candace ha qui ragione, l' atomo non è come lo insegnano nelle scuole, ed ahimè, come sono convinti che sia anche per gli scienziati atomici. E' per questo che la ricerca atomica è da molto tempo in stallo.
Ora, come un promemoria, è abbastanza semplice dire che lo spirito che riempie tutto lo spazio in un atomo, non è "vuoto". Man mano che la vostra frequenza aumenta, voi siete ancora fatti di atomi, ma gli atomi occupano più "spazio" perché acquisiscono maggiore spirito in loro. È per questo che alcuni esseri li potete vedere, sono leggeri e soffici, vaporosi a vedersi, con alcuni si può effettivamente vedere attraverso di loro. È per questo che gli esseri spirituali si sviluppano più grandi, il vostro vero essere, la vostra vera forma, quella di chi è incarnato, queste NON sono le vostre forme reali, ma le vostre vere forme sono più grandi. Non c' è più spirito, ma atomi più grandi in loro. Tutti gli esseri hanno ancora qualche materia atomica nella loro forma, ma è piena di spirito. Non abbiamo il corretto linguaggio, posso solo utilizzare quello che abbiamo.
NT. Quello che cerca di dire è che la materia delle altre densità è più sottile. Cosa vuol dire? La materia è sempre uguale, il ferro è ferro da noi come è ferro nelle densità più elevate, cambia la struttura di risonanza, ed intervengono nel fare questo le dimensioni superiori dello spazio, i vettori, oltre alle tre primarie, che danno una qualità diversa alla materia, che risuona ad un diverso tono. Il paragone che si può fare è con le onde radio, noi possiamo sintonizzare le varie stazioni radio cambiando solo la posizione del filtro che lascia passare la frequenza delle onde elettromagnetiche in arrivo, dalle stazioni radio. E possiamo convertire da una stazione all' altra, come si può passare da una densità ad un' altra, e, come infatti agisce l' "Onda".
La particella di Dio che ci viene presentata, ce ne sono 100 di loro, il Ultimaton, in un elettrone. E gli elettroni raccolti insieme, compongono i protoni e i neutroni nel nucleo dell' atomo, semplicemente incollati dal suono: così c'è più "massa" di sorta. Questa onda di suono in arrivo può far vibrare tutto quel materiale, lasciando così solo lo spirito, come detto sopra. Ciò è estremamente semplicistico, ma dobbiamo lavorare da qualche parte.
NT. Sì cara è semplicistico, non ci sono né elettroni, né protoni, e non è questo il denso grumo che si scioglie per lasciare isolato lo spirito. Apprezziamo la buona volontà. Gli Ultimaton sono altra cosa, forse si possono paragonare agli elementi della teoria delle "Stringhe".
Voi potete spesso sentire il vento, vero? Alcune volte il vento rende le foglie fruscianti o simili, ma ha anche un suono, come si affretta.
Io sto sentendo l' ONDA da diverse settimane, almeno per ora. Questo è un suono diverso da quello che sento quando il BZ è negativo durante le tempeste solari. Si tratta di un tono diverso e lo sento di più la sera, perché il suono è trasportato di più quando è buio. Dopo un pò che l' ho sentito, ho cominciato a capire che dal ricordo di ciò che stavo ascoltando, l' onda è in ripresa. Alla fine, non molto tempo da oggi, è per questo che stiamo scorrendo in fretta, sempre più persone lo percepiscono.
Sto vedendo dei post su GLP da persone che stanno sentendo e ascoltando qualcosa di diverso. Un sacco di persone lo stanno raccogliendo. Alcuni si sentono già terribilmente sotto pressione e la paura dell' ignoto naturalmente aumenta il disagio, così che la gente inizia a chiedersi intorno a se, voi dovete cominciare a spiegare l' onda, che può essere semplice perchè queste energie in arrivo sono previste nella così detta fine dei tempi e questo inaugura i tempi nuovi, può essere sufficiente inizialmente. Non forzate la conoscenza se non sono ricettivi, avranno il loro tempo per vedere, piantate i semi in un terreno fertile.
Vi posso abbastanza ragionevolmente dire che le persone scorbutiche è molto probabile che tendano a diventare sempre più scorbutiche e, anche, di rimanere fuori dalla loro strada, o tentare delicatamente di metterli a loro agio in qualche modo. Sarà utile per molti andare ad esercitarsi o andare a piedi al lavoro o di attivarsi in qualcosa del genere.
Ecco un interessante video di You Tube, che un amico mi ha inviato la scorsa notte. Mentre questa non è l' Onda di per sé del tutto, è il vento che sta scaraventando giù un ponte costruito nel 1940, penso che il modo in cui il ponte sventola, e la musica che la persona ha aggiunto ad esso, risveglierà in voi qualcosa.
http://www.youtube.com/watch?v=j-zczJXSxnw Questa è una buona scelta di sonoro con il film, ha un sacco di ottave interessanti. Questa ondata che sta provenendo può farvi sentire un pò come questo. Tuttavia, non farà questo ai ponti!

http://www.lanuovaumanita.net/thoth_fornisce_qualche_facile_base_scientifica_sul.html

E si continua E si continua E si continua.... ok che dirVi

Il terremoto ha sconvolto il Giappone fa paura anche in altre Regioni affacciate sul Pacifico. Si sono registrate in tutto due scosse (la seconda di 7.8 gradi), e la prima è durata oltre due minuti. Il sisma, per l'Istituto di Geofisica degli Stati Uniti, è avvenuto a 24,4 chilometri di profondità alle 6.46 ora italiana (14.46 in Giappone) e a circa un centinaio di chilometri dalla costa della prefettura Miyagi. L'allarme tsunami è stato esteso a tutto l'Oceano Pacifico, all'Australia, Messico, Nuova Zelanda e America Latina. Le scosse sono state avvertire in modo chiaro fino a Pechino. Si temono altre onde tsunami sulla Russia e sulle Filippine.
La zona colpita dagli tsunami è più o meno sempre la stessa, Oceano Pacifico oppure Oceano Indiano.
L'Oceano Pacifico è monitorato da due reti una americana e una giapponese. Il Pacifico per le sue caratteristiche geologiche è una delle zone al mondo a più alto rischio terremoti e quindi tsunami. E' una zona particolarmente attiva dove le faglie si scontrano provocando energie molto forti e quindi provocando terremoti in mare di forte potenza.
Come è la situazione nel Mar Mediterraneo? La zona tra la costa di Napoli e la Sicilia è ricca di vulcani sottomarini ad esempio…
Le zone marine a rischio terremoti sono parecchie in tutto il mondo e una di queste è il Mar Mediterraneo. Istanbul ad esempio è una città particolarmente a rischio, colpita in passato da diversi terremoti, uno anche 200 anni fa di forte intensità, ha una faglia che l'attraversa molto vicina alla città. E prevedibile che subirà altri terremoti con rischio tsunami anche se non è possibile dire quando. Anche la costa italiana è a rischio, ci sono diversi vulcani sottomarini e una esplosione di questi o il collasso del corpo vulcanico possono provocare tsunami.
L'onda che ha colpito il Giappone era alta dieci metri: una altezza nella norma?
L'altezza dell'onda dipende da diverse caratteristiche. Oltre che dalla magnitudo della scossa, dipende da quanto si è mosso il fondo marino. Quello che genera lo tsunami è infatti lo smuoversi del fondo marino successivo alla scossa che genera un effetto pistone. Poi l'altezza dell'onda dipende da come è fatta la costa dove si abbatte lo tsunami: se ad esempio arriva in una baia, questa può ingolfare la corrente marina e creare onde molte alte. In questi casi si possono avere onde alte anche trenta metri. Ma a soli pochi chilometri da dove si abbattono queste onde ci possono invece essere onde alte solo tre metri, dipende se il mare sale dolcemente o sale bruscamente. Dipende insomma da come è la costa dove arriva l'onda: a pochissima distanza ci spossino essere onde molto alte e onde basse.

E' tempo di Scegliere!

E' tempo di Scegliere!

Freedom or Fascism
ALLORA,VOGLIAMO “CAMBIARE IL MONDO”? OKAY…

Fate ciò che sapete che è giusto fare…e non ciò che pensate sia giusto per voi al momento
Salve a tutti,visto quanto ho rivelato negli ultimi vent’anni sulla condizione del mondo,
è ovvio porsi la seguente domanda: “Allora, cosa possiamo fare?”. Oggi vi dirò qual è il mio punto di vista e, naturalmente, starà a voi scegliere come agire. Non intendo dire alle persone cosa fare e come comportarsi, perché sono loro a dover decidere, non io o chiunque altro. Ma ci sono alcuni aspetti da considerare, che si possono riassumere citando Albert Einstein:

“Nessun problema può essere risolto con lo stesso livello di consapevolezza che l’ha creato”.

Ci sono varie interpretazioni della frase pronunciata da Einstein, ma questa le racchiude tutte. In breve, i problemi che vediamo in questo mondo – questa realtà – non possono essere sanati dallo stesso genere di pensiero – o senso della realtà – che li ha creati.
Perché? Perché il “mondo” è un riflesso di quel “pensiero” e se il “pensiero” non cambia, neppure il suo riflesso – il “mondo” – può cambiare. I manipolatori lo sanno, e quindi offrono e incoraggiano consapevolmente e di continuo “soluzioni” che non fanno altro che aggravare i problemi, oltre a crearne sempre di più.

Così seguitiamo a girare in tondo, proprio come deve essere, perché la giostra globale è per l’appunto una manifestazione dei processi di pensiero individuali e collettivi che si ripetono in continuazione, senza sosta. Come dice il proverbio:

“Se fai ciò che hai sempre fatto, otterrai ciò che hai sempre ottenuto”. In altre parole:
se pensi ciò che hai sempre pensato, creerai ciò che hai sempre creato.

“Non è grandioso? Alla fine stiamo arrivando da qualche parte…!”. Quindi, per innescare una qualunque trasformazione della realtà, è necessario un cambiamento nella coscienza. Per opporvi alle ingiustizie potete organizzare ogni genere di gruppo che desideriate, indire tutti gli incontri pubblici che volete, produrre un mucchio di resoconti e verbali e promuovere cortei per le strade della città. Ma se non sarà la coscienza stessa a cambiare,
non avverrà alcun cambiamento.

Ho osservato molti dei gruppi impegnati a cambiare il sistema o a rivelarne le manipolazioni e la corruzione. Tra questi ci sono anche la “sinistra” politica ed elementi significativi del “Movimento per la verità sull’11 settembre”, che cerca di smascherare la versione ufficiale dei fatti mostrandone l’insensatezza.

Ma spessissimo mi accorgo che si tratta dello stesso sistema di pensiero che ha creato un’ingiustizia, e che qui appare “ri-confezionato” sotto un altro nome, un’altra bandiera o un altro slogan. La “destra” e la “sinistra” politiche in realtà pensano e agiscono allo stesso modo – ad essere diversa, e neppure tanto spesso, è soltanto la loro retorica.

Questa settimana sono stato intervistato da alcuni membri del gruppo irlandese per la “Verità sull’11 settembre”, ed è stato un vero piacere, perché queste persone hanno compreso che nulla può cambiare se la coscienza non si espande; tuttavia, molti all’interno dello stesso movimento e, in generale, persino i ricercatori della cospirazione, sono rimasti intrappolati in quel circolo che si ripete all’infinito – cercare di risolvere i problemi con lo stesso livello di consapevolezza che li ha creati.

Numeri e colori sono differenti, ma il meccanismo è lo stesso. E la “Casa” – il sistema – alla fine vince sempre, perché è proprio il sistema a controllare il meccanismo.

È triste vedere come i movimenti per il “cambiamento” vengano sabotati dalle menti pensanti all’interno del sistema, e quanto spesso costoro emarginino e bandiscano chi nel loro stesso ambito ha una diversa e più ampia visione della realtà. Ma le cose stanno cambiando, anche se non così rapidamente come vorremmo.

Uno degli aspetti caratteristici del modo di pensare all’interno del sistema consiste nel considerare i problemi, e quindi le soluzioni, in termini di complessità. Il sistema ama la complessità, perché intrappola la mente nella fusione e, di conseguenza, nell’inerzia.

“I problemi sono troppo grandi, e noi non possiamo fare niente”.

La mente, o ciò che io chiamo “coscienza corporea”, è imprigionata nella complessità, ma la coscienza espansa assume un punto d’osservazione da cui è in grado di vedere l’ovvio – ciò che in apparenza è complesso, in realtà è molto semplice. Per me, il vero genio sta nel vedere la semplicità in ciò che è complicato, e la coscienza corporea, o “mente”, può dimostrarsi davvero stupida al riguardo. È come se avesse un “filtro per la semplicità” e non riuscisse a vedere la foresta per via dei ramoscelli.

Ecco un esempio di ciò che intendo: Qual è il nostro modo di risolvere il problema di tutte queste guerre e conflitti, e di tutta la sofferenza, la povertà e le lotte politiche?

Così risponde la coscienza corporea: “Ci vogliono conferenze diplomatiche, votazioni all’ONU, bisogna inviare ancora più truppe, avere altri summit dei G8 e cortei per le strade”.
Invece, la risposta della coscienza superiore è: “Dobbiamo amarci l’un l’altro”. No, non si tratta di una banale battuta presa da un seminario di New Age, ma di una verità fondamentale da cui deriva tutto il resto. I pensatori del sistema osservano ogni cosa da una prospettiva distorta.

Essi considerano la complessità della società come l’obiettivo su cui concentrarsi
per apportare dei “cambiamenti”, quando invece la complessità è un sintomo, e non la causa. È un’espressione dei valori su cui la società si fonda, e se i valori sono difettosi e complicati, così sarà la loro espressione. Quali sono dunque questi “valori” che hanno creato il mondo ingiusto e complesso che sperimentiamo ogni giorno? Fondamentalmente, il pensare solo a se stessi – l’“io”. Cosa mi devo aspettare? Che effetto avrà questa cosa
su di me? Cosa ne posso ricavare? E così via, di continuo.

Naturalmente, tutto ciò crea per forza complessità, dal momento che esistono
più di sei miliardi di “io”, e gran parte di essi (ma certo non la loro totalità), si è bevuta la leggenda che la vita riguarda “me, me e ancora me”. La complessità trae origine dall’avere a che fare con miliardi di individui che continuano a servire l’“io” e tutte le leggi, le organizzazioni e i sistemi che ne derivano. L’ossessione degli esseri umani per l’“io” assume infinite forme, tra cui “devo fare qualunque cosa sia necessaria per ottenere quel che voglio, noi come Paese dobbiamo fare qualunque cosa sia necessaria per servire i ‘nostri interessi’ (vedi “interessi americani”, “interessi britannici” ecc.), io devo fare
qualunque cosa sia necessaria per imporre le mie convinzioni, religiose e non, su chiunque altro. Me, me, me, io, io, io”.

Prendete anche solo quest’ultimo paragrafo e potrete accorgervi di come quei “valori”, quegli “atteggiamenti”, non possano far altro che tradursi in conflitti, guerre, ingiustizie, imposizioni e divisioni. E non potrebbe essere altrimenti, dato che le fondamenta su cui si erge la nostra società, tanto per cominciare, sono fatte di tale indifferenza ed egocentrismo. E, “valori” basati sull’indifferenza = complessità basata sull’indifferenza: un “mondo folle”.

Ecco perché quando diamo una chance all’amore, la pace avrà cura di se stessa.

All you need is love.

Tutto ciò di cui avete bisogno è amore.

Amore: il linguaggio universale Oh, sì, già sento qualcuno che si lamenta – “Non ci si sfama, con l’amore e l’amore non serve a niente quando hai davanti uno con un fucile”. Beh, prima di tutto, un numero incredibilmente elevato di persone su questo pianeta non mangia a causa dell’assenza d’amore, ed è proprio per la stessa ragione che “quello che hai davanti” impugna un mitragliatore AK47. Non sto dicendo di sedersi in cerchio, cantare “l’amore è la risposta”, e tutto andrà bene. L’amore, nel suo vero e infinito significato, non è qualcosa per attirare le folle, e neppure una specie di inerte concetto esoterico. L’amore
è il potere ultimo di ogni esistenza, ed è lì perché tutti possano connettersi ad esso ed esprimerlo nell’esperienza quotidiana, ogni volta che si sceglie di farlo. La cosa tragica è che invece noi non scegliamo, e proprio per questo motivo abbiamo un mondo del genere.
Non abbiamo fatto altro che sperimentare l’odio e l’io, l’io, l’io, e non funziona un cavolo – guardate un po’ cosa abbiamo “creato” con questo sistema…

E quindi l’amore non sarebbe la risposta, quando invece è proprio l’assenza d’amore la causa di tutto questo? Se vogliamo che questa esperienza rimanga confinata nei libri di storia dei nostri figli e nipoti e ricordata solo come un passato folle e brutale che ormai
non esiste più, allora dobbiamo diventare consapevoli e crescere.

No, non diventare repubblicani o democratici, laburisti o conservatori, di destra o di sinistra, bianchi o neri, cristiani o induisti, musulmani o ebrei. Diventare consapevoli. Le parole che trasformeranno questa realtà, grazie a tutto ciò che scaturirà da esse, sono due: amore e rispetto. E, naturalmente, il rispetto è comunque insito nell’amore.

Tali valori sono anime gemelle della coscienza risvegliata, e trasformeranno la balla della divisione e del conflitto nel paradiso destinato ad esistere. Il paradiso non è una “località”; è uno stato dell’essere che trascende ogni luogo, razza ed espressione dell’Infinito.

Posto in termini pratici, significa: fare ciò che sapete che è giusto, e non ciò che pensate sia giusto per voi in quel momento. Quando utilizzo la parola “giusto” non mi riferisco al cavallo “giusto” su cui puntare o la “giusta” società in cui investire. Per “giusto” intendo il centro del cuore. Qual è il giusto corso delle cose, secondo il vostro cuore? E non prendiamoci in giro dicendo a noi stessi di non sapere ciò che il cuore ci sta comunicando.

Certo che lo sappiamo, è solo che i suoi bisogni più urgenti vengono ignorati perché la testa ci dice: “Quali saranno le conseguenze, per me?”. Il sistema vuole che ci identifichiamo con l’“io corporeo”, che deve avere la precedenza su tutto. L’amore, invece, ci spinge a renderci conto che noi siamo Uno e che quindi il bene superiore e il bene “individuale” sono indivisibili. Ciò che è giusto, è giusto per noi anche in quel momento, cosa che abbiamo perso di vista perché la nostra prospettiva è stata distorta allo scopo di
farci dimenticare chi siamo – il Tutto, e non una piccola parte insignificante.

Immaginate quale trasformazione della vita quotidiana emergerebbe dai valori insiti nell’amore e dal fare ciò che sappiamo essere giusto, e non ciò che pensiamo sia giusto per noi. La disonestà e l’ingiustizia svanirebbero e così anche i conflitti, le guerre e gli abusi di potere.

Talvolta sarà giusto difendervi dall’ingiustizia e mantenere il vostro punto di vista in nome dell’equità. Altre volte sarà giusto che abbandoniate la vostra posizione e i vostri desideri perché qualcun altro possa beneficiare di equità e giustizia. La domanda dovrebbe essere: Cos’è giusto? E non come oggi spesso accade:

“Cos’è giusto per me? Cosa ne posso ricavare? Quali saranno le conseguenze
per la mia persona?”. Quando si fa ciò che è giusto in nome della giustizia e quando la sola cosa che si chiede è un bene più grande, non c’è bisogno di tutto questo chiacchiericcio interiore.

Come possono esserci senzatetto, affamati, persone che vengono bombardate o abusate, in un mondo d’amore dove tutti fanno soltanto ciò che sanno essere giusto? In quale modo si crea un mondo del genere? Diventando consapevoli. Questo vero e proprio stato dell’essere – fare ciò che si sa che è giusto e onesto – apre i canali ad una consapevolezza superiore, perché questi sono i suoi valori. L’energia che l’intenzione reca con sé spezza l’involucro aurico della consapevolezza corporea e ci libera dai “valori” del sistema, ideati per renderci schiavi dell’io, io, io.

L’amore e il rispetto possono regalarci un mondo in cui mi piacerebbe vivere… un mondo in cui ognuno può fare ciò che desidera, a condizione di non imporlo agli altri. Punti di vista e stili di vita differenti possono convivere in armonia, purché amore e rispetto ne mantengano l’equilibrio. Così vedremo rispettato il nostro diritto di fare ed essere ciò che scegliamo, al tempo stesso riconoscendo agli altri i medesimi diritti e ponendo fine
alla complessità che oggi ci opprime. Non ci servono leggi, quando abbiamo il livello di amore e rispetto di cui parlo. Non ci servono leggi che dicano che non possiamo uccidere, perché una cosa del genere diventerebbe non solo inattuabile, ma persino impensabile.

Lo stesso dicasi per gli abusi sui bambini, sull’ambiente e via dicendo. L’amore e il rispetto non hanno bisogno di leggi perché sono in grado di auto- gestirsi, e lo fanno grazie a voi. Ma, al livello odierno di coscienza collettiva, è possibile mettere in atto anche uno soltanto di tali proponimenti? No di certo. “Nessun problema può essere risolto con lo stesso livello di consapevolezza che l’ha creato”. Così come una realtà non può essere trasformata dallo stesso livello di consapevolezza che l’ha resa schiava.

Deve avvenire un mutamento nella coscienza, un risveglio verso un nuovo punto d’osservazione, oltre le dimensioni del “me”, del “mio”, e dell’“io”. Ma ci stiamo arrivando, oh, se ci stiamo arrivando, e se non sarò ancora qui per vederne la piena realizzazione, ci riusciranno i miei figli e i miei nipoti. La nascita di questo mutamento, insieme al trapasso della vecchia realtà, sa-

rà estremamente dolorosa; talvolta, per alcuni, quasi schiacciante, ma alla fine
ne sarà valsa la pena. Per tutti noi, la sfida più grande in questo momento di transizione consiste non soltanto nel parlare, ma anche nel mettere in pratica ciò che diciamo.
Come esseri umani abbiamo sviluppato un mirabile dono per l’auto-illusione e siamo semplicemente geniali nel convincerci che ciò che crediamo sia giusto per noi è anche giusto per il bene universale. È giunto il momento di essere onesti con noi stessi.

Risvegliarsi al potere dell’amore è una cosa – esprimerlo, quando la sua realtà va in contrasto con la realtà corporea, è un’altra. Soltanto quando affronteremo la scelta tra ciò che sappiamo essere giusto e ciò che pensiamo sia giusto per noi in quel dato momento, potremo confermare se l’amore è la nostra guida, e non soltanto uno slogan che va proclamato ma non messo in atto. E comunque dobbiamo affrontare scelte del genere tutto il giorno, tutti i giorni, quindi lo sapremo presto, vero?

RELIGIONE,“ISTRUZIONE”, GUERRA E OCCIDENTALIZZAZIONE…
COME GLI ILLUMINATI HANNO CONQUISTATO L’ORIENTE

Salve a tutti…
Sono appena tornato da un giro di conferenze in Giappone che ha riscosso molto successo, e ho avuto alcune interessanti conversazioni sugli Illuminati e sull’assoggettamento della cultura e del sapere orientali. Ancora una volta, ecco rivelarsi l’ormai familiare modello di conquista globale che ha abbracciato così tanti secoli, e che in questi primi anni del 21° secolo sta giungendo alla piena e programmata realizzazione. Così come in tutto il resto del mondo, anche in Giappone ho ritrovato lo stesso schema, a
partire nientemeno che dai Gesuiti, che nel 16° secolo tentarono di infiltrarsi
nella cultura tradizionale di quel popolo. L’Ordine dei Gesuiti è un’operazione fascista che si cela dietro la maschera del “Cristianesimo”, mentre in realtà è un’elitaria società segreta all’interno della rete degli Illuminati. In tutte le organizzazioni degli Illuminati esistono
due tipi distinti di gerarchia – quella che appare agli occhi del pubblico
e l’altra che agisce nell’ombra e detiene il vero potere.

Questo principio si applica anche alla Chiesa Cattolica, che altro non è se non la Chiesa di Babilonia rilocata altrove. Ho già descritto dettagliatamente il modo in cui le credenze, i rituali e i simboli della Chiesa di Babilonia (l’odierno Iraq) vennero semplicemente riciclati sotto altro nome quando le stirpi degli Illuminati si stabilirono a Roma. Non a caso il simbolo dell’Ordine dei Gesuiti è il Sole.

La gerarchia “di facciata” sostiene di promuovere il Cristianesimo, la religione di Stato di Roma introdotta come tale da Cesare Flavio Costantino, o “Costantino il Grande”, veneratore del sole, il quale impose la dottrina a cui i cristiani devono tuttora credere durante il Concilio di Nicea (vedi anche Nicaea), nel 325 d.C. Fu in quell’occasione che i vescovi cristiani, dietro co-mando di Costantino, risolsero l’insidioso quesito di chi fosse realmente “Gesù Cristo”.

Davvero ingegnoso da parte loro. Tra enormi conflitti e inimicizie essi compilarono il Credo Niceno, con cui vennero imposte le credenze che ancor oggi costituiscono le fondamenta del Cristianesimo. Il Credo includeva anche la versione “definitiva” di ciò che è “Gesù Cristo”: [Noi] crediamo in un solo Signore, Gesù Cristo unigenito Figlio di Dio nato dal Padre prima di tutti i secoli, Dio da Dio, Luce da Luce, Dio vero da Dio vero, generato, e non creato, dalla stessa sostanza del Padre.

Tutte queste verbose e complicate descrizioni (che alla fine non dicevano nulla) di Gesù e della “sua” religione erano un po’ come le leggi pubbliche, che così spesso vengono stilate utilizzando un gergo astruso per rendere più difficile il loro vero significato.

Nel caso del Credo Niceno, l’intento era quello di occultare il fatto che il “nuovo” Cristianesimo non era altro che il vecchio culto babilonese del dio e della dea Sole. L’élite più ristretta ne era a conoscenza, naturalmente – e non voleva che le masse lo sapessero.

Come per tutte le religioni, anche nel Cristianesimo esiste una pubblica facciata sotto forma di chiese e uomini in abito talare, e il “santuario” segreto che conosce tutto questo è soltanto una truffa e segue la “pura” religione satanica di Babilonia. In verità, la forza di controllo che si cela dietro il Cristianesimo non è affatto una religione. È una rete di società segrete che prese vita dal travisamento della progredita conoscenza esoterica insegnata nelle antiche Scuole Misteriche.

Alla congregazione esterna della Chiesa Cattolica viene detto di prendere la Bibbia alla lettera, mentre gli adepti sanno che gran parte di essa è la rappresentazione simbolica di dottrine esoteriche originarie di Babilonia e altrove. Questo vale sia per il Giudaismo nel Vecchio Testamento che per il Cristianesimo

Nell’ambito della Chiesa Cattolica possiamo vedere molto chiaramente le gerarchie interna ed esterna. Una è capeggiata dal Papa, che attualmente è Benedetto XVI, ex membro della gioventù nazista, e dall’esercito di arcivescovi, vescovi e preti sparsi in tutto il mondo. Il loro lavoro consiste nel vendere la versione ufficiale del Cattolicesimo romano, e molti lo fanno credendo effettivamente che ciò che stanno dicendo è vero.

Il “santuario” segreto d’élite è guidato dai Gesuiti e da raggruppamenti ad essi associati, quali l’Opus Dei, i Cavalieri Templari e i Cavalieri di Malta. Sono tutte società segrete che si celano dietro la copertura del Cristianesimo, e la più potente di esse è la Società di Gesù – ovvero, i Gesuiti. I Gesuiti hanno agito con successo e senza dare nell’occhio per secoli, e la vastità della loro manipolazione in tutto il mondo in ambiti quali la religione, la politica, il sistema bancario, gli affari, i media e l’esercito, è emersa soltanto in tempi recenti, e sta tuttora venendo a galla. La Società di Gesù venne creata dall’aristocrazia spagnola nella persona di Ignazio di Loyola, nato la vigilia di Natale del 1491 presso l’omonimo Castello
nella provincia basca di Guipúzcoa, in Spagna.

Loyola e i suoi compagni fondarono l’Ordine dei Gesuiti nel 1537, ed ottennero l’approvazione papale nel 1540. Essi si autodefinivano “Los Alumbrados”, ovvero “Gli Illuminati”. Fin dagli inizi si trattò di una società segreta che obbediva agli ordini degli
Illuminati e agiva per portare avanti l’obiettivo della dominazione globale.

La Chiesa di Roma ne era soltanto il veicolo e la copertura, così com’è ancor oggi; in verità, l’Ordine dei Gesuiti è una rete segreta che opera le proprie manipolazioni abbracciando ampie fasce della società, e non soltanto attraverso la religione.

Nella storia della colonizzazione del mondo, in prima linea troviamo i Gesuiti. Lo sciamano zulu Credo Mutwa parla spesso del ruolo giocato dai Gesuiti nella distruzione dell’antica conoscenza e dello stile di vita africani. Essi iniziarono a fare la loro comparsa negli anni precedenti al flusso massiccio proveniente dall’Europa verso l’Africa e portarono con sé la croce cristiana che presto sarebbe divenuta familiare al popolo africano, mentre la loro
cultura tribale veniva demolita in nome di “Gesù” e dell’Impero Britannico. I Gesuiti vengono ricordati in numerose leggende come gli individui con una sola gamba, o “monopodi”, perché a causa delle loro lunghe vesti, spesso davano l’impressione di avere una gamba soltanto. Prendevano di mira i personaggi-chiave della gerarchia tribale e utilizzavano la loro conoscenza della magia nera per farsi considerare delle divinità. Dopo aver “convertito” i capi e le loro famiglie, il resto della tribù li avrebbe seguiti facilmente; questa era la tecnica che i Gesuiti utilizzarono in tutta l’Africa. Chiaramente si trattava di un modello d’azione deciso a livello centrale perché, come ho appreso questa settimana, essi fecero esattamente la stessa cosa anche in Giappone.

Uno dei più intimi amici di Ignazio di Loyola, nonché compagno fondatore dei Gesuiti, era un uomo chiamato Francesco Saverio il quale, come Loyola, apparteneva all’aristocrazia spagnola. A Parigi, i due erano stati compagni di stanza nello stesso collegio, e nella scia della formazione dell’Ordine dei Gesuiti, Saverio viaggiò in lungo e in largo per “diffondere il messaggio cristiano”.

Saverio venne scelto da Loyola come capo gesuita delle missioni che avevano come meta l’Asia; nel 1542 lasciò la sua base in Portogallo e partì alla volta dell’India, della Malesia e delle Spice Islands (Isole delle Spezie) prima di giungere in Giappone, il 15 agosto 1549. In una lettera indirizzata a Loyola, Saverio scrisse:

Ho appreso da fonti sicure che accanto alla Cina c’è un Paese chiamato Giappone, i cui abitanti sono tutti pagani, indifferenti ai musulmani o agli ebrei, e assai bramosi di imparare ciò che non sanno, sia in materia di divino che di naturale, e io ho determinato di recarmi colà quanto prima mi sarà possibile…

Così ebbe inizio lo sforzo da parte degli Illuminati volto ad esercitare il controllo sul Giappone e inglobarne l’unicità in quella caratteristica uniforme e schiavizzante successivamente definita con il nome di “occidentalizzazione”. Per portare a compimento questo piano ci sarebbero voluti parecchi secoli, ma ora gli Illuminati, di fatto, ci sono riusciti. Francesco, scusate, San Francesco Saverio, lavorava sia per conto dei Gesuiti
che della famiglia reale portoghese, per i quali svolgeva le mansioni di “emissario politico”. Come tutti gli agenti degli Illuminati, anch’egli era al servizio di molti “attori” del medesimo programma, perché gli Illuminati attaccano i loro bersagli da svariati fronti per destabilizzare, dividere e dominare. Ad esempio, è ampiamente noto che, insieme al Cristianesimo, i Portoghesi introdussero in Giappone anche la polvere da sparo.

Secondo Ryu Ohta, da molto tempo studioso del programma degli Illuminati per la conquista del Giappone, Saverio riuscì inoltre con grande successo a convertire al Cristianesimo decine di migliaia di Giapponesi. Il piano era sempre lo stesso – servirsi della conoscenza della magia nera e del controllo mentale per prendere di mira la “classe dominante” e coloro che “influenzavano l’opinione pubblica”, che a loro volta avrebbero poi condizionato la popolazione. In seguito, Saverio e i Gesuiti si sarebbero recati anche in
Cina, dove egli morì nel 1552.

Il Giappone e la Cina erano, e sono tuttora, anche se in maniera assai ridotta, vaste biblioteche di quell’antica conoscenza che gli Illuminati desiderano distruggere. A questo scopo, due delle loro armi principali sono state Cristianesimo e “occidentalizzazione”. Inoltre, l’Ordine dei Gesuiti ha giocato un ruolo di primo piano nella guerra “nascosta” al Giappone – innanzitutto con i primi missionari cristiani come Saverio, poi tramite le società
commerciali, le multinazionali e le guerre che sarebbero seguite. Il leader giapponese Toyotomi Hideyoshi si allarmò nel constatare quanto i missionari cristiani e i loro compagni di viaggio, i commercianti stranieri, fossero aggressivi e intolleranti nei riguardi delle credenze e delle istituzioni tradizionali giapponesi, e la sua preoccupazione aumentò quando si rese conto che la stessa “accoppiata” stava colonizzando nazione dopo nazione in nome del Cristianesimo.

Nel 1587 Toyotomi promulgò un editto per espellere i Gesuiti e altri missionari, e in Giappone il Cristianesimo venne ulteriormente soppresso nel 1603, durante il Periodo Edo, quando il Paese si isolò ampiamente dal resto del mondo, ad eccezione di scambi occasionali con gli Olandesi. A quel punto il Giappone tradizionale riuscì ad avere la meglio.
Ma i Gesuiti e gli Illuminati vi fecero ritorno, e nel decennio a partire dal 1850 gli Stati Uniti inviarono Matthew Calbraith Perry e una flotta navale per porre fine a più o meno 200 anni di autosufficienza e isolamento del Paese. Minacciando severe conseguenze, Perry pretese che il Giappone aprisse i propri confini al commercio americano, e da quel momento i giochi furono fatti.

Perry: la diplomazia del pugno di ferro Il 31 marzo del 1854 i Giapponesi firmarono il Trattato di Kanagawa, e per il Giappone fu la catastrofe. L’afflusso di moneta straniera minò alla base la valuta nipponica e causò una grave inflazione. Il sistema governativo giapponese del periodo dell’isolamento giunse alla fine, e al suo posto venne instaurato un
governo occidentale fantoccio – la solita storia che avviene in tutto il mondo. Anche Gran Bretagna, Russia, Francia e Olanda sottoscrissero con il Giappone “trattati iniqui”, che diedero a queste nazioni ben più diritti dei
Giapponesi (vedi il “libero scambio” dei giorni nostri), e gli Stati Uniti costituirono un’ambasciata che ha tuttora un’influenza enorme sulle linee di condotta politiche e finanziarie del Giappone. Se la gente avesse semplicemente
saputo quanto, sarebbe scoppiata una rivoluzione.

Come c’era da aspettarsi, l’invasione “culturale” del Giappone da parte degli Illuminati,
così come per la Cina, coinvolse la tristemente famosa operazione scozzese di narcotraffico nota come Jardine Matheson, che nei miei libri ho citato molte volte. Nel 1859, l’assalto alle tradizioni del Giappone venne considerevolmente portato avanti da un agente della Jardine Matheson, Thomas Blake Glover. Glover fece una fortuna vendendo armi ad entrambe le fazioni coinvolte nelle guerre tra clan nipponici, e fu assai influente nell’incoraggiare l’occidentalizzazione del Paese. La casa che si fece costruire a Nagasaki fu addirittura il primo edificio in stile occidentale del Giappone.

Glover, in combutta con la Jardine Matheson e altri agenti degli Illuminati, manipolò il Giappone perché si adeguasse al modello occidentale dell’industrializzazione e delle conquiste militari, e alcuni membri delle famiglie giapponesi più in vista vennero mandate in Occidente per essere istruiti e indottrinati, non da ultimo alla Oxford University, in assoluto il centro degli Illuminati di maggior spicco per l’istruzione e l’indottrinamento. Come si
legge nel sito web dell’università: Oxford diede il benvenuto ai suoi primi studenti giapponesi nel 19° secolo. Tomotsune Iwakura, terzogenito di Tomomi Iwakura, Ministro
della Destra [o Udaijin, N.d.T.] in Giappone, fu uno dei primi studenti giapponesi di Oxford. Iniziò presso il Balliol College nel 1873 e venne seguito da numerosi altri rampolli dell’élite giapponese.

Ma abbiamo “istruito” anche figlie femmine: Tsuda Umeko, fondatrice della prima scuola privata femminile nipponica di grado superiore, studiò al St. Hilda College di Oxford. L’università ha goduto di stretti legami con la Famiglia Imperiale Giapponese a partire dagli anni ’20, quando sua Altezza Imperiale il Principe Chichibu studiò a Oxford. In tempi più recenti, il Principe Ereditario Naruhito e la Principessa Masako hanno studiato qui.
Ciò che Francesco Saverio e i Gesuiti di allora avevano compiuto su scala decisamente più ridotta, prendendo di mira le menti della classe dominante per influenzare la popolazione, in quel momento veniva ottenuto su vasta scala e il Giappone tradizionale fu rapidamente usurpato tramite l’imposizione della “cultura” degli Illuminati, meglio conosciuta come “occidentalizzazione”.

Come vanta la Oxford University: Abbiamo forti e numerosi legami di collaborazione con una gamma di università, affari e organizzazioni no-profit giapponesi, in discipline che spaziano dall’antropologia e dalla storia alla fisica e alla medicina. Oh, ci scommetto che è così. Nel 20° secolo, il “passaggio del testimone” fu completo e l’autosufficienza
di cui un tempo godeva il Giappone venne sostituita dalla dipendenza dal sistema spietato e crudele del “commercio” mondiale, e su Nagasaki e Hiroshima vennero sganciate due bombe atomiche. Ci è stato detto che ciò si era reso necessario per mettere fine alla guerra, ma ecco invece la duplice, vera ragione:

1. fornire la prova terrificante della devastazione atomica per incrementare il potenziale di paura e manipolazione nella “Guerra Fredda”, programmata già da tempo come seguito della Seconda Guerra Mondiale;

2. distruggere il Giappone e la sua indipendenza in qualunque modo possibile, e permettere l’acquisizione della sua economia e delle sue risorse per pochi centesimi al dollaro.

Nagasaki: il giorno in cui l’“Occidente” conquistò il Giappone La scorsa settimana ho avuto alcune occasioni per ammirare il panorama che abbraccia tutta la città di Tokyo, una vista davvero sorprendente. Persino nelle città americane lo spazio occupato da grattacieli e altri altissimi edifici costituisce un’area relativamente piccola, ma a Tokyo si estende da orizzonte a orizzonte. Sotto molti aspetti il Giappone rivela il suo lato occidentale, nel senso che la cultura tradizionale viene costretta ai margini, di fronte a cartelloni pubblicitari e all’uniformità delle costruzioni in cemento. Sulla strada di ritorno verso l’aeroporto, per un attimo ho visto un bellissimo palazzo giapponese in stile tradizionale in mezzo a vie disposte in linea retta e a edifici in cemento. Il contrasto mi ha colto di sorpresa, mentre osservavo l’equivalente (sotto forma di costruzioni) dell’anima da una parte e
della mancanza d’ispirazione dall’altra. In quell’attimo fugace ho potuto cogliere ciò che gli Illuminati hanno fatto a questo pianeta, e la sua gloriosa eterogeneità di un tempo. Si prende un paradiso e lo si trasforma in un posto schifoso, un luogo in cui è proprio il
“sistema” a richiederci di demolire il pianeta sempre più velocemente in modo da assicurare la sopravvivenza economica (per non parlare del “successo”).

Ci sono persone che finiscono in manicomio anche per molto meno. Ecco qui il Giappone, terra un tempo magica e unica, che annega nello spreco e nasconde il volto all’inquinamento che il suo “miracolo economico” vomita di minuto in minuto. Ecco cos’hanno fatto al nostro pianeta quei venditori d’illusioni, gli agenti degli Illuminati che stanno al governo e nel commercio. Il mondo sta diventando una mono-“cultura” senz’anima, creata ed imposta da maniaci egoisti e crudeli.

I Gesuiti e le società segrete ad essi associati hanno fatto lo stesso in Cina, un’altra terra che abbondava di conoscenza e saggezza, ridotta all’obbedienza attraverso le Guerre dell’Oppio (in cui, ancora una volta, troviamo coinvolta la Jardine Matheson), la rivoluzione “comunista” (organizzata a tavolino) dello spietato capo della massoneria, Mao, e una “occidentalizzazione” ormai talmente avanzata che la Cina è divenuta la nazione che più di
ogni altra consuma risorse e produce inquinamento sul pianeta.
Ma l’obiettivo principale della guerra contro l’Oriente non è quello di battersi a danno della natura, sebbene ciò abbia comunque terribili strascichi. È una guerra alla conoscenza, proprio com’è accaduto in Africa, nelle Americhe e altrove. Il modus operandi è il seguente: sopprimere le fonti di antica saggezza sulla natura della realtà per poi propinare una versione fasulla della “vita” attraverso le religioni, la “scienza” e i mezzi di comunicazione, così da rendere il popolo schiavo dei cinque sensi. Come ho potuto constatare in Giappone la scorsa settimana, grazie al cielo vi sono molte persone il cui cuore e la cui mente stanno iniziando a muoversi ancora una volta e a ricordare chi sono, e molte anime che semplicemente rifiutano di chinare il capo di fronte alla follia che vedono intorno a sé.

Tratto da “E' Tempo di Scegliere - 3 DVD“ di David Icke

News Stefano!

http://translate.google.it/translate?hl=it&sl=ja&u=http://www.jiji.com/&ei=IVJ7TbyXF5DFswb-6bDcBw&sa=X&oi=translate&ct=result&resnum=5&ved=0CEYQ7gEwBA&prev=/search%3Fq%3Djiji%26hl%3Dit%26biw%3D1280%26bih%3D834%26prmd%3Divnsu--------------------------------------------------------------------------------------------------

Giappone: esplosione nella centrale di Fukushima

News Stefano!

http://www.ansa.it/web/notizie/videogallery/mondo/2011/03/12/visualizza_new.html_1557034774.html?

Esplosione alla centrale nucleare giapponese di Fukushima

News Stefano!

"il terremoto in Giappone" SPOSTA l'asse terrestre... O sarà il contrario?

(ASCA) - Roma, 11 mar - Il terremoto del Giappone di questa mattina "avrebbe spostato l'asse di rotazione terrestre di quasi 10 centimetri".
E' quanto emerge da risultati preliminari di studi effettuati dall'Ingv, Istituto nazionale geofisica e vulcanologia, (Melini-Piersanti). L'impatto di questo evento sull'asse di rotazione, spiega una nota dell'istituto, "è stato molto maggiore anche rispetto a quello del grande terremoto di Sumatra del 2004 e probabilmente secondo solo al terremoto del Cile del 1960".

Da dove provengono i raggi X degli ultimi giorni?

Da dove provengono i raggi X degli ultimi giorni?

Quando c’e’ un Flare solare se esso e’ fronte-terra, 8 minuti dopo i raggi colpiscono la terra. Ed e’ per questo che viene mostrata la daylight-zone ovvero la zona “giorno” proiettata sul planisfero. Quello che sta accadendo in questi ultimi giorni, invece, mostra una quantita’ anomala di raggi X di natura Ignota. Nella proiezioe possiamo notare che le zone polari sono entrambe molto colorate… con il polo sud quasi sempre rosso. E’ un Flare? NO. Perche’ nel mese scorso abbiamo notato che il grafico si colorava solo 8 minuti dopo un flare solare e restava colorato per poche ore… ovvero durante il passaggio del flare. Il Flare e’ un treno di radiazioni… non un fronte… il che significa che la radiazione impieghera’ qualche minuto ad attraversare l’orbita terrestre e l’atmosfera impieghera’ qualche ora ad assorbirne gli effetti.
Cosa significa allora?
Quella proiezione NON mostra i raggi X a prescindere… ma solo quelli provenienti dal Sole. Ecco quindi che non avremo MAI un alone azzurro-verde in una zona DIVERSA da quella illuminata dal sole. Ci accorgiamo quindi che c’e’ un’anomalia, oltre che per le zone polari, anche per il fatto che giorno dopo giorno, insistentemente, ad una particolare ora del giorno corrisponde una sorta di “picco” di propagazione di raggi X. Ora che sta “arretrando” giorno dopo giorno. Questo significa che la sorgente e’ sostanzialmente “fissa” rispetto al movimento del nostro pianeta e non coincide con il Sole.
Ma allora… cos’e’?
Purtroppo, ancora una volta, possiamo escludere che sia una sorgente molto lontana… per il fatto che questo “evento” si sta verificando a partire dai primi di Marzo… tu ricordi che e’ iniziato il 7 marzo. Possiamo escludere che si tratti del Sole… perche’, appunto, i raggi X aumentano a prescindere dal verificarsi di Flares e la loro proiezione non e’ “costante” sull’arco delle 24 ore. Ma allora cos’e’? Sono sempre piu’ convinto che Elenin ci nasconde qualcosa. La sua posizione al giorno 4 marzo si e’ trovata all’interno dell’orbita di Giove… quindi potenzialmente “influenzante” il nostro pianeta. Mancano pochi giorni ad un allineamento che a quanto pare sta facendo allertare tutti i governi del mondo… quello del 15 marzo. E ancora non ci sono notizie precise riguardo questa cometa che viaggia ad oltre 80.000 km/h e che e’ stata scoperta solo lo scorso anno.
Staremo a vedere!
Bernardo Mattiucci
Fonte:

http://altrogiornale.org/news.php

Avvistamenti Ufo durante il terremoto in Giappone?


TERREMOTO GIAPPONE, UFO DURANTE LO TSUNAMI?
Durante il terremoto in Giappone nella zona di Sendai è stato avvistato un Ufo. Da una ripresa effettuata da un elicottero che filma lo Tsunami si intravedrebbe un oggetto non identificato. La terribile scossa 8,9 della Richter ha messo in ginocchio il Giappone.
I grattacieli di Tokyo hanno ondeggiato, il panico si è diffuso tra le persone scese in strada per cercare rifugio. E poi l'onda anomala alta 10 metri che si è abbattuta sulle coste del Sol Levante, con mostruosa intensità. Fermati i trasporti, chiuse le centrali nucleari.
Dovremmo interrogarci sul risveglio minaccioso della Terra all'alba del 2012 o ancora prima, al presunto giorno del giudizio del 21 Maggio 2011 oppure va tutto bene e questa è solo una normale successione di eventi?

Esplosione in centrale nucleare, rischio fusione

 

News Stefano!

Fukushima 1

Fukushima 1

Tokyo, 12-03-2011

L'esplosione alla centrale di Fukushima in Giappone nell'impianto num.1 è stata molto più potente delle iniziali stime, al punto che si sarebbe polverizzata la gabbia di esterna di contenimento di uno dei reattori. Lo riferisce la Nhk. Uno dei quattro edifici che compongono la centrale è stato distrutto.

La conferma è venuta dal confronto di due foto pre e post terremoto-tsunami: dalla seconda è del tutto scomparsa la grande gabbia più esterna di contenimento, fatta di cemento.
Molti dipendenti sarebbero rimasti feriti nell'esplosione, mentre Tepco, il gestore dell'impianto, parla solo di 4 persone.
Tutta da chiarire la dinamica degli eventi. Citando fonti del ministero dell'Economia e Industria (Meti), la tv fa risalire l'esplosione alle 16.00 locali (le 8 in Italia). Un esperto di nucleare non ha escluso l'opzione di esplosione 'intenzionale'.

La televisione di Stato giapponese sta mostrando le immagini del fumo bianco che si leva dal reattore. Secondo l'emittente, la radioattività nell'impianto è 20 volte superiore a quella normale. Non sono note le cause dell'esplosione.

Tv agli abitanti di Fukushima: chiudetevi in casa
La televisione pubblica giapponese Nhk ha invitato coloro che abitano nelle zone vicine alla centrale nucleare di Fukushima, oltre la zona già evacuata, di tapparsi in casa e chiudere le finestre. La tv ha anche consigliato gli abitanti della zona vicino alla centrale nucleare di proteggersi contro le radiazioni. Secondo gli esperti, è necessario coprirsi naso e bocca con asciugami bagnati e lavarsi le mani non appena rientrati in casa. La gente deve inoltre evitare verdure, altri cibi freschi e acqua del rubinetto, prima del via libera delle autorità.
Dei 55 reattori nucleari in funzione in Giappone in 17 siti, sono 11 quelli interessati dal violento sisma che ieri ha colpito il Paese.
Sono oltre 215.000 le persone fatte sgomberare ieri dopo il violento sisma e lo tusnami che hanno colpito il nord-est del Giappone. Di queste, oltre 100.000 sono della prefettura di Fukushima, dove è stato emesso l'ordine di tenersi a un raggio di 10 chilometri dalle due centrali nucleari presenti nell'area.
Un membro della commissione nazionale per la sicurezza nucleare, Ryohei Shiomi, ha detto che le autorità stanno verificando se siai  avvenuto un crollo nell'impianto di Fukushima1, che ha perso la sua capacità di raffreddamento a seguito del forte sisma di ieri e del successivo tsunami. Shiomi ha detto che anche nello scenario peggiore, non ci dovrebbero essere rischi per l'uomo oltre un raggio di 10km.
La maggior parte dei 51.000 abitanti che vivono entro tale raggio sono stati evacuati. Questa mattina il Governo ha dichiarato lo stato di emergenza per cinque reattori nucleari e due centrali elettriche dopo che alcune unità hanno perso la capacità di raffreddamento. Circa 3.000 persone in un raggio di tre chilometri dell'impianto sono state immdiatamente invitate a lasciare le loro case, ieri, dopo il riscontro dei problemi nell'impianto di Fukushima 1 ma nel giro di poche ore la zona di evacuazione è stata più che triplicata a 10 chilometri dopo che le autorità individuate otto volte i livelli normali di radiazione al di fuori della struttura e 1.000 volte oltre il normale all'interno di Unità 1 della sala di controllo. Il governo ha dichiarato lo stato di emergenza per l'unità di Daiichi - per la prima volta in un impianto nucleare nella storia del Giappone. Ma più tardi, la Tokyo Electric Power Co., che gestisce i sei-reattori delll'impianto Daiichi nel nord-est del Giappone, ha annunciato di aver perso la capacità di raffreddamento in un secondo reattore al vicino impianto di Fukushima Daini o Fukushima 2.
Il Governo ha subito dichiarato stato di emergenza per entrambe le unità, anche se l'Agenzia per la sicurezza nucleare del Giappone ha detto che la situazione era più grave presso l'impianto Fukushima Daiichi 1, dove la pressione era salita al doppio di quello che è da considerare il livello normale. L'Agenzia internazionale dell'energia atomica ha detto in un comunicato che i generatori diesel che normalmente avrebbero mantenuto i sistemi di raffreddamento funziona a Fukushima Daiichi erano fuoti uso per l'inondazione causata dallo tsunami.
Sono 703 le persone che hanno perso la vita a causa del sisma e dello tsunami che ieri hanno colpito il Giappone. Il bilancio provvisorio delle vittime si basa sui dati
forniti dalla polizia e su un conteggio della France presse.  

http://www.rainews24.rai.it/it/news.php?newsid=150892

Autoreverse: addendum

Autoreverse: addendum

video

Tratto dalla trasmissione radiofonica Deejay Chiama Italia - 11.03.11

Nel precedente post (ottavo paragrafo), avevo sottolineato l' importanza del numero 11, associato alle colonne d' ercole ed al raggiungimento di un nuovo mondo. Come nota lo Speaker, Tokyo è dall' altra parte del globo rispetto a New York. l' 11 Marzo è dall' altra parte del Calendario Rispetto all' 11 Settembre. è vero, pensandoci un pochino si notano delle cose che di primo acchito non si notano. Nella figura sotto è possibile notare come Anche la posizione del Nodo Lunare Nord sia speculare nelle due date. 11.09.01 - 11.03.11.

Il nodo lunare nord nell' astrologia rappresenta il "Cammino Karmico".

A differenza delle altre catastrofi naturali avvenute ultimamente come l' alluvione Pakistana dei 14 Milioni di sfollati, o come il temibile terremoto di Haiti, l' avvenimento di oggi è un avvenimento di matrice mediatica ed "economico-emotiva". Nei casi citati sopra, la catastrofe punì i poveri generando povertà concreta: malattie, sfollati a milioni, diverse migliaia di morti e feriti.. In questo caso, lo Tsunami Giapponese "punirà" il sistema economico mondiale, il mondo della finanza.. proprio come accadde nel 2001. Come viene notato nei TG, il livello di allerta per la popolazione nipponica, in questo momento è Arancione, ovvero entro il migliaio di morti, ma il livello di allerta economico è Rosso. Si stimano un miliardo di dollari di perdite materiali, solo in un giorno, senza considerare i pesanti tonfi delle Borse Mondiali.. esattamente come successe con gli attentati dell' 11 Settembre 2001.. gli USA erano ai tempi la prima potenza economica mondiale, il Giappone fino a qualche mese fa era la seconda potenza economica mondiale: stiamo parlando dei due paesi emblema del sistema imperante vigente, il primo in occidente, il secondo in oriente..
Coincidentalmente l' 11 Settembre 2001 era Martedì, oggi 11 Marzo 2011 è Venerdì e venere e marte, in qualche modo si completano..

Come avevo scritto precedentemente, tutte le storie mitologico-religiose piu famose cominciano con una Vergine, e lo Zodiaco.. simbolo astromitologico per eccellenza finisce con il segno dei Pesci (segno zodiacale opposto al segno della Vergine), La nostra avventura oltre le colonne di ercole è cominciata l' 11 Settembre 2001, con una Vergine.. quell' avventura cominciata con il terrore proveniente dall' alto in qualche modo si è conclusa oggi, con il terrore sotto i piedi, proveniente dal basso..
L' 11 Settembre 2001, la Luna era in Gemelli 28°, oggi in Gemelli 00°, il simbolo dei Gemelli sono due colonne, le Colonne di Eracle/Ercole.. Secondo Platone, Eracle durante le sue dodici fatiche si recò oltre le Colonne -di Eracle-, il limite estremo del mondo.. per approdare ad Atlantide, il regno situato ai confini del mondo (interpretazioni alternative e meno autorevoli del mito suggeriscono che eracle si recò da Atlante, per approdare al nuovo mondo.. il messaggio comunque non cambia). Chiaramente Le Colonne di Eracle dell' era moderna rappresentavano il limite di un mondo che sta diventando sempre piu obsoleto, per questo dovevano essere abbattute in quel fatidico Martedì 11 Settembre 2001, per aprire il fantomatico stretto di Gibilterra e permetterci di approdare al nuovo mondo.. [thesynonpticon.blogspot.com] Oltre le Colonne, oltre il mondo conosciuto, c'è sempre la speranza di trovare terre migliori, più ricche.[wikipedia.org]
La lezione che si evince da queste due tragedie è pressochè identica, Le Twin Towers erano il cuore pulsante dell' economia occidentale, sono state senza meno uno degli edifici più sorvegliati di tutti i tempi, nessuno si sarebbe mai aspettato un' attentato terroristico nel cuore pulsante del Sistema Capitalistico Imperante, eppure è successo.. Oggi, in Giappone, la nazione più preparata del mondo ad evenienze sismologiche si è trovata di fronte a qualcosa di inarrestabile, il legame filosofico tra le due cose è la fragilità dell' odierno sistema che non è ne perfetto, ne inattaccabile. è un illusione costruita a dovere, e quando si comprende questo è possibile oltrepassare le restanti chiacchiere di settore, complotti? sincronicità? eventi sovrannaturali? o per farla tragicomica.. casualità, coincidenze? Non lo so.. però so che tutto ha un senso preciso, chi non è in grado di comprenderlo, o per lo meno di intuirlo, beh...
* Chi ha intenzione di commentare, può farlo seguitando sul post di riferimento, Autoreverse.
VIDEO-AUDIO AL LINK:
http://thesynopticon.blogspot.com/2011/03/autoreverse-addendum.html

Terremoto in Giappone C' è un misterioso messaggio di Fulford che vi presentiamo. Osservando il grafico di Haarp si vede in effetti un forte impulso magnetico proprio nell' ora del terremoto. E si parla anche del New Madrid

New 11-03-2011 Terremoto in Giappone C' è un misterioso messaggio di Fulford che vi presentiamo. Osservando il grafico di Haarp si vede in effetti un forte impulso magnetico proprio nell' ora del terremoto. E si parla anche del New Madrid
Giapponese! Svegliati! (Origine di Benjamin Fulford)
Speciale bollettino: l' attacco Terremoto in Giappone è nato nel New Mexico e Nevada,la linea di faglia New Madrid Stati Uniti il prossimo obiettivo.
L'orribile attacco con l' arma terremoto in Giappone, con conseguente tsunami con onde di 10 metri che ha investito gran parte della costa del Giappone provenivano da elementi deviati del governo degli Stati Uniti situato in basi sotterranee in New Mexico e Nevada, secondo fonti del Pentagono e della CIA.
Il prossimo obiettivo sarà la linea di faglia New Madrid nel Sud-Ovest degli Stati Uniti, in base alle minacce provenienti dalla fazione nazista George Bush senior del governo americano.
Gli Stati Uniti si suppone siano un alleato del Giappone, chiediamo che inviate immediatamente uomini con carri armati e cannoni per prendere queste basi e arrestare questi furfanti colpevoli di genocidio. Tu sai chi sono e sai dove sono, è necessario agire o il tuo popolo sarà la prossima vittima.


http://www.lanuovaumanita.net/aggiornamenti.html

IL CAMBIAMENTO DELLA TERRA

IL CAMBIAMENTO DELLA TERRA

Edgar Cayce e il cambiamento della terra

Stabilito questo aspetto di fondamentale importanza per decidere il grado di validità da attribuire alle previsioni ancora in sospeso, iniziamo con il sottolineare che di tutte le profezie millenariste esistenti – comprese quelle più antiche di Maya, Hopi, Cherokee di cui si è parlato all’inizio di questo lavoro – quelle di Cayce sono di gran lunga le più complete, articolate e coerenti. Egli dedica molta attenzione alle trasformazioni che sarebbero iniziate nel terzo millennio, o, più precisamente, a partire dall’anno 1998, da quelle sociali e geopolitiche a quelle naturali e geologiche. Si tratta di un insieme articolato di profezie che possiamo chiamare, con le sue stesse parole, il cambiamento della Terra, che non si limita al piano esteriore ma comprende anche quello spirituale.

Secondo Cayce, infatti, il rinnovamento spirituale portato dal terzo millennio sarà caratterizzato soprattutto dal ritorno del Cristo sulla Terra.

Le profezie di Cayce del cambiamento della terra indicano per l'umanità una svolta fondamentale, in tutto e per tutto paragonabile alla venuta di Cristo all’inizio della nostra epoca; un evento previsto, peraltro, da altri veggenti e profeti.

In questa complessa visione profetica del nostro futuro – che possiamo considerare la profezia per eccellenza di Cayce – sono identificabili quattro elementi:
1-I cambiamenti geologici della Terra
2-L’apertura della Hall of Records
3-L’avvento della coscienza Cristica
4-Il ritorno del Grande Iniziato
I cambiamenti geologici

Anche se non cita mai espressamente nei suoi reading la fatidica data del 2012, Cayce indica con chiarezza che il primo decennio del nostro secolo avrebbe ripercorso la situazione del primo dopoguerra fino al disastro economico del ‘29. Mercati e benessere in calo, economie al collasso, disoccupazione in aumento, confusione politica e tumulti popolari, questi gli scenari annunciati da Cayce per gli anni 2000-2010, con, negli anni successivi, un numero crescente di persone che si troveranno in serie difficoltà anche rispetto a problemi basilari di sopravvivenza.

Ma, oltre agli aspetti economici e sociali, Cayce afferma espressamente che la Terra, nei primi decenni del XXI secolo, “dovrà cambiare un’altra volta” da un punto di vista fisico e geologico, provocando una serie di catastrofi naturali che culmineranno in uno spostamento dell’asse terrestre, prima di assestarsi nuovamente. Questi ‘cambiamenti’ appartengono a cicli cosmici e fanno parte della storia umana; gli Egizi li chiamavano i Cicli di Benu mentre per i Greci erano i Cicli della Fenice; Cayce afferma ripetutamente che “…quando la Terra dovrà nuovamente cambiare” lo farà sicuramente; quello che conta è pertanto prepararsi agli eventi.

Il 1998 secondo Cayce è una data fondamentale: a partire da essa ci si deve aspettare una svolta significativa nella storia umana con il ripetersi di eventi analoghi a quelli che hanno portato alla distruzione di Atlantide 12.500 anni fa, preceduti o accompagnati dalla riapertura della Hall of Records, o Sala delle Testimonianze, e seguiti da un secondo ritorno del Cristo - che in questo modo dimostrerà la propria immortalità, realizzando le promesse fatte 2000 anni fa - e dalla comparsa di quello che Cayce definisce un “Grande Iniziato”. Nelle indicazioni di Cayce l’apertura della Hall of Records è di fondamentale importanza in quanto il suo contenuto potrà confermare le sue rivelazioni – compresa la vicenda di Atlantide - mettendo allo stesso tempo in guardia l’umanità su quanto starà per accadere in termini di cambiamento della Terra, garantendo così la prosecuzione della civiltà. Il “Grande Iniziato” di cui parla nei suoi reading dovrà aiutare il genere umano ad uscire dalla fase distruttiva causata dallo spostamento dell’asse terrestre, verso un nuovo sistema sociale e politico.

Vediamo ora questi ‘cambiamenti’ più nei dettagli. Cayce sostiene che il brusco slittamento dei poli terrestri, nella prima parte del XXI secolo, sarà provocato da un improvviso spostamento della crosta terrestre.

Le conseguenze saranno catastrofiche; si assisterà alla distruzione del Giappone, con una parte delle terre che scompariranno nel mare, nuovi territori emergeranno sia nell’Atlantico che nel Pacifico, mentre Poseidia sarà una delle prime parti di Atlantide a riemergere dalle acque. Sia nel Pacifico del Sud che nel Mediterraneo, in particolare nell’area dell’Etna, sprofonderanno ampie superfici di terra. Il mare trasformerà le terre che ancora rimarranno emerse: la parte settentrionale dell’Europa cambierà repentinamente. Grandi cambiamenti riguarderanno anche l’America, a partire dalla costa atlantica, New York, Connecticut e parti del New England. Los Angeles e San Francisco saranno in buona parte distrutte, ancora prima di New York. Intere zone della costa orientale di New York, e la città stessa, spariranno in una successiva generazione. Il sud della Carolina e della Georgia verranno sommerse ancora prima di New York e le acque dei grandi laghi si riverseranno nel golfo del Messico. La terra si frantumerà in molti luoghi. Si registrerà un mutamento nell’aspetto delle coste nella Groenlandia settentrionale, mentre nuove terre emergeranno al largo del mar dei Caraibi. L’America del Sud sarà scossa da un estremo all’altro ed emergeranno nuove terre al largo della Terra del Fuoco.

Nelle parole di Cayce: “Quanto ai cambiamenti materiali… come è stato dato nei tempi antichi, il sole sarà oscurato e la terra si spezzerà in diversi punti. La terra verrà disintegrata nella parte occidentale dell’America. La maggior parte del Giappone sarà sommersa. La parte settentrionale dell’Europa cambierà in un batter d’occhio. Emergeranno delle terre al largo della costa orientale dell’America. Vi saranno sconvolgimenti nell’Artico e nell’Antartico che produrranno l’eruzione di vulcani nelle aree torride, e ci sarà allora lo spostamento dei poli - in modo che dove c’era un clima freddo o semi-tropicale ci sarà un clima più tropicale, e cresceranno il muschio e le felci”.

(As to the material changes...as has been given of old, the Sun will be darkened and the Earth shall be broken up in divers places...The Earth will be broken up in the western portion of America. The greater portion of Japan must go into the sea. The upper portion of Europe will be changed as in the twinkling of an eye. Land will appear off the east coast of America. There will be the upheavals in the Arctic and in the Antarctic that will make for the eruption of volcanos in the Torrid areas. And there will be shifting then of the poles – so that where there has been those of a frigid or the semi-tropical will become the more tropical, and moss and fern will grow). [3976-015]

Come si è detto, il processo di slittamento dei poli terrestri - iniziato all’incirca nel 1936 - sarà analogo a quello del 10.500 a.C., che portò alla terza distruzione, quella finale, di Atlantide. Ma le distruzioni che “necessariamente avranno luogo” condurranno, a dire dello Spirito-guida di Cayce, ad una vera e propria rigenerazione dell’attuale cultura, guidata da un gruppo di leader paragonabile a quello dei Sette Saggi o Shemsu-Hor dell’antica Atlantide.
L’apertura della Hall of Records

Di Hall of Records ve ne sono tre, ci dice Cayce, una nello Yucatan, una nell’isola sommersa di Poseidia ed una in Egitto, ai piedi della sfinge.

Quest’ultima è all’interno di un labirinto – nel quale vi sono piramidi, sale, templi e tombe - cui si accede da un passaggio sepolto vicino alla zampa anteriore destra della sfinge, che conduce ad una sala sigillata in cui si trovano, incise su tavole di pietra, le testimonianze sacre di Atlantide, in grado di rivoluzionare interamente la storia dell’umanità così come oggi la conosciamo.

Ed è questa riapertura – prevista nei primi decenni del nostro secolo ed affidata ad una reincarnazione di Hept-supht – a rappresentare, nelle profezie di Cayce, un punto nevralgico della sua attività chiaroveggente, in quanto da essa dipenderà la possibilità per una gran parte del genere umano di salvarsi. Le testimonianze che verranno svelate contengono l’intera narrazione della storia delle antiche culture scomparse, compresa quella atlantidea, nonché le vicende delle prime due dinastie egizie con tutte le vicende dell’edificazione delle piramidi. Ma non vi sono solo tavole di pietra nella sala sigillata di cui ci parla Cayce, ma altresì strumenti musicali e manufatti tecnologici in grado di testimoniare il grado di sviluppo di quegli antichissimi tempi.

Sarà proprio questo evento a consentire al Grande Iniziato di indicare con oggettività all’umanità la sua origine e la sua storia, aiutandola a riprendersi dal periodo di grande confusione e disastri che Cayce chiama Great Leveling, il Grande Livellamento, e conducendola verso una cultura unitaria che fonderà i diversi messaggi delle religioni nel corso della storia.

In ogni caso emerge dai reading che la scoperta delle testimonianze di Atlantide contenute nella Hall of Records potrà aver luogo solo quando il cambiamento della Terra sarà prossimo o già iniziato, a partire dall’anno 1998.
L’avvento della Coscienza Cristica

Il Cristo – che è stato il primo a vincere la morte e dunque a mostrare agli uomini l’immortalità - tornerà ad essere percepibile a molti allorché si verificheranno i cambiamenti della Terra. Egli contribuirà in tal modo al processo di rinascita della civiltà, mostrando a tutti la realtà del Mondo Spirituale e la propria immortalità.

Questa possibilità – ci dice Cayce - è iniziata nel periodo tra il 1938 e il 1958, mentre a partire dal terzo millennio saranno sempre di più gli uomini, in ogni parte del mondo, che Lo vedranno.

Afferma Cayce: “Quindi, Egli è venuto in tutte le epoche quando si è reso necessario che la comprensione venisse centrata in una nuova applicazione dello stesso pensiero:”Dio È Spirito e cerca quelli che lo venerino nello spirito e nella verità! Quindi, quando la via è preparata da coloro che hanno fatto e fanno i canali per l’ingresso, possono venire sulla terra quelle influenze che salveranno, rigenereranno, risusciteranno... Avete visto il Suo Spirito nei leader in tutti i campi di attività, nelle isole del mare, nel deserto, in montagna o nelle varie attività di ogni razza, ogni colore, ogni attività di ciò che ha prodotto e produce contesa nella mente e nel cuore di coloro che dimorano nella carne”.

(Then, He has come in all ages when it has been necessary for the understanding to be centered in a new application of the same thought, "God IS Spirit and seeks such to worship him in spirit and in truth!" Then, as there is prepared the way by those that have made and do make the channels for the entering in, there may come into the Earth those influences that will save, regenerate, resuscitate, ...Ye have seen His Spirit in the leaders in all realms of activity, whether in the isles of the sea, the wilderness, the mountain, or in the various activities of every race, every color, every activity of that which has produced and does produce contention in the minds and hearts of those that dwell in the flesh). [5749-005]

E ancora, alla domanda se Gesù il Cristo si presentasse su un particolare piano o se si manifestasse sulla terra sul piano fisico, lo sleeping prophet risponde: “Come è stato dato, tutta la potenza nei Cieli, nella terra è stata data a Lui il Vincitore. Quindi Egli permea di Sé lo spazio, la forza che agisce nell’entità individuale attraverso la fede, la fiducia. Come Entità Spirituale. Pertanto non come corpo sulla Terra, ma potrà giungere a Lui chi vuole essere uno con Lui ed agisce con amore per rendere ciò possibile. Poiché Egli tornerà così come lo avete visto partire, nel corpo da Lui occupato in Galilea. Nel corpo che Egli ha formato, che venne crocifìsso sulla croce e risorse dalla tomba, che camminò sulle acque…”
(Is Jesus the Christ on any particular sphere or is He manifesting on the Earth plane in another body?

As just given, all power in heaven, in Earth, is given to Him who overcame. Hence He is of Himself in space, in the force that impels through faith, through belief, in the individual entity. As a Spirit Entity. Hence not in a body in the Earth, but may come at will to him who WILLS to be one with, and acts in love to make same possible. For, He shall come as ye have seen Him go, in the BODY He occupied in Galilee. The body that He formed, that was crucified on the cross, that rose from the tomb, that walked by the sea..). [5749-4]
Il ritorno del Grande Iniziato

Il ritorno del Grande Iniziato è destinato ad accompagnare la nascita del ‘Quinto Mondo’. Cayce ha sempre sostenuto che l’unico modo per uscire pacificamente dal Great Leveling, sarà grazie all’avvento della Coscienza Cristica. Si presenteranno dei precursori ed annunciatori di questo nuovo tipo di coscienza che si dovrà manifestare nel mondo.
Dovranno ritornare a giocare un ruolo importante le antiche dottrine esoteriche e gnostiche del Cristianesimo primitivo; la meditazione e la Via interiore costituiranno canali essenziali per entrare in contatto con il Mondo Spirituale. La missione del grande Iniziato sarà quella di spazzare via le opinioni di molti profeti e religioni, riportando le diversità esistenti ad un’unica origine.

Un reading del 1933 afferma:"Ciò è stato promesso dai profeti e dai saggi antichi: il tempo, e il mezzo tempo, è trascorso in questi giorni e si è compiuto in questa generazione; presto riapparirà sulla terra colui che chiamerà tutti a raccolta, invitandoli a preparare la Sua venuta in terra. Poi giungerà il Signore, così come lo avete visto un tempo".
(That as has been promised through the prophets and the sages of old, the time - and half time - has been and is being fulfilled in this day and generation, and that soon there will again appear in the earth that one through whom many will be called to meet those that are preparing the way for His day in the earth. The Lord, then, will come, "even as ye have seen him go) [262-49].

Il Grande Iniziato cui si riferisce Cayce è identificabile nella figura di Gesù di Nazareth, Maestro spirituale destinato ad accogliere l’Entità Cristica nel battesimo del Giordano. In un reading del 1932 Cayce entra più nel dettaglio su questa profezia. Alla domanda se gli eventi del cambiamento della Terra siano registrati all’interno delle Piramidi, egli afferma:”In questa stessa Piramide, il Grande Iniziato, il Maestro, conseguì il più alto grado dell’iniziazione della Fratellanza insieme a Giovanni, il Suo precursore. Come è indicato in quel periodo in cui si mostra l'entrata in quella terra che fu riservata e promessa a quei particolare popoli allorché furono scacciati - e come si vede in quella parte in cui è descritta la rivolta dopo l'ascesa di Serse, che era venuto come un liberatore da una terra o da una lingua sconosciuta, e ancora qui si vede che questo accade con l'entrata del Messia in questo periodo: l'anno 1998.

(In this same pyramid did the Great Initiate, the Master, take those last of the Brotherhood degrees with John, the forerunner of Him, at that place. As is indicated in that period where entrance is shown to be in that land that was set apart, as that promised to that peculiar peoples, as were rejected - as is shown in that portion when there is the turning back from the raising up of Xerxes as the deliverer from an unknown tongue or land, and again is there seen that this occurs in the entrance of the Messiah in this period – 1998). [5748-5]

CONCLUSIONI

Il secolo appena iniziato, dunque, sarà, secondo Cayce, il culmine di un ciclo che dura da centinaia di migliaia di anni. Un ciclo che, se non compreso, non consentirà di capire il segreto della storia umana secondo il quale le cicliche distruzioni di Atlantide furono dovute ad altrettanti Cambiamenti della Terra, vale a dire a ripetuti spostamenti dei poli e quindi dell’asse terrestre. Eventi questi che determinarono sia la scomparsa del continente atlantideo che la nascita della cultura egizia e la fondazione della Hall of Records.
Tutti questi avvenimenti – come si è accennato in queste pagine – sono pertanto in relazione con dei cicli di cambiamenti della Terra che, se pur “devono necessariamente avere luogo” non hanno tuttavia – legati come sono al manifestarsi di una serie di fattori molto complessa - delle scadenze temporali precise come quelle delle profezie millenariste legate al calendario Maya ed al 2012.

Cayce parla espressamente di cambiamenti “graduali, non di cataclismi improvvisi”, a partire dal 1998 – anno di passaggio dalla costellazione dei Pesci a quella dell’Acquario - che proseguiranno nei primi decenni del nostro secolo. Ad oggi sono molti gli eventi esteriori che stanno dando ragione a Edgar Cayce. Solo alcuni elementi: dal 1936 ad oggi è accertato lo slittamento dell’asse terrestre come profetizzato da Cayce; i fenomeni vulcanici, dai tropici all’Artico, sono più che raddoppiati, passando dai 2000 giorni di eruzione del 1950 agli oltre 4000 del 1993, fino ai 13.000 del 1998; stesso discorso vale per i terremoti che, a partire dal 1958, hanno subito una accelerazione senza precedenti sia a livello numerico che di intensità; infine, si è assistito ad un crescendo di anomalie nel campo magnetico terrestre negli anni 1936-2000.

Come è noto, poi, il devastante terremoto del 26 dicembre 2004 al largo di Sumatra ha provocato un ulteriore slittamento della crosta terrestre, avvicinando di 30 metri Sumatra al continente indiano ed uno spostamento dell’asse terrestre; da allora la frequenza di terremoti di entità elevata ha continuato ad intensificarsi, come abbiamo dolorosamente sperimentato recentemente anche nel nostro Paese. Per la cronaca, dal 2000 in poi i terremoti superiori ai 4 gradi di magnitudo sono passati dai 9513 nel 2000 ai 10.868 nel 2003, fino ai 15.761 nel 2005 e 14.243 nel 2008 (fonte: http://neic.usgs.gov/neis/eqlists/eqstats.html)
La crisi finanziaria internazionale del 2008 e la conseguente depressione – anche esse ampiamente previste da Cayce – nonché la situazione di instabilità sociale che potremmo avere di fronte a partire dai prossimi mesi, sono tutti elementi che, insieme alle previsioni sugli eventi geologici, sembrano confermare l’affidabilità delle profezie ancora ‘pendenti’ di Cayce.

Se così è appare particolarmente importante prepararsi adeguatamente, sia a livello interiore che esteriore, scegliendo, se possibile, di vivere in una zona ‘sicura’ (ve ne sono molte nelle indicazioni di Cayce), tenendo sempre in casa scorte alimentari e di acqua, ma soprattutto cercando di interpretare correttamente gli eventi del mondo circostante. Tra questi ricordiamo che Cayce indica due segnali che, nelle sue parole, dovrebbero anticipare di alcuni mesi l’inizio di sconvolgimenti maggiori: un contemporaneo incremento di attività eruttiva dell’Etna e dei vulcani nel Pacifico meridionale. Una adeguata preparazione interiore ed esteriore a questi avvenimenti può evidentemente rappresentare l’elemento che fa la differenza tra la vita e la morte.

E dopo?

Terminata la fase del Great Leveling, dopo il lungo periodo di cambiamento della Terra – ci rassicura Cayce - nascerà una nuova cultura, il Quinto Mondo.

Come sarà il Quinto Mondo?

Edgar Cayce ci parla di una umanità che si riprende lentamente dai cambiamenti su nuove basi.In un reading del 1944, dopo aver anticipato il crollo del comunismo in Russia, allude alla futura missione spirituale di quel Paese, dove nascerà “la più grande speranza per il mondo”, che indicherà la strada verso una autentica libertà e sicurezza sociali. America e Russia finalmente in accordo saranno artefici di una decisiva trasformazione del modo di governare e di gestire le ricchezze del mondo su base più egalitaria. Ancora più avanti nel tempo, la Cina, una volta superata la parentesi del comunismo e ritrovata la democrazia, darà vita ad una nuova culla del Cristianesimo realmente vissuto nella vita degli uomini.
Cayce sottolinea che l’applicazione individuale dei principi spirituali del Cristo diverrà di massima importanza per il popolo cinese. “Essa [la Cina] un giorno diverrà la culla della Cristianità, realizzata nelle vite individuali degli uomini. Sì, è molto lontano per come l’uomo conta il tempo, ma è solo un giorno nel cuore di Dio - perché domani la Cina si sveglierà.”

http://www.menphis75.com/profezie_maya_2012.htm

http://www.menphis75.com/hercolubus.htm
http://www.menphis75.com/decimo_pianeta.htm
http://www.menphis75.com/verso_il_2012.htm
http://www.menphis75.com/storia_terra_cava.htm
http://www.menphis75.com/la_terra_cava.htm
http://www.menphis75.com/la_terra_cava2.htm
http://www.menphis75.com/mondo_sotterraneo.htm
http://www.menphis75.com/testimonianze_terra_cava.htm
http://www.menphis75.com/abduction_apocalisse_2012.htm
http://www.menphis75.com/appello_agli_abitanti_della_terra.htm